LE OLIMPIADI DEL 1936

Federico Buffa


TieffeTeatro Produzione
di Federico Buffa, Emilio Russo, Paolo Frusca, Jvan Sica
con Federico Buffa e con Alessandro Nidi (pianoforte), Nadio Marenco (fisarmonica) e Cecilia Gragnani (voce)
direzione musicale Alessandro Nidi
costumi Pamela Aicardi
luci Mario Loprevite
regia Emilio Russo e Caterina Spadaro


Le Olimpiadi del 1936 sono state una delle edizioni più controverse della competizione. Le vicende sportive sono vicende di uomini che inevitabilmente scorrono insieme alla Storia. A Berlino nel ‘36 Hitler e Goebbels volevano trasformare le Olimpiadi nell'apoteosi della razza ariana, al contrario, la competizione sportiva diede alla luce simboli luminosi di uguaglianza. Federico Buffa metterà in scena tutto questo attraverso le parole di chi c'era in quei giorni esaltanti e tremendi, con il suo stile narrativo incalzante, con la musica e le canzoni evocative di un'epoca in bilico tra il sogno e la tragedia e con le immagini "rivoluzionarie" di Leni Riefensthal. Le Olimpiadi del 1936 è uno spettacolo che miscela differenti linguaggi teatrali; in scena oltre a Federico Buffa, che interpreta la parte di Wolgang Fürstner, comandante del villaggio olimpico, i musicisti Alessandro Nidi, Nadio Marenco e la giovane cantante Cecilia Gragnani, personaggi evocati dal protagonista nel desiderio di poter rivivere quei giorni e quei luoghi della lontana estate del 1936.


ATTENTI A QUEI DUE

29 DICEMBRE 2010


LUCA BARBAROSSA e NERI MARCORE'

ATTENTI A QUEI DUE

Regia e testi di Luca Barbarossa e Neri Marcorè


Uno spettacolo poliedrico come i suoi protagonisti.
"Attenti a quei due" con Neri Marcorè e Luca Barbarossa sarà sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium il 29 dicembre (in prevendita a partire da giovedì 21 ottobre).
Un attore con il vizio della canzone e un cantautore con il vizio del teatro, complice un'amicizia nata da qualche anno sulla spinta della stessa voglia di divertirsi e di divertire. Uno spettacolo divertente ed indefinibile, sia per il talento di suoi protagonisti che per la voglia di emozionare e di far conoscere al pubblico retroscena ed aneddoti dei loro rispettivi percorsi, tra musica, cinema e teatro.
Un attore comico eclettico ed un cantautore amato e raffinato, partoriscono una strana coppia e dal loro incontro prende corpo un genere che sempre di più di questi tempi mescola suoni e voci, nuove consonanze e nuovi intrattenimenti. Tutti i successi del repertorio di Luca Barbarossa, Giorgio Gaber, Fabrizio De Andrè ed i fantastici personaggi-imitazione di Neri Marcorè, dallo stesso Barbarossa a Minghi, Ligabue, Gasparri, Di Pietro, Casini, Capezzone, Jovanotti ...Ad accompagnarli una band affiatata dal suono molto acustico: Mario Amici alla chitarra acustica, classica e armonica, Stefano Cenci al pianoforte e tastiere, Roberto Polito alla batteria e percussioni, Mauro Formica al basso e Claudio Trippa alla chitarra elettrica.
Un continuo scambio di ruoli, quindi, che mostra al pubblico i due artisti in una veste imprevedibile e sempre nuova; con ampio spazio all'improvvisazione.
Tutto questo rende ogni replica diversa dalle altre. Insomma: attenti a quei due...


Inizio Spettacolo ore 21,00


NOMADI

ANNULLATO


La data bolognese del concerto "Raccontiraccolti" dei Nomadi, in programma al Teatro EuropAuditorium il 14 Dicembre 2010, è stata annullata a causa di un improvviso problema di afonia del cantante del gruppo Danilo Sacco.

Gli spettatori in possesso del biglietto dello spettacolo potranno ricevere il rimborso entro e non oltre DOMENICA 19 DICEMBRE 2010.

Per ottenere il rimborso dei biglietti acquistati sul circuito Charta-Vivaticket è necessario riconsegnare il biglietto dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro Europauditorium in Piazza Costituzione 4 dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 e domenica 19 dicembre eccezionalmente dalle 15 alle 17.

I biglietti acquistati presso i circuiti Banca Popolare dell'Emilia Romagna e TicketOne sono da rimborsare presso il punto prevendita in cui è stato effettuato l'acquisto.

Per informazioni rivolgersi alla biglietteria del Teatro EuropAuditorium dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 tel. 051/37.25.40 o 051/63.75.199



CRISTIANO DE ANDRE'

CONCERTO RINVIATO AL 13 GENNAIO 2014
I biglietti acquistati per il 14 aprile restano validi per il concerto del 13 gennaio 2014.

INTERNATIONAL MUSIC presenta

CRISTIANO DE ANDRE' in
"COME IN CIELO, COSI' IN GUERRA"
TOUR TEATRALE
Inizio Spettacolo - Ore 21,00


Cristiano De André in versione semi acustica, in una nuova rivisitazione del suo repertorio e di quello del grande Fabrizio del quale è ormai divenuto l'unico vero interprete.
Virtuoso polistrumentista (chitarre, violino, tastiere, bouzouki), Cristiano sarà accompagnato dai suoi inseparabili musicisti: Osvaldo Di Dio alle chitarre, Davide Pezzin al basso e contrabbasso, Davide Devito alla batteria e percussioni. Insieme hanno percorso la strada della musica di Cristiano e sul palcoscenico condividono uno spazio rarefatto di suggestioni personali, di atmosfere intime ma anche di musica suonata e grandi aperture all'intero orizzonte deandreiano. In questa nuova avventura musicale Cristiano De André è ormai pronto ad offrire al pubblico una finestra sull'animo di un grande artista, rivelandone insieme l'essenza di uomo.


MAX GAZZE'

Emi Music Italy presentea
MAX GAZZÈ
Sotto casa Tour

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Max Gazzè arriva a Bologna con un'attesa tappa del Sotto casa Tour, canzone di successo presentata durante lo scorso Festival di Sanremo. Il cantautore romano si esibirà nei suoi brani più famosi e in quelli nuovi. Uno degli artisti più conosciuti e apprezzati del panorama musicale italiano da diversi anni, dopo numerosissime collaborazioni con artisti come Alex Britti, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Franco Battiato. Dal suo primo album "Contro un'onda del mare" del ‘96 Gazzè ha sempre fatto live e girato in tour in tutta Italia. Pur passando dai palchi di Sanremo e dei più grandi e conosciuti festival, il cantante è sempre riuscito a rimanere in bilico tra celebrità e spirito underground, facendosi amare da un pubblico eterogeneo per età e per gusti.


LO SCHIACCIANOCI

Balletto di San Pietroburgo


musiche Pyotr Ilyich Tchaikovsky
coreografie Marius Petipa
con i solisti del Corpo di Ballo Saint Petersburg Classical Ballet Tradition


IL 23 NOVEMBRE ALLE ORE 17.30 LO SCHIACCIANOCI FA IL BIS CON UNA NUOVA REPLICA APPENA PROGRAMMATA!

Amore, sogno e fantasia per lo Lo Schiaccianoci, uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica. Le scenografie incantate del Balletto di San Pietroburgo immergeranno gli spettatori nella celebre fiaba di Hoffmann. Per le sue caratteristiche di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un'atmosfera fatata di festa, Lo Schiaccianoci, continua ad ammaliare i bambini e ad incantare i grandi. Per questo è lo spettacolo più rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. Dolciumi, soldatini, alberi di natale, fiocchi di neve, fiori che danzano, topi cattivi, principi azzurri e la conclusione segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, vi preparerà alla favolosa magia del Natale.


RUSSIA ETERNA

Russian National Show Gzhel


Fondato nel 1988 a Mosca, il Russian National Show Gzhel porta in scena un caleidoscopio di danze nazionali esaltando l'antico folklore del popolo Russo, omaggiando al contempo anche i capolavori mondiali della danza tradizionale. Il programma di GZHEL è una personificazione della cultura, tradizioni ed artigianato artistico del popolo russo. Inoltre il repertorio della compagnia si arricchisce continuamente di nuove allestimenti e danze, mantenendo il proprio stile inconfondibile, e fondendo sul palcoscenico le nuove tecnologie multimediali con le idee creative dei propri coreografi.Questo ensemble è unico al mondo che unisce nel suo repertorio tre stili coreutici diversi: folk, balletto e music-hall. Oggi la compagnia è considerata il bigliettino da visita culturale di Mosca, partecipa regolarmente alle celebrazioni ufficiali alla Piazza Rossa, ai concerti al Palazzo dei Congressi del Cremlino, al Programma Internazionale "Giornate di Mosca". 40 artisti in scena, 500 splendidi costumi da alta sartoria, giochi di luce mozzafiato per ricreare miti, canzoni e cerimonie di tutta la Russia e non solo.


RAF TOZZI

LIVE TEATRI


A causa dell'emergenza sanitaria e alla luce delle relative disposizioni governative in tema di salute pubblica, il concerto di Raf e Tozzi, inizialmente previsto il 2 marzo 2020, e già posticipato al 20 maggio 2020, al 17 novembre 2020 e al 16 maggio 2021, è stato rinviato al 24 novembre 2021 (ore 21.00).

I biglietti già acquistati in prevendita rimarranno validi per la nuova data. Ulteriori informazioni QUI


Dopo il tour nei palasport di tutta Italia e l'evento che li ha visti protagonisti lo scorso settembre all'Arena di Verona, Raf e Umberto Tozzi tornano insieme a esibirsi nei teatri. Due repertori indimenticabili, rivisitati a due voci, uniti all'atmosfera intima dei teatri, che si scalderà grazie a una scaletta straordinaria, in cui non potranno mancare i loro grandi successi, da "Gloria" a "Self Control", da "Si può dare di più" a "Cosa resterà degli anni 80", da "Infinito" a "Ti amo", ma anche "Ti pretendo", "Gli altri siamo noi", "Il battito animale", "Immensamente", il loro ultimo brano a due "Come una danza" e molti altri, tra cui la super hit, "Gente di Mare". La loro avventura a due è iniziata nel 2017 quando, all'Arena di Verona, Raf e Umberto Tozzi si sono ritrovati all'anfiteatro in occasione del concerto-evento di Tozzi "40 Anni Che Ti Amo", e travolti dall'entusiasmo hanno deciso di tornare a collaborare, di cantare insieme, di condividere lo stesso palco. A distanza di due anni, i due artisti hanno intrapreso la scorsa primavera un tour nei palasport di tutta Italia che si è concluso il 25 settembre con uno speciale evento all'Arena di Verona.


FATHER AND SON

Claudio Bisio


ispirato a "Gli Sdraiati" e "Breviario comico" di Michele Serra
e con Laura Masotto (violino) e Marco Bianchi (chitarra)
scene e costumi Guido Fiorato
musiche Paolo Silvestri
luci Aldo Mantovani
regia Giorgio Gallione
produzione Teatro dell'Archivolto


"Father and son" racconta il rapporto padre/figlio radiografato senza pudori e con un linguaggio in continua oscillazione tra l'ironico e il doloroso, tra il comico e il tragico. E' una riflessione sul nostro tempo inceppato e sul futuro dei nostri figli, sui concetti - entrambi consumatissimi - di libertà e di autorità, che rivela in filigrana una società spaesata e in metamorfosi, ridicola e zoppa, verbosa e inadeguata. Una società di "dopo-padri", educatori inconcludenti e nevrotici, e di figli che preferiscono nascondersi nelle proprie felpe, sprofondare nei propri divani, circondati e protetti dalle loro protesi tecnologiche, rifiutando o disprezzando il confronto. Da questa assenza di rapporto nasce un racconto beffardo e tenerissimo, un monologo interiore (ovviamente del padre, verboso e invadente quanto il figlio è muto e assente) a tratti spudoratamente sincero. La forza satirica di Serra si alterna a momenti lirici e struggenti, con la musica in continuo dialogo con le parole. La società dalla quale i ragazzi si defilano è disegnata con spietatezza e cinismo: ogni volta che la evoca, il padre si rende conto di offrire al figlio un ulteriore alibi per la fuga.
E' una società ritorta su se stessa, ormai quasi deforme, dove si organizza il primo Raduno Nazionale degli Evasori Fiscali, si medita di sostituire al Porcellum il ben più efferato Sputum, dove non è chiaro se i vecchi lavorano come ossessi pur di non cedere il passo ai giovani o se i giovani si sdraiano perché è più confortevole che i vecchi provvedano a loro.
Comicità, brutalità, moralità sono gli ingredienti di un irresistibile soliloquio che permettono a Claudio Bisio, al suo attesissimo ritorno sulla scena, di confrontarsi con un testo di grande forza emotiva e teatrale, comica ed etica al tempo stesso.


MITICOTANGO

Adrian Aragon e Erica Boaglio


coreografie Adrian Aragon e Erica Boaglio
musiche A. Piazzolla, F. De Andrè, E. S. Discepolo, C. Gardel, M. Mores, J. C. Cobian
danzatori Adrian Aragon e Erica Boaglio e Pasiones Company
Quintetto I Fiori Blu
e con Gloria Clemente (pianoforte), Pietro Sinigaglia (Voce , Corno francese, Percussioni), Matteo Rovinalti (Violino), Davide L'Abbate (Chitarra), Andrea Cozzani (Basso elettrico)
produzione e distribuzione in esclusiva MD Spettacoli

AL TERMINE DELLO SPETTACOLO MILONGA APERTA A TUTTI NEL FOYER DEL TEATRO 


Sulle note dei tanghi più celebri, in un percorso che va da Gardel a Piazzolla passando per le contaminazioni varie che questo genere ha attraversato, il Quintetto i Fiori Blu accompagnato da Adrian Aragon e Erica Boaglio trasporta il pubblico in un emozionante viaggio da Buenos Aires a Parigi, toccando i più celebri brani che hanno fatto la storia del tango.
La musica dal vivo del Quintetto trasporta i ballerini nell'Argentina di inizio secolo, nelle atmosfere fumose e notturne della capitale e dei suoi caffè. Su queste note si dipanano gli incontri delle coppie che in un viaggio immaginario arrivano al Vecchio Continente e ai carrugi di Genova dove la malinconia del "sentimento triste che si balla" viene raccolta dalla voce di De Andrè e dalle sue storie. Mitico tango è una serata indimenticabile di mondi lontani, solitudini che si incontrano e emozioni notturne.

I Fiori Blu - Direzione Pietro Sinigaglia
E' un progetto musicale che unisce la passione e il lavoro di una vita che ha esplorato il territorio del tango e la musica italiana d'autore, nel segno di Fabrizio De Andrè e del suo amico fragile, Luigi Tenco. Tutto comincia da uno sguardo trasversale che quasi per caso cerca di coniugare in una sola musica le sonorità scure, meditative, sensuali ma mai lascive del tango con la raffinatezza del pensiero che si trasforma in parola comune, del comune mortale, tanto cara a De Andrè.
E' l'incontro dell'immortalità, inseguita dal passo lento della milonga notturna, con la mortalità dei vinti cantati e poi risorti nelle canzoni del cantautore, poeta.

Adrian Aragon e Erica Boaglio
Insieme dal 1994, vantano esperienze di altissimo livello nell'ambito del tango e questo ha permesso loro di toccare i massimi vertici della professione. Costantemente impegnati in tournée e seminari in Europa e America Latina, protagonisti assoluti di festival e grandi eventi, ammaliano da tempo le platee di tutto il mondo interpretando come pochi tutta la passione di questo intramontabile ballo.


ROCK THE BALLET

29 NOVEMBRE 2010


AIS PRODUCTIONS OF USA presenta

ROCK THE BALLET
STARRING BAD BOYS OF DANCE

Un creazione di Rasta Thomas


"Rock the Ballet" di Rasta Thomas è uno spettacolo di danza moderno, dinamico, pieno di energia e di grande musica.
A fargli da sfondo un affascinante scenario di proiezioni video create da William Cusick.
"Rock the Ballet" è lo spettacolo perfetto tanto per gli amanti della danza quanto per chi si avvicina al teatro per la prima volta.
Rasta Thomas e i Bad Boys of Dance, sette danzatori per i quali sembra non esistere la legge di gravità, sono capaci di coinvolgere con la loro energia spettatori di ogni età, seducendo il pubblico con le migliori hit dei Queen intrecciate alla voce di Maria Callas, le travolgenti danze d'insieme alternate ai sensuali assoli maschili su musiche di Lenny Kravitz, dei Coldplay, degli U2, ed ancora di Prince e di Michael Jackson.
Lo show è una fusione tra la tecnica del balletto classico e la vitalità dell'hip-hop, del tip-tap, della danza contemporanea e della ginnastica; una mescolanza di stili che mette ben in risalto la passionalità e l'atletismo dei Bad Boys of Dance.
Come dice il coreografo Rasta Thomas «Rock the Ballet ... è il nuovo genere di danza del ventunesimo secolo: il BALLETTO POP».

"Rock the Ballet", prodotto da Mel Howard e Thomas Collien, ha debuttato in Germania, al teatro St. Pauli di Amburgo, nel 2008. Lo show è stato accolto trionfalmente dalle platee di Stati Uniti, Europa ed Australia, realizzando più di 150 show in un anno e conquistando più di 250.000 fan.


Inizio spettacolo ore 21,00



DALLA - DE GREGORI

19 - 20 APRILE 2011


LUCIO DALLA e FRANCESCO DE GREGORI
In
DUEMILAUNDICI
WORK IN PROGRESS


Bruno Mariani - Chitarre
Alessandro Valle - Pedal Steel Guitar
Alessandro Arianti – Tastiere
Fabio Coppini – Tastiere
Guido Guglielminetti – Basso
Gionata Colaprisca – Percussioni
Maurizio Dei Lazzaretti – Batteria
Emanuela Cortesi – Vocalist
Marco Alemanno - Vocalist


Dopo il grandissimo successo della fase estiva del DUEMILADIECI WORK IN PROGRESS TOUR di DALLA DE GREGORI, che ha registrato il tutto esaurito nelle più importanti città italiane, il tour ripartirà dal Teatro degli Arcimboldi di Milano e proseguirà fino al 19 e 20 aprile a Bologna sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium.
Durante i concerti oltre ai loro grandi classici (circa 30 canzoni), Dalla e De Gregori proporranno alcuni brani inediti composti negli ultimi mesi come "Solo un Gigolo'", "Gran turismo" e "Non basta saper cantare", attualmente in programmazione su tutte le emittenti italiane .
Ad affiancarli una band eccezionale. Le scenografie del tour sono firmate da uno dei più grandi artisti contemporanei: Mimmo Paladino.



BEPPE GRILLO IS BACK

16 FEBBRAIO 2011
PALADOZZA


"Beppe Grillo is back", il nuovo spettacolo di Beppe Grillo, arriva a Bologna il 16 febbraio al Paladozza, in prevendita dal 3 gennaio.


Il nuovo spettacolo è magia bianca. Telecinesi, chiaroveggenza, telepatia, teletrasporto sono diventati realtà. I poteri paranormali della Rete sono ormai a disposizione di ognuno.
"Grillo is back" è sempre "work in progress", senza un copione fisso, uno spettacolo in cui tutto può succedere. Due ore per superspettatori che vogliono volare.
Il palcoscenico sarà caratterizzato da un grande schermo, un ciclorama semicircolare che avvolge lo spazio in cui si muove Grillo. Un enorme fondale-display sul quale si formano di volta in volta scritte, concetti, immagini che interagiscono con le sue parole.

Prevendite biglietti presso la biglietteria del teatro EuropAuditorium in Piazza Costituzione 4 a Bologna (apertura dal lunedì al sabato ore 15-19), presso il Circuito VIVATICKET-CHARTA, i punti d'ascolto delle IperCoop, oltre alle prevendite abituali di Bologna.



GIUSEPPE GIACOBAZZI

11 APRILE 2011


Ridens presenta

GIUSEPPE GIACOBAZZI in UNA VITA DA PAVURA

di e con Andrea Sasdelli


20 anni di palchi, radio e tv fino al trionfale approdo a Zelig: Giuseppe Giacobazzi si racconta a teatro.
Nel suo spettacolo l'artista romagnolo prende in esame la società italiana con i suoi eccessi e le sue miserie: dai reality show alla politica, dalla pubblicità ai telegiornali. Risate incontenibili ma anche amare.
Ovviamente fondamentale, poi, è il rapporto con la donna: i problemi cominciati fin da ragazzino si dilatano all'interno della vita di coppia, dal matrimonio alla ristrutturazione della casa senza tralasciare il momento tragico della spesa. Il tutto partendo da un presupposto: la donna è superiore all'uomo.
Ma il riferimento agli stereotipi dell'uomo e ai suoi maldestri tentativi di essere al passo con i tempi è sempre affettuoso.
Una vita da pavura ci mostra un Giacobazzi nel pieno della maturità artistica: sempre travolgente, quasi saggio!


Inizio spettacolo ore 21,00


LA SERATA DEL SORRISO

21 APRILE 2011


Fondata il 19 Ottobre 1973, la Pubblica Assistenza Città di Bologna - Onlus ha come scopi statutari lo svolgimento del servizio di soccorso e trasporto infermi, perseguito operando nel pieno rispetto della dignità della persona sofferente ed al di fuori di ogni logica di lucro, sia nella dimensione quotidiana del servizio, sia in caso di calamità naturali e non, utilizzando l'opera di oltre 300 Volontari che pongono parte del loro tempo libero al servizio della cittadinanza senza remunerazione alcuna.
La Associazione è un' organizzazione con personalità giuridica riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna, non ha scopo di lucro alcuno e non è beneficiata da alcun finanziamento pubblico.

Per incrementare la possibilità di svolgere un sempre maggiore servizio a tutela della cittadinanza e soprattutto nei confronti dei bambini, proprio a loro l'Associazione ha dedicato un intero progetto, il "PROGETTO SORRISO"
Al fine di poter far ulteriormente conoscere il PROGETTO SORRISO e di sensibilizzare così la cittadinanza ad una cultura sanitaria di base, il Consiglio Direttivo ha pensato di organizzare per il prossimo 21 aprile "LA...SERATA DEL SORRISO" uno spettacolo a scopo benefico presso uno dei più attivi teatri bolognesi, il Teatro EuropAuditorium". Questo sarà possibile grazie a coloro che vorranno rendere l'Associazione degna di un supporto materiale, e a quelli che con noi vorranno condividere gli scopi e gli ideali della nostra Associazione.

Il PROGETTO SORRISO in breve:
si tratta di un Progetto realizzato tramite un percorso ludico formativo per pupazzi e bambole malate, dove i bambini possono conoscere e sperimentare da vicino il viaggio in ambulanza senza essere loro stessi i pazienti, avvicinando così il mondo misterioso dei Soccorritori con quello del paziente pediatrico.

Scopo del progetto:
-Aiutare i bambini a superare le loro paure nei confronti dell'ambulanza, dei medici e degli ospedali, usando il pubblicotto, la nostra mascotte, o i peluche personali come "transfert".
-Dare ai bambini la possibilità di vedere da un'altra prospettiva l'ambiente medico e paramedico, sperimentandolo senza essere loro i pazienti.
-L'instaurarsi di un buon rapporto e l'acquisizione di maggiori capacità comunicative tra bambini e soccorritori di ambulanza. lo scopo finale del progetto vuole mostrare ai bambini che le malattie e il percorso per la loro cura fanno parte della vita di tutti i giorni e non vanno interpretate come qualcosa di misterioso e terrificante.
-Migliorare la qualità del trasporto in ambulanza diminuendone l'impatto psicologico sui bambini e di conseguenza anche sui genitori.
-Ridurre l'angoscia da divisa/camice.

Realizzazione:
I bambini inventeranno le malattie per i loro piccoli "amici", che, attraverso il percorso pieno di giochi possono essere portati, da loro stessi, nella veste di "SOCCORRITORI DI PUBBLICOTTO" con delle macchinine attrezzate , sull'ambulanza "a misura di bambino" di Pubblicotto.

INTERO 18 €
BAMBINI FINO AI 12 ANNI 1 €



SOWETO GOSPEL CHOIR

13 DICEMBRE 2011


Consulenze teatrali presenta
SOWETO GOSPEL CHOIR in
AFRICAN GRACE
Direttamente dal SUD AFRICA


Riconosciuto come il gruppo più emozionante nel panorama della world music degli ultimi anni, torna a grande richiesta il pluripremiato Soweto Gospel Choir.
Dopo l'enorme successo del 2008 con il concerto "African Spirit", tutto esaurito al Teatro EuropAuditorium come nel resto di Italia con 10.000 spettatori in sole 7 repliche, i 26 artisti, cantanti, ballerini e percussionisti, tornano per scuotere le anime con la loro incredibile voce in un nuovo concerto "African Grace".
Brani che si riferiscono alla bellezza, all'amore e alla forza dello spirito umano, trasmettono al pubblico di tutto il mondo la bellezza e la passione che caratterizzano l'Africa in un condensato di energia e vocalità. Il concerto "African Grace" prevede canzoni africane sia tradizionali sia contemporanee, dal classico "Pata Pata" di Miriam Makeba a brani famosi a livello internazionale come "Bridge Over Troubled Waters" e "Many Rivers To Cross", tutte interpretate con l'originale energia e la perfetta sincronia tra gesto e vocalità, balli sfrenati e foot stomping che caratterizza le esibizioni del coro di Soweto.
Attraverso le perfomance in giro per il mondo, accanto ad artisti di grande prestigio, come Bono degli U2 tra gli altri, il Soweto Gospel Choir ha la missione di risvegliare le coscienze sull'Aids e di raccogliere fondi per aiutare gli orfani in Sud Africa.
In questi anni il coro ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui tre Grammy Awards per il miglior album di musica tradizionale dal mondo e una nomination all'edizione dei premi Oscar 2009 nella categoria ‘Miglior Canzone Originale' per la canzone "Down To Earth" del film "Wall-E" di Andrew Stanton, realizzata in collaborazione con Peter Gabriel.


LO SCHIACCIANOCI

22 DICEMBRE 2011


Live Arts presenta

Il Balletto di Sofia in
LO SCHIACCIANOCI


Balletto in due atti ispirato ad un racconto di E.T.A. Hoffman
Musica di P. I. Ciaikovsky
Coreografie di Mariana Zaharieva dopo Marius Petipa e Vasilij Vainonen
Scene e costumi Eslitsa Popova


Il Balletto di Sofia, diretto da Mariana Zaharieva, è la prima compagnia privata bulgara di balletto classico costituitasi nel 2008 a Sofia per portare il nome del balletto bulgaro in tutto il mondo, attraverso estese tournée internazionali. Il corpo di ballo è costituito dalla selezione di ballerini provenienti dalle migliori compagnie di balletto bulgaro e di altri Paesi europei. I solisti della compagnia provengono dalle istituzioni di balletto più prestigiose della Bulgaria, come il National Opera and Ballet Sofia e il Rousse State Opera and Ballet e da altri importanti teatri d'Europa, come il National Opera and Ballet Bucarest e il Norwegian National Opera and Ballet. Il Balletto di Sofia ha messo in scena, sino ad oggi, i principali titoli del repertorio classico mantenendosi fedele alla tradizione del balletto bulgaro, che sintetizza la scuola classica russa con la libera espressiva danza tedesca: Schiaccianoci, Lago dei Cigni, Bella Addormentata, Giselle, Don Chisciotte e Grand Galà Ballet. La prossima stagione la coreografa, Mariana Zaharieva, metterà in scena Romeo e Giulietta. La compagnia si è già esibita in Europa e negli Emirati Arabi (Dubai). Fiore all'occhiello della compagnia è un gruppo di solisti di altissimo livello, tra i quali Vessa Tonova, Trifon Mitev, Marta Petkova, Emil Yordanov, Vessela Vassileva, Ovidiu Matei, Nikola Hadjitanev e Kaloyan Boyadjiev che garantiscono, sia dal punto di vista tecnico che interpretativo, la restituzione di un'eccellenza che ha da sempre caratterizzato l'espressione del migliore balletto bulgaro.

"Lo Schiaccianoci", balletto dalle atmosfere natalizie per eccellenza, avrà due solisti d'eccezione di grande talento, rigorosa formazione accademica e grandi capacità interpretative. La maestria di ricreare le atmosfere del sogno è affidata ai costumi e alle scene rigogliosi di dettagli e di particolari, progettati dalla poliedrica artista Eslista Popova.
Una versione fresca e nuova di un classico del balletto russo.

Atto I
E' la sera della vigilia di Natale. Nella casa del borgomastro di Norimberga, Clara e Fritz, i suoi due figli, stanno adornando l'albero. Arrivano gli invitati: gli amichetti dei due bambini e i loro genitori. Giunge anche Drosselmeyer, un eccentrico inventore di giocattoli molto amato dai bambini, ha portato doni per tutti. Per Clara c'è un dono speciale: uno Schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz, geloso, strappa dalle mani della sorella e butta per terra rompendolo. Dolcemente Drosselmeyer lo aggiusta strappando un sorriso a Clara mentre i bambini riprendono a fare baldoria ed i genitori cercano di riportare la calma. La serata si conclude con la festosa danza del nonno e gli ospiti se ne vanno.
E' l'ora di andare a dormire. Clara si addormenta abbracciando il suo Schiaccianoci e.... sogna. In un attimo la stanza comincia a crescere, l'albero, i giocattoli diventano enormi e grandi topi invadono la stanza inseguendo Clara. Anche lo Schiaccianoci adesso è accanto alla bambina e porta con sè un esercito di soldatini che mette in fuga i topi. Rimane solo da sconfiggere il re dei topi che lo Schiaccianoci affronta coraggiosamente e uccide. Drosselmeyer trasforma Clara in una bella Principessa e lo Schiaccianoci in un bel Principe, in viaggio per una terra incantata nel bel mezzo di una tormenta di neve. La stanza diventa un bosco con i fiocchi di neve che danzano. Inizia il viaggio incantato.

Atto II
Inizia una grande festa che si conclude con i fiori che danzano. E' poi Clara a ballare con il Principe finché il sogno svanisce. Nella stanza tutto è tornato normale. Clara dorme ancora. Sta per farsi giorno e il suo sogno magico svanisce mentre si risveglia con il suo Schiaccianoci tra le braccia.



L'ARCA DI GIADA

ANNULLATO


"L'ARCA DI GIADA" lo spettacolo teatrale in programma al Teatro EuropAuditorium di Bologna il 28 e 29 Dicembre 2011 è stato annullato a causa di problemi organizzativi in relazione al tour nazionale.

Gli spettatori in possesso del biglietto dello spettacolo potranno ricevere il rimborso entro e non oltre GIOVEDI' 12 GENNAIO 2012 seguendo le seguenti modalità.

MODALITA' DI RIMBORSO:

- Per i biglietti acquistati presso i punti prevendita dei circuiti Vivaticket e Ticketone il cliente deve rivolgersi presso lo stesso punto prevendita dove ha effettuato l'acquisto

- Per i biglietti acquistati online sul sito www.vivaticket.it occorre scrivere a supporto@charta.it e per i biglietti acquistati online sul sito www.ticketone.it occorre scrivere a ecomm.customerservice@ticketone.it

- Per i biglietti acquistati presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium occorre riconsegnare il biglietto dello spettacolo presso la cassa del Teatro Europauditorium in Piazza Costituzione 4 dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 per ottenere subito il rimborso.


INFORMAZIONI: Tel. 051/37.25.40 051/63.75.199



CAPODANNO RIDENS

31 DICEMBRE 2011


Ridens presenta
CAPODANNO RIDENS
con Fichi d'India, Paolo Migone, Duilio PIzzocchi, Andrea Vasumi


Sarà davvero un Capodanno RIDENS con uno show unico e speciale in esclusiva per il Teatro EuropAuditorium: stelle del panorama cabarettistico nazionale per passare in allegria le ultime ore del 2011 e brindare insieme al nuovo anno.
Da Zelig il livornese Paolo Migone con il suo impermeabile bianco e l'immancabile occhio nero; l' artista poliedrico Andrea Vasumi il cui motto è "Una risata ci seppellirà"; l'inventore del fortunatissimo Costipanzo Show Duilio Pizzocchi "lo zio dei comici emiliano-romagnoli"; e last but non least, Bruno Arena e Massimiliano Cavallari, noti come FICHI D'INDIA, da anni protagonisti nelle trasmissioni cult Zelig, Colorado Cafè, Scherzi a Parte, tra le altre, che più che trascinare travolgono letteralmente il pubblico con la loro abilità nel riproporre in chiave ironica personaggi televisivi, fiabesche e paradossali reinterpretazioni di aneddoti tratti dal quotidiano.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

6 GENNAIO 2012


Ready To Go presenta
ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
IL MUSICAL

Da un idea di Enrico Botta e Annalisa Benedetti

REGIA di Christian Ginepro

MUSICHE di Giovanni Maria Lori
TESTI di Eduardo Tartaglia
COREOGRAFIE di Christian Ginepro
SCENOGRAFIA E COSTUMI di Annalisa Benedetti
Con BAZ nel ruolo del Cappellaio Matto


"Alice nel Paese delle Meraviglie-Il musical" è il family show pronto a emozionare grandi e piccoli coinvolgendoli in un'avventura che difficilmente potranno dimenticare.
La sceneggiatura, impreziosita dalla genialità del regista Christian Ginepro, è frutto della rielaborazione dei famosi scritti di Lewis Carroll "Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie" e "Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò".
La grande creatività espressa in questo spettacolo rende al meglio gli aspetti più onirici e fiabeschi della favola: suggestioni di luci e colori, scenografie che evocano il mondo dei cartoon, costumi coloratissimi, effetti visivi di grande impatto, cambi di scena che danno l'illusione di sfogliare un libro di favole. Nel Regno del Paese delle Meraviglie l'arrivo di Alice sconvolgerà i piani della Regina di Cuori, che da quando ha sconfitto la Regina Bianca detta regole di ordine e disciplina.
Nel viaggio insieme ad Alice, iniziato inseguendo un coniglio bianco,il pubblico conoscerà tanti personaggi, alcuni un po' matti, alcuni divertenti e simpatici, altri misteriosi e particolari: il Cappellaio Matto, il Brucaliffo, lo Stregatto, Priccio e Sticcio.
Un mondo in cui realtà e sogno sono i protagonisti, fatto di colori, immagini, giardini e tante meraviglie, per riuscire a ritrovare la poesia del tempo dell'infanzia.



CLAUDIO BISIO

30 NOVEMBRE 2010


Fondazione Teatro dell’Archivolto
in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber presenta

Claudio Bisio in Io quella volta lì avevo 25 anni

lettura scenica di un testo inedito di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
regia Giorgio Gallione
pianoforte Carlo Boccadoro
canzoni Giorgio Gaber e Sandro Luporini
IN ESCLUSIVA REGIONALE


Quella volta lì avevo venticinque anni è stato uno degli eventi più attesi del Festival dei Due Mondi di Spoleto 2010, acclamato dalla critica e dall’entusiasmo del pubblico. Alla fine degli anni ’90, prima della sua scomparsa, Giorgio Gaber insieme a Sandro Luporini ha scritto Quella volta lì avevo venticinque anni, il suo ultimo testo in prosa che non ha mai visto il palcoscenico. Era intenzione degli autori, dopo un decennio dedicato al Teatro Canzone, di riprendere il loro ‘Teatro d’evocazione’ che negli anni Ottanta li aveva visti protagonisti della drammaturgia italiana. Uno spettacolo composto da sei monologhi, il cui protagonista, perennemente venticinquenne, così da essere un individuo sempre nel pieno delle sue facoltà di fronte ai cambiamenti della nostra storia, rivive un passato immaginario e rievoca avvenimenti vissuti in prima persona nelle varie epoche. Una rivisitazione personale e sarcastica della Storia d’Italia dal secondo dopoguerra a oggi, passando da 10 anni in 10 anni attraverso i diversi capitoli - ‘Bella Ciao’ (anni ‘40), ‘Garden Manila’ (anni ’50), ‘Attento al tram’ (anni ’60), ‘Il filosofo’ (anni ’70), ‘L’amico’ (anni ’80), ‘Il creativo’ (anni ’90) – raccontata dal talento acre e umanissimo di Gaber e Luporini e narrata da un individuo in equilibrio tra speranza e disillusione. Claudio Bisio sarà l’interprete di questa preziosa testimonianza, accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo ed adattate da Carlo Boccadoro e diretto dal regista Giorgio Gallione. Bisio interpreta il repertorio di Gaber, che è uno dei suoi “nomi di riferimento a livello artistico”, e svela con ironia e grande umanità la vicenda di questo testimone della nostra storia, un giovane uomo al confine tra giovinezza e maturità che deve affrontare, in epoche diverse, le scelte decisive, personali e politiche della propria vita.


Inizio spettacolo Ore 21,00



CATS

16 DICEMBRE 2010
PALADOZZA


La Compagnia della Rancia
su licenza di Anfiteatro Musica
per conto di The Really Useful Group Ltd. presenta

CATS

Musica di Andrew Lloyd Webber
tratto dal libro di T.S. Eliot
“Old Possum’s Book Of Practical Cats”
prima versione originale inglese prodotta da Cameron Mackintosh e The Really Useful Company
ORCHESTRA DAL VIVO
Coreografie e regia associata DANIEL EZRALOW
Regia SAVERIO MARCONI


A grande richiesta, dopo il successo della scorsa stagione torna il musical Cats, che ha vinto la sfida anche in Italia divenendo uno dei più grandi successi teatrali di tutti i tempi per spettatori, numero di recite e incassi. L’edizione della Compagnia della Rancia, definita dalla stampa, al suo debutto, come il musical dell’anno, ha già incantato più di 200.000 spettatori in oltre 160 repliche, facendo registrare sold out nei teatri di tutta Italia. Proposto in italiano grazie alla traduzione di Michele Renzullo e Franco Travaglio, Cats vede la regia di Saverio Marconi, la regia associata e le coreografie di Daniel Ezralow, i costumi della maison Coveri e le musiche affidate a un’orchestra dal vivo di 16 elementi diretta dal M° Vincenzo Latorre. Non una pura traduzione dunque – come è accaduto invece in oltre 20 paesi dove è stato rappresentato nell’edizione originale – ma una rilettura dello storico musical a trent’anni dal debutto, che dà vita a un allestimento moderno e innovativo nell’ interpretare l’incontro dei 25 Jellicle - gatti dispettosi, golosi, raffinati, magici, sensuali - come una grande festa. A Giulia Ottonello nel ruolo di Grisabella è lasciato il compito di interpretare “Memory”, il brano più celebre di questo spettacolo; tra suggestivi giochi di ombre cinesi, un enorme carrello da supermercato, gomitoli di lana, momenti di pura agilità tra balzi e felpate invasioni in platea, prende forma uno spettacolo assolutamente originale in cui, insieme alla straordinaria partitura scritta da Andrew Lloyd Webber, si spiega lo strano rapporto, descritto dal bellissimo libro di Eliot, che esiste fra i gatti e gli uomini.


Inizio spettacolo Ore 21,00



SOLENGHI - MICHELI

18 - 19 DICEMBRE 2010


La Contrada -Teatro Stabile di Trieste Presenta

Maurizio Micheli e Tullio Solenghi
n Italiani si nasce e noi lo nacquimo

di Maurizio Micheli e Tullio Solenghi
consulenza artistica di Michele Mirabella
regia Marcello Cotugno
con Sandra Cavallini, Gualtiero Giorgini, Adriano Giraldi, Fulvia Lorenzetti, Matteo Micheli, Luca Romani


Nell’anno dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità’ d’Italia Italiani si nasce è la migliore occasione per riflettere sugli aspetti del nostro costume e del nostro carattere nazionale che, malgrado il passare dei secoli, non sembrano cambiati. Maurizio Micheli e Tullio Solenghi, con la complicità di due amici e di sfiziose canzoni, propongono Italiani si nasce e postillano e noi lo nacquimo, implicito omaggio al genere del varietà teatrale che, stagionato almeno quanto l’Unità Nazionale, rimane a tutt’oggi un’ ispirazione irresistibile. In una piazza ai piedi dei due monumenti di Garibaldi e di Vittorio Emanuele II, una compagnia teatrale inizia a raccontare una storia d’Italia che si dipana a partire da Adamo (molto fa pensare che Adamo ed Eva fossero italiani….ante litteram, serpente compreso); per poi passare ad alcuni protagonisti altolocati della storia, Leonardo, Colombo, Casanova, Leopardi, ma anche a più umili comparse, come due cristiani che stanno per essere sbranati dai leoni del Colosseo, italiani anche loro, o due santi alla ricerca continua di fedeli sempre più rari. Scandagliando la storia patria con la comicità del teatro, di quel teatro tipicamente italiano, che è il Varietà di sangue nobile con musiche, umorismo, prose e versi, si scoprirà che tutti sono accomunati dallo stesso irresistibile denominatore: l’Italianità. I due protagonisti, Micheli e Solenghi, coadiuvati da altri sei attori, si caleranno nel funambolismo dei personaggi, per ripercorrere attraverso caratterizzazioni, trucchi, dialetti e travestimenti, le mille identità necessarie a raccontare i loro italiani.


Orari: Sabato ore 21,00 - Domenica ore 16,30



NON SOLO BOLERO

21 DICEMBRE 2010


CRDL e Mauro Giannelli presentano

COMPAGNIA MVULA SUNGANI In
NON SOLO BOLERO

Carmen, Carmina Burana, Amores
con KLEDI KADIU e EMANUELA BIANCHINI
Musiche Orff, Ravel, Tradizionali


Non Solo Bolero è uno spettacolo pensato per raccontare le vicende di un gruppo di persone che si trovano insieme in un luogo, o in un osteria come nella Carmen, o in taberna come nei Carmina Burana, o nella taverna come nel Bolero di Milloss o in un antico luogo come in Amores di Ovidio, dove ognuna racconta la propria storia. Mvula Sungani importante e famoso coreografo italo-africano, molto noto per la raffinatezza e l'innovazione dei suoi lavori, che negli ultimi anni ha creato opere per stelle del calibro di Raffaele Paganini e Giuseppe Picone, per questa nuova storia ha voluto fare una creazione per un altro grande artista Kledi Kadiu.
Questa pièce infatti, necessitava di un interprete forte, intenso, mediterraneo e dal grande carisma da poter affiancare ad Emanuela Bianchini, nota stella dalla tecnica elegante ed intensa ed ai bravi solisti della Compagnia Mvula Sungani. Questa nuova pièce è un intreccio di storie dal forte sapore etnico che vengono caratterizzate da una scansione ritmica costante e crescente, che vede una storia ispirata a grandi opere, come la Carmen di Prosper Mérimée , i Carmina Burana di Carl Orff, Amores di Ovidio ed il Bolero di Ravel, unite da un fil rouge di rarefatta intensità. L'idea è quella di raccontare in modo cinematografico, la vita e le storie di persone comuni mediante grandi opere musicali e letterarie reinterpretate e trasfigurate da Sungani con la sua visione contemporanea della vita.
Il racconto prosegue senza soluzione di continuità entrando ed uscendo dalle melodie con rispettosa disinvoltura. La trama coreografica, è un caleidoscopio di colori ed emozioni creato dal movimento che naviga tra le più disparate varianti di forme e di ritmi. Durante la serata si alterneranno nuove creazioni coreografiche ad alcune delle coreografie più suggestive e di successo del repertorio di Sungani. La ricerca dell'autore italo-africano passa dalle dinamiche di origine popolare, a quelle di origine più nobile e moderne, e si sublima in un vortice di fisicità e dinamica. Un modo interessante per riscoprire il mondo, l'uomo e le emozioni che lo compongono mediante la danza, la musica, ed i grandi effetti spettacolari che hanno l'obbiettivo di emozionare lo spettatore con un vero e proprio susseguirsi di momenti molto raffinati e speciali. Le splendide melodie di Maurice Ravel, Carl Orff vengono intervallate da musiche originali e canzoni popolari che compongono la suggestiva colonna sonora.
I costumi sono ideati e realizzati da Giuseppe Tramontano noto stilista e costume-designer di moltissimi, fictions e spettacoli teatrali. Le scena essenziale e stilizzata, e le luci d'avanguardia, conferiscono allo spettacolo una visione complessiva cinematografica e moderna.


Inizio Spettacolo ore 21,00


THE HARLEM GOSPEL CHOIR

23 DICEMBRE 2010


International Music presenta

THE HARLEM GOSPEL CHOIR “Singing Songs of Praise" World Tour 2010


L’Harlem Gospel Choir è il coro gospel più famoso d’America e uno dei più celebri in tutto il mondo. Fondato nel 1986 da Allen Bailey per le celebrazioni in onore di Martin Luther King, il coro è composto dalle più raffinate voci e dai migliori musicisti delle Chiese Nere di Harlem e di New York. Nel 1988 sono stai scelti dagli U2 per il video di “I Still Haven’t found What I’m Looking For” e sono l’unico coro gospel al mondo ad essersi esibito per importanti personalità come Nelson Mandela, Papa Giovanni Paolo II, Paul McCartney e in eventi di rilievo come il 60° compleanno di Elton John, il concerto in Time Square per il tributo a Michael Jackson e uno dei comizi elettorali del Presidente Barack Obama. L’Harlem Gospel Choir si batte, attraverso la sua musica, per una migliore comprensione della cultura Afro-Americana e della musica Gospel e ha condiviso il suo messaggio di amore, pace e armonia con migliaia di persone di tutte le nazioni e culture diverse. Il tema di ogni spettacolo è “bringing people & nations together”, riconciliare la gente e le nazioni, condividendo la gioia della Fede attraverso la sua musica. Il repertorio del coro comprende gospel tradizionali e contemporanei, jazz e blues che includono canzoni leggendarie come O happy day, O when the Saints, Amazing Grace, ma anche Ride on King Jesus, Down by the Riverside, No Body Knows, Bless the Lord with me ed molti classici natalizi.


Inizio spettacolo ore 21,00


JESUS CHRIST SUPERSTAR

31/12/10 - 02/01/11


su licenza di Anfiteatro Musica per The Really Useful Group-London
Planet Musical presenta

JESUS CHRIST SUPERSTAR

di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice
uno spettacolo firmato da Massimo Romeo Piparo
con Matteo Becucci, Simona Bencini, Paride Acacia
con la partecipazione di Mario Venuti
coreografie di Roberto Croce
direzione musicale di Emanuele Friello
Versione Celebrativa in inglese con orchestra dal vivo
IN ESCLUSIVA REGIONALE


Lo spettacolo Jesus Christ Superstar prodotto dalla Planet Musical Italy celebra il suo 15° anniversario con un allestimento di grande livello artistico. Il cast vede impegnate diverse Star della musica leggera italiana: Mario Venuti sarà Pilato, Simona Bencini (indimenticabile voce dei Dirotta su Cuba) la Maddalena, Matteo Becucci (vincitore di X Factor 2) Giuda e Gesù sarà Paride Acacia, in questo ruolo dal ‘95. Torna una produzione esplosiva che farà rivivere i fasti dell’Opera Rock più amata dal pubblico italiano e internazionale, musical innovativo che ha fatto conoscere il genio di Webber&Rice a Broadway nel 1971. Con orchestra dal vivo e 30 artisti in scena Jesus Christ Superstar è interamente cantato in lingua inglese, in 11 stagioni consecutive di repliche ha avuto più di 1 milione di spettatori. La Planet Musical è stata la prima produzione italiana a poter mettere in scena Jesus Christ Superstar; l’unica versione ad avere avuto il riconoscimento del Vaticano in occasione del Giubileo dell’Anno 2000. In quell’anno la produzione di Massimo Romeo Piparo ebbe il privilegio di avere il mitico Carl Anderson, interprete di Giuda sia nella versione originale americana che nel celebre film di Norman Jewison del 1973. Nel ricordo del leggendario interprete di Giuda - a 5 anni dalla sua prematura scomparsa - in esclusiva verrà presentato un entusiasmante film-documentario “So Long Judas” con inediti brani, interviste e immagini in anteprima che ricordano la partecipazione di Carl al Jesus Christ Superstar di Piparo.


Orari: Venerdì ore 21,15 - Sabato ore 21,00 - Domenica ore 16,30



IL LAGO DEI CIGNI

12 GENNAIO 2011


Accademia Ucraina di Balletto e Teatro delle Erbe
presentano

TEATRO DELL’OPERA DELLA MACEDONIA
In Il Lago dei Cigni Balletto in due atti

Musiche P.I. Tchaikovskji
Coreografie di M. Petipa – L. Ivanov riviste da Viktor Yaremenko


L’arte del balletto è una tradizione che in Macedonia ha preso piede fin dai primi decenni del ventesimo secolo: strettamente collegata alla nascita di gruppi teatrali, alla fondazione di una scuola musicale a Skopje nel 1910, alla fine della seconda guerra mondiale, la spinta creativa degli artisti macedoni ha dato una svolta ulteriore all’Opera e soprattutto al Balletto. Il Balletto Macedone trae le sue origini dagli sforzi di generazioni di ballerini, insegnanti, maestri ripetitori e coreografi che, sviluppando la tradizione di quest’arte, l’hanno resa, con grande originalità ed autonomia, una parte della cultura del paese. Il Teatro dell’Opera della Macedonia si distingue oltre che per la qualità tecnica ed espressiva, anche per l’originalità e la bellezza dei costumi e delle scenografie, che, grazie al sostegno del governo Macedone, vengono rinnovate e arricchite ogni anno. Dopo il successo ottenuto la scorsa stagione al Teatro Arcimboldi di Milano, con Il Lago dei Cigni il coreografo Viktor Yaremenko riporta alla luce un’antica versione che inizia con un sogno e che immergerà poi lo spettatore nella tradizionale narrazione del celebre balletto. Virtuosi ballerini, costumi e scenografie che agevolano allegorie e metafore nel corso della vicenda per un’opera intramontabile della danza internazionale.


Inizio Spettacolo ore 21,00



ALADIN IL MUSICAL

14 - 16 GENNAIO 2011


Nausica presenta
MANUEL FRATTINI in
ALADIN, IL MUSICAL
Testi e liriche di Stefano D’Orazio
Musiche dei Pooh
con la partecipazione straordinaria di Roberto Ciufoli
regia di Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni


Entrate nell’incanto delle notti arabe accompagnati dall’affascinante storia di Aladin raccontata da Stefano D’Orazio, sulle straordinarie musiche dei suoi “amici per sempre” Pooh : Roby Facchinetti, Red Canzian e Dodi Battaglia. Sulle ali del magico tappeto volante lasciatevi trasportare nel mondo delle “Mille ed una Notte” dove, inebriati dai profumi d’Oriente, incontrerete i tanti personaggi di un’avventura che saprà divertire i più piccoli e far riflettere i grandi sui loro più profondi desideri. Manuel Frattini sarà Aladin, un giovane scanzonato ma generoso, curioso ed intraprendente, ma anche tenero e disperato quando gli eventi lo metteranno di fronte ad un amore impossibile. Ci saranno anche la giovane principessa Jasmine, l’irascibile Sultano, il perfido Gran Visir Jafar e il suo grottesco aiutante Jago, ad aiutare Aladin il fedele Abu e il magico e mirabolante Genio della Lampada che assisterà Aladin nella sua ricerca per trovare il suo posto nel mondo. A questo musical hanno lavorato professionisti conclamati dello spettacolo italiano, tra cui Fabrizio Angelini in qualità di regista e coreografo con il suo geniale collaboratore Gianfranco Vergoni, Giovanni Maria Lori per la direzione, gli adattamenti musicali e gli arrangiamenti fatti con Marcello De Toffoli e Danilo Ballo, Aldo De Lorenzo per le scene, Sabrina Chiocchio per i costumi. Non mancherà tutto ciò che serve per fare di una storia un grande spettacolo, oltre agli effetti speciali. Una storia senza tempo per avvicinare il pubblico ad un Oriente apparentemente lontano, ma ricco di una storia e di una cultura che hanno influenzato profondamente ed arricchito le nostre.


Orari: Venerdì ore 21,00 - Sabato ore 16,30 e ore 21,00 - Domenica ore 16,30

 



MOMIX reMIX

18 - 23 GENNAIO 2011


Julio Alvarez presenta

MOMIX reMIX

Uno spettacolo di Moses Pendleton


MOMIX reMIX sancirà l’atteso ritorno dei Momix, che nel febbraio 2009 hanno scelto proprio il palcoscenico del Teatro EuropAuditorium per presentare la Prima Mondiale di Bothanica. In occasione del 30° anniversario della compagnia, il geniale Moses Pendleton proporrà una caleidoscopica “compilation” delle coreografie più significative, originali e suggestive, scelte tra tutte le produzioni susseguitesi nel corso degli anni. Nati dalla mente del carismatico direttore artistico Pendleton, i Momix mescolano sapientemente danza atletica, musiche avvincenti e costumi psichedelici per creare un’esperienza di intrattenimento unica nel suo genere. La scelta dei numerosi pezzi proposti in MOMIX reMIX sarà una sorpresa, potrebbero provenire da Momix Classics, la prima magica e sorprendente creazione di Pendleton, oppure dalla strepitosa ultima Bothanica, potrebbero essere estratti di Passion, opera ispirata alla colonna sonora di Peter Gabriel del film “L’Ultima Passione di Cristo”, oppure tratti da Baseball, Opus Cactus o dal pluripremiato Sun Flower Moon e ci saranno sicuramente anche nuove e divertenti coreografie create ad hoc per l’occasione. Una cosa è certa: per festeggiare il loro 30° anniversario i MOMIX, come è di loro consuetudine, lasceranno tutti a bocca aperta.


Orari: Feriali ore 21,00 - Sabato Ore 16,30 e 21,00 - Domenica ore 16,30



BOLLYWOOD

27 - 30 GENNAIO 2011


The Merchants of Bollywood Pty Ltd presenta

Bollywood – The Show!

Di Toby Gough
Coreografie Vaibhavi Merchant
musiche Salim & Sulaiman Merchant
Con 20 danzatori e 5 percussionisti


Bollywood – The Show! è il musical ispirato alle vicende della più grande dinastia cinematografica indiana: la famiglia Merchant. Applaudito da oltre 500.000 spettatori, è lo show di Bollywood (B da Bombay + Hollywood) di maggiore successo internazionale, alla creazione del quale hanno partecipato tutti i talenti dell’industria cinematografica indiana: le scene di danza sono di Vaibhavi Merchant, coreografa pluripremiata; i 1000 costumi sono di Bipin Tannas, stilista di tutti i più grandi film indiani; la musica è di Salim e Sulaiman Merchant, un mix di ritmi tradizionali e delle più celebri hit musicali del cinema indiano. I contrasti tra la tradizione indiana e l’affascinante mondo del cinema sono presentati nella tipica storia d’amore “bollywoodiana”: il conflitto tra Ayesha e suo nonno Shantilal è tratto dalla storia familiare di Vaibhavi Merchant, la coreografa dello spettacolo. Nel deserto del Rajastan, Shantilal Merchant insegna le danze folcloristiche tradizionali. Nell’era d’oro di Bollywood, prima che l’industria cinematografica divenne commerciale e corrotta dalle mode occidentali, Shantilal era il re dei coreografi del cinema tradizionale. Contro il suo volere, sua nipote Ayesha abbandona la scuola e diventa la migliore coreografa della Bollywood contemporanea. La loro concezione di coreografia per il cinema è opposta: Shantilal crede che il cinema possa cambiare la vita delle persone, mentre Ayesha sostiene che possa aiutare la gente a fuggire dalla realtà. Per l’imminente morte del nonno Ayesha torna nel cuore dell’India per rappacificarsi con lui e ritrova Uday, il suo amore d’infanzia: viene sopraffatta dalle danze e dai ritmi delle feste folcloristiche del Rajastan e percepisce la forza della secolare tradizione familiare. Quando Shantilal muore, Ayesha decide di rimanere per proseguire gli insegnamenti del nonno, ma con un nuovo equilibrio tra moderno e antico.


Orari: Feriali ore 21,00 - Domenica ore 16,30



VINCENZO SALEMME

3 - 4 FEBBRAIO 2011


Chi è di scena presenta

VINCENZO SALEMME
In L’astice al veleno

Scritto e diretto da VINCENZO SALEMME
Con Benedetta Valanzano, Antonella Morea, Nicola Acunzo, Domenico Aria, Antonio Guerriero, Giovanni Ribò
Scene Alessandro Chiti
Costumi Giusi Giustino
Musiche originali Antonio Boccia
IN ESCLUSIVA REGIONALE


L’astice al veleno è la nuova commedia scritta e interpretata da Vincenzo Salemme con il linguaggio tipico della commedia brillante e romantica. Protagonisti sono Barbara e Gustavo: lei è un’attricetta, amante delusa del regista dello spettacolo con cui sta per debuttare, lui invece è un pony express che consegna doni per il Natale imminente. La vicenda è ambientata nel teatro in cui sta provando Barbara, nella giornata del 23 dicembre. In scena anche quattro figure molto particolari: sono le statue raffigurate nella scenografia, una lavandaia del Cinquecento, uno scugnizzo di Gemito, un poeta rivoluzionario del Regno delle Due Sicilie, un “munaciello”, figura mitologica dell’iconografia popolare napoletana, che si esprime come un primitivo. Queste figure inanimate prenderanno vita ed entrambi i protagonisti (oltre al pubblico) potranno vederle, segno che tra i due c’è qualcosa in comune. Il titolo L’astice al veleno richiama il piano diabolico di Barbara per mettere fine alla sua relazione con il regista, ma l’arrivo di Gustavo complica le cose. Il ritmo incalzante delle battute sarà ammorbidito dai passaggi musicali cantati dai personaggi in scena. Il tutto condito dalle incursioni di un astice vivo da cucinare, ma che nessuno ha il coraggio di ammazzare. Sarà uno spettacolo che porterà una ventata di festosa allegria.


 Orari: Feriali ore 21,00



EUROPA RIDENS

9 FEBBRAIO 2011


Ridens presenta EUROPA RIDENS
Con Paolo Cevoli, Sergio Sgrilli, Claudia Penoni e Giovanni Cacioppo


Per una sera, abbandonati i palazzetti e le arene, i comici provenienti direttamente dai palcoscenici di Zelig e di Colorado Cafè saranno i rappresentanti della migliore comicità made in Italy. Gli artisti selezionati per Europa Ridens, una serata unica all’insegna del divertimento e della risata sono Paolo Cevoli, Sergio Sgrilli, Claudia Penoni e Giovanni Cacioppo: la solita formula della kermesse di Ridens in un’isolita location, il teatro. Un ventaglio di personaggi, battute e gag in onore della risata e dello svago. Ci sarà Paolo Cevoli, “imprenditore con l’hobby del cabaret” originario di Riccione, solito presentare personaggi con forti caratterizzazioni, come il prolisso assessore di Roncofritto Superiore Palmiro Cangini o Yuri il ‘supertifoso’ di Valentino Rossi. Sergio Sgrilli, fiorentino e in origine musicista professionista, la cui comicità è coinvolgente e critica, lontana dalla banalità, quasi surreale distingue i suoi show, con momenti di grande suggestione musicale alternati a momenti di parola e di interazione con il pubblico. Ci sarà Claudia Penoni, torinese dall’innata vena comica, resa celebre da personaggi apatici e spenti, ma contraddistinti da cinismo e ironia pungenti: la Signora Varagnolo e Cripztak in coppia con Leonardo Manera nel ‘Cinema Polacco’. E Giovanni Cacioppo, originario di Gela, interlocutore privilegiato della Gialappa’s Band in alcune edizioni di “Mai dire…”, reduce dall’interpretazione di personaggi come Testa di cane e il Portiere di condominio.


Inizio spettacolo ore 21,00

 



LA DIVINA COMMEDIA

18 - 20 FEBBRAIO 2011


Teatro delle Erbe e Nova Ars presentano

DIVINA COMMEDIA

Musiche MARCO FRISINA
Libretto GIANMARIO PAGANO
Regia e Coreografie MANOLO CASALINO
Creature fantastiche CARLO RAMBALDI
Realizzate da SERGIO STIVALETTI
Con Vittorio Bari (Dante), Mariangela Aruanno (Beatrice), Lalo Cibelli (Virgilio)

Lo spettacolo delle grandi emozioni

NUOVO SPETTACOLARE ALLESTIMENTO
ED EFFETTI SPECIALI SORPRENDENTI


PER UN’EMOZIONATE SERATA IN MUSICA DALL'INFERNO AL PARADISO


Dopo il successo delle precedenti edizioni, (oltre 500.000 spettatori) e reduce dal debutto di stagione all'Arena di Verona, LA DIVINA COMMEDIA prosegue il suo viaggio nei più bei Teatri d'Italia, e si presenta al grande pubblico nel suo nuovo ed emozionante allestimento teatrale per la regia e le coreografie di Manolo Casalino.
Nuove sorprendenti maxiproiezioni ed effetti speciali avvolgeranno lo spettatore accompagnandolo nel viaggio più famoso della storia!
Marco Frisina è l'autore delle emozionanti musiche che, partendo dalle sonorità del rock esprimono la drammaticità dell'Inferno e, attraverso le struggenti melodie del Purgatorio, giungono al Paradiso, dove arie sinfoniche accompagnano un'esplosione di colori e luci. In quest'opera lo spartito si fonde con le immagini, che riprendono le incisioni di Gustav Dorè.
Il libretto, sul testo originale di Dante, è di Gianmario Pagano.
Prestigiosa - tra i conceptors - è la presenza del Premio Oscar® Carlo Rambaldi, già "padre" di E.T., Alien e King Kong, che per lo spettacolo ha disegnato le Tre Furie, il Volto di Lucifero e il Grifone, poi realizzati da Sergio Stivaletti. Un team artistico, dunque, che unisce insieme musica, letteratura, danza e arte figurativa.

Opera musicale, con un cast di 30 artist,i basata sull'omonimo poema di Dante Alighieri, racconta il viaggio del Sommo Poeta tra Inferno, Purgatorio e Paradiso alla ricerca dell'Amore. Un susseguirsi di incontri con personaggi straordinari: i dannati e i beati più famosi della storia entrati nell'immaginario collettivo, in un'indimenticabile e suggestiva cornice di proiezioni e coreografie.


Orari: Feriali ore 21,00 - Domenica ore 16,30


SONICS MERAVIGLIA

5 - 6 MARZO 2011


Equipe Eventi presenta

La Compagnia SONICS in MERAVIGLIA

Creato e diretto da Alessandro Pietrolini
Coreografie aeree Ileana Prudente e Federica Liuzzo


Interpreti Irene Chiarle, Federica Liuzzo, Francesca Torta, Ileana Prudente, Giorgio Richetta, Claudio Bertolino, Lucio Rizzi, Alessandro Pietrolini Costumi Ileana Prudente


Dopo avere incantato il pubblico della Cerimonia di Chiusura delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, dopo avere presentato le loro spettacolari performance aeree nelle più belle location di mezzo mondo da Miami a Mumbai, da Francoforte a Dubai, i Sonics sono lieti di presentare, finalmente a teatro, il loro spettacolo Meraviglia. Il pubblico sarà trasportato sul pianeta Meraviglia, il luogo in cui rifugiarsi e in cui contenere l'emozione non convenzionale, spazio surreale e indefinito della fantasia umana. Acrobazie aeree e macchine sceniche imponenti creano un insieme di immagini intrecciate, di sogni vissuti dentro a un sogno più grande per una performance indimenticabile. Meraviglia è una delle creazioni del genio visionario e onirico di Alessandro Pietrolini fondatore, insieme ad Ileana Prudente, dei Sonics, compagnia di acrobati tutta italiana, protagonista di eventi magici e di grande effetto. Meraviglia, favola moderna che ha come unica presunzione quella di stimolare l’immaginazione: animali anomali, un fiore di un altro pianeta che lotta contro lo smog provocato dall’uomo, spazio dove una carezza si trasforma in una straordinaria storia d’amore sospesa in aria. Adrenalina e stupore sono gli ingredienti di questo spettacolo che non disdegna riflessioni sull’ambiente e che strizza l’occhio alla condivisione tra popoli. I Sonics riempiono cieli, piazze e ora anche teatri con i loro leggeri acrobati, le imponenti attrezzature, le visioni oniriche del loro immaginario e tutta la multiforme e geniale fantasia del circo moderno e della danza acrobatica, dando vita ogni volta ad eventi unici e irripetibili che lasceranno tutti a bocca aperta… … e al termine non resterà che domandarsi se le ultime ore sono state reali o frutto di un sogno.


Orari: Feriali ore 21,00 - Domenica ore 16,30



FLASHDANCE IL MUSICAL

30/03/11 - 03/04/11


Stage Entertainment Italia presenta

FLASHDANCE - IL MUSICAL

Sceneggiatura Tom Hedley e Joe Eszteraas
trama Tom Hedley
Testi Tom Hedley, Robert Cary Musica Robbie Roth Liriche Robert Cary, Robbie Roth
Tratto dal film della Paramount Picture
Produzione originale per il West End di Christopher Malcolm, David Ian, Steven Baruch, Tom Viertel, Marc Routh, Richard Frankel e Transamerica Produttore Esecutivo Tom Hedley in collaborazione con Paramount Pictures
IN ESCLUSIVA REGIONALE


Stage Entertainment, dopo il successo de “La Bella e La Bestia”, porta per la prima volta in Italia Flashdance il musical tratto dal celebre film della Paramount Picture che negli anni ’80 ha fatto sognare un’intera generazione. Flashdance è un musical trascinante e coinvolgente, una storia di sogni e di passioni. Da più di 25 anni Flashdance fa ballare tutto il mondo con coreografie mozzafiato e con musiche che sono ormai diventate hit intramontabili, come “Flashdance – What a feeling” (Premio Oscar per la migliore canzone nel 1983) e altri brani famosissimi fra cui “Maniac”, “Manhunt” e “Gloria”. Quella di Flashdance sarà una nuova produzione completamente italiana, che si avvale però della supervisione dei grandi talenti internazionali che hanno reso celebre questo Musical in tutto il Mondo: l’americano Glenn Casale sarà il regista supervisore, Federico Bellone il regista e Gail Davies il coreografo. La tournée, prodotta da Stage Entertainment con la collaborazione tecnico-logistica della Compagnia della Rancia, porterà il ritmo di uno dei musical più trascinanti di tutti i tempi nei principali teatri italiani.


Orari: Mercoledì e Venerdì ore 21,00 - Giovedì e Sabato ore 16,30 e ore 21,00
Domenica ore 16,30



MASSIMO RANIERI

11 GENNAIO 2011


RA.MA 2000 International
MASSIMO RANIERI in
CANTO PERCHÉ NON SO NUOTARE  …da 500 repliche
Costumi di Giovanni Ciacci
Coreografie di Franco Miseria
light designer Maurizio Fabretti
Regia di Massimo Ranieri


Dopo quattro stagioni, e più un milione di spettatori, lo show di Massimo Ranieri continua il suo tour in tutta Italia.
Un successo straordinario, tale da dover rinnovare un po’ il titolo: “Canto perché non so nuotare …da 500 repliche”! Nato in occasione dei 40 anni di attività, lo show è andato ben oltre quella ricorrenza, in scena Ranieri canta balla e recita, interpretando i suoi successi più popolari, accanto a brani dei più grandi cantautori italiani. Nei prossimi appuntamenti lo spettacolo, ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri, si arricchisce di novità: Ranieri interpreta una canzone inedita, che si aggiunge al suo repertorio più amato; all’orchestra e al balletto di sole donne si uniscono tre formidabili, giovani voci femminili; e non mancherà qualche spettacolare sorpresa nel racconto delle tappe più emozionanti della sua vita, che costituisce il filo conduttore dello show.


Inizio Spettacolo ore 21,00


WE WILL ROCK YOU

11 - 13 MARZO 2011
PALADOZZA


Barley Arts Promotion
in associazione con Queen Theatrical Productions,
Phil McIntyre Entertainments e Tribeca Theatrical Productions


presentano


WE WILL ROCK YOU
THE MUSICAL by QUEEN and BEN ELTON


Per la seconda stagione in tournèe "We Will Rock You", il musical con i successi dei Queen, sarà al Paladozza dal 10 al 13 marzo. L’anno scorso con 75 repliche in 4 città è stato visto da oltre 100.000 spettatori a Milano, Roma, Trieste e Bologna, quest'anno sarà in tour in tutta Italia fino alla fine di Marzo 2011. Qualunque sia il luogo scelto per la rappresentazione, il marchio di fabbrica di "We Will Rock You" resta il medesimo: il cast di cantanti, attori e ballerini, la band che ogni sera suona dal vivo i successi indimenticabili dei Queen, gli schermi ad alta definizione e l'estrema pulizia del suono con oltre 50 mila watt di potenza sono le caratteristiche vincenti di un musical che non ha eguali nel genere.
Contemporaneamente alla messa a punto della nuova stagione teatrale è stata portata a termine la realizzazione della colonna sonora originale: il cd contenente tutte le canzoni di "We Will Rock You" cantate dal cast italiano sarà in airplay radiofonico da fine settembre e successivamente venduto esclusivamente nei teatri.

La rock opera scritta e diretta dai Queen, prodotta in Italia dalla Barley Arts di Claudio Trotta, si avvale della regia di Maurizio Colombi. Per la stagione 2010-2011 nei ruoli principali saranno nuovamente in scena Martha Rossi (Scaramouche) e Salvo Vinci (Galileo), Valentina Ferrari (Killer Queen), Salvo Bruno (Kashoggi), Paolo Barillari (Brit), Loredana Fadda (Oz) e infine Massimiliano Colonna (Pop).
Intanto Linda Pinelli, bassista della band italiana, è stata scelta come sostituta di Neil Murray per i mesi estivi nella versione inglese originale del musical in scena al Dominion Theatre di Londra. "Saremo costretti a restituirvela in tempo per l'inizio della nuova stagione italiana" assicura Neil, bassista di We Will Rock You al Dominion dal 2002.


Orari: venerdì e sabato ore 21- domenica ore 16



POOH in CONCERTO

14 FEBBRAIO 2011


POOH IN CONCERTO
DOVE COMINCIA IL SOLE TOUR


Lunedì 14 febbraio arriveranno sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium i POOH per una nuova data del "DOVE COMINCIA IL SOLE TOUR", reduce dal successo del 2010 nei palazzi dello sport e ora nei migliori teatri italiani.
Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian saranno i protagonisti di un palco "senza tempo", circondati da una scenografia che riporta l'immaginario del pubblico a "quella terra priva di confini dove nasce la libertà" cantata in "Dove Comincia il Sole".
"Finalmente si riparte... e lo diciamo con la voglia di salire sul palco di tre ragazzini, all'inizio della loro carriera! - dichiarano i POOH - Saranno più di 40 concerti ma siamo certi che la fatica verrà cancellata dal "godimento musicale" che ogni sera ci regalerà la scaletta! Suono e acustica nei teatri saranno perfetti, e con tre grandi musicisti a condividere con noi questo viaggio sarà davvero una nuova bella esperienza!"
Il fattore determinante di questo live rimarrà "l'energia" che ha contraddistinto la prima parte del tour nei palasport. Al fianco dei POOH si esibiranno Danilo Ballo alle tastiere, Ludovico Vagnone alle chitarre e alla batteria si avvarranno della tecnica e dell'esperienza di Phil Mer, che nonostante la giovane età ha già lavorato con Pino Daniele, Malika Ayane e tanti altri.
I POOH presenteranno dal vivo i brani del disco "Dove comincia il sole" (uscito il 12 ottobre per Trio/Artist First/Belive Digital), oltre ai loro più grandi successi, molti dei quali, riarrangiati e riproposti col "nuovo suono" della band.
La regia dello spettacolo è stata curata direttamente dai POOH con Fabrizio "Fabi" Crico che ha ideato e colorato le scene avvalendosi del calore e della tecnologia innovativa dei fari CLAY PAKY, mentre il progetto acustico è curato da Renato Cantele.

Inizio spettacolo - Ore 21,00 



BEN 10 LIVE

20 - 21 NOVEMBRE 2010
PALADOZZA


CARTOON NETWORK e MAS presentano
una produzione Poltronissima

BEN 10 LIVE LA NUOVA AVVENTURA ALIENA DAL VIVO

Regia Daniele Cauduro Musiche Fabio Serri


Ispirato al seguitissimo cartone animato “Ben10”, finalmente arriva sul palcoscenico “Ben10 Live”, il nuovo spettacolo per tutta la famiglia che si prospetta essere uno degli appuntamenti più attesi della prossima stagione teatrale. Il nuovo spettacolo sarà l’avventura di Ben, il caratteristico ragazzino di 10 anni: gioca ai videogames, va in bicicletta e spesso si mette nei guai. Grazie a un misterioso orologio acquisterà la capacità di trasformarsi in diversi esseri alieni e scoprirà che essere un supereroe è molto più complicato di quanto si poteva immaginare. Tra battaglie, acrobazie mozzafiato, effetti speciali, musiche avvincenti, coreografie mozzafiato Ben10 dal vivo, in carne e ossa in un’avventura che entusiasmerà tutti, grandi e piccini. Preparatevi a vivere uno spettacolo ricco di emozioni e di adrenalina che vi regalerà grandi sensazioni.


Orari: Sabato ore 15,00 e ore 18,00 - Domenica Ore 15,00


INFERNO

23 - 24 OTTOBRE 2010


L’inventore di “No Gravity” Emiliano Pellisari
In collaborazione con Teatro Mancinelli di Orvieto presenta

INFERNO

Una creazione di EMILIANO PELLISARI
Danzatori Annalisa Ammendola, Mariana Porceddu, Giulia Consoli, Gabriele Bruschi, Yari Molinari, Patrizio Di Diodato
Voci recitanti Gianni Bonagura e Laura Amadei


Inferno, un mondo dove il reale e il virtuale si mischiano in un caleidoscopio di immagini sorprendenti tratte dai più famosi canti danteschi. Un incredibile viaggio nel mondo degli inferi attraverso sei danzatori acrobati che sfidano le leggi della fisica e si muovono sciolti dai vincoli della gravità, trasformando lo spazio teatrale nella dimensione del sogno. Spettacolo di physical-theatre creato da Emiliano Pellisari, inventore di “No Gravity” e il cui talento nasce da studi che spaziano dal teatro ellenistico fino alle invenzioni meccaniche rinascimentali. Inferno, uno spettacolo dove il disegno della luce, la musica e gli effetti speciali si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica. Immagini straordinarie si materializzano dal buio in una carrellata senza sosta di effetti: schiere di dannati cadono al suolo come foglie, angeli e demoni si affrontano nello spazio scenico di duelli virtuali, ci sono le anime dolci e struggenti di Paolo e Francesca, Minosse immobile, sospeso al soffitto, che giudica i dannati mentre i diavoli giocano nell’aria raccontando il loro passato angelico. Alla fine del viaggio Dante e Virgilio ascenderanno per una scala vivente, fino a vedere la luce: una grande stella pulsante formata dal corpo dei danzatori sospesi nell’aria illumina l’ultima scena dell’Inferno.


PFM

NUOVA DATA

10 APRILE 2011


La data precedentemente annunciata del 2 Novembre è stata rinviata al 10 Aprile 2011 per motivi logistico-organizzativi relativi al tour.
I biglietti del concerto già venduti per la data del 2 Novembre sono validi per la nuova data del 10 Aprile 2011.
Per informazioni rivolgersi al personale di biglietteria dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 tel. 051/37.25.40.


D&D Concerti Presenta

PFM in
LA BUONA NOVELLA + STATI di IMMAGINAZIONE


Dopo il grande successo dell’anno passato, all’EuropAuditorium torna la musica della Premiata Forneria Marconi in un concerto composto da due fasi sonore, due capitoli della loro storia: La Buona Novella + Stati Di Immaginazione. Una prima parte dedicata all’ incontro fra Fabrizio De André e PFM, avvenuto nel 1970 con l’incisione del disco “La Buona Novella”. A quarant’anni dalla prima versione, oggi la PFM rilegge l’intero disco con nuovi arrangiamenti ed il contributo di musica inedita, scritta espressamente per la versione dell’anniversario, con l’esperienza e la fantasia visionaria che contraddistingue il gruppo. PFM lo dedica all’amico, all’uomo, al poeta: un regalo per i suoi settant’anni e un omaggio a tutti gli amanti della musica d’autore. Nella seconda parte la PFM si esibirà proponendo “Stati di Immaginazione” con interpretazioni che guidano l’ascoltatore in mondi diversi, sia come atmosfere musicali, sia come tematica delle immagini tratte da film appositamente rieditati. “Stati di Immaginazione” è uno spettacolo strumentale per interpretare la poesia visiva, il punto d’incontro simultaneo tra le emozioni dell’artista e quelle del pubblico. Un esempio di musica immaginifica, nuovo termine per la musica progressiva coniato da PFM per quelle melodie che concedono più spazio all’immaginazione e restituiscono all’ascoltatore un ruolo centrale nel rapporto con la musica, ritornando ad essere protagonista assoluto delle emozioni. Non mancheranno i grandi successi e l’esplosiva energia di PFM.


Inizio spettacolo ore 21,00 



ALE & FRANZ

12 - 14 NOVEMBRE 2010


Sifulum presenta
ALE & FRANZ in ARIA PRECARIA
uno spettacolo di Alessandro Besentini e Francesco Villa
scritto con Martino Clericetti, Antonio De Santis, Rocco Tanica, Fabrizio Testini
regia e scene di Leo Muscato
costumi di Laura Liguori
disegno luci di Alessandro Verazzi


Ale e Franz, l’affiatato duo comico protagonista di spettacoli d’eccezione e di trovate comiche ineguagliabili, dagli sketch sulla ‘panchina’ alla trasmissione televisiva “Buona la prima” in cui hanno portato il teatro, e le sue modalità, in tv, ora tornano in teatro con Aria Precaria. Dieci incontri, a volte scontri, altre volte attese. Dieci fasi della vita, su cui ridere, sorridere, ma anche riflettere. Due uomini - a volte amici, altre volte nemici, ogni tanto sconosciuti - incrociano i loro destini in luoghi sospesi a mezz’aria fra il serio e il faceto, in situazioni paradossali, luoghi in cui l’aria che si respira è a volte dolce, altre volte salata, molto spesso precaria. Attraverso dei meccanismi di surreale comicità, gli uomini si mostrano nei loro aspetti più ridicoli, nelle loro ostinazioni più assurde, semplici contraddizioni, ma anche nelle umane fragilità e nella quotidiana precarietà, in cui ogni spettatore potrà riconoscersi. Tutto questo all’interno di un bianco spazio astratto, una sorta di camminamento in bilico dal niente verso il tutto, che di volta in volta, la luce trasformerà in luogo diverso, un altrove dentro cui lasciarsi andare con l’immaginazione.


Orari: Feriali ore 21,00 - Domenica ore 16,30 e ore 21,00


SONNY ROLLINS

16 NOVEMBRE 2010


Bologna Jazz Festival
presenta

SONNY ROLLINS 80TH BIRTHDAY TOUR

IN ESCLUSIVA REGIONALE


Quando Sonny Rollins suona il suo sax tenore, il mondo sta in ascolto. Per oltre mezzo secolo, questo formidabile ottantenne ha incantato il pubblico suonando con la maestria di una divinità, diventando una delle ultime icone viventi di un'epoca d'oro del jazz che, probabilmente, non avrà mai pari. Nato a New York il 7 settembre 1930 Rollins è cresciuto ad Harlem, non lontano dal Savoy Ballroom, dall'Apollo Theatre, e a un passo dal suo idolo Coleman Hawkins. Ispirato da Louis Jordan, iniziò ancora ragazzo a suonare il sax alto per passare al sax tenore a sedici anni: cadde subito sotto l'incantesimo della rivoluzione musicale che lo circondava, il Bebop. Iniziò a seguire Charlie Parker e presto fu accolto sotto l'ala di Thelonious Monk, che divenne suo mentore e guru e - ancor prima di aver compiuto i vent’anni - aveva già inciso con Babs Gonzales, J.J. Johnson, Bud Powell e Miles Davis. La prima incisione di Rollins risale al 1949. Fu subito riconosciuto come uno dei più promettenti, spontanei e creativi tenorsassofonisti della scena jazzistica. Miles Davis fu uno dei primi fan di Sonny Rollins e nella sua autobiografia scrisse di lui: "Era una leggenda, quasi un dio per molti dei musicisti più giovani. Alcuni pensavano che suonasse il sassofono al livello di Bird (Charlie Parker). Io so per certo che vi era molto vicino.” In perenne conflitto con il mercato musicale, Rollins si è più volte sottratto alle scene per periodi più o meno lunghi. Tornato sulla scena a tempo pieno, ha mantenuto un programma di performance e registrazioni scelte accuratamente, ognuna capace di spiegare il perchè - come afferma il Village Voice, è "l'ultimo degli immortali del jazz". Il più formidabile fra tutti gli improvvisatori del jazz, Rollins è tutt'ora una fonte di ispirazione per i musicisti e gli ascoltatori di tutto il mondo.


 Inizio Spettacolo ore 21,15


Stagione Teatrale



ENRICO BRIGNANO

15 SETTEMBRE 2010
PALADOZZA


Artifex presenta ENRICO BRIGNANO in SONO ROMANO MA NON E’ COLPA MIA Tour estate 2010 Scritto e diretto da ENRICO BRIGNANO con Mario Scaletta musiche di Armando Trovajoli Eseguite dall’Orchestra dal vivo diretta dal M° Capranica


Reduce dallo strepitoso successo teatrale e televisivo invernale, Enrico Brignano sarà al Paladozza con il nuovo tour estivo dello spettacolo “Sono romano ma non è colpa mia”. Già nel titolo si intravede un timido tentativo di difesa di Brignano. La lista delle accuse è lunga: ‘Discendenza colposa da Romolo e Remo’, ‘Nascita abusiva in città eterna (Roma)’, ‘Vilipendio alla lingua italiana’, ‘Favoreggiamento del dialetto romanesco’ e ‘Interesse privato in atti teatrali’. Enrico Brignano si difenderà con la forza comica dei suoi argomenti, con l’ironia che lo contraddistingue e, da esilarante equilibrista, camminerà sul filo della memoria storica. Farà un doppio salto mortale all’indietro nel tempo, per capire la provenienza dei difetti e dei vizi dei suoi concittadini e, con occhio critico e senza pietà, abbatterà piedistalli importanti su cui troneggiano i personaggi più famosi dell’ antica Roma. Brignano non risparmia nessuno, nemmeno se stesso, racconta la sua adolescenza, le feste in garage, il primo amore; alla sua prima fiamma, Diana, dedica una delicata e struggente canzone d’amore. E di nuovo indietro nel tempo, mettendo a nudo l’indolenza dei suoi concittadini, la paciosa noncuranza del romano doc, sottolinea la differenza del suo con gli altri popoli meno paciosi e più propensi alla rivolta verso il potere, facendo una esilarante carrellata fra i più famosi rivoluzionari della storia: Robespierre, Che Guevara, Lenin e Mao Zedong. Con l’aiuto e la maestria delle musiche e dell’orchestra diretta dal maestro Federico Capranica, Brignano vi accompagnerà attraverso i monumenti e i ruderi dei suoi pensieri. Se il destino di Brignano è quello d’essere Romano fino al midollo, il destino del suo pubblico è quello di divertirsi.


GIUSEPPE GIACOBAZZI

19 - 20 OTTOBRE 2010


Ridens presenta

GIUSEPPE GIACOBAZZI in UNA VITA DA PAVURA

di e con Andrea Sasdelli


Il ‘Poveta Romagnolo Vinificatore’, come ama definirsi Giuseppe Giacobazzi, dal 1985 intrattiene con la sua lucidità comica un pubblico sempre più numeroso e divertito. Tutti ricorderanno l'inizio tipico dei suoi sketch: entrava in scena tenendo in mano una cartelletta gialla, fingeva fosse un palmare e i documenti all'interno i fogli lettronici. Oggi, appesa la cartelletta gialla ‘al chiodo’ e abbandonati gli occhialoni da vista e i pantaloni rétro, ma non i sandali, Giuseppe Giacobazzi continua a regalare una lucida analisi della realtà e a rendere esilaranti le consuetudini di tutti i giorni. Una vita da pavura ci mostra un Giacobazzi nel pieno della maturità artistica: sempre travolgente, quasi saggio! Dal suo rapporto con le donne, con i problemi fin da ragazzino col catalogo Postal Market fino a quelli che sorgono per la ristrutturazione della casa; passando per la gita all'Ipercoop tra file alla cassa e carrelli sghembi, per non parlare del negozio etnico o di Mediashopping. Non manca infine l'ironia sempre affettuosa con cui Giacobazzi analizza gli stereotipi del romagnolo partendo dal look, perchè il romagnolo non pensa: fa e basta. Ogni particolare quotidiano viene trasformato dalla sua comicità in un farsesco spunto per una velata critica alla società, e soprattutto origine di contagiose risate.


3 CUORI IN AFFITTO

17 - 18 DICEMBRE 2011


Ready To Go, NewStar, Rock Opera presentano

PAOLO RUFFINI
in
TRE CUORI IN AFFITTO
con ARIANNA BERGAMASCHI e JUSTINE MATTERA
musiche di Giovanni Maria Lori
regia di Claudio Insegno


Un nuovo e inedito adattamento teatrale della celebre sit-com statunitense degli anni '80 "Tre cuori in affitto". La situation comedy che ha intrattenuto molte famiglie, oggi viene adattata per il palcoscenico da Gianluca Guidi e diventa una commedia musicale grazie ai brani di Giovanni Maria Lori.
Il protagonista maschile, interpretato da Paolo Ruffini, attore cinematografico ( "Natale a New York", "Un'estate ai Caraibi", "La prima cosa bella", "Maschi contro femmine", "C'è chi dice no") e conduttore della prossima edizione di Colorado Cafè, è un cuoco con velleità da playboy e divide un appartamento in affitto con due belle ragazze, interpretate da Arianna Bergamaschi, cantante e attrice teatrale (terza a Sanremo Giovani nel '98, canta per il Papa al Giubileo, showgirl nell'edizione del 2007 de "La Corrida", Fata Turchina nel musical "Pinocchio" con Manuel Frattini, protagonista di "La bella e la bestia") e da Justine Mattera, showgirl e attrice (nei musical "Victor Victoria" e "Cantando sotto la pioggia", con Tato Russo in "Troppi santi in Paradiso", nel film di Abel Ferrara "Go go Tales").
In un'infinita serie di equivoci, gag esilaranti e situazioni ridicole di grande intrattenimento e allegria si snoda questa bizzarra e improbabile convivenza.


ARTURO BRACHETTI

PALADOZZA

21 - 23 OTTOBRE 2011


Murciano Iniziative in associazione con Juste Pour Rire
presenta
CIAK SI GIRA!
con Arturo Brachetti
regia di Serge Denoncourt
IN ESCLUSIVA REGIONALE


Arturo Brachetti ritorna nel ruolo di mattatore in un One Man Show che racchiude il meglio del suo repertorio, uno show dal divertimento mitragliante e ricco di sorprese, come già ne "l'Uomo dai 1000 volti" e in "Change".
Direttamente da oltre due mesi di successi al Teatro Folies Bergère di Parigi con 120 mila spettatori e dopo una stagione di "tutto esaurito" "Brachetti, ciak si gira!" torna con una nuova ambientazione scenografica. Brachetti, unico artista capace di coniugare la magia del teatro con l'arte del trasformismo, è considerato il più grande artista a livello internazionale in grado di interpretare in un solo spettacolo teatrale fino a 100 personaggi diversi e di cambiarsi in pochissimi secondi, dalle scarpe alla parrucca.
Con "Brachetti, ciak si gira!", uno spettacolo che prevede circa ottanta trasformazioni, Arturo Brachetti trasporterà il pubblico in un sorprendente viaggio nell'universo del Cinema e della TV, dai personaggi dei più noti film televisivi (Zorro, Mary Poppins, Maciste, Crudelia De Mon, cowboys, corsari e avventurieri) ai protagonisti dei più famosi film horror, dall'evocazione del mondo di Fellini ai grandi film hollywoodiani, da Baby Jane ai musicals, con una parata di personaggi da fare invidia a una cineteca: Charlie Chaplin, Gene Kelly, King Kong, Shreck, Liza Minneli, Gollum, Harry Potter, Carmen Miranda, E.T., Judy Garland, Jack Sparrow, Biancaneve, Darth Vader, e molti, molti altri, in uno zapping cinematografico esilarante e sorprendente che regalerà emozioni e sogni di cui, in fondo, abbiamo sempre bisogno.


CHECCO ZALONE

RESTO UMILE WORLD TOUR


24 OTTOBRE 2011

FUTURSHOW STATION

Casalecchio di Reno - BO


Bananas presenta
CHECCO ZALONE in
RESTO UMILE WORLD TOUR
con Luca Medici
scritto da Luca Medici, Gennaro Nunziante,
Carlo Turati, Federico Basso e Ettore Iurilli
Suonano dal vivo i Mitili Ignoti
e con la partecipazione di Claudia Potenza


Dopo il successo dell'ultimo film "Che bella Giornata" Checco Zalone torna alla sua passione di sempre, la musica, per regalare al grande pubblico di fan un divertentissimo spettacolo fatto da nuove interpretazioni, personaggi ed esclusive canzoni.
Uno spettacolo per capire cos'è meglio fare per la propria vita da artista, rubando i segreti dalle esperienze di grandi personaggi del mondo musicale, della cultura, del calcio. Checco proverà a scovare la ricetta della felicità in Antonio Cassano, che da genio e sregolatezza è diventato genitore regolare, in Checco dei Modà e il segreto del suo successo, in Nichi Vendola diventato il nuovo Messia, in Albano e i suoi racconti d'estrema povertà, in Roberto Saviano e il difficile rapporto con le donne, in Michele Misseri che fonda una band musicale, e poi nelle "esse" sibilate di Jovanotti, la rinite di Carmen Consoli, le vocali di Vasco Rossi, Giuliano dei Negramaro e tutte le altre cliccatissime hit di Checco Zalone. Due ore di show tutto da ridere, da ascoltare, da vedere.
Sul palco con Checco la sua inseparabile band dei Mitili Ignoti, Claudia Potenza e il corpo di ballo scelto più per il corpo che per il ballo.
"Mamme portate tranquillamente i vostri figli: le parolacce che dirò le sanno già" ha commentato Checco. Riguardo al prezzo del biglietto, il comico ha disposto prezzi in linea con le nuove riforme federaliste fiscali: infatti al Nord costerà meno e al Sud di più "Perché noi del Sud siamo più abituati all'impoverimento".
Uno spettacolo in cui si scoprirà Checco Zalone in una versione inedita


ALADIN IL MUSICAL

31 OTTOBRE 2011
01 NOVEMBRE 2011


Nausica presenta
ALADIN, IL MUSICAL
con Stefano Masciarelli nel ruolo del Genio
testi e liriche di Stefano D'Orazio
musiche dei Pooh
scene di Aldo De Lorenzo
costumi Sabrina Cocchi
direzione musicale Giovanni Maria Lori
regia di Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni


Grande successo di pubblico e di critica nella stagione passata, con più di 150 mila spettatori e 130 repliche in tutta Italia, torna "Aladin, il musical" con un cast rinnovato.
Un successo completamente made in Italy, con i testi scanzonati di Stefano d'Orazio, le musiche degli intramontabili Pooh, i premi olimpici Aldo De Lorenzo e Sabrina Chiocchio, Fabrizio Angelini alla regia e un cast di prim'ordine, con Stefano Masciarelli nel ruolo del iperbolico e poliedrico Genio.
Nelle notti di Baghdad l'amore di Jasmine può fermare il tempo e il male può essere sconfitto da un cuore semplice e umile. Aladin è pronto a volare ancora per incantare il pubblico con le sue avventure fantasiose ispirate alle notti d'Oriente, vestendo "di favola" le platee con il tappeto volante e tutta la magia del lieto fine.
Uno spettacolo ricco nelle scene, che sembrano quadri dipinti a olio dove i personaggi prenderanno vita tra ori e stucchi in sontuose residenze e luoghi oscuri. Il ritmo frizzante e sorprendenti effetti speciali insieme ai virtuosismi propri della tecnologia, capace di muovere un tappeto volante e l'intera scena, come i giochi di una scatola infinita e magica, saranno un grande piacere per tutta la famiglia.
Un musical per tutti che farà sognare grandi e piccini.


PAT METHENY TRIO

12 NOVEMBRE 2011
Bologna Jazz Festival


Bologna Jazz Festival presenta
PAT METHENY TRIO
con Larry Grenadier e Bill Stewart Pat Metheny, chitarra
Larry Grenadier, contrabbasso
Bill Stewart, batteria


Probabilmente il più famoso chitarrista jazz moderno, durante tutta la sua carriera Pat Metheny ha continuato a ridefinire il genere utilizzando le nuove tecnologie e lavorando costantemente per evolvere il potenziale improvvisativo e acustico del suo strumento, ma già dagli esordi con il vibrafonista Gary Burton, mostrava quello che sarebbe poi diventato il suo stile distintivo: uno stile che unisce l'articolazione duttile tipica dei fiati, ad una avanzata sensibilità armonica e ritmica.
La versatilità di Metheny è praticamente senza pari: negli anni ha collaborato con artisti di estrazioni completamente diverse: da Steve Reich a Ornette Coleman, da Herbie Hancock a Jim Hall, da Milton Nascimento a David Bowie ed è stato anche un vero pioniere nel campo della musica elettronica, uno dei primi jazzisti a trattare il sintetizzatore come uno strumento musicale degno di tutto rispetto.
Nel corso della sua lunga e fulgida carriera, Metheny ha vinto innumerevoli riconoscimenti come "miglior chitarrista" e moltissimi premi, compresi tre dischi d'oro e 18 Grammy Award in diverse categorie.
Con la formazione con cui si presenta al Bologna Jazz Festival (Larry Grenadier al contrabbasso e Bill Stewart alla batteria) Metheny non suonava dal 2000, ma questo stesso trio ha all'attivo due CD.


HAPPY DAYS

7 - 8 GENNAIO 2012


La Compagnia della Rancia presenta
HAPPY DAYS
IL NUOVO MUSICAL

opera originale di GARRY MARSHALL
musica e libretto PAUL WILLIAMS
arrangiamenti e supervisione alle musiche JOHN MCDANIEL
regia SAVERIO MARCONI


Il nuovo spettacolo della Compagnia della Rancia, con la regia di Saverio Marconi e ispirato al celebre telefilm cult degli anni '80, è "Happy Days".
La serie tv "Happy Days", nata nel 1974 sull'onda del successo cinematografico del film "American Graffiti" e risultata nei sondaggi la più amata dagli spettatori italiani, ha accompagnato generazioni di spettatori per 11 stagioni e 255 episodi ambientati nella Milwaukee degli anni ‘50, carica di sogni e di speranze.
L'atmosfera allegra e spensierata, nella quale non vengono dimenticati i solidi valori morali, è la cornice delle vicende quotidiane di una tipica famiglia borghese, i Cunningham. Tra le note di una musica divertente e piena di energia, come l'indimenticabile sigla, anche a teatro ci saranno Howard (Giovanni Boni), il capofamiglia, sua moglie Marion (Sabrina Marciano), casalinga perfetta e i loro due figli, Richie e Joanie ‘sottiletta'. Naturalmente non mancherà il mitico Fonzie (Riccardo Simone Berdini), il meccanico dal fascino irresistibile e dall'inconfondibile ‘hey', capace di attirare l'attenzione schioccando le dita, una vera e propria icona generazionale. A completare il gruppo di amici, fidanzate e vicini di casa come Pinky (Floriana Monici), l'unica ragazza che sa tenere testa a Fonzie, Potsie, Ralph, Chachi, Alfred e Lori Beth.
La nuova produzione della Compagnia della Rancia trascinerà gli spettatori nel mondo del divertimento e sarà una bella occasione per ricordare i pomeriggi davanti alla TV.


GISELLE

10 - 11 GENNAIO 2012


Mauro Giannelli presenta

RUSSIAN CLASSICAL THEATRE in
GISELLE

Musica di A.Adam
Coreografie di M.Petipa


Il Russian Classical Theatre, diretto da Maria Tsonina, è composto da quaranta ballerini formatisi presso le più prestigiose accademie di Mosca, di San Pietroburgo e di Kiev.
La compagnia ha in repertorio tutti i grandi capolavori a partire dalla "Trilogia di Tchaikovski" (Il Lago dei Cigni , Lo Schiaccianoci , La Bella Addormentata) a "Giselle", "Cenerentola", "Don Chisciotte", "Coppelia" e molti altri.
Il Russian Classical Theatre ha effettuato tournées in Francia, Inghilterra, Spagna, Austria, Grecia e Norvegia, riscuotendo ovunque un grandissimo successo.

"Giselle" è il balletto classico e romantico per eccellenza, ideato da Théophile Gautier, poeta e artista francece di fine ‘800: lo scrittore, sfogliando le pagine del libro "De l'Allemagne" di Heinrich Heine, rimase attratto dalla leggenda delle Villi della tradizione popolare slava, spiriti di ragazze morte per amore prima del matrimonio, che alla notte circondano i viaggiatori imprudenti, coinvolgendoli in danze e girotondi mortali.
Il balletto "Giselle" si compone in due atti: il primo atto, ambientato in un villaggio della Renania, si basa sulla gioia di Giselle, giovane contadina innamorata di Albert che lei crede essere un contadino; un amore osteggiato dal destino, dall'identità celata di Albert che guardiacaccia Hans svela essere un aristocratico. Dopo la morte di Giselle, il secondo atto presenta le atmosfere oscure e tenebrose del cimitero popolato dalle Villi, che irretiscono Hans disperato per la morte di Giselle e Albert che però viene salvato dall'amore puro e pieno d'abnegazione di Giselle.



LA VERITA'

14 - 15 GENNAIO 2012


Enzo Sanny presenta
Massimo Dapporto in
LA VERITA'

Con Benedicta Boccoli, Massimo Cimaglia, Susanna Marcomeni
scritto da Florian Zeller
regia di Maurizio Nichetti


"La Verità" è la nuova sceneggiatura del giovane autore francese Florian Zeller, grande successo di pubblico e di critica a inizio 2011 per la messa in scena al Théâtre Montparnasse di Parigi con Pierre Arditi nel ruolo del protagonista.
Maurizio Nichetti cura la regia della versione tutta italiana con Massimo Dapporto e Benedicta Boccoli. Una commedia sulla menzogna, anche se il titolo sembra confondere. Michel è un bugiardo incallito a cui tutti mentono. Alice, la sua amante, è la moglie del suo migliore amico Paul ed è assalita da continui sensi di colpa. Paul si confida con il suo amico perché ha paura di essere ingannato. Laurence, moglie di Michel, sospetta dell'infedeltà del marito e vuole fargli credere di essere infedele. A costo di grandi sforzi e inganni, Michel riuscirà a persuadere tutti sugli svantaggi di dire la verità e dei benefici del silenzio.
Il pubblico verrà accompagnato, allegramente, tra tradimenti veri e tradimenti raccontati. La natura dei singoli personaggi oscilla continuamente dal ruolo della vittima a quella del colpevole...alla fine al pubblico rimarrà il piacere di capire dalle ultime battute di Laurence la Verità del titolo...ma sarà un bene conoscerla davvero? Perché come è noto la Verità può anche far male.

"Un continuo scambio di ruoli tra i quattro personaggi della pièce, un gioco di specchi è il vero divertimento della commedia, specchi che rimbalzano verità sorprendenti." Maurizio Nichetti



LA CAGE AUX FOLLES

20 - 22 GENNAIO 2012


PeepArrow Entertainment presenta
Massimo Ghini in
La Cage aux Folles
(il Vizietto)
musical di Jerry Herman e Harvey Fierstein
con Cesare Bocci nel ruolo di Renato e Russel Russel nel ruolo di Jacob
Costumi Nicoletta Ercole
Coreografie Bill Goodson
Direzione Musicale Emanuele Friello
adattamento e regia di Massimo Romeo Piparo

un cast di 20 artisti sui tacchi a spillo con 10 temibilissime DRAG QUEEN


"Il musical serenamente armonioso e piacevole di Jerry Herman e Harvey Fierstein è pieno di cuore e di divertimento" Sunday Express

Un ritorno molto gradito della commedia musicale pluripremiata "La Cage aux Folles", che nella storia dello spettacolo ha avuto numerose versioni e adattamenti. Questa nuova produzione del regista Massimo Romeo Piparo avrà come protagonisti Massimo Ghini e Cesare Bocci che si esibiranno nelle coreografie di Bill Goodson, coreografo del Chiambretti Night.
"La Cage aux Folles" è una divertente e accattivante commedia sui valori della famiglia, sull'amore incondizionato e, soprattutto, sul bisogno di valorizzare le identità di ognuno.
Fra le canzoni più popolari che Jerry Herman (compositore delle musiche di "Hello, Dolly!", "Mack and Mabel" e "Mame") ha composto per "La Cage aux Folles" occorre ricordare "The Best of Times", "Song on the Sand" e "I Am What I Am", un inno alla "diversità" divenuto celeberrimo fra il grande pubblico grazie all'interpretazione di numerosi cantanti, come la versione disco di Gloria Gaynor.
L'esistenza idilliaca di Renato e Albin, coppia da 20 anni e gestori dello sfavillante locale notturno "La cage aux folles" a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come drag queen con il nome d'arte di ‘Zazà', è minacciata dal fidanzamento del figlio di Renato con la figlia di un politico ultra-conservatore e ostile alla vita notturna e ai locali.
In occasione dell'imminente visita dei futuri suoceri, tutti decidono di prendere misure drastiche per nascondere lo stile di vita ... da qui una serie di equivoci e situazioni esilaranti che movimenteranno la vicenda fino a una conclusione a sorpresa.



I PROMESSI SPOSI

SLITTAMENTO DEBUTTO
5 FEBBRAIO 2012


MICHELE GUARDÌ presenta
I PROMESSI SPOSI
OPERA MODERNA
Opera moderna dal romanzo di ALESSANDRO MANZONI
Musica Arrangiamenti e Armonizzazioni corali PIPPO FLORA
Riduzione teatrale testo e regia MICHELE GUARDI'



A causa della precipitazione nevosa abbattutasi in questi giorni, le repliche di Sabato 4 febbraio ore 16,30 e ore 21,00 sono annullate.
"I Promessi Sposi Opera - Moderna" andrà pertanto in scena al Teatro EuropAuditorium domenica 5 febbraio 2012 ore 16,30 e ore 21,00.
Coloro in possesso di biglietti e di abbonamenti per le replica di venerdì 3 febbraio e sabato 4 febbraio potranno sostituire il biglietto sulle repliche di Domenica 5 Febbraio ore 16,30 e ore 21,00 telefonando allo 051 37.25.40 o scrivendo a info@teatroeuropa.it, oppure ricevre il rimborso entro e non oltre Sabato 25 Febbraio 2012 secondo le seguenti modalità:

- Per i biglietti acquistati presso i punti prevendita dei circuiti Vivaticket e Ticketone il cliente deve rivolgersi presso lo stesso punto prevendita dove ha effettuato l'acquisto
- Per i biglietti acquistati online sul sito www.vivaticket.it occorre scrivere a  supporto@charta.it e per i biglietti acquistati online sul sito www.ticketone.it occorre scrivere a  ecomm.customerservice@ticketone.it
- Per i biglietti acquistati presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium occorre riconsegnare il biglietto dello spettacolo presso la cassa del Teatro Europauditorium in Piazza Costituzione 4 dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 per ottenere subito il rimborso. 

Dopo i trionfi a San Siro, nella valle dei Templi di Agrigento e agli Arcimboldi di Milano, anche al Teatro EuropAuditorium "I Promessi Sposi", lo spettacolo che celebra il più grande romanzo italiano. Un'opera moderna tratta dal romanzo di Alessandro Manzoni grazie alla riduzione teatrale e alla regia di Michele Guardì, ideatore e regista di celebri trasmissioni televisive Rai. 
Gli speciali ingredienti dell'imponente allestimento de "I Promessi Sposi" fanno di questo spettacolo non un semplice musical, ma un vero e proprio sogno. Dieci protagonisti, ventidue ballerini e coristi che cantano dal vivo sulle basi musicali realizzate da una grande orchestra sinfonica di settanta elementi. Ma non solo: una spettacolare scenografia con enormi carri mobili, proiezioni, effetti scenografici. Il racconto è noto e la sua modernità viene sfruttata per presentare un contesto storico e sociale che riprende, immutate, le problematiche dell'essere: dall'Amore al Potere, dalla Giustizia alla Fede. 
Per concludere con il trionfo della vita nell'esplosione della luce del Duomo, la "grande macchina del Duomo" come Manzoni racconta l'apparire di Milano agli occhi semplici e pieni di speranza di Renzo.
Scritta e rielaborata con attenzione speciale alla stesura manzoniana "I Promessi Sposi - Opera Moderna" ha ottenuto il Patrocinio Morale della SIAE "per l'elevata qualità artistica-spettacolare, la precisa aderenza della stesura letteraria al romanzo del Manzoni nonché per la forte carica emotiva che l'Opera è capace di suscitare nel Pubblico".


TAP DOGS

8 - 9 FEBBRAIO 2012


Dein Perry's presenta
TAP DOGS
da un'idea di Dein Perry's
Regia Nigel Triffitt
musiche di Andrew Wilkie
luci di Gavin Norris.


Sin dal debutto al Festival di Sidney nel '95, il successo mondiale di Tap Dogs è stato immediato ed è cresciuto negli anni. Direttamente dall'Australia, Tap Dogs propone uno show travolgente che combina la forza e la potenza muscolare degli operai delle fabbriche con la precisione del tip tap.
Dein Perry, creatore e coreografo del gruppo, ha dato vita a uno spettacolo in stile musical di Broadway, una creazione letteralmente contemporanea che coniuga l'esperienza lavorativa acquisita come operaio nei dintorni di Newcastle alla sua passione per il tip tap. Da lì nasce l'avventura assolutamente unica dei Tap Dogs, il fenomeno dance mondiale, visto da oltre 11 milioni di persone e pluripremiato da 11 premi internazionali, tra cui un Olivier come Miglior Coreografia.
Per celebrare il 15° anniversario, lo spettacolo di Tap Dogs è stato completamente reinventato e rivitalizzato. Sei ragazzi si esibiscono in gruppo, in formazione o da soli, a testa in giù, sull'acqua, sospesi a mezz'aria con corde o su pareti mobili; in testa al gruppo di ballerini più sexy del mondo ci sarà Adam Garcia, indimenticabile protagonista del film "Le ragazze del Coyote Ugly", che inietterà potenza e passione in uno spettacolo unico. Ottanta minuti di pura e adrenalinica frenesia, senza sosta, dove anche il pubblico non potrà smettere di tenere il ritmo.
Uno spettacolo elettrizzante, energico, imperdibile di puro ritmo e pulsante vitalità


PARSONS DANCE

DOMENICA
12 FEBBRAIO 2012


Bags Entertainment presenta

PARSONS DANCE in
PARSONS DANCE



Annullamento della data di sabato 11 febbraio
A causa dell’abbondante precipitazione nevosa, lo spettacolo in programma al Teatro EuropAuditorium sabato 11 febbraio ore 21,00 è stata annullata. 
Rimane confermata la replica di domenica 12 febbraio ore 16,30.
Coloro in possesso di biglietti e di carnet d’abbonamento per la replica di sabato 11 febbraio ore 21,00 potranno ricollocare i propri posti sulla replica di domenica 12 febbraio ore 16,30, PREVIA PRENOTAZIONE TELEFONICA allo 051/372540 o 051/6375199 sabato 11 febbraio dalle 15 alle 20 (apertura straordinaria) oppure scrivendo a info@teatroeuropa.it

"I ballerini vengono scelti per il loro virtuosismo, energia e sex appeal, attaccano il pubblico come un ciclone, una vera forza della natura". New York Times

Dagli anni '80 David Parsons, vera e propria icona della Post Modern Dance statunitense, crea una danza piena di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. Al suo stile, una personale mescolanza di fisicità, umorismo e tecnologia, hanno contribuito anche le esperienze con Pilobolus, Momix e White Oak Dance Project fondato da Mikhail Baryshnikov.
Il desiderio di creatività, di sperimentazione tra danza, musica e luci hanno spinto Parsons a fondare la Parsons Dance nel 1987 insieme al light designer Howell Binkley. La Parsons Dance è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nell'immaginario teatrale collettivo e a creare più di 70 coreografie divenute veri e propri "cult" della danza mondiale. Sin dagli esordi si distingue per l'alta preparazione atletica degli interpreti e la grande capacità di Parsons di dare anima alla tecnica. È una danza solare, espressione di gioia che diverte, capace di trasmettere emozioni semplici e dirette, quindi estremamente accessibile al grande pubblico.
Le musiche spaziano da Rossini e Mozart al jazz di Phil Woods e Miles Davis, dal leggendario musicista brasiliano Milton Nascimento al gruppo rock inglese King Crimson, dalla popolare musica della Dave Matthews Band alle hit degli Earth, Wind & Fire.



SLAVA's SNOWSHOW

TEATRO DUSE
29 FEBBRAIO - 4 MARZO 2012


Ater e Reverse in collaborazione con SLAVA e Gwenael Allan Artistic Porperties-GAAP

presenta
SLAVA'S SNOWSHOW
creazione e messa in scena di Slava
IN ESCLUSIVA REGIONALE


"SLAVA'S SNOWSHOW, un classico imperdibile del XX secolo, è uno spettacolo di una rara bellezza teatrale." The Times

L'effervescente "SLAVA'S SNOWSHOW" è lo spettacolo creato da SLAVA, il più celebre ed acclamato clown del mondo. La sua fertile inventiva sta alla base di uno spettacolo in continua evoluzione da più di 10 anni, che mette insieme i numeri più famosi e strepitosi ideati da SLAVA, la cui ispirazione creativa ha uno scopo ben preciso: portare il clown teatrale nel 21esimo secolo continuando a incantare le famiglie di tutto il mondo.
Cresciuto sotto l'influsso di Charlie Chaplin, Marcel Marceau e Leonid Engibarov, SLAVA nel 1979 fondò una sua Compagnia combinando l'arte circense con il teatro visivo e dando vita a quei grandiosi e magici spettacoli che hanno ormai fatto il giro del mondo. La sua reputazione cresce molto rapidamente, a tal punto che tanti sono i suoi allievi disposti persino a viaggiare per miglia pur di imparare la sua tecnica di fusione tra teatro visivo e clown. Molti degli ex-allievi di SLAVA hanno oggi delle proprie compagnie e alcuni hanno preso parte alle produzioni del Cirque du Soleil.
Vincitore nel 1997 dell'Olivier Award come miglior spettacolo, "SLAVA'S SNOWSHOW" in dieci anni è stato visto da più di un milione di spettatori in 25 paesi.
Tema centrale è la neve, elemento particolarmente caro all'autore, cresciuto nei rigori della Russia, che diventa motivo di gioia e di stupore, ma anche di tristezza e introspezione, in un gioco di emozionanti e coinvolgenti invenzioni. Uno spettacolo in grado di catturare l'eccitazione infantile e al tempo stesso incarnare la gioia e la malinconia tipiche del clown.



ELIO E LE STORIE TESE

2 MARZO 2012


International Music and Arts

presenta
ELIO E LE STORIE TESE
TOUR TEATRALE


Elio - voce e flauto;
Rocco Tanica - pianola;
Cesareo - chitarra;
Faso - basso;
Christian Meyer - batteria;
Jantoman - tastiere
Mangoni - artista a sè


Dopo il grande successo del concerto a febbraio 2010, torna al Teatro EuropAuditorium il gruppo più irriverente del panorama musicale italiano Elio e le Storie Tese con un concerto imperdibile. E' assicurata un'esecuzione degna del loro inconfondibile "marchio di fabbrica": la ricercatezza musicale combinata con l'originalità del testo.
La formazione del nuovo tour teatrale sarà quella storica di Elio e le Storie Tese, il gruppo milanese fondato nel 1980, caratterizzato da un repertorio di brani ricchi di espressioni gergali, umorismo e nonsense, passando dal calembour a sfondo sessuale e la scurrilità "gratuita", fino a livelli di surrealismo e decostruzione linguistica. Senza una reale soluzione di continuità, gli Elio e Le Storie Tese hanno attraversato vari generi musicali, in una ricerca fondata su un eclettismo a tutto campo, che si nutre di ogni genere musicale e lo trasforma o lo contamina nei modi più rocamboleschi.
Hanno condotto il DopoFestival della 58ª edizione del Festival di Sanremo proponendo con tono ironico, tra le altre cose, medley e versioni riarrangiate delle canzoni del Festival. Nella stagione passata hanno aperto, con le loro sigle musicali, alcune puntate di "Parla con Me", la trasmissione di Rai3 condotta da Serena Dandini.
Tutti i loro album sono diventati disco d'oro in Italia.


GIUSEPPE GIACOBAZZI

4 - 6 APRILE 2012


Ridens presenta
GIUSEPPE GIACOBAZZI in
APOCALYPSE


Dal debutto in radio alle comparse in tv locali, dai successi del Costipanzo Show alla prima serata di Zelig fino alla popolarità di oggi, Giuseppe Giacobazzi è un attore comico dalle spiccate capacità, rappresentante della comicità made in Italy più tagliente e piacevole.
Dall'esilarante coppia con Duilio Pizzocchi alla fortunata tournèe con lo spettacolo "Una vita da pavura", durata tre anni e intervallata dalla partecipazione a film come "Baciato dalla fortuna" accanto a Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman, Giuseppe Giacobazzi torna alla ribalta con uno spettacolo completamente nuovo.
"Apocalypse" sarà una piacevole sorpresa per tutti i fan dell'artista, uno spettacolo effervescente e di grande impatto. Come in "Una vita da pavura" Giacobazzi, con la sua mimica e il suo umorismo unici, continuerà a prendere in esame l'attualità italiana in uno spettacolo sempre in progress, grazie agli spunti presi ogni giorno dai reality show, dai telegiornali, dalla pubblicità e dalle mode del momento. Immancabile sarà la sua peculiare analisi delle donne e del rapporto di coppia, filtrata dall'ironia, acuta ma sempre affettuosa, con cui Giacobazzi esamina anche gli stereotipi del quarantenne 'perennemente' giovane.
Tutto questo ma non solo: il nuovo spettacolo comprenderà nuovi innesti al momento ancora 'top secret'.


PAOLO CONTE

23 e 24 APRILE 2012


Concerto Srl presenta
PAOLO CONTE
in CONCERTO

Nunzio Barbieri chitarra, chitarra elettrica
Luca Enipeo chitarra
Lucio Caliendo oboe, fagotto, percussioni, tastiera
Claudio Chiara sassofoni, flauto, fisarmonica, basso, tastiere
Daniele Dall'Omo chitarra
Daniele Di Gregorio batteria, marimba, pianoforte
Massimo Pitzianti fisarmonica, bandoneon, clarinetto, sassofono, pianoforte, tastiere
Piergiorgio Rosso violino
Jino Touche contrabasso, chitarra
Luca Velotti sassofoni, clarinetto


Dopo il brillante successo nel 2009 del tour "Psiche", torna a esibirsi al Teatro EuropAuditorium Paolo Conte, cantautore, pianista, amante di jazz. Reduce da un tour estivo nelle principali capitali europee, Conte presenterà i brani del suo nuovo album "Nelson", un lavoro che liricamente e musicalmente richiama le canzoni migliori dell'artista, con le immancabili citazioni e melodie d'altri tempi, affollato di personaggi pittoreschi, oggetti e espressioni in disuso. Affonda nei ricordi dei '50-'60 la trascinante canzone "L'orchestrina", scene di un dancing d'epoca: «Mi illudo che il testo non sarebbe dispiaciuto al mondo di Federico Fellini», scrive il cantautore nelle sue note. Ma "Nelson" è anche un album sui generis, da riascoltare più volte per coglierne l'impianto sofisticato, costruito attraverso quindici canzoni, esplorazioni nella geografia musicale ed esistenziale di Paolo Conte. Il Maestro interpreta le storie della sua geografia sentimentale, costellate di letteratura, cinema, pittura, in più lingue: inglese, francese, spagnolo, napoletano, italiano. Conte sarà accompagnato sul palco dalla sua band storica composta da Nunzio Barbieri, Lucio Caliendo, Claudio Chiara, Daniele Dall'Omo, Daniele Di Gregorio, Luca Enipeo, Massimo Pizianti, Piergiorgio Rosso, Jino Touche e Luca Velotti.


LUCA CARBONI

16 DICEMBRE 2011


LUCA CARBONI
in
SENZA TITOLO TOUR


"Senza Titolo" è il nome dell'album con cui Luca Carboni torna in scena. Dopo il successo del concerto al Teatro EuropAuditorium nel 2009 inserito nel "Musiche Ribelli" tour progetto di cover con Riccardo Sinigallia, Luca Carboni torna con un appuntamento nella sua città natale.
"Senza Titolo" è stato scritto interamente da Luca, segnando il ritorno della collaborazione con Mauro Malavasi - già produttore artistico per i dischi "Carboni!" (1992), "Mondo" (1995) e "Carovana" (1998). Un album particolare non solo per il suo 'non-titolo', ma anche per l'immagine che lo rappresenta: Luca che tiene per mano suo figlio. Immagine che vuol trasmettere un senso di futuro e speranza, una riflessione sul tempo che passa, sul concetto dell'improvvisare e sull'accettare il cambiamento.



MASSIMO RANIERI

RINVIATO AL 13 FEBBRAIO CAUSA NEVE


MASSIMO RANIERI
in
CANTO PERCHÉ NON SO NUOTARE
...da 500 repliche

Ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
Costumi di Giovanni Ciacci
Coreografie di Franco Miseria
light designer Maurizio Fabretti
Regia di Massimo Ranieri


 


A causa delle avverse condizioni meteorologiche, lo spettacolo Canto perché non so nuotare da 500 repliche con Massimo Ranieri non andrà in scena il 1° febbraio come annunciato, ma è rinviato a Lunedì 13 Febbraio alle ore 21.
I biglietti del concerto già venduti per la data di Mercoledì 1° Febbraio sono validi per la nuova data Lunedì 13 Febbraio 2012 ore 21.
Per informazioni rivolgersi al personale di biglietteria dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 tel. 051/37.25.40

Dopo quattro stagioni, e più un milione di spettatori, lo show di Massimo Ranieri continua il suo tour in tutta Italia. Un successo straordinario, tale da dover rinnovare un po' il titolo: "Canto perché non so nuotare ...da 500 repliche".
Nato in occasione dei 40 anni di attività, lo show è andato ben oltre quella ricorrenza, in scena Ranieri canta balla e recita, interpretando i suoi successi più popolari, accanto a brani dei più grandi cantautori italiani.
Nei prossimi appuntamenti lo spettacolo, ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri, si arricchisce di novità: Ranieri interpreta una canzone inedita dal titolo: "TUTTE LE MIE LEGGEREZZE", che si aggiunge al suo repertorio più amato ; all'orchestra e al balletto di sole donne si uniscono tre formidabili, giovani voci femminili e non mancherà qualche spettacolare sorpresa nel racconto delle tappe più emozionanti della sua vita, che costituisce il filo conduttore dello show.


PREZZI (comprensivi di prevendita):
PLATEA € 62,00 - BALCONATA € 38,50


 



RAPHAEL GUALAZZI

10 FEBBRAIO 2012


RAPHAEL GUALAZZI


Dopo un tour europeo ricco di successi, Raphael Gualazzi a febbraio sarà nei principali teatri italiani.
L'eclettico compositore e pianista, che solo nell'estate 2011 si è esibito in quaranta date nelle più belle arene d'Italia, con la presenza di oltre trentacinquemila spettatori, il 10 febbraio sarà al Teatro EuropAuditorium con uno spettacolo completamente nuovo.
Raphael Gualazzi, vincitore di Sanremo Giovani del 2011, sul palco sarà accompagnato da: Christian Chicco Marini (batteria e percussioni), Alex Gorbi (contrabbasso), Luigi Faggi Grigioni (tromba e flicorno), Max Valentini (sax baritono e contralto), Enrico Benvenuti (sax tenore) e Giuseppe Conte (chitarra).


PREZZI: platea 40 euro, balconata 28,50 euro


 

 



ENRICO BRIGNANO

UNIPOL ARENA
23 FEBBRAIO 2012


December Sevens Duemila / Teatro EuropAuditorium e New Star Agency


presentano


ENRICO BRIGNANO
in
TUTTO SUO PADRE
nuovo show


E' sicuramente uno degli artisti più acclamati degli ultimi anni, dopo gli strepitosi successi teatrali e televisivi dell'ultima stagione, torna l'irresistibile comicità di Enrico Brignano con un nuovo spettacolo "Tutto suo padre" in programma il 23 febbraio 2012 all'Unipol Arena (ex Futurshow Station di Casalecchio di Reno).

 

Dopo il successo di "Sono Romano ma non è colpa mia" (che ha collezionato oltre 200.000 spettatori), Brignano ritorna con "Tutto suo padre", uno show nel quale si interroga su sé stesso, sulla vita, sulle amicizie, sui rapporti umani. Cos'è che li tiene vivi? Che li fa crescere? Che li alimenta fino a farli diventare una parte fondamentale della nostra vita? 
In "Tutto suo padre" Brignano racconta i rapporti con le persone più vicine a lui, gli amici veri e i suoi familiari, mette in piazza le difficoltà, gli scontri, la paura di rovinarli e soprattutto di perderli, in un "viaggio" sempre in bilico tra comicità ed emozioni. 
Con lucida determinazione e con l'ironia che lo contraddistingue, mette alla berlina vizi, difetti e pregi delle persone a lui più vicine senza risparmiare nessuno, soprattutto se stesso. Accusa, si difende, punta il dito su questo mondo che ha fatto diventare tabù parole come serenità, spensieratezza, onestà. Tuona sarcasticamente contro la vita vissuta in punta di piedi, contro falsità e ipocrisie. Mette l'accento sulla paura di apparire deboli in una società in cui giganteggiano i duri, gli eroi e i furbi. Osserva con tenera comprensione lo sforzo che si fa per somigliare alle persone che si amano. Questo spettacolo è anche un omaggio di Enrico alla sua famiglia e al ricordo di suo padre.
"Tutto suo padre": ridere non è mai stato così emozionante!

Prezzi (comprensivi di prevendita)
I settore € 57,50 - II settore € 46 - III settore € 34,50
(non sono previste riduzioni)

 



SERGIO CAMMARIERE

19 MARZO 2012


SERGIO CAMMARIERE

IN CONCERTO 


Sergio Cammariere è un artista e compositore completo, carico di umanità, capace ancora di commuoversi. Una figura elegante, quasi d'altri tempi, creativa, in continua ricerca, destinata a lasciare un segno sui binari della grande musica d'autore.

 

Nato a Crotone, musicista, compositore e interprete di rara e raffinata intensità espressiva, nella sua anima, fluida e multiforme, echeggiano le note dei grandi maestri del jazz, i ritmi latini e sudamericani, la musica classica e la grande scuola cantautorale italiana. 
Nel 1992 ha composto la sua prima colonna sonora per il film "Quando eravamo repressi" di Pino Quartullo, a cui sono seguite le colonne sonore di "Teste Rasate" film di Claudio Fragasso e nel 1996 quella di "Uomini senza donne" film di Angelo Longoni. 
Sergio Cammariere è autore anche delle musiche che accompagnano alcuni cortometraggi come "Non finisce qui" regia di Maria Sole Tognazzi del 1997, "Mattia Preti - Il pennello e la spada" regia di Francesco Cabras e Alberto Molinari e "La pena del pane" di Lucia Grillo, composte nel 2001 e nel 2004. 
Una storia musicale, la sua, che si prefigura subito di alto profilo artistico e che lo porta, nel 1997 a partecipare al Premio Tenco e a vincere il Premio Imaie come "Migliore Musicista e Interprete " della Rassegna con voto unanime della Giuria. 
La partecipazione al Festival di Sanremo nel 2003 con "Tutto quello che un uomo", testo di R. Kunstler, gli regala il terzo posto oltre al "Premio della Critica" e al Premio "Migliore Composizione Musicale" e due Dischi di Platino. 
Nel 2003 inizia l'attività live e riceve numerosi premi, tra cui il Premio "L'isola che non c'era" come Miglior Disco d'esordio e il Premio Carosone; vince il Referendum di "Musica e Dischi" come Miglior Artista Emergente e la prestigiosa "Targa Tenco" 2002 per la Migliore "Opera prima". 
Il suo innato talento, che ancor più si esprime nei concerti dal vivo, lo porta a ricevere il Premio come "Migliore Live dell'anno" assegnato da "Assomusica

 

I concerti di Sergio Cammariere si rivelano una meravigliosa avventura, mutevole e cangiante in ogni situazione, in cui l' artista, con grande generosità, lascia largo spazio ai musicisti che lo accompagnano, creando sul palco una straordinaria armonia e "invenzioni" musicali di grande impatto. Un amalgama sonoro che lascia senza fiato, sfaccettato e dirompente, con lunghi assoli dei vari strumentisti e momenti intensamente corali che si alternano a istanti di puro e onirico intimismo, quando lui, quasi come una figura fiabesca, diventa un tutt' uno col suo pianoforte. Interprete di grande classe, offre al pubblico arrangiamenti di qualità, uno stile fuori da ogni schema, inconfondibile, avvincente, penetrante, raffinato.

 

Oltre al nucleo "storico" Fabrizio Bosso, Olen Cesari, Luca Bulgarelli e Amedeo Ariano nel corso degli anni hanno collaborato con lui sia nei concerti live che nella realizzazione degli album, altrettanti musicisti di alto profilo e di livello internazionale: Arthur Maya, Jorginho Gomez, Michele Ascolese, Javier Girotto, Bruno Marcozzi, Simone Haggiag, Sanjay Kansa Banik, Gianni Ricchizzi, Stefano Di Battista, Bebo Ferra, Roberto Gatto, Jimmy Villotti. 
Nel 2009 è la sua voce ad aprire il film di animazione Disney, "La principessa e il ranocchio" con il brano "La vita a New Orleans" e nello stesso anno inizia anche la sua collaborazione come consulente musicale per l'Opera moderna "I Promessi Sposi" di Michele Guardì con musiche di Pippo Flora.

Prezzi (comprensivi di prevendita)
Platea € 40,00 - Balconata € 31,00

 



DOCTOR DIXIE JAZZ BAND

16 APRILE 2012


FROM “MAGISTRATUS” TO “DOCTOR DIXIE”

Mauro Alberghini introduce

PUPI AVATI  presenta

60th

DOCTOR DIXIE JAZZ BAND

oldest in the world

Nardo GIARDINA, tromba, vocalist e band-leader

Checco CONIGLIO, trombone

Luca SODDU, sax-tenore e sax-alto

Andrea ZUCCHI, sax-baritono

Andrea Scorzoni, sax-tenore, sax-soprano

Franco FRANCHINI, pianoforte

Stefano DONVITO, basso elettrico

Umberto GENOVESE, batteria

special guest 

Annibale MODONI, vibrafono

plus

Teo CIAVARELLA, pianoforte

Felice DEL GAUDIO, contrabbasso

Gherardo CASAGLIA, batteria

Luigi NASALVI, batteria

Special guest star 

GIORGIO ZAGNONI, flauto


Al Teatro EuropAuditorium lunedì 16 aprile la DOCTOR DIXIE JAZZ BAND celebra il suo SESSANTESIMO ANNIVERSARIO dedicando alla Città un grande concerto presentato da PUPI AVATI e introdotto da Mauro Alberghini.

 

Per sessant'anni la DOCTOR DIXIE JAZZ BAND ha tenuto vivo in Bologna l'amore per il jazz continuando pervicacemente con i suoi appuntamenti prima settimanali e poi mensili nella sua storica " Cantina" di Via Cesare Battisti.

La DOCTOR DIXIE JAZZ BAND fu fondata in Bologna da Nardo Giardina e Gherardo Casaglia come "Band" dell'Università e con il nome di "Superior Magistratus Ragtime Band" debuttò il 16 aprile 1952.
Esattamente 60 anni dopo quell'esibizione, che ha dato il via a un favorevole percorso composto da più di 700 concerti e grandi successi condivisi per anni dai componenti della storica formazione, la DOCTOR DIXIE JAZZ BAND torna riunita sul palcoscenico in un concerto che sarà una vera e propria celebrazione del jazz. 
La band, da sempre, è composta da professionisti impegnati in attività tra le più varie: Nardo Giardina, tromba e vocalist, è Libero Docente di Ostetricia e Ginecologia; Checco Coniglio, trombone, è broker; Luca Soddu, sax alto e tenore, è chimico mentre Andrea Zucchi, sax baritono, è ingegnere. Andrea Scorzoni, sax tenore e soprano, è docente di elettronica presso l'Università di Perugia; Franco Franchini, pianoforte, è avvocato; Stefano Donvito, basso elettrico, è generale di polizia in pensione e Umberto Genovese, batteria, è educatore. Annibale Modoni, vibrafono, è l'unico musicista professionista.

Il programma dell'evento del 16 aprile, composto di celebri brani della swing-era e da tunes originali, sarà proposto dalla Band nella sua tradizionale formazione a cui si aggiungeranno per l'occasione Gherardo Casaglia, fondatore della band insieme a Nardo Giardina, altri storici membri della band come Luigi Nasalvi e sopratutto Teo Ciavarella, Felice Del Gaudio e, special guest star, il flautista classico Giorgio Zagnoni.
Nell'estate 2012 la DOCTOR DIXIE JAZZ BAND tornerà per la quinta volta a " UMBRIA JAZZ", aprendo il Festival venerdì 6 luglio 2012.

Con il concerto del 16 aprile 2012 la DOCTOR DIXIE JAZZ BAND nel celebrare il suo 60° compleanno si potrà pregiare della definizione di BANDA AMATORIALE PIÙ LONGEVA DEL MONDO e "oldest in the world" sarà il suo motto.
La DOCTOR DIXIE JAZZ BAND è Pro A.R.A.D. (Associazione Ricerca e Assistenza per le Demenze).

PREZZI (Comprensivi di prevendita)
PLATEA € 25,00 - BALCONATA € 20,00

 

 



I SOLITI IDIOTI

31 MAGGIO 2012


MTV e Comcerto presentano
Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio
I SOLITI IDIOTI in
Comico Psichedelico Tour
Esclusiva Regionale
musica dal vivo della band "Gli Gnomi": Chicco Buttafuoco, Andrea Gobbi, Giulio Calvino


"I Soliti Idioti", il programma in onda su Mtv scritto da Francesco Mandelli, Fabrizio Biggio e Martino Ferro, interpretato dagli stessi Mandelli e Biggio, è un'ironica rappresentazione della cultura italiana, con i pregi e i difetti che tanto ci fanno amare ed odiare il nostro Paese.
Il 13 maggio al Teatro EuropAuditorium di Bologna in esclusiva regionale uno show esilarante con sketch inediti, trasformismo e canzoni. Ospiti d'onore delle serate saranno i personaggi più popolari della serie. Le varie coppie in costumi e maschere originali, La Postina, Gli Immoralisti, Gli Omosessuali, Padre e Figlio, I Bambini, si alternano portando sul palco vecchi e nuovi episodi e le loro canzoni comiche eseguite dal vivo assieme alla band "Gli Gnomi".

Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, una coppia di grande successo sia nel 2011, con la terza stagione della serie su Mtv, i tour nelle più grandi piazze d'Italia e l'esordio al cinema con l'omonimo film campione d'incassi, affrontano trionfalmente il 2012 con la partecipazione a Sanremo, la quarta serie su Mtv dal 26 aprile e il secondo film.
Mandelli e Biggio riescono infatti abilmente a cambiare faccia e personalità creando protagonisti che traggono ispirazione dalla borgata romana, dalla Milano bene, dal tema della mafia, dal rapporto genitori e figli, passando dal mondo della Chiesa a quello dell'omosessualità. Tutti questi personaggi e argomenti vengono filtrati attraverso la bizzarra lente della comicità surreale, che ci mostra i vari tic degli Italiani e smaschera molte volte la loro innocente idiozia. Le mitiche coppie ormai elette a rappresentanti della società, tornano dunque a teatro con gli sketch che alternano risate ad incredulità e ad una straordinaria abilità nell'indossare i panni di tanti personaggi, tutti interpretati dai due istrionici attori. "I Soliti Idioti" sono comicità liberatoria, specchio di un'Italia contemporanea di cui si ride proprio perché ci si riconosce e, in fondo, a cui non si può non volere bene.

Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio

Father & Son: Ruggero De Ceglie, autoritario, volgare e disonesto e il figlio Gianluca, laureato, amante dell'arte e della tecnologia, con un animo sensibile, assieme in rocambolesche avventure da "uomini veri"!
Dolce attesa / Gli Omosessuali: due ragazzi gay credono di poter partorire un figlio naturalmente e accusano chi li guarda increduli gridando al mondo la propria omosessualità.
Il rinnovamento della Chiesa: la Chiesa è vista come una grande azienda, Padre Boi e Padre Giorgio, due stravaganti preti marketing, cercano di aumentare il consenso dei credenti presentando originali progetti di rinnovamento in Vaticano.
La postina: "un attimo e sono subito da lei.. " e scompare. Quante volte alle poste italiane ce lo siamo sentiti dire proprio quando era il nostro turno in coda? Le assurde vicende di un mite ragazzo di provincia che cerca inutilmente di affrontare la burocrazia Italiana.
Gli (Im)moralisti: la benestante coppia di MariaLuce e Giampietro si imbatte in alcune imbarazzanti situazioni del quotidiano. Il loro perbenismo li porta ad immobilizzarsi con surreali ragionamenti (Im)moralisti.
Mamma esco...!: il piccolo Niccolò esce di casa fornendo ai genitori, un po' disinteressati, le giustificazioni più stravaganti per portare a termine azioni quasi sempre illegali e non adatte a un ragazzino della sua età.

Francesco Mandelli (Erba, 3 aprile 1979) è un attore, presentatore, autore e musicista, noto per aver esordito nel 1998 nei panni del "Non Giovane" con Andrea Pezzi su MTV.
Negli anni ha consolidato il suo ruolo all'interno dell'emittente musicale, i programmi da lui scritti ed interpretati non si contano, come il fortunato sketch show "I Soliti Idioti", affiancando a questo la costante carriera da attore interpretando film campione di incassi come "Manuale d'Amore" di Giovanni Veronesi, "Natale a Miami" e "Natale a New York" di Neri Parenti. Nel 2009 è coprotagonista del film di Massimo Venier "Generazione 1000 euro" ed entra a far parte del cast fisso della serie tv "Squadra Antimafia", in onda in prima serata su Canale 5. Sempre in prima serata e sempre nel 2009, ma questa volta su Rai Tre è lui ad affiancare Paola Cortellesi nello show "Non perdiamoci di vista" e nello stesso anno esce il primo album della sua band, gli Orange, che porta in giro per mezza Italia con un tour di oltre sessanta date. Uscito il 25 aprile 2011 il secondo album degli Orange, "Rock Your Mocassins" e sempre nel 2011 le nuove serie di "Squadra Antimafia" e "I Soliti Idioti".

Fabrizio Biggio (Firenze, 27 giugno 1974) è attore e autore televisivo. Partito dalle tv locali toscane, è approdato nel 2000 ad Mtv, dove con Gip e Francesco Mandelli ha recitato in "MTV Mad". Nel 2001 conduce a fianco della vj Giorgia Surina il programma musicale "Select" e nel 2002 "MTV On the Beach" con Camilla Raznovich e Francesco Mandelli.
E' inoltre ideatore e doppiatore delle "Avventure di Pene e Vagina", andate in onda su Mtv. Nel 2007 interpreta il personaggio del Diavolo per Rai Due nel programma "Balls of Steel". Attualmente scrive e recita per "I Soliti Idioti" e nel 2010/2011 ha condotto con Simona Ventura "Ventura Football Club" su Radio Uno.

Inizio spettacolo ore 21,00

PLATEA € 33,00  - BALCONATA € 23,00


PETER PAN - IL MUSICAL

25 e 26 APRILE


Il Sistina
presenta


Manuel Frattini in
PETER PAN Il Musical
Tratto dal romanzo di J.M. Barrie
Musiche di Edoardo Bennato
con Pietro Pignatelli (Capitan Uncino), Martha Rossi (Wendy)
E con Jacopo Pelliccia (Spugna), Ilaria De Rosa (Giglio Tigrato),
Nikolas Lucchini (John Darling), Valentina Corrao (Mrs. Darling)
e Daniela Simula (Michael Darling)


Arrangiamenti musicali Mauro Spina, Stefano Pulga
Coreografie Chiara Valli
Direzione Musicale Emanuele Friello
Direzione Musicale Associata Davide Magnabosco
Direzione voci e cori Alex Procacci
Costumi Marco Biesta, Marica D'Angelo
Scenografie Rinaldo Rinaldi, Mariagrazia Cernetti
Suono Maurizio Capitini
Aiuto Regia Alice Mistroni


Regia Maurizio Colombi


Torna al Teatro EuropAuditorium "Peter Pan, il musical" con Manuel Frattini in una nuova edizione firmata Il Sistina. "Lo spettacolo rivelazione", dopo due anni di assenza dai palchi italiani, torna a far sognare grandi e piccini, in una veste nuova, divertente, spumeggiante e come sempre coloratissima!
A interpretare il ruolo del "bambino che non voleva crescere" torna, a grande richiesta, Manuel Frattini, star del musical italiano, che accompagnerà il pubblico fino alla magica "Isolachenonc'è". A capo della ciurma dei pirati, nel ruolo dell'efferato Capitan Uncino, Pietro Pignatelli, apprezzatissimo interprete già coprotagonista anche di "C'era una volta...Scugnizzi". Al suo fianco Jacopo Pelliccia nel ruolo del fedele Spugna e ancora Martha Rossi (Wendy), Ilaria De Rosa (Giglio Tigrato), Nikolas Lucchini (John Darling), Valentina Corrao (Mrs. Darling) e Daniela Simula (Michael Darling). Tratto dal capolavoro di James Matthew Barrie, questo musical vede in scena una compagnia di venticinque artisti, diretti da Maurizio Colombi (già regista di successi come "We Will Rock You", "Pirates", "La Divina Commedia"), che si muovono sulle trascinanti musiche dello storico concept-album "Sono Solo Canzonette" di Edoardo Bennato, arrangiato in versione musical dallo stesso autore.
"Peter Pan, il musical" nelle stagioni teatrali 2006-07 e 2007-08 è risultato essere lo spettacolo più visto in assoluto in Italia con, rispettivamente,135.141 e 234.859 spettatori e in entrambi le stagioni è stato anche al Teatro EuropAuditorium.
"Peter Pan, il musical" è uno spettacolo di grande impatto visivo e sonoro, immerso in una atmosfera incantata, dove i duelli tra Peter Pan e i pirati di Capitan Uncino continuano a far sognare grandi e bambini. Ad appassionare gli spettatori le entusiasmanti coreografie acrobatiche, lo sbarco della nave pirata ed il personaggio di Trilly, realizzato con tecnologie laser.
Uno spettacolo dove sognare non è possibile ma reale.

Inizio Spettacolo: Ore 21,00


PLATEA:
INTERO € 35,00 - RIDOTTO € 31,50 - BAMBINO € 30,50 - PACCHETTO FAMIGLIA (3 PERSONE) € 79
BALCONATA:
INTERO € 25,00 - RIDOTTO € 22,50 - RIDOTTO BAMBINI € 21,50

 



Informazioni modalità di rimborso

Nuova data BOLOGNA RIDENS
 
Lo spettacolo in programma il 13 ottobre 2012 al Paladozza di Bologna è stato rinviato al 10 novembre ore 21,00

La forte precipitazione piovosa del pomeriggio del 13 ottobre ha causato l'allagamento improvviso del Paladozza.
Lo spettacolo "Bologna Ridens" è stato rinviato a causa dell'impraticablità della struttura dovuta a copiose infiltrazioni d'acqua al suo interno. La nuova data è fissata per sabato 10 novembre ore 21.00 al Paladozza.
Gli spettatori in possesso del biglietto dello spettacolo del 13 ottobre potranno accedere alla nuova replica del 10 novembre con gli stessi biglietti nello stesso posto acquistato. Chi non potesse essere presente il 10 novembre potrà ricevere il rimborso entro e non oltre VENERDI’ 27 OTTOBRE 2012 seguendo le seguenti modalità.

MODALITA’ DI RIMBORSO:
Per i biglietti acquistati presso i punti prevendita dei circuiti Vivaticket e Ticketone il cliente deve rivolgersi presso lo stesso punto prevendita dove ha effettuato l’acquisto
Per i biglietti acquistati ul sito www.vivaticket.it occorre scrivere a http://www.vivaticket.it/rimborso.php
Per i biglietti acquistati sul sito www.ticketone.it occorre scrivere a ecomm.customerservice@ticketone.it

Per i biglietti acquistati direttamente presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium occorre riconsegnare il biglietto dello spettacolo presso la cassa del Teatro Europauditorium in Piazza Costituzione 4 dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19. INFORMAZIONI: Tel. 051/37.25.40 051/63.75.199 - info@teatroeuropa.it


CHICK COREA

BOLOGNA JAZZ FESTIVAL


CHICK COREA IN CONCERTO
CHICK COREA pianoforte
CHRISTIAN McBRIDE contrabbasso
BRIAN BLADE batteria

Inizio Spettacolo Ore 21,15


ABBONAMENTO JAZZ FESTIVAL
E' giunto quest'anno alla sua settima edizione il Bologna Jazz Festival, l'evento più caldo dell'autunno jazzistico italiano.
E' disponibile un abbonamento ai 3 concerti dei teatri di Bologna
Venerdí 16 novembre 2012, Teatro Europauditorium, CHICK COREA
Martedí 20 novembre 2012, Teatro Duse, JIM HALL
Domenica 25 novembre 2012, Teatro Europauditorium, JOHN McLAUGHLIN & THE 4th DIMENSION

ABBONAMENTI
PLATEA INTERO € 100,00 - PLATEA RIDOTTO € 82,00 RIDUZIONI: under 25, over 60, associati e dipendenti Legacoop, associati e dipendenti Cna, dipendenti Hera, possessori Jazzit Card (all'acquisto esibire un documento attestante il diritto alla riduzione).


JONH Mc LAUGHLIN

BOLOGNA JAZZ FESTIVAL


JOHN McLAUGHLIN & THE 4TH DIMENSION IN CONCERTO
JOHN McLAUGHLIN chitarra
GARY HUSBAND tastiere e batteria
ETIENNE M'BAPPE basso elettrico
RANJIT BAROT batteria

Inizio Spettacolo Ore 21,15


ABBONAMENTO JAZZ FESTIVAL
E' giunto quest'anno alla sua settima edizione il Bologna Jazz Festival, l'evento più caldo dell'autunno jazzistico italiano.
E' disponibile un abbonamento ai 3 concerti dei teatri di Bologna
Venerdí 16 novembre 2012, Teatro Europauditorium, CHICK COREA
Martedí 20 novembre 2012, Teatro Duse, JIM HALL
Domenica 25 novembre 2012, Teatro Europauditorium, JOHN McLAUGHLIN & THE 4th DIMENSION

ABBONAMENTI
PLATEA INTERO € 100,00 - PLATEA RIDOTTO € 82,00
RIDUZIONI: under 25, over 60, associati e dipendenti Legacoop, associati e dipendenti Cna, dipendenti Hera, possessori Jazzit Card (all'acquisto esibire un documento attestante il diritto alla riduzione).


La Nuova Stagione 2012-'13 sarà online da martedì 11 settembre 2012.
  Attualmente è possibile acquistare in prevendita, cliccando sul link ACQUISTA nelle singole schede degli eventi: Bologna Ridens, Chick Corea, Ennio Morricone in TEN, John McLaughlin, Pooh

La Campagna Abbonamenti 2012-'13:
DA LUNEDI' 3 SETTEMBRE A MERCOLEDI' 12 SETTEMBRE: RICONFERMA di tutte le tipologie di abbonamento mantenendo lo stesso turno e lo stesso posto.

DA GIOVEDI' 13 SETTEMBRE A SABATO 15 SETTEMBRE: RICONFERMA con CAMBIO TURNO o POSTO

DA LUNEDI' 17 SETTEMBRE A SABATO 13 OTTOBRE: APERTURA CAMPAGNA NUOVI ABBONAMENTI alla biglietteria del Teatro EuropAuditorium.

I
VANTAGGI per l'abbonato EuropAuditorium sono:
▪           risparmio sul biglietto intero dei singoli spettacoli;
▪           mantenimento della propria poltrona per tutte le rappresentazioni in abbonamento, ad eccezione di alcuni spettacoli che prevedono un'unica replica;
▪           diritto di PRELAZIONE sugli spettacoli fuori abbonamento acquistabili una settimana prima dell'apertura delle prevendite al pubblico non abbonato;
▪           sconti sul prezzo dei biglietti d'ingresso agli spettacoli dei teatri di Bologna (Arena del Sole, Teatro Duse, Teatro Dehon) e riduzioni negli esercizi commerciali convenzionati (chiedere al personale di biglietteria).

La Biglietteria del Teatro EuropAuditorium in Piazza Costituzione, 4 - Bologna riaprirà lunedì 3 settembre ORARI: dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 


BOLOGNA RIDENS

AL PALADOZZA


Nuova data per BOLOGNA RIDENS
Lo spettacolo in programma il 13 ottobre al Paladozza di Bologna è stato rinviato al 10 novembre ore 21,00.
Gli spettatori in possesso del biglietto dello spettacolo potranno accedere alla nuova replica del 10 novembre con gli stessi biglietti nello stesso posto acquistato.


Uno show immenso sia per il numero degli artisti presenti sia per la location scelta: al Paladozza direttamente dai palcoscenici di Zelig e Colorado una selezione di artisti per una serata unica e irripetibile all’insegna del divertimento.

I protagonisti della spettacolo, capaci di creare situazioni esilaranti e momenti di travolgente comicità, saranno Giuseppe Giacobazzi con i suoi illuminanti monologhi sulla vita di coppia e sull’attualità, Paolo Cevoli con il suo “genetico” carisma, Duilio Pizzocchi con tutti i suoi personaggi, Andrea Vasumi e Marco Dondarini direttamente dalle ultime edizioni di Zelig OFF. Non mancheranno formazioni storiche: I Fichi d’India Bruno Arena e Massimiliano Cavallari sempre più spassosi, I Mancio e Stigma noti con i personaggi degli Emo, Gem Boy BIKINI il nuovo progetto in duo per Carletto e Max.


TITANIC, IL MUSICAL

con Danilo Brugia e Valentina Spalletta
libretto e musica Federico Bellone
musica e orchestrazioni Cristiano Alberghini
regia Federico Bellone

Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Per i 100 anni della leggenda sulla nave da crociera più famosa del mondo arriva per la prima volta in Italia il musical Titanic, dalla produzione di We Will Rock You e dal regista di Flashdance e regista associato di Disney per La bella e la bestia e High School Musical.

Costumi d’epoca, grandi effetti speciali come l’affondamento della nave con acqua vera, l’indimenticabile tema di “Playing Love” del M° Ennio Morricone e un cast di grandi interpreti, tra cui il protagonista Danilo Brugia, sono solo alcuni degli elementi che distinguono il musical che racconta la leggenda del Titanic. Tra storia vera e personaggi creati ispirandosi a uomini e donne realmente vissuti a inizio secolo, nasce una trama capace di generare grandi emozioni in una speciale combinazione di sentimento e avventura. Sensualità e comicità, lusso e mistero per un affresco variopinto di personaggi accomunati da un unico destino.


STEFANO BOLLANI e IRENE GRANDI in CONCERTO

Voce Irene Grandi
Piano Stefano Bollani

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Una raffinata fusione fra il jazz di Stefano Bollani e la voce calda e rock di Irene Grandi è il risultato del nuovo e attesissimo progetto GrandiBollani.

Dopo aver suonato insieme nei primi anni ’90 a Firenze nel gruppo La Forma, in questi venti anni hanno sempre trovato il modo di collaborare, ospitarsi, invitarsi nei loro vari progetti artistici, fino ad oggi con l’ interessante decisione di condividere nuovamente il palco ed esibirsi in duo.

Per la prima volta assieme hanno registrato un disco che unisce talento, classe, ironia e creatività. La scelta del repertorio nasce dall’immaginazione di un viaggio che racconta la loro grande amicizia: i suoni del Brasile, l’Europa, il passato, il presente passando naturalmente da autori contemporanei ai classici.

Un serata ricca di sonorità ricercate e grandi sorprese insieme a due poliedrici talenti della musica italiana.


ENNIO MORRICONE

UNIPOL ARENA


Enrico Porreca presenta
ENNIO MORRICONE
Ten 2002/2012 - 10 anni di concerti
con l'Orchestra Roma Sinfonietta
e il Coro Lirico Sinfonico di Verona 
In Esclusiva Regionale

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Nel settembre 2002 ha avuto inizio una nuova vita artistica per il Maestro Ennio Morricone: il primo concerto all’Arena di Verona, il luogo più grande fino a quel momento dove il Maestro avesse mai diretto la sua musica.

Da allora numerose location di prestigio hanno potuto godere della musica del Maestro Morricone. Oltre 200 i concerti realizzati in tutto il mondo: nella sala dell’Assemblea dell’ONU a New York, la Royal Albert Hall di Londra, il Teatro del Popolo di Pechino, il Teatro alla Scala di Milano, Piazza San Marco a Venezia. A dieci anni dal 2002 è stato perfezionato un progetto ‘seriale’: TEN – 2002/2012 dieci anni di concerti.

Il concerto del 24 novembre verrà presentato con il Coro Lirico Sinfonico di Verona accompagnato dall’Orchestra Roma Sinfonietta che nel mondo esegue al meglio le musiche di Morricone grazie alla lunga collaborazione con il Maestro.


ALE & FRANZ

ARIA PRECARIA


di Alessandro Besentini e Francesco Villa
scritto con Martino Clericetti, Antonio De Santis,
Rocco Tanica, Fabrizio Testini
regia e scene Leo Muscato

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Ale e Franz, l’affiatato duo comico protagonista di spettacoli d’eccezione, torna con Aria Precaria, uno show intenso, ricco di spunti sulla quotidiana precarietà e sull’umana fragilità.

Due uomini - a volte amici, altre volte nemici, ogni tanto sconosciuti - incrociano i loro destini in dieci incontri, a volte scontri, in luoghi sospesi fra il serio e il faceto, luoghi in cui l’aria che si respira è a volte dolce, altre volte salata, molto spesso precaria. Attraverso i meccanismi della surreale comicità, i due uomini mostrano i loro aspetti più ridicoli, le loro ostinazioni più assurde all’interno di un bianco spazio astratto che, di volta in volta, la luce trasformerà in luogo diverso, un altrove dentro cui lasciarsi andare con l’immaginazione.

Un ritorno molto atteso e gradito, garanzia di una serata in cui si potrà ridere, ma anche riflettere.


POOH in OPERA SECONDA TOUR

con Ensemble Symphony Orchestra diretta dal M° Giacomo Loprieno

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Opera Seconda è il titolo del nuovo progetto discografico della più longeva band italiana. Nella tournée teatrale Roby, Dodi e Red saranno accompagnati da Phil Mer alla batteria e dall’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, una grande orchestra sinfonica che ha collaborato con solisti del jazz e del pop come Sting, Andrea Bocelli, Giovanni Allevi, Luis Bacalov, Mario Biondi.

«Per il titolo del disco non potevamo non utilizzare la parola “opera”, perché è proprio di questo che si tratta. È un progetto “veramente speciale“, artisticamente stimolante ma molto complesso: è facile immaginare quanto lavoro ci sia per inserire una grande orchestra all’interno di un “suono” così definito e “solido” come quello dei Pooh. Nel 1971 abbiamo pubblicato un disco che si intitolava “Opera Prima”, nel 2012 pubblichiamo “Opera Seconda”».


LE CIRQUE INVISIBLE

TEATRO DUSE


Soggetto, interpretazione e regia
Jean Baptiste Thierrée e Victoria Chaplin
Tournée organizzata in collaborazione con
Live Arts Management

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Le Cirque Invisible è un affascinante mondo ‘magico’ ideato e messo in scena da Jean Baptiste Thierrée e Victoria Chaplin, i creatori del nouveau cirque. La leggerezza e la bravura di questi straordinari artisti ricreano un circo sognato, un circo venato di surreale che crea solleticanti corto-circuiti nell’immaginario. Jean Baptiste Thierrée affascina con il suo stupore, con la parodia dei tradizionali spettacoli di prestigio, Victoria Chaplin si presenta sulla scena silenziosa, in vestiti che si trasformano in pochi attimi in un fantastico zoo. Lei, imperturbabile, si lancia in volteggi mozzafiato sulla corda tesa, si trasforma in donna-orchestra ed esegue uno stupendo concerto per bicchieri, tegami e cucchiai. Insieme fanno comparire animali dal nulla, aiutati da marchingegni astrusi e da valigie coloratissime. E quando Jean Baptiste Thierrée fa acrobazie con le bolle di sapone e le colpisce con un martello, facendole suonare a festa come campane, dimostra come l’incantesimo teatrale può trasformare la realtà delle cose.


BALLETTO DI MOSCA La Classique

Romeo e Giulietta


musiche Sergey Prokofiyev
coreografie Leonid Lavrovsky, riviste da Mikhail Lavrovsky
scenografie Evgeny Gurenko
direttore artistico Elik Melikov

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Romeo e Giulietta è il primo balletto composto da Sergey Prokofiyev nel 1935. L’opera segue fedelmente il dramma di Shakespeare e le musiche dai toni realistici ricreano situazioni e personaggi con concreta espressività.

Per il ventiduesimo anno consecutivo la prestigiosa compagnia di danza classica Balletto di Mosca “La Classique”, diretta da Elik Melikov, consolida la sua presenza in Italia con spettacoli nei migliori teatri italiani. Con l’obbiettivo di preservare l’alto livello artistico e la qualità del repertorio, Romeo e Giulietta è l’occasione per dimostrare l’impareggiabile talento di tutti gli interpreti.
Uno spettacolo ricco nei costumi e nelle raffinate scenografie che ricostruiscono ambienti lussuosi ed esterni ispirati alla città di Verona.

Uno spettacolo che farà sognare e farà rivivere l’eterna storia d’amore tra i giovani Romeo e Giulietta.


MASSIMO RANIERI

in CHI NUN TENE CORAGGIO NUN SE COCCA CH’‘E FEMMENE BELLE


ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
Orchestra composta da Massimiliano Rosati, Flavio Mazzocchi, Mario Guarini, Luca Trolli, Donato Sensini

Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Il ritorno tanto atteso di Massimo Ranieri con un nuovo spettacolo che ha un titolo giocoso e provocatorio: protagonista è il coraggio ma non quello dei vincitori e degli eroi, ma l’eroismo degli ultimi e dei sognatori. Come gli uomini e le donne cantati dalla musica di Giorgio Gaber e di Pino Daniele oppure rievocati nel teatro di Raffaele Viviani e Nino Taranto.

Canzoni e monologhi si intrecciano in uno show musicale ispirato alla vita, all’amore, all’ironia e alla speranza. In questo recital, Massimo Ranieri attraversa, come in un viaggio, il repertorio della grande canzone napoletana e interpreta anche brani dei più celebri cantautori italiani e internazionali: da Fabrizio De Andrè a Luigi Tenco, da Charles Aznavour a Violeta Parra.

Sono assicurate le grandi emozioni e momenti di forte suggestione che il poliedrico artista napoletano sa ricreare.


SHREK, IL MUSICAL

LV Spettacoli presenta
SHREK, IL MUSICAL
con Nicolas Tenerani e Alice Mistroni
musica dal vivo con band di 10 elementi
regia Ned Grujic e Claudio Insegno

Venerdì Ore 21,00 - Sabato Doppia replica ore 16,00 e ore 21,00
Domenica Ore 16,00 - Lunedì 31 Dicembre Ore 21,15


Dopo i successi di New York, Londra e Parigi, arriva finalmente in Italia la commedia musicale più divertente dell’anno, Shrek, il Musical.
Frizzante ed esilarante, il musical si ispira al primo film d’animazione della DreamWorks premiato nel 2002 agli Oscar.
Shrek, il verde e burbero orco, affronterà una grande avventura a fianco del suo loquace amico, Ciuchino, alla ricerca di un accordo con Lord Farquaad che li invierà in missione a salvare la Principessa Fiona dalla torre sorvegliata dal drago, malato d’amore: è così che il segreto della principessa e tutti i personaggi delle fiabe che vivono nel regno di Duloc accompagneranno Shrek in un’emozionante avventura.
Uno spettacolo nel quale ritroverete lo spirito della parodia del film e tutti gli straordinari personaggi che diventeranno realtà sul palco.

LA COMMEDIA MUSICALE PIU’ DIVERTENTE, ROMANTICA E INCANTEVOLE DELL’ANNO…


MARTHA ROSSI in BIANCANEVE IL MUSICAL

Happy Live Creations presenta MARTHA ROSSI in BIANCANEVE, IL MUSICAL
con Martha Rossi, Simone Sibillano, Susanna Pellegrini, Gianluca Roncari
Direzione artistica, scenografie e costumi Annalisa Benedetti Musiche Daniele Biagini
Regia Enrico Botta
Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30

Copyright "Biancaneve il Musical", foto di Alessandro Citti per LABottega


Dagli ideatori di Alice nel paese delle meraviglie, nasce il nuovissimo family show che farà emozionare i bambini e farà sognare gli adulti. Liberamente ispirato a “Biancaneve e i sette nani” dei Fratelli Grimm, lo spettacolo è ricco di creatività, le scenografie da cartoon costruite con l’abile tecnica dei carri del Carnevale di Viareggio, i costumi fatti a mano ricercati nei particolari e le suggestive sonorità che ricreano l’ambiente della Natura. Biancaneve sarà Martha Rossi, già protagonista in Peter Pan il musical e We Will Rock You, e il temibile Cacciatore sarà Simone Sibillano, protagonista di Jesus Christ Superstar e Jafaar in Aladin; al loro fianco la pavoneggiante Regina, il Principe Azzurro e gli immancabili sette nani, figli della Natura e del sottobosco, in una versione mai vista prima.

Un’avventura dove amore, magia, risate e tanti colpi di scena condurranno ad un finale inedito tutto da scoprire.


BALLETTO DI MOSCA La Classique

Il Lago dei Cigni


Mauro Giannelli Eventi presenta
BALLETTO DI MOSCA “LA CLASSIQUE”
in Il Lago dei Cigni
Balletto in 2 atti e 4 scene
musiche Pëtr Il’ic Cajkovskij
coreografie Marius Petipa
scenografie Evgeny Gurenko
direttore artistico Elik Melikov
Inizio Spettacolo Ore 21,00


Il Lago dei Cigni è l’opera più celebre nella Storia del Balletto. E’ un prodotto tipico della scuola ballettistica francese, in cui si intrecciano la pantomima, i divertissement delle danze folkloristiche del terzo atto, l’atmosfera lunare che accompagna l’arrivo di Odette, il doppio ruolo Odette/Odile, cigno bianco e cigno nero, antitesi tra Bene e Male, tra luce e tenebre. Il fascino de Il Lago dei Cigni rende eterna quest’opera che appaga l´innato bisogno di romanticismo del pubblico.

Il Balletto di Mosca “La Classique” si esibisce in una versione coreografica che ricostruisce filologicamente l’opera originaria. Primi ballerini d’eccezione, tra cui la splendida Nadeja Ivanova nel ruolo della protagonista, si esibiranno in virtuosismi con l’abilità confacente a un titolo di tale calibro, rendendo con autenticità la dicotomia interna del personaggio femminile e la crescita interiore del Principe.


W ZORRO, IL MUSICAL

Medina Produzioni presenta W ZORRO, IL MUSICAL
con Michel Altieri e Alberta Izzo
di Stefano D'Orazio
musiche Roby Facchinetti
direzione musicale Giovanni Maria Lori
direzione vocale Rossana Casale
maestro d'armi Stefano Pantano
regia e coreografie Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni
Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Dopo l’avventura di Pinocchio, il successo di Aladin, il musical e dopo aver curato le liriche in italiano del musical Mamma Mia, Stefano D’Orazio torna a firmare il testo e le liriche di un nuovo spettacolo, con il prezioso contributo di Roby Facchinetti per le musiche.

Con l’ironia e la creatività “favolistica” tipica della penna di D’Orazio, la storia di Zorro, leggendario eroe mascherato dal cuore grande e dalla spada veloce, sarà interpretata da Michel Altieri, già protagonista di Rent, il Ritratto di Dorian Gray e La bella e la bestia.

Una commedia musicale assolutamente originale arricchita da meravigliose musiche, personaggi nuovi che si fondono con i protagonisti del racconto che la tradizione ha tramandato, effetti speciali sorprendenti, combattimenti al filo di spada e un cast di 20 talentuosi attori e ballerini.


GREASE, IL MUSICAL

Compagnia della Rancia presenta GREASE, IL MUSICAL
di Jim Jacobs e Warren Casey
Canzoni aggiunte B. Gibb, J. Farrar, L. St. Luis, S. Simon, S. Bradford, A. Lewis -  Traduzione Michele Renzullo, - Adattamento Saverio Marconi -  Traduzioni delle canzoni Silvio Testi e Michele Renzullo con Riccardo Berdini, Serena Carradori,  con la partecipazione di Floriana Monici
Regia Saverio Marconi, co-regia Marco Iacomelli
Inizio Spettacolo Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Grease, il musical dei record, che ha conquistato quasi 1.500.000 spettatori in tutta Italia in più di 1.000 repliche affermandosi come un fenomeno senza precedenti, torna a grande richiesta per festeggiare 15 anni di grandi successi. Nel tempo si è affermato come il primo long running show della storia dello spettacolo in Italia, alternando dal suo debutto nel 1997 a oggi più di 100 artisti così da essere per molti di essi un trampolino di lancio.

Grease è un’iconografia classica dell’America degli anni ’50, un collage di immagini colorate ed esplosive: il rock ‘n’ roll e le atmosfere da fast food, i pigiama party e i motori truccati delle vecchie auto, i giubbotti di pelle e le gonne a ruota, il ciuffo alla Elvis e la brillantina. La storia d’amore tra Danny e Sandy, i sogni dei T-Birds e delle Pink Ladies sono ormai simboli intramontabili di una generazione che, portati in scena con ritmo e colore, hanno trasformato lo spettacolo in un fenomeno ineguagliabile.


FIREFLY

EVOLUTION DANCE THEATRE in
FIREFLY
con Bianca Pratali, prima ballerina
coreografie e regia Anthony Heinl
assistente alle coreografie Nadessja Casavecchia

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Un viaggio incentrato sul sogno, la fantasia e la semplicità, risultato della contaminazione di varie discipline. La grande forza della compagnia eVolution Dance Theatre sta nella conoscenza di un vocabolario artistico ampio che non si limita solo alla danza, ma che si basa sulla fusione di fantasioso atletismo e affascinante visionarietà, riversando il proprio talento nella video art, nell'illusionismo e nell'utilizzo sorprendete di luci ed effetti dal vivo.

Uno spettacolo capace di comunicare, divertire e affascinare, che unisce la professionalità artistica all'intrattenimento con l’intento di stupire e condurre lo spettatore verso una realtà fatta di illusione e magia. Rendendo possibile l'impossibile, in Firefly prendono vita, tra colori e luci in movimento, creature mai viste: slittano nello spazio, si elevano dal suolo, si snodano e si riuniscono con movimenti delicati e misurati.


UNA VITA DA STREGA

Nausicaa e Pragma presentano
BIANCA GUACCERO in
UNA VITA DA STREGA
In esclusiva regionale
di Andrea Taddei e Armando Pugliese
con Francesco Venditti
musiche di Raffaello Di Pietro
Un progetto di Simone Martini - regia Armando Pugliese

Sabato Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Una divertente commedia musicale, un nuovo progetto nato dai produttori di Aladin, il musical. L'ntreccio è il tipico della commedia degli equivoci a più personaggi, dove lei Bianca Guaccero è Samantha, una strega caduta dal cielo, che deve redimersi da qualche errore del passato, causato dal suo temperamento. Divisa tra due mondi si rapporta con un uomo, invece molto terreno. Lui, Francesco Venditti, figlio d'arte, è un divertente misogino che riscoprirà la vita con la crescita del rapporto con lei. Una metafora divertente sul rapporto tra un uomo e una donna, alle prese con la diversità e gli scherzi di uno strano e bizzarro destino, tra esilaranti battute e colpi di scena.

La storia s’ispira liberamente alla Sit-Com degli anni ’70, tessendo l’ideale antefatto del “come si sono conosciuti”, ma in generale prende spunto da un filone fortunato del rapporto di un uomo normale con una donna un po’ speciale come Mary Poppins e Tutti insieme appassionatamente.


GYPSY, IL MUSICAL

MAS e Poltronissima presentano
LORETTA GOGGI in
GYPSY, IL MUSICAL
di Arthur Laurents
musiche Jule Styne
liriche Stephen Sondheim
regia Stefano Genovese

Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30


Dai produttori del musical Priscilla, La Regina del Deserto arriva Gypsy, il Musical che dal suo esordio fino al revival del 2008 a Broadway ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico e di critica. Gypsy ha vinto numerosi Tony Award e Drama Desk Award ed è stato definito dalla critica il più grande musical americano di tutti i tempi, la risposta del teatro musicale americano a Re Lear.

Ispirato alla vera storia di Gypsy Rose Lee, definita la Regina del Burlesque nell’America degli anni ’30. La vera protagonista del musical non è Gypsy Rose Lee, ma sua madre Rose, una madre pronta a tutto per fare delle sue due figlie delle star nel mondo dello spettacolo nell’epoca in cui il genere vaudeville stava lasciando il posto al burlesque.

Il personaggio di Rose è complesso, delicato e volubile, è uno dei ruoli femminili più ambiti e prestigiosi della storia del musical, in questa nuova versione italiana sarà interpretato da una protagonista d’eccezione, la grande attrice e cantante Loretta Goggi.


SONICS in DUUM

Equipe Eventi presenta in esclusiva regionale
creato e diretto da Alessandro Pietrolini
Testi e regia Alessandro Pietrolini e Antonio Villella
Costumi Ileana Prudente e Irene Chiarle
Luci ed effetti speciali Niki Casalboni
Produzione Fanzia Verlicchi per Equipe Eventi
Pensato e creato insieme a: Ileana Prudente, Claudio Bertolino, Viola Cappelli, Irene Chiarle, Giorgio Richetta, Micol Veglia, Lucio Rizzi, Federica Vaccaro, Antonio Villella

Inizio Spettacolo Ore 21,00


I Sonics, compagnia di acrobati e danzatori, tornano ad esplorare il mondo aereo con una nuova avventura ispirata al mondo leggendario di Agharta.

Lo spettacolo DUUM nasce dalla voglia di descrivere, in modo del tutto personale e fantasioso, i luoghi di un regno mitico al centro della terra. La tecnica e la plasticità dei corpi degli acrobati, le suggestioni visuali degli effetti luce raccontano i continui sforzi, a volte ironici, a volte poetici, degli abitanti di Agharta di compiere il DUUM, ovvero il salto verso la superficie, la giusta vibrazione, il vero segreto che permetterà loro di lasciare per sempre le viscere della Terra.

Le grandi macchine presenti in scena, veri e propri monoliti d'acciaio, saranno il leitmotiv visuale dello spettacolo e daranno vita ad un susseguirsi di momenti contemplativi e carichi di adrenalina.


LA BELLA ADDORMENTATA

IL BALLETTO DEL SUD in
LA BELLA ADDORMENTATA
Balletto in un prologo e 3 atti
musiche Pëtr Il'ic Cajkovskij
coreografie Fredy Franzutti
In esclusiva regionale

Inizio Spettacolo Ore 21,00


La Bella Addormentata del Balletto del Sud si ispira alla prima versione della fiaba di Giambattista Basile, poi ripresa da Perrault nella sua versione più nota, e narra la storia di una principessa addormentata per un incantesimo, ambientata nel meridione dell'Italia.

Fredy Franzutti, coreografo e direttore artistico del Balletto del Sud, riporta nel sud d’Italia le disavventure della bella principessa Aurora, sostituendo la puntura del fuso con il morso della tarantola salentina. Una geniale idea drammaturgica che si riflette nell'ambientazione e nella viva caratterizzazione dei personaggi.

Gli assieme dei danzatori nella brillante realizzazione delle scene più festose e l'accurata esecuzione dei protagonisti hanno contribuito al successo dello spettacolo


SUGAR, IL MUSICAL

PRIMA NAZIONALE

Wizard Service presenta
JUSTINE MATTERA, CHRISTIAN GINEPRO E PIETRO PIGNATELLI in
SUGAR, IL MUSICAL - A QUALCUNO PIACE CALDO
di Peter Stone
musiche Jule Styne - liriche Bob Merrill
regia Federico Bellone

Inizio Spettacolo Ore 21,00


La nuova versione italiana del musical, tratto dal celebre film diretto da Billy Wilder “A qualcuno piace caldo” definito “la migliore commedia della storia del cinema”, sarà un enorme successo.

I protagonisti del film Jack Lemmon e Tony Curtis saranno interpretati in questo allestimento da Christian Ginepro e Pietro Pignatelli. La sensualità leggendaria del mito Marilyn Monroe verrà rievocata da Justine Mattera, che si esibirà anche nella celebre canzone “I Want To Be Loved By You”. La scenografia ricalca lo stile del film in bianco e nero, elegante e nostalgica si basa sulla tecnica illusionistica Fregoligraph che permette a interpreti in carne ed ossa di passare dalla proiezione alla realtà; i costumi saranno coloratissimi e luccicanti.

Un concentrato esplosivo di comicità, divertenti equivoci e grandi travestimenti che rendono lo spettacolo uno dei più apprezzati dal pubblico


MALIKA AYANE

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Il nuovo tour di Malika Ayane fa tappa al Teatro EuropAuditorium. Il nuovo disco di inediti di MALIKA AYANE, "Ricreazione" (pubblicato da Sugar), è già l'album più venduto su iTunes e "Tre Cose" (il primo singolo estratto dall'album) è il brano più trasmesso dalle radio. "RICREAZIONE" è il primo disco di MALIKA AYANE da produttrice artistica, con lei hanno collaborato Paolo Conte, Pacifico, Tricarico, Boosta, The Niro, Paolo Buonvino e altri autori. Il disco vanta inoltre un brano inedito (parte musicale) di Sergio Endrigo.


FRANCO BATTIATO

Torna al Teatro EuropAuditorium a grande richiesta Franco Battiato che presenterà "Apriti Sesamo" il nuovo album di inediti in uscita il 23 ottobre.

Inizio spettacolo ore 21,00


"Apriti Sesamo" è il titolo del nuovo album di Franco Battiato che presenta dieci canzoni inedite scritte in collaborazione con Manlio Sgalambro. "Pratico meditazione da quaranta anni: sentivo con insistenza una voce interiore che mi ripeteva: "Apriti Sesamo, apriti Sesamo", come un mantra. Così è nato il titolo di questo album", spiega Franco Battiato. "Apriti Sesamo rientra nell'Olimpo della mia produzione, uno degli album più belli di tutta la mia carriera".Un tour in tutta Italia che sarà a fine gennaio al Teatro EuropAuditorium per due date imperdibili!


MARCO TRAVAGLIO

E' Stato la Mafia


Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Marco Travaglio in "E' Stato la Mafia", in Prima Nazionale al Teatro EuropAuditorium di Bologna il 4 e 5 febbraio, racconta la storia della trattativa fra Stato e Mafia, avviata dallo Stato nel 1992 e proseguita fino a oggi. Una storia di patti inconfessabili, di segreti e ricatti che hanno dato vita alla Seconda Repubblica e continuano a inquinare la presunta Terza che sta per nascere con le elezioni del 2013.
Come nel precedente spettacolo "Anestesia totale", Travaglio sarà accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da Valentino Corvino e sarà affiancato da un attore, che leggerà brani di grandi politici e intellettuali sulla buona politica, quella che rifiuta ogni trattativa e compromesso con la malavita e il malaffare.
Per tutto il periodo della campagna elettorale, Travaglio aprirà lo spettacolo con un prologo dal titolo "Votare informati. Il Parlamento è anche tuo, aiutaci a tenerlo pulito", con un riepilogo di tutti i candidati impresentabili e invotabili. Una sorta di "sconsigli per le liste".


MARCO MENGONI

A Grande richiesta
F&P Group presenta
MARCO MENGONI
L'ESSENZIALE TOUR 2013


Quello di Marco Mengoni è un 2013 costellato di soddisfazioni: il successo deL'ESSENZIALE TOUR, che lo sta portando in giro per tutta Italia, sembra inarrestabile. A grande richiesta, il vincitore del Festival di Sanremo alla data già annunciata del 30 maggio tornerà al Teatro EuropAuditorium per un secondo concerto il 1° ottobre 2013.
Reduce dal grande successo riscosso all'Eurovision Song Contest 2013, dove grazie all'intensa esibizione sulle note de L'Essenziale ha conquistato il settimo posto per l'Italia (unico paese tra i "Big 5" ad entrare nei primi 15 classificati). Ne L'Essenziale Tour sul palco con Mengoni sei straordinari musicisti. Luca Colombo, direttore musicale, che ha arrangiato tutte le parti musicali per L'Essenziale Tour, musicista di primo piano per i più importanti allestimenti musicali del momento. E con lui Gianluca Ballarin al piano tastiere e alle programmazioni, Giovanni Pallotti al basso, Andrea Pollione all'organo e alle tastiere, Peter Cornacchia alla chitarra, Davide Sollazzi alla batteria. Lo show, prodotto da FeP Group, si avvale del disegno luci di Mamo Pozzoli e del suono curato da Alberto Butturini coadiuvato sul palco da Giuseppe Porcelli.


ELIO E LE STORIE TESE

Elio e le Storie Tese in concerto
Inizio Spettacolo Ore 21,00


Ospiti fissi nelle stagioni del Teatro EuropAuditorium da anni, Elio e Le Storie Tese, il gruppo più irriverente del panorama musicale italiano, torna dopo il concerto di "Enlarge Your Penis Tour" con la data del nuovo tour 2013. La formazione della band è quella storica di Elio e le Storie Tese, con Elio voce della band e flauto, Faso alla chitarra basso, Cesareo alla chitarra alto, Rocco Tanica pianola, Christian Meyer alla batteria, Jantoman alle ‘ulteriori pianole' e l'immancabile Mangoni artista a sè. il gruppo milanese fondato nel 1980, caratterizzato da un repertorio di brani ricchi di espressioni gergali, umorismo e nonsense, passando dal calembour a sfondo sessuale e la scurrilità "gratuita", fino a livelli di surrealismo e decostruzione linguistica.
Un grande concerto nella primavera 2013 dopo il concerto di Capodanno a Rimini che ha avuto moltissimo successo.
Tutti i loro album sono diventati disco d'oro in Italia.


BAUSTELLE

PONDEROSA MUSIC&ARTS presenta
Baustelle in
FANTASMA TOUR 2013

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Il nuovo album del gruppo toscano al quale farà seguito un importante tour teatrale, con tappa al Teatro EuropAuditorium il 17 marzo. Rachele Bastreghi, Francesco Bianconi e Claudio Brasini hanno ormai ultimato le registrazioni del sesto album in studio del gruppo, che si preannuncia come un capitolo fondamentale del loro percorso artistico.
Dopo una prima parte di sessioni orchestrali realizzata in Polonia, per le registrazioni vere e proprie i Baustelle sono "tornati a casa", in quella Montepulciano che li aveva visti nascere artisticamente alla fine degli anni novanta.
Battezzato da quattro anteprime nelle principali città italiane, con l'accompagnamento di un'Orchestra Sinfonica di 48 elementi, il nuovo tour dei BAUSTELLE lambirà praticamente l'intera penisola da nord a sud, facendo tappa nei migliori teatri di tradizione. Senza ombra di dubbio uno dei ritorni più attesi del 2013!


RAPHAEL GUALAZZI

Sugar presenta
RAPHAEL GUALAZZI in
HAPPY MISTAKE TOUR

In vendita su ticketone e nei punti vendita vivaticktet,
non online su vivaticket

Inizio Spettacolo Ore 21,00 


Raphael Gualazzi torna ad esibirsi dal vivo con Happy Mistake Tour che porterà sul palco del Teatro EuropAuditorium il suo inconfondibile sound con i brani dell'ultimo disco di inediti Happy Mistake.
Con Happy Mistake Raphael Gualazzi rompe un silenzio lungo due anni per far ricominciare a parlare la musica. Riflessivo e nello stesso tempo appassionato, timido ma incontenibile, Gualazzi è tra i talenti più puri del panorama musicale degli ultimi anni: un vero e proprio "artigiano della musica" con un amore viscerale per il jazz e il blues.
Raphael Gualazzi sarà accompagnato sul palco da 9 musicisti, 8 dei quali francesi tra cui 3 coriste, in uno spettacolo dinamico e sfaccettato che alterna atmosfere suggestive a momenti dall'energia intensa e travolgente sulle linee del blues e del jazz con incursioni nel gospel e nel soul, ma anche nel rock e nel country. 


MARCO MENGONI

F&P Group presenta
MARCO MENGONI
L'ESSENZIALE TOUR 2013


Il 30 maggio Marco Mengoni sarà in concerto al Teatro EuropAuditorium, una delle 10 date del nuovo tour L'Essenziale Anteprima Tour 2013.
Dopo la vittoria sanremese con il brano L'Essenziale - già disco d'oro e platino - il successo nelle classifiche di vendita, su ITunes e in radio, L'Essenziale Anteprima Tour 2013 sarà l'occasione per ascoltare live i nuovi brani contenuti nell'album #PRONTOACORRERE, uscito il 19 marzo su etichetta Sony Music, e le altre canzoni del repertorio di Marco Mengoni.
Marco Mengoni , vincitore incontrastato della terza edizione di 'X Factor', presenza scenica da professionista consumato, lunatico, "permaloso quasi antipatico", ha conquistato la stima del pubblico (non è mai finito in ballottaggio per l'eliminazione) grazie a interpretazioni di grande spessore. Successivamente alla data milanese - già sold out - e dopo la partecipazione all'Eurovision Song Contest (Malmö, 18 maggio) il tour, organizzato e prodotto da F&P Group, toccherà i principali teatri delle città italiane.


STEVEN WILSON

al Teatro Duse


Live Nation presenta
STEVEN WILSON

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Il musicista e produttore inglese Steven Wilson dopo il tour estivo di luglio in italia tornerà grande richiesta a Bologna sul palcoscenico del Teatro Duse.
Steven Wilson ha da poco pubblicato il nuovo album "The Raven That Refused To Sing (and other stories)" che ha riscosso ottime critiche sia dal pubblico che dalla stampa specializzata. Musicista inglese classe '67, leader e fondatore, chitarrista e cantante del gruppo progressive rock Porcupine Tree, Wilson scopre la musica all'età di 8 anni quando a Natale i genitori gli regalano "The Dark Side of the Moon" dei Pink Floyd e "Love to Love you Baby" di Donna Summer. Dai Pink Floyd impara il gusto per la psichedelia, per la sperimentazione e per la musica progressive, come si vede nei suoi Porcupine Tree, mentre da Donna Summer prende il gusto per il groove da cui i No Man saranno influenzati.


PRISCILLA

LA REGINA DEL DESERTO


Nullarbor Productions - Garry McQuinn, Liz Koops, Michael Hamlyn and Allan Scott in association with MGM ON STAGE - Darcie Denkert and Dean Stolber

MAS Music Arts & Show e Poltronissima presentano


Priscilla, la Regina del Deserto il Musical
Tratto dal Film vincitore di un Academy Award® "The Adventures of Priscilla Queen of the Desert" di Stephan Elliott e Allan Scott -  Regia Simon Phillips

 


Dal 10 al 15 dicembre 2013 al Teatro EuropAuditorium la versione tour del grande spettacolo ‘Priscilla, la Regina del Deserto - il musical', "regina" indiscussa dei musical che nelle scorse due stagioni ha letteralmente stregato il pubblico di Milano, Roma e Trieste.
Tratto da "Priscilla la Regina del Deserto" - film commedia vincitore, tra gli altri, di un Premio Oscar e del Grand Prix Du Publique al Festival di Cannes - il musical racconta la storia di Tick, Bernadette e Adam, eccentrici artisti che decidono di lasciare i problemi della loro vita a Sidney e portare il loro spettacolo di Drag Queen nell'entroterra australiano a bordo di un vecchio bus rosa, soprannominato Priscilla.
Sfavillante capolavoro firmato dal regista Simon Phillips, il musical porta in scena una varietà di oltre 500 magnifici costumi che rendono ogni singola scena simile ad un gran finale; una raffica di battute esilaranti e una splendida colonna sonora di 25 intramontabili hit internazionali, tra cui "I Will Survive", "Material Girl", "Finally" e "It's Raining Men".
Priscilla è uno straordinario viaggio che arriva dritto al cuore!


LUDOVICO EINAUDI

Ponderosa Music&Arts
In a Time Lapse
Alice Costamagna, Caterina Boldrini: violino
Mauro Durante: violino e percussioni
Federico Mecozzi: violino e chitarra
Federico Mazzucco e Svetlana Fomina: viole
Riviera Lazeri e Redi Hasa: violoncello
Alberto Fabris live electronics, synth bass
Francesco Arcuri: kalimba, steel drum, chitarra classica


"Quando diventi cosciente che il nostro tempo ha un limite, è il momento in cui cerchi di riempire quello spazio vuoto con tutta la tua energia e ricominci a vivere ogni istante della tua vita in modo pieno come quando eri bambino". Così Ludovico Einaudi presenta In a Time Lapse, il suo nuovo album già presentato in un tour mondiale, iniziato a febbraio 2013, che ha visto il compositore sui palchi più importanti d'Europa, dal doppio sold out al Barbican di Londra all'Olympia di Parigi.
A tre anni di distanza dal successo di Nightbook (750.000 copie vendute nel mondo) In a Time Lapse è un album che sta raccogliendo grande successo: registrato nel monastero di Villa S.Fermo a Lonigo è composto da quattordici brani, con una strumentazione che comprende pianoforte, archi, percussioni ed elettronica. Ogni brano ha la sua identità singola ma fa parte di un insieme, come un albero genealogico, in cui ogni ramo ha una relazione con un edificio centrale. "Per vedere l'albero e la foresta. Il dettaglio e l'insieme, tutto contemporaneamente".


MARIO BIONDI

Inizio Spettacolo Ore 21,00


A grande richiesta e sull'onda del successo del tour estivo che sta entusiasmando le platee dei più importanti festival jazz italiani ed europei e delle location più prestigiose della penisola, il nuovo show di Mario Biondi in inverno approderà al Teatro EuropAuditorium. Anche per le date invernali del tour, l'artista proporrà una scaletta composta oltre che dai suoi più grandi successi, oltre che dai brani del suo ultimo album "Sun", disco d'oro in Italia, pubblicato in tutta Europa, in Giappone e negli USA. Ad accompagnarlo sul palco "The Italian Jazz Players", la storica band dell'artista composta da ben undici elementi: Lorenzo Tucci alla batteria, Claudio Filippini al piano, Ciro Caravano alla tastiera, Marco Fadda alle percussioni, Tommaso Scannapieco al basso e contrabbasso, Michele Bianchi alla chitarra, Daniele Scannapieco al sax e al flauto, Gianfranco Campagnoli alla tromba, Roberto Schiano al trombone, Samantha Iorio e Moris Pradella ai cori.


GREASE

Compagnia della Rancia presenta
GREASE
di Jim Jacobs e Warren Casey
canzoni aggiunte di B. Gibb, J. Farrar, L. St. Luis, S. Simon, S. Bradford, A. Lewis
traduzione di Michele Renzullo adattamento di Saverio Marconi
liriche italiane di Silvio Testi e di Michele Renzullo
con Filippo Strocchi, Serena Carradori
regia Saverio Marconi co-regia Marco Iacomelli

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


L'inarrestabile onda di "brillantina" è pronta a coinvolgere ancora una volta il pubblico di tutta Italia. Grease si conferma un fenomeno senza precedenti con applauditissimi sold out in tutta Italia da oltre 15 anni: nell'anno in cui Compagnia della Rancia festeggia i 30 anni di attività torna a grande richiesta.
Grease incarna l'eterna adolescenza, l'età d'oro del benessere, del boom americano e della spensieratezza: Jacobs e Casey nel '71 hanno composto un musical solo per chitarra ambientato negli anni '50 e gli diedero un titolo che evocasse i capelli imbrillantinati, hamburgers e favolose automobili. Un successo diventato un "classico" che ha visto la consacrazione teatrale di grandi attori come John Travolta e Richard Gere. Dal suo debutto nel ‘97 con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, la versione italiana ha alternato sul palco più di 120 artisti, rappresentando per molti un importante trampolino di lancio nel mondo dello spettacolo.


FERITE A MORTE

La Contemporanea in collaborazione con Mismaonda presenta
FERITE A MORTE
con Lella Costa, Giorgia Cardaci, Orsetta De Rossi, Rita Pelusio
aiuto regia Francesco Brandi
costumi Alberto Moretti
scritto e diretto da Serena Dandini

Inizio spettacolo - Ore 21,00 


Nella Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne va in scena lo spettacolo che Serena Dandini ha ideato e scritto con la collaborazione ai testi e alle ricerche di Maura Misiti, ricercatrice del CNR, attingendo dalla cronaca. Una sorta di Spoon River del femminicidio, per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un ex. Sono le vittime a parlare in prima persona, a raccontare con il linguaggio leggero e con i toni grotteschi propri della scrittura della Dandini, la loro breve storia, concepita per sensibilizzare le Istituzioni italiane e l'opinione pubblica circa un fenomeno dai dati ancora incerti. Filmati, immagini e musica evocativi e gli oggetti che hanno caratterizzato le tragiche vicende accompagnano le quattro attrici in uno questo spettacolo drammatico, ma giocato, a contrasto, sull'ironia e sulla dolcezza.


TRES

Tiesseteatro presenta
ANNA GALIENA, MARINA MASSIRONI, AMANDA SANDRELLI e SERGIO MUNIZ in
TRES

di Juan Carlos Rubio
traduzione Isabella Diani - adattamento Pino Tierno
regia Chiara Noschese

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Tre amiche, inseparabili al liceo, si ritrovano dopo più di vent'anni in una serata in cui si raccontano e indagano i loro passati diametralmente diversi: Marisa è un'affermata conduttrice televisiva, Carlotta ha divorziato da un marito che la tradiva e Angela ha da poco perso il marito. Tre donne con passati differenti, ma che condividono il fatto di non essere più giovanissime e di non aver mai avuto un bambino. Dopo una notte folle tra recriminazioni, risate e alcool giungono alla conclusione di rimanere incinta insieme e dello stesso uomo, reclutando così il "prescelto", colui che nel loro ricordo rappresenta l'uomo ideale, Adalberto, che però nasconde un segreto.
Un intreccio di situazioni esilaranti e irriverenti con un finale paradossale, una commedia che sa toccare con levità argomenti come la solitudine, l'infedeltà, la prostituzione e la maternità.


PAOLO RUFFINI

DE' ... ROCKY HORROR PICTURE SHOW


Nido del cuculo presenta
PAOLO RUFFINI in
DE'...ROCKY HORROR PICTURE SHOW

con band dal vivo di 5 musicisti
di e con Paolino Ruffini nel ruolo di un folle narratore sempre in scena

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Un'esperienza musicale di qualità artistica unica, uno show incredibilmente divertente che nasce come tributo al celebre musical e che ha già raccolto grandi consensi di pubblico e di critica. Concerto ‘recitante' che diventa una vera e propria esplosione di energia capace di trascinare tutto il pubblico. I nove attori in scena, in costume, interpretano con musiche eseguite dal vivo la storia di Brad e Janet, i due sposini che trascorrono la notte nel castello di Frank N'Furter, insolito personaggio che li introdurrà in un caleidoscopio di avventure sensazionali. Il "particolare" narratore che accompagna il pubblico nella storia, tra brani celebri e colpi di scena, sarà Paolino Ruffini, che nei suoi divertentissimi monologhi certamente si lascerà scappare qualche "Dè" da buon livornesaccio qual è. Provate ad entrare in sala alla fine dello spettacolo e farete fatica a trovare una persona seduta, sarà un autentico contagio musicale ... infatti lo spettacolo è presentato nella versione audience partecipation!


MAURIZIO BATTISTA

Serata Unica


AB Management presenta
MAURIZIO BATTISTA in
SERATA UNICA

Inizio spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


Lo sguardo scanzonato di Maurizio Battista, le sue domande taglienti, gag e battute brillanti sono gli ingredienti di un nuovo spettacolo all'insegna della schiettezza e della leggerezza. La ‘vivace romanità' che contraddistingue Battista gli permette di sbilanciarsi in una giungla di controsensi e incongruenze per parlare delle disavventure che ogni cittadino vive quotidianamente, prendendo spunto dall'attualità, dalle difficoltà economiche, dai grattacapi che ogni persona deve affrontare ogni giorno. Orgogliosamente originario del quartiere di San Giovanni, dove ancora abita, nell'89 debutta come attore comico con i suoi sketch più famosi in cui ironizza su bizzarri articoli di giornale. Una serata di puro divertimento in cui non sarà possibile fermarsi dal ridere.


BALLETTO DI MOSCA LA CLASSIQUE

Lo Schiaccianoci


MG Eventi presenta
Balletto di Mosca "La Classique" in
Lo Schiaccianoci

Balletto in 2 atti

musiche P.I. Čajkovskij
libretto e coreografie M. Petipa
scenografie Evgeny Gurenko
direttore artistico Elik Melikov

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Lo Schiaccianoci è uno dei capolavori del balletto dell'Ottocento, mito senza tempo dalle atmosfere natalizie. Insieme a Il Lago dei Cigni e La Bella Addormentata, Lo Schiaccianoci fa parte della celebre Trilogia Čajkovskij e fu l'ultima opera coreografata da Marius Petipa .
Balletto onirico con celebri passaggi come la Danza Russa, emblema della tradizione sovietica, il Valzer dei Fiori e la Danza dei Fiocchi di Neve. Armonica composizione con i vivaci balli di bimbi, le deliziose caratterizzazioni delle bambole meccaniche, la battaglia dei topi e i soldati giocattolo, il lieto fine, reso sublime dalla grazia e dal virtuosismo del grand pas de deux, summa dell'arte e del talento dei solisti che vi si esibiscono. La versione del Balletto di Mosca "La Classique" predilige una ricostruzione fedele al balletto originale, con costumi e scenografie completamente rinnovati, ricchi di dettagli che donano una veste raffinata all'allestimento.


ANTONIO ALBANESE

Personaggi


BEA presenta
ANTONIO ALBANESE in
PERSONAGGI

testi di Antonio Albanese, Michele Serra e Piero Guerrera
regia Giampiero Solari

Inizio Spettacolo - Capodanno Ore 21,15 - 1 Gennaio Ore 16,30 


A grande richiesta lo spettacolo Personaggi riunisce alcuni tra i volti creati da Antonio Albanese: dall'immigrato che non riesce a inserirsi al Nord, all'imprenditore che lavora 16 ore al giorno, dal sommelier serafico nel decantare il vino, al candidato politico poco onesto, dal visionario Ottimista "abitante di un mondo perfetto" al tenero Epifanio e i suoi sogni internazionali. Personaggi appunto che in questi anni abbiamo imparato a conoscere e ad amare, nei quali la nevrosi, l'alienazione, il soliloquio nei rapporti umani, l'ottimismo insensato e il vuoto ideologico contribuiscono a tessere la trama scritta da Michele Serra e Antonio Albanese. Un recital che racconta, con corrosiva comicità e ritmo serrato, un mondo popolato da maschere irriverenti e grottesche, specchio del nostro tempo.


Brindisi di fine anno offerto da Gino Fabbri Pasticcere sas



QUANDO LA MOGLIE E' IN VACANZA

La Pirandelliana e L'Incredibile presentano
MASSIMO GHINI e ELENA SANTARELLI in
QUANDO LA MOGLIE E' IN VACANZA

di George Axelrod
traduzione e adattamento Edoardo Erba
musiche Renato Zero
regia Alessandro D'Alatri

esclusiva regionale

Inizio Spettacolo - Feriali Ore21,00 - Domenica Ore 16,30 


Ha debuttato prima a Broadway nel '52, ma nel ‘55 avvenne la sua vera consacrazione internazionale grazie all'adattamento cinematografico di Billy Wilder. La commedia, inserita dall'American Film Institute al 51° posto tra le cento migliori commedie americane di tutti i tempi, celebre per la scena della gonna di Marylin Monroe sollevata dall'aria della metropolitana, ora ha per la prima volta la sua versione italiana. Massimo Ghini e Elena Santarelli diretti da Alessandro d'Alatri, noto per le sue regie cinematografiche, sono i protagonisti della commedia sulle manie erotiche dell'uomo medio, sulle ambizioni di una ragazza attraente, satira di costume. La nuova ambientazione nell'Italia di oggi dona allo spettacolo maggiore freschezza nello sguardo sulle relazioni, più di quanto già ne possieda il testo molto divertente e geniale di Axelrod.


GIUSEPPE FIORELLO

Penso che un sogno così....


Nuovo Teatro e Ibla Film presentano
GIUSEPPE FIORELLO in
PENSO CHE UN SOGNO COSÌ...

di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni
regia Giampiero Solari

Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


Dopo il successo televisivo della miniserie "Volare - La vera storia di Domenico Modugno", Giuseppe Fiorello presta volto e voce a Domenico Modugno anche in tournèe nei teatri più prestigiosi di tutta Italia. Un attesissimo spettacolo che vedrà l'attore catanese sul palcoscenico insieme a cinque musicisti per un omaggio personale e affettuoso a Modugno con la regia di Giampiero Solari.
Non solo uno spettacolo creato in onore del cantautore di Polignano a Mare, come dice lo stesso Fiorello "un ragazzo del Sud che come me ha inseguito sogni e passioni, il cinema e la musica", ma anche l'occasione per raccontare fatti, storie e personaggi di un tempo, l'Italia degli anni '50, carica di speranze e sogni. Recital intenso e di grande fascino che promette forti emozioni.


VINCENZO SALEMME

Il diavolo custode


Chi è di Scena presenta
VINCENZO SALEMME in
IL DIAVOLO CUSTODE

scritto e diretto da Vincenzo Salemme
con Nicola Acunzo, Domenico Aria, Franco Cortese, Floriana De Martino, Antonio Guerriero, Raffaella Nocerino, Giovanni Ribo'
regia Vincenzo Salemme

esclusiva regionale

Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


«Ho voluto fare uno spettacolo che vi facesse venire voglia di parlare di più con voi stessi, col diavolo che è in voi senza averne tanta paura, perchè se quel diavolo è in voi forse è solo un povero diavolo e non può farvi del male. E magari vorrebbe darvi solo una seconda possibilità.
Perché, diciamoci la verità, ci lamentiamo spesso con l'universo intero e con la vita che sono stati troppo crudeli con noi. Che ci hanno tarpato le ali, che ci hanno spezzato i sogni.
E allora immaginiamo che un giorno il nostro diavolo custode salga sulla terra e venga a dirci: "vuoi tornare a nascere e ricominciare daccapo? La vuoi la seconda possibilità? Ma sei sicuro che ne valga la pena? Ce la farai a fare di meglio?". Ecco questo è il tipo di domande che vorrei farmi insieme a voi ridendo un po', senza cattiveria e senza paura, su noi stessi. » Vincenzo Salemme


MOMIX

Alchemy


Momix - Planeta Momix - Duetto 2000 presentano
MOMIX in
ALCHEMY

creato e diretto da Moses Pendleton
co-direttore Cynthia Quinn
disegno costumi Phoebe Katzin, Moses Pendleton e Cynthia Quinn

Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica doppia recita Ore 16,30 e 20,30 


Alchemy è l'ultima straordinaria creazione di Moses Pendleton che porta i suoi Momix a compiere un nuovo prodigio su quello stesso palcoscenico che nel febbraio 2009 ha ospitato la Prima Mondiale di Bothanica. Miscelando le sostanze base nei loro alambicchi, gli antichi alchimisti cercavano l'elisir di lunga vita e la formula dell'oro, allo stesso modo per Pendleton e i Momix avviene il processo creativo. E se in Bothanica i Momix percorrevano un viaggio surreale attraverso le stagioni, in Alchemy svelano i segreti dei quattro elementi primordiali - terra, aria, fuoco, acqua - per creare un'opera che sprigiona arcane suggestioni e attrae in una dimensione profonda. Creazione multimediale ricca di fantasia, di bellezza e di mistero in cui l'immaginazione di Pendleton contagerà tutto il pubblico.


MASSIMO RANIERI

Ra.Ma. 2000 International presenta Massimo Ranieri in
Sogno e son desto

Chi nun tene coraggio nun se cocca ch' 'e femmene belle
ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
Orchestra composta da Massimiliano Rosati, Flavio Mazzocchi, Mario Guarini, Luca Trolli, Donato Sensini

Inizio Spettacolo - Ore 21,00


A grande richiesta torna Massimo Ranieri con Sogno e son desto lo spettacolo che ha riscosso un successo enorme nell'ultima stagione. Massimo Ranieri, autore e protagonista assoluto, si dedicherà agli uomini e alle donne cantati dalla musica di Raffaele Viviani e di Pino Daniele, a quelli portati in scena dal teatro di Eduardo De Filippo e Nino Taranto. Questo spettacolo, dal titolo giocoso e provocatorio, è dedicato non ai vincitori e agli eroi ma agli ultimi e ai sognatori.
Canzoni e monologhi si intrecciano in uno show musicale ispirato alla vita, all'amore, all'ironia e alla speranza in cui Ranieri attraversa, come in un viaggio, il repertorio della grande canzone napoletana e interpreta anche brani dei più celebri cantautori italiani e internazionali: da Fabrizio De Andrè a Luigi Tenco, da Charles Aznavour a Violeta Parra.
Sono assicurati momenti di forte suggestione che il poliedrico artista napoletano sa ricreare.


CHRISTIAN DE SICA

Cinecittà


BaGS Live presenta
CHRISTIAN DE SICA in
CINECITTA'

scritto da Christian De Sica, Riccardo Cassini, Marco Mattolini e Giampiero Solari
musiche dal vivo dell'orchestra diretta dal maestro Marco Tiso
coreografie Franco Miseria
regia di Giampiero Solari

esclusiva regionale

Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


Il rapporto fra Cinecittà e Christian De Sica è profondo già da prima della sua nascita: da bambino all'epoca dei kolossal americani di Hollywood sul Tevere ha visto girare per casa mostri sacri del cinema, è cresciuto con Rossellini e i suoi figli, ha partecipato a decine di film prima come comparsa, poi da attore affermato fino ad arrivare al ruolo di regista.
In uno spettacolo elegante e sorprendente De Sica racconterà la storia di Cinecittà, da Mussolini al neorealismo, dal cinepanettone alla De Filippi. Irresistibili racconti di vita vissuta, monologhi poetici sulle maestranze dietro le quinte, divertenti gag sui provini, sugli attori smemorati, sul doppiaggio improvvisato, ma anche canzoni evergreen enfatizzate dalle abili doti del De Sica crooner e entertainer, accompagnato sul palco da una grande orchestra e da un coinvolgente corpo di ballo.


SABRINA FERILLI

Signori.....Le patè de la maison
al Teatro Duse


Camelia presenta
SABRINA FERILLI e MAURIZIO MICHELI in
SIGNORI...LE PATE' DE LA MAISON

da "Le prenom" di Matthieu DeLaporte - Alexandre De La Patellière
con Pino Quartullo
adattamento Carlo Buccirosso e Sabrina Ferilli
regia Maurizio Micheli

esclusiva regionale

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Una cena in famiglia con il marito, l'amico del cuore e i cognati nel calore delle mura domestiche, il profumo del cibo che con amorosa pazienza la padrona di casa prepara fin dal primo mattino aiutata dalla madre esperta e pignola, l'annuncio di un imminente lieto evento e il nome da scegliere per il nascituro, la
voglia e il piacere di stare insieme, di dirsi tante cose non dette e forse tenute dentro per anni, cosa c'è di più bello?
Le sorprese non mancano e uno scherzo innocente e goliardico può rivelare realtà inaspettate ed imbarazzanti e allora anche la più gustosa delle pietanze come il paté che dà il nome al titolo può cambiare sapore e diventare un vero pasticcio, anzi un "pasticciaccio"...
Una commedia brillante, a tratti grottesca dai risvolti amari che porta i protagonisti alla consapevolezza che, finita la cena, niente
sarà più come prima. Insomma un "gruppo di famiglia in un interno", anzi l'interno di un gruppo di famiglia. Maurizio Micheli


REAL ILLUSION

Gaetano Triggiano


GAETANO TRIGGIANO in
REAL ILLUSION

testi Alessio Tagliento, Gaetano Triggiano
musiche originali Angelo Talocci
direzione artistica Arturo Brachetti

Inizio Spettacolo - Ore 16,30 


Brillante illusionista, Gaetano Triggiano ha collaborato con prestigiosi artisti del mondo della magia e dello spettacolo internazionale, come il prolifico regista Serge Denoncourt e il poliedrico Arturo Brachetti, che firma la direzione artistica di questo nuovo esaltante spettacolo. Continue ricerche per creare illusioni sempre più sorprendenti hanno portato Triggiano a ottenere il premio Mandrake d'Or a Parigi come "miglior artista magico" e, dopo grandissimi successi a Shangai, Montreal, Parigi, sarà finalmente in tournèe in Italia per stupire tutto il pubblico con il suo nuovo show.
In Real Illusion magia, sogni e illusioni diventano realtà: situazioni surreali e comiche, trasformazioni e sparizioni sono gli ingredienti di un coinvolgente viaggio nel mondo di Gaetano Triggiano dove ogni limite razionale è superato, dove la realtà diventa illusione, in compagnia di speciali ballerini.


OPEN

Spellbound Contemporary Ballet


BaGS Entertainment presenta
Spellbound Contemporary Ballet in
OPEN

scritto da Daniel Ezralow e Arabella Holzbog
diretto e coreografato da Daniel Ezralow


Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


L'arte coreografica di Daniel Ezralow si fonda su un'idea di danza fatta di ironia, sorpresa, leggerezza, utilizzo emozionale delle tecnologie visive più all'avanguardia. Open è un'originalissima selezione del vasto vocabolario coreografico contemporaneo inserito su celebri brani di musica classica in un esaltante connubio che trasporta il pubblico in una nuova dimensione: umorismo e intensità danno vita a una miscela esplosiva di straordinaria fantasia creativa, emozione scenica e puro entertainment. Brevi quadri creano uno stato di eccitante attesa e fanno dello show un'esaltante serie di climax tecnici ed emotivi. Il vocabolario espressivo che Ezralow fa utilizzare alla sua compagnia, composta da danzatori con talenti e stili differenti, avrà come sempre un effetto provocatorio e allo stesso tempo riflessivo.


Cercasi Cenerentola

Compagnia della Rancia in collaborazione con Medina Produzioni presenta
PAOLO RUFFINI e MANUEL FRATTINI in
CERCASI CENERENTOLA
Testo SAVERIO MARCONI e STEFANO D'ORAZIO
Musica STEFANO CENCI - Liriche STEFANO D'ORAZIO
Regia SAVERIO MARCONI e MARCO IACOMELLI

UNA FAVOLA MUSICALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A RITMO DI ROCK AND ROLL

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Una carrozza, i rintocchi di mezzanotte, Matrigna e Sorellastre e una scarpetta di cristallo che calza a pennello solo a una misteriosa e bellissima ragazza... Non c'è dubbio: stiamo parlando di Cenerentola, una della favole più amate e raccontate. Aggiungiamo come protagonista il Principe per antonomasia (interpretato dal poliedrico ed esilarante Paolo Ruffini) e Rodrigo, il fidato consigliere del Principe, severo all'apparenza ma con un gran cuore (Manuel Frattini, indiscusso punto di riferimento del musical italiano) e abbiamo quasi tutti gli ingredienti per una nuova commedia musicale per tutta la famiglia. Cercasi Cenerentola è scritta da Saverio Marconi e Stefano D'Orazio, che hanno voluto ambientare la loro rivisitazione negli anni Cinquanta, andando a ripescare le sensazioni e le emozioni della loro infanzia (Marconi e D'Orazio sono coetanei!). La storia, in cui ritroveremo tutti i personaggi e i momenti clou della favola tradizionale, è ricca di inediti e divertentissimi imprevisti grazie alla tipica ironia della penna di D'Orazio e al trascinante ritmo della regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli


GIUSEPPE GIACOBAZZI

Ridens presenta
GIUSEPPE GIACOBAZZI in
UN PO' DI ME (genesi di un comico)

Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


Dopo l'enorme successo ottenuto dal tour teatrale di Apocalypse, Giuseppe Giacobazzi è pronto per un nuovo spettacolo sempre irresistibile e caratterizzato dalla sua inesauribile comicità. Giacobazzi è senza dubbio il comico televisivo che, meglio di altri, è riuscito a trasporre in modo più naturale la sua simpatia e la sua semplicità in spettacoli teatrali, senza dover sottostare all'enorme limite della brevità del racconto che la televisione impone.
Dagli esordi nelle tv e radio locali al debutto nel Costipanzo Show, senza tralasciare album incisi, libri pubblicati e spot pubblicitari indimenticabili, dalle assidue presenze nel programma Zelig sin dal 2006 al successo cinematografico e televisivo con numerose partecipazioni in fiction come "Don Matteo" e film come "Baciato dalla fortuna" con Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman, "Vacanze di Natale a Cortina" con Christian De Sica, Giacobazzi è ormai un comico di grande successo.


SPRING AWAKENING

al Teatro Duse


Todomodo Music-All presenta
su licenza ufficiale MTI - Music Theatre International
SPRING AWAKENING
tratto da "Risveglio di primavera" di Frank Wedekind
con Flavio Gismondi, Arianna Battilana, Federico Marignetti, Tania Tuccinardi
con la partecipazione di Gianluca Ferrato e Francesca Gamba
libretto e testi Steven Sater - musiche Dunkan Sheik
regia Emanuele Gamba

recitato in italiano, con canzoni in lingua originale
Inizio Spettacolo - Feriali Ore 21,00 - Domenica Ore 16,30 


Musical rock innovativo e appassionante, vincitore di otto Tony Awards, tratto dalla pièce di Frank Wedekind del 1891. Un vero e proprio spettacolo cult, ancora molto attuale e dalla forza travolgente.
Il musical di Duncan Sheik e Steven Sater ha rappresentato per Broadway una vera e propria rivoluzione di genere, stravolgendo i codici espressivi e le consuetudini stilistiche del musical tradizionale. L'allestimento italiano, con la regia di Emanuele Gamba e la direzione musicale di Stefano Brondi, mantiene una stretta aderenza al libretto originale e affronta la sfida di dare una versione attuale di un musical già atipico nel suo genere: ambientata nell'Italia anni '30 la lotta di un gruppo di ragazzi nel pieno del loro ‘risveglio' in una società in cui i loro sogni e le loro passioni vengono soffocate dalle regole predefinite.


ENNIO MORRICONE

Unipol Arena

Rinviato al 15 Maggio 2015


UNIPOL ARENA - Casalecchio di Reno
Studio P3 presenta
ENNIO MORRICONE in concerto
Esclusiva regionale

RINVIATO AL 15 MAGGIO 2015
I possessori dei biglietti già acquistati per il concerto del 9 Novembre possono tenerli per poter assistere al concerto nella nuova data.
Per maggiori informazioni è possibile telefonare al 051 372540 oppure info@teatroeuropa.it 


"Dopo gli straordinari successi di Parigi, Praga, Berlino, Zurigo, Budapest, Vienna ed altre città europee, Ennio Morricone torna a esibirsi in Italia nel maggio 2015 a Bologna.
Nel concerto presso l'Unipol Arena di Casalecchio di Reno, vicino a Bologna, una formazione di oltre 170 musicisti, professori d'orchestra e coristi saranno diretti dal Maestro nell'esecuzione dei brani più famosi della sua immensa e smisurata carriera musicale."


OBLIVIONOTTE DI CAPODANNO

Fai un Danno al tuo CapoDanno 2015 !


I CINQUE COTECHINI CANTERINI RITORNANO...
Finalmente a Bologna, lo show interattivo di Capodanno.
Condividi il palco con i cinque "cantattori" più scatenati di Italia!


I cinque artisti, in occasione della notte di San Silvestro 2014, proporranno "Oblivionotte di Capodanno. Fai una danno al tuo CapoDanno".
Durante la serata gli artisti riproporranno grandi parodie letterarie e cinematografiche riprese dal loro vasto repertorio. Gli Oblivion utilizzeranno almeno un secolo di materiale musicale italiano servendosi delle canzoni come di un alfabeto privato, per montare, intrecciare, deformare e riciclare. Comicità, colpi di scena e, per la prima volta nella loro carriera, un massiccio coinvolgimento del pubblico. Un pubblico danzante, cantante e recitante: un pubblico, insomma, "oblivionato" e complice.

Per festeggiare l'arrivo del nuovo anno il brindisi verrà offerto da Gino Fabbri Pasticcere nel foyer del teatro.


GIOVANNI ALLEVI

al Teatro Duse


GIOVANNI ALLEVI
"PIANO SOLO TOUR 2013"


Non smette di sorprendere Giovanni Allevi. Dopo il successo del suo ultimo album "Sunrise", che lo ha visto nel poliedrico ruolo di compositore, pianista e direttore d'orchestra, l'artista torna nella dimensione più intima del pianoforte.
In "Piano Solo Tour 2013" Giovanni Allevi ripercorrerà le melodie entrate ormai nell'immaginario musicale di tutto il suo pubblico e che lo hanno portato ad essere considerato l'enfant terrible della Musica Classica Contemporanea: da "Go with the flow", a "Vento d'Europa", senza dimenticare "Secret Love" e altri brani del suo ultimo album per pianoforte solo "Alien" ma eseguirà anche brani storici appartenenti ai suoi primi album, come "Cassetto" e "Filo di perle", che non esegue in concerto da oltre 15 anni. Un appuntamento imperdibile grazie a un programma musicale di pianoforte solo che abbraccia la sua ormai ventennale attività compositiva.


ALESSANDRO SIANI

Sono in zona show


ALESSANDRO SIANI in
SONO IN ZONA SHOW
con Francesco Albanese, Claudia Miele e Salvatore Misticone

Inizio Spettacolo - Ore 21,00


Saranno l'energia scoppiettante e la simpatia contagiosa gli ingredienti principali di "Sono in zona", lo spettacolo dell'attore comico napoletano Alessandro Siani. Monologhi nuovi di zecca conditi da sketch irresistibili, per sfatare e dissacrare i luoghi comuni che proprio perché "comuni" riguardano un po' tutto il popolo italico.
Due ore di show, in cui Siani sarà protagonista di un'escalation di risate insieme a Francesco Albanese, Claudia Miele e Salvatore Misticone, in arte Scapece. Il tutto completato magicamente dalla musica orchestrata dal dj Frank Carpentieri insieme ad altri musicisti con lui sul palcoE 5 scatenatissimi ballerini di breakdance, per un vero e proprio spettacolo nello spettacolo.


MARIO BIONDI

NUOVA DATA


Inizio Spettacolo Ore 21,00


A grande richiesta raddoppia e sull'onda del successo del tour estivo che sta entusiasmando le platee dei più importanti festival jazz italiani ed europei e delle location più prestigiose della penisola, il nuovo show di Mario Biondi in inverno approderà al Teatro EuropAuditorium. Anche per le date invernali del tour, l'artista proporrà una scaletta composta oltre che dai suoi più grandi successi, oltre che dai brani del suo ultimo album "Sun", disco d'oro in Italia, pubblicato in tutta Europa, in Giappone e negli USA. Ad accompagnarlo sul palco "The Italian Jazz Players", la storica band dell'artista composta da ben undici elementi: Lorenzo Tucci alla batteria, Claudio Filippini al piano, Ciro Caravano alla tastiera, Marco Fadda alle percussioni, Tommaso Scannapieco al basso e contrabbasso, Michele Bianchi alla chitarra, Daniele Scannapieco al sax e al flauto, Gianfranco Campagnoli alla tromba, Roberto Schiano al trombone, Samantha Iorio e Moris Pradella ai cori.


ANTONELLO VENDITTI

F&P Group presenta
ANTONELLO VENDITTI in
70/80...RITORNO AL FUTURO

Inizio Spettacolo Ore 21,00


Dal Teatro EuropaAuditorium il 3 febbraio partirà il nuovo tour di Antonello Venditti "70' /80' ...RITORNO AL FUTURO", che viene raccontato così "Ci sono momenti nella vita in cui il presente diventa passato ed il passato futuro", afferma Venditti "E' venuto il tempo in cui la mia storia torna come speranza di non vissuto a riempire la nostra vita. Dico questo perché quaranta anni passati insieme per tutti potrebbero costituire la nostra storia, ma le canzoni che l'hanno rappresentata e che proporrò sono il nostro ritorno al futuro".
Una serie di concerti-evento teatrali fortemente voluti da Antonello in cui ripercorrerà canzoni e successi tra due decenni (gli anni 70' e gli anni 80'), nei quali è stato indiscusso protagonista delle classifiche di vendita con album indimenticabili, come "Theorius Campus" e "L'Orso Bruno","Lilly " e "Sotto il segno dei pesci", "Buona Domenica" e "In questo mondo di ladri", e ancora con grandi classici come "Roma Capoccia", "Le cose della vita" ,"Le tue mani su di me", "Marta", "Sara", "Compagno di scuola", "Notte prima degli esami", "Bomba o non bomba"," Modena","Ci vorrebbe un amico"fino a "Giulio Cesare","Piero e Cinzia" e alla superhit "Ricordati di me".


PEPPA PIG E LA CACCIA AL TESORO

al Teatro Duse


Dimensione Eventi presenta
una produzione Fiery Angel Ltd e Limelight Production
su concessione della Entertainment One
PEPPA PIG E LA CACCIA AL TESORO
regia Claudio Insegno

Inizio Spettacoli: Sabato Ore 16,00 - Domenica Ore 15,30


Peppa Pig, la compagna ufficiale di giochi degli oltre 500.000 bambini italiani che seguono quotidianamente le sue avventure, inventata dal genio inglese del trio Phil Davies, Mark Baker e Neville Astley, ha conquistato a poco a poco anche l'Italia diventando il cartone animato più seguito dai bambini nella fascia di età 0-6.
Tra scenografie super colorate, pupazzi simpaticissimi e un delizioso racconto, semplice e interattivo, Peppa Pig e la sua famiglia viaggeranno per monti, boschi ed abissi marini, alla scoperta di tanti animali, di tutti i mezzi di trasporto e soprattutto...a caccia di tesori!
Grandi e piccini potranno vedere dal vivo tutti i personaggi del cartone animato, Peppa Pig, George e il suo dinosauro, Mamma e Papà Pig, Suzy Pecora, Zoe Zebra, Danny Dog, Pedro Pony, Rebecca Coniglio e moltissimi altri.


LOREDANA BERTE'

Loredana Bertè in
Banda Bertè 1974 - 2014 Tour
40 ANNI IN MUSICA

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Loredana Bertè celebra i suoi 40 anni di carriera con un nuovo tour "Banda Bertè 1974-2014". La tigre torna a ruggire!Una frase fatta che però ben si adatta al ritorno della più grande artista rock italiana. Rock è la sua vita, la sua voglia di comunicare, di essere al di là delle trasgressioni che le sono state attribuite. Una vita all'insegna della musica e dell'arte che potremo apprezzare nelle performance dal vivo che si preannunciano davvero straordinarie. Dalle collaborazioni con Andy Warhol all'importazione in Italia della musica reggae ("E la luna bussò" 1979) dalla musica d'autore alle atmosfere brasiliane ("Carioca" 1985), "Non sono una signora", "Dedicato", "Sei bellissima", "Il mare d'inverno", "In alto mare"... Rivedremo questo ed altro nella performance live di questi 40 anni di strepitosa carriera.


BEPPE GRILLO

Te la do io l'Europa
Unipol Arena


Marangoni Spettacolo
in collaborazione con Teatro EuropAuditorium
presenta

BEPPE GRILLO in
TE LA DO' IO L'EUROPA

In esclusiva regionale

Inizio Spettacolo Ore 21,00 


Beppe Grillo torna in tour con un nuovo spettacolo dal titolo "Te la do' io l'Europa!", in sole 8 fra le più importanti città italiane con 8 imperdibili eventi.

Un mostro si aggira per l'Europa. Si chiama euro. Chi lo ha frequentato è finito spesso in miseria. Interi Stati sono diventati debitori di una banca, la BCE. Se non paghi, al posto del mafioso, arriva la Troika, che è molto peggio. L'Europa politica si è trasformata in un incubo finanziario. Le nostre vite, dal mutuo della casa, alla caccia al cormorano, sono decise altrove da funzionari sconosciuti.
Un' Europa surreale, comica, insostenibile che nessuno ha mai raccontato.



THE BEST OF MUSICAL

Stage Entertainment Italia
THE BEST OF MUSICAL
CONCERT SHOW
UN OMAGGIO AI PIU' GRANDI MUSICAL
La Bella e la Bestia, Mamma Mia, Sister Act,
La Febbre del Sabato Sera
coreografie Eleonora Lombardo
orchestrazione, supervisione e direzione musicale Simone Manfredini
regia Chiara Noschese

in esclusiva regionale

Inizio Spettacolo - Ore 21,00 


Per celebrare il grande successo di pubblico riscosso dalle produzioni Stage Italia dal 2009 al 2013, arriva THE BEST OF MUSICAL: un grande CONCERT SHOW interamente suonato e cantato dal vivo che ripercorre i più grandi spettacoli mai realizzati da Stage Italia, La Bella e la Bestia, Mamma Mia, Sister Act, La Febbre del Sabato Sera.
A firmare la regia sarà Chiara Noschese, già eccezionale leading lady di "Mamma Mia" poi casting director e acting coach per "Sister Act" e infine regista associato per la "Febbre del Sabato Sera" di Stage Entertainment. Le orchestrazioni, la supervisione e la direzione musicale sono affidate a Simone Manfredini, già direttore musicale di tutti e quattro gli show.
Un viaggio attraverso le storie, il fascino ma soprattutto la musica di quattro grandi successi, tramite un percorso emozionale e visivo reso unico dalla presenza dei protagonisti dei cast originali.


DUKE ELLINGTON ORCHESTRA

ITALIAN TOUR 2014


DUKE ELLINGTON ORCHESTRA in
ITALIAN TOUR 2014
Un concerto unico in esclusiva regionale
Solo tre date in tutta Italia

Inizio spettacolo Ore 21,00 


Il tour italiano 2014 della Duke Ellington Orchestra rappresenta un'occasione unica per gli appassionati di musica per ascoltare il meglio del Jazz mondiale il 1° Maggio al Taetro EuropAuditorium in esclusiva regionale.
Edward Kennedy "Duke" Ellington, compositore, pianista e direttore d'orchestra, è stato uno dei più grandi protagonisti della storia del Jazz, oltre che uno dei più importanti musicisti statunitensi del XX secolo. Nato nel 1899 a Washington, la capitale statunitense, in una famiglia agiata della borghesia nera, Duke Ellington (il soprannome Duke "duca" gli viene dato nell'adolescenza per la nobiltà del suo portamento). Nella sua carriera, iniziata negli anni '20 a New York e durata oltre cinquant'anni, il Duca ha prodotto più di duemila brani musicali, oltre ad aver compiuto innumerevoli tournée nel mondo con la sua big band.


LA FAMIGLIA ADDAMS

con Elio e Geppi Cucciari


testi Marshall Brickman & Rick Elice
tradotti e adattati da Stefano Benni
con Pierpaolo Lopatriello, Giulia Odetto, Leonardo Garbetta, Emanuele Ghizzinardi, Giacomo Nasta, Paolo Avanzini, Clara Maselli, Andrea Spina, Sergio Mancinelli e Filippo Musenga

Fantasmi degli antenati - corpo di ballo: Chiara Barbagallo, Federica Basso, Gianluca Briganti, Luca Buttiglieri, Tiziana Fimiani, Luca Làconi, Camilla Lucchini, Giulia Patti, Daniele Romano, Nicola Trazzi.
musiche originali Andrew Lippa
regia Giorgio Gallione

Una produzione Family Show 


La nuova commedia musicale, basata sui personaggi creati da Charles Addams negli anni '30, si annuncia come l'evento teatrale dell'anno e avrà un cast d'eccezione: Elio e Geppi Cucciari nei ruoli del dissacrante Gomez e della conturbante Morticia.
Dopo il successo a Broadway nel 2009, il musical dedicato all'eccentrica e gotica famiglia americana, protagonista di film, serie tv e strisce a fumetti, famosa in tutto il mondo per il brillante umorismo nero, i travolgenti paradossi e la pungente satira di costume, si avvale dei testi di Marshall Brickman & Rick Elice e delle musiche di Andrew Lippa.
La versione italiana con le musiche originali vanta la regia di Giorgio Gallione e la traduzione e adattamento di Stefano Benni.
Gli abiti di scena sono disegnati dallo stilista Antonio Marras, realizzati dalla Sartoria del Piccolo Teatro di Milano - Teatro D'Europa e per l'immagine ufficiale del tour è stato utilizzato il disegno a fumetto originale disegnato da Charles Addams.


FRANCESCO RENGA

Tempo Reale Tour


una produzione F&P

SOLD OUT
Nuova data 24/11/2014


Francesco Renga con il nuovo album "Tempo Reale" è nella top ten degli album più venduti e "Vivendo Adesso", il primo singolo estratto e già certificato Disco d'Oro, è tra i brani più trasmessi dalle radio. Dopo due presentazioni live dell'album a maggio a Milano e Roma, il tour autunnale ha inizio il 12 ottobre proprio dal Teatro EuropAuditorium.
In "Tempo Reale" Francesco Renga sperimenta con la voce e lega il suo canto ad una contemporaneità che esplora differenti territori, registri e timbri. Sul palco Francesco Renga ha una straordinaria presenza, fisica e vocale. Procede spedito attraverso cambi di registro, passaggi vocali complicatissimi ed emozionanti momenti di spettacolo. Il nuovo album del cantante non è solo frutto della propria bravura, ma anche dell'intreccio di talenti che hanno contribuito alla sua riuscita, basti pensare ai testi scritti da Giuliano Sangiorgi e da Elisa ed al duetto con Alessandra Amoroso.


PAOLO CONTE

Nuovo Tour 2014


con Nunzio Barbieri, Luca Enipeo, Lucio Caliendo, Claudio Chiara, Daniele Dall'Omo, Daniele Di Gregorio, Massimo Pitzianti, Piergiorgio Rosso, Jino Touche, Luca Velotti

una produzione Concerto 


Paolo Conte in concerto il 30 ottobre sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium, data di debutto del suo nuovo tour autunnale nei teatri.
Dopo i concerti al Teatro EuropAuditorium in cui ha presentato gli album "Psiche" nel 2009 e "Nelson" nel 2012, Paolo Conte, cantautore, pianista, amante di jazz, è ancora in tour insieme alla sua storica band per presentare il nuovo album in uscita a metà ottobre 2014. Un'occasione unica per ascoltare le canzoni del Maestro, i brani indimenticabili che hanno segnato i momenti memorabili delle vite di ciascuno e nuove canzoni che esploreranno il vasto mondo interiore di Conte. Sul palco con lui Nunzio Barbieri, Luca Enipeo e Daniele Dall'Omo alle chitarre, Lucio Caliendo all'oboe, fagotto e percussioni, Claudio Chiara ai sassofoni, flauto, basso e tastiere, Daniele Di Gregorio alla batteria, marimba e pianoforte, Massimo Pitzianti alla fisarmonica, bandoneon, clarinetto e pianoforte, Piergiorgio Rosso al violino, Jino Touche al contrabasso e chitarra, Luca Velotti ai sassofoni e clarinetto.


MASSIMO RANIERI

Riccardo III


musiche originali Ennio Morricone
traduzione e adattamento Masolino D’Amico
scene Lorenzo Cutruli
costumi Nanà Cecchi
disegno luci Maurizio Frabetti
regia associata Roberto Bani - regia Massimo Ranieri

una produzione Ra.Ma 2000 International 


Massimo Ranieri è Riccardo III in uno spettacolo imponente con le musiche composte per l'occasione dal Maestro Ennio Morricone, con la traduzione e l'adattamento di Masolino D'Amico, uno dei massimi anglisti al mondo, e la regia dello stesso Ranieri. «Non sono grandi attori tutti gli uomini di potere? Non recitano un ruolo che deve suscitare applausi, consensi, se non addirittura idolatria da parte di uomini e donne che diventano loro gli ignari personaggi della sua commedia?»
Con questa lettura Ranieri affronta un Riccardo III che indossa i costumi della malvagità meglio di chiunque altro e che quindi appare in bianco e nero. Anzi, in bianco e noir, inquietante e accogliente, proprio come quei grandi film noir che Ranieri ha profondamente amato, per provare a intravedere sulla scena l'eterno mistero del male.
Una nuova sfida teatrale per Massimo Ranieri che si confronta con un ruolo che, prima o poi, tutti i grandi attori devono affrontare.


ENRICO BRIGNANO

Evolushow


Una produzione Live Nation


Dopo il grande successo di "Rugantino" a Broadway presso il New York City Center Theatre nel giugno 2014, Enrico Brignano, grande attore comico, presenta il suo nuovo spettacolo, uno show tutto da ridere.
"Evolushow" è uno spettacolo sull'evoluzione umana.
«Più che uno spettacolo sapiens, questo è uno spettacolo erectus. Erectus nel senso che si erige, che sta in piedi da solo» come lo descrive lo stesso Brignano. «Da sempre l'uomo si fa delle domande: le solite, è nato prima l'uovo o la gallina? È nato prima il golf o la pallina? È nata prima la coca o... la pepsi? Questo spettacolo darà una risposta a tutte queste domande esistenziali. E la risposta è: ma io che ne so? Guarda su internet».
In due ore Brignano racconta millenni di storia in un viaggio attraverso l'evoluzione, un racconto che si snoda in una scenografia tecnologicamente avanzata, arricchito dalle canzoni originali del Maestro Capranica. «Perché il cambiamento è inevitabile, bisogna sì guardare al passato, ma è lecito farsi qualche domanda sul futuro. Si tratta di un'evoluzione della specie o di una specie di evoluzione?»


50 SFUMATURE DI... PINTUS

Al Teatro Duse


Una produzione P3


Angelo Pintus è il comico di spicco del programma tv Colorado, grazie alle riuscitissime imitazioni del telecronista Pizzul, dell'allenatore Mourinho, del motociclista Rossi, dell'attore Banderas...e non solo.
"50 sfumature di ...Pintus" è uno spettacolo sempre in evoluzione che sonda con irresistibile ironia e insuperabile cinismo tutto ciò che è comico, come dice lo stesso Pintus: «Il lavoro del comico è un lavoro strano: la gente per strada ti ferma e crede sempre che tu possa farla ridere. Sempre! Sarebbe come se a un cantante per strada tu chiedessi di cantare o a un calciatore di palleggiare, oppure a Rocco Siffredi di... Insomma, non ha senso!
Ma fare il comico credo sia molto più facile di quanto altri vogliono farci credere. La comicità è dappertutto: nei politici che litigano, in alcune storie assurde di alcuni programmi televisivi, nelle pubblicità, basti pensare che Banderas parla con una gallina che si chiama Rosita!»


GIUSEPPE GIACOBAZZI

Un po' di me
Al teatro Duse


di e con Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi di Carlo Negri

Una produzione Ridens 


Giuseppe Giacobazzi è senza dubbio il comico televisivo che ha trasformato nel modo più naturale la sua simpatia e la sua semplicità in spettacoli teatrali, senza sottostare al limite di brevità del racconto che la televisione impone.
Giacobazzi di questo suo nuovo spettacolo dice: «Dopo 20 anni di carriera, ho deciso di aprire il cassetto dei ricordi e raccontare un po' del mio privato. Non è un racconto retrospettivo, semmai è una lucida analisi su quello che è stato, su quello che è e su quello che forse sarà. Cercherò di raccontarti quello che sono; passando dai miei ricordi fanciulleschi delle vacanze al Viagra, da un passato trascorso lavorando nella moda fino alla nuova realtà di genitore. Lo farò a modo mio, senza fronzoli, in maniera schietta e sincera, lasciando però sempre un piccolo spazio aperto alla poesia, spesso ignorata nella vita di tutti i giorni».
Oltre due ore di risate a crepapelle che trovano nel racconto intimo, sempre esilarante, un interessante impulso alla riflessione.


MOMIX in ALCHEMY

costumi Phoebe Katzin, Moses Pendleton e Cynthia Quinn
co-direttore Cynthia Quinn
creato e diretto da Moses Pendleton

Una produzione Julio Alvarez - Planeta Momix


Ad ispirare l'immaginazione del mago della danza è l'eterna ricerca dell'oro segreto che vive nel profondo, rivelato solo dagli uomini capaci di scrutare il mondo con occhi creativi.
L'inesauribile Moses Pendleton e i suoi Momix
propongono "Alchemy", spettacolo multimediale pieno di fantasia, di ironia, di bellezza e di mistero. Miscelando le sostanze base nei loro alambicchi, gli antichi alchimisti cercavano l'elisir di lunga vita e la formula dell'oro, allo stesso modo per Pendleton avviene il processo creativo. E se in "Bothanica" i Momix percorrevano un viaggio surreale attraverso le stagioni, in "Alchemy" svelano i segreti dei quattro elementi primordiali - terra, aria, fuoco, acqua - per creare un'opera che sprigiona arcane suggestioni e attrae in una dimensione profonda.
Riusciranno a trovare la formula dell'elisir? Creeranno l'oro? Certamente, per chi crede nell'arte dell'illusione e nell'illusione dell'arte. Una cosa è certa:
dopo "Alchemy" nessuno sarà uguale a prima!


VAMPITOUR

Il tour ufficiale di Chica Vampiro


imensione Eventi e RCN Television presentano
VAMPITOUR
Il tour ufficiale di Chica Vampiro
di Marcela Citterio
con Greeicy Rendon, Santiago Talledo, Eduardo Perez e Lorenza Garcia


"Chica Vampiro" la serie tv sul canale Boing è la più amata del momento e finalmente arriva in teatro con i protagonisti della serie per sorprendere tutti i fan con uno spettacolo musicale di grande impatto. Un vero e proprio rock show con canzoni e coreografie ben orchestrate, sottofondo di trame e intrecci sentimentali del gruppo di adolescenti più famoso della tv. La star Greeicy Rendon sul palco con Santiago Talledo, Eduardo Perez e Lorenza Garcia rivivrà cantando dal vivo le passioni di "Chica Vampiro" nel "Vampitour". Daisy, sedicenne, gentile e con una bellezza "fuori dal normale", vivrà una meravigliosa storia d'amore con Max, il ragazzo più corteggiato della scuola, amante dello sport e della musica. Danza, luci e colori terranno la vostra attenzione attaccata al palcoscenico. Scritto dalla stessa autrice del format televisivo, Marcela Citterio, già autrice de "Il Mondo di Patty", "Vampitour" tingerà di rosso la vostra serata.


JESUS CHRIST SUPERSTAR

con Ted Neeley
Al Paladozza


di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber
con Gloria Miele (Maria Maddalena), Emiliano Geppetti (Pilato), Paride Acacia (Hannas), Marco Fumarola (Caifa), Salvador Axel Torrisi (Erode), Riccardo Sinisi (Simone/Pietro), Feysal Bonciani (Giuda)
direzione musicale Emanuele Friello
scene Giancarlo Muselli e Teresa Caruso
costumi Cecilia Betona
luci Umile Vainieri
suono Luca Finotti
coreografie Roberto Croce
regia Massimo Romeo Piparo

Una produzione Peep Arrow Entertainment


La più grande opera rock di tutti i tempi, "Jesus Christ Superstar", in occasione dei quarant'anni del film e dei venti dalla rielaborazione italiana di Massimo Romeo Piparo, viene proposta nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. Per la prima volta in Europa il protagonista è un interprete d'eccezione: Ted Neeley, il Gesù "originale" del celebre film di Norman Jewison, lo storico successo cinematografico del 1973. In scena con Ted Neeley, nomi affermati del musical italiano e un'orchestra dal vivo di 12 elementi diretta dal M° Emanuele Friello. Inoltre sul palco un ensemble di 24 tra acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce. La versione italiana in lingua originale firmata da Massimo Romeo Piparo vanta numerosi record: 11 anni consecutivi in cartellone nei teatri italiani dal 1995 al 2006, oltre un milione di spettatori, più di 100 artisti che si sono alternati nel cast. Un grande imperdibile show dedicato ai grandi appassionati del musical.


FRANKENSTEIN JUNIOR

Compagnia della Rancia
Con Giampiero Ingrassia


testo Mel Brooks e Thomas Meehan
con Giulia Ottonello, Mauro Simone, Altea Russo, Valentina Gullace, Fabrizio Corucci, Felice Casciano, Davide Nebbia, Roberto Colombo, Michele Renzullo
scene Gabriele Moreschi
costumi Carla Accoramboni
coreografie Gillian Bruce
musica e liriche Mel Brooks
regia e coreografie originali Susan Stroman
regia Saverio Marconi - regia associata Marco Iacomelli

Una produzione Compagnia della Rancia 


Oltre 150.000 spettatori sono già stati conquistati dalla vitalità, dalla contagiosa ironia noir e dalle musiche coinvolgenti della versione italiana di "Frankenstein Junior", il musical "mostruosamente divertente" tratto dal cult movie di Mel Brooks.
Definito dalla critica un "capolavoro di perfezione", il musical è una trasposizione fedele della realtà cinematografica, dove le scenografie in bianco e nero dalle atmosfere gotiche si contrappongono ai coloratissimi costumi e fanno da sfondo all'irresistibile comicità portata in scena.
Trovate registiche e coreografiche originali ripropongono famosi "numeri" tratti dalla pellicola; su tutti quello tra Frankenstein e il Mostro sulle note di "Puttin' on the Ritz" di Irving Berlin.
È Giampiero Ingrassia - perfetto nella parte, tra canzoni, tip-tap e un copione serratissimo, vincitore del Premio Flaiano 2013 per questo ruolo - a vestire i panni del brillante dottor Frederick "Frankenst-I-n", il protagonista di Frankenstein Junior.


FRANCESCO RENGA

Tempo Reale Tour


A Grande richiesta

Una produzione F&P


Francesco Renga con il nuovo album "Tempo Reale" è nella top ten degli album più venduti e "Vivendo Adesso", il primo singolo estratto e già certificato Disco d'Oro, è tra i brani più trasmessi dalle radio. Dopo due presentazioni live dell'album a maggio a Milano e Roma, il tour autunnale ha inizio il 12 ottobre proprio dal Teatro EuropAuditorium.
In "Tempo Reale" Francesco Renga sperimenta con la voce e lega il suo canto ad una contemporaneità che esplora differenti territori, registri e timbri. Sul palco Francesco Renga ha una straordinaria presenza, fisica e vocale. Procede spedito attraverso cambi di registro, passaggi vocali complicatissimi ed emozionanti momenti di spettacolo. Il nuovo album del cantante non è solo frutto della propria bravura, ma anche dell'intreccio di talenti che hanno contribuito alla sua riuscita, basti pensare ai testi scritti da Giuliano Sangiorgi e da Elisa ed al duetto con Alessandra Amoroso.


BALLETTO DI MOSCA LA CLASSIQUE

Don Chisciotte


musiche Ludwig Minkus
coreografie Marius Petipa
costumi Elik Melikov
scenografie Evgeny Gurenko
maître de ballet Evgenia Novikova, Andrey Shalin
direttore artistico Elik Melikov
regia Serge Manguette

Una produzione MG Eventi 


Leggendario esempio di romanzo epico-cavalleresco, il "Don Chisciotte" diventa nuova fonte d'ispirazione per il Balletto di Mosca "La Classique" che, dopo i più conosciuti "Il Lago dei Cigni" e "Lo Schiaccianoci", si cimenta nell'interpretazione dell'opera ambientata nella Spagna del ‘600. Coreografato da Marius Petipa e rappresentato per la prima volta nel 1869 dal Balletto del Bolshoj, il "Don Chisciotte" ha collezionato prestigiosi interpreti come Anna Pavlova e Rudolf Nureyev. Sulle musiche di Ludwig Minkus, i solisti della compagnia russa diretta da Elik Melikov interpretano il "Don Chisciotte" con la presenza scenica, il vigore, l'energia e la precisione tecnica che li contraddistingue, per trasmettere tutto il carattere necessario per raccontare il trionfo dell'amore tra i due giovani spagnoli, Kitri e Basilio, sostenuto da Don Chisciotte: una vera prova di bravura per ogni étoile!
"Don Chisciotte" è una festa di colori, costumi ricchi di dettagli che richiamano l'ambientazione spagnola, mantelli rossi, toreri, ventagli e gonne flamenche.


KATAKLÒ

Puzzle


con Kataklò Athletic Dance Theatre
assistente alle coreografie Paolo Benedetti
ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli

Una produzione Kataklò e MITO 


Dopo il grandissimo successo nelle più importanti città italiane, continua l'energica tournée di "Puzzle" il nuovo spettacolo del Kataklò Athletic Dance Theatre, compagnia indipendente che da 15 anni si esibisce con successo in Italia e all'estero.
Grazie alla regia e alla supervisione artistica di Giulia Staccioli, "Puzzle" è una composizione poliedrica, realizzata accostando coreografie storiche a nuove suggestioni degli stessi ballerini che si trasformano in ‘danzautori'. Ogni componente si scopre essere, infatti, il pezzetto di un "Puzzle", un tassello essenziale che trova la giusta collocazione solo nel gruppo, orizzonte comune di creazione.
"Puzzle", apice scenico di un lungo percorso che ingloba teatro, danza e acrobatica, scommette sulle singole idee per creare una perfetta alchimia che punta alla diversità e vede gli artisti coinvolti esprimersi pienamente. "Puzzle" come uno spazio libero in cui lo spettatore si lascia contagiare dalla passione e dalla creatività del Kataklò Athletic Dance Theatre.


STADIO

Immagini del vostro amore tour


Voce Gaetano Curreri
Batteria Giovanni Pezzoli
Chitarre, tastiere e programmazione Andrea Fornili
Bassi 4/5 corde Roberto Drovandi

Una produzione ColorSound 


Fa tappa al Teatro EuropAuditorium la lunga tournée degli Stadio con il loro nuovo tour "Immagini del vostro Amore". Una delle canzoni estratte dal nuovo album "L' Ala Tornante" è stata scritta su un testo inedito del poeta Roberto Roversi.
Ma la band di pop-rock d'autore nel suo concerto propone anche i suoi grandi successi, come "Acqua e Sapone", disco che quest'anno festeggia i 30 anni dalla pubblicazione, e "Ci Sarà", brano scritto da Ivano Fossati: «È profetica, dobbiamo proprio ad Ivano la rinascita degli Stadio negli anni '90, con questa canzone che ci regalò» chiarisce Gaetano Curreri, la voce della band. Il linguaggio delle loro canzoni si evolve continuamente e gli Stadio vantano un "pubblico generazionale" grazie alla loro ecletticità di testi e musica.
I dischi degli Stadio, sempre tra i primi nelle classifiche di vendita, rivelano una storia musicale che spesso si è intrecciata e si incontra con artisti di grande calibro.


50 SFUMATURE - Il Musical

traduzione e adattamento Matteo Gastaldo e Andrea Narsi
scenografie e costumi Matteo Piedi
direzione musicale Fabio Serri
regia Matteo Gastaldo

Una produzione ALL ENTERTAINMENT


Un'esilarante parodia teatrale liberamente ispirata al fenomeno letterario mondiale "50 Sfumature di Grigio", il musical è stato un successo al Fringe Festival di Edimburgo e a Broadway , attualmente in scena all' Elektra Theater. Un gioco di satira del romanzo di successo che ha affascinato milioni di lettrici nel mondo, esplorazioni, fantasie erotiche, sesso e tabù legati a questi temi raccontati in modo divertente e spiritoso.
Tre casalinghe di periferia creano un club di lettura saltuario, si appassionano per un libro che stimola le loro immaginazioni più incolte e vengono coinvolte dalle rocambolesche passioni di una studentessa universitaria, Anastasia Steele che cade sotto
l'influenza del sensuale, eccentrico e vizioso magnate Christian Grey.
Canzoni celebri e l'interpretazione dei personaggi, lontana dall'immaginario collettivo che il libro suscita, con riferimenti ironici e un linguaggio spesso lontano dalla realtà, rendono questo spettacolo una piacevole commedia musicale.


GERONIMO STILTON - IL MUSICAL

Nel regno della fantasia


tratto dall’omonimo libro di Geronimo Stilton “Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia”
su licenza esclusiva di Atlantyca Entertainment spa
sceneggiatura Matteo Gastaldo e Andrea Narsi
scenografie e costumi Matteo Piedi
musiche originali Fabio Serri
regia Matteo Gastaldo

Una produzione ALL ENTERTAINMENT


Un musical internazionale ideato per intrattenere e divertire un pubblico di ragazzi e le loro famiglie, basato sull'omonima serie di best seller che narra le imprese di Geronimo Stilton, il famoso topo-scrittore.
Grande successo in Spagna, Belgio, Olanda e Canada, il musical, finalmente in Italia, presenta musiche inedite cantate dal vivo.
Dopo una dura giornata di lavoro all'Eco del Roditore, Geronimo Stilton tornato a casa, viene sorpreso da un temporale che fa saltare la corrente. Cercando in soffitta un candelabro al buio, Geronimo inciampa, sbatte il muso per terra e sviene. Al suo risveglio comincia la sua incredibile avventura in un regno da favola fatto di folletti, draghi, sirene e giganti.
La sua missione? Salvare la Regina del Regno delle Fate, Floridiana, dalla perfidia di Stria, la Regina delle Streghe. Aiutato dal ranocchio Scribacchinus e con la Compagnia della Fantasia, Geronimo farà vivere al pubblico di ogni età...una stratopica avventura!


HARLEM GOSPEL CHOIR

Sing their greatest hits


una produzione International Music & Art
in collaborazione con Rever-se


L'Harlem Gospel Choir è il coro gospel più famoso d'America e uno dei più celebri in tutto il mondo. Fondato nel 1986 da Allen Bailey per le celebrazioni in onore di Martin Luther King, il coro è composto dalle più raffinate voci e dai migliori musicisti delle Chiese Nere di Harlem e di New York.
Nel 1988 sono stai scelti dagli U2 per il video di
"I Still Haven't found What I'm Looking For" e sono l'unico coro gospel al mondo ad essersi esibito per importanti personalità come Nelson Mandela, Papa Giovanni Paolo II, Paul McCartney e in eventi di rilievo come il 60° compleanno di Elton John, il concerto in Time Square per il tributo a Michael Jackson e uno dei comizi elettorali del Presidente Barack Obama.
L'Harlem Gospel Choir si batte, attraverso la sua musica, per una migliore comprensione della cultura Afro-Americana e della musica Gospel e ha condiviso il suo messaggio di amore, pace e armonia con migliaia di persone di tutte le nazioni e culture diverse.


OBLIVION

Othello, la H è muta


testi Davide Calabrese e Lorenzo Scuda
arrangiamenti musicali Lorenzo Scuda
al pianoforte Denis Biancucci
scene Paolo Giovanazzi
costumi Alicia Martin Guillen
armi e armature a cura di Manuela Segurini per "Corte delle Spade"
consulenza registica di Giorgio Gallione

Una produzione Il Rossetti Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, BaGS Entertainment e Malguion 


Insieme da dieci anni, interpreti dell'irresistibile parodia "I Promessi sposi in 10 Minuti", che su YouTube ha tre milioni di visualizzazioni, gli Oblivion non perdono mai la loro personalissima comicità che mixa la tradizione comica italiana alla loro preparazione tecnica vocale di qualità. Gli Oblivion a colpi di grottesca ironia in "Othello, la H è muta" demoliscono in novanta minuti sia l'Othello di Shakespeare che
l'Otello di Verdi.
Le vicende di Otello, Desdemona, Cassio e Iago vengono rivisitate passando per Elio e le Storie Tese, Gianna Nannini, Lucio Battisti, i classici Disney, Little Tony e tanti altri. Nello stesso modo anche le arie di Verdi vengono rivisitate con il coro della Champions League, con Freddy Mercury e con l'Hully Gully, mentre i testi di Shakespeare vengono riscritti nello stile di Ligabue, Vasco Rossi e Dario Fo.
In "Othello, la H è muta" la parodia racconta vicende
e rielabora le note di Verdi e le parole di Boito e
Shakespeare.


SERVO PER DUE

con Pierfrancesco Favino


da “One man, two guvnors” di Richard Bean
tratto da “Il servitore di due padroni” di Carlo Goldoni
tradotto e adattato da Pierfrancesco Favino, Paolo Sassanelli, Marit Nissen, Simonetta Solder con il Gruppo DANNY ROSE (gli attori della compagnia si alterneranno nei 12 ruoli durante tutta la tournée)
musiche eseguite dal vivo dall’orchestra Musica da Ripostiglio
regia Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli

Una produzione Compagnia Gli Ipocriti e REP/Gruppo Danny Rose 


Uno degli spettacoli più belli della scorsa stagione, "Servo per due" è una rivisitazione nuova di un classico del teatro, "Il servitore di due padroni" di Carlo Goldoni nell'adattamento del noto commediografo inglese Richard Bean. La versione italiana ha la regia di Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli, uno splendido esempio di commedia visiva e verbale con attori che cadono dalle scale, che fanno battute a doppio senso e interagiscono con il pubblico.
La musica, parte integrante dello spettacolo, è eseguita dal vivo dal quartetto "Musica da Ripostiglio" che riarrangia le più note canzoni degli anni '30 italiani. Favino è Pippo, un Arlecchino contemporaneo, sempre affamato, che si ritrova a lavorare per due padroni. Tra equivoci, missive scambiate, ricevute mangiate, bottiglie di vino consegnate per sbaglio, riuscirà Pippo a soddisfare la sua fame e conquistare Zaira?
Attori di grande prestigio e un testo immortale sono la garanzia di questa imperdibile commedia.


FRANCESCO TESEI

Mind Juggler for Lovers


Una produzione Marangoni Spettacolo


Secondo Milton Erickson «ognuno di noi è molto più di ciò che pensa di essere, e sa molto più di ciò che pensa di sapere». Partendo da questa semplice affermazione, che suggerisce l'idea che la mente umana abbia risorse e potenzialità straordinarie, Francesco Tesei, straordinario illusionista e mentalista, trasforma le più moderne ed efficaci tecniche di comunicazione subliminale e di illusionismo psicologico.
Con l' invito ad attingere dalle risorse "magiche" dell'inconscio e ad esplorare i mondi della mente, universi affascinanti, misteriosi e in continua evoluzione, il pubblico diventa il vero protagonista di una serata speciale all'insegna dello stupore.
Tesei, il "Giocoliere della mente", compie evoluzioni ed acrobazie con ciò che comunemente riteniamo una delle cose più intime e personali, i nostri pensieri e le nostre percezioni, per poi confondere tutti i sensi. Lasciatevi affascinare dal più grande mentalista italiano, in scena nella serata del giorno degli innamorati.


IL CIGNO NERO

Gran Galà di Danza
con Giuseppe Picone


con Giuseppe Picone, Maria Yakovleva e Alessio Carbone
e con i primi ballerini e solisti provenienti dall'Opera di Roma e il Teatro Massimo di Palermo, come Alessio Rezza, Marianna Suriano e Flavia Stocchi
video artista Massimiliano Siccardi
musiche P.I. Ciajkovskij, S. Rachmaninov, C. Gounod, C. Saint- Saëns
coreografie M.Petipa, B. Stevenson, M. Béjart, M.Fokine, R. Nureyev

Una produzione Daniele Cipriani Entertainment


Il balletto classico per eccellenza, "Il Lago dei Cigni", che appassiona le platee di tutto il mondo da oltre un secolo, coinvolgerà il pubblico grazie alla straordinaria musica di Piotr Ilich Ciaikovsky e all'immortale coreografia di Marius Petipa/Lev Ivanov. Il fascino immortale de "Il Lago dei Cigni", diventato recentemente contemporaneo anche grazie al film "Black Swan" di Darren Aronofsky, rappresenta un raffinato gioco di contrasti, sospeso tra bianco e nero, luci e ombre, purezza e seduzione e "buono" e "cattivo". Lo spettacolo, impreziosito dalle proiezioni curate dal videoartista Massimiliano Siccardi, vedrà in scena Maria Yakovleva, proveniente dal Teatro Mariinsky di San Pietroburgo e attualmente prima ballerina assoluta dell'Opera di Vienna, Giuseppe Picone, étoile internazionale già ballerino con English National Ballet e American Ballet Theatre e Alessio Carbone, primo ballerino dell'Opéra di Parigi.
A questi si uniscono primi ballerini e solisti provenienti dai maggiori teatri italiani, quali l'Opera di Roma e il Teatro Massimo di Palermo. Fra le contrapposizioni, leitmotiv di questo gala, vi è anche quella tra i ballerini già affermati e nel pieno delle loro carriere, e le stelle del futuro, come Alessio Rezza e Marianna Suriano (Opera di Roma) e Flavia Stocchi (attualmente all'Opera di Roma, ospite del Teatro Massimo di Palermo, come secondo cast di Eleonora Abbagnato nella Carmen di A. Amodio).


ARTURO BRACHETTI

Brachetti che sorpresa!

Nuova Replica
Sabato 28 Febbraio Ore 16


con Luca Bono, Luca & Tino, Francesco Scimemi
regia Davide Livermore

Una produzione Arte Brachetti


Venerdì ore 21,00 - Domenica ore 16,30
Sabato ore 16,00 e ore 21,00


Dopo l'incredibile successo de "L'Uomo dai Mille Volti" e di "Brachetti Ciak si gira", il "ciuffo più famoso d'Italia" arriva con "Brachetti Che Sorpresa!" un nuovo straordinario e imprevedibile show.
Brachetti è "l'anima" del deposito bagagli di un grande aeroporto internazionale colmo di valigie, un luogo tanto misterioso quanto affascinante, pieno di oggetti ricchi di storie. Arturo, il più grande trasformista al mondo, non delude il suo pubblico e propone il meglio del quick change, quell'arte da lui stesso reinventata che lo ha reso celebre nel mondo.
Con lui sul palco quattro eclettici compagni di avventura: Luca Bono, giovane talento dell'illusionismo internazionale con l'impossibile tra le mani; Luca&Tino, artisti esilaranti e stralunati, definiti da Le Figaro i "Laurel e Hardy italiani"; Francesco Scimemi, tanto geniale quanto imprevedibile, ribaltatore di schemi professionista.
Un sorprendente viaggio nell'illusionismo in chiave contemporanea.


THE SISTERS

Musical-Show


Liberamente ispirato alla carriera del Gruppo Diana Ross & The Supremes
Musical in due tempi di Tiziana D'Anella e Lena Sarsen
Con Musiche di autori vari e grande orchestra dal vivo
Con Sherrita Duran, Lucy Campeti, Francesca Haicha Touré, Will Weldon Roberson e Jean Michel Danquin
Regia Enzo Sanny
Arrangiamenti musicali Maestro Marco Tiso
Coreografie Jean Michel Danquin


Lo spettacolo musicale è liberamente ispirato alla carriera di un popolarissimo gruppo vocale femminile statunitense degli anni '60, The Supremes, che con dodici singoli giunse in vetta alla classifica Billboard Hot 100 e a quella R&B.
All'apice del loro successo i media le considerarono come possibili rivali dei Beatles e la loro esperienza musicale rese possibile ai futuri artisti R&B di arrivare al successo. Nel 1970 Diana Ross lasciò il gruppo per intraprendere la carriera da solista, mentre le Supremes continuarono fino al 1977. Il musical raccoglie 26 brani, tra cui "Joyful joyful" e "Respect", arrangiati in chiave contemporanea e conditi con una robusta dose di r&b, soul e pop. A rendere lo spettacolo ancora più coinvolgente sarà l'orchestra dal vivo, la danza, uno sfavillante allestimento scenico, dei costumi scintillanti, e i potenti mezzi illuminotecnici e audiovisivi.


OBLIVION

Othello, la H è muta


testi Davide Calabrese e Lorenzo Scuda
arrangiamenti musicali Lorenzo Scuda
al pianoforte Denis Biancucci
scene Paolo Giovanazzi
costumi Alicia Martin Guillen
armi e armature a cura di Manuela Segurini per "Corte delle Spade"
consulenza registica di Giorgio Gallione

Una produzione Il Rossetti Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, BaGS Entertainment e Malguion 


Insieme da dieci anni, interpreti dell'irresistibile parodia "I Promessi sposi in 10 Minuti", che su YouTube ha tre milioni di visualizzazioni, gli Oblivion non perdono mai la loro personalissima comicità che mixa la tradizione comica italiana alla loro preparazione tecnica vocale di qualità. Gli Oblivion a colpi di grottesca ironia in "Othello, la H è muta" demoliscono in novanta minuti sia l'Othello di Shakespeare che
l'Otello di Verdi.
Le vicende di Otello, Desdemona, Cassio e Iago vengono rivisitate passando per Elio e le Storie Tese, Gianna Nannini, Lucio Battisti, i classici Disney, Little Tony e tanti altri. Nello stesso modo anche le arie di Verdi vengono rivisitate con il coro della Champions League, con Freddy Mercury e con l'Hully Gully, mentre i testi di Shakespeare vengono riscritti nello stile di Ligabue, Vasco Rossi e Dario Fo.
In "Othello, la H è muta" la parodia racconta vicende
e rielabora le note di Verdi e le parole di Boito e
Shakespeare.


FIORELLA MANNOIA

Fiorella Live


Una produzione F&P

A grande richiesta Nuova Data 


Dopo l'album "Sud", che ha visto per la prima volta nel 2012 Fiorella Mannoia in veste di cantautrice, e "A te", album-tributo del 2013 che l'artista ha voluto dedicare a Lucio Dalla, la Mannoia celebra in maniera speciale il suo 60° compleanno e i suoi 46 anni di carriera artistica con un nuovo lavoro, "Fiorella". Il progetto raccoglierà in due CD il meglio del repertorio della cantante arricchito dall'inedito "Le parole perdute" e da numerosi duetti con prestigiosi nomi del panorama musicale.
A coronamento di questa nuova raccolta a fine novembre partirà "Fiorella Live", tour che coinvolgerà il pubblico del Teatro EuropAuditorium domenica 30 novembre. Ancora una volta lo charme e l'inconfondibile timbro vocale di Fiorella Mannoia porterà i suoi fan nelle atmosfere narrate dalle sue canzoni e nelle storie dei suoi personaggi.


MANNARINO

Al Monte Live


Le note dell'ultimo album "Al Monte" di Mannarino, insieme ai suoi più amati successi risuoneranno al Teatro EuropAuditorium dopo l'appassionante tour estivo di "Al Monte Live".
Tante le emozioni che coinvolgeranno il pubblico di Mannarino: sorrisi, commozione e sogni saranno gli ingredienti dell'artista in scena.
Accompagnato da undici musicisti e dalla sua immancabile chitarra, il cantante porterà il suo magico sound nella dimensione che più gli appartiene, il live.
Oltre 40.000 copie vendute con i due album precedenti, "Bar della rabbia" (2008) e "Supersantos" (2011), Premio Gaber e Premio Siae come miglior artista emergente, il cantastorie dell'animo umano si esibirà portando con sé un ricco bagaglio di esperienze e di doti artistiche.


CIRQUE ELOIZE

ID


una produzione di Massimo Fregnani


A un anno dall'incredibile successo ottenuto a Milano e a Trieste, torna in Italia l'energia creativa del Cirque Éloize. I 16 artisti circensi cattureranno il pubblico del Teatro EuropAuditorium con "iD", una creazione di Jeannot Painchaud, presidente e direttore artistico del Cirque Éloize, e si cimenteranno in ben 12 discipline circensi. Nella cornice di una città futuristica popolata da graffiti, fumetti e simboli fantascientifici, gli artisti si esibiranno in uno show di Urban Dance accompagnati da un arrangiamento rock ed elettronico e dalla proiezione di video suggestivi. Il palcoscenico si trasformerà in luogo di aggregazione in cui le bande si sfideranno, sarà un posto dove stare insieme pur conservando la propria IDentità.
Il Cirque Éloize con 4000 spettacoli in 440 città di 40 Nazioni diverse si fa portavoce di una nuova concezione di "circo" attraverso l'assenza di animali, tendoni e "palcoscenici di sabbia", offrendo uno spettacolo originale che porta in scena l'esaltante multidisciplinarietà dei suoi artisti.


FRANCESCO RENGA

Tempo Reale Tour


una produzione F&P


Francesco Renga con il nuovo album "Tempo Reale" è nella top ten degli album più venduti e "Vivendo Adesso", il primo singolo estratto e già certificato Disco d'Oro, è tra i brani più trasmessi dalle radio. Dopo due presentazioni live dell'album a maggio a Milano e Roma, il tour autunnale ha inizio il 12 ottobre proprio dal Teatro EuropAuditorium.
In "Tempo Reale" Francesco Renga sperimenta con la voce e lega il suo canto ad una contemporaneità che esplora differenti territori, registri e timbri. Sul palco Francesco Renga ha una straordinaria presenza, fisica e vocale. Procede spedito attraverso cambi di registro, passaggi vocali complicatissimi ed emozionanti momenti di spettacolo. Il nuovo album del cantante non è solo frutto della propria bravura, ma anche dell'intreccio di talenti che hanno contribuito alla sua riuscita, basti pensare ai testi scritti da Giuliano Sangiorgi e da Elisa ed al duetto con Alessandra Amoroso.


FIORELLA MANNOIA

Fiorella Live


Una produzione F&P


Dopo l'album "Sud", che ha visto per la prima volta nel 2012 Fiorella Mannoia in veste di cantautrice, e "A te", album-tributo del 2013 che l'artista ha voluto dedicare a Lucio Dalla, la Mannoia celebra in maniera speciale il suo 60° compleanno e i suoi 46 anni di carriera artistica con un nuovo lavoro, "Fiorella". Il progetto raccoglierà in due CD il meglio del repertorio della cantante arricchito dall'inedito "Le parole perdute" e da numerosi duetti con prestigiosi nomi del panorama musicale.
A coronamento di questa nuova raccolta a fine novembre partirà "Fiorella Live", tour che coinvolgerà il pubblico del Teatro EuropAuditorium domenica 30 novembre. Ancora una volta lo charme e l'inconfondibile timbro vocale di Fiorella Mannoia porterà i suoi fan nelle atmosfere narrate dalle sue canzoni e nelle storie dei suoi personaggi.


MARIO BIONDI

Live 2015


una produzione F&P


Ritorna al Teatro EuropAuditorium Mario Biondi e il suo sound rhythm and blues. Il nuovo singolo "Santa Claus is coming to town" anticipa in questi giorni l'uscita del nuovo album "A very Special Mario Christmas" registrato tra l'Italia e New York e pensato per festeggiare insieme ai suoi fan le festività natalizie. Nell'album Mario Biondi reinterpreta classici come "Last Christmas", "Let it snow", "Have yourself a Merry Little Christmas", immergendo i suoi ascoltatori nel calore del Natale.
Dopo l'entusiasmante "Sun Tour" dell'estate scorsa, il cantante farà tappa nei teatri più prestigiosi d'Italia ricreando l'inconfondibile atmosfera che lo contraddistingue.


BOLLE AND FRIENDS

Dopo 5 anni di assenza
Roberto Bolle torna a Bologna, la città delle "Bollerine"


Dopo 5 anni di assenza Roberto Bolle torna a Bologna, con il suo "Roberto Bolle and Friends", Gala di cui non è solo interprete, ma anche direttore artistico.

Un evento speciale pensato per una città cui Bolle è particolarmente legato essendo stato il fulcro del suo primo FanClub, affettuosamente definito "delle Bollerine". Una città che ha sempre tributato alla stella danza internazionale un affetto e una devozione speciali.

C'è ancora riserbo sul cast e il programma che lo stesso Roberto Bolle sta preparando, ma come sempre l'étoile della Scala - che è anche Principal Dancer dell'ABT di NY - non mancherà di coinvolgere alcuni tra i nomi più importanti del panorama tersicoreo internazionale per offrire al pubblico bolognese una serata di danza al suo massimo livello.


FIORELLA MANNOIA

Fiorella Live


Una produzione F&P


Dopo l'album "Sud", che ha visto per la prima volta nel 2012 Fiorella Mannoia in veste di cantautrice, e "A te", album-tributo del 2013 che l'artista ha voluto dedicare a Lucio Dalla, la Mannoia celebra in maniera speciale il suo 60° compleanno e i suoi 46 anni di carriera artistica con un nuovo lavoro, "Fiorella". Il progetto raccoglierà in due CD il meglio del repertorio della cantante arricchito dall'inedito "Le parole perdute" e da numerosi duetti con prestigiosi nomi del panorama musicale.
A coronamento di questa nuova raccolta a fine novembre partirà "Fiorella Live", tour che coinvolgerà il pubblico del Teatro EuropAuditorium domenica 30 novembre. Ancora una volta lo charme e l'inconfondibile timbro vocale di Fiorella Mannoia porterà i suoi fan nelle atmosfere narrate dalle sue canzoni e nelle storie dei suoi personaggi.


GIOVANNI ALLEVI

Love Piano Solo Tour 2015


una produzione Bizart/Sony Music


A quattro anni dal Disco di Platino "Alien" e dopo l'esperienza sinfonica dell'album "Sunrise", Giovanni Allevi torna al suo pianoforte con un nuovo progetto chiamato "Love", un viaggio interiore per tornare ad amare il mondo che lo circonda.
Ed è proprio per festeggiare questo nuovo disco che l'artista parte in tour e arriva in primavera a Bologna al Teatro EuropAuditorium. Anticipato dai singoli "My family" e "Loving You", il nono album dell'artista è l'ultima tappa di un percorso di crescita artistica e umana del compositore, pianista e direttore d'orchestra, che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti nella sua ventennale carriera. "LOVE" è una dichiarazione d'amore per il suo pubblico che da oltre vent'anni lo segue con costante affetto.


LODOVICA COMELLO

World Tour 2015


una produzione MAS Music, Arts & Show


Lodovica Comello annuncia il suo primo tour che farà tappa al Teatro EuropAuditorium domenica 15 marzo.
Il LodovicaWorldTour sarà un concerto-spettacolo totalmente dal vivo, uno show imperdibile dove una grande band e uno straordinario corpo di ballo accompagneranno l'inconfondibile voce di Lodovica Comello. Cantante, ballerina e attrice, dopo aver raggiunto un enorme successo grazie alla serie tv "Violetta", Lodovica Comello ha debuttato a novembre 2013 nel panorama discografico internazionale con il suo primo album da solista Universo uscito in Italia, Spagna, Argentina, Uruguay, Messico e Polonia.
Nello show colore, divertimento ed energia saranno assicurati!


ANNALISA

Splende Tour 2015
Al teatro Duse


Annalisa con SPLENDE, il nuovo album uscito a febbraio, è ancora ben salda nella TOP TEN delle classifiche di vendita e su iTunes "Una finestra tra le stelle", il brano scritto da Kekko Silvestre, occupa i primi posti tra i singoli oltre ad essere tra i brani più trasmessi dalle radio. Dopo la strepitosa accoglienza del pubblico al Festival di Sanremo anche le due anteprime live di aprile a Milano e Roma hanno registrato il tutto esaurito, tanto che l'artista annuncia già nuove date. Arriva a Bologna il 4 maggio al Teatro Duse con un concerto in cui propone il suo repertorio, interpretando la maggior parte dei brani incisi nei precedenti album e le nuove canzoni di SPLENDE. Come sempre eccezionale nell'interpretazione live sorprende e si fa amare anche per tutto quello che va oltre il suo canto: il rock, l'energia, l'atteggiamento maturo con cui domina il palco. Splende è il disco della maturità di Annalisa: la quadratura del suo cerchio da interprete raffinata a cantautrice dal talento cristallino. Prodotto da Kekko Silvestre e Diego Calvetti, è il frutto di un intenso confronto fra Annalisa e alcuni fra i migliori autori italiani.


GIGI PROIETTI

Cavalli di Battaglia


con: Susanna Proietti, Carlotta Proietti, Marco Simeoli, Claudio Pallottini
Direzione musicale: M° Mario Vicari
In orchestra:
Danilo Bigioni, Stefano Corrias, Luigi De Martino, Daniele Fiaschi, Massimo Pirone, Olimpio Riccardi, Stefano Rossi, Luca Seccafieno
organizzazione:Alessandro Fioroni

RINVIATO AL 3 e 4 GIUGNO 2015
I possessori dei biglietti già acquistati per lo spettacolo del 6 Maggio possono tenerli per poter assistere allo spettacolo del 3 giugno, allo stesso modo i biglietti acquistati per il 7 maggio sono validi per il 4 giugno.


Gigi Proietti ritorna, dopo tre anni di assenza dai teatri, sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium, mercoledì 6 e giovedì 7 maggio, con Cavalli di battaglia, uno spettacolo che raccoglie i suoi intramontabili successi.
Un'occasione unica, dunque, per rivedere in scena Gigi Proietti, un artista poliedrico da sempre in grado di contaminare diversi generi artistici in un'unica performance. Parti recitate si alterneranno a parti cantate e saranno accompagnate da un gruppo musicale diretto dal M° Mario Vicari e da Marco Simeoli e Claudio Pallottini, affezionati attori che oramai da diversi anni collaborano con Gigi Proietti.
Anche Susanna e Carlotta, le due figlie dell'artista, sorprenderanno il pubblico con le loro qualità vocali e con la vis comica.
Cavalli di battaglia sarà anche un'ottima occasione per festeggiare i 50 anni di carriera dell'artista.


CHIARA

Straordinario Tour 2015
Al Teatro Duse


una produzione Live Nation


Parte dal Teatro Duse di Bologna lo "Straordinario Tour 2015" di Chiara, reduce dall'ultimo successo all'ultimo Festival di Sanremo con il brano "Straordinario". "Un giorno di Sole Straordinario", l'ultimo lavoro della cantante, sarà presentato in uno spettacolo sorprendente che emozionerà anche per i brani più amati, come le hit "Due respiri" e "Stardust", e per le cover della grande musica internazionale rivisitate con l'inconfondibile stile di Chiara.


GIACOBAZZI e PIZZOCCHI

Attenti a quei due


SPETTACOLO CON RACCOLTA FONDI a favore di


Giuseppe Giacobazzi e Duilio Pizzocchi di nuovo insieme sul palco del Teatro EuropAuditorium per una serata all'insegna delle risate e della solidarietà. Lo spettacolo sarà infatti occasione di raccolta fondi a favore di FA.CE, Associazione Famiglie Cerebrolesi, in collaborazione con FANEP onlus e bolognainsegna.it.


IL BARBIERE DI SIVIGLIA

di Gioachino Rossini


AllOpera - the italian travelling theatre
direttore d'orchestra: Daniele Agiman
regia: Aldo Tarabella
scene e costumi: Leila Fteita
light designer: Stefano Gorreri
una produzione BaGS Entertainment s.r.l.


Al Teatro EuropAuditorium una delle opere più rappresentate al mondo, "Il Barbiere di Siviglia", verrà messa in scena martedì 14 luglio. Figaro, Bartolo, Rosina e tutti gli altri personaggi dell'opera rossiniana coinvolgeranno il pubblico con i loro intricati e movimentati intrecci. ALLOPERA è un progetto innovativo e una nuova compagnia teatrale nata con l'intento di portare l'opera lirica di eccellente qualità fuori dai teatri che abitualmente la mettono in scena. La vera rivoluzione è un teatro mobile costruito ad hoc che riproduce fedelmente il palco di un vero teatro d'opera. ALLOPERA va incontro alla gente, portando l'opera lirica dove altrimenti non potrebbe essere allestita: luoghi all'aperto, piazze, auditorium o anche teatri che non sono tecnicamente o per vocazione adatti all'opera lirica.


MALIKA AYANE

Naif Tour 2015


una Produzione Live Nation


Malika Ayane, accompagnata da una superband di undici elementi, porterà a Bologna il suo “Naif Tour 2015”. Nel 2015 l’artista ha conquistato il Premio della Critica al 65esimo Festival di Sanremo e il Disco d’Oro per il brano “Adesso e qui (Nostalgico presente)” tratto dall’ultimo album “Naif”. L’ultimo lavoro, scritto e registrato tra Milano, Parigi e Berlino, nasce dalla verve artistica di Malika Ayane e dal lavoro di scrittura musicale di uno straordinario team di autori italiani e internazionali, tra cui Bungaro, Cesare Chiodo, la canadese Simon Wilcox e il francese Françoise Villevieille.
Mescolando pop e jazz, classicità ed elettronica, gli ascoltatori di “Naif” saranno immersi in atmosfere diverse pur riconoscendo l’inconfondibile stile di Malika Ayane. In scena non solo gli ultimi successi, ma anche le canzoni più amate dal pubblico e alcune sorprese pescate dal ricco bagaglio musicale dell’artista.


FIORELLO

L'ora del rosario


di Rosario Fiorello
scritto con Francesco Bozzi, Claudio Fois, Piero Guerrera, Pierluigi Montebelli e Federico Taddia
Regia Giampiero Solari


Fiorello torna sul palco, in una dimensione teatrale, con un nuovo spettacolo, L'Ora del Rosario, che, come lui stesso ha dichiarato, sarà analogico, fatto di puro intrattenimento. Tra aneddoti, racconti e gag, lo showman darà ampio spazio anche alle sue consuete improvvisazioni. Non mancheranno musica, inediti e duetti di grande spessore con artisti del calibro di Mina e Tony Renis il quale, in "collegamento" da Las Vegas, regalerà allo showman una versione molto particolare della celebre «Quando Quando Quando».
Ad accompagnarlo sul palcoscenico la band diretta da Enrico Cremonesi e il trio vocale «I Gemelli di Guidonia»; lanciato a «Fuori Programma» su Radio Uno.


BILLY ELLIOT

IL MUSICAL


una Produzione Peep Arrow Entertainment e il Teatro Sistina
tratto dal film di Stephen Daldry
testi e libretto Lee Hall
con Alessandro Frola, Luca Biagini, Elisabetta Tulli, Sabrina Marciano e Donato Altomare
musiche Elton John
direzione musicale Emanuele Friello
coreografie Roberto Croce
costumi Cecilia Betona
scene Teresa Caruso
suono Alfonso Barbiero
luci Umile Vainieri
adattamento e regia Massimo Romeo Piparo


Dopo aver emozionato un enorme pubblico sullo schermo cinematografico, la coinvolgente storia di Billy Elliot approda sul palcoscenico teatrale con un musical che vanta la regia originale di Massimo Romeo Piparo. In un’Inghilterra chiusa e bigotta, il giovane protagonista appassionato alla danza dovrà fare i conti con il padre e il fratello per poter finalmente realizzare i propri sogni.
Il musical ha debuttato nel West End di Londra nel 2005 ed è stato nominato per ben nove Laurence Olivier Awards, il massimo riconoscimento europeo per i musical, vincendone quattro.
Approdato a Broadway nel 2008 ha poi vinto dieci Tony Awards, gli Oscar del musical, e dieci Drama Desk Awards. Con le musiche pluripremiate di Elton John, Billy Elliot - il musical vedrà in scena nel ruolo del protagonista Alessandro Frola, quattordici anni e un curriculum da piccola étoile.
Il musical della storia del ballerino che ha fatto e fa ancora sognare intere generazioni si preannuncia un grande evento.


ROMEO E GIULIETTA

Ama e cambia il mondo


27 - 28 - 29 APRILE 2018





Dal suo debutto il 2 ottobre 2013 all’Arena di Verona, Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo, è stato rappresentato in quattordici diverse città italiane totalizzando oltre 600.000 spettatori.
Romeo e Giulietta, nato dall’indiscusso genio di William Shakespeare, è stato proposto e riproposto in versioni musicali, teatrali e cinematografiche: da Cajkovskij a Bellini, da Prokofiev e Gounod, da Zeffirelli a Lehrmann, da West Side Story ai fumetti manga di Takahashi.
Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo è un’interpretazione del dramma shakespeariano che riformula il suo messaggio di fondo: l’identità viene prima delle convenzioni.
Lo spettacolo con la sua colonna sonora, il suo lirismo e la bravura di un cast d’eccezione, composto dagli attori e da oltre 30 artisti tra ballerini e acrobati, è un inno alla bellezza e alle differenze. Oltre 270 costumi, 23 cambi scena, proiezioni luci e video di altissimo livello fanno di questo show un appuntamento irripetibile.



zx<zx<zx<zxz<x




ORNELLA VANONI e PAOLO FRESU

L'arte e l'incontro


Al Teatro EuropAuditorium mercoledì 21 dicembre Ornella Vanoni e Paolo Fresu saranno insieme in un evento unico, Ornella Vanoni & Paolo Fresu - l'arte e l'incontro. Continua così il dialogo tra Ornella Vanoni e il suo pubblico a cui si aggiunge Paolo Fresu. Le tappe Italiane di questo appuntamento saranno solo due, una di queste è proprio quella bolognese. Ad arricchire il repertorio con brani d'atmosfera non mancheranno sul palco Roberto Cipelli (pianoforte), Bebo Ferra (chitarra) e Piero Salvatori (violoncello). Ornella Vanoni & Paolo Fresu - l'arte e l'incontro: coinvolgente, emozionante, da non perdere.


THE BLUES LEGEND - Il Musical

una Produzione Barclays Teatro Nazionale
e Stage Entertainment Italy
con Loretta Grace
e con Silvia Di Stefano - Floriana Monici - Loredana Fadda - Cristina Benedetti - Martina Biscetti - Simone Colombari - Fabrizio Checcacci - Heron Borelli - Samuele Cavallo - Mario Acampa - Lorenzo Tognocchi.
regia Chiara Noschese


The Blues Legend – il musical, vuole essere un omaggio alla musica rhythm and blues e ai leggendari Blues Brothers, talenti musicali con la battuta sempre pronta e un paio di occhiali da sole sul naso.
Ad essere ballati e interpretati in scena dalle migliori voci del musical italiano gli intramontabili successi di Ray Charles, Aretha Franklin, Etta James, James Brown e Percy Sledge.
Oltre a Loretta Grace, straordinaria interprete di Sister Act, Best of Musical e Ghost, Silvia Di Stefano, Floriana Monici e Lorenzo Tognocchi, sono solo alcuni dei numerosi protagonisti di questo entusiasmante musical.
Due ore di grande spettacolo con indimenticabili brani musicali, appassionanti coreografie, effetti speciali e tanta energia. Dodici personaggi alla ricerca di riscatto lotteranno con grinta per la realizzazione di un sogno, quello di fare musica.
L’universo femminile si scontrerà con quello maschile, mentre le note e la danza finiranno per unirli emozionando e coinvolgendo il pubblico in sala.


BALLETTO DI MOSCA La Classique

Il Lago dei Cigni
con i ballerini del teatro Stanislavskij di Mosca Georgi Smilevski e Natalia Somova


una Produzione MG Eventi
musiche Pëtr Il'ic Cajkovskij
coreografie Marius Petipa


Uno degli immortali capolavori della storia del balletto del XIX secolo firmato Marius Petipa sarà in scena al Teatro EuropAuditorium. Rappresentato nel 1877 per la prima volta al Teatro Bol’šoj di Mosca, nonostante le musiche di Caikovskij, nell’immediato non ebbe il successo che fu poi raggiunto nel 1894, anno in cui venne messo in scena al Teatro Marijinskij di San Pietroburgo.
Il Lago dei Cigni racconta l’incantevole storia d’amore fra il giovane principe Siegfried e Odette, una creatura ultraterrena trasformata in cigno dal perfido mago Rothbart per aver rifiutato il suo amore.
A far rivivere l’emozione di questo classico dalle atmosfere ovattate il Balletto di Mosca “La Classique", una delle più acclamate Compagnie di danza classica che da più di ventiquattro anni compie tournée in tutta Europa. Disegni di luci e scenografie suggestive immergeranno il pubblico in sala nella candida atmosfera del lago dei cigni più famoso del mondo.


TED NEELEY in JESUS CHRIST SUPERSTAR

una Produzione Peep Arrow Entertainment
di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice
con Ted Neeley
e con Feysal Bonciani, Paride Acacia, Simona Distefano
Emiliano Geppetti, Claudio Compagno, Francesco Mastroianni, Salvador Axel Torrisi e Mattia Braghero
direzione musicale Emanuele Friello
coreografie Roberto Croce - costumi Cecilia Betona
scene Giancarlo Muselli - ed elaborate da Teresa Caruso
suono Alfonso Barbiero - luci Umile Vainieri
adattamento e regia Massimo Romeo Piparo


Jesus Christ Superstar, il capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, è ormai passato alla storia come uno dei musical più famosi e amati in tutto il mondo. La versione italiana in lingua originale firmata da Massimo Romeo Piparo ha compiuto 20 anni e vanta numerosi record: quattro edizioni diverse, undici anni consecutivi in cartellone nei teatri italiani dal 1995 al 2006, oltre 1.100.000 spettatori, più di 120 artisti che si sono alternati nel cast, e più di 1.200 rappresentazioni.
La chiave del grande successo dello show sta nel mix di musica rock e musical che narrano in chiave rivisitata la Passione di Cristo.
Ted Neeley, l’originale Gesù nello storico film di Norman Jewison del 1973, ritorna a interpretare a distanza di più di quarant’anni quel ruolo anche nel musical. Lo spettacolo, accompagnato dalla musica dal vivo di una grande orchestra, vanta di un cast giovane e talentuoso; una nuova edizione di Jesus Christ Superstar, che ha collezionato un enorme successo di pubblico e critica, torna a grande richiesta sul palco del Teatro EuropAuditorium.

Brindisi di fine anno
offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere



MANUEL FRATTINI

PINOCCHIO il grande musical


una Produzione Compagnia della Rancia
di Saverio Marconi
con Manuel Frattini
e con Roberto Colombo, Beatrice Baldaccini, Gianluca Sticotti, Giulia Marangoni, Gioacchino Inzirillo, Fabrizio Corucci, Luigi Fiorenti e Claudia Belli
musiche Dodi Battaglia, Red Canzian e Roby Facchinetti
liriche Stefano D'Orazio e Valerio Negrini
testo Pierluigi Ronchetti e Saverio Marconi
coreografie Fabrizio Angelini - costumi Zaira De Vincentiis
scene Gabriele Moreschi su bozzetti originali di Antonio Mastromattei
Produzione musicale I Pooh
supervisione musicale Marco Iacomelli
disegno luci Valerio Tiberi in collaborazione con Francesco Vignati
disegno fonico Enrico Porcelli
regia Saverio Marconi


Pinocchio – il grande musical torna in scena riportando in vita uno dei personaggi fantastici più conosciuti al mondo nato dalla penna di Collodi e rappresentato in svariate forme artistiche, dalla letteratura al cinema, dalla musica ai videogiochi, fino ad arrivare addirittura nello spazio dove un asteroide porta il suo nome, “Pinocchio 12927”.
Questo musical ha raccolto enormi consensi tra pubblico e critica sin dal suo debutto che risale al 2003; centinaia e centinaia di repliche in tutta la penisola, 500.000 spettatori e tournée internazionali, come quella in Corea e a New York, non fanno altro che confermare la qualità di uno spettacolo realizzato da una grande Produzione italiana, la Compagnia della Rancia.
Straordinari cambi di scena, coreografie scatenate, musiche emozionanti e grandiosi effetti speciali in uno show che diverte, commuove e sorprende tutta la famiglia. Mangiafuoco, il Gatto e la Volpe, la magica Fata Turchina, il Grillo Parlante e Geppetto accompagneranno Pinocchio, interpretato dal grande Manuel Frattini, nella sua sorprendente rinascita che da burattino lo farà diventare un bambino vero.


LORELLA CUCCARINI

RAPUNZEL il musical


una Produzione Teatro Brancaccio
con Lorella Cuccarini
e con Alessandra Ferrari, Giulio Maria Corso
musiche originali Davide Magnabosco, Paolo Barillari, Alessandro Procacci
direttore musicale e arrangiamenti Davide Magnabosco
liriche Giulio Nannini - coreografie Rita Pivano
costumi Francesca Grossi - scene Alessandro Chiti
suono Maurizio Capitini - luci Alessandro Velletrani
effetti speciali Erix Logan
direttore di Produzione Carlo Buttò
regia Maurizio Colombi


Rapunzel – il musical arriva al Teatro EuropAuditorium dopo aver avuto, nella passata Stagione, solo a Roma, ben 60.000 spettatori.
Lorella Cuccarini nei panni di Madre Gothel con la sua bravura, l’ironia e gli intrighi che caratterizzano il suo personaggio coinvolgerà un vasto pubblico, fatto di grandi e piccini. Per la prima volta la favola musicale esce dal grande schermo e prende vita sul palcoscenico teatrale.
Dopo una sola Stagione il musical è già conosciuto dagli appassionati del genere e non solo e nel 2017 varcherà i confini nazionali con una tournée all’estero.
Personaggi inediti e nuove colonne sonore impreziosiscono la riscrittura della fiaba rendendola ancora più movimentata e allegra. Con Lorella Cuccarini sul palcoscenico si esibiranno Alessandra Ferrari e Giulio Maria Corso, nei ruoli principali, e più di 18 performer tra ballerini, cantanti, acrobati e attori. Scenografie imponenti e grande dinamicità di ambientazioni caratterizzano lo show e, per la prima volta nella storia del teatro, i personaggi si trasformeranno da disegni animati in video a personaggi reali sul palcoscenico in una sorta di double-fiction.


MOMIX

Opus Cactus


una Produzione Julio Alvarez e Planeta Momix
di Moses Pendleton


Ritorna sui palcoscenici uno dei grandi successi dei Momix, Opus Cactus, spettacolo scandito da ritmi tribali, rituali col fuoco e danze iniziatiche compiute nei luoghi più reconditi della terra.
Dal deserto dell’Arizona a tutti i deserti del mondo si estende il viaggio compiuto dai Momix nei numerosi luoghi da loro esplorati con passi di danza, eleganza e magia. Mistero e fascino contraddistinguono questo progetto firmato da Moses Pendleton, artista dall’inesauribile fantasia e dall’irrefrenabile vitalità.
I talentuosi ballerini dei Momix si trasformeranno in rettili striscianti, in colorati animali, in cactus imponenti e in minacciosi uccelli totem che voleranno in alto confondendosi in albe poetiche e tramonti infuocati, svelando i pericoli, e nello stesso tempo le meraviglie, di un universo naturale inesplorato e immensamente esteso.
Ogni spettacolo dei Momix lascia sempre dentro a ogni spettatore una nuova dimensione che sfida le leggi di gravità ed è fatta di leggiadria, forza e bellezza.


MASSIMO RANIERI

Sogno e son desto 3


una Produzione Ra.Ma. International
ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
orchestra formata da Max Rosati, Andrea Pistilli, Flavio Mazzocchi, Pierpaolo Ranieri, Luca Trolli, Donato Sensini, Stefano Indino e Alessio Golini
light designer Maurizio Fabretti
organizzatore generale Marco De Antoniis


Ritorna al Teatro EuropAuditorium Massimo Ranieri, questa volta con lo spettacolo Sogno e son Desto 3, un inno alla vita, all’amore e alla speranza.
Dopo il grande successo ottenuto andando in onda su Rai Uno, lo spettacolo è riproposto in una nuova veste che ripercorre un viaggio scanzonato, allegro e divertente attraverso la musica, tanti aneddoti e qualche colpo di scena. Nel duplice ruolo di attore e cantante Massimo Ranieri porterà in scena un teatro umoristico animato dalle più celebri canzoni napoletane, dai suoi successi e da tante sorprese.
Dopo aver conquistato le platee di tutta Italia Sogno e sono desto torna con la formula già sperimentata in passato ma arricchita da note nuove e da racconti inediti.




CATS

Let the Memory Live Again – tour 2016

all'Unipol Arena


basato sul libro Old Possum's Book of Practical Cats di Thomas Stearns Eliot
Una Produzione Cameron Mackintosh and The Really Useful Group
presentata in tour da David Ian for David Ian Productions
Tour italiano a cura di Bags Live
Musica di Andrew Lloyd Webber
Edizione in lingua originale inglese con orchestra
Nuova versione musicale
Scene e costumi John Napier - Luci David Hersey
Orchestrazioni David Cullen
Regia Trevor Nunn
Regia associata e coreografia Gillian Lynne


Il Teatro EuropAuditorium si sposta nella più ampia dimensione dell'Unipol Arena per ospitare Cats, uno dei musical più noti ed amati del mondo, che debuttò nel 1981 al New Lindon Theater nel West End londinese. Rappresentato nel tempo in oltre venti Paesi e in circa trecento città, il musical di Andrew Lloyd Webber torna in Italia con "Let the Memory Live Again - tour 2016" nella sua versione originale con l'orchestra diretta dal vivo. Il musical, rivisto dal team creativo originario, ha già registrato un enorme successo di pubblico e critica grazie alle sue indimenticabili canzoni, come "Memory", e alle sue spettacolari scenografie.
I Jellicle Cats coinvolgeranno gli spettatori di ogni età con la danza, la musica e la fantasia che metteranno in campo durante il ballo annuale in cui avranno luogo i festeggiamenti del vecchio gatto Old Deuteronomy. Nominato ai recenti Olivier Awards, Cats si preannuncia come uno dei più importanti e imperdibili eventi teatrali dell'anno.


BATTIATO e ALICE TOUR

una Produzione International Music and Arts


Al Teatro EuropAuditorium un grande ritorno, quello di Franco Battiato che salirà sul palcoscenico insieme ad un'altra acclamata artista, Alice.
Battiato e Alice saranno protagonisti di un doppio viaggio cominciato nel passato e rinnovato nel presente grazie alla loro forte intesa artistica. Il 1980 è infatti l'anno della loro prima collaborazione attraverso l'album di Alice "Capo Nord" e il singolo "Il vento caldo dell'estate" e nel 1981 l'album "Alice" sfocerà nella vittoria a Sanremo con "Per Elisa". Duetti come "Chanson Egocentrique" e "I treni di Tozeur", con la quale si esibirono all'Eurofestival, ebbero un grande successo rispettivamente nel 1982 e nel 1984. Nel 1985 Alice dedicherà al repertorio di Battiato l'intero album "Gioielli rubati". Nei primi anni '80 il maestro catanese colse e valorizzò le corde espressive e compositive della cantautrice di Forlì la quale continuò poi il proprio percorso artistico raggiungendo sempre nuove conquiste musicali.
Durante il concerto i due saranno accompagnati dall'Ensemble Symphony Orchestra composta Carlo Guaitoli (direzione d'orchestra e pianoforte), Angelo Privitera (tastiere e programmazione), Davide Ferrario e Antonello D'Urso (chitarre e programmazione), Andrea Torresani (basso) e Giordano Colombo ( batteria).


IMPROJAM

Bistrot Celebrazioni


con Max Mascagni, Elena Labbate, Andrea Campelli, Angelo Colosimo


Performance comica d'improvvisazione teatrale per 4 attori
Un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico,all'insegna della leggerezza e del divertimento.
Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Con gli attori del Match d'improvvisazione teatrale®

Cos'è IMPRO JAM
Nessun copione, nessuna scenografia. Uno spettacolo completamente improvvisato, un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico, all'insegna della leggerezza e del divertimento. Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Sul palco gli attori del Match d'improvvisazione teatrale: Elena Labbate, Max Mascagni, Andrea Campelli, Angelo Colosimo.
Durata performance 60 minuti circa.

COSA SUCCEDE IN UNO SPETTACOLO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE
Fare improvvisazione teatrale vuole dire andare in scena senza testo scritto, creando lo spettacolo direttamente davanti al pubblico. Lo spettatore è parte integrante del gioco creativo perché le performance prendono vita dagli spunti forniti agli attori. Basta una parola per far nascere un'improvvisazione, un'emozione per improvvisare una storia. L'attore che improvvisa non sa cosa farà, ma saprà cosa fare. Ritmo, creatività ed energia sono alla base di questi spettacoli unici e irripetibili.

16LAB

Opera nel campo dell'improvvisazione teatrale organizzando corsi e spettacoli tra cui le rassegne Match d'improvvisazione teatrale a Bologna. Si occupa inoltre di formazione esperienziale e teatro d'impresa.


ELEONORA ABBAGNATO

CARMEN


una Produzione Daniele Cipriani Entertainment
con Eleonora Abbagnato (Carmen), Alexander Gasse (Don José) e Giacomo Luci (Escamillo)
balletto in due atti di Amedeo Amodio
dal racconto di Prosper Merimée
musica Georges Bizet
adattamento e interventi musicali originali Giuseppe Calì
scene e costumi Luisa Spinatelli
coreografia e regia Amedeo Amodio


Eleonora Abbagnato interpreterà Carmen, l’unico momento di vita autentica e intensa per Don Josè. Carmen, profondamente consapevole dell’ineluttabilità della fine, condurrà il gioco trasgressivo ed eversivo in un impossibile tentativo di sfuggire alla sua sorte.
Accostamenti scenici imprevedibili e surreali mirano a mettere in campo la “solitudine tragica e selvaggia” di una donna che cerca di affermare il proprio diritto all’incostanza.
In scena l’eleganza e l’indiscusso talento di Eleonora Abbagnato che a soli 22 anni diventò Première Danseuse dell’Opéra di Parigi interpretando le creazioni dei più grandi maestri della coreografia come Roland Petit, Pina Bausch, William Forsythe e John Neumeier. Dallo scorso aprile l’Abbagnato dirige il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.
In scena insieme alla ballerina di origini siciliane, Michele Satriano che attualmente fa parte del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.


DALL´INFERNO AL PARADISO

No Gravity Dance Company


DALL´INFERNO AL PARADISO - (I VIAGGI DELL´ANIMA)
una creazione di Emiliano Pellissari
danzatori Mariana Porceddu, Antonella Perrazzo, Lucia Orru, Eva Campanaro, Mirko Simeone, Rocco Ascia
coreografie Emiliano Pellisari, Mariana Porceddu
musiche Bach, Rossini, Sybelius, Stravinskj, Meredith Monk, Steve Reich
rielaborazione/mix Emiliano Pellisari Studio
voci recitanti Gianni Bonagura, Laura Amadei, Carla Ortenzi e Marion Chiris.
costumi, oggetti di scena e disegno luci Emiliano Pellisari


Le donne e gli uomini, terrestri e divini, mortali e immortali, che Dante racconta nella Divina Commedia non sono corpi ma intelligenze, memorie, visioni, desideri, idee: anime. E le anime non pesano.
Questa intuizione fisica e poetica è il punto di appoggio dal quale prende, letteralmente, il volo l'allestimento di Emiliano Pellisari. Grazie al recupero di tecniche sceniche e illusionistiche care anche al teatro barocco, i suoi danzatori, acrobati e attori rendono, cantica dopo cantica, del tutto credibile questa ri-creazione del percorso dantesco.
Dall'Inferno verso il Paradiso il viaggio si smaterializza sempre più: i riferimenti, mai realistici, eppure all'inizio riconducibili agli episodi e ai diversi protagonisti del Poema, diventano via via meno evidenti. E nello stesso tempo, sempre più a fuoco è il cuore visivo dello spettacolo, nella comprensione e restituzione del progressivo smarrimento di Dante, nel prevalere di uno stupefatto sentire spirituale, di una sospesa e candida leggerezza.
Le scelte musicali compiono identico cammino, perdendo anch'esse di peso, fino a giungere ad un impiego di acuta consapevolezza della produzione contemporanea, filtrata da un ricorso all'elettronica mai invasivo, mai ridondante, funzionale sempre alla drammaturgia dello spettacolo.


QUELLO CHE PARLA STRANO

Maurizio Lastrico


produzione itc2000


Gli spettacoli di Maurizio Lastrico sono il frutto della sua interazione con il pubblico. La sua sperimentazione sul linguaggio parlato e scritto nasce dall'osservazione di realtà fra loro molto distanti: il mondo dei bar, in cui si mescolano borbottii e luoghi comuni, gli oratori delle parrocchie, i teatri stabili in cui si mettono in scena i grandi classici, le scuole (dell'obbligo e di recitazione), la campagna e la città.
Maurizio proporrà nel suo spettacolo i suoi celebri endecasillabi "danteschi", che mescolano il tono alto e quello basso, che raccontano con ironia di incidenti quotidiani, di una sfortuna che incombe, di un caos che gode nel distruggere i rari momenti di tranquillità della vita. Proporrà inoltre le sue storie condensate, in cui la sintesi e l'omissione generano un gioco comico di grande impatto. Celebrerà poi l'opera del grande (finto) poeta napoletano Tino Capuozzo.

BIO
Maurizio Lastrico è attore teatrale, autore e cabarettista. Si è diplomato nel 2006 alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova e ha recitato in numerosi spettacoli teatrali, prodotti da teatri stabili o compagnie private. Da sempre appassionato di cabaret e comicità, all'attività di attore ha affiancato quella di scrittore di poesie, rap , canzoni, da proporre al pubblico genovese. Nel 2009 è arrivato a esibirsi al glorioso teatro Zelig. Nel 2010 è entrato a far parte dell'omonimo programma Tv. Da allora ha partecipato a quattro edizioni, ha scritto un libro e ha girato i teatri e le piazze d'Italia con i suoi spettacoli di cabaret.



STORIE DI CLAUDIA

Claudia Gerini


Enfi Teatro
di Giampiero Solari, Claudia gerini, Paola Galassi e Micaela Andreozzi
regia Giampiero Solari


Claudia Gerini è la protagonista di questo nuovo spettacolo, accompagnata da un corpo di ballo e un gruppo musicale dal vivo. Lo spettacolo racconta storie che intrecciano momenti e personaggi biografici di Claudia ad altri di pura fantasia.
L'incontro tra Claudia e la Signorina Maria, anziana vicina di casa senza età e amante della musica e dell'arte, di cui Claudia ha subito il fascino sin da bambina; stimola i racconti che compongono lo spettacolo.
Passando attraverso l'evocazione di grandi personaggi e miti femminili (da Carmen Miranda a Marlene Dietrich a Frida Khalo a Monica Vitti...) che sono stati di innovazione e rottura nel mondo dell'arte e hanno contribuito a creare la sensibilità artistica di Claudia Gerini.
Uno spettacolo leggero che con poesia e ritmo fa si che Claudia ci coinvolga in una sorta di sogno in cui il pubblico possa riconoscersi.


THE VIRGINIA STATE
GOSPEL CHORALE

Formata da 35 elementi con un altissimo livello tecnico, il Virginia State Gospel Chorale è tra i più famosi e riconosciuti cori gospel su scala mondiale.
Fondato nel 1971 da Jackie Ruffin e Larry Bland, nel 1977 il gruppo registra il suo primo album "Everyday with Jesus" seguito nel 1978 da un secondo lavoro, intitolato "He's Able". La formazione negli anni accumula riconoscimenti e premi grazie al susseguirsi di direttori artistici di altissimo livello e al ricambio generazionale di nuove voci che conferisco al coro sempre nuova linfa.
La corale è composta da giovani musicisti laureati presso la Virginia University e da solisti di altissimo livello con un talento straordinario.
Il successo internazionale arriva nel 1992 quando James Holden ne diventa il direttore artistico: da allora il Virginia State Gospel Chorale attraversa con i suoi concerti gli Stati Uniti per spopolare poi in tutta Europa. Nella primavera 2003 il gruppo si aggiudica il primo premio al National Black Music Caucus Choir Competition, il prestigioso concorso Gospel di NY, che già li aveva visti vincitori nel 1985 e nel 1987.
Nel 2012 riceve il premio del pubblico al prestigioso Verizon's How Sweet The Sound e nel 2013 la sua partecipazione a American's Got Talent entusiasma milioni di telespettatori. Prosegue sull'onda del successo tra numerose esibizioni del 2014 negli Stati Uniti e torna quest'anno in Europa con una nuova ed esaltante tournée.
Ad arricchire il tour la presenza di J. David Bratton, un gigante della musica gospel che vanta collaborazioni con Roberta Flack, Pattie LaBelle e Edwin Hawkins.


MASHA E ORSO

Live Show


produzione Ema


Masha e Orso è il cartone animato più amato del momento dai bambini. Liberamente ispirato ai personaggi del folklore russo, Masha e Orso ormai ha raggiunto cifre da capogiro. Dopo essere stato trasmesso in tv sul canale Rai YoYo finalmente approda a Teatro, con un divertentissimo spettacolo live, che vedrà come protagonisti Masha, Orso e tutti i personaggi della serie. Un vero e proprio Musical, con una divertentissima storia e tante proiezioni ed effetti speciali; non mancheranno i loro amici che faranno da contorno alla dolce e dispettosa Masha.

La regia e le coreografie saranno nelle mani di Luigi Fortunato, la Direzione Artistica del progetto è affidata al Maestro Tony D'Alessio, artista che ha partecipato anche a X-Factor. Alla Warm Up Industry l'arduo compito di realizzare i costumi dei personaggi dello show, completa lo staff creativo Annalisa Benedetti, che realizzerà il costume della protagonista e della cugina Dasha.


CARMINA BURANA

Spellbound Contemporary Ballet


coreografia e set concept Mauro Astolfi
interpreti Maria Cossu, Mario Laterza, Giuliana Mele, Claudia Mezzolla, Giovanni La Rocca, Cosmo Sancilio, Yadira Rodriguez Fernandez, Violeta Wulff Mena, Fabio Cavallo
musiche Aleksandar Sasha Karlic, Carl Orff, A. Vivaldi
disegno luci Marco Policastro
scene Stefano Mazzola
costumi Sandro Ferrone
durata 60 minuti


I Carmina burana vennero ritrovati, numerosissimi (più di trecento componimenti di vario genere), in un manoscritto dell'abbazia di Benediktbeuren, da cui presero il nome. Vengono fatti risalire per la maggior parte al secolo XIII, quando non era troppo difficile, viaggiando per la Germania e la Sassonia, imbattersi nei goliardi (da cui il nome dato dalla tradizione italiana agli studenti universitari, che in realtà hanno poco o nulla da spartire con i loro omonimi medievali) o più propriamente clerici vagantes, letterati girovaghi studiosi della tradizione poetica greca e latina, cantori del vino, delle donne, del vagabondaggio e del gioco. Poesia burlesca, impudente, sovversiva: si parla senza troppi veli del corpo e della sua quotidiana avventura, se ne esplicano con gioia le funzioni, non si guarda all'altrove. Tace il linguaggio della ratio, si dimentica il decorum e si osa persino irridere audacemente al divino con le cosiddette ‘kontrafakturen', ossia travestimenti di inni e motivi religiosi in canti profani che suonano come parodia degli evangeli, delle formule di confessione e delle litanie. Eros, dunque, riassorbe thanatos, l'homo faber si trasforma in homo ludens. Da questo curioso magma di scurrilità plebea e raffinatezza cortigiana Mauro Astolfi trae - o per meglio dire, deduce in piena libertà, senza alcuna intenzione filologica - una coreografia tutta giocata tra ‘larghi' e ‘sfrenatezze' (del resto, è un artista a cui il ritmo ‘medio' poco o nulla si addice) che agisce lo spazio quasi a volerlo contestare, divisa essenzialmente in tre momenti che scandiscono un crescendo liberatorio: si passa da una brutale aggressione sotto il cupo rombare della pioggia battente a una parte irriverente e grottesca che allude alle giullarate, per culminare infine nell'incendium cupiditatum, lo scatenamento delle passioni, che avviene nella taberna, luogo di appagamento degli istinti primari...
Due i simboli chiave di questo balletto, calati in un'atmosfera inquietantemente metafisica: un grande armadio e una tavola. Il primo è il luogo di memorie, segreti, scheletri ipocritamente celati; la seconda, altare sacrificale della terrena voluptas, imbandita di corpi esibiti come cibarie tentatrici.

LA COMPAGNIA
Spellbound Contemporary Ballet nasce nel 1994, dalla volontà del coreografo Mauro Astolfi che fonda la Compagnia al rientro da un lungo periodo di permanenza artistica negli Stati Uniti. A partire dal 1996 prende il via un processo di intensa internazionalizzazione e di collaborazioni trasversali. La ricca progettualità artistica unita a una visione dinamica e in costante evoluzione hanno facilitato un'ampia diffusione delle creazioni in contesti diversi: dai Gala ai programmi culturali televisivi, alle piattaforme e Festival di più continenti. Negli anni la Compagnia ha posto le basi per creare una factory culturale di respiro internazionale ormai esempio e punto di riferimento non solo dal punto di vista artistico ma anche della capacità gestionale e progettuale.
Applauditissima per l'eccellenza degli interpreti e la versatilità del linguaggio coreografico Spellbound conta presenze nei maggiori teatri ed eventi internazionali (Germania, Francia, Thailandia, Svizzera, Spagna, Canada e Russia) ed è reduce da una prestigiosa tournée negli Stati Uniti. Forte di una cifra stilistica inconfondibile esaltata da un ensemble di danzatori considerati tra le eccellenze dell'ultima generazione, Spellbound si colloca oggi tra le proposte italiane maggiormente apprezzate a livello internazionale.

MAURO ASTOLFI
Mauro Astolfi è sicuramente uno degli autori contemporanei maggiormente rappresentativi sulla scena europea. Impegnato come coreografo e didatta a livello trasversale ha costruito un suo stile e un linguaggio gestuale originali e in costante rinnovamento. Tra i principali lavori di Spellbound vanno ricordati quella del 2008 per la Biennale di Venezia e per la Fondazione Picasso di Malaga.
Oltre all'attività di coreografo Mauro Astolfi è costantemente impegnato come guest teacher nei maggiori centri di danza di tutto il mondo.


DUE PARTITE

Giulia Michelini - Paola Minaccioni - Caterina Guzzanti - Giulia Bevilacqua


di Cristina Comencini
regia Paola Rota
produzione Artisti Riuniti


Nel primo atto quattro donne, molto amiche tra loro, giocano a carte e parlano in un salotto. Si ritrovano lì ogni settimana. Nella stanza accanto le loro figlie giocano alle signore, si ritrovano anche loro ogni volta che si incontrano le loro madri. Nel secondo atto le quattro bambine sono diventate ormai delle donne che si vedono nella stessa casa e continuano quel dialogo, interrotto e infinito, sui temi fondanti dell'identità femminile. Sono le stesse attrici che avevamo visto interpretare il ruolo delle madri. Gli eventi che tengono unite queste donne, sono i più naturali e significativi dell'esistenza: la nascita e la morte. La conversazione procede tra di loro con un ritmo incalzante, tragico e comico al tempo stesso, e in questo flusso di pensieri e parole le loro identità si confondono e si riflettono in quelle delle loro madri, in una continua dinamica di fusione e opposizione, come in un gioco di specchi deformanti. La commedia lavora su diversi livelli, è un meccanismo perfetto che alterna momenti di comicità a momenti di vera e propria commozione, ma quello che più mi colpisce è un altro aspetto, fondamentale a teatro, che è quello fantastico, fantasmatico. Le protagoniste di questa storia sono donne che si proiettano madri, madri che immaginano come saranno le loro figlie, figlie che hanno assunto, mangiato e digerito le proprie madri per farsi donne autonome, diverse, opposte, e sorprendentemente vicine. Queste bambine che non vediamo mai e il loro perenne struggimento della crescita sono l'anima di questa commedia.


BAZ - IL RITORNO

Baz


produzione Enrico Porreca


Dopo un anno di "fermo biologico", BAZ, al secolo Marco Bazzoni, torna con uno show
innovativo e coinvolgente ricco di monologhi, canzoni, personaggi e tutto ciò che fa del comico sardo un artista unico nel suo genere.
Uno spettacolo pieno di sorprese e di colpi di scena: si farà luce sui pensieri nascosti del maschio italiano e verranno svelati il misterioso passato di Piero Pelù e il segreto della forma fisica di Tiziano Ferro. Il pubblico potrà inoltre assistere a due esperimenti sensazionali mai realizzati da alcun artista al mondo: Baz dimostrerà che è possibile suonare tutto il repertorio della musica mondiale con il solo utilizzo di un cucchiaino da caffè e, impresa al limite delle capacità umane, tenterà di fare un "musical" da solo!!!
Naturalmente ci sarà anche spazio per i suoi cavalli di battaglia: il lettore multimediale Super Baz, e il pettinatissimo cantante, idolo delle folle, Gianni Cyano.

Bio
Dopo gli studi a Sassari nel 1999 inizia a lavorare come animatore turistico.
Nel 2002 si trasferisce a Milano dove frequenta diverse scuole di recitazione, improvvisazione e canto. Cresciuto nelle fucine di talenti comici "La Corte dei Miracoli" e il "CaffeTeatro", Marco ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi. Nel 2007 entra stabilmente nel cast del programma di Italia 1 "Colorado" con i personaggi superBAZ il lettore multimediale, il cantante Gianni Cyano e con monologhi di satira di costume.
Da allora partecipa a numerose trasmissioni televisive come "Giass" di Antonio Ricci, "Quelli che il calcio", "Maurizio Costanzo Show" e "Buona Domenica". A tv e radio, BAZ affianca un'intensa attività di spettacoli teatrali e live (ad oggi oltre 2.500) in cui si esibisce nelle vesti di monologhista, imitatore, caratterista e cantante.
A settembre 2011 viene pubblicato da Mondadori il suo primo romanzo "School of Baz" e nel 2013 la Sony Music distribuisce l'album del suo personaggio Gianni Cyano intitolato "Un album del CAnto"
Nel 2015 la sua Pagina Facebook arriva alla soglia dei 2.000.000 di like e la sua Applicazione miniBAZ supera gli 800.000 download.


QUELLO CHE NON HO

Neri Marcorè


Teatro dell'Archivolto
liberamente ispirato all'opera di Pier Paolo Pasolini
e con Giua, Pietro Guarracino e Vieri Sturlini (voci e chitarre)
canzoni di Fabrizio De Andrè
arrangiamenti musicali Paolo Silvestri
collaborazione alla drammaturgia Giulio Costa
drammaturgia e regia Giorgio Gallione

durata 80 minuti senza intervallo 


Nel 1963 Pier Paolo Pasolini con " La rabbia", poema filmico che intreccia analisi politica a vibrante invettiva, costruisce una personale visione del mondo di quegli anni insieme lucida e beffarda, affettuosa e spietata. Racconta un'epoca di grandi utopie, di boom economico ma pure l'inizio di "una nuova orrenda preistoria", figlia del consumismo più sregolato e della distruzione dell'etica e del paesaggio; un mondo che corre ciecamente verso la modernità e che fatica a coniugare sviluppo e progresso.
Da questa libera ispirazione nasce questo spettacolo, un affresco teatrale che cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in equilibrio instabile tra ansia del presente e speranza nel futuro. Ci serviremo per questo di storie emblematiche, quasi parabole del presente, che raccontano (anche in forma satirica) nuove utopie, inciampi grotteschi e civile indignazione. A questo tessuto narrativo incroceremo le canzoni di Fabrizio De Andrè, poesie in musica che passano dalle ribellioni e dai sarcasmi giovanili alla visionarietà dolente delle "anime salve" e dei perdenti contemporanei, costruendo idealmente un dialogo, etico e politico, tra due narrazioni dell'Italia e del mondo di due artisti spesso in assonanza.
Nelle ultime stagioni Neri Marcorè ha molto frequentato il teatro musicale, esplorando tra l'altro Gaber e i Beatles e costruendo spettacoli che guardano sia al teatro civile che alla bizzarra giocosità del surreale. Con "Quello che non ho" siamo di fronte ad un anomalo, reinventato esempio di teatro canzone che, ispirandosi a due giganti del nostro recente passato (De Andrè e Pasolini) prova a costruire una visione personale dell'oggi. Un tempo nuovo e in parte inesplorato in cerca di idee e ideali.

"Come può un artista, un intellettuale, raccontare a chi non l'ha vissuto, cosa è stato il nostro tempo? Una volta chiesero a un direttore d'orchestra, Furtwangler: "Quanto dura il concerto di Mozart che lei dirigerà stasera?" E il direttore rispose: "Per lei dura quarantadue minuti, per chi ama la musica dura da 300 anni".
Stiamo producendo orrori e miserie, ma anche un tempo fatto di opere meravigliose, quadri, musica, libri e parole. Eredità e testimonianza della civiltà umana sono le frasi di Leonardo: "seguiamo la fantasia esatta", di Mozart "siamo allievi del mondo", di Rameau "Trovo sacro il disordine che è in me", di Beckett "non siamo che figura e sfondo", di Monet "voglio un colore che tutti li contenga", di Fabrizio De Andrè "Vado alla ricerca di una goccia di splendore", fino alle utopiche provocazioni di Pasolini "E' venuta ormai l'ora di trasformarsi in contestazione vivente".


BRACHETTI CHE SORPRESA!

Arturo Brachetti


Un varietà magico
e con Luca Bono, Luca & Tino, Francesco Scimemi, Kevin Michael Moore
musiche originali Fabio Valdemarin
voce fuori scena Alberta Izzo
consulenza artistica Leo Ortolani
regia Davide Calabrese
produzione Arte Brachetti

durata 95 minuti senza intervallo 


Dopo l'incredibile successo delle prime due stagioni Arturo Brachetti "l'uomo dei mille volti" ritorna con i suoi amici nei teatri che più ama, quelli italiani, con uno straordinario e imprevedibile varietà magico di illusionismo contemporaneo: Brachetti che sorpresa!
Arturo viene catapultato in un grande videogame in cui incontra personaggi stravaganti tra cui il misterioso 328328 che, come un moderno Virgilio, lo accompagnerà nelle varie prove. Riuscirà a ritrovare la sua valigia rossa perduta?

Brachetti, il più grande trasformista al mondo, entusiasma il suo pubblico e propone il meglio del quick change, quell'arte da lui stesso reinventata che lo ha reso celebre e acclamato ai quattro angoli del pianeta: in un battito di ciglia (forse due) si trasforma davanti agli occhi degli spettatori dal cappello alle scarpe, cambiando abito ma soprattutto anima. Un caleidoscopio di personaggi che realizza con grandi costumi o solo con pochi oggetti, per ricordarci che "con poco si può fare tutto, basta lasciarsi andare alla fantasia".
Artista a 360°, Arturo è capace di passare dalla trasformazione ad altre performance che lasceranno il pubblico a bocca aperta: il fascino delle ombre cinesi, l'emozione del sand painting, il divertimento del fumetto western vivente e altro ancora.
Compagni di avventura i suoi eclettici e insoliti amici: Luca Bono, "l'enfant prodige della magia", giovane talento dell'illusionismo con l'impossibile tra le mani; Luca&Tino, artisti esilaranti e stralunati, definiti dal prestigioso quotidiano francese Le Figaro i "Laurel e Hardy italiani"; Francesco Scimemi, illusionista comico tanto geniale quanto imprevedibile, Kevin Michael Moore, alias 328328, Morpheus di Brachetti che sorpresa!
Due le novità tecniche assolute: il laser, manipolato e utilizzato durante la narrazione; e la scenografia realizzata con l'innovativa tecnica del video mapping, per la prima volta impiegata in Italia in uno spettacolo di varietà.

Tra The Matrix e i Pink Floyd, Brachetti che sorpresa! prende spunto dall'immaginario collettivo per raccontare una storia che in fondo è quella di ognuno di noi. Filo conduttore è l'illusionismo, che Arturo interpreta in chiave contemporanea: un sorprendente viaggio nella fantasia in cui il grande artista, come un cicerone, condurrà il pubblico per mano.
Brachetti che sorpresa! è stato finora applaudito in Italia da 115.000 spettatori nelle due stagioni di rappresentazione.


THE GAME

Francesco Tesei


Incantesimi della mente per controllare l'imponderabile
con Francesco Tesei e Daniel Monti
musiche originali Marco Sabiu
produzione Marangoni spettacolo


Dopo il grande successo di Mind Juggler, che in questi anni a teatro ha stupito più di 100.000 spettatori, arriva THE GAME: il nuovo spettacolo del mentalista Francesco Tesei.
In una puntata del suo programma televisivo (Il Mentalista, in onda su Sky), durante la sfida con un campione di scacchi, Francesco Tesei commenta: "Io sono un mentalista: non ragiono in termini di vittoria o di sconfitta. Quello che a me interessa è il controllo."
È proprio il controllo dei pensieri, delle scelte e delle loro conseguenze sugli eventi, ad essere il focus di The Game, alla ricerca degli "incantesimi della mente" che permettono di far accadere le cose.
Uno spettacolo di mentalismo è diverso da qualsiasi altro spettacolo di teatro: il mentalista, infatti, non si limita a recitare un testo, ma interagisce con il pubblico in una serie di "giochi, o di "esperimenti", il cui esito è appeso a un filo molto sottile.
"Se torno a casa bagnato fradicio è perché si è messo a piovere o perché non avevo portato l'ombrello? In fondo il vero problema non era che piovesse ma che io mi sia bagnato, no? Penso che una delle più grandi illusioni che la mente opera sia quella di confondere ciò che è indipendente da noi con ciò di cui abbiamo responsabilità personale.
L'esempio della pioggia è banale, ma questo principio vale anche per questioni più complesse, fino a quelle imponderabili per definizione come ad esempio la fortuna.
Con the Game vorrei scoprire quale possa essere effettivamente il nostro margine di controllo su di essa. L'obiettivo non è quello di capire come agisca la fortuna ma come agiamo noi in quanto esseri umani. È questo il gioco che mi affascina davvero..." (Francesco Tesei)


OTELLO

Balletto di Roma


coreografia Fabrizio Monteverde
musiche Antonin Dvorak
scene Fabrizio Monteverde
assistente alle coreografie Sarah Taylor
costumi Santi ricciardi
light Designer Emanuele De Maria
costumi Sartoria Tailor's & Co
direzione artistica Roberto Casarotto

DURATA 90 minuti compreso l'intervallo 


Una delle produzioni più acclamate del Balletto di Roma a firma di uno dei migliori autori italiani di danza contemporanea torna in scena nella versione originale.
Dopo la recente fortunata ripresa per il Corpo di Ballo del Teatro di Corte San Carlo di Napoli, Fabrizio Monteverde riallestisce per la compagnia del Balletto di Roma l'Otello su musiche di Antonin Dvořák. In questa versione, il coreografo rivisita il testo shakespeariano lavorando sugli snodi psicologici che determinano la dinamica dell'ambiguo e complesso intreccio tra i protagonisti Otello, Desdemona e Cassio. In questo triangolo (mai equilatero) di rapporti, i tre vertici risultano costantemente intercambiabili, grazie sì agli intrighi di Iago, ma ancor più alle varie maschere del "non detto" con cui la Ragione combatte - spesso a sua stessa insaputa, ancor più spesso con consapevoli menzogne - il Sentimento. L'ambientazione costante in un moderno porto di mare (un dichiarato omaggio agli sgargianti fotogrammi fassbinderiani di Querelle de Brest) chiarisce e amplia l'intuizione di base: se Otello è - come è sempre stato - un "diverso", non tanto per il colore della pelle quanto per il suo essere "straniero", abituato ad "altre regole del gioco", è anche vero che la banchina di un porto è una sorta di "zona franca", un limbo in cui si arriva o si attende di partire, un coacervo di diversità in cui tutte le pulsioni vengono pacificamente accettate come naturali e necessarie proprio per il semplice fatto che lì, nel continuo brulicare del ricambio umano, lo straniero, il diverso o il barbaro smettono di esistere. La stessa forte presenza del mare suggerisce i segreti, gli ininterrotti moti delle passioni con la loro tempestosa ingovernabilità, gli slittamenti progressivi e inevitabili nei territori proibiti del Piacere, della Gelosia e del Delitto. Precoce dramma romantico, l'Otello ben si presta alla lettura provocatoria ed eccessiva elaborata da Monteverde, in cui anche certe forzature enfatiche di Dvořák trovano una loro pertinente e salutare collocazione, fungendo spesso da sottile contrappunto ironico (verrebbe da dire brechtiano) all'azione dei personaggi.


COME NE VENIMMO FUORI

Sabina Guzzanti


regia Giorgio Gallione
produzione Secol Superbo - Sciocco produzioni


Dopo aver concluso il lungo percorso della realizzazione del film La Trattativa, Sabina Guzzanti torna in teatro per incontrare il pubblico con un monologo satirico esilarante. Uno spettacolo essenziale ed incisivo, nato da approfondite ricerche sul sistema economico post-capitalista o neoliberista su cui l'autrice sta lavorando già da qualche anno. Anche in questo testo, come nei suoi precedenti, l'intento è di affrontare questioni complesse e riflessioni importanti attraverso la comicità e la satira, mettendo il pubblico nella condizione di divertirsi e capire qualcosa in più.

Ci troviamo nel futuro. Un futuro finalmente armonico e civile, dove il denaro è tornato ad essere semplicemente un mezzo. Una donna, SabnaQƒ2, sale sul palco tremolante, emozionata per l'incarico che le è stato affidato. Tocca a lei quest'anno pronunciare il discorso celebrativo sulla fine del periodo storico più buio che l'umanità abbia mai fronteggiato: il periodo che va dal 1990 al 2041, noto a tutti come "il secolo di merda".
Le celebrazioni della fine del secolo di merda, si svolgono ogni anno perché non si perda la memoria di quanto accadde in quegli anni terribili e si scongiuri il pericolo che la storia possa ripetersi. Il fatto è che dopo tanto tempo, nessuno ha più voglia di arrovellarsi a capire le ragioni che avevano spinto gli uomini e le donne dell'epoca a cadere tanto in basso: frustrazione, ignoranza, miseria, compensate da ore e ore trascorse a litigare su facebook e a guardare programmi demenziali, incapaci di reagire alle innumerevoli angherie a cui venivano continuamente sottoposti. In questo futuro felice, si è diffusa l'idea che gli esseri umani vissuti nel secolo di merda fossero semplicemente degli emeriti imbecilli e che studiarli sia una perdita di tempo.
Per confutare questa spiegazione sbrigativa, SabnaQƒ2 ha invece preparato una ricerca accurata: ha esaminato la televisione dell'epoca, i suoi leader, le convinzioni economiche e politiche, i passaggi storici nodali: per restituirci una imperdibile conferenza spettacolo sull'attualità politica e sociale, anche attraverso l'interpretazione di una galleria di personaggi a noi contemporanei consentendo agli spettatori di farsi belle risate, salutari e liberatorie!


TANTI LATI - LATITANTI

Ale e Franz


una produzione itc2000

durata 1 ora e 50 minuti senza intervallo 


Lati tanti - tanti lati della vita e degli uomini.
A conoscerli tutti come sarebbe più semplice poi capirsi.
Ogni incontro nasce da una coppia.
Ogni dialogo nasce da un incontro.
Ad ogni azione verbale e non, corrisponde una risposta... quella dell'altro.
È così che si esplora il mondo della relazione a cui Ale e Franz, come coppia, da sempre si ispirano. L'inesauribile materiale umano è sempre il punto di partenza da cui tutto nasce. Di tutto può parlare l'uomo.
Tutto può smontare e rimontare il ragionamento umano. Poi... il sottolinearle cose in base alle diverse angolazioni in cui ogni persona le osserva, diventa il segreto per ridere di noi stessi.
Lati tanti e tanti uomini in scena.
Uomini scaltri, uomini dubbiosi, uomini saggi, uomini risolti, uomini strani.
Tutti uomini, però!
Uomini che ci faranno ridere con la loro unicità e umanità. Lati tanti - tanti lati in cui riconoscersi e fingere di non vedere che siamo proprio noi questi uomini. Noi con i nostri modi di vivere, di pensare, i nostri tic e le nostre ingenuità e virtù, le nostre forze e la nostra inesauribile e unica follia.
Un vedersi allo specchio, un cercarsi e riconoscersi tra la folla e ridere (tanto) di gusto insieme.


AEROS

Tour Italiano 2015


coreografie Daniel Ezralow, David Parsons, Moses Pendleton
con gli Atelti della federazione di Ginnastica Rumena
da un'idea originale di Antonio Gnecchi Ruscone
musiche TTG Music Lab
costumi Luca Missoni
una produzione Bags Entertainment


Lo spettacolo di danza di tre coreografi di fama internazionale, Daniel Ezralow, David Parsons e Moses Pendleton, che hanno unito il loro genio creativo alle straordinarie capacità atletiche dei campioni olimpionici della Federazione Rumena di Ginnastica Artistica, Ritmica ed Aerobica, per realizzare uno spettacolo unico nel suo genere.

AEROS nasce nel 1997 quando Antonio Gnecchi affida a tre tra i più geniali coreografi di danza contemporanea un gruppo di ginnasti di straordinario livello tecnico, per realizzare uno spettacolo in cui fondere humor, sensualità, sperimentazione e potenza fisica: i migliori atleti nel pieno della loro attività sportiva della pluripremiata Federazione Rumena di Ginnastica Artistica, Aerobica e Ritmica
Il riscontro delle prime tournèe è straordinario: nasce così l'idea di creare una compagnia stabile che si è subito affermata per le sue incredibili capacità atletiche ed espressive, divenendo protagonista di tours di grandissimo successo (Stati uniti, Europa, Australia e Cina)
Da subito considerato una vera sfida alla legge di gravità e alla danza accademica, la volontà di esplorare nuove forme di espressione ha indotto i tre coreografi a mescolare i linguaggi della danza e dello sport per rendere la danza un'esperienza accessibile al più ampio pubblico.

FEDERAZIONE RUMENA DI GINNASTICA ARTISTICA, RITMICA ED AEROBICA
Fondata nel 1906 è una delle più antiche e prestigiose federazioni sportive del mondo. Comprende tre discipline olimpioniche: Ginnastica artistica maschile e femminile, Ginnastica ritmica e la Ginnastica sportiva aerobica. Negli anni ha ottenuto sempre risultati di prim'ordine sia nei Giochi Olimpici che nei Campionati del Mondo.

MISSONI per AEROS
Missoni nell'arco dei suoi cinquant'anni nel mondo della moda è arrivato a simboleggiare l'essenza della moda, l'arte dell'uso del colore, l'espressività del tessuto. Nel design Missoni il colore e il disegno sono il fondamento essenziale, i motivi grafici forniscono la dimensione qualitativa ed il coinvolgimento.
Attraverso gli anni Missoni ha creato costumi per diversi eventi teatrali e mediatici, sempre accogliendo la sfida di combinare il mondo dell'Arte e della Cultura con quello della Moda. Per questa ragione Missoni ha accettato con entusiasmo la proposta di realizzare i costumi per AEROS.
"Quando il costume aderisce al corpo, motivi e colori prendono forma evidenziandone il movimento ed il carattere della coreografia".


PERFORMANCE

Virginia Raffaele


regia Giampiero Solari
produzione itc 2000


Uno spettacolo teatrale nel quale, per la prima volta, Virginia Raffaele porta nei teatri le sue maschere più popolari: Ornella Vanoni, Belen Rodriguez, il Ministro Boschi, la criminologa Bruzzone e tante altre ancora. Donne molto diverse tra loro, che tra arte, spettacolo, potere e politica sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea: la vanità, la scaltrezza, la voglia di affermazione e, forse, la scaltra coscienza di se. Il tutto raccontato attraverso la lente deformante dell'ironia e della satira, tipici elementi che compongono lo stile di Virginia Raffaele.

I personaggi monologano e dialogo tra loro, anche grazie alle proiezioni video, in un gioco di specchi e di rimandi. Qua e là, tra le maschere, in scena appare anche Virginia stessa, che interagisce con le sue creature, come una sorta di narratore involontario che poeticamente svela il suo "essere - o non essere". La musica in scena fa da punteggiatura allo spettacolo, accompagnando i personaggi nelle loro performance, sottolineandone i movimenti, enfatizzandone le manie; conferendo allo spettacolo un ritmo forsennato nel cui vortice i personaggi e Virginia si confondono creando una nuova realtà, a volte folle a volte melanconica


TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE

Luca Ward - Vittoria Belvedere


musica di RICHARD RODGERS
testi di OSCAR HAMMERSTEIN II
libretto di HOWARD LINDSAY e RUSSEL CROUSE
scene TERESA CARUSO
costumi CECILIA BETONA
Adattamento liriche FRANCESCA NICOTRA
direzione musicale EMANUELE FRIELLO
coreografie ROBERTO CROCE
con GIULIO FARNESE nel ruolo di Max Detweiler      
e con SABRINA MARCIANO, TIA ARCHITTO, DONATELLA DE FELICE, MARIKA FRANCHINO
con la partecipazione di ENRICO BARONI nel ruolo di Herr Zeller
I fratelli Von Trapp: RACHELE PACIFICI, DANIELA SIMULA, CLAUDIA MANGINI, ALESSANDRO DI GIOVANNI, ZOE NOCHI/CHIARA BONO, ALESSANDRO ORFINI, ELEONORA SETZU
e con CARLO ALBERTO GIOJA, RICCARDO SINISI, FABRIZIA SCACCIA, SEBASTIANO VINCI
regia traduzione e adattamento MASSIMO ROMEO PIPARO
produzione Peep Arrow Entertainment - Il Sistina


Dopo aver incantato il pubblico romano, l'amata coppia Luca Ward e Vittoria Belvedere arriva nei teatri italiani con il Musical "Tutti Insieme Appassionatamente".

Il titolo è quasi un invito che in questo momento giunge benvenuto: riunirsi tutti insieme a teatro per ridare passione, ottimismo e serenità al grande pubblico.

Ed è così che la pellicola interpretata magistralmente da Julie Andrews torna a rivivere sul palcoscenico con atmosfere romantiche e divertenti. Le stesse che hanno reso il film del 1965 di Robert Wise un vero e proprio cult. Un grande classico per cui vale la pena tornare a teatro insieme a tutta la famiglia regalandosi un piccolo sogno canticchiando le celebri canzoni "Do-re-mi", "Edelweiss" e la spassosissima "Le cose che piacciono a me", rese ancora più speciali dall'adattamento liriche di Francesca Nicotra e dalla direzione musicale di Emanuele Friello.

Nell'Austria degli anni '30, Luca Ward dà voce e corpo all'austero Comandante George Von Trapp, padre vedovo di sette figli che, come in ogni favola a lieto fine, verrà addolcito e conquistato dalla dolcezza femminile di Maria, a cui dà tutto il suo vigore una sempre più convincente e padrona del palco Vittoria Belvedere. Con loro in scena attori del calibro di Giulio Farnese nel ruolo di Max Detweiler, Enrico Baroni in quelli di Herr Zeller, Sabrina Marciano che interpreterà Elsa Schraeder, Silvana Isolani la Madre Badessa, Donatella De Felice FrauSchmidt/Suor Sophia, Marika Franchino Suor Berthe, Carlo Alberto Gioja il Maggiordomo Franz, Riccardo Sinisi Rolphe e Ado Mamo Suor Margareta/Ammiraglio Von Schreiber.

Ma le vere star saranno loro, i sette i bambini nei panni dei fratelli Von Trapp, in scena con la mamma Vittoria Belvedere, che interpreterà Gretl.
Una produzione firmata Peeparrow-Il Sistina con un cast di grandi professionisti della Compagnia Stabile del Musical, su licenza esclusiva della Fondazione "Rodger&Hammerstein" di New York attraverso la R&H Theatrical Europe. Produzione esecutiva di Francesca Piparo.

"Sono davvero felice, Tutti Insieme Appassionatamente è il Musical della mia vita" - rivela entusiasta Vittoria Belvedere - "e squadra che vince non si cambia, con Luca siamo una coppia davvero collaudata, insieme lavoriamo splendidamente e abbiamo un bellissimo rapporto."
"Tutti insieme appassionatamente' è uno dei musical più famosi." le fa eco Luca Ward, "La magia di questo spettacolo sono i bambini, che in teatro si rivelano sempre vincenti conquistando il pubblico e che ci affiancheranno in questa avventura".


ORMAI SONO UNA MILF

Angelo Pintus


produzione Enrico Porreca


Come cambia la vita a 40 anni? Cambia che non puoi più mangiare quello che mangiavi prima... cambia che sei ancora troppo giovane per fare alcune cose, ma sei già troppo vecchio per farne altre. La vita a 40 anni raccontata e vista con gli occhi di chi si sente sempre quel bambino che quando vedeva gli amici quarantenni dei propri genitori... diceva:"Mamma mia che vecchi! Pazzesco quanto possano vivere i grandi." E che ora guardandosi allo specchio pensa: "Mamma mia sono sempre più in forma... diciamolo... anche se ormai sono un uomo, un uomo? Una Signora! Anzi... Ormai sono una milf!"


THE HUMAN JUKEBOX

Oblivion


gli Oblivion sono Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli
da marzo in scena Clara Maselli in sostituzione di Francesca Folloni
consulenza registica Giorgio Gallione
musiche Lorenzo Scuda
testi Davide Calabrese e Lorenzo Scuda
produzione Bags Entertainment


Cinque contro tutti. Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica mai scritta e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima.
Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menù della serata suggerendo gli ingredienti della pozione.
Gli Oblivion hanno in repertorio tutto, l'intero pantheon dei grandi della musica italiana e internazionale e sono pronti ad affrontare sfide sempre più difficili a colpi di parodie, mash-up, duetti impossibili, canzoni strampalate.
Un flusso di note e ritmi infinito che prenderà vita davanti agli occhi attoniti degli spettatori, ogni sera, per una esperienza folle e mai ripetibile.
Dal Trio Lescano ai rapper, da Ligabue ai Beatles, da Morandi ai Queen, tutte le canzoni senza farne nessuna.
THE HUMAN JUKEBOX è la playlist che non hai mai avuto il coraggio di fare, uno Spotify vivente che provoca scene di panico, isteria collettiva, ma soprattutto interminabili richieste di bis!

OBLIVION
gli Oblivion si definiscono i cinque miracolati dalla banda larga, i cinque punti del governo del cantare, i cinque anelli delle obliviadi, i cinque gradi di separazione fra Tito Schipa e Fabri Fibra, i cinque madrigalisti post-moderni.
Gli Oblivion si incontrano nel 2003 a Bologna dove iniziano a frequentare (ma solo virtualmente!) una serie di maestri eccellenti come il Quartetto Cetra, Rodolfo de Angelis, Giorgio Gaber, i Monty Phython fino a creare un loro stile originale che mescola modernità e tradizione, vintage e attualità.
Trascorrono sette anni intensi spesi nel teatro di rivista e nei musical, poi nel 2009 diventano notissimi al grande pubblico grazie al loro video su YouTube "I Promessi Sposi in 10 minuti", geniale micro-musical visto ad oggi da più di tre milioni di utenti.
Da quel momento iniziano un lungo tour teatrale con lo spettacolo "Oblivion Show" per la regia di Gioele Dix.
Il teatro chiama poi la TV: debuttano sul piccolo schermo a "Parla con me" di Serena Dandini e segue poi l'invito come ospiti in cinque puntate di "Zelig" nel 2011.
Nello stesso anno debutta il nuovo show teatrale "Oblivion Show 2.0. Il Sussidiario". Lo spettacolo raccoglie un successo di pubblico e critica importante e viene ospitato dai principali teatri italiani per oltre 110 repliche.
Nel 2014 gli artisti presentano "OBLIVION.ZIP", il loro personale archivio portatile che prevede per la prima volta il coinvolgimento del pubblico: una scaletta improvvisata a richiesta dei presenti.


GREASE

Compagnia della Rancia


di Jim Jacobs e Warren Casey
con Giuseppe Verzicco, Beatrice Baldaccini, Floriana Monici, Gianluca Sticotti
traduzioni Franco Travaglio, Michele Renzullo
arrangiamenti e orchestrazioni Riccardo Di Paola
scene Gabriele Moreschi
costumi Carla Accoramboni
coreografie Gillian Bruce
disegno luci Valerio Tiberi
disegno fonico Enrico Porcelli
regia Saverio Marconi
regista associato Marco Iacomelli
produzione Compagnia della Rancia


18 anni di successi inarrestabili per lo spettacolo che ha dato il via alla musical-mania in Italia con oltre 1.500.000 spettatori: GREASE, il musical dei record, torna a grande richiesta con una nuova edizione per festeggiare la "maggiore età". La Greasemania
conquista tutti, confermandosi negli anni un vero e proprio fenomeno di costume che fa impazzire gli spettatori e guarda alle nuove generazioni, con una storia d'amore intramontabile e tanto rock'n'roll.
GREASE ha cambiato il modo di vivere l'esperienza di andare a teatro: è una festa da condividere con amici, figli, famiglie intere o in coppia, è trascorrere due ore spensierate, tra gonne a ruota, giubbotti di pelle e, naturalmente, tanta brillantina. GREASE è non riuscire a restare fermi sulle poltrone ma scatenarsi a ballare con nuove coreografie irresistibili e piene di ritmo ed energia.
Da vedere perché: gli anni '50 non sono mai stati così moderni e attuali... lasciatevi travolgere dal rock‘n'roll!


LA SCENA

Angela Finocchiaro - Maria Amelia Monti


di Cristina Comencini
e con Stefano Annoni
scene e costumi Paola Comencini
regia Cristina Comencini
produzione Enfi Teatro


PER MOTIVI ORGANIZZATIVI LA REPLICA PREVISTA PER DOMENICA 1 MAGGIO è STATA ANNULLATA. CHI HA ACQUISTATO I BIGLIETTI PUò RIVOLGERSI ALLA BIGLIETTERIA PER LA SOSTITUZIONE DEL BIGLIETTO O IL RIMBORSO

La comica immersione di un ragazzo nella vita e nei sentimenti femminili, la scoperta di due donne delle pulsioni, le rabbie e le fragilità di un giovane uomo, la comune ricerca d'amore e di libertà in un mondo mutante.
Due amiche mature leggono una domenica mattina una scena di teatro che una delle due deve recitare l'indomani. I loro caratteri opposti si rivelano subito dal modo in cui sentono e interpretano il monologo: per Lucia, attrice, quelle righe raccontano fragilità e temibili tempeste dell'anima; per Maria, dirigente di banca separata e madre di due bambini, le tempeste della scena sono allegri ed erotici terremoti interni, occasioni di vita.
Due femminilità opposte. Lucia ha rinunciato alla passione, all'idea di avere un uomo nella vita, si accontenta di amare i personaggi molto più interessanti che incontra sul palcoscenico. Maria invece senza un uomo non può stare, senza fare l'amore, senza illudersi di avere finalmente incrociato quello giusto. Come l'ultimo, agganciato la sera prima a una festa in cui ha bevuto troppo, e di cui non ricorda esattamente il nome né l'età ma che - lei sostiene - potrebbe essere proprio l'atteso. Anche se risvegliandosi al mattino, non l'ha più trovato nel suo letto.
Eccolo, invece, apparire in mutande, un giovane ragazzo di meno di trent'anni. Si era messo a dormire nella stanza dei bambini (fuori col padre per il fine settimana) perché la donna, di cui ricorda solo l'esuberanza fisica, russava. Davanti agli occhi esterrefatti di Lucia, il ragazzo la scambia per Maria. Un po' per liquidarlo, un po' per divertimento, Lucia interpreta la parte dell'amica disinibita e Maria, rientrata con il caffè, è costretta a recitare il ruolo della sua amica severa e moralista. Finché il gioco tra loro, sotto lo sguardo allucinato del ragazzo, non regge più e le due si rivelano a lui nelle loro vere identità. E il ragazzo chi è? Un giovane uomo cresciuto da una madre imperiosa e assolutista: " Come voi due.", rivela lui ingenuamente. Le due donne lo interrogano, lo prendono in giro, gli fanno scuola di vita. Ma non prevedono la sua reazione, la rabbia che ha in corpo, la consapevolezza della sua fragilità e della sua forza senza sbocco.
Su sponde opposte, le due donne e il ragazzo scoprono di vivere nello stesso mondo tutto da rifare perché "... il passato sono solo muri sventrati, case terremotate da cui si deve fuggire...", come dice la scena che Lucia deve interpretare il giorno dopo, e anche quella che i tre hanno appena recitato insieme sul palcoscenico, che forse resta il solo luogo veramente libero del mondo.


UN PO´ DI ME

Giuseppe Giacobazzi


Genesi di un comico
di e con Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi Carlo Negri
produzione Ridens

LE PREVENDITE DELLA DATA AGGIUNTIVA (4 maggio) PARTIRANNO IL 15 FEBBRAIO dalle ore 15 


"Un po' di me" (Genesi di un comico) racchiude 20 anni di carriera del comico romagnolo. Lo spettacolo ha tutte le sfumature di 'confessione privata' dell'artista, che apre al pubblico il cassetto dei ricordi. Risate e riflessioni per due ore di spettacolo emozionanti.

Caro Amico,
torno in teatro dopo le fatiche (fatiche si fa per dire) di "Apocalypse". Per lungo tempo ho pensato al titolo da dare a questo spettacolo, cercando qualcosa che già nel nome, nascondesse o meglio rivelasse, il cuore dello spettacolo stesso. Dopo 20 anni di carriera, ho deciso di aprire il cassetto dei ricordi e raccontare un po' del mio privato. Non è un racconto retrospettivo, semmai è una lucida analisi su quello che è stato, su quello che è e su quello che forse sarà.
Cercherò di raccontarti quello che sono; passando dai miei ricordi fanciulleschi delle vacanze al Viagra, da un passato trascorso lavorando nella moda fino alla nuova realtà di genitore. Lo farò a modo mio, senza fronzoli, in maniera schietta e sincera, lasciando però sempre un piccolo spazio aperto alla poesia, spesso ignorata nella vita di tutti i giorni.

In fede,
Giuseppe Giacobazzi


ELECTRICITY

Evolution Dance Theater


direttore artistico, coreografia e effetti speciali Anthony Heinl
codirettore Nadessja Casavecchia
dance Captain Chiara Morciano
danzatori Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia, Chiara Morciano, Carim di Castro,
Chiara Verdecchia, Lavinia Scott, Simone Giancola, Lorenzo Cimarelli
direttore tecnico Mimmo L'Abbate
light design Adriano Pisi


Lo spettacolo affascina i più piccoli, diverte i più grandi, attira gli addetti del settore, interessa a chi non sempre va a Teatro, all'avanguardia per chi adora le tecnologie, piacevole alle orecchie dell'amante della musica, semplicemente bello per gli occhi dell'esteta.
Torna in scena la Compagnia che la scorsa stagione ha ipnotizzato il pubblico di tutta Italia con effetti speciali e acrobazie volanti! Dopo il successo di "FireFly", la EVOLUTION DANCE THEATER presenta "ElectriCity", una Città Elettrica, contenitore ed evocatrice di forza ed energia in movimento.
Un atmosfera onirica con nuovissime e vibranti coreografie, accese nei colori e nei toni immaginifici; un scenario tecnologico, capace di stupire e sorprendere.
La eVolution dance theater si impegna da sempre a trasmettere una positività contagiosa che possa avvicinare qualsiasi tipo di pubblico alla danza, con onestà intellettuale e fascino del linguaggio corporeo.
Sempre alla ricerca di una libertà espressiva ed eclettica, capace di coniugare pluralità di ricerche legate alla tecnologia, alla danza, al suono e al colore, ElectriCity assicura fantasia e creatività allo stato puro.

La eVolution Dance Theater nasce nel 2008 e fin da subito si dedica con successo alla creazione di spettacoli basati sulla fusione di fantasioso atletismo e affascinante visionarietà. La grande forza della compagnia sta nella conoscenza di un vocabolario artistico ampio che non si limita solo alla danza, ma che si estende ad altre forme d'arte; come la video art, l'illusionismo e l'utilizzo sorprendente di luci ed effetti dal vivo. Il coreografo Anthony Heinl, grazie alla sua formazione in chimica e scienze tecnologiche, ha fatto della sperimentazione dei nuovi materiali e della combinazione degli elementi una delle note distintive della propria poetica.
La sua magia deriva anche da una nuova idea, più attuale, di Blacklight theater".
Accanto a questa grande ricerca e studio, non viene tralasciata la cura del movimento.
Ogni elemento che forma il corpo di ballo ha una sua particolare esperienza e provenienza performativa che lo caratterizza. Dunque la eVolution dance theater propone uno show che è capace di divertire e affascinare al tempo stesso .


Anthony Heinl (direttore artistico, coreografo, danzatore)
Debutta sul palco dei Musical in giovanissima età, e prima dei suoi 20 anni recita in più di 30 produzioni. Dopo un anno alla facoltà di Chimica e Fisica ritorna negli Stati Uniti e al Teatro. Ha frequentato il prestigioso Boston Conservatory di musica, danza e teatro, dove riceve la Jan Veen Award per l'eccellenza nel maggio 2001.
Ha partecipato a numerosi spettacoli coreografati da Paul Taylor, Jose Limon, Lar Lubovitch, Angelin Preljocaj, David Parsons, Lachine, Peter Anastos, Martha Graham. Nel 2001 entra a far parte dei Momix con i quali affronta diversi tour mondiali per oltre 1500 spettacoli. Assiste Moses Pendleton nella creazione di Sun flore moon e Lunar Sea e rimane nella compagnia per 6 anni.
Nel 2006 si trasferisce definitivamente in Italia dove, in collaborazione con Emiliano Pellissari dei "NO Gravity" e Gianni Melis dei "Momix" lavora sia come danzatore, assistente alla coreografia e regia di scena. Nel 2007 lavora nella creazione e danza nel nuovo spettacolo "Why" di Daniel Ezralow. Nel 2008 va in scena con la sua prima produzione che segna l'inizio della eVolution dance theater. Nel 2009 viene chiamato dal Maestro Vladimir Derevianko, direttore artistico del MaggioDanza di Firenze, per curare la nuova produzione "FireFly", di cui ottime sono state le recensioni.

 

Dicono di noi...

«L'audacia che premia, un'iniezione di buon umore e di fiducia»
TuttoDanza

«Uno spettacolo fatto di salti, lotta, assenza di gravità e acrobazia inventato da Heinl, evolvendo lo stile Momix»
Nuovo Corriere

«Mai avrei pensato di poter osservare simili effetti ottici in un teatro dal vivo: siamo abituati a vederli su uno schermo del cinema, o a immaginarli. Una cosa è certa: Anthony Heinl - l'uomo che cura coreografia, regia, scene, costumi e luci - è pronto sorprendervi, dimostrando che l'uomo, grazie alle capacità del proprio corpo, può dar vita a effetti speciali che possono competere con quelli di Hollywood.
Diego Papadia, il Democratico

«Un cocktail di danza, acrobatica, teatro fisico, video art ed effetti scenici e tecnici di forte impatto e raramente visti in ambiente teatrale quanto piuttosto sul piccolo schermo. Bravi tutti gli artisti(...) che regalano una gioia di vivere contagiosa »
Wanda Castelnuovo, Teatro.org


OGNI MARTEDI´ ALLE 18

Vito - Claudia Penoni


Theatricon
di Francesco Freyrie e Andrea Zalone
con Vito e Claudia Penoni
costumi Monica Mulazzani
scenografia Leonardo Scarpa
regia Daniele Sala


I due attori portano sul palcoscenico l'esilarante comicità dei personaggi interpretati grazie ad una lunga carriera e alle loro oramai consolidate doti interpretative.

La commedia racconta lo strano caso del Signor Bonetti, uomo dalle mille voci e dai variopinti personaggi, che diventerà il paziente speciale dell'affermata psicoterapeuta Dottoressa Galeotti. Un putto rinascimentale, Batman, l'immenso Freud... questi e tanti altri sono gli "io" che abitano il protagonista e il suo condominio interiore. Il caso Bonetti rappresenta per la Galeotti "un mondo nuovo da esplorare", una sfida professionale che si trasformerà poi in molto altro, in qualcosa che l'aiuterà a comprendere meglio anche il suo universo personale.

Vita professionale, affetti e ricordi si incastrano come in un puzzle che solo alla fine dello spettacolo farà comprendere agli spettatori un disegno mirabilmente nascosto.

"L'uomo cambia in continuazione, come un camaleonte spinto dalla necessità impellente di realizzare i propri desideri - spiegano gli autori Francesco Freyrie e Andrea Zalone - e per farlo scivola da una personalità all'altra per aggiustare piccole storture, per esaudire quei sogni minimi che la società e la politica non riescono più ad avverare". "Inizia così la più folle, comica, favolosa seduta psicoanalitica che possiate immaginare - aggiungono Freyrie e Zalone - perché dentro ciascuno di noi c'è un desiderio irrealizzato, magari piccolissimo, e Bonetti non è certo tipo da lasciarselo scappare".


MARIO BIONDI

Beyond Tour


Una Produzione F&P


Dopo lo straordinario successo ottenuto dai recenti live in Italia e all'estero, Mario Biondi torna al Teatro EuropAuditorium con un nuovo concerto. Il suo ultimo lavoro "Beyond" ha conquistato il disco d'oro e si è avvalso della collaborazione di musicisti d'eccellenza tra i quali i Dap-Kings, gruppo funk - soul di Brooklyn e la band di Sharon Jones che ha collaborato con Amy Winehouse; tra gli autori dei brani Bernard Butler (ex chitarrista degli Suede) e D. D. Bridgewater. Dopo il primo singolo "Love is a Temple" è attualmente in rotazione nelle radio "I Chose You", un brano energico dal gusto pop moderno che non tralascia il ritmo jazz caro a Mario Biondi. "Beyond Tour" entrerà nel vivo dell'ultimo lavoro dell'artista che interpreterà anche i suoi grandi successi con una band composta da Alessandro Lugli alla batteria, Federico Malaman al basso, Massimo Greco alle tastiere e programmazione, David Florio alle chitarre, Marco Scipione al sax e Fabio Buonarota alla tromba.


ALESSANDRO BERGONZONI

Nessi


In occasione della Giornata europea dei risvegli per la ricerca sul coma, Alessandro Bergonzoni porterà in scena Nessi. Ironico e spiazzante l'ultimo spettacolo di Alessandro Bergonzoni, diretto dall'artista insieme a Riccardo Rodolfi, riflette su quell'intreccio di fili che collega ognuno di noi al resto del mondo. Per Bergonzoni i nessi rappresentano connessioni ma anche fili tesi e tirati, trame e reti tessute e intrecciate per collegarsi con il resto dell'universo. Il nucleo vivo e pulsante del nuovo spettacolo dell'artista bolognese resta l'assoluta necessità di vivere in relazione con altre vite, altri orizzonti, altre esperienze, non necessariamente solo esclusivamente umane, per permettere la creazione di percorsi "oltre l'io finito".

"Nessi - dichiara Bergonzoni - è il nostro comandamento zero. Prima della Costituzione, del codice della strada, del galateo...ci sono norme che riguardano noi, il comandamento zero, appunto: fare nesso, cucire i fili con quello che ci sta intorno. E i fili sono i sensori che abbiamo addosso, le nostre sensibilità che ci mettono nella stessa frequenza col mondo esterno. Basta attivarli".


LEZIONI DI ROCK: THE BEATLES

Sette anni che cambiarono il mondo


con Ernesto Assante e Gino Castaldo
distribuzione Terry Chegia
una produzione Elastica


Storia e cronaca si fondono in quattro eventi unici, percorsi guidati tra musica, video e parole. Una serie di ascolti selezionati e commentati per riscoprire l'evoluzione del rock, che non è mai stata soltanto musica, ma che ha portato con sé sogni e passioni, idee e progetti, immagini e avventure di diverse generazioni. Nelle Lezioni di Rock Assante e Castaldo propongono, racconteranno dischi e curiosità, guidando il pubblico nell'ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti.
Assante&Castaldo, critici musicali de La Repubblica, dal 2011 conducono il programma Playlist su Radio Capital. Dal 2014 conducono WebNotte, salotto buono della musica e primo esperimento di musica social, in onda il martedì sera su Repubblica.it.

THE BEATLES
Sette anni che cambiarono il mondo
Hanno inventato il ‘beat', sono stati, assieme a Bob Dylan, i padri del rock, hanno scritto alcune delle canzoni più belle del secolo scorso, stabilito nuove regole d'abbigliamento, hanno fatto crescere i capelli a un'intera generazione e cambiato molto altro ancora. Un dececennio rivoluzionario, così come lo sono stati i Beatles.

E' possibile abbonarsi a tutti gli eventi di LEZIONI DI ROCK ad un prezzo vantaggioso. Scopri dettagli e costi nella sezione Abbonamenti.

BISTROT CELEBRAZIONI: IL NUOVO MODO DI GUSTARE IL TEATRO!
Ti aspettiamo dalle ore 19.30 per farti gustare una cena sfiziosa al nostro Bistrot
Cena e spettacolo: 25 euro
info e prenotazioni in biglietteria

 


WE WILL ROCK YOU

THE MUSICAL BY QUEEN and BEN ELTON


Una produzione Barley Arts
scenografia Gail Richardson
direzione artistica Valentina Ferrari
direzione musicale Riccardo Di Paola
produzione esecutiva Cristina Trotta
regia Tim Luscombe


We Will Rock You, uno dei musical più rappresentati al mondo, va nuovamente in scena dopo il grande successo della stagione 2009/2010. Lo spettacolo, caratterizzato dai più grandi successi dei Queen, pur mantenendo invariata la sua storia, i personaggi e le musiche originali eseguite dal vivo, vanta un nuovo allestimento, la regia affidata al candidato Lawrence Olivier Award Tim Luscombe e le coreografie curate da Gail Richardson. Oltre 8 milioni di spettatori, 2.700 performance e 12 anni consecutivi di rappresentazioni a Londra: sono questi i numeri di We Will Rock You. Lo spettacolo, prodotto da Ben Elton in collaborazione con Roger Taylor e Brian May, debuttò al Dominion Theatre di Londra il 12 maggio 2002 e il successo fu così eclatante da entrare nella Top 10 degli show più longevi nella storia del West End. Il musical, che ha riscosso grande successo anche in Italia dove ha debuttato nel 2009, attualizza nella sua nuova versione i contenuti: in un futuro distopico in cui il rock viene bandito e i suoi seguaci costretti a nascondersi, ad essere messa in scena è una società globalizzata schiava di una multinazionale.


BMA - Bologna Musica d'Autore

BMA, Bologna Musica d'Autore, il concorso per soli cantautori ideato e promosso da Fonoprint alla seconda edizione, giunge per la serata finale al Teatro Europauditorium. Il 29 settembre, in una serata presentata da Gianmaurizio Foderaro di Radio Rai oltre ai 10 finalisti sul palco del teatro si esibiranno gli artisti della scuderia Fonoprint - Carmen Alessandriello, Bonaveri, Fabio Curto, Grigio, Franco J Marino e Giulio Wilson vincitore della prima edizione del BMA - e alcuni tra i nomi più amati della nuova scena della canzone d'autore e non solo, da Matteo Mobrici, leader dei Canova, che si esibirà dal vivo in acustico e racconterà il suo percorso artistico, all'originale esibizione di Laїoung, attualissimo esponente della musica trap che ci regalerà un personalissimo omaggio a Lucio Dalla e Pino Daniele.
Altra attesissima ospite che sarà possibile ascoltare in un set acustico è Paola Turci, invitata come madrina della Prima edizione del Premio Guido Elmi che sarà assegnato a Tommaso Colliva, Grammy Award nel 2016 per la produzione di Drones dei Muse e produttore, tra gli altri, di Afterhours, Calibro 35 e Ghemon.
Di straordinario prestigio la giuria, presieduta da Mogol, appena nominato presidente della SIAE, e che vede la presenza di personalità del mondo della musica come Luca de Gennaro, Ernesto Assante, Roberto Razzini, Antonio Vandoni e Laura Valente.

La serata BMA si svolge a seguito dell'iniziativa Italy Sounds Good, per maggiori informazioni e per la lista completa dei convegni e delle iniziative clicca qui.


ARA MALIKIAN

ROYAL GARAGE WORLD TOUR


Ara Malikian, il celebre violinista spagnolo di origini libanesi e di discendenza armena, presenta in concerto il suo ultimo album Royal Garage. Il lavoro è frutto del talento dell'artista e di importanti collaborazioni, come quelle con Andrés Calamaro, Enrique Bunbury e Serj Tankian. Il musicista, con all'attivo più di 40 album, parla così della sua ultima creazione: "La mia relazione con i garage è iniziata nel 1976, quando scoppiò la guerra in Libano e nel mondo intero la maggior parte delle band provavano nei garage lavorando ad uno stile che stava cambiando la storia della musica; non volevo restare escluso da tutto questo. Avevo dieci anni e mio padre mi convinse a scendere in campo. «Dai figliolo, andiamo in garage, stiamo andando a mettere insieme un band come quella dei Rollings» [...] Poi vennero altri garage, i tedeschi, gli inglesi, i parigini, gli spagnoli...Questo tour andrà in tanti luoghi emblematici, come il Royal Albert Hall di Londra, il Tempodrom di Berlino, il WiZink Centro di Madrid e L'Olympia di Parigi, e in grandi spazi, quali la Wolskwagen Arena di Istanbul, il National Auditorium del Messico e il Sofia Sport Palace."


COME UNA SPECIE DI SORRISO

Omaggio a Fabrizio De André

Neri Marcorè con Gnu Quartet


Una produzione Mauro Diazzi
con Stefano Cabrera (violoncello), Roberto Izzo (violino), Raffaele Rebaudengo (viola),
Francesca Rapetti (flauto), Simone Talone (percussioni), Domenico Mariorenzi (chitarra), Flavia Barbacetto e Angelica Dettori (voci)
Stefano Cabrera arrangiamenti e orchestrazione


Un poliedrico artista, apprezzato come attore di cinema, teatro e televisione, e un quartetto dal singolare organico strumentale (violoncello, violino, flauto, viola) omaggiano uno dei più grandi poeti del cantautorato italiano partendo dal verso di una delle sue canzoni più famose, "Il pescatore". In Come una specie di sorriso c'è il Fabrizio De André, anche quello meno conosciuto, che Neri Marcorè, qui nelle vesti di cantante e chitarrista, più ama; il De André che tutti amano. Un repertorio, impreziosito dagli arrangiamenti sofisticati di Stefano Cabrera del GnuQuartet, che trascinerà il pubblico in un emozionante viaggio musicale attraverso i versi immortali del grande Faber.


UP & DOWN

Paolo Ruffini


Una produzione Non c'è Problema - Fenix Entertainment
con gli attori della compagnia Mayor Von Frinzius
e al pianoforte Claudia Campolongo
consulenza artistica Claudia Mazzeranghi
regia Lamberto Giannini


Up & Down è un vero e proprio happening comico e al tempo stesso emozionante che racconta con ironia e irriverenza le relazioni e la bellezza delle diversità. Paolo Ruffini va in scena con degli attori con la sindrome di Down per affrontare insieme a loro il significato della parola "disabilità". Lo show esordisce gettando i riflettori sull'intenzione del protagonista di voler realizzare uno straordinario one man show fatto d'imponenti scenografie ed effetti speciali per poi cedere terreno alle inaspettate abilità degli altri attori in scena. Improvvisazione, sense of humour e umanità in uno spettacolo che annulla le distanze tra palcoscenico e platea facendo ritrovare attori e spettatori complici di un atto oggi rivoluzionario, un grande abbraccio.

Gli attori della compagnia Mayor Von Frinzius, che andranno in scena con Paolo Ruffini, sono cinque ragazzi con sindrome di Down, uno autistico e uno in carrozzina.


GIANNA NANNINI

Hitstory Tour 2016


una Produzione David Zard


Gianna Nannini porterà il suo "Hitstory Tour 2016" al Teatro EuropAuditorium dopo l'uscita dell'album "Hitstory", una raccolta di 32 brani nella sua versione Standard e 45 in quella Deluxe che contiene anche brani storici, sei inediti e l'unica versione remake di "Un'estate italiana". Un anno intenso per la straordinaria carriera della rocker italiana più celebrata all'estero che il 14 febbraio ha partecipato alla 65° edizione del Festival di Sanremo come superospite e tra marzo ed aprile è stata special guest allo show live itinerante tra Germania, Austria e Svizzera "Rock Meets Classic". Dopo il suo ultimo "Hitalia Rocks Tour", Gianna Nannini ritorna sul palcoscenico con la grinta che solo la sua musica è in grado di trasmettere.


ORNELLA VANONI

Free Soul


con Roberto Cipelli (pianoforte), Piero Salvatori (violoncello) e Bebo Ferra (chitarre)


Ornella interpreterà alcuni brani jazz e di bossa nova, oltre ai suoi più grandi successi, con lo stile che da sempre la contraddistingue.

Ornella Vanoni, uno dei nomi leggendari della musica italiana, vanta oltre 50 anni di carriera in cui l'artista si è cimentata nel tempo con diversi generi, dalla musica leggera al jazz e alla bossa nova, non rinunciando mai ad entrare in forte empatia con il suo pubblico. Ornella ha collezionato numerose collaborazioni con i più grandi nomi della musica italiana e con artisti di fama internazionale come Vinicius de Moraes, Toquinho, George Benson, Herbie Hankock, Steve Gadd, Gil Evans, Michael Brecker e Ron Carter.


PFM - ALL THE BEST

con Franz Di Cioccio (voce e batteria) - Patrick Djivas (Basso) - Marco Sfogli (chitarra) - Alessandro Scaglione (Tastiere) - Alessandro Bonetti (violino) - Alberto Bravin (seconda tastiera e voce) - Roberto Gualdi (seconda batteria)
produzione D&D CONCERTI


Quando nel 1971 usci il primo 45 giri della Premiata Forneria Marconi, un suono nuovo percorse la penisola. Qualcosa di epico e nel contempo di ancestrale, riuscì a scuotere l'ascoltatore dal profondo, proiettandolo in un nuovo mondo musicale dove la canzone lasciava spazio agli strumenti, ai suoni e all'immaginazione. Con "Impressioni di Settembre" e "La carrozza di Hans" era nata una stella. La musica italiana cambiava passo e si affacciava nella grande avventura del rock progressivo.
Il suono della Premiata era, ed è tutt'oggi, un marchio di fabbrica, quasi a sottolineare quel lungo nome distintivo di una capacità artigiana nel concepire e trattare le note, la musica e gli arrangiamenti. Mai un disco uguale al precedente, ma una lunga evoluzione nel tempo a venire che cambiava insieme a mode e modi di suonare. La ricerca costante sostenuta dalla poliedricità dei linguaggi, ha spinto PFM a maturare uno stile inconfondibile, capace di far apprezzare la musica italiana in campo internazionale al di là della sua tradizione melodica.
PFM è stata capace di affermarsi, non solo nei confini nazionali, misurandosi con i grandi nomi dell'epoca. La troviamo in classifica su Billboard, nei referendum dei migliori musicisti e gruppi, protagonista di una lunga serie di tour, concerti (circa 6.000) e grandi eventi che l'ha portata sui palchi di tre continenti.
ALL THE BEST è uno spettacolo carico di energia e di adrenalina allo stato puro, che attraversa tutte le epoche di PFM, fino ad arrivare a presentare due brani tratti da "PFM in Classic", ultimo lavoro discografico della band. "PFM in Classic" è un progetto che abbraccia due mondi, distinti ma non distanti: la musica classica e la musica contemporanea. Non mancherà una parte del concerto dedicata al tour con Fabrizio De André.
La data di BOLOGNA è una delle prime date italiane dopo il tour all'estero che ha impegnato la band toccando città come Londra, Los Angeles, New York, Quebec City, Montreal, senza dimenticare Cruise to The Edge (Miami-Bahamas-Miami), la crociera capitanata dagli Yes che vede le più grandi band del mondo insieme per una crociera indimenticabile.


LEZIONI DI ROCK: ROLLING STONES

Il diavolo probabilmente


con Ernesto Assante e Gino Castaldo
distribuzione Terry Chegia
una produzione Elastica


Storia e cronaca si fondono in quattro eventi unici, percorsi guidati tra musica, video e parole. Una serie di ascolti selezionati e commentati per riscoprire l'evoluzione del rock, che non è mai stata soltanto musica, ma che ha portato con sé sogni e passioni, idee e progetti, immagini e avventure di diverse generazioni. Nelle Lezioni di Rock Assante e Castaldo propongono, racconteranno dischi e curiosità, guidando il pubblico nell'ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti.
Assante&Castaldo, critici musicali de La Repubblica, dal 2011 conducono il programma Playlist su Radio Capital. Dal 2014 conducono WebNotte, salotto buono della musica e primo esperimento di musica social, in onda il martedì sera su Repubblica.it.

ROLLING STONES
Il diavolo probabilmente
Sono la band più longeva, simbolica, travolgente, elettrica, eccessiva della storia del rock. Un'autentica pietra miliare nell'evoluzione della musica rock che con i propri brani ha portato sotto i riflettori il malcontento e la protesta di una generazione intera. Nel loro cinquantenario, la serata ripercorrerà la loro storia attraverso capolavori senza tempo che hanno segnato lo scorrere del nostro tempo.

E' possibile abbonarsi a tutti gli eventi di LEZIONI DI ROCK ad un prezzo vantaggioso. Scopri dettagli e costi nella sezione Abbonamenti.

BISTROT CELEBRAZIONI: IL NUOVO MODO DI GUSTARE IL TEATRO!
Ti aspettiamo dalle ore 19.30 per farti gustare una cena sfiziosa al nostro Bistrot
Cena e spettacolo: 25 euro 
info e prenotazioni in biglietteria 

  


LEZIONI DI ROCK: U2

Rock, ribellione e identità


con Ernesto Assante e Gino Castaldo
distribuzione Terry Chegia
una produzione Elastica


Storia e cronaca si fondono in quattro eventi unici, percorsi guidati tra musica, video e parole. Una serie di ascolti selezionati e commentati per riscoprire l'evoluzione del rock, che non è mai stata soltanto musica, ma che ha portato con sé sogni e passioni, idee e progetti, immagini e avventure di diverse generazioni. Nelle Lezioni di Rock Assante e Castaldo propongono, racconteranno dischi e curiosità, guidando il pubblico nell'ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti.
Assante&Castaldo, critici musicali de La Repubblica, dal 2011 conducono il programma Playlist su Radio Capital. Dal 2014 conducono WebNotte, salotto buono della musica e primo esperimento di musica social, in onda il martedì sera su Repubblica.it.

U2
Rock, ribellione e identità
Era il 1976 quando a Dublino Bono, The Edge, Adam Clayton e Dick Evans formarono una band. Il loro primo album, "Boy", ha segato l'inizio di una storia fatta di 150 milioni di dischi venduti e del maggior numero di Grammy mai vinto da una band. Gli U2 hanno segnato in maniera determinante almeno venti anni della storia del rock tenendo alta la bandiera dell'impegno accanto a quella della creatività.

E' possibile abbonarsi a tutti gli eventi di LEZIONI DI ROCK ad un prezzo vantaggioso. Scopri dettagli e costi nella sezione Abbonamenti.

BISTROT CELEBRAZIONI: IL NUOVO MODO DI GUSTARE IL TEATRO!
Ti aspettiamo dalle ore 19.30 per farti gustare una cena sfiziosa al nostro Bistrot
Cena e spettacolo: 25 euro 
info e prenotazioni in biglietteria 

  


LEZIONI DI ROCK: PINK FLOYD

in quadrifonia


con Ernesto Assante e Gino Castaldo
distribuzione Terry Chegia
una produzione Elastica


Storia e cronaca si fondono in quattro eventi unici, percorsi guidati tra musica, video e parole. Una serie di ascolti selezionati e commentati per riscoprire l'evoluzione del rock, che non è mai stata soltanto musica, ma che ha portato con sé sogni e passioni, idee e progetti, immagini e avventure di diverse generazioni. Nelle Lezioni di Rock Assante e Castaldo propongono, racconteranno dischi e curiosità, guidando il pubblico nell'ascolto di opere che fanno parte della storia della musica ma anche della vita di noi tutti.
Assante&Castaldo, critici musicali de La Repubblica, dal 2011 conducono il programma Playlist su Radio Capital. Dal 2014 conducono WebNotte, salotto buono della musica e primo esperimento di musica social, in onda il martedì sera su Repubblica.it.

PINK FLOYD in quadrifonia
Marzo 1973: esce The Dark Side of the Moon, il "disco perfetto". Nei brani i grandi temi dell'esistenza: il tempo, il denaro, la vita, la morte, l'amore e la pazzia. Ma soprattutto una rivoluzione nel modo di ascoltare la musica utilizzando la quadrifonia. I Pink Floyd come non li avete mai ascoltati...

E' possibile abbonarsi a tutti gli eventi di LEZIONI DI ROCK ad un prezzo vantaggioso. Scopri dettagli e costi nella sezione Abbonamenti.

BISTROT CELEBRAZIONI: IL NUOVO MODO DI GUSTARE IL TEATRO!
Ti aspettiamo dalle ore 19.30 per farti gustare una cena sfiziosa al nostro Bistrot
Cena e spettacolo: 30 euro 
info e prenotazioni in biglietteria 

  


ROBERTO BOLLE AND FRIENDS

una Produzione Artedanza
con Roberto Bolle
e con Timofej Andrijashenko (Teatro alla Scala - Milano), Anastasia Kolegova (Mariinsky Ballet - San Pietroburgo), Nicoletta Manni (Teatro alla Scala - Milano), Xander Parish (Mariinsky Ballet - San Pietroburgo), Dinu Tamazlacaru (Staatsballett Berlin - Berlino), Aliya Tanykpayeva (Hungarian National Ballet, Budapest), Mizuka Ueno (Tokyo Ballet, Tokyo)
 


Sta diventando un appuntamento fisso quello con il Teatro EuropAuditorium di Bologna che sembra non esaurire mai il suo entusiasmo per la grande étoile della danza. E così anche quest'anno Roberto Bolle tornerà l'1 e il 2 marzo con il Roberto Bolle and Friends di cui non è solo interprete ma anche direttore artistico.
Un evento speciale con un programma pensato come sempre ad hoc per questa città che ha sempre tributato alla stella della danza internazionale un affetto e una devozione speciali ed è stata il fulcro del suo primo FanClub, affettuosamente definito "delle Bollerine".

Il Roberto Bolle and Friends accosterà il repertorio classico - con titoli celeberrimi come Il Corsaro, Il Cigno Nero, Esmeralda e Le fiamme di Parigi - a quello più moderno e contemporaneo - Cello Suites, Ballet 101 e Arlesienne-. Ma il programma, già così ricco, presenta anche due importanti novità. In primo luogo Swing, creazione di Itzik Galili eseguita qui in prima mondiale. E poi il debutto di Roberto Bolle in un pezzo-capolavoro di Roland Petit, Da Proust, ou les Intermittences du coeur, nel quale si esibirà al fianco di una giovane promessa del Teatro alla Scala, Timofej Andrijashenko.


EVOLUSHOW 2.0

Il nuovo show di Enrico Brignano


una Produzione Live Nation
scritto da Enrico Brignano, coadiuvato da Mario Scaletta, Massimiliano Giovanetti, Manuela D’Angelo, Luciano Federico e Riccardo Cassini


NUOVA DATA lunedì 18 GENNAIO (prevendite già aperte).

Enrico Brignano tornerà al Teatro EuropAuditorium con il secondo capitolo del suo Evolushow che per l'occasione diventa 2.0.
Il genere umano cambia e si evolve nel tempo proprio come lo spettacolo di Enrico Brignano che ha pensato di proseguire il discorso iniziato la scorsa Stagione con Evolushow. In informatica infatti quando un programma viene aggiornato diventa 2.0. La perfezione, l'efficienza e l'essere multitasking sono i valori di oggi: cullare il proprio bebè mentre si è in conference call per lavoro e intanto lavare il pavimento è il minimo, almeno per una donna; per un uomo invece scrivere un sms masticando un chewing gum sarebbe già una conquista. Ma in una società che va a duemila, anzi a 2015, c'è ancora spazio per la coscienza, per le emozioni, per i valori che ci hanno reso quelli che siamo oggi? Siamo sicuri poi che lo sviluppo che abbiamo messo in atto ci abbia poi fatto progredire come esseri umani? Si tratta di un'evoluzione della specie o di una specie di evoluzione?
Intorno a Brignano, immagini suggestive e futuristiche, musica emozionante, presenze magiche e ironiche regaleranno al pubblico due ore di sano divertimento.


Recuperi 2019-2020



DIAMOCI DEL TU

Anna Galiena e Enzo Decaro


Una Produzione Enzo Sanny
di Norm Foster
traduzione Danilo Rana
adattamento Pino Tierno
scene Andrea Bianchi
costumi Martina Piezzo
luci Saverio De Iorio
regia Emanuela Giordano


Diamoci del tu è una commedia del 2012 del pluripremiato drammaturgo canadese Norm Foster e racconta un'inusuale convivenza di un uomo e una donna che, pur vivendo sotto lo stesso tetto, non condividono né affetti né intimità. I personaggi in questione non sono una coppia ma una domestica e il suo datore di lavoro, un romanziere famoso completamente preso da se stesso. Sorprendentemente all'improvviso l'uomo comincia ad interessarsi alla vita di lei, come se volesse recuperare il tempo perduto o avesse semplicemente tempo da perdere, di lei invece a sorprendere è il linguaggio ironico, colto e beffardo. Dopo decenni di sterili "buongiorno" e "buonasera", di incombenze e comandi quotidiani, a scatenarsi sarà un serratissimo dialogo che incuriosirà il pubblico in sala. La casa del protagonista, elegante, fredda e formale sarà la scena in cui il detto e il non detto tesseranno un'avvincente trama. In Diamoci del tu Anna Galiena e Enzo Decaro si mettono in gioco con sensibilità e intelligenza, guidati da una regia che si concentra nel costruire un rapporto in cui progressivamente l'uno dei due protagonisti vivrà sempre più nel respiro dell'altro e viceversa.


RENZO ARBORE L'ORCHESTRA ITALIANA

Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore saprà come coinvolgere il pubblico anche nella tappa bolognese del suo tour al Teatro EuropAuditorium.
"La scaletta del concerto - spiega Renzo Arbore - coniuga il nuovo e l'antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un'altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d'amore". Lo showman italiano più conosciuto nel mondo ha portato nel tempo la sua musica dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada con innumerevoli concerti ovunque acclamatissimi.
Renzo Arbore sarà circondato da 15 talentuosi musicisti: "...all stars" come ama definirli egli stesso, tra i quali spiccano l'appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina e Salvatore Esposito.


FRANCESCO DE GREGORI

Amore e Furto Tour 2016


Una Produzione F&P


Francesco De Gregori porterà il suo nuovo tour Amore e Furto Tour 2016 al Teatro EuropAuditorium venerdì 1 aprile.
Durante il concerto l'artista presenterà, oltre ai suoi più grandi e indimenticabili successi, il suo ultimo disco "De Gregori canta Bob Dylan - Amore e Furto" già certificato disco d'oro.
"De Gregori canta Bob Dylan - Amore e Furto" è un album in cui Francesco De Gregori traduce e interpreta, con amore e rispetto, 11 canzoni di Bob Dylan tra cui "Un angioletto come te" ("Sweetheart like you") e "Servire qualcuno".
Sul palcoscenico un imperdibile evento di grande musica e di profonda poesia.


HEFFRON DRIVE LIVE IN ITALY

Una produzione Dimensione Eventi


KENDALL dei "BIG TIME RUSH" torna in Italia a marzo!
Dopo il tour di sold out di novembre e dicembre in tutta Italia e la partecipazione speciale al Teen Festival di Milano, KENDALL SCHMIDT, protagonista indiscusso della serie "Big Time Rush", torna in Italia per un tour speciale con la sua nuova band, gli HEFFRON DRIVE:
Sul palco insieme a lui Dustin Belt e la band al completo degli Heffron Drive. Dopo il concerto in acustica del 2015, Kendall ora torna con una vera e propria live band che promette spettacolo!

BIOGRAFIA
KENDALL FRANCIS SCHMIDT nasce a a Wichita, Kansas, il 2 novembre del 1990, da Kathy e Kent Schmidt. La sua carriera ha inizio molto presto, nel 2001, quando prende parte a numerose serie televisive, tra cui "Gilmore Girls", molto conosciuta anche qui in Italia. Nel 2003 partecipa a "E.R. - Medici in Prima linea", nel 2004 recita in "CSI: Miami", nel 2009 in "Ghost Whisperer" e in "Senta Traccia", per poi approdare alla serie che lo ha consacrato come idolo delle teen agers di tutto il mondo: "Big Time Rush".
Nella serie, oggi programma di punta dell'emittente giovane Rai Gulp, interpreta Kendall Knight, uno dei quattro componenti della boy band dei Big Time Rush. Quindi non solo recita, ma mostra il suo talento anche nel canto, tanto da decidere di dedicarsi anche alla carriera di cantante incidendo con il suo gruppo, gli Heffron Drive, il suo primo EP. Gli Heffron Drive sono la sua vera casa, visto che il secondo cantante è DUSTIN BELT, classe1987, migliore amico di Kendall, che riesce a ritagliarsi un ruolo come "quinto" membro dei BTR.
Intanto Schmidt incide tre album con la Columbia Records, insieme ai suoi tre compagni di avventura televisiva: James David Maslow, Logan Philip Henderson e Carlos Roberto PenaVega jr: "Big time rush", "Elevate" e "24/7".
Nel 2013, quando la serie ha il suo termine, decide di tornare al suo gruppo, con cui incide prima "Happy Mistakes" e poi "Happy Mistake Unplugged", un album dalle sonorità più avvolgenti, romantiche, con le canzoni in versione acustica.
A gennaio si prevede l'uscita di un nuovo disco che vedrà anche sonorità dedicate all'Italia, che ha dimostrato un grande amore nei confronti di Kendall.

DISCOGRAFIA
Gli Heffron Drive hanno all'attivo due dischi: Happy Mistake 2014 (di seguito la tracklist) e Happy Mistake Unplugged (2015).
In fase di lavorazione un nuovo disco che potrebbe uscire per inizio 2016 e dove gli artisti stanno vagliando anche la possibilità di un video da registrare proprio in Italia


FIORELLO

L'ora del rosario


di Rosario Fiorello
scritto con Francesco Bozzi, Claudio Fois, Piero Guerrera, Pierluigi Montebelli e Federico Taddia
Regia Giampiero Solari


Fiorello torna sul palco, in una dimensione teatrale, con un nuovo spettacolo, L'Ora del Rosario, che, come lui stesso ha dichiarato, sarà analogico, fatto di puro intrattenimento. Tra aneddoti, racconti e gag, lo showman darà ampio spazio anche alle sue consuete improvvisazioni. Non mancheranno musica, inediti e duetti di grande spessore con artisti del calibro di Mina e Tony Renis il quale, in "collegamento" da Las Vegas, regalerà allo showman una versione molto particolare della celebre «Quando Quando Quando».
Ad accompagnarlo sul palcoscenico la band diretta da Enrico Cremonesi e il trio vocale «I Gemelli di Guidonia»; lanciato a «Fuori Programma» su Radio Uno.


STADIO

MISS NOSTALGIA - TOUR TEATRALE 2016


Gli Stadio, dopo la vittoria della 66esima edizione del Festival di Sanremo, partono con il nuovo tour che li porta al Teatro EuropAuditorium il 13 marzo. La band presenterà dal vivo i brani inediti tratti dall'ultimo album Miss Nostalgia e riproporrà i successi ripercorrendo così più di trent'anni di carriera musicale. Sul palco parte della scenografia sarà realizzata con sculture luminose di Marco Lodola che aiuteranno a visualizzare la poetica di alcune delle canzoni. L'album "Miss Nostalgia", 15esimo della band bolognese, è entrato direttamente al terzo posto della classifica ufficiale. "Miss Nostalgia" si può definire il disco della maturità artistica, "la summa del lavoro e delle esperienze fatte fino a qui" ha dichiarato Curreri. Molti i brani inediti da ricordare come "Miss Nostalgia" che racconta il sentimento che più ci accompagna nella vita, "L'Autunno ti Dona" con le parole di Giorgio Riccardo Galassi, "Noi come voi" di Lucio Dalla e Gaetano Curreri e anche il brano di Sanremo "Un giorno mi dirai". 


QUEEN AT THE OPERA

Basato interamente sui più grandi successi della leggendaria band britannica "QUEEN" capitanata da Freddie Mercury.
Una produzione DuncanEventi.
Arrangiamenti del M° Giacomo Vitullo.
Visual Show MGVision.
Orchestra a cura di Giampaolo Ghiani.
Direttore di Orchestra Aldo Perris.
Regia di Joseph Le Fevre.
Special guest Federico Poggipollini.


QUEEN AT THE OPERA - THE SHOW è il più spettacolare evento ROCK/SINFONICO mai creato, con più di 50 performer sul palcoscenico.
Quattro talentuosi cantanti ( Luca Marconi - Roberta Orrù - Federica Buda - Jordan Trey) già noti al pubblico di "Notre dame de Paris", "The voice", "Roma Opera Musical"... una Rock Band ed un'Orchestra Sinfonica per reinterpretare i più grandi capolavori del popolarissimo gruppo di Freddie Mercury, Brian May, John Deacon, Roger Taylor.
Classici immortali come WE ARE THE CHAMPIONS, BARCELONA, BOHEMIAN RAPSODY, WE WILL ROCK YOU, THE SHOW MUST GO ON ecc.. vengono impreziositi da un suggestivo VISUAL SHOW rendendo l'atmosfera Hollywoodiana di questo spettacolo emozionante ed indimenticabile, ancora più calda e coinvolgente.
Patrocinato dall'Ufficio per la Cultura e lo Spettacolo del Comune di Roma e ritenuto un "evento di grande rilevanza ed innovazione culturale".
Special guest il chitarrista di fama mondiale Federico Poggipollini.

Le prevendite sono già aperte.


IMPROJAM

Bistrot Celebrazioni


Performance comica d'improvvisazione teatrale per 4 attori
Un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico,all'insegna della leggerezza e del divertimento.
Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Con gli attori del Match d'improvvisazione teatrale®

Cos'è IMPRO JAM
Nessun copione, nessuna scenografia. Uno spettacolo completamente improvvisato, un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico, all'insegna della leggerezza e del divertimento. Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Sul palco gli attori del Match d'improvvisazione teatrale: Elena Labbate, Max Mascagni, Andrea Campelli, Angelo Colosimo.
Durata performance 60 minuti circa.

COSA SUCCEDE IN UNO SPETTACOLO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE
Fare improvvisazione teatrale vuole dire andare in scena senza testo scritto, creando lo spettacolo direttamente davanti al pubblico. Lo spettatore è parte integrante del gioco creativo perché le performance prendono vita dagli spunti forniti agli attori. Basta una parola per far nascere un'improvvisazione, un'emozione per improvvisare una storia. L'attore che improvvisa non sa cosa farà, ma saprà cosa fare. Ritmo, creatività ed energia sono alla base di questi spettacoli unici e irripetibili.

16LAB

Opera nel campo dell'improvvisazione teatrale organizzando corsi e spettacoli tra cui le rassegne Match d'improvvisazione teatrale a Bologna. Si occupa inoltre di formazione esperienziale e teatro d'impresa.


CENA CON DELITTO: ASSASSINIO A ROMA

Compagnia del Teatro Nero
In scena: Rita Azzone, Simone Lanzotti, Eros Malagoli, Salvatore Molinaro, Marco Pifferi, Raffaele Risi, Giuseppe Savastano, Monia Tincani
scritto e diretto da Marco Pifferi


La Roma afosa degli anni '60 è lo sfondo inconsapevole di quello che dovrà accadere. Una Alfa Romeo Spider Duetto parcheggiata davanti al night Dolce Vita. Dall'interno le note di "24000 baci" invitano l'autista a entrare. Sarete voi a scoprire cosa accadrà. Immergetevi in questo caso poliziesco di cui dovrete svelare la soluzione.

Menu:
Entrée: Mousse di pecorino romano dop e composta di cipolle di Tropea.
Antipasto: Selezione di salumi emiliani con focaccia genovese calda.
Primo: Gnocchetti ai carciofi e ricotta salata.
Secondo: Roast beef alla senape di Digione con cavolo rosso e cruditè di verdure.
Dolce: Fiordilatte della nonna al caramello.
Caffè.
Compreso coperto, acqua (1 bott ogni 2 pers) e Vino (1 bott. ogni 4)
Possibilità di menù ad hoc per celiaci e vegetariani

Premi:
1° squadra classificata: 2 biglietti omaggio per lo spettacolo TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE (a scelta fra le 3 date) e aperitivo free al Bistrot del Teatro prima dello spettacolo.
 


DANIELE SILVESTRI

Esce a inizio 2016 il nuovo disco di inediti. A marzo al via il primo tour teatrale della sua carriera che toccherà tutte le regioni italiane.
"Sono andato in studio, a Lecce, assieme a un gruppo di musicisti che ho scelto per le loro eccellenti doti e a un iPhone pieno di idee musicali, alcune strutturate, altre solo abbozzate. Non avevo date, non avevo scadenze.
Mi sono ritrovato sommerso da un entusiasmo e da una voglia di fare musica che non sentivo da tanto, forse dai tempi de "Il dado", la stessa energia e la stessa urgenza creativa. In quei momenti ho capito che era tempo di ritornare a fare un disco e adesso che siamo nel bel mezzo delle registrazioni non vedo l'ora che queste canzoni diventino di tutti".
E' con queste parole che Daniele Silvestri annuncia il suo ritorno: all'inizio del 2016 pubblicherà infatti un nuovo album di inediti a cinque anni di distanza da "S.C.O.T.C.H.".
Alla pubblicazione del disco farà seguito il primo tour teatrale della sua carriera che prenderà il via a marzo e che toccherà tutte le regioni italiane.
"Per la prima volta in vent'anni di carriera farò un tour interamente teatrale e per la prima volta il lavoro sul live si sta sviluppando contemporaneamente al lavoro sul disco, una sorta di allestimento in progress. Ho voglia di sperimentare, di lasciare che siano le canzoni stesse a trovare la loro collocazione nella scaletta, che mi suggeriscano quale sia il modo migliore per essere presentate al pubblico.
Avevo chiesto espressamente alla mia agenzia di provare a organizzare un tour che toccasse ogni regione d'Italia, ma credevo fosse impossibile. E invece ci sono riusciti, mi hanno accontentato e quindi davvero, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, arriveremo ovunque."
È online la nuova versione del sito www.danielesilvestri.it, una sorta di "sito-giornale", LA VOCE DEL MEGAFONO, che riprenderà in tutto e per tutto la struttura di un quotidiano e nel quale troveranno spazio, oltre a tutte le informazioni relative all'attività di Daniele, contributi esterni di varia natura.
"Ho sempre immaginato di avere a disposizione uno spazio virtuale - racconta Daniele -attraverso il quale poter comunicare con l'esterno in una forma più approfondita rispetto a quella che i socialnetwork ci consentono. Ma non sarò solo io a scrivere su questo giornale: vorrei coinvolgere amici, artisti, persone che stimo per farlo diventare un piccolo luogo di incontro dove si potrà riflettere, confrontarsi e ovviamente divertirsi".
Daniele Silvestri (Roma, 1968) ha pubblicato sette album di studio, un live e due raccolte. Il primo album "Daniele Silvestri" è del 1994, l'ultimo "S.C.O.T.C.H." è del 2011.
Nel 2014 con Max Gazzè e Niccolò Fabi ha pubblicato "Il padrone della festa", un disco certificato platino a cui è seguito un fortunato tour nei palasport di tutta Italia.


EDDY#Tour

di Simone Borrelli


Live Show e Proiezione del Film "Eddy"
Opening Act "Jus Brothers"
"Film Ufficiale dei Diritti Umani"
Regia Simone Borrelli
www.eddytour.it


Eddy #Tour presenta la prima tappa italiana in una giornata dedicata al sostegno e l'approfondimento del tema internazionale dei Diritti Umani. Il messaggio che l'evento intende sviluppare ripercorre la traccia narrativa del film "Eddy" del poliedrico Simone Borrelli, pellicola sostenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, UNICEF, Amnesty International, Medici Senza Frontiere, MIUR, scelta per la celebrazione del 60° Anniversario dell'adesione dell'Italia all'ONU. Dalla forte attualità dei temi trattati, come la guerra in Siria, il terrorismo, le mine antiuomo e la violenza sui minori, nonché l'operato dei medici volontari nei territori di guerra, la pellicola del giovane attore e regista ha acquisito proprio negli ultimi mesi importanti riconoscimenti. Inoltre, grazie al sostegno dell'Alma Mater Studiorum di Bologna, la stessa è stata tradotta e sottotitolata in ben 10 lingue.

La "Prima" del tour, con il patrocinio del Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Ufficio Scolastico Regionale, Ordine dei Giornalisti e Ordine degli Avvocati, si apre con un incontro che vede coinvolti gli studenti delle scuole Medie Superiori e Università consentendo loro di avvicinarsi ai contenuti del progetto, rendendolo così interattivo col coinvolgimento di tutti.
Il film già proiettato in anteprima mondiale a Strasburgo il 15 ottobre 2014, ha ricevuto davanti ai membri dei principali stati, il riconoscimento di "Film ufficiale dei Diritti umani" per il Consiglio d'Europa. La pellicola è stata altresì ospite di numerose Università statunitensi, tra cui U.C.L.A. (University of California, Los Angeles), New York University, UC Berkeley e Stanford University. Simone Borrelli, che ha composto anche le musiche della pellicola, è riuscito con un'idea dai forti contenuti emotivi a raggiungere prima il pubblico di Hollywood e poi, in un tour mondiale, a realizzare un percorso professionale che lo porta oggi a realizzare il Tour italiano, con l'intento di condividere esperienze e testimonianze di un viaggio senza precedenti.

GUARDA IL TRAILER https://www.youtube.com/watch?v=2v85H9T6ggs


THE EUROPEAN PINK FLOYD SHOW

Big One


Il gruppo musicale Big One, nella sua attuale formazione nasce a Verona, in Italia nel 2005 .
La band ha raggiunto la notorietà grazie alla realizzazione di una serie di spettacoli tematici sull'universo floydiano riscuotendo ovunque un grandissimo successo. Il loro spettacolo, The European Pink Floyd Show è stato inserito nei cartelloni dei più importanti festival musicali nazionali ed esteri, in particolare in Olanda e Belgio.
I Big One sono stati definiti dalla stampa italiana e dalla critica musicale internazionale più autorevole, "la migliore Tribute Band Europea per l'esecuzione della musica dei Pink Floyd", in particolare per le versioni Live dei più celebri concerti della band inglese.
La Band ha come obiettivo la riproduzione più fedele possibile delle sonorità e degli arrangiamenti dei Pink Floyd, utilizzando una strumentazione vintage. Inoltre il progetto si avvale di una struttura tecnica (audio, luci e video) molto qualificata, per cui lo show risulta perfettamente in armonia con l'immaginario dei Pink Floyd.
I Big One si sono esibiti in importanti festival e prestigiosi teatri nazionali realizzando anche CD e DVD live distribuiti in Italia e all'estero come il doppio CD e DVD "Live at Valle dei Templi" in Agrigento nel 2006, oppure il DVD The Wall Anniversary registrato nel 2009 al Teatro Romano di Verona.


BEPPE GRILLO

Grillo Vs Grillo


Beppe Grillo arriva al Teatro EuropAuditorium di Bologna sabato 30 aprile con Grillo vs Grillo, dopo le anteprime che lo hanno visto a Roma e a Milano.

Il Grillo Comico e il Grillo Politico: due entità incompatibili racchiuse in un unico corpo. Quando parla il comico, il politico si altera perché viene preso sul serio e perde i 25 milioni di voti di quelli che non hanno capito la battuta. Quando parla il politico, il comico si altera perché si domanda: ma dov'è la battuta?
È necessario uno showdown finale. Su un palco teatrale i due GRILLI si sdoppiano per confrontarsi, combattersi, raccontarsi, annullarsi, proiettarsi nel passato e nel futuro, nei ricordi e nelle ambizioni più vere. "Chi siamo, da dove veniamo, dove andiamo, perché parliamo al plurale?" Una lotta senza veli, senza esclusione di colpi e di verità finché non ne rimarrà uno solo (anche per non avere questioni sulla ripartizione dell'incasso)!


SERGIO CORTES

Michael Jackson Live Tribute Show


Al Teatro Il Celebrazioni il 18 maggio arriva il più acclamato sosia mondiale di Michael Jackson: Sergio Cortés. Cortés non è il solito transformer, la sua stupefacente somiglianza fisica e vocale con il Re del Pop lo ha portato ad essere riconosciuto a livello internazionale come il sosia più affermato del grande cantante.

Uno spettacolo di oltre due ore per rivivere i magici momenti della storia immortale di Michael.
Sergio Cortés in Michael Jackson Live Tribute Show porterà in scena, accompagnato da una band live e da un corpo di ballo, i più grandi successi di Michael Jackson, da "Dangerous" a "Billie Jean" e "Thriller", da "Smooth Criminal" a "Heal the World" e tantissimi altri, intrattenendo e coinvolgendo il pubblico con uno spettacolo ricco di effetti scenici e coreografici che riproducono le vere performance del mitico artista.


COSTIPANZO

Al Teatro Il Celebrazioni giovedì 28 aprile andrà in scena il Costipanzo Show, la parodia "live" della popolare trasmissione di Maurizio Costanzo, ideato dallo storico fondatore Duilio Pizzocchi e da Giuseppe Giacobazzi. Nello show comici, cantanti, ballerini, modelle e maghi si alterneranno sul palcoscenico garantendo al pubblico due ore di sano e spensierato divertimento. Tanti saranno gli ospiti a sorpresa.

Lo spettacolo sarà occasione di raccolta fondi a favore di FA.CE. Onlus (Associazione Famiglie Cerebrolesi), in collaborazione con SAER (Associazione Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna).


IMPROJAM

Bistrot Celebrazioni


Performance comica d'improvvisazione teatrale per 4 attori
Un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico,all'insegna della leggerezza e del divertimento.
Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Con gli attori del Match d'improvvisazione teatrale®

Cos'è IMPRO JAM
Nessun copione, nessuna scenografia. Uno spettacolo completamente improvvisato, un susseguirsi di storie, situazioni e personaggi creati al momento sugli input del pubblico, all'insegna della leggerezza e del divertimento. Fortemente consigliato a chi vuole praticare l'allegria!
Sul palco gli attori del Match d'improvvisazione teatrale: Elena Labbate, Max Mascagni, Andrea Campelli, Angelo Colosimo.
Durata performance 60 minuti circa.

COSA SUCCEDE IN UNO SPETTACOLO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE
Fare improvvisazione teatrale vuole dire andare in scena senza testo scritto, creando lo spettacolo direttamente davanti al pubblico. Lo spettatore è parte integrante del gioco creativo perché le performance prendono vita dagli spunti forniti agli attori. Basta una parola per far nascere un'improvvisazione, un'emozione per improvvisare una storia. L'attore che improvvisa non sa cosa farà, ma saprà cosa fare. Ritmo, creatività ed energia sono alla base di questi spettacoli unici e irripetibili.

16LAB

Opera nel campo dell'improvvisazione teatrale organizzando corsi e spettacoli tra cui le rassegne Match d'improvvisazione teatrale a Bologna. Si occupa inoltre di formazione esperienziale e teatro d'impresa.


CABARET

con Duilio Pizzocchi e Paolo Migone


Torna l'appuntamento annuale organizzato da Fa.Ce. Onlus - Associazione Famiglie Cerebrolesi per unire divertimento e beneficenza in una serata evento di raccolta fondi e sensibilizzazione verso le problematiche legate agli handicap cerebrali.
Quest'anno, direttamente dai palcoscenici di Zelig e dei teatri più importanti di tutta Italia, Duilio Pizzocchi e Paolo Migone, come ospite speciale, sapranno divertire con i loro molteplici personaggi e le gag esilaranti e durante la serata ospiteranno amici e colleghi comici che hanno sostenuto Fa.Ce. Onlus ed i suoi volontari in questi anni. Tutti gli artisti si alterneranno sul palco per due ore di grande comicità, dimostrando la loro grande sensibilità verso le tematiche che quotidianamente Fa.Ce. Onlus affronta.
L'incasso sarà interamente devoluto in beneficenza.


CALENDAR GIRLS

Angela Finocchiaro e Laura Curino


Una Produzione Agidi e Enfi Teatro
di Tim Firth
basato sul film Miramax scritto da Juliette Towhide e Tim Firth
traduzione e adattamento Stefania Bertola
con Ariella Reggio, Carlina Torta, Matilde Facheris, Corinna Lo Castro, Elsa Bossi, Marco Brinzi, Noemi Parroni e Titino Carrara
scene Rinaldo Rinaldi
costumi Nanà Cecchi
musiche originali Riccardo Tesi
disegno luci Massimo Consoli
regia Cristina Pezzoli


Il film "Calendar Girls" diventa una rappresentazione teatrale con un testo scritto da Tim Firth, già autore e sceneggiatore dell'acclamata pellicola, con la regia di Cristina Pezzoli e con in scena la bravura di Angela Finocchiaro e Laura Curino.
Dopo lo straordinario successo della prima stagione, che ha coinvolto 72.000 spettatori in 108 repliche tutte sold out, Calendar Girls ritorna ad emozionare, commuovere e divertire il pubblico. Sia la versione movie che quella teatrale s'ispirano ad un fatto realmente accaduto, quello che ha visto un gruppo di donne inglesi fra i 50 e i 60 anni, appartenenti al Women's Institute, impegnarsi in una raccolta fondi rivolta all'ospedale nel quale morì il marito di una di loro. L'idea di fare un calendario diverso da tutti gli altri venne a Chris (interpretata nella pièce da Angela Finocchiaro), la quale convinse le sue amiche a posare nude. Riscuotendo un inaspettato successo l'iniziativa finirà per mettere a dura prova le protagoniste della vicenda realmente accaduta e poi narrata dal film e dalla rappresentazione teatrale. Dal 2008 in scena in Inghilterra in diverse versioni, lo spettacolo continua ad avere ancora oggi un grande consenso di pubblico.


PROVANDO...DOBBIAMO PARLARE

Fabrizio Bentivoglio, Michela Cescon, Isabella Ragonese, Sergio Rubini


Una Produzione Nuovo Teatro in coproduzione con Palomar Television & Film Production
uno spettacolo scritto da Carla Cavalluzzi, Diego De Silva e Sergio Rubini
con Fabrizio Bentivoglio, Michela Cescon, Isabella Ragonese e Sergio Rubini
e con Federico Fazioli
la voce del pesce rosso è di Giorgio Gobbi
scene Luca Gobbi
costumi Patrizia Chericoni
luci Luca Barbati
regista collaboratore Gisella Gobbi
regia Sergio Rubini


Certo, una coppia borghese può essere teatrino di tutti i vizi borghesi: ostentazione di ricchezze, rapporti utilitaristici, patrimoni da spartire, conti in banca, testamenti, risarcimenti, crisi di panico e via discorrendo. Per non parlare delle menzogne, i sotterfugi, i tradimenti e tutte le complicazioni che ne conseguono.
Una coppia che funzioni in questo modo, spesso è tesa a gestire il suo status sulla base del calcolo e della scorrettezza, dimentica ormai da anni che il motore che li unì un tempo fu l'amore. Ebbene immaginiamo che i migliori amici di una coppia come questa, siano due che stanno insieme invece per tutt'altre ragioni. Non sono sposati, non hanno proprietà, terreni da dividere, case da accaparrarsi, non sono cointestatari di un conto in banca, e per quel che riguarda i beni materiali condividono solo un bell'attico in affitto al centro di Roma e quintalate di libri che non sanno più dove mettere. Lui è uno scrittore, un Premio Strega, due bestseller alle spalle, cinquant'anni ben portati; lei vent'anni più giovane e il fascino di chi pende ancora dalle labbra del maestro, il suo fidanzato in questo caso. Inoltre questi ultimi due a differenza dell'altra coppia anziché fare figli hanno scritto dei libri insieme.
Supponiamo adesso che la coppia borghese, proprio come ogni coppia borghese che si rispetti, stia attraversando la sua ennesima crisi coniugale, questione di corna nello specifico, e che si sia fiondata a casa degli altri due. Ed ecco così che la serata si fa notte e il salotto con tanto di vista da tremila euro al mese diventa un vero e proprio scenario di guerra in cui non solo emergono tutte le differenze tra le due coppie, ma i loro diversi punti di vista, le distanze, ciò che di ognuno l'altro non sopporta, tutto quel groviglio del non-detto che fino a quel momento soggiaceva sul fondo della coscienza. Col risultato che all'indomani della battaglia, alle prime luci del giorno, nonostante le premesse, quella più divisa sarà proprio la coppia tenuta insieme solo dall'amore. Ma perché l'amore forse non basta?


ADAMO E DEVA

Vito e Claudia Penoni


Una Produzione Tutto Acceso Spettacoli
di Francesco Freyrie e Andrea Zalone
regia Daniele Sala


Adamo è un notaio che gestisce i lasciti e le donazioni che i fedeli fanno alla Curia di Roma e come tutti i sabato sera sta aspettando l'arrivo dei suoi amici. Ha cucinato e ha apparecchiato con cura la tavola quando qualcuno suona alla porta. È Deva, una donna bizzarramente vestita con una valigia in mano. Adamo tenta di dirle qualcosa ma invano, la donna si siede a tavola scusandosi per il suo anticipo. Chi è questo personaggio misterioso? E perché gli altri commensali non arrivano? Quella che doveva essere una rassicurante serata tra amici si trasforma in un'epica e sgangherata apocalisse: Adamo e Deva saranno pronti ad abitare il nuovo mondo che si presenta inaspettatamente davanti ai loro occhi? La cena più integralista, biblica e rocambolesca della storia sta per avere luogo. In questo spettacolo Francesco Freyrie e Andrea Zalone affrontano con ironia e divertito laicismo il tema più scottante di questi anni: la paura del diverso, la dittatura degli integralismi, lo scontro tra gli estremismi e la confusione tra fede e tifo da stadio. Sotto la sapiente regia di Daniele Sala, Vito e Claudia Penoni portano in scena due nuove ed esilaranti maschere della Commedia all'italiana: i "fondamentalisti occidentali".

Brindisi di fine anno
offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


BUENA ONDA

Rocco Papaleo e Giovanni Esposito


Informiamo il gentile pubblico che la replica di domenica 15 gennaio (ore 18.00) è stata annullata a causa di problemi organizzativi della Produzione.

Coloro che hanno acquistato il biglietto per domenica 15 gennaio potranno decidere di:

1) assistere allo spettacolo nelle due repliche precedenti (13 o 14 gennaio - ore 21.00)
· se acquistato presso la biglietteria del Teatro, recandosi presso la biglietteria del Teatro stesso per la sostituzione del biglietto.
· se acquistato attraverso i circuiti di vendita Vivaticket o Ticketone, chiedendo il rimborso del biglietto acquistato al sistema di vendita per poi riacquistare il titolo d’accesso per una delle altre due repliche.

oppure

2) richiedere il rimborso, entro e non oltre venerdì 20 gennaio 2017, presso il punto vendita o il circuito di vendita on line in cui si è effettuato l'acquisto.


Una Produzione Nuovo Teatro
di Valter Lupo, Valerio Vestoso, Rocco Papaleo e Giovanni Esposito
con Francesco Accardo (chitarra), Jerry Accardo (percussioni), Guerino Rondolone (contrabbasso) e Arturo Valiante (pianoforte)
scene Sonia Peng
costumi Eleonora Rella
luci Luigi Marra
regia Valter Lupo 

Il viaggio di Rocco Papaleo e dei suoi fidati compagni continua al Teatro Il Celebrazioni con uno spettacolo di teatro canzone, Buena Onda. Si parte per un'avventura ai confini del mondo alla scoperta di mete, questa volta, più esotiche. L'artista conferma anche con questo suo ultimo lavoro la volontà di creare un teatro "a portata di mano".

Entrare in teatro, per me, è come lasciare la terra ferma. È solcare il mare dell'immaginazione, vivere un'esperienza di navigante. Per questo il nostro teatro canzone questa volta vuole agire come se si trovasse su una nave che ci trasporta insieme ai passeggeri/spettatori per affrontare un viaggio che possa divertire e, nella migliore delle ipotesi, emozionare. Ci sentiamo di promettere una crociera a tutti gli effetti, magari non sfarzosa, ma con tutto quello che serve per comporre un entertainment efficace. Avremo marinai pronti a tutto per assistervi e divertirvi, l'orchestrina per ballare e contrappuntare le storie che il Capitano vorrà raccontare e tra i passeggeri cercheremo hostess e steward che accetteranno l'ironia del mettersi in gioco. La nostra nave si chiama Buena Onda, l'onda buona, quella che solleva e dà sollievo. Rocco Papaleo


IL MISTERO dell'ASSASSINO MISTERIOSO

Lillo & Greg


Una Produzione Lsd Edizioni
di Claudio GREG Gregori & Pasquale LILLO Petrolo
con Vania Della Bidia, Danilo De Santis, e Dora Romano
scenografia Andrea Simonetti
regia Lillo & Greg


Un castello nella campagna londinese, un misterioso maggiordomo, l'omicidio di un'anziana contessa, un investigatore e stravaganti sospettati: ecco gli ingredienti per un perfetto giallo dai toni brillanti di chiara matrice anglosassone. Il detective Mallory riunisce nel salone principale del castello i sospetti assassini della Contessa Worthington, ma il teatro nel teatro irromperà in scena cambiando le dinamiche dell'indagine, modificando la trama del giallo e scatenando gli egoismi e le meschinità degli altri attori disposti a tutto pur di farsi notare da un produttore televisivo presente in platea. I ritmi serrati, le battute oblique, l'onnipresente umorismo e, non ultima, la cornice del giallo, rendono la commedia elettrizzante ed esilarante. Nata da un'idea di Greg e scritta a quattro mani con Lillo, Il Mistero dell'assassino misterioso è la prima commedia in cui si fa centrale la narrazione meta teatrale, tanto cara alla coppia, che svela, scardinandolo con un pizzico di perfidia, il delicato equilibrio fatto di gelosie, meschinità, invidie, rancori e falsità su cui vivono alcune Compagnie di teatro e su cui si fondano la maggior parte dei rapporti umani.


DUE

Raoul Bova e Chiara Francini


Una Produzione Enfi Teatro
di Luca Miniero e Astutillo Smeriglia
regia Luca Miniero


Due parla dell'inizio di una convivenza, momento delicato per ogni coppia. La scena è una stanza vuota e mentre Marco (Raoul Bova) è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale Paola (Chiara Francini) lo interroga sul loro futuro, su come saranno tra vent'anni. La diversa visione dei due della vita insieme emergerà prepotentemente ed entrambi i personaggi evocheranno personaggi dal loro passato e ne immagineranno altri nel loro futuro: genitori, amanti, figli, amici che, come in tutte le coppie, concorrono a turbare la loro serenità. Le presenze saranno interpretate dagli stessi protagonisti che accompagneranno fisicamente in scena dei cartonati che li rappresentano. Alla fine il palcoscenico popolato dalle numerose sagome rappresenterà la vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata che non è mai formata da due sole persone, ma da molte di più. Montare un letto con tutte queste persone intorno non sarà mica una passeggiata...


LA BIBBIA raccontata nel modo di Paolo Cevoli

Paolo Cevoli


Una Produzione Diverto
di Paolo Cevoli
regia Daniele Sala


La Bibbia, il libro dei libri, il best seller dei best seller da tutti conosciuto, anche se forse non da tutti letto. Ma sicuramente anche quelli che non l'hanno mai sfogliato hanno qualche nozione di Adamo ed Eva, Caino e Abele, Noè e l'arca e di tanti altri personaggi ed episodi. Paolo Cevoli rileggerà in scena quelle storie come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il "capocomico" che si vuole far conoscere sul palcoscenico dell'universo. Dio è il "primo attore" che convoca come interpreti i grandi personaggi della Bibbia, e forse anche ognuno di noi sarà protagonista e attore de La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli e potrà scoprire l'ironia e la comicità di quella grande storia.


MI PIACI PERCHÉ SEI COSÌ!

Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta


Una Produzione Enfi Teatro in collaborazione con Comedy Production
scritto e diretto da Gabriele Pignotta
Con Vanessa Incontrada, Gabriele Pignotta, Fabio Avaro e Siddhartha Prestinari


Si informa la gentile clientela che la replica di domenica 23 aprile andrà in scena alle ore 16.00 (e non alle ore 18.00). Il cambio di orario è dovuto ad un improrogabile impegno lavorativo sopraggiunto a uno degli attori. 

Il biglietto per la replica domenicale delle ore 18.00 varrà come titolo d'accesso alle ore 16.00. Coloro che abbiano la necessità di richiedere il rimborso del biglietto potranno farlo entro e non oltre venerdì 28 aprile 2017 presso il punto vendita o il circuito di vendita on line in cui si è effettuato l'acquisto. Per maggiori informazioni: 051.4399123 - info@teatrocelebrazioni.it

Marco e Monica (Gabriele Pignotta e Vanessa Incontrada) sono innamorati e sposati da qualche anno. Dopo la passione iniziale, come spesso in tante storie d'amore accade, arrivano i primi screzi e i primi cenni di noia e, quando la loro storia sembra essere arrivata alla deriva, provano un'ultima estrema soluzione: una terapia di coppia sperimentale che metterà i due protagonisti in condizione di vedere il mondo con gli occhi del partner. Tre mesi a parti scambiate. Al loro fianco un'altra coppia, Stefano e Francesca (Fabio Avaro e Siddhartha Prestinari), i vicini di casa, che al contrario rappresentano la classica coppia di facciata nella quale i due partner sembrano felici agli occhi degli altri ma in realtà si detestano profondamente e non hanno il coraggio di dirselo. La vita di queste due coppie di vicini di casa si intreccerà fino a quando il coperchio salterà e nasceranno situazioni bizzarre che faranno divertire il pubblico in sala.
Mi piaci perché sei così!, nuova commedia di Gabriele Pignotta ci regalerà tante occasioni per ridere, divertirci ma anche riflettere sulla condizione attuale della coppia versione 2.0.


IO CI SARÒ

Giuseppe Giacobazzi


Una Produzione Ridens
di e con Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi Carlo Negri


"Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare" scrive Giuseppe Giacobazzi, protagonista di Io ci sarò, nuovo spettacolo dell'artista che crea un ponte immaginario con lo show precedente Un po' di me (Genesi di un comico).
"Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare: riuscirò a vedere i miei nipoti e, nel caso li riesca a vedere, riuscirò a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita?". È da questa riflessione che l'artista s'ispira per raccontare con il suo nuovo lavoro lo scarto tra le diverse generazioni e i differenti linguaggi che le caratterizzano.
"Ho pensato di lasciare un «videomessaggio» che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti. E per farlo, l'unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico" scrive Giacobazzi.

Mercoledì 3 maggio, alle ore 17.00, Giuseppe Giacobazzi incontrerà il pubblico al Bistrot del Teatro per parlare del suo nuovo spettacolo Io ci sarò. L'incontro sarà moderato dal giornalista Claudio Cumani e sarà aperto a tutti. 


CIRKOPOLIS

Cirque Éloize


Una Produzione Show Bees
direzione artistica Jeannot Painchaud
coreografie Dave St-Pierre
scenografia Robert Massicotte - musiche Stéfan Boucher
regia Jeannot Painchaud e Dave St-Pierre


Dopo aver viaggiato attraverso l'Europa e gli Stati Uniti, Cirkopolis, ultima geniale produzione di Cirque Éloize, torna in Italia. Cirkopolis è la nona produzione originale itinerante di Cirque Éloize, co-diretta da Dave St-Pierre e Jeannot Painchaud."Cirkopolis è stato immaginato come un crocevia tra immaginazione e realtà, tra individualità e comunità, tra limiti e possibilità" spiega Jeannot Painchaud. Con la sua armoniosa unione di circo, danza e teatro, lo spettacolo porta in scena l'energia di dieci artisti multidisciplinari che si ribellano ai limiti imposti da Cirkopolis, la città-fabbrica che soffoca gli impulsi creativi, muovendosi sulla scena accompagnati da proiezioni e musica originali. Sul palco gli ingranaggi giganti e i portali scuri simboleggiano il meccanismo che nella città schiaccia l'individualità. A Cirkopolis il velo dell'anonimato verrà sollevato da esplosioni di colore. 

MMASTERCLASS con CIRQUE ÉLOIZE
Lunedì 23 gennaio 2017 dalle 18.00 alle 19.30


SAMUELE BERSANI

LA FORTUNA CHE ABBIAMO TOUR


Una Produzione F&P Group


Samuele Bersani sarà in concerto al Teatro Il Celebrazioni mercoledì 15 marzo con La fortuna che abbiamo tour, la nuova tournée, prodotta da F&P Group, che prende il nome dall'ultimo progetto discografico dell'artista, uscito il 3 giugno e sin dal suo debutto al vertice delle classifiche. La fortuna che abbiamo tour ripercorrerà 25 anni di canzoni di Samuele Bersani, tra sperimentazioni e arrangiamenti inediti.


STOMP

Una Produzione STOMP Productions e GLYNIS HENDERSON Productions
in collaborazione con TERRY CHEGIA
creatori Luke Cresswell e Steve McNicholas


Un grande ritorno quello degli STOMP in Italia che dal 28 al 30 ottobre saranno al Teatro EuropAuditorium di Bologna.
Da avvenimento teatrale a fenomeno globale le esibizioni del gruppo STOMP sono state definite dal The Sunday Telegraph "Pura magia da palcoscenico". Nata nel 1991 a Brighton (UK) dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNicholas, l'irresistibile esperienza di STOMP sta per compiere 25 anni di successo vissuti nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo, in oltre 40 Paesi e con 5 formazioni internazionali fisse. Tra i riconoscimenti ottenuti, STOMP ha vinto un Premio Laurence Olivier per la Migliore coreografia ed è stato nominato per il Premio Laurence Olivier come Miglior spettacolo. Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensa e ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea. Con strofinii, battiti e percussioni di ogni tipo, i formidabili ballerini/percussionisti/attori/acrobati di STOMP danno voce agli oggetti più comuni della nostra quotidianità: bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni diventano così parte integrante di un travolgente "delirio" artistico. Danza, teatro e musica in un unico elettrizzante evento rock. La missione di STOMP? Liberare i suoni più comuni dell'epoca contemporanea attraverso il ritmo.




FRANCESCO GUCCINI

Incontro con Francesco Guccini


Ventidieci e Dimensioni eventi
con la partecipazione speciale dei Musici: Juan Carlos Flaco Biondini (voce e chitarre), Vince Tempera (pianoforte e tastiere), Antonio Marangolo (sax), Pierluigi Mingotti (basso) e Ivano Zanotti (batteria)


Francesco Guccini torna sul palcoscenico questa volta non per cantare ma per raccontarsi. Dopo l'uscita della sua ultima raccolta "Se io avessi previsto tutto questo. Gli amici, la strada, le canzoni", che descrive i suoi quarant'anni di carriera attraverso inediti riscoperti, rarità, duetti, collaborazioni e grandi successi live, e dopo l'uscita del suo ultimo libro di racconti "Un matrimonio, un funerale, per non parlare del gatto", "Il Maestrone" si racconterà percorrendo l'Italia dal dopoguerra ai giorni nostri attraverso le sue canzoni, i suoi libri, i suoi miti, le sue origini e le sue ispirazioni. A coronare la serata un concerto dei Musici, i musicisti che hanno accompagnato Guccini nella sua lunga carriera di concerti live. Ad essere interpretate in scena alcune delle canzoni suonate in quello che è stato definito un neverending tour durato oltre 40 anni.


ENRICO BRIGNANO

ENRICOMINCIO DA ME


Essere o apparire? Vero o falso? Ci sei o ci fai? Queste sono solo alcune delle domande che, dopo trent'anni di palcoscenico, un attore si pone. Dubbi amletici che portano ogni artista a guardarsi dentro, in profondità, oltre l'epidermide, proprio nel cuore, attraverso passato e presente. Un attore si domanda poi se il futuro regalerà emozioni sempre nuove e più forti di quelle già vissute. Nel mezzo del cammin della sua vita o poco più, a 50 anni tondi tondi, Enrico Brignano si chiede se ciò che è diventato è stato il frutto consapevole delle scelte fatte, un segno del destino o un colpo di fortuna. Proprio per tentare di capire cosa lo ha condotto dove è ora, Brignano fa un viaggio nel tempo e nello spazio, ritrovando vecchie conoscenze, brani storici della sua comicità, strane figure e bivi che si ritroverà davanti e che gli faranno imboccare strade diverse da quelle già percorse. Tra i suoi pezzi forti e le nuove situazioni comiche messe in campo l'artista riuscirà a destreggiarsi di fronte al critico più esigente della sua vita...no, non sua madre ma se stesso. Sul palcoscenico sarà accompagnato da acrobati, da musiche oniriche e le scene saranno quasi magiche.


HARLEM GOSPEL CHOIR

Sings an homage to Adele


L'Harlem Gospel Choir è il più famoso Coro Gospel d'America, nonché uno dei più longevi. Dal 1986, Allen Bailey e le più belle voci di Harlem e New York City, girano il mondo condividendo con il pubblico la gioia nella fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene. In oltre 25 anni di grandiosa carriera gli Harlem Gospel Choir hanno sempre cercato di oltrepassare barriere culturali unendo nazioni e persone, provando a dare sempre qualcosa in cambio, anche semplicemente un piccolo sorriso. Il Coro ha cantato per il Presidente Obama, la famiglia Reale inglese, Nelson Mandela, Elton John, due Papi e all'International Broadcast Memorial per Michael Jackson. Vere e proprie superstar hanno inoltre voluto collaborare con loro: da Andre Rieu a Diana Ross, da Bono ai Chieftains, da Lyle Lovett a Josh Groban ai Gorillaz.


JERSEY BOYS

The true story of Frankie Valli & The Four Seasons


Una Produzione Teatro Nuovo di Milano
testi Marshall Brickman e Rick Elice
con Alex Mastromarino, Flavio Gismondi, Marco Stabile, Claudio Zanelli, Felice Casciano, Alice Mistroni, Brian Boccuni, Giulio Pangi, Giada D'Auria, Gloria Miele e Massimo Francese
e con l'orchestra dal vivo tastiera 1 Claudia Campolongo - tastiera2 Stefano Damiano - chitarra 1 Luca Bettolini - chitarra 2 Paolo Ballardini - basso Daniele Catalucci - batteria Marco Campagna - sax 1 Alessio Zanovello - sax 2 Giuseppe Lapiscopia - tromba Marcello Ronchi
musiche Bob Gaudio - liriche Bob Crewe
supervisione musicale Emanuele Friello
direzione musicale/tastiera3 Angelo Racz
coreografie Valeriano Longoni
scene Roberto e Andrea Comotti
costumi Graziella Pera
disegno luci Gianluca Brunelli
disegno audio Armando Vertullo
proiezioni Francesca Del Cupolo e Erika Dolci
supervisione alle proiezioni Francesca Biral
produzione esecutiva Federico Banchero
regia Claudio Insegno


Jersey Boys, il pluripremiato musical campione di incassi a Broadway e nel West End di Londra, è un magnifico viaggio musicale tra i successi che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo tra gli anni '50 e gli anni '70. Ad essere raccontata sarà la vera storia dell'italo americano Frankie Valli e dei Four Seasons che, appena ventenni, scrissero delle canzoni, interpretate anche da celebrità della musica tra cui The Temptation, Diana Ross & The Supreme, i Muse, i Killers, Mina e Gloria Gaynor, dando origine a un sound unico e vendendo oltre 175 milioni di dischi in tutto il mondo. Il musical ha debuttato a Broadway nel 2005 (venendo applaudito da 2.500.000 spettatori all'August Wilson Theatre di New York) ed ha vinto in questi 11 anni di repliche tra New York, Londra e Las Vegas ben 54 prestigiosi premi tra cui il Laurence Olivier Awards, il massimo riconoscimento europeo per i musical, ed i celebri Grammy Awards e Tony Awards, rispettivamente gli oscar della musica e del musical.


LO SCHIACCIANOCI

Balletto in due atti dal racconto di E.T.A. Hoffmann "Schiaccianoci e il Re dei Topi"


Una Produzione Daniele Cipriani Entertainment
balletto in due atti di Amedeo Amodio
da un racconto di E.T.A. Hoffmann
musiche di Pëtr Il'ič Čajkovskij
primi ballerini Ashley Bouder (New York City Ballet) e Alessandro Macario (Teatro San Carlo di Napoli)
solisti e corpo di ballo Daniele Cipriani Entertainment
scene e costumi Emanuele Luzzati
ideazione ombre Teatro Gioco Vita
realizzazione ombre L'Asina sull'Isola
voce Gabriella Bartolomei
luci Marco Policastro
assistente alla coreografia Stefania Di Cosmo
coreografie e regia Amedeo Amodio


"Ho voluto rimanere il più possibile fedele al racconto originale di Hoffmann. - scrive il Maestro Amedeo Amodio riferendosi a Lo Schiaccianoci da lui coreografato e diretto - La realtà è vista con gli occhi di una bambina, Clara, che conserva il senso della «realtà magica», il fantastico presente nella realtà quotidiana dove i confini tra il mondo dell'immaginario e la realtà di tutti i giorni sono così attenuati che, a volte, non sappiamo quale sia più vero e più concreto." Lo Schiaccianoci di Amodio gode dello scenografo e costumista Emanuele Luzzati e del lavoro, vario e complesso, di proiezioni e di video a base di "silhouettes" animate dell'Asina sull'Isola, un celebre teatro d'ombre. Le grandi proiezioni sui fondali e le più piccole immagini nel teleschermo, che è venuto a sostituire in qualche modo per i bambini di oggi il vecchio teatrino dei burattini, arricchiscono l'impianto scenico e il mondo onirico infantile messo in scena.


VIRGINIA RAFFAELE

Performance


Una Produzione ITC2000
distribuzione Terry Chegia
testi Virginia Raffaele, Giampiero Solari, Piero Guerrera e Giovanni Todescan
regia Giampiero Solari


Virginia Raffae porta a teatro le sue maschere più popolari, come quella di Ornella Vanoni, di Belen Rodriguez, del ministro Boschi e della criminologa Bruzzone. Le donne interpretate in scena sono molto diverse tra loro: tra arte, spettacolo, potere e politica sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea come la vanità, la scaltrezza e la voglia di affermazione. Performance racconta tutto questo attraverso la lente deformante e irriverente della satira di Virginia Raffaele. I personaggi andranno in scena con i loro esilaranti monologhi e dialogando anche tra loro grazie alle proiezioni video, in un gioco di specchi e di rimandi. Qua e là, tra le maschere, in scena apparirà anche Virginia stessa che, interagendo con le sue creature, sarà come una sorta di narratore involontario che svelerà il suo essere o non essere. La musica in scena accompagnerà i personaggi nelle loro performance, sottolineandone i movimenti, enfatizzandone le manie, conferendo alla spettacolo un ritmo dinamico e incalzante.

Brindisi di fine anno
offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


SISTER ACT

Una Produzione Viola Produzioni e Alessandro Longobardi (in collaborazione con Compagnia della Rancia)
basato sul film Touchstone Picture "Sister act" scritto da Joseph Howard
testo Cheri Steinkellner e Bill Steinkellner
dialoghi aggiunti Douglas Carter Beane
con Suor Cristina, Belia Martin, Francesca Taverni, Felice Casciano, Marco Trespioli, Claudia Campolongo, Manuela Tasciotti, Silvano Torrieri, Vincenzo Leone, Renato Crudo e con la partecipazione di Pino Strabioli
musiche Alan Menken - liriche Glenn Slater
traduzione e liriche italiane Franco Travaglio
direzione musicale Stefano Brondi
coreografie Rita Pivano
scene Gabriele Moreschi
costumi Carla Accoramboni
disegno luci Valerio Tiberi
disegno suono Emanuele Carlucci
regia Saverio Marconi


Sister ac, l'acclamatissimo musical tratto dall'omonimo film che consacrò Whoopi Goldberg nell'indimenticabile ruolo di Deloris, ritorna a calcare il palcoscenico teatrale dopo il grande successo ottenuto al Teatro Brancaccio durante la scorsa stagione. Venticinque sono i brani musicali scritti dal premio Oscar Alan Menken, compositore statunitense autore delle più celebri colonne sonore Disney come "La Bella e la Bestia", "La Sirenetta" e "Aladdin", le quali spaziano dalle atmosfere soul, funky e disco anni '70 alle ballate pop in puro stile Broadway in cui si innestano cori Gospel e armonie polifoniche. Il testo e le liriche, tradotti da Franco Travaglio, coinvolgono il pubblico in una storia incalzante e divertente che, tra gangster e novizie, inseguimenti, colpi di scena, rosari e paillettes, stupirà con un finale davvero elettrizzante. Lo spettacolo vedrà in scena numerosi talenti tra cui la madrilena Belia Martin nel ruolo di Deloris, il noto attore e conduttore televisivo Pino Strabioli e la special guest Suor Cristina che, dopo il grande successo a "The Voice Italia" e il suo primo disco "Sister Cristina", interpreterà in Sister act Suor Maria Roberta.


UN AMERICANO A PARIGI

tributo a George Gershwin


Una Produzione M&F Productions
liberamente ispirato all'omonimo film
da un'idea di Tiziana D'Anella e Lena Sarsen
con Michele Carfora, Arianna Bergamaschi, Danilo Brugia, Barbara Terrinoni e Pierluigi Gallo
musiche George Gershwin - liriche Ira Gershwin
arrangiamenti musicali Marco Tiso
coreografie Stefano Vagnoli
scene Lorena Curti
costumi Martina Piezzo
luci Massimo Tomasino
video e effetti speciali Stefano Fomasi
regia Enzo Sanny


Un americano a Parigi è un'opera sinfonica del compositore americano George Gershwin ed è frutto dell'esperienza che l'artista visse nella capitale francese alla fine della Prima guerra mondiale. Il musical è liberamente ispirato all'omonimo film di Vincent Minnelli e nella stagione teatrale 2000/2001 è stato campione d'incassi grazie all'eccezionale cast e alla raffinata interpretazione di uno straordinario Christian De Sica. Questa nuova versione si riallaccia alla stesura originale, in parte rimaneggiata, con l'obiettivo di conferirgli tutte le caratteristiche e il sapore del musical d'oltreoceano. "L'intento della mia regia è quello di creare numeri mozzafiato sulle note del grande genio del ventesimo secolo. La colonna sonora sarà un Gershwin jukebox, che ci accompagnerà attraverso la storia, all'ascolto di brani come «I got rhythm», «The man I love» e «Love is here to stay»" scrive il regista Enzo Sanny. Un americano a Parigi ruota intorno alle vicende di Gimmy (Michele Carfora), pittore americano ed ex soldato che alla fine della guerra in cerca di fortuna decide di vivere nella Parigi degli anni '50, e ai personaggi che incontrerà lungo la sua strada.


ARTURO BRACHETTI

Solo


Una Produzione Arte Brachetti


Siamo sicuri che il quadro appeso al muro sia solo un quadro? Chi ha la certezza che una volta chiusa la porta e spenta la luce, i libri non prendano vita? E la televisione è solo un apparecchio che trasmette immagini o un grande contenitore di storie vive? Realtà e surrealtà, magia e verità: tutto è possibile nella casa dei sogni di Arturo Brachetti, il più grande quick change performer al mondo che ritorna con un nuovo grande show in progress, Solo, con cui incanterà l'affezionato pubblico con le sue abilità di trasformista e le molte arti in cui eccelle (dal sand painting al laser show). Prima del debutto internazionale, Brachetti porta al pubblico italiano il suo nuovo spettacolo che nel 2017 approderà sui palcoscenici mondiali. Arturo Brachetti, artista italiano, famoso e acclamato in tutto il mondo, è in molti Paesi considerato un mito vivente nel campo del teatro e della visual performing art. Inoltre è un regista e direttore artistico attento e appassionato, capace di spaziare dal teatro comico al musical, dalla magia al varietà. "È la realtà immaginata quella che ci rende più felici" ci ricorda Arturo Brachetti.


LA FEBBRE DEL SABATO SERA

Una Produzione Teatro Nuovo
supervisione musicale Angelo Racz
coreografie Valeriano Longoni
scene Roberto e Andrea Comotti
costumi Graziella Pera
proiezioni Francesca Del Cupolo e Erica Dolci
disegno luci Alin Teodor Pop
regia Claudio Insegno


In occasione del 40° anniversario dall'uscita del celebre film, Teatro Nuovo di Milano presenta la nuova produzione italiana de La febbre del sabato sera. Il musical, tratto da una delle pellicole più celebri ed importanti nella storia del cinema, è un omaggio alla disco music e al glam rock dominante degli anni '70. In scena uno spettacolare juke-box attraverso cui rivivere i successi disco in voga all'epoca tra cui le indimenticabili canzoni dei Bee Gees «Stayin' alive», «How deep is your love», «Night fever» e «You should be dancing» e tante altre in voga tutt'oggi quali «Symphonie No 5», «More than a woman» e la celeberrima «Disco inferno». La musica travolgente suonata dal vivo farà da sfondo alle avventure del giovane e sensuale Tony Manero che, cresciuto a Brooklyn, metterà in campo, come i suoi migliori amici, la voglia di riscatto. Il solo talento di Tony è il ballo ed è così che ogni sabato sera diventerà il re della pista della discoteca Odissey 2001 e, insieme alla bellissima partner Stephanie Mangano, cercherà le luci del successo di Manhattan.


IL PRINCIPE ABUSIVO

con Alessandro Siani e Christian De Sica


Distribuzione Terry Chegia
tratto dal film "Il Principe Abusivo"
scritto e diretto da Alessandro Siani
con Christian De Sica, Alessandro Siani, Elena Cucci, Luis Molteni, Raffaele Musella, Ciro Salatino, Antonio Fiorillo, Stefania De Francesco
musiche Umberto Scipione
scenografia Roberto Crea
coreografie Marcello Sacchetta
costumi Eleonora Rella
collaborazione ai testi musicali Vincenzo Incenzo


Dopo il successo cinematografico del film "Il Principe abusivo", che ha segnato il debutto da regista dell'attore Alessandro Siani, arriva l'adattamento teatrale della pellicola con tantissime novità e sorprese e la certezza di riavere in scena Christian De Sica nell'amatissimo ruolo del ciambellano di corte. Lo spettacolo scritto e diretto da Alessandro Siani, che interpreterà il ruolo del "povero" Antonio De Biase, vedrà sulla scena anche la bellissima Elena Cucci nel ruolo della principessa, Luis Molteni che sarà il re e altri grandi artisti. "Il Principe abusivo - dice Alessandro Siani - è stato il mio film d'esordio, accolto con grande affetto dal pubblico, un affetto nei confronti di questa pellicola che mi ha trascinato a progettarne una versione teatrale. Un adattamento con grandi sorprese nel cast, con tante novità musicali. Una favola moderna che parla di ricchezza e povertà. Si dice che il ricco trova parenti tra gli sconosciuti, il povero trova sconosciuti tra i parenti!"


MATCH D'IMPROVVISAZIONE TEATRALE

Serata ad ingresso gratuito in occasione dell'iniziativa "Teatri Aperti e altri luoghi per lo spettacolo dal vivo".


16 LAB


In occasione dell'iniziativa "Teatri Aperti e altri luoghi per lo spettacolo dal vivo", promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dall' Associazione Generale Italiana dello Spettacolo e in collaborazione con SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, il Teatro Il Celebrazioni apre le sue porte gratuitamente sabato 22 ottobre con un Match d'improvvisazione teatrale che vedrà come protagonisti 16 Lab e il pubblico in sala.

Sul palcoscenico avrà luogo una partita di teatro tra due squadre di attori che improvviseranno 90 minuti di "gioco".

L'AMBIENTE SCENOGRAFICO è quello di una partita di hockey su ghiaccio, sport nazionale canadese.

UN MAESTRO DI CERIMONIA illustra al pubblico le varie fasi dello spettacolo.

I GIOCATORI interagendo con gli avversari e i compagni di squadra, costruiscono personaggi e situazioni all'impronta.

UN INFLESSIBILE ARBITRO garantisce la qualità e la correttezza dell'incontro.

IL PUBBLICO è il vero protagonista dello spettacolo: suggerisce i temi all'arbitro e vota dopo ogni improvvisazione, determinando l'andamento del Match.

SIAE
 


HAIR

Al Teatro Il Celebrazioni


direzione musicale Fabio Serri
regia Matteo Gastaldo


Hair è il musical rock che celebra la controcultura pacifista hippie e la rivoluzione sessuale degli anni '60. Uno spettacolo cult che racconta la storia di un gruppo di giovani attivisti che vive a New York nel 1968 e cerca di mantenere nella vita l'equilibrio tra i nuovi valori promossi dalla rivoluzione sessuale e la ribellione contro la guerra in Vietnam con la società conservatrice dei propri genitori. Una colonna sonora di grandi successi indimenticabili e celebri in tutto il mondo, da "Aquarius" a "Donna" a "Let The Sun Shine In". Un cast di oltre 30 elementi in uno spettacolo intermante suonato e cantato dal vivo.


GERONIMO STILTON NEL REGNO DELLA FANTASIA - IL MUSICAL

All Entertainment su licenza di Atlantyca Enterntainment
musiche originali Fabio Serri
scenografie e costumi Matteo Piedi
regia e sceneggiatura Matteo Gastaldo


Geronimo Stilton nel Regno della fantasia è il musical tratto fedelmente dall'omonima serie best seller famosa in tutto il mondo. Ad essere messe in scena saranno le fantastiche avventure di Geronimo Stilton che, insieme a gnomi, folletti e draghi, avrà un'importante missione: salvare la Regina delle Fate Floridiana. Musica, colori, emozioni e incredibili personaggi faranno vivere un'esperienza indimenticabile ai bambini e alle loro famiglie in un viaggio dove i sogni e l'immaginazione fanno da padroni. Lo spettacolo è interamente cantato dal vivo.


GIALLO A BROADWAY

Baby BoFe' - Bologna Festival in collaborazione con Assiemi


con gli attori della Compagnia Fantateatro (Tommaso Fortunato, Marco Mandrioli, Umberto Fiorelli, MonaLisa Verhoven, Manuel Reitano, Odoardo Maggioni e Valeria Nesci)
musica dal vivo Senzaspine Jazz Band (Stefano Borghi al clarinetto, Pietro Beltrani al pianoforte, Lucio Corenzi al contrabbasso e Federico Giuffredi alla batteria)
musiche George Gershwin, Leonard Bernstein e Cole Porter 
scenografie Federico Zuntini
regia, sceneggiatura e costumi Sandra Bertuzzi


Giallo a Broadway è una commedia ambientata a New York nel pieno proibizionismo degli anni ‘30. In un locale molto glamour, dove si suona jazz, prendono piede una serie di traffici segreti e illegali che destano i sospetti dell'ispettore Giallo il quale decide di far luce sulla vicenda. Giallo a Broadway è uno spettacolo avvincente che alla musica jazz eseguita dal vivo unisce diverse tecniche teatrali che spaziano dal teatro d'attore alle videoproiezioni. Tra blue note, swing e flashback, il pubblico verrà sfidato sino all'ultimo nella soluzione del caso: un gioco teatrale pieno di suspense e colpi di scena all'irresistibile ritmo jazz.

Lo spettacolo è rivolto ai bambini dai 5 anni e alle loro famiglie. 


TIROMANCINO

Nel Respiro del Mondo


con Federico Zampaglione (voce/chitarra) e con Francesco Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria), Antonio Marcucci (chitarra elettrica) e Fabio Verdini (tastiere)


Un'estate ricca di successi quella dei Tiromancino che, con i due nuovi singoli "Piccoli Miracoli" e "Tra di noi" hanno raggiunto i vertici delle classifiche radio, e con il tour estivo di presentazione del nuovo album "Nel respiro del mondo" hanno ottenuto un grande successo.
Il tour dei Tiromancino, una delle migliori live band italiane, prosegue anche in inverno e li vedrà esibirsi, in una dimensione più intima e raccolta, a contatto diretto con il loro pubblico, al Teatro Il Celebrazioni in novembre. I Tiromancino ripercorreranno i momenti più significativi della loro importante carriera musicale attraverso le canzoni che sono diventate dei classici della musica italiana.
"Sono da sempre affascinato dal teatro - racconta Federico Zampaglione - e dalla sua dimensione che permette un contatto diretto con il pubblico e un'attenzione maggiore nei confronti della musica. Per l'occasione prepareremo uno spettacolo nuovo, emozionante e coinvolgente. Vi aspettiamo numerosi.».


CARAVAGGIO

Vittorio Sgarbi


Promo Music in collaborazione con La Versiliana Festival
musiche Valentino Corvino (violino, elettronica)
immagini Tommaso Arosio (scenografia e video)
regia e luci Angelo Generali


Vittorio Sgarbi ripercorrerà nel suo spettacolo, Caravaggio, le tappe della vita e della pittura dell'artista, un pittore "doppiamente contemporaneo". Caravaggio viene così riscoperto più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni. Vittorio Sgarbi ci condurrà, attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, in uno spettacolo teatrale arricchito dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore lombardo curate dal visual artist Tommaso Arosio. La regia è di Angelo Generali.

"Caravaggio è doppiamente contemporaneo. È contemporaneo perché c'è, perché viviamo contemporaneamente alle sue opere che continuano a vivere; ed è contemporaneo perché la sensibilità del nostro tempo gli ha restituito tutti i significati e l'importanza della sua opera. Non sono stati il Settecento o l'Ottocento a capire Caravaggio, ma il nostro Novecento. Caravaggio viene riscoperto in un'epoca fortemente improntata ai valori della realtà, del popolo, della lotta di classe." Vittorio Sgarbi


MA TE CI SEI SU FEIZBUK?

Giorgio Comaschi


di Giorgio Comaschi


Ma te ci sei su Feizbuk? è un insieme di monologhi cabarettistici sui tic di questo ultimo decennio: dalla moda dei baveri alzati delle polo all'uso smodato delle sciarpe, dai riti delle cene del sabato sera alle donne che guidano i Suv, fino ad arrivare all'analisi in chiave comica di uno dei fenomeni più curiosi dei nostri anni: la Facebook dipendenza. Molti dei monologhi sono tratti dalla rubrica "La Mosca di Comaschi" de Il Resto del Carlino. Non mancheranno la musica e il coinvolgimento del pubblico.


ROSSINTESTA

Paolo Rossi canta Gianmaria Testa


Una Produzione Produzioni Fuorivia in collaborazione con Teatro Colosseo di Torino
con Paolo Rossi (voce), Emanuele Dell'Aquila (chitarre) e I Virtuosi del Carso 
coordinamento scenico Paola Farinetti
disegno luci Andrea Violato - fonica Francesco Groppo
canzoni originali di Gianmaria Testa


La poesia del cantautore Gianmaria Testa prova ad abitare la satira di Paolo Rossi, il più stralunato e incisivo degli attori comici italiani. L'originale progetto mette in campo una passione e un talento mai nascosto, da Paolo Rossi, per la musica; Gianmaria Testa, cantautore abituato a confrontarsi con il teatro, ha condiviso con l'attore un viaggio fatto di amicizia, destino, lavoro. Le canzoni di Gianmaria - scritte per alcuni lavori teatrali di Rossi fra cui il nuovo Molière - trovano nell'interpretazione di Paolo una nuova veste, restituiscono spazio al concetto stesso del teatro-canzone che fu di Gaber e di Iannacci. Un "concerto teatrale", se vogliamo dirla in un altro modo, diviso idealmente in 4 capitoli: il teatro, con straordinarie canzoni dedicate al mestiere dell'attore e al rapporto tra persona e personaggio, le donne, il sociale e anche un omaggio a Jannacci, amatissimo sia da Paolo Rossi che da Gianmaria Testa. Il tutto arricchito dalla bravura dei musicisti in scena, da un allestimento molto curato con le belle luci di Andrea Violato e pochi, ma molto significativi elementi scenografici realizzati dal pittore Valerio Berruti. Uno spettacolo di musica vestita da teatro, sogno, speranza, parola e risate.


MIA AND ME LIVE SHOW

Dimensione Eventi su licenza Rainbow


MIA and me, la serie TV fantasy che, in onda in Italia dal 2012 appassiona i bambini e i genitori in tutto il mondo, si fa teatro. Vivi le avventure di MIA e dei suoi amici nel mondo incantato di Centopia, insieme incontreremo i principali protagonisti della serie animata, come Yuko e Mo. Una storia fiabesca ed avvincente che vedrà ancora una volta abbracciate realtà e fantasia e contrapposti bene e male. Personaggi conosciuti ed amati dai bambini, costumi coloratissimi, scenografie reali e virtuali, giochi di luce ed ombre. Sul palco l'atmosfera fatata dell' art du cirque con voli acrobatici mozzafiato, effetti scenici in sala, illusionismo e trucchi magici più tanta interazione con il pubblico, per uno spettacolo che piacerà a tutta la famiglia. Settanta minuti di emozioni dove farsi cullare dalla fantasia e tornare a sognare. MIA and me combina in modo unico e affascinante le vicende reali di tutti i giorni, ricche di immedesimazione per le giovani generazioni, e le avvincenti avventure fantasy, ispirate ai sogni e ai desideri dei più piccoli. Gli unicorni, creature misteriose e tanto amate dal pubblico, si fanno portatori di valori unici, come la fantasia, il sogno, l'immaginazione, l'avventura, l'amicizia, la fiducia, l'onestà, il coraggio e il rispetto per l'ambiente e la natura.


MARIO BIONDI

Best of Soul Tour


Il 13 marzo 2017 sarà un grande ritorno al Teatro EuropAuditorium quello di Mario Biondi con il suo Best of Soul Tour.
A precedere il tour il 18 novembre uscirà "Best of Soul", il nuovo doppio album di Mario Biondi che celebra i suoi 10 anni di carriera dal suo esordio discografico con "Handful of soul". Un percorso musicale attraverso la sua carriera con 7 nuovi brani tra cui il singolo estratto "Do you feel like I feel" dal 28 ottobre in radio. "Best of soul" nasce dall'idea di celebrare l'album che ha fatto conoscere al grande pubblico Mario Biondi e vuole rendere omaggio, attraverso ventidue brani, al genere musicale di cui l'artista catanese è unico rappresentante italiano nel mondo. Dopo il successo dell'ultimo album "Beyond" certificato oro e i sei dischi di platino conquistati negli ultimi quattro anni, con "Best of soul" Mario Biondi si conferma artista unico nel panorama musicale italiano, godendo da anni di grande stima anche da parte di pubblico e critica internazionali. A quello italiano seguirà un tour anche nel resto d'Europa e in Asia.


MAGIC SHADOWS

Catapult


BaGs Live
coreografie e regia Adam Battelstein
musiche Antonio Vivaldi, Harold Arlen e altri


Torna a grande richiesta "Magic Shadows", lo spettacolo dei Catapult che ha affascinato il pubblico italiano nella ultime due stagioni teatrali.
I Catapult hanno iniziato la loro carriera conquistando il pubblico americano con le loro sorprendenti performance nella trasmissione America's Got Talent 2013 e nel 2014 sono arrivati per la prima volta in Italia con il loro show mozzafiato di ombre danzanti. La compagnia nasce nel 2008 dal genio creativo di Adam Battelstein che aveva lavorato per diciannove anni come danzatore, coreografo e direttore creativo del famoso Pilobolus Dance Theater. Il progetto di Adam era quello di dare una nuova linfa vitale a un'antica forma d'arte come quella delle ombre cinesi utilizzando il corpo umano al massimo della propria capacità espressiva. Ne nacque una compagnia formata da formidabili ballerini che riescono a stupire il pubblico creando delle figure apparentemente impensabili con dei semplici giochi di luci/ombre: e così nel buio ecco apparire, come per magia, un elicottero, un castello, un fiore o un pinguino. Magic Shadows condurrà i bambini in un mondo fatato, popolato di sogni fantastici, e prenderà per mano i grandi, facendo loro ritrovare il commosso stupore, che tanti anni fa provavano davanti alla magia delle fiabe. Gioia, entusiasmo e sorpresa assicurati per tutti!

"Ho cominciato questo viaggio nel 2008 e il mio sogno era di dare nuova vita a una forma d'arte antica. Volevo raccontare storie in un modo che non fosse mai stato visto prima. Con Catapult posso dare vita ai miei sogni rendendo le mie visioni una realtà. I danzatori di Catapult sono dei performer incredibili che possono ballare, recitare e trasformare i loro corpi in forme apparentemente impossibili. Con le loro silhouette creano delle storie che entusiasmano l'immaginazione e toccano il cuore. Con Catapult voglio creare un mondo di trasformazioni magiche fatte da corpi umani e dalle loro ombre."
Adam Battelstein


A CHRISTMAS CAROL - IL MUSICAL

All Entertainment
direzione musicale Fabio Serri
regia Andrea Narsi


Arriva sul palcoscenico teatrale, sotto forma di musical, la più famosa storia dedicata al Natale, A Christmas Carol tratta dall'omonimo romanzo di Charles Dickens. Lo show, cantato dal vivo, conquisterà bambini e famiglie con il racconto della storia di Ebenezer Scrooge, un ricco e avaro uomo d'affari che vivrà un'insolita vigilia di Natale. I tre Spiriti del Natale, Passato, Presente e Futuro, cambieranno per sempre la vita del protagonista. Arricchita da personaggi divertenti e momenti commoventi, la favola regalerà anche questa volta il suo meraviglioso messaggio sociale.


LA NOTTE DEL GOSPEL

DEXTER WALKER e Zion Movement


"LA NOTTE DEL GOSPEL" è un concerto che ha come protagonista una straordinaria corale di 35 artisti, DEXTER WALKER & Zion Movement, proveniente direttamente da Chicago (U.S.A.) per un appuntamento unico e sensazionale. Una serata all'insegna della musica Gospel, un genere molto legato al periodo Natalizio per il suo alto valore artistico e culturale, ma soprattutto per il messaggio di condivisione e fratellanza che questo trasmette a chiunque decida di prestargli ascolto. Uno spettacolo che si preannuncia ricco di emozioni e dal forte impatto scenografico, oltre che musicale, che vede sul palcoscenico artisti dotati di eccezionali capacità vocali accompagnate in modo armonioso e inaspettato da un movimento coreografico inscindibile dalla loro performance. Un evento davvero imperdibile, adatto ad un pubblico eterogeneo appartenente a qualsiasi classe sociale e fascia d'età.

DEXTER WALKER & Zion Movement
Fondato a Chicago nel 2003 dal Rev. Walker, Zion Movement è una formazione di 35 artisti, divenuta in poco tempo una delle più ammirate e richieste nel panorama musicale internazionale.
Loro punto di forza infatti sono gli arrangiamenti sempre innovativi ma con un occhio di riguardo alla tradizione; inoltre, il ricambio generazionale e artistico comporta collaborazioni con solisti ogni volta diversi, ma sempre ai più alti livelli che rendono ogni loro concerto un evento unico e sempre nuovo.
Vincitori del Verizon's How Sweet the Sound 2012 e "Miglior Coro Gospel dell'Anno" agli Stellar Awards 2014, il loro spirito appassionato e coinvolgente riesce sempre a dar voce al più sentito "gospel", creando un'atmosfera di eccezionale vitalità, con un repertorio che alterna sapientemente spiritual tradizionali alla più contemporanea musica Gospel fino a nuovi pezzi di loro stessa produzione, come il nuovo singolo uscito lo scorso Novembre e già in cima alle classifiche, "God's Got Me".


REVOLUTION THE MUSICAL BEATLES

The Beatbox


ILive Genova
regia Giorgio Verdelli


Revolution - the Beatles musical è lo spettacolo con il quale il pubblico avrà la possibilità di rivivere, in una sola sera, la straordinaria epopea di un gruppo che ha segnato la storia della musica mondiale: dagli inizi al Cavern di Liverpool, al concept album "Sgt. Pepper", fino agli ultimi due album "Abbey Road" e "Let it be". Lo show coincide con il cinquantenario dell'unica tournée che Paul, John, Ringo e George realizzarono in Italia nel 1965. In scena The Beatbox, attualmente riconosciuto dalla stampa e dai fan club britannici come il migliore live act beatlesiano europeo. Sul palco sei cambi di scena, costumi fedelmente riprodotti e le canzoni dei Beatles eseguite con una grande ricercatezza e un'accuratezza sonora.


STEVE HACKETT

GENESIS REVISITED TOUR 2019


Una produzione Musical Box 2.0 Promotion e Ventidieci


Per la prima volta in assoluto, Steve Hackett, leggendario ex chitarrista dei Genesis, eseguirà interamente l'album dei Genesis "Selling England by the Pound" nella sua nuova tournée che farà tappa a Bologna il 30 aprile. Uscito nel 1973, il disco ha subito conquistato la cima delle classifiche nel Regno Unito ed è stato descritto come "l'album definitivo dei Genesis". Tra i brani più noti: "Dancing with the Moonlit Knight", "Firth of Fifth", "Cinema Show" e naturalmente "I Know What I Like (In Your Wardrobe)". Il 2019 segna anche il 40° anniversario di uno degli album solisti più famosi di Steve Hackett, "Spectral Mornings", di cui verranno eseguiti alcuni brani. A non mancare gli intramontabili classici del gruppo e un'anteprima degli inediti del nuovo album in uscita nel 2019. Sul palco Steve Hackett sarà accompagnato da musicisti d'eccezione: alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods); alla batteria, percussioni e voce Gary O'Toole (Kylie Minogue, Chrissie Hynde); al sax, flauto e percussioni Rob Townsend (Bill Bruford); al basso e chitarra Jonas Reingold (The Flower Kings); alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy).


LA BELLA ADDORMENTATA

Balletto di Mosca "La Classique"


Una Produzione Mauro Giannelli
balletto in tre atti
musica Peter Ilyich Tchaikovsky
coreografia Marius Petipa


Per il 23° anno consecutivo la prestigiosa compagnia di danza classica diretta da Elik Melikov, consolida la sua presenza in Italia con una nuova tournée. Riconosciuta dal Dipartimento della Cultura della capitale russa, il Balletto di Mosca "La Classique" dimostra nella messa in scena de La Bella Addormentata il suo inscindibile legame con la tradizione. Alla corte di re Floristano si festeggia la nascita della principessa Aurora e l'assenza fra gli invitati della perfida maga Carabosse darà inizio a questa favola. Tra tutti i ballerini spicca la splendida Nadejda Ivanova, étoile affascinante per capacità interpretativa e padronanza tecnica.

Masterclass con le prime ballerine del Balletto di Mosca La Classique
Domenica 22 gennaio 2017 dalle 11.00 alle 12.30


ROBERTO BOLLE

Roberto Bolle and Friends


Roberto Bolle and Friends il Gala di Roberto Bolle è in arrivo al Teatro EuropAuditorium di Bologna giovedì 16 marzo.
Roberto Bolle and Friends è uno spettacolo che ha girato - e gira tuttora - trionfante tra i luoghi più belli e significativi d'Italia e non solo. Ha aperto nuovi orizzonti e possibilità, ha conquistato piazze e teatri, ha portato danza dove non c'era mai stata. C'è ancora riserbo sul cast ed il programma che lo stesso Roberto Bolle sta preparando, ma come sempre l'Étoile della Scala - che è anche Principal Dancer dell'ABT di NY - non mancherà di coinvolgere alcuni tra i nomi più importanti del panorama tersicoreo internazionale per offrire al pubblico una serata di danza al suo massimo livello.

Il Gala di Roberto Bolle apre il 50° appuntamento con la Cosmoprof Worldwide Bologna della quale il giorno dopo, il 17 marzo, è fissata l’inaugurazione.

"Per un'occasione speciale come i 50 anni della manifestazione più importante del mondo dedicata alla Bellezza - dice Franco Boni, Presidente di BolognaFiere - volevamo una presenza speciale: lo spettacolo 'Roberto Bolle and Friends" è la perfetta sintesi di bellezza e eccellenza italiana. Roberto Bolle con la sua arte porta nel mondo il meglio dell'Italia, è un onore poterlo vedere danzare in occasione dell'apertura di Cosmoprof".


CENERENTOLA

Balletto di Mosca "La Classique"


Una Produzione Mauro Giannelli
balletto in tre atti
libretto di Nikolai Volkov basato sulla famosa fiaba di Charles Perrault
musiche Sergej Prokofiev
coreografie Rostislav Zakharov 


La romantica partitura di Cenerentola composta da Sergej Prokofiev segue lo svolgimento della favola di Charles Perrault che anche nel balletto descrive una Cenerentola dolce e gentile, costretta, dopo le seconde nozze del padre, a vivere al servizio della matrigna e delle due sorellastre. L'arrivo di una fata trasformerà la vita della protagonista che innamorandosi del Principe vivrà poi felice e contenta. Nello spettacolo la Danza delle Stagioni - durante l'incantesimo - e la scena del Ballo rappresentano momenti di grande suggestione e virtuosismo.

Sergej Prokofiev nel 1945, anno del debutto al Teatro Bolshoi di Mosca, dichiarò: «Ciò che più mi premeva di rendere con la musica di Cenerentola era l'amore poetico tra lei e il Principe, la nascita e il fiorire del sentimento, gli ostacoli su questa via, la realizzazione di un sogno. Ho cercato di far sì che lo spettatore non rimanga indifferente alla sventura e alla gioia». 

Masterclass con le prime ballerine del Balletto di Mosca La Classique
Domenica 22 gennaio 2017 dalle 11.00 alle 12.30


ANGELICAMENTE ANARCHICI

Don Gallo e Fabrizio De Andrè


con Michele Riondino


Carcano centro d'arte contemporanea in coproduzione con Promomusic
drammaturgia Marco Andreoli
arrangiamenti Francesco Forni
musiche eseguite dal vivo da Francesco Forni, Ilaria Graziano e Remigio Furlanut
luci Luigi Biondi
direzione tecnica Francesco Traverso
costumi Eva Nestori
il cuore è stato creato da Alessandro D'Anna 
regia Michele Riondino


Michele Riondino dà voce a Don Andrea Gallo e racconta il suo quinto Vangelo: quello secondo Fabrizio De André. Quella tra Don Gallo e De André è stata un’amicizia intima e fortissima; ad unire profondamente il poeta e il sacerdote anarchico sono stati il desiderio di giustizia, la cultura libertaria e soprattutto la concezione della vita come cammino e incontro, prescindendo da qualsiasi pregiudizio. Per comporre il suo “Vangelo laico”, Don Andrea Gallo ha scelto alcune delle più belle canzoni di Faber, nelle quali ha rintracciato il nucleo del messaggio evangelico, che è un messaggio penetrante e universale: c’è la coscienza civile, la comprensione umana, la guerra all’ipocrisia e il desiderio di riscatto della condizione umana emarginata perché “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”.

“I miei vangeli sono cinque: Matteo, Marco, Luca, Giovanni e Fabrizio … è la mia Buona Novella laica. Scandalizza i benpensanti, ma è l’eco delle parole dell’uomo di Nazareth che, ne sono certo, affascinò il mio amico Fabrizio”.


CARTA CANTA

Ennio Marchetto


Terry Chegia


Con i suoi costumi di carta Ennio Marchetto darà vita a Carta Canta, una vera e propria Babilonia di musica, teatro e creatività, uno spettacolo che piace ovunque e a un pubblico di tutte le età. Nello show lo straordinario performer interpreterà a suo modo famosi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri: Tina Turner, Mina, Liza Minelli, Marylin Monroe, Vasco Rossi, Madonna e ancora Lady Gaga, Arisa, Maria Callas e Edward mani di forbice. Con una velocità straordinaria Ennio Marchetto muoverà i suoi costumi, li aprirà, aggiungerà particolari disegnati e parrucche di carta, creando uno show unico nel suo genere.



SIMONA MOLINARI

LOVING ELLA


con Fabio Colella (batteria), Fabrizio Pierleoni (contrabbasso),Gian Piero Lo Piccolo (sax, clarinetto) e Claudio Filippini (pianoforte)


Il 29 marzo il Teatro Il Celebrazioni ospiterà Loving Ella, un progetto che, in occasione del centenario della nascita di Ella Fitzgerald, previsto il 25 aprile 2017, vedrà la voce di Simona Molinari protagonista della serata. La regina del jazz è sicuramente l'artista che ha più influenzato gli studi e la formazione della cantautrice napoletana. Il concerto sarà un viaggio narrativo in cui Simona Molinari porterà in scena le canzoni che hanno caratterizzato la carriera della cantante e alcuni aneddoti biografici della controversa vita privata di Ella Fitzgerald: gli inizi, gli amori, le passioni e la malattia. Uno spettacolo che vuole essere un'esperienza di viaggio alla scoperta del mondo interiore ed esteriore di quella che veniva definita: "First Lady of Song". All'interno del concerto Simona inserirà anche alcuni dei suoi brani più significativi, in modo da mostrare in che modo la musica di Ella ha contribuito al suo odierno amore per lo swing e per il jazz. Non mancheranno naturalmente nello spettacolo le canzoni che l'hanno portata al successo. "

Ho inzuppato le mani in tutti i vinili più belli di Ella, mi sono imbattuta in Duke Ellington, Ghershwin, Jobim, Cole Porter e ho scelto le cose che mi hanno colpito di più e quelle che mi hanno toccato il cuore".
Simona Molinari


VINICIO CAPOSSELA

Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi


Dopo aver presentato la prima parte del suo album "Canzoni della Cupa" con il tour estivo Polvere, uno spettacolo dalle "evocazioni ancestrali, agresti e di frontiera", il 1° marzo Vinicio Capossela si esibirà sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium con il tour Ombra. Canzoni della Cupa e altri spaventi, durante il quale presenterà la seconda parte del suo ultimo album. Al centro dello spettacolo, accanto alle Canzoni della Cupa, troveranno posto anche altri brani del repertorio di Vinicio Capossela, che a questo immaginario sono legati a doppio filo.

«L'Ombra è come una grande scatola in cui abbiamo buttato fin da bambini le cose che abbiamo temuto di mostrare. L'inconscio personale e quello collettivo stanno in questa grande scatola. Un'Ombra che non nasconde ma rivela: sentimenti, assenze, malebestie, animali totemici, radici, proiezioni, ritrovamenti, defunti, archetipi, draghi, duplicità, governi, personalità. Ogni volta che una passione ci proietta oltre noi stessi essa genera un'Ombra... l'Ombra, questo confine labile tra luce e tenebra, tra coscienza e incoscienza. Tra sogno e consapevolezza. In questa ipnosi si propone di trasportarci questo spettacolo. A mezzo di strumenti ad arco e a corde, a mezzo di ombrografi, generatori d'ombre a valvole e manuali. Un concerto per umbrafili, alla corte di Ipnos, il sonno che incanta. Uno stato ipnotico in cui è consentito addormentarsi, o uscire da sé, ma non usare lo smartphone».
Vinicio Capossela


NIGHT GARDEN

Evolution Dance Theater


direttore artistico e coreografo Anthony Heinl
co-direttore e assistente alla coreografia Nadessja Casavecchia
direttore tecnico Mimmo L'Abbate
con Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia, Chiara Morciano, Carim di Castro, Chiara Verdecchia, Lavinia Scott, Simone Giancola e Daniele Del Bandecca


Il mistero, la bellezza e la meraviglia di Night Garden della Evolution Dance Theater pervaderanno il palcoscenico trasportando gli spettatori in un regno magico alla scoperta di cosa accade sotto la luce della luna quando il mondo si riposa. Nella notte creature bioluminescenti si sveglieranno in una nuova dimensione incandescente, dove le ombre hanno colore e il paesaggio è dipinto di luce. Una serata piena di inventiva con la Evolution Dance Theater, una Compagnia in grado di fondere danza, arte, acrobazia, magia e illusione con spirito e innovazione.
 

MASTERCLASS con il direttore di Evolution Dance Theater Anthony Heinl
Sabato 4 febbraio 2017 dalle 11.00-12.30


VORREI ESSERE FIGLIO DI UN UOMO FELICE

Gioele Dix


Giovit & BaGs Entertainment
di Gioele Dix


Ispirato a un progetto andato in onda su Rai 5, Gioele Dix torna in scena con Vorrei essere figlio di un uomo felice, un monologo intenso, personale ed estremamente divertente che ruota intorno all'idea della paternità: che essa sia ignorata, perduta, cercata o ritrovata. Un viaggio che usa come guida l'Odissea toccando liberamente lungo il percorso autori molto amati e illuminanti legami con la storia personale e familiare dell'attore. Gioele Dix racconta alla sua maniera una vicenda letteraria e umana recitando, leggendo, e commentando fra colte suggestioni, rimandi alla contemporaneità e improvvisa e affilata ironia.
All'inizio dell'Odissea, Ulisse è assente e lontano. A Itaca, nessuno sa se sia ancora vivo e se mai farà ritorno. Persino fra le vette dell'Olimpo regna l'incertezza, e gli dei discutono a lungo sulla sua sorte. Omero, come il più navigato degli sceneggiatori, sceglie di ritardare l'entrata in scena del suo primo attore. E con lui, l'apparizione di personaggi e avvenimenti strabilianti che renderanno indimenticabile il suo viaggio: la maga Circe, il ciclope Polifemo, il canto delle Sirene, la discesa nell'Ade, gli incantesimi della dea Calipso. Tutto accadrà - o meglio, verrà rievocato da Ulisse in una sorta di lungo flashback - dal quinto canto in poi. È forse per questo motivo che i primi quattro canti dell'Odissea sono meno conosciuti e frequentati. Eppure, in essi si racconta di un altro viaggio, meno spettacolare, ma altrettanto determinante, quello del figlio di Ulisse alla ricerca del padre. Un breve ma intenso romanzo di formazione in cui il figlio del protagonista prova a uscire dall'ombra e imparare a crescere. Telemaco parte da Itaca sulle tracce dell'illustre e ingombrante genitore che non ha mai conosciuto, in un lungo itinerario per mare e per terra fitto di incontri rivelatori, il giovane prenderà consapevolezza di sé e del proprio destino. E quando Ulisse e Telemaco finalmente si incontreranno, l'eroe invecchiato e sfiancato da una guerra inutile abbraccerà commosso il giovane uomo cui cedere il suo scettro. La figura di Telemaco incarna dunque la sorte di tutti i figli costretti a combattere per meritarsi l'eredità dei propri padri.


MA VOI...COME STAI?

Anna Maria Barbera


Una produzione Tutto Acceso Spettacoli


Sempre più i tempi attuali ci obbligano a innumerevoli ore in ostaggio del computer e del cellulare. La preziosa "magia" di poter ritrovare una voce o un volto non sempre però restituisce quel dialogo vero che intimamente vorremmo. Sopraffatti dalla faticosa realtà, si finisce per riferirne la sopravvivenza, lasciando incomunicato il proprio anelito. L'incredibile offerta tecnologica paradossalmente, più copre distanze chilometriche e temporali, meno colma l'isolamento in cui ognuno si percepisce. Con Ma Voi... Come Stai? Anna Maria Barbera pone l'attenzione allo spirito con spirito, per riprenderci il valore dell'incontro la forza che consegna. Emozioni, sentimenti, riflessioni, dubbi, paure, gridate o sussurrate ma in cui potersi riconoscere alle prese con un'esistenza che ci portiamo tutti dentro e addosso spesso soli e frastornati, spesso inascoltata la nostalgia di sentirsi Vivi, compresi nella nostra disorientata umanità.


QUELLI CHE LA VITA L'È BÈLA

Giorgio Comaschi e Alessandro Pilloni


Il mondo di Beppe Viola e di altre persone difettose
Un progetto teatrale di Giorgio Comaschi e Alessandro Pilloni


Quelli che la vita l'è bèla mette in scena la Milano del linguaggio geniale e all'avanguardia di Beppe Viola, giornalista e scrittore, e di un altro compare nel grigio di una Milano grigia, Enzo Jannacci, orchestrale e musicista. Attingendo dai libri di Beppe Viola come "Quelli che...", come "L'Incompiuter", e da quello di Marina Viola come "Mio padre è stato anche Beppe Viola", Giorgio Comaschi, attore, scrittore e giornalista, e Alessandro Pilloni, attore e autore, rileggono la storia. Uno spaccato di una Milano affascinante, che non c'è più, di una Milano che ha lasciato un segno indelebile nel linguaggio teatrale, comico e televisivo.


GIULIETTA E ROMEO

Balletto di Roma


Luciano Carratoni
balletto in due atti liberamente ispirato a "Romeo e Giulietta" di William Shakespeare
direzione artistica Roberto Casarotto
coreografie e scene Fabrizio Monteverde
musiche Sergej Prokofiev
light designer Emanuele De Maria


Torna in un riallestimento pensato da Fabrizio Monteverde il celebre titolo del Balletto di Roma Giulietta e Romeo; una creazione che segue fedelmente il testo di Shakespeare e la celebre partitura di Prokofiev. Fortemente influenzato da echi cinematografici (nell'ambientazione e nei costumi da Rossellini e Visconti), ma anche da riferimenti letterari (la Governante di Giulietta ha inquietudini e fremiti che ricordano l'omonima creatura di Brancati), il coreografo mette in scena un'audace manipolazione del patrimonio originale che sonda i sentimenti universali che ancora oggi fanno breccia nei lettori di Shakespeare e qui si traducono in danza.

MASTERCLASS Con i protagonisti di Giulietta e Romeo Azzurra Schena e Luca Pannacci
Domenica 26 febbraio 2017 dalle 10.00 alle 13.00


TEATRO DELUSIO

Familie Flöz


Familie Flöz, Arena Berlin e Theaterhaus Stuttgart
un'opera di Familie Flöz
di Paco González, Björn Leese, Hajo Schüler e Michael Vogel


Teatro Delusio gioca con le innumerevoli sfaccettature del mondo teatrale: in scena e dietro le quinte, fra illusioni e disillusioni, nasce uno spazio magico carico di toccante umanità. Mentre la scena diventa backstage e il backstage diventa scena, mentre sul palco si rappresentano diversi generi teatrali, gli instancabili tecnici Bob, Bernd e Ivan tirano a campare dietro le quinte lottando per realizzare i propri sogni. Teatro Delusio è l'inquietante vivezza delle maschere, è un mondo carico di misteriosa comicità. Con l'aiuto di costumi raffinati e di suoni e luci ben concepiti, i tre attori di Familie Flöz mettono in scena ventinove personaggi dando vita ad un intero universo teatrale.


LUCA CARBONI

Pop-Up Tour


L'8 dicembre Luca Carboni si esibirà nella sua amata Bologna, al Teatro EuropAuditorium, con il nuovo Pop-up Tour 2016. Continua infatti in teatro il viaggio live che l'artista ha già cominciato in tutta Italia da nord a sud. Un ritorno on stage attesissimo, dopo un anno di grandi successi con tutti i singoli del nuovo album ai vertici delle classifiche e dell'airplay radiofonico. Non poteva mancare una data del Pop-Up Tour 2016 nella sua città, un concerto imperdibile, un'occasione unica per ascoltare tutte le hit di una carriera straordinaria e le canzoni di POP-UP, con arrangiamenti inediti e coinvolgenti.


LEONARDO MANERA

ITALIAN BEAUTY


Leonardo Manera sul palcoscenico del Teatro Il Celebrazioni per il primo spettacolo della rassegna "Risate di...cuore"


Divertirsi e allo stesso tempo fare del bene è possibile? Grazie a Couponlus, sì. Sono cinque le serate uniche per un progetto senza precedenti all'insegna della comicità, del divertimento e della solidarietà. Al Teatro Il Celebrazioni di Bologna andranno in scena cinque spettacoli che coinvolgeranno i migliori comici di Zelig e di Colorado ed il cui ricavato sarà devoluto a cinque Onlus che hanno aderito al progetto Couponlus.

Il cartellone, dal titolo evocativo,"Risate di... cuore", aprirà con Leonardo Manera che, sabato 14 ottobre alle 21.00, salirà sul palco con Italian Beauty per la onlus Piccoli Grandi Cuori, regalando un saluto festoso a tutti i presenti che potranno divertirsi con gli sketch più riusciti dell'attore e comico milanese, noto al grande pubblico anche per la fortunata serie televisiva "Belli dentro". Segnate in agenda anche gli altri appuntamenti di "Risate di...cuore":

- 15 novembre (ore 21.00) Giovanni Cacioppo in Ho scagliato la prima pietra sarà al servizio di LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori;

- 18 gennaio (ore 21.00) Giuseppe Giacobazzi e Duilio Pizzocchi in Attenti a quei due daranno spettacolo per FANEP;

- 14 marzo (ore 21.00) Paolo Migone in Completamente spettinato per Ageop;

- 18 aprile (ore 21.00)  Duilio Pizzocchi e un grande comico...a sorpresa in Patacca Story per ANT.

Cinque serate uniche, imperdibili, per divertirsi e, allo stesso tempo, fare del bene.


65th DOCTOR DIXIE JAZZ BAND

In collaborazione con Bologna Jazz Festival
Incasso a favore della Casa dei Risvegli Luca De Nigris


Lunedì 15 maggio al Teatro Il Celebrazioni di Bologna grande concerto celebrativo per i 65 anni della Doctor Dixie Jazz Band, il gruppo di musicisti amatoriale "più vecchio del mondo".

La Doctor Dixie Jazz Band, nella quale hanno suonato Lucio Dalla, Pupi Avati e Renzo Arbore, non arriva da New Orleans o da New York, ma dalle cantine bolognesi, luogo che assorbì più di ogni altro luogo in Italia l'influenza di una musica che nel primo dopoguerra aveva il sapore di ribellione al ritmo tranquillizzante e pop della canzonetta nazionàl-popolare.

Dalla fondazione a oggi la Doctor Dixie ha tenuto oltre 700 concerti in Italia e in Europa, partecipando a numerosissimi Festival in Italia, Francia, Spagna e Germania e ha pubblicato circa trenta tra LP e CD. Tra i numerosissimi riconoscimenti ricevuti dalla Band vanno ricordati: "Le Due Torri d'Oro", 1985; il "Sigillum Magnum" dell'Università di Bologna, 1988, in occasione del IX Centenario dell'Ateneo bolognese; sempre nel 1988 la "Turrita d'Argento" dal Comune di Bologna che nel 1983, in occasione del trentennale, aveva attribuito alla Doctor il prestigioso "Nettuno d'Oro".

Questi i componenti che si cimenteranno sul palco del Teatro Il Celebrazioni: il broker Checco Coniglio al trombone, che si è aggiunto alla Band nel 1957, rimanendo continuativamente al fianco di Nardo Giardina fino alla sua scomparsa, e Franco Franchini, avvocato al pianoforte. Si sono poi aggiunti: Luca Soddu, sax alto e tenore, che è un chimico, Andrea Zucchi, sax baritono, ingegnere, Andrea Scorzoni, sax tenore e soprano, docente di elettronica presso l'Università di Perugia, Stefano Donvito, basso elettrico, dirigente della Polizia di Stato in quiescenza, Umberto Genovese, batteria, educatore e le cantanti Angela Sette e Valentina Mattarozzi.
Molti gli ospiti attesi tra i quali: Teo Ciavarella, Piero Odorici, Jimmy Villotti, Annibale Modoni e Michela Calzoni.

Un grande appuntamento storico e culturale della città che sostiene una buona causa, la Casa dei Risvegli Luca De Nigris struttura pubblica dell'Azienda Usl di Bologna nella quale opera l'associazione "Gli amici di Luca onlus" impegnata sui progetti di ricerca, nei percorsi di assistenza alle persone con esiti di coma e stato vegetativo, nell'accompagnamento delle famiglie per il reinserimento sociale dei propri cari.


BMA - BOLOGNA MUSICA D’AUTORE

Serata conclusiva della prima edizione del contest dedicato ai giovani cantautori


BMA - Bologna Musica d'Autore, il concorso per giovani cantautori ideato e promosso da Fonoprint e patrocinato dal Comune di Bologna, giunge alla sua ultima tappa: la serata conclusiva al Teatro Il Celebrazioni. Sul palco si esibiranno i nove finalisti del contest Andrea Bolognesi (Cervia-Ravenna), Marco D'Anna (Napoli), Simone Fornasari (Piacenza), Freschi Lazzi & Spilli (Potenza), Mud (Sermide-Mantova), Irene Scarpato (San Sebastiano al Vesuvio-Napoli), Matteo Venturelli (Argelato-Bologna), VHsupernova (Milano) e Giulio Wilson (Firenze). A giudicare gli artisti sarà una giuria composta, tra gli altri, da Vittorio Corbisiero della Fonoprint e da Guido Elmi, storico produttore di Vasco Rossi. Accanto ai giovani talenti saranno presenti due big della musica italiana: Luca Carboni e Gaetano Curreri. La serata, al termine della quale verranno decretati i trionfatori del BMA, sarà presentata in diretta streaming, sui canali social (Facebook e Youtube) di Fonoprint e Roxy Bar, dall'istrionico Red Ronnie.
Al vincitore assoluto del concorso sarà assegnato un contratto discografico ed editoriale con Fonoprint per la realizzazione di un EP e di un videoclip. Durante la finale, la giuria ripescherà un artista tra gli 11 semifinalisti esclusi dandogli la possibilità di rientrare in gara. Saranno infine assegnati un "Premio della Critica per il miglior testo'" e un "Premio per la Miglior Musica".


PARSONS DANCE

BaGs Entertainment
direttore artistico David Parsons


Parsons Dance, nata dal genio creativo dell'eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, è riuscita negli anni a lasciare un segno nell'immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri cult della danza mondiale.
Nel tour italiano 2017 non mancherà la celebre e richiestissima "Caught", incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra sospeso in aria grazie ad un gioco di luci stroboscopiche. Saranno tanti i classici del repertorio della Parsons Dance ad essere messi in scena e la compagnia avrà l'onore di presentare in Italia, in anteprima europea, altri due brani originali.

MASTERCLASS con PARSONS DANCE
Sabato 25 marzo


ORMAI SONO UNA MILF

Angelo Pintus


50 Tusen


Come cambia la vita a 40 anni? Cambia che non puoi più mangiare quello che mangiavi prima, cambia che sei ancora troppo giovane per fare alcune cose ma sei già troppo vecchio per farne delle altre. Ormai sono una MILF riflette con una massiccia dose d'ironia sui cambiamenti che un quarantenne è costretto ad affrontare e lo fa attraverso gli occhi di chi si sente sempre un bambino. Angelo Pintus, comico di spicco del programma TV "Colorado", si è fatto apprezzare dal pubblico grazie alla sua ironia e alle riuscitissime imitazioni del telecronista Pizzul, dell'allenatore Mourinho, del motociclista Rossi e dell'attore Banderas.


CALDE LE PERE

La Bologna dei delitti e dei casini


Giorgio Comaschi, prendendo spunto da una vecchia ricerca, racconta, in Calde le pere, gli anni d'oro delle case chiuse, la Bologna del sesso dagli anni '20 agli anni '50, le maîtresse, i modi di dire, i delitti, le storie di miseria e di prostituzione, i personaggi, il mondo in cui è cresciuta una città da sempre abbinata, nell'immaginario e non solo, al proibito, al sesso, alle caratteristiche delle donne.

Bologna libertina, Bologna di notte, Bologna col suo fascino dentro e fuori da un letto, sotto o sopra a un lenzuolo. Bologna, città in cui si veniva dalla provincia, ma anche da Ferrara, da Modena, da Reggio perché c'erano le "case" migliori. Giorgio Comaschi, insieme a Tina Milano, mette in scena, servendosi del linguaggio un po' giornalistico e un po' teatrale, quell'ambiente. Ma la chiave è anche quella della comicità, di un modo di ridere sul proibito che è sempre stata caratteristica di Bologna.

L'evento è promosso e organizzato da Lions Club Bologna San Lazzaro.
Il ricavato sarà devoluto in favore dei bambini affetti da autismo.


EUREKA

Kataklò Athletic Dance Theater


Kataklò e MITO
di Giulia Staccioli


Il nuovo spettacolo Eureka di Kataklò Athletic Dance Theater firmato da Giulia Staccioli si spinge oltre: oltre i limiti fisici, oltre il già visto, oltre il conosciuto, oltre la ginnastica, il circo, la danza, il teatro, oltre l'idea di ovvietà. Eureka è una rappresentazione a quadri la cui la forte originalità sta nell'aprire la scena a cinque persone del pubblico convocate in teatro qualche ora prima dell'inizio dello show. Così ogni replica di Eureka diventa unica, originale ed irripetibile con la caratteristica di essere arricchita di volta in volta dalla fisicità, dall'emozione e dalla disponibilità partecipativa di ogni nuovo protagonista.

MASTERCLASS con Giulio Crocetta, danzatore della Compagnia Kataklò
Domenica 2 aprile 2017 dalle 10.30 alle 12.30


HAIR Let The Sun Shine In

Una Produzione M.A.S. Music Arts and Show e All Entertainment
direzione musicale Fabio Serri
regia Matteo Gastaldo


Hair, il musical rock che celebra la cultura pacifista hippie e la rivoluzione sessuale degli anni '60, torna in scena per raccontare la storia di un gruppo di giovani attivisti operanti nella New York del 1968. Grandi successi come "Aquarius", "Donna" e "Let The Sun Shine In" accompagneranno sul palcoscenico una generazione in lotta contro la società conservatrice dei propri genitori e contro la guerra in Vietnam. A rendere Hair uno spettacolo unico la presenza di un talentuoso cast composto da più di trenta artisti che canteranno e suoneranno dal vivo.


BEATLESTORY

The fabulous tribute show


BeatleStory, giudicata la band più fedele al sound della storica band inglese, ripercorrerà l'intera storia dei Beatles dal 1962 al 1970, in un concerto con oltre 40 dei loro più grandi successi. Partendo dalle strade di Liverpool, attraversando gli anni della Beatlemania fino ai grandi capolavori in studio, 2 ore intense di grande musica. "She Loves You", "I Want To Hold Your Hand", "Twist and Shout", "Yesterday", "Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band", "All You Need Is Love", "Come Together", "Let It Be" ed "Hey Jude" sono solo alcune delle tracce parte di un elettrizzante concerto che, attraverso la favola musicale più bella ed emozionante di sempre, vi riporterà indietro negli anni '60, quando un gruppo rivoluzionò il mondo con la sua musica.

 



ALL SHOOK UP

BSMT Productions
Musiche di Elvis Presley
Libretto di Joe DiPietro


All Shook Up è una nuova commedia musicale costruita intorno a numerosi pezzi resi famosi da Elvis Presley. La storia è ambientata nel non troppo lontano 1955, da qualche parte in centro America, dove i sogni di una ragazza di paese e la strana visita di un misterioso chitarrista in giacca di pelle, aiuteranno la cittadina a scoprire la magia, il romanticismo e la potenza del rock & roll. Tra le oltre 24 canzoni della colonna sonora, troviamo i grandi classici quali "Heartbreak Hotel", "Love Me Tender", "Don't Be Cruel", "Can't Help Falling in Love" e, ovviamente, la canzone del titolo. Il cast sarà composto dai giovani talenti e interpreti della BSMT Productions.


BUON COMPLEANNO SIC

Giovedì 19 gennaio il Teatro Il Celebrazioni di Bologna diventerà il palcoscenico di una grande festa, quella per i 30 anni di Marco Simoncelli, l'indimenticabile campione della MotoGP: comici, cantanti e grandi nomi della TV, amici di SuperSic si riuniranno assieme a migliaia di fan per dire tutti assieme Buon compleanno Sic. Ed è proprio per abbracciare i moltissimi supporter e appassionati presenti nella nostra regione che la Fondazione Marco Simoncelli Onlus, organizzatrice dell'evento, ha deciso di celebrare l'evento (giunto alla sesta edizione) nella Romagna, terra che ha dato i natali a SuperSic. Un omaggio, dunque, a tutti i fan emiliani, che assieme a tifosi di Marco provenienti da tutta Italia, e non solo, continueranno a rendere vivo e onorare il ricordo dello sfortunato campione di Cattolica. Sul palcoscenico del Teatro Il Celebrazioni si alterneranno tantissimi ospiti e amici di Sic, tra cui i comici e cabarettisti Paolo Cevoli, Giovanni Cacioppo e Paolo Migone, Duilio Pizzocchi, Andrea Poltronieri, il leader della band britannica The Rainband Martin Finningan ambasciatore della fondazione nel Regno Unito e tanti altri. Condurrà la serata Sergio Sgrilli, direttore artistico della manifestazione e grande amico di Marco Simoncelli, con cui il campione delle due ruote anni fa avrebbe proprio voluto organizzare una festa di compleanno.
Il ricavato di Buon Compleanno Sic verrà devoluto alle attività e ai progetti della Fondazione.


GIUSEPPE GIACOBAZZI

Io ci sarò


di e con Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi Carlo Negri


"Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare" scrive Giuseppe Giacobazzi, protagonista di Io ci sarò, ultimo lavoro dell'artista che crea un ponte immaginario con lo show precedente Un po' di me (Genesi di un comico). "Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare: riuscirò a vedere i miei nipoti e, nel caso li riesca a vedere, riuscirò a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita?". È da questa riflessione che l'artista prende ispirazione per raccontare con il suo nuovo lavoro lo scarto tra le diverse generazioni e i differenti linguaggi che le caratterizzano. "Ho pensato di lasciare un «videomessaggio» che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti. E per farlo, l'unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico" scrive ancora Giuseppe Giacobazzi.

Si ricorda che per l'acquisto dei biglietti occorre recarsi presso le biglietterie del Teatro EuropAuditorium e del Teatro Il Celebrazioni (entrambe aperte dal lunedì al sabato - dalle ore 15.00 alle ore 19.00) o utilizzare i circuiti di vendita Vivaticket e Ticketone. Gli altri circuiti di vendita non sono autorizzati.


THE HARLEM SPIRIT OF GOSPEL CHOIR

with Anthony Morgan


Dopo un tour internazionale fatto di successi, torna in Italia con il classico concerto musicale natalizio, The Harlem Spirit of Gospel Choir.
Mr. Anthony Morgan e il suo coro vi faranno trascorrere un'indimenticabile serata ricordandovi che l'obiettivo della musica gospel è quello di "diffondere la buona novella in tutto il mondo attraverso la gioia della musica". Sul palco le migliori voci del panorama gospel statunitense, culla di questo genere musicale, offriranno un repertorio misto di brani che dal classico si spingeranno verso rivisitazioni di brani moderni. Forza, intensità e ritmi travolgenti coinvolgeranno il pubblico in sala con allegria. Dall'Australia all'Argentina, dal Brasile al Canada, dal Giappone all'Africa fino ad arrivare in Europa (dall'Inghilterra alla Francia, dai Paesi dell'est alla Germania ed ora di nuovo in Italia) The Harlem Spirit of Gospel Choir ha sempre registrato il tutto esaurito. Il coro gospel vanta inoltre collaborazioni con artisti di fama internazionale, quali Steve Wonder, Diana Ross, Cindy Lauper e Aretha Franklin, e della partecipazione come background vocale al disco di Ray Charles "So Help me God".


FIORELLA MANNOIA

Combattente Il Tour


Un graditissimo ritorno al Teatro EuropAuditorium è quello di Fiorella Mannoia che il 5 dicembre porterà sul palcoscenico il suo nuovo Combattente il tour. A distanza di due anni dal suo ultimo progetto discografico, il 28 ottobre è uscito "Combattente", il suo nuovo album di inediti, anticipato in radio dall'omonimo singolo. Molti gli artisti che hanno collaborato alla realizzazione di "Combattente": Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, ma anche la stessa Fiorella Mannoia insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.
Nell'album sarà contenuta anche "Perfetti Sconosciuti", il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro che le è valso il Nastro D'Argento 2016 per la "Migliore Canzone Originale" nell'omonimo film diretto da Paolo Genovese. "Combattente" arriva dopo il successo dei due precedenti progetti discografici: "Fiorella" (2014), il doppio album certificato Platino che raccoglie grandi successi del repertorio di Fiorella, cover di significativi brani della musica italiana e preziosi duetti, e "A te" (2013), l'album interamente dedicato alle straordinarie canzoni di Lucio Dalla, anch'esso certificato Platino e recentemente proposto in tour.

"Tutti combattiamo per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici".  Fiorella Mannoioa


FIORELLA MANNOIA

Combattente Il Tour


Un graditissimo ritorno al Teatro EuropAuditorium è quello di Fiorella Mannoia che il 2 maggio porterà sul palcoscenico, dopo il sold out del 5 dicembre, il suo Combattente il tour. A distanza di due anni dal suo ultimo progetto discografico, il 28 ottobre è uscito "Combattente", il suo nuovo album di inediti, anticipato in radio dall'omonimo singolo. Molti gli artisti che hanno collaborato alla realizzazione di "Combattente": Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, ma anche la stessa Fiorella Mannoia insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.
Nell'album sarà contenuta anche "Perfetti Sconosciuti", il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro che le è valso il Nastro D'Argento 2016 per la "Migliore Canzone Originale" nell'omonimo film diretto da Paolo Genovese. "Combattente" arriva dopo il successo dei due precedenti progetti discografici: "Fiorella" (2014), il doppio album certificato Platino che raccoglie grandi successi del repertorio di Fiorella, cover di significativi brani della musica italiana e preziosi duetti, e "A te" (2013), l'album interamente dedicato alle straordinarie canzoni di Lucio Dalla, anch'esso certificato Platino e recentemente proposto in tour.

"Tutti combattiamo per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici".  Fiorella Mannoioa


CENERANTOLO

Che Cenerentola perda la scarpa è una certezza. Ma se perde anche la grazie e il candore a cui siamo soliti per divenire sgraziata e goffa ecco che diventa il Cenerantolo. In questa divertente metamorfosi si muovono personaggi improbabili, tra situazioni eccessive e sfarzosi costumi in una cornice del ‘700 e contaminazioni decisamente più recenti. Mai irriverente e volgare, coreografie energiche, scenografie in evoluzione a dinamizzare questa parodia musicale al limite della credibilità. Avvertenze: può creare dipendenza!

Lo spettacolo di beneficenza è organizzato a favore di Loto OnlusProgetto Mozambico Onlus e Amici di Ampasilava Onlus.

Modalità di prevendita
- presso il Teatro della Sacra Famiglia (Via Curiel n.22, cortile interno) su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 17.30 alle 20.00
- presso l'associazione Progetto Mozambico Onlus(Via di Corticella n.156) il lunedì e il mercoledì dalle 17.30 alle 20 e il sabato dalle 10.30 alle 13.

Per maggiori info:
- Loto Onlus 328/2567148
- Progetto Mozambico Onlus 327/7405443
- Amici di Ampasilava Onlus 335/7111344  


CARMEN CONSOLI

Eco di sirene


Sarà un concerto speciale, Eco di sirene di Carmen Consoli al Teatro Il Celebrazioni l'8 e il 9 marzo. Sul palco con la cantante, in punta di plettro con violino e violoncello, rispettivamente Emilia Belfiore e Claudia della Gatta.

Eco di sirene, un nuovo progetto in trio, ma antitetico rispetto al power trio dell' Abitudine di tornare, è l'evoluzione di uno dei progetti più amati ed originali della Consoli, L'anello mancante (2008), un tour teatrale con il quale ha registrato il tutto esaurito in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, dominando la scena sola sul palco con le sue sei chitarre. Come in quel concerto, la musica sarà la tela sulla quale tracciare riflessioni e impressioni personali; qui però i tre strumenti acustici rimanderanno a suggestioni diverse sugli stessi temi musicali e argomenti, dando così corpo all'ambivalenza connaturata al titolo stesso, Eco di sirene. Una sirena è infatti al tempo stesso un suono d'allarme ed una creatura magica che canta per avvisare del pericolo. Una sirena ama e custodisce, assorda e allerta. Una sirena incanta e seduce. Ma può anche urlare e proteggere. È una mostruosa chimera ed una dolce fanciulla in cerca di un'anima. Eco di sirene è quindi uno spazio nel quale accogliere e dar voce e corpo alle domande sul presente, ai piccoli momenti di gioia quotidiana, alla pluralità di risposte individuali.


BAUSTELLE

L'amore e la violenza


Al Teatro EuropAuditorium il 14 marzo 2017 arrivano i Baustelle con il nuovo tour L'amore e la violenza.
L'uscita del nuovo album della band, previsto per gennaio 2017 (Warner Music Italia), sarà composto da 12 tracce. L'album "L'amore e la violenza" è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino "Pinaxa" Pischetola. All'uscita del nuovo disco seguirà un tour che porterà la band ad esibirsi in alcuni dei teatri più prestigiosi d'Italia. Sul palcoscenico Francesco Bianconi (voce, chitarre e tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere e percussioni) e ancora Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre).


EDOARDO BENNATO

in tour


Dopo il fulminante sold out di Torino del marzo 2016, finalmente il ritorno a teatro di una delle voci rock più amate, quella di Edoardo Bennato che arriverà per la gioia dei suoi fan bolognesi in concerto al Teatro Il Celebrazioni. L'artista riporterà sul palco indoor la grinta, la poesia, l'intelligenza che lo contraddistinguono per più di due ore di musica e di interazione con il suo affezionato pubblico. Torna il cantastorie che da quarant'anni con le sue canzoni immortala il mondo odierno, fatto di buoni e cattivi, sbeffeggia i potenti e inneggia alla forza umana del popolo narrando l'amore, il sentimento che da sempre ispira i poeti della canzone. In scaletta brani epici tratti dai concept-album "Burattino senza fili", "Sono solo canzonette", "Abbi dubbi", "Le ragazze fanno grandi sogni", " La fantastica storia del Pifferaio magico", fino all'ultimo lavoro, "Pronti a Salpare", album dell'ottobre 2016 in cui Bennato fotografa con la sua caratteristica ironica politica, famiglia, figli e futuro senza mai dimenticare le proprie radici.

"Viviamo un'era di grandi trasformazioni, di spostamenti biblici. Decine di migliaia, centinaia di migliaia di disperati cercano vie di scampo alle guerre, alla fame, alla miseria e si dirigono verso il conclamato benessere del mondo cosiddetto occidentale. Sono disposti a tutto, sono disperati, sono pronti a salpare! Ma tutti quanti noi dovremmo essere pronti a salpare. Il mondo cambia e dovremo entrare in una altro ordine di idee, guardare le cose da un altro punto di vista. Insomma, non solo gli emigranti ma tutti quanti noi in questo momento particolare dovremmo essere pronti a salpare. Ecco, il mio nuovo album si intitola proprio così..." Edoardo Bennato

 



MADE IN SUD

Una Produzione Tunnel produzioni e Medina Produzioni 
presenta Fatima Trotta
con Mino Abbacuccio, Francesco Albanese, Maria Bolignano, Mariano Bruno, Enzo & Sal, Gino Fastidio, Enzo Fischetti, Ciro Giustiniani, Edoardo Guadagno, Nello Iorio, Giuseppe Laurato, Miss Illude, I Nerz, I sud 58 e Sex and Sud
ospiti Ditelo voi, Paolo Caiazzo e Arteteca


Un successo che non conosce sosta quello dello show napoletano Made in sud, dal teatro alla tv, dalle serate ai premi ricevuti, che continua a collezionare consensi e fan da tutta Italia ed in pochi anni è riuscito a diventare oggi un simbolo di buona prassi da emulare in tutta Italia; l'unico show di comicità live a celebrare la tipica ironia del Mezzogiorno che ha superato egregiamente anche la prova sulle reti nazionali. Molti i nuovi personaggi dell'edizione teatrale 2016/17 accompagnati dalla musica del Dj Frank Carpentieri che scandirà i serratissimi ritmi dello spettacolo e quella dei Sud58, pronti a proporre nuovi remix del canzoniere partenopeo. Made In Sud, anche nella versione teatrale, sarà accompagnato dalle coreografie del corpo di ballo delle “suddine”, per due ore di comicità ed intrattenimento per tutta la famiglia.


ABBA DREAM

ABBA Tibute Show


Torna a grande richiesta ABBA DREAM, lo spettacolo che celebra la più grande band svedese della storia della musica pop, gli ABBA, le cui canzoni sono ormai considerate un vero e proprio cult, anche grazie al musical teatrale Mamma mia! ed al film di successo con Meryl Streep e Pierce Brosnan. Le canzoni saranno eseguite interamente dal vivo, i costumi e luci ricreeranno le indimenticabili atmosfere degli anni ‘70.

ABBA DREAM è un vero e proprio fenomeno: 15.000 fan su Facebook e numerosi sold-out nella prima tournée. Le serate sono occasione di grande divertimento, tutti in piedi perché a teatro si può anche ballare!

 



OPERA, CHE SINFONIA!

Preludi, Ouverture & Intermezzi


Lo spettacolo vede il debutto della nascente Orchestra Sinfonica L'Offerta Musicale (OSLOM), diretta da Giovanni Montanaro, impegnata in un repertorio frizzante ed entusiasmante che prevede i più bei pezzi sinfonici tratti da alcune fra le più celebri opere liriche del panorama nazionale e internazionale (Mozart, Rossini, Donizetti, Verdi, Bizet, Puccini, Mascagni e Leoncavallo).  

La OSLOM nasce con il doppio intento di diffondere la cultura musicale tout court e, allo stesso tempo, affiancare giovani e talentuosi musicisti a professionisti del settore.

In questo concerto, attraverso la musica di oltre un secolo, il pubblico sarà trascinato dalle note della tragi-commedia Il Don Giovanni di Mozart fino al brillante esordio della Carmen di Bizet, passando dai vigorosi Preludi verdiani, dallo spumeggiante Rossini, dall'esilarante Donizetti e dai grandi e intensi Intermezzi del Verismo Italiano. Un repertorio da gustare tutto d'un fiato in una serata musicalmente emozionante, nel tentativo di far presagire le avventure, le gioie e i dolori dei protagonisti che di queste opere sono diventati emblemi universali.


PUARÒ E IL DELITTO A TEATRO

Un giallo a cena, interpretato totalmente dal pubblico


la CENA CON DELITTO con GIORGIO COMASCHI


Giorgio Comaschi, dopo aver lanciato la formula della "cena con delitto" negli anni '80 e dopo averla rappresentata con otto trame inedite in tutta Italia e a New York, si cimenta questa volta in una nuova formula di "dinner show","Il Teatro nel Piatto" che, per questo appuntamento al Bistrot del Teatro Il Celebrazioni, prende il nome di Puarò e il delitto a teatro. Mentre le persone siederanno a tavola Giorgio Comaschi entrerà in scena e interpreterà il ruolo di un regista intento a completare il cast per uno spettacolo teatrale, per un giallo. I commensali saranno dunque coinvolti nell'importante "provino". Nel primo set (fra l'antipasto e il primo) l'attore attribuirà i ruoli distribuendo una decina di copioni. Tra i personaggi ci saranno anche il narratore, il rumorista per gli effetti speciali e naturalmente Hercul Puarò che sarà l'elemento cardine dell'intrigo. Un misterioso testamento ritrovato nei sotterranei del teatro, la comicità, un delitto e l'interrogatorio di Puarò animeranno la cena che si concluderà con lo smascheramento dell'assassino e l'assegnazione dell'Oscar per la miglior interpretazione e del premio della critica.

Per maggiori info e per prenotazioni: 335.5326378 - 051.4399123 


NEK

Unici in Tour


A grande richiesta il 29 aprile e il 30 aprile (NUOVA DATA) arriva al Teatro EuropAuditorium di Bologna Unici in Tour di Filippo Nek Neviani.
Sul palco Nek regalerà al pubblico, con la sua straordinaria energia, le note degli indimenticabili successi dei suoi 25 anni di carriera e i brani del suo nuovo album. Il tour prende infatti il nome dall'ultimo album di inediti di Nek, "Unici" (Warner Music), uscito quest'autunno ed entrato subito nei vertici delle classifiche. L'album contiene il nuovo singolo "Differente", attualmente tra i brani più trasmessi dalle radio italiane, le hit degli scorsi mesi "Uno di questi giorni" e la title track "Unici". Prodotto dallo stesso Nek e da Luca Chiaravalli, "Unici" è il tredicesimo album di inediti dell'artista, uscito a quasi due anni di distanza dal precedente "Prima di Parlare". Questo nuovo lavoro contiene undici brani: "Unici", "Differente", "Questo so di me", "Freud (featuring J-Ax)", "Uno di questi giorni", "Mia", "Il giardino dell'Eden", "La mia terra", "Quando era ora", "In braccio" e "Futuro 2.0".




DECIBEL con ENRICO RUGGERI

Noblesse Oblige


Siamo nel 1977, mentre il punk prende piede in tutto il mondo, tra i banchi di scuola del Liceo Berchet di Milano, Enrico Ruggeri fonda i DECIBEL insieme agli amici Silvio Capeccia e Fulvio Muzio. Oggi, a distanza di 40 anni, i pionieri del punk in Italia si riuniscono e pubblicano Noblesse Oblige, un album con 12 brani inediti e 3 grandi successi che li porterà in tour al Teatro Il Celebrazioni di Bologna.

"Proviamo a scrivere delle canzoni: se riteniamo non siano all'altezza degli album pubblicati dai Decibel, che vengono ricordati ancora oggi a 40 anni di distanza, buttiamo via tutto. Questo è quello che ci siamo detti prima di cominciare a registrare. L'album uscirà: abbiamo vinto anche con il nostro passato."


FIORELLA MANNOIA

Combattente il Tour


Fiorella Mannoia porta per la terza volta in questa stagione il suo Combattente il tour al Teatro EuropAuditorium sabato 27 maggio.

A distanza di 29 anni dalla sua ultima partecipazione in gara al Festival di Sanremo, Fiorella Mannoia è tornata sul palco dell'Ariston con "Che sia benedetta", un brano che la stessa Fiorella definisce un "inno alla vita". Questa è la quinta volta per Fiorella in gara alla kermesse sanremese, l'esordio risale al 1981 con "Caffè nero bollente", nel 1984 fu la volta di "Come si cambia", nel 1987 di "Quello che le donne non dicono" che quest'anno compie 30 anni, e nel 1988 di "Le notti di maggio".

In uscita l'edizione speciale dell'album "Combattente", in doppio cd, il quale ripercorrerà le tappe al Festival di Sanremo della carriera di Fiorella. Oltre ai brani di "Combattente", conterrà "Che sia benedetta" e "Sempre e per sempre", i 4 successi "sanremesi" di Fiorella registrati live nel corso di "Combattente il tour", e una bonus track, la cover di "La cura" di Franco Battiato, anch'essa in una versione interpretata dal vivo in tour. 


I RAGAZZI DI DON ZENO

Nomadelfia


Una Produzione Nomadelfia
sceneggiatura Franca De Angelis
regia Anna Cianca
musiche Bruno Baldassare, Ciro Blasutic, Roberto Manuzzi, Attilio Rucano, Zeno Saltini, Stefano Torossi, Paolo Vivaldi, Nomadelfia
coreografie Pierluigi Grison, Sarah Lewis
light designer Cesare Bastelli
scenografia Leonardo Scarpa, Maestri di scena, Nomadelfia
costumi Fabrizio Onali, Nomadelfia
canto Roberto Mannucci
interpreti I figli di Nomadelfia


I ragazzi di don Zeno è una commedia musicale frutto di un laboratorio teatrale tenuto all'interno della comunità di Nomadelfia, che ha coinvolto giovani, bambini a partire dalla prima media.
I ragazzi di don Zeno, appunto, di volta in volta raccontano in prima persona, evocano o drammatizzano la storia avventurosa del fondatore di Nomadelfia e della comunità, dagli inizi ad oggi, attraverso quasi un secolo di storia.
È uno spettacolo fortemente corale in cui s'intrecciano le tante voci dei primi figli strappati dal riformatorio negli anni '20, delle prime "mamme di vocazione" negli anni '40, delle vittime della guerra, delle prime coppie di sposi negli anni '50, e così via fino ad arrivare ai figli di oggi, gli stessi attori della commedia. I ragazzi di don Zeno, mescolando varie forme di teatro popolare, dalla commedia dell'arte alla moderna commedia musicale, e ispirandosi soprattutto alle intuizioni del teatro epico brechtiano, concilia divertimento e riflessione, ed è uno spettacolo di popolo per il popolo.

L'evento è ad INGRESSO GRATUITO su PRENOTAZIONE.


PUARÒ E IL DELITTO A TEATRO

UN GIALLO A CENA, INTERPRETATO TOTALMENTE DAL PUBBLICO


la CENA CON DELITTO con GIORGIO COMASCHI


Giorgio Comaschi, dopo aver lanciato la formula della "cena con delitto" negli anni '80 e dopo averla rappresentata con otto trame inedite in tutta Italia e a New York, si cimenta questa volta in una nuova formula di "dinner show","Il Teatro nel Piatto" che, per questo appuntamento al Bistrot del Teatro Il Celebrazioni, prende il nome di Puarò e il delitto a teatro. Mentre le persone siederanno a tavola Giorgio Comaschi entrerà in scena e interpreterà il ruolo di un regista intento a completare il cast per uno spettacolo teatrale, per un giallo. I commensali saranno dunque coinvolti nell'importante "provino". Nel primo set (fra l'antipasto e il primo) l'attore attribuirà i ruoli distribuendo una decina di copioni. Tra i personaggi ci saranno anche il narratore, il rumorista per gli effetti speciali e naturalmente Hercul Puarò che sarà l'elemento cardine dell'intrigo. Un misterioso testamento ritrovato nei sotterranei del teatro, la comicità, un delitto e l'interrogatorio di Puarò animeranno la cena che si concluderà con lo smascheramento dell'assassino e l'assegnazione dell'Oscar per la miglior interpretazione e del premio della critica.

Per maggiori info e per prenotazioni: 051.4399123 


E FORSE FU PER GIOCO, O FORSE PER AMORE

PAROLE E MUSICA DI LUCIO DALLA


Una Produzione Centro Studi di Teatro Urbano
ideato e scritto da Roberto Costa e da Francesco Giardinazzo
regia Francesco Suardi


Nel quinto anniversario della sua scomparsa, uno spettacolo teatrale dedicato al grande cantautore bolognese Lucio Dalla.

E forse fu per gioco o forse per amore vuole raccontare questo mondo, intrecciando ricordi, immagini, canzoni e parole, con la presenza di musicisti che hanno collaborato con Lucio, riuniti nel gruppo DALLABANDA. Lo spettacolo è articolato su i due elementi essenziali che compongono una canzone, le parole e la musica. La narrazione, affidata ad Alessio Viola, giornalista e conduttore televisivo e a due attori della Compagnia Teatrale Ensemble Lodi, Maria Rosa Criniti e Matteo Carabelli, è tratta da racconti, interviste, dichiarazioni e testimonianze di Dalla avvicinati a commenti, saggi o articoli critici che toccano da vicino gli elementi del racconto (Roversi, Baldazzi, Assante). La musica naturalmente ha un ruolo fondamentale che arricchisce ed espande i contenuti della narrazione.

 

 



PAOLA TURCI

IL SECONDO CUORE TOUR


Una Produzione F&P Group


Dopo il grande successo del tour estivo, Paola Turci si butta in questa nuova avventura live, Il secondo cuore Tour, che segue ad una stagione ricca di soddisfazioni e riconoscimenti, tra cui la recente partecipazione come giurata d'eccezione a Venezia 74 per Soundtrack Award che premia la migliore colonna sonora dei film in concorso.

La cantautrice romana interpreterà, con la grinta e l'eleganza che la contraddistinguono, le canzoni più conosciute e amate che l'hanno resa una delle artiste più apprezzate del panorama musicale italiano, insieme ai nuovi brani de "Il secondo cuore", il disco di inediti che ha conquistato pubblico e critica. "Un'emozione da poco", cover del celebre brano di Anna Oxa del 1978, è il nuovo singolo di Paola Turci che segue il successo di "Fatti bella per te", brano presentato all'ultimo Festival di Sanremo che ha quasi raggiunto gli 8,5 milioni di visualizzazioni per il videoclip, e di "La vita che ho deciso", scritta con Enzo Avitabile, Giulia Anania, Davide Simonetta e Luca Chiaravalli.


INCONTRI DI STILI…IL SASSOFONO

Reno Galliera Wind Orchestra


Reno Galliera Wind Orchestra porta quest'anno il suo Instrument Day al Teatro Il Celebrazioni di Bologna lunedì 24 aprile. Ogni anno l'orchestra sceglie di puntare i riflettori su uno strumento musicale, questa sarà la volta del sassofono.
Il programma dell'evento Incontri di stili...il sassofono prevede al mattino una masterclass (ore 9.00 - 13.00) tenuta da Stefano Di Battista e in serata un concerto (ore 21.00). Quest'ultimo affiancherà ad una prima parte sinfonica (per sax solo, con il M° Mario Ciaccio, ed orchestra di fiati, a cui verranno accostati un quartetto di sax) una seconda parte decisamente più moderna, dove interverrà il M° Stefano Di Battista accompagnato dall'orchestra di fiati e una drum session con il M° Tagliata al pianoforte e fisarmonica. Sarà insomma una giornata da non perdere per tutti i saxofonisti e gli amanti di questo strumento unico.

Per iscriversi alla masterclass è necessario scrivere a renogallieraorchestra@gmail.com
 


PUARÒ E IL DELITTO A TEATRO

UN GIALLO A CENA, INTERPRETATO TOTALMENTE DAL PUBBLICO


La CENA CON DELITTO con GIORGIO COMASCHI

Giorgio Comaschi, dopo aver lanciato la formula della "cena con delitto" negli anni '80 e dopo averla rappresentata con otto trame inedite in tutta Italia e a New York, si cimenta questa volta in una nuova formula di "dinner show","Il Teatro nel Piatto" che, per questo appuntamento al Bistrot del Teatro Il Celebrazioni, prende il nome di Puarò e il delitto a teatro. Mentre le persone siederanno a tavola Giorgio Comaschi entrerà in scena e interpreterà il ruolo di un regista intento a completare il cast per uno spettacolo teatrale, per un giallo. I commensali saranno dunque coinvolti nell'importante "provino". Nel primo set (fra l'antipasto e il primo) l'attore attribuirà i ruoli distribuendo una decina di copioni. Tra i personaggi ci saranno anche il narratore, il rumorista per gli effetti speciali e naturalmente Hercul Puarò che sarà l'elemento cardine dell'intrigo. Un misterioso testamento ritrovato nei sotterranei del teatro, la comicità, un delitto e l'interrogatorio di Puarò animeranno la cena che si concluderà con lo smascheramento dell'assassino e l'assegnazione dell'Oscar per la miglior interpretazione e del premio della critica.

Per maggiori info e per prenotazioni: 051.4399123


ALIS

Le Cirque with the World's Top Performers


Con un cast di 29 artisti formidabili con le stelle mondiali del circo moderno Viktor Kee, Yves Decoste, Anatoliy Zalesvskyy, Rose Winebrenner, Lili Chao, Raw Art e Asia Tromler
direttore artistico e maestro di cerimonia Onofrio Colucci


A GRANDE RICHIESTA SI AGGIUNGE UNA QUINTA REPLICA DELLO SHOW ALIS - CHRISTMAS GALA FISSATA PER VENERDÌ 8 DICEMBRE ALLE ORE 21.00!

Lo show rivelazione Alis, applaudito da oltre 54.000 spettatori, arriva al Teatro Il Celebrazioni con le stelle mondiali del circo moderno che per la prima volta si esibiscono insieme. Gli artisti in scena hanno un palmares eccezionale, si sono esibiti nei più grandi show di tutto il mondo, hanno scritto la storia del circo moderno e continuano a farlo. L'idea è stata quella di riunirli per un Gran Galà internazionale dell'eccellenza circense contemporanea, uno show unico di 90 minuti senza interruzioni. Lo spettacolo Alis è presentato da Le Cirque World's Top Performers, un progetto che interpreta e promuove il circo moderno senza animali.

Nel cast Rose Winebrenner (Zaia del Cirque du Soleil), cantante, polistrumentista, compositrice e artista visiva di Chicago, protagonista di oltre 1.400 interpretazioni e cantante solista alla Cerimonia di Premiazione dei Bollywood Awards; Lili Chao Rigolo che si alternerà con Melodia Garcia Rigolo in Sanddorn Balance (Amaluna del Cirque du Soleil), un numero di equilibrio unico al mondo, ideato e presentato per la prima volta nel 1997 da Maedir Rigolo. Confermate le superstar Yves Decoste (Zed, Quidam, Mystere, La Magie Continue del Cirque du Soleil) e la sua allieva Delphine Cezard, con un numero strepitoso di forza e romanticismo che lascia a bocca aperta; Anatoliy Zalesvskyy (Zarkana del Cirque du Soleil), talento mondiale di equilibrismo ed eleganza; Viktor Kee (Dralion e Amaluna del Cirque du Soleil), giocoliere ed acrobata per eccellenza, che presenta un numero che ha entusiasmato gli spettatori di tutto il mondo. In questo gruppo fuori dal comune ci sono anche artisti italiani: Asia Tromle, giovane talento sulla scena internazionale, che interpreta il ruolo di ALIS ed esegue un emozionante numero di Aerial Silk e Onofrio Colucci, protagonista di tre produzioni del Cirque du Soleil (O, Zaia, Zed) e del famoso Slava's SnowShow, il quale non solo ha un ruolo nello show come Maestro di Cerimonia, ma è anche il Direttore Artistico, colui che ricerca nel mondo e seleziona gli artisti per Le Cirque World's Top Performers.

Le prevendite per Alis possono essere acquistate attraverso i consueti canali di vendita ad eccezione della biglietteria del Teatro EuropAuditorium che non ne prevede la vendita.


L'UOMO CHE NON CAPIVA TROPPO - Reloaded

Lillo & Greg


Una Produszione LSD Edizioni
distribuzione Terry Chegia
di Lillo & Greg
con Vania Della Bidia, Benedetta Valanzano, Danilo De Santis e Marco Fiorini
costumi NC POP
coregia Claudio Piccolotto
regia Lillo & Greg


Lillo & Greg tornano in teatro con la divertentissima commedia L'uomo che non capiva troppo - Reloaded, una deliziosa pièce che prende spunto dall'acclamata serie presente nella trasmissione radiofonica "6-1-0". Immaginate un uomo, Lillo, con una vita tranquilla e quasi anonima che all'improvviso fa un'incredibile scoperta: un mondo che non gli appartiene, fatto di spionaggio, intrighi e società segrete. Ciò in cui ha sempre creduto non è, come sembra, né l'amata moglie, né il migliore amico Greg. Comincia qui un cammino di suspense e mille peripezie fatto di misteri da svelare, interrogatori e sparatorie a metà fra "Matrix" e un film di James Bond dove una banda di cattivi sarà da sgominare e un progetto di dominio del mondo sarà da sventare. L'uomo non troppo comune Lillo cercherà di venire a capo di quest'incredibile situazione seguendo le incomprensibili istruzioni fornite dal suo mentore Greg.


IL SORPASSO

Giuseppe Zeno


Una Produzione Bananas srl, in coproduzione con ABC Produzioni, Teatro Arte e Marche Teatro
dall'omonimo film di Dino Risi
con Luca Di Giovanni e con la partecipazione di Cristiana Vaccaro
e con Marco Prosperini, Simone Pieroni, Pietro Casella, Francesco Lattarulo e Marial Bajma Riva
adattamento teatrale Micaela Miano
musiche Massimiliano Pace
scenografie Alessandro Chiti
costumi Françoise Raybaud
regia Guglielmo Ferro


Il Sorpasso diretto da Dino Risi, uno dei grandi capolavori della commedia italiana, si trasforma per la prima volta in una pièce teatrale a più di cinquant'anni di distanza dall'uscita del film. Nei panni di Bruno, nella pellicola interpretato dal grande Vittorio Gassman, c'è l'attore Giuseppe Zeno, in quelli di Roberto la giovane promessa Luca Di Giovanni e nella parte di Maddalena Cristiana Vaccaro, l'esplosiva Maddalena nella fortunata serie TV "Un medico in Famiglia 10", che recita nel doppio ruolo della moglie di Bruno e della zia di Roberto. Il Sorpasso, considerato come un manifesto dell'Italia del boom economico, rappresenta anche un grande road movie psicologico che lo rende contemporaneo. Al centro della vicenda i due protagonisti e il loro incontro/scontro, un intricato gioco di prevaricazioni, rivendicazioni, ambizioni, fughe, rinascite, silenzi e violenza.


LA GUERRA DEI ROSES

Ambra Angiolini e Matteo Cremon


Una Produzione La Pirandelliana, in coproduzione con Goldenart Production Srl e Artisti Riuniti Srl
di Warren Adler
traduzione Antonia Brancati ed Enrico Luttmann
con Massimo Cagnina ed Emanuela Guaiana
aiuto regia Carlo Orlando
scenografie Laura Benzi
costumi Alessandro Lai
luci Pasquale Mari
regia Filippo Dini


La Guerra dei Roses, tratto dall'omonimo romanzo di Warren Adler e riadattato anche sul grande schermo da Danny De Vito, è una commedia noir dall'efferata cattiveria e dal ritmo serrato che mette a nudo le ipocrisie dell'istituzione familiare e del perbenismo della borghesia americana. La vicenda degli sventurati amanti è narrata con lo stile di uno Shakespeare pulp alla Tito Andronico, basti pensare alla sorte degli animali domestici. L'autore del romanzo porta a galla la rabbia repressa dei sentimenti soffocati nelle serene foto di famiglia realizzate in serie e si diverte a darle libero sfogo in un susseguirsi di cattiverie, vendette e violenze psicologiche; a condire il tutto un macabro sense of humor.


L'ARTUSI, BOLLITO D'AMORE

Vito e Maria Pia Timo


Una Produzione Cronopios Sas
con il patrocinio di Casa Artusi e la collaborazione del Teatro Il Celebrazioni
di Roberto Pozzi
scenografia Tiziano Fario
costumi Fabio Cicolani
musiche Vanni Cassoli
luci Eva Bruno e Alessandro Benvenuti
assistenti ai costumi Silvia Cerpolini e Gabriella Stangolini
direttore di scena Federico Lepri 
fonico Luca Fusconi
scenotecnica La Tecnica 
foto di scena e grafica Giovanni Bortolani

aiuto regia Chiara Grazzini
regia Alessandro Benvenuti


Siamo a Firenze, sul finire dell''800, nella grande cucina di un romagnolo illustre in cui odori di soffritto, inchiostro e lumi ad olio si diffondono nell'aria. Aneddoti, segreti, ingredienti e ricette sono racchiusi in un quaderno destinato a diventare uno dei libri più venduti al mondo, la Bibbia di ogni mamma italiana, "La Scienza in cucina e l'Arte di mangiar bene". Ma l'"Artusi", come lo si chiama in famiglia, chi l'ha scritto? Lui, Pellegrino, o la sua governante Marietta? Chi era il cuoco? Artusi, Marietta o il marito di lei? Chi mangiava meglio e di più? Marietta, l'Artusi o i suoi gatti? Tra ricostruzione storica e fantasia, amori e gelosie, in scena una commedia esilarante sulla nascita del libro che ha unito il gusto, la lingua e gli animi di un'intera nazione. Due grandi attori comici, Vito e Maria Pia Timo, apparecchieranno per il pubblico una tavola ricca di personaggi, risate, colpi di scena, piatti e portate da leccarsi i baffi.

Il 31 dicembre il brindisi di fine anno sarà offerto da Gino Fabbri Pasticcere.


UNA FESTA ESAGERATA!

Vincenzo Salemme


Una Produzione Diana Or.l.S.
con Nicola Acunzo, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D'Auria, Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero, Giovanni Ribo' e Mirea Flavia Stellato
scritto e diretto da Vincenzo Salemme


Dopo una prima stagione di successo fatta di una ricca tournée e di oltre 18.000 spettatori in sole tre settimane di messa in scena al Teatro Sistina di Roma, torna Una festa esagerata!, la brillante commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme. Lo spettacolo nasce da una necessità che l'autore e attore aveva in mente da tempo: raccontare in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell'animo umano. "Non dell'umanità intera ovviamente, ma di quella grande melassa/massa dalla quale provengo, quel blocco sociale che in Italia viene definito piccola borghesia. Volevo parlare delle cosiddette persone normali, di coloro che vivono nascondendosi dietro lo scudo delle convenzioni", scrive Vincenzo Salemme. L'artista vede la nostra borghesia come un grande condominio, fatto di vicini che si scambiano favori ma che al contempo si pugnalano alle spalle. "L'idea dalla quale parto mi sembra efficace in questo momento storico fatto di conflitti internazionali, guerre di religione e odi razziali" chiarisce l'attore campano.


SENTO LA TERRA GIRARE

Teresa Mannino


Una Produzione Bananas Proudaction


Dopo 154 date nei teatri italiani con il suo spettacolo Sono nata il ventitré, con cui ha raccontato la sua infanzia, la sua vita e come è cambiato il mondo attorno a lei, Teresa Mannino torna in teatro con il suo nuovo spettacolo, Sento la terra girare.

Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio di luce artificiale mi acceca, esco e provo ad aprire gli occhi, li apro e leggo che il principe Harry si sta sposando e che l'asse della terra si sta spostando. Mi butto stranamente sulla notizia meno glamour. Com'è possibile che l'asse terrestre stia variando? Finché sparisce la primavera, cambiano le stagioni, ma l'asse della Terra... Pare che, a causa dello scioglimento dei ghiacci, i Poli diventino più leggeri e l'asse si sposti. Come quando, al parco, il compagno strafottente che hai di fronte scende all'improvviso dal dondolo e ti fa cadere giù. Bastardo!
Leggo che le cose stanno cambiando in modo radicale e velocissimo, gli animali si estinguono a un ritmo allarmante, come quando sono spariti i dinosauri 66 milioni di anni fa. Nel mare ci sono più bottiglie di plastica che pesci, sulle spiagge più tamarri che paguri. Leggo che non c'è più acqua da bere e aria da respirare. Cose di pazzi! Ma la prova che qualcosa di epocale sta accadendo arriva quando vedo la pubblicità del filo interdentale per cani. Segno certo che stiamo per estinguerci al ritmo di zumba! Ma si parla sempre d'altro, di posteggi per mamme etero, di tablet a scuola, di ascolti televisivi, di fake news, di bonus bebè. Fuori dall'armadio scopro che il mondo va a rotoli, rotoli di carta igienica. Allora, cerco delle strategie: non uso più rotoli, di nessun tipo, chiudo l'acqua mentre mi insapono, tengo spente le luci dell'albero di Natale, vendo la macchina e faccio l'orto sul balcone. Ma ciò non migliora la situazione del pianeta e in più mi sono complicata la vita. La strategia deve essere un'altra. Decido di richiudermi nell'armadio, ma l'armadio non è più lo stesso, dentro quell'armadio sento la Terra girare.
Teresa Mannino


BUKUROSH, MIO NIPOTE

Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi


di Gianni Clementi
con Andrea Lolli, Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà ed Elisabetta Clementi
regia Claudio Boccaccini


Dopo lo straordinario successo de I Suoceri Albanesi con una tournée di 200 repliche in tutta Italia, Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, tornano a raccontarsi in Bukurosh, mio nipote. Ovvero il ritorno dei suoceri Albanesi. Lucio, consigliere comunale progressista, Ginevra, chef in carriera di cucina molecolare, la loro figlia 17enne Camilla, Corrado, colonnello gay in pensione, Benedetta, titolare dell'erboristeria sotto casa, Igli, albanese titolare di una piccola ditta edile e Lushan, il suo giovane fratello, sono gli "eroi" della nuova commedia di Gianni Clementi che mette in piedi una divertita riflessione sulla nostra società e sui pregiudizi, i timori, le contraddizioni e le debolezze che la abitano.


SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Violante Placido, Paolo Ruffini


Una Produzione L'Isola Trovata srl
di William Shakespeare
adattamento di Massimiliano Bruno
con Claudia Tosoni, Dario Tacconelli, Rosario Petix, Zep Ragone, Maurizio Lops e Tiziana Scrocca
regia Massimiliano Bruno


Mito, fiaba e suggestioni contemporanee s'intrecciano continuamente senza soluzione di continuità all'interno di quest'originale versione del noto testo shakespeariano genialmente contaminato dalla fervida fantasia dell'adattamento. Sogno di una notte di mezza estate è un vero e proprio teorema sull'amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni. "Quello che voglio da questo Sogno è tirare fuori la dimensione inconscia che Shakespeare suggeriva neanche troppo velatamente. Puntellare con l'acciaio la dimensione razionale imprigionata nelle regole e nei doveri bigotti e rendere più libera possibile quella onirica, anarchica e grottesca. E così il nostro bosco sarà foresta, patria randagia di zingari circensi e ambivalenti creature giocherellone" scrive Massimiliano Bruno della sua regia.


PERFETTA

Geppi Cucciari


Una Produzione itc 2000
testo e regia di Mattia Torre


Perfetta è un monologo teatrale che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Una donna che conduce una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno e che come tutti noi lotta nel mondo. Ma, per l'appunto, è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e perfetta che la costringe a dei cicli, di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. Perfetta è la radiografia fisica, sociale ed emotiva di 28 comici e disperati giorni della vita della protagonista.


LA STRANA COPPIA

Claudia Cardinale, Ottavia Fusco


Una Produzione Pragma srl e Razmataz Live
di Neil Simon
con Patrizia Spinosi, Lello Giulivo, Nicola D'Ortona, Cinzia Cordella e Angela Russo
traduzione Roberta Conti
progetto registico Pasquale Squitieri
scene Bruno Garofalo
costumi Michele Gaudiomonte
regia Antonio Mastellone


Dopo l'anteprima al Teatro Augusteo di Napoli, la tournée italiana de La strana coppia di Neil Simon farà tappa al Teatro Il Celebrazioni di Bologna facendo ritornare sul palcoscenico, dopo oltre dieci anni, una tra le più grandi attrici italiane di tutti i tempi, Claudia Cardinale. Lo spettacolo vuole essere un omaggio al recentemente scomparso Pasquale Squitieri, che aveva fortemente creduto in questo progetto. La strana coppia racconta la forza che l'amore ha di unire le persone e sarà messa in scena dall'aiuto-regista prediletto di Squitieri, Antonio Mastellone, attraverso l'utilizzo dei suoi appunti di regia. In scena la versione al femminile della nota pièce teatrale che vedrà recitare insieme una vera "strana coppia" composta da Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, i due grandi amori della vita di Pasquale Squitieri, la storica compagna di vita e l'ultima moglie.


TEMPI NUOVI

Ennio Fantastichini, Iaia Forte


Una Produzione Compagnia Enfi Teatro e Teatro Stabile del Veneto
con Sara Lazzaro e Nicola Ravaioli
scene Paola Comencini
costumi Antonella Berardi
scritto e diretto da Cristina Comencini


Tempi nuovi, il nuovo spettacolo di Cristina Comencini, mette in scena un nucleo familiare investito dai cambiamenti veloci e sorprendenti della nostra epoca legati all'elettronica, ai mestieri, ai saperi e alle nuove relazioni, rappresenta il terremoto che sconvolgerà comicamente la vita dei quattro protagonisti. Giuseppe è uno storico che vive circondato da migliaia di libri, il figlio Antonio vola invece leggero nella sua epoca fatta di collegamenti rapidi e senza legami col passato, Sabina è la moglie di Giuseppe, una giornalista che ha seguito un corso di aggiornamento sull'elettronica per non essere sbattuta fuori dal giornale in cui lavora, e Clementina è la figlia maggiore della coppia che vive fuori casa. Giuseppe non vuole essere l'unico a portare tutto il peso del passato e della Storia: "Volevate fare faticare solo me, portare tutto il peso di quegli oggetti con le pagine? Mentre voi tranquilli, leggeri, veloci, giovani... No, non ci sto!", ed ecco che a farsi strada sarà un grande colpo di scena.


NEL NOSTRO PICCOLO. Gaber Jannacci Milano

Ale e Franz


Una Produzione itc 2000
regia Alberto Ferrari


Nel nostro piccolo è il racconto di un mondo visto dalla parte di chi ha l'audacia, con le proprie idee, di vedere dentro la vita di ognuno, è il racconto delle sconfitte e delle paure che ci accompagnano, del coraggio di vivere storie non sempre vincenti. "La forza di trasmettere emozioni vere: i fallimenti di una vita, la delusione degli ideali, la conoscenza profonda di sentimenti penetranti, come l'amore. La gioia della vita. Gaber e Jannacci son questo, per noi. Gaber e Jannacci sono soprattutto la capacità di farci vedere che chi si muove e vive accanto al nostro fianco, chi cammina nelle strade, chi respira la nostra stessa aria, sono uomini, persone, uguali a noi" scrivono Ale e Franz, protagonisti assoluti di questa messa in scena che ripercorrerà la storia di Enzo Jannacci e di Giorgio Gaber che a loro volta hanno aiutato e guidato la riflessione di tanti altri artisti. "Un mondo , sofferto e gioioso, colorato e grigio, assolato e buio. Ma sempre e comunque un mondo vero, reale. Senza timori, senza remore. Tutto questo porteremo con noi, sul palco" scrivono ancora i due artisti.


DI' CHE TI MANDA PICONE

Biagio Izzo


Una Produzione Compagnia Enfi Teatro
dal film Mi manda Picone di Nanni Loy
con Rocío Muñoz Morales e con Mario Porfito, Lucio Aiello, Agostino Chiummariello, Rosa Miranda, Antonio Romano, Arduino Speranza e Felicia Del Prete
testo Lucio Aiello
scene Luigi Ferrigno
disegno luci Gigi Ascione
costumi Anna Zaccarini
regia Giuseppe Miale Di Mauro

Dedicato a Elvio Porta


Nel 1984 Nanni Loy gira la fortunata pellicola con Giancarlo Giannini e Lina Sastri, "Mi manda Picone", che narra la storia di un operaio dell'Italsider di Bagnoli che per protesta, alla chiusura della fabbrica, si dà fuoco in tribunale davanti al figlio piccolo e alla moglie. Nello spettacolo teatrale, spin-off del film, ci si chiede con umorismo che fine abbia fatto il bambino che assistette alla morte del padre e si immagina dopo trentatré anni Antonio ormai adulto, disoccupato, sposato, forse futuro papà, esaurito e perseguitato da oscuri personaggi. Di' che ti manda Picone è uno spettacolo di denuncia, e nello stesso tempo di comicità, che, con in scena Biagio Izzo e Rocío Muñoz Morales, vi farà trascorrere una serata leggera e divertente.


MICHELANGELO

Vittorio Sgarbi


Una Produzione Promo Music, in collaborazione con il Comune di Foggia
di e con Vittorio Sgarbi


Dopo lo straordinario successo dello spettacolo teatrale Caravaggio, Vittorio Sgarbi ritorna sul palcoscenico con una nuova esplorazione sull'universo del grande Michelangelo. La stupefacente arte di Michelangelo Buonarroti si farà palpabile ai 5 sensi degli spettatori che saranno coinvolti dal racconto del Prof. Vittorio Sgarbi, dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini del visual artist Tommaso Arosio. Verrà così ricomposto un periodo emblematico, imprescindibile ed unico della storia dell'arte e, assieme all'ambizione di scoprire un Michelangelo inedito, non resterà che farsi sorprendere.


LEGALLY BLONDE - THE MUSICAL

con Laura Amodeo, Marco Pagani, Benedetta Cesare, Giovanni Michelotti, Francesco De Angelis, Marta Boledi, Lucia Dal Corso, Alessandra Ferrari, Elisa Dal Corso, Sabrina Pancali e Bambi


La compagnia teatrale I Viaggiattori di Piacenza, reduce da 4 anteprime sold out tra Piacenza e Provincia e con più di 3000 spettatori, porterà di nuovo in scena il divertentissimo musical di Broadway Legally Blonde (su licenza ufficiale della MTI - Music Theatre International), tratto dal film cult "La rivincita delle bionde" con Reese Witherspoon. Lo spettacolo narra la storia della bionda Elle Woods che, eletta Miss Giugno nel calendario del suo campus, viene improvvisamente lasciata dal suo fidanzato Warner che sta per trasferirsi ad Harvard. Decide quindi di iscriversi alla stessa facoltà di Giurisprudenza, per dimostrare a se stessa e al mondo che non tutte le bionde sono stupide, riuscendo a vincere una sfida dopo l'altra.


Casting rivolto ad attori e attrici professionisti

Teatro Il Celebrazioni e Enfi Teatro sono alla ricerca di 4 attori per la produzione di uno spettacolo sulla tematica del bullismo che si indirizzerà alle scuole. La ricerca è rivolta esclusivamente ad attori professionisti domiciliati a Bologna o in zone limitrofe.

1 ragazzo - età scenica 17 anni
1 uomo - età scenica 35 anni
1 ragazza - età scenica 17 anni
1 donna - età scenica 35 anni

I casting saranno a cura di Emanuela Giordano e Carmela Angelini.
Per candidarsi è necessario inviare un curriculum vitae e due foto (primo piano e figura intera) a segreteria@compagniaenfiteatro.it o a casting@teatrocelebrazioni.it entro e non oltre l'1 settembre 2017 con oggetto "casting bullismo".


RAVA - HERBERT - GUIDI

Bologna Jazz Festival 2017


Venerdì 27 ottobre al Teatro Il Celebrazioni il Bologna Jazz Festival 2017 verrà inaugurato da un incontro al vertice tra due "guru": Matthew Herbert, consacrato maestro dell'elettronica, ed Enrico Rava, voce storica e fondamentale del jazz europeo. Con loro Giovanni Guidi, pianista emergente cresciuto alla corte jazzistica di Rava. Atmosfere avvolgenti, motivi affilati, squarci lirici, architetture ritmiche in continua metamorfosi scaturiranno dal pianismo marcatamente percussivo di Guidi, dalle folate trombettistiche di Rava e dalla consolle di Herbert, che campionerà e riassemblerà tutto in presa diretta. Nel calderone degli stili si fonderanno i confini tra jazz, elettronica, techno, musica concreta, in un interplay talmente serrato da trasformarsi in rito sciamanico.


IN SCENA IL NUOVO EUROPAUDITORIUM

Sarà una serata speciale, quella del 20 settembre, una serata in cui ad andare in scena sarà il nuovo EuropAuditorium. Un appuntamento gratuito di spettacolo ricco di tante sorprese a cui è possibile partecipare registrandosi sul sito www.bolognacongressi.it entro e non oltre il 17 settembre (fino ad esaurimento dei posti disponibili).

"In occasione della riapertura, abbiamo deciso di regalare alla città di Bologna un evento che si svolgerà il prossimo 20 settembre". Questo l'invito di Giampiero Calzolari, neo presidente del Gruppo Bologna Fiere.

Oltre allo spettacolo sarà offerto un cocktail.

Vi aspettiamo!


QUEEN AT THE OPERA

Special Halloween night


Una produzione Ducan Eventi
con Valentina Ferrari, Luca Marconi, Roberta Orrù e Jordan Trey


Dopo il grande successo della stagione d'esordio, con numerosi sold out nelle principali città italiane (tra cui quello all'EuropAuditorium) ed europee e l'enorme consenso da parte di critica e pubblico, torna in Italia Queen at the Opera. Grazie alla presenza sul palco di oltre 50 straordinari performer, il pubblico avrà la possibilità di riascoltare l'indimenticabile musica della storica band dei Queen in un'inedita e coinvolgente veste rock-sinfonica. Sul palcoscenico, quattro i talentuosi cantanti, Valentina Ferrari, Luca Marconi, Roberta Orrù e Jordan Trey, già noti al pubblico di Notre dame de Paris, The voice e Roma Opera Musical, i quali si confronteranno con i più grandi capolavori del popolarissimo gruppo di Freddie Mercury, Brian May, John Deacon e Roger Taylor. Classici senza tempo come "We are the champions", "Barcelona" e "Bohemian Rhapsody" rivivranno grazie alla perfetta fusione sonora tra una potente rock band e una vera orchestra sinfonica; il tutto impreziosito da un suggestivo visual show. Queen at the Opera al Teatro EuropAuditorium sarà inoltre una Special Halloween night, quindi, unica e irripetibile.


MAGGIE & BIANCA FASHION FRIENDS

Live Event


Una produzione Rainbow Srl


La Direzione del Teatro EuropAuditoriun comunica che, a causa di problemi tecnici insorti all'interno della struttura e ai conseguenti interventi di manutenzione resisi necessari per il ripristino della sua funzionalità, lo spettacolo Maggie & Bianca Fashion Firiends è stato rinviato da mercoledì 1° novembre (ore 17.00) a sabato 16 dicembre (ore 17.00).

I biglietti acquistati per la data del 1° novembre saranno validi per la nuova replica del 16 dicembre.

Sarà possibile richiedere l'eventuale rimborso del biglietto, entro e non oltre lunedì 6 novembre 2017, presso il punto vendita o il circuito di vendita on line in cui si è effettuato l'acquisto.


"Maggie & Bianca Fashion Friends"
è una famosa serie TV, ideata da Iginio Straffi e prodotta da Rainbow in co-produzione con Rai Fiction, in onda su Rai Gulp. Gli episodi ruotano intorno ai temi della moda, della musica e dell'amicizia. Le protagoniste, Maggie e Bianca, sono due ragazze dai caratteri diametralmente opposti, ma unite dalla stessa passione per la musica, che frequentano la Milano Fashion Academy, una delle più prestigiose scuole internazionali di moda. Tra amicizie, competizioni, amori e sogni, nelle aule della Fashion Academy le due ragazze insieme ai loro amici formano la band dei Moodboards. In scena le canzoni più amate dal pubblico della serie, i look originali, la grinta dei personaggi adorati dai fan e la band che porta sul palco tutta l'energia di una serie TV di grande successo.


DALAI NUUR

Suggestioni d'Oriente


Vivi la magia senza tempo del lontano Oriente, immergiti nella cultura millenaria di terre esotiche e lontane. Tra danza e arte circense questa produzione mozzafiato continua a richiamare il pubblico di tutto il mondo. Uno show carico di spiritualità che attraverso coreografie uniche, dalle ninfe di Bali al suono dei tamburi giapponesi, passando per il Bodhisattva dalle mille braccia e per i ventagli e i pugnali della danza coreana, rivelerà miti e leggende dei popoli dell'Asia orientale. Con suoni divini e splenditi costumi, Dalai Nuur accompagnerà il pubblico in un viaggio emozionante capace di trasmettere tutta la magia e il fascino dell'Oriente.


SERGIO CORTES

MICHAEL JACKSON LIVE TRIBUTE SHOW


Sergio Cortés non è il solito trasformista, la sua stupefacente somiglianza fisica e vocale con Michael Jackson lo ha portato ad essere riconosciuto a livello internazionale come il sosia più affermato del grande Re del Pop. Michael Jackson live tribute show è uno spettacolo di oltre due ore che è in grado di far rivivere al pubblico i magici momenti dell'immortale storia musicale del cantante. Una band live e un corpo di ballo animeranno la scena con grandi successi, quali "Dangerous", "Billie Jean", "Thriller", "Smooth Criminal" e "Heal the World"; a non mancare saranno gli effetti scenici e coreografici.

 



I SOVIET + L'ELETTRICITÀ

Cento anni di rivoluzione russa. Un secolo di CCCP.


Una Produzione di Roberto Meglioli per Medials live
con Massimo Zamboni (voce, chitarra), Angela Baraldi (voce), Max Collini (voce), Danilo Fatur (performance), Simone Filippi (ritmiche), Simone Beneventi (timpani, vibrafono, ritmiche), Cristiano Roversi (tastiera, basso, programmazioni) e Erik Montanari(chitarra)
visual curato da Carlo Cerri e Piergiorgio Casotti


I Soviet + l'Elettricità è uno spettacolo ideato e diretto da Massimo Zamboni dedicato al centenario della rivoluzione bolscevica del novembre 1917. Un comizio musicale che attingendo al linguaggio, alle parole d'ordine e ai simboli del socialismo reale, evoca il mito infranto della rivolta degli oppressi, del potere agli operai e ai contadini, della società senza classi e senza sfruttamento dell'uomo sull'uomo. Sul palco dominano gli elementi classici dell'iconografia sovietica: il podio e le tribune d'onore. Strutture per cerimonie politiche, solenni e oppressive allo stesso tempo, dove i cantanti diventano oratori, i musicisti membri di un Partito, il gruppo musicale Apparato. Le canzoni si mescolano alla parola recitata, agli slogan, alle sonorizzazioni, alle performance, alle proiezioni. Nessun concerto rock ma un'azione teatrale-musicale per una drammaturgia complessa e articolata. Sarà tutto il '900 a trascorrere sul palco e, attraverso la rievocazione e l'alternanza dei momenti più dolorosi (lo stalinismo, le dittature, la guerra in Afghanistan, nei Balcani) e più alti e solenni, si celebrerà l'ambizione che anima le vite degli uomini: quella di sentirsi uguali e padroni del proprio destino.


ELIO

SPAMALOT - I cavalieri della
tavola molto, molto,
molto rotonda


il Super Musical amabilmente tratto dal film "Monty Python e il Sacro Graal"
una produzione Teatro Nuovo di Milano
testo e liriche Eric Idle - musiche John Du Prez
traduzione e adattamento Rocco Tanica
con Elio e con Pamela Lacerenza, Pierpaolo Lopatriello, Andrea Spina, Umberto Noto, Filippo Musenga, Thomas Santu e Luigi Fiorenti
direzione musicale Angelo Racz - coreografie Valeriano Longoni
regia Claudio Insegno


In 40 anni nessuno aveva mai osato mettere in scena i Monty Python, con la loro comicità surreale e i loro testi pieni di giochi verbali spesso intraducibili o difficilmente comprensibili da parte di un pubblico non anglosassone; oggi il musicista, autore e personaggio televisivo Rocco Tanica ha raccolto questa sfida traducendo e adattando per noi il musical di Eric Idle e John Du Prez. Questo strampalato viaggio-parodia nel mondo di Re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda alla ricerca del sacro Graal vedrà in scena Elio, di nuovo sul palcoscenico dopo il successo ottenuto con La Famiglia Addams, assieme ad un eccezionale cast. Il primo adattamento teatrale avvenne dopo trent'anni dall'uscita del film "Monty Python e il Sacro Graal"; Spamalot, infatti, debuttò a Chicago nel 2004 con grandissima accoglienza di pubblico e di critica vincendo ben 3 Tony Award tra le 14 candidature, tra cui quello al miglior musical della stagione 2004/2005.


MASSIMO RANIERI

SOGNO E SON DESTO
in viaggio


una Produzione RA.MA.
ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
con Massimo Ranieri e l'orchestra formata da Max Rosati (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (fiati) e Stefano Indino (fisarmonica)
light designer Maurizio Fabretti


Dopo il grande successo delle prime serate su Rai Uno, lo spettacolo di Massimo Ranieri, ideato e scritto con Gualtiero Peirce, torna in una nuova edizione con un titolo giocoso e provocatorio, un inno alla vita, all'amore e alla speranza: Sogno e son desto in viaggio. Continua così l'emozionante viaggio fatto di canzoni napoletane, racconti coinvolgenti e colpi di teatro con un sempre brillante Massimo Ranieri nel suo duplice ruolo di attore e cantante. I protagonisti, ancora una volta, non saranno i vincitori o le imprese degli eroi, ma i sognatori e la vita di tutti noi. Oltre ai conosciutissimi successi, a non mancare saranno novità musicali e sorprese teatrali proposte con la formula che nelle precedenti edizioni ha conquistato con entusiasmo le platee di tutto lo Stivale.


MOMIX

W MOMIX FOREVER


direttore artistico Moses Pendleton
co-direttore artistico Cynthia Quinn


W Momix forever è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d'esistenza, trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, della compagnia di danza statunitense Momix. Lo spettacolo raccoglie le più suggestive storiche coreografie riprese dagli spettacoli MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, Bothanica e Alchemy, frutto del genio del creatore e direttore artistico della compagnia Moses Pendleton, unite a nuove creazioni. Durante la prima assoluta dei Momix, in quella serata memorabile di oltre 35 anni fa, il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e dall'originalità di ciò che stava vedendo nascere in scena, reazione che Momix ha poi continuato ad ottenere nel corso di tutta la sua lunga storia. W Momix Forever è una festa fra Momix ed il suo pubblico, è un perfetto mix di divertimento, emozione, ilarità e incanto. I più grandi rivivranno la magia, i più piccoli la scopriranno.


IL LAGO DEI CIGNI

Balletto di Mosca "La Classique"


una produzione Eventi di Danza di Mauro Gianelli
musiche Pëtr Il'ič Čajkovskij
coreografie Marius Petipa
costume designer Elik Melikov
scenografie Evgeny Gurenko
maître de ballet Evgenia Novikova e Andrey Shalin
direttore artistico Elik Melikov


Il Balletto di Mosca "La Classique", realtà di grande prestigio riconosciuta dal Dipartimento della Cultura della capitale russa, porta al Teatro EuropAuditorium una versione coreografica de Il lago dei cigni di Petipa e Ivanov che ricostruisce filologicamente l'opera originaria. 40 ballerini rievocheranno l'eterna storia d'amore tra Odette e il Principe Sigfried. Sullo sfondo scenografie di grande impatto e un ricercato uso della luce permetteranno di ricreare le atmosfere del lago più famoso nel nostro immaginario. Ballerini d'eccezione rappresenteranno con virtuosismi e talento la dicotomia del personaggio femminile e la crescita interiore del Principe. Il lago dei cigni, l'opera più celebre della storia del balletto, resiste ancora oggi attirando con la sua messa in scena un enorme pubblico di tutte le età.


SATURDAY NIGHT FEVER

La Febbre del Sabato Sera


una produzione Teatro Nuovo di Milano
con Francesco Italiani
supervisione musicale Angelo Racz
coreografie Valeriano Longoni
scenografie Roberto e Andrea Comotti
video Francesca Del Cupolo e Erika Dolci
costumi Graziella Pera
regia Claudio Insegno


In occasione del 40° anniversario dall'uscita del celebre film, Teatro Nuovo di Milano ripropone la sua produzione italiana de La febbre del sabato sera. Il musical, tratto da una delle pellicole più celebri ed importanti nella storia del cinema, è un omaggio alla disco music e al glam rock dominante negli anni '70. In scena uno spettacolare juke-box attraverso cui rivivere i successi disco in voga all'epoca tra cui spiccano le indimenticabili canzoni dei Bee Gees "Stayin' alive", "How deep is your love", "Night fever" e "You should be dancing" e tante altre. Francesco Italiani sarà il giovane e sensuale Tony Manero, che, cresciuto a Brooklyn, metterà in campo la sua irrefrenabile voglia di riscatto. Accanto a Italiani, uno dei migliori performer del panorama del musical italiano, altri talenti pronti a far scatenare il pubblico in sala.


MADAGASCAR

A musical adventure


All Entertainment presenta una produzione Dreamworks Animation
testi Kevin Del Aguila
musiche e liriche originali George Noriega e Joel Someillan
direzione musicale Fabio Serri
scene e costumi Matteo Piedi
regia Matteo Gastaldo


Dopo aver calcato i palcoscenici del Nord Europa incontrando un grande consenso da parte del pubblico, per la prima volta arrivano in Italia in carne ed ossa i personaggi della DreamWorks, campioni d'incassi con i film "Madagascar". Alex il Leone, Marty la Zebra, Melman la Giraffa e Gloria l'Ippopotamo sono le grandi star dello Zoo di New York protagoniste dell'esuberante Madagascar, a musical adventure. Lo spettacolo è un inno all'amicizia che si rivolge ad un pubblico di ogni età e racconta il viaggio che condurrà i simpatici animaletti animati dalla giungla urbana dei grattacieli della Grande Mela alle spiagge della sconosciuta isola africana. Dalla cattività alla natura selvaggia i quattro amici andranno alla ricerca di un compagno scomparso sfidando la sorte tra mille peripezie e difficoltà.


PAOLO CEVOLI

LA BIBBIA
raccontata
nel modo di
Paolo Cevoli


una produzione Diverto
con le cantanti Daniela Galli, Silvia Donati e Cristina Montanari
arrangiamenti musicali Davide Belviso
regia Daniele Sala


"La Bibbia". Il libro dei libri. Il best seller dei best seller. Da tutti conosciuto anche se forse non da tutti letto. Ma sicuramente, anche quelli che non l'hanno mai sfogliato hanno qualche nozione e sapranno di Adamo ed Eva, di Caino e Abele, di Noè e della sua arca. Paolo Cevoli rilegge in scena quelle storie come una grande rappresentazione teatrale dove Dio è il "capocomico" che si vuole rappresentare e far conoscere sul palcoscenico dell'universo. Dio è dunque il "primo attore" che convoca come interpreti i grandi personaggi della "Bibbia". Forse anche ognuno di noi diventerà protagonista e attore e potrà scoprire l'ironia e la comicità celata in quella Grande Storia.

Brindisi di fine anno
offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


GREASE

edizione speciale 20 anni di successi in Italia


Compagnia della Rancia
di Jim Jacobs e Warren Casey
con Guglielmo Scilla (Danny Zuko)
regia Saverio Marconi
e con Lucia Blanco, Riccardo Sinisi, Eleonora Lombardo, Nick Casciaro


LASCIATEVI TRAVOLGERE DALLA GREASEMANIA! Con più di 1.600 repliche all'attivo e oltre 1.700.000 spettatori, Grease, il musical dei record nel 2017 festeggia 20 anni di grandi successi in Italia con l'edizione speciale, coloratissima, luminosa, a tratti abbagliante. Guglielmo Scilla, conosciuto sul web anche come Willwoosh - che, dal successo della rete, ha collezionato importanti esperienze in TV, radio e cinema - interpreta il leader dei T-Birds Danny Zuko. Grease, con la sua colonna sonora elettrizzante, le coreografie irresistibili, piene di ritmo ed energia, e i personaggi diventati vere e proprie icone, non è mai stato così attuale e continua a far innamorare (e ballare) intere generazioni: un inno all'amicizia e agli amori indimenticabili e assoluti dell'adolescenza. Oggi Grease è una festa da condividere con amici, figli, famiglie intere o in coppia, è trascorrere due ore spensierate, è non riuscire a restare fermi sulle poltrone ma scatenarsi a ballare, tra ciuffi ribelli modellati con la brillantina, giubbotti di pelle e sbarazzine gonne a ruota.


LORELLA CUCCARINI

LA REGINA DI GHIACCIO - Il Musical


una produzione Alessandro Longobardi per Viola Produzioni - Teatro Brancaccio
con Pietro Pignatelli, Daniela Simula, Sergio Mancinelli, Valentina Ferrari, Federica Buda, Silvia Scartozzoni, Giancarlo Teodori, Jonathan Guerrero, Adonà Mamo, Paolo Barillari, Flavio Tallini e Laura Contardi
testi Maurizio Colombi e Giulio Nannini
musica Davide Magnabosco, Paolo Barillari e Alex Procacci
direzione musicale e arrangiamenti Davide Magnabosco
coreografie Rita Pivano
scritto e diretto da Maurizio Colombi


Dopo Rapunzel, riecco Lorella Cuccarini sul palcoscenico questa volta per interpretare La regina di ghiaccio, la crudele protagonista del musical ideato e diretto da Maurizio Colombi, ispirato alla fiaba persiana da cui nacque la Turandot di Giacomo Puccini. La regina è vittima di un incantesimo, chissà se il Principe Calaf, interpretato da Pietro Pignatelli, sarà in grado di sciogliere il suo gelido cuore? All'incompiuta opera lirica Turandot, il moderno adattamento di Maurizio Colombi, autore dei musical di successo di Rapunzel e Peter Pan, dà una nuova chiave di lettura fantastica più vicina alla sensibilità dei bambini grazie all'inserimento di personaggi inediti come le tre streghe Tormenta, Gelida e Nebbia e un albero parlante. Il cast artistico formato da 20 straordinari performer farà spettacolo anche grazie all'utilizzo di effetti speciali e immagini video e alla musica originale arrangiata e diretta da Davide Magnabosco.


AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

una produzione Alessandro Longobardi per Viola Produzioni - Teatro Brancaccio
commedia musicale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini
scritta con Jaja Fiastri
liberamente ispirata a "After me the deluge" di David Forrest
con Gianluca Guidi 
"la voce di lassù" è di Enzo Garinei
musiche Armando Trovajoli
direzione musicale Maurizio Abeni
coreografie Gino Landi
regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini
ripresa teatrale di Gianluca Guidi


Dopo 43 anni dal suo primo debutto, torna in scena la nuova produzione di Aggiungi un posto a tavola, la più amata commedia musicale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, scritta con Jaja Fiastri. Rappresentata per la prima volta nel 1974, è considerata un classico del teatro italiano affermatosi anche sulla scena internazionale con oltre 50 allestimenti tra Inghilterra, Austria, Cecoslovacchia, Portogallo, Spagna, Russia, Ungheria, Messico, Argentina, Cile e Brasile. Nel rispetto della tradizione, la regia di Pietro Garinei e Sandro Giovannini è ripresa da Gianluca Guidi, le coreografie sono di Gino Landi, mentre la scena con la grande arca e i costumi si rifanno a quelli della prima edizione. Gianluca Guidi vestirà la tonaca di Don Silvestro, ruolo già magistralmente interpretato nell'edizione del 2009. Il cast, composto da 22 artisti, metterà in scena le avventure del parroco di un paesino di montagna che un giorno, inaspettatamente, riceverà una telefonata speciale da parte di Dio.


MAMMA MIA!

LUCA WARD
PAOLO CONTICINI
SERGIO MUNIZ
SABRINA MARCIANO


una produzione Peeparrow - Il Sistina
prodotto su licenza Music Theatre International (Europe)
con orchestra dal vivo
musiche e testi Benny Andersson e Björk Ulvaeus
e alcuni brani di Stig Anderson
libretto Catherine Johnson - originariamente ideato da Judy Craymer
direzione musicale Emanuele Friello - coreografie Roberto Croce
scene Teresa Caruso - costumi Cecilia Betona
nel nuovo allestimento italiano diretto da Massimo Romeo Piparo


A quasi 10 anni dal film con Meryl Streep e dopo aver strappato applausi in tutto il mondo al ritmo dei mitici ABBA, arriva a Bologna Mamma Mia! in una nuovissima versione per la prima volta realizzata da una produzione interamente italiana. Firmata da Massimo Romeo Piparo, la commedia vedrà nel ruolo dei protagonisti maschili i tre amatissimi Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz, nel ruolo di Donna la bravissima Sabrina Marciano, già molto apprezzata nel musical Billy Elliott, affiancata da Elisabetta Tulli e Laura Di Mauro, e in quello di Sofia (Sophie) Eleonora Facchini (classe 1992 che ha brillantemente superato le affollatissime audizioni sul palco del Sistina) con il suo promesso sposo interpretato da Jacopo Sarno. Con un cast di oltre 30 artisti e l'orchestra diretta dal M° Emanuele Friello, la commedia musicale combinerà in un grande allestimento le nuove tecnologie alla magia meccanica del teatro, raccontando ad un pubblico di tutte le età una storia leggera ma non banale, con ironia e delicatezza.


ENRICO BRIGNANO

Enricomincio da me


uno spettacolo di Enrico Brignano
scritto con Mario Scaletta, Riccardo Cassini, Manuela D'Angelo, Massimiliano Giovanetti e Luciano Federico
con Ettore Massa e con Pasquale Bertucci e Michele Marra


Varcata la soglia del mezzo secolo Enrico Brignano non smette di porsi domande. Soprattutto si chiede se ciò che è riuscito a diventare sia il frutto consapevole delle scelte fatte, un disegno del destino oppure il risultato del caso. Protagonista indiscusso del teatro italiano, amatissimo dal pubblico che lo premia da 30 anni con la sua grande partecipazione, Brignano decide di rimettersi in discussione intraprendendo sul palcoscenico un viaggio nel tempo attraverso un'attenta analisi di ciò che è stato, ritrovando vecchie conoscenze, strane figure reali o immaginate e rinfrescando brani storici della sua comicità. In Enricomincio da me le musiche evocative e gli scenari quasi magici faranno da sfondo all'ironico percorso che condurrà l'artista davanti a vecchi bivi ma anche su nuove strade.


FEDERICO BUFFA

A night in Kinshasa


Muhammad Ali vs George Foreman. Molto più di un incontro di boxe, un episodio di riscatto sociale che cambia la storia.
una produzione Mismaonda
di Federico Buffa e Maria Elisabetta Marelli
con Federico Buffa e con Alessandro Nidi (al pianoforte) e Sebastiano Nidi (alle percussioni)
musiche Alessandro Nidi
sound design Matteo Milani - regia del suono Massimo Bignotti
video design Mikkel Garro Martinsen (Roof video design)
regia Maria Elisabetta Marelli


Nell'autunno del ‘74 in Africa, a Kinshasa, il dittatore Mobutu regalò ai suoi sudditi il match di boxe del millennio per il titolo mondiale dei massimi tra lo sfidante Muhammad Ali e il detentore George Foreman. Entrambi erano neri afroamericani, ma per la gente di Mobutu, Ali era il nero d'Africa che tornava dai suoi fratelli e George era un nero non ostile, complice dei bianchi. "È un incontro epocale che va al di là della boxe, un incontro che parla di riscatto sociale, di pace, di diritti civili". E da lì parte il racconto di Federico Buffa, giornalista sportivo che si è imposto all'attenzione del pubblico per la straordinaria capacità di trasmettere le storie dei campioni e degli eventi sportivi. All'interno della cornice visionaria della regista Maria Elisabetta Marelli, oltre a Buffa, in scena il pianoforte di Alessandro Nidi e le percussioni di Sebastiano Nidi.


MAURIZIO BATTISTA

Cavalli di Razza e vari puledri


Una cavalcata lunga 24 mesi e 6 mesi


Cavalli di Razza racchiude il mondo, di ieri e di oggi, che Maurizio Battista ha attraversato con il suo lavoro fin dai suoi esordi: Cavalli di Razza sono le migliori performance degli inizi della sua carriera, ma anche una serie di nuovi momenti comici raccolti appositamente per questo spettacolo, i Puledri sono infatti tutte le novità di questo show che rispecchia l'attualità con le problematiche e le incoerenze della nostra società. Lo spettacolo ripercorre la carriera di Battista fino ad oggi mantenendo fede alla sua identità di artista legato al suo pubblico ed alla sua storia professionale ed umana. Sullo sfondo ci sarà uno scenografico schermo gigante che trasmetterà immagini per tutta la durata dello spettacolo; uno show divertente, esilarante ma anche emozionante è garantito.


DIRTY DANCING

una produzione Wizard e Show Bees
di Eleanor Bergstein
con un'orchestra di cinque elementi dal vivo
adattamento italiano dialoghi Alice Mistroni
coreografie Gillian Bruce
scenografie Roberto Comotti
regia Federico Bellone


Un concentrato di romanticismo, sensualità e musiche travolgenti è Dirty Dancing, titolo dei record che quest'anno celebra i suoi primi 30 anni e ritorna dopo aver registrato nella stagione 2014/2015 oltre 115.000 spettatori nei primi tre mesi di messa in scena. Fedele trasposizione teatrale del film ambientato in una lontana estate degli anni '60, il musical Dirty Dancing racconta il magico e movimentato incontro tra la giovane Baby Houseman e il fascinoso maestro di ballo Johnny Castle. Nella tipica festosa atmosfera del villaggio turistico nasce la loro storia d'amore, accompagnata da musiche indimenticabili e balli ad altissima carica sensuale. Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale, ha affiancato il team italiano nella scelta del cast proprio a garanzia della professionalità degli attori e della qualità dello spettacolo che in Inghilterra, Germania e Spagna ha già fatto registrare i più alti incassi nella storia del teatro europeo.


VIAGGIO AL TERMINE DELLA NOTTE

di e con Elio Germano e Teho Teardo


Liberamente tratto dal capolavoro di Louis Ferdinand Céline

con Elio Germano (voce), Teho Teardo (chitarra, live electrionics), Laura Bisceglia (violoncello), Ambra Chiara Michelangeli (viola) e Elena De Stabile (violino)


Elio Germano e Teho Teardo portano in scena "Viaggio al termine della notte" di Louis-Ferdinand Céline in una versione completamente rinnovata nelle musiche e nei testi.
Avvalendosi della straordinaria sensibilità interpretativa di Elio Germano, Teho Teardo ripercorre musicalmente alcuni frammenti del "Viaggio" restituendo, in una partitura inedita, la disperazione grottesca di questo capolavoro di scrittura che ritrova nuove dinamiche espressive nella combinazione di archi, chitarra e live electronics. Una fusione di sonorità cameristiche che guardano a un futuro tecnologico nel quale, le immagini evocate dal testo interpretato da Germano, si inseriscono nelle atmosfere cinematiche di Teardo; un succedersi di eventi sonori e verbali dove la voce esce dalla sua dimensione tradizionale fino a divenire suono. In quel suono Teardo crea un ambiente nel quale la voce di Germano può suggerirci nuove prospettive sulle disavventure di Bardamu e gli orrori della guerra mondiale che travolge le relazioni tra gli uomini quanto i continenti. Il pessimismo sulla natura umana, sulle istituzioni, sulla società e sulla vita in generale, diviene inconsolabile fino a non conceder più alcuna speranza al consorzio umano. La scenografia è quasi inesistente. Il palco, scarno e immerso nel buio, lascia spazio a una scrittura dalla spiccatissima natura, una partitura "impressionista" che diventa essa stessa narrazione e si fa interprete del genio di Céline.


FLOW

La mente latente


Una produzione ITC2000
regia Antonio Lovato
testi Michele Cassetta 
musiche Gianluca Petrella 


Circa 30.000 volte al giorno, inconsapevolmente, scegliamo comportamenti che ci aprono la strada verso gli infiniti futuri possibili che abbiamo davanti. Una parola, un gesto o un'azione possono far prendere alla nostra vita una direzione oppure un'altra.  Ci comportiamo in modo automatico, guidati dai programmi mentali che si formano in base alle esperienze che facciamo. Conoscendo il funzionamento di tali programmi è possibile modificarli affinché rappresentino una risorsa e non una limitazione. Flow spiega come funziona il nostro cervello, sempre sul sottile equilibrio tra istinto e ragione, e come le convinzioni influenzano la nostra vita e quella degli altri. Le parole, la musica e le immagini permettono di stimolare tutti i canali sensoriali facilitando il ricordo e la riflessione anche dopo lo spettacolo. I racconti di Michele Cassetta, le musiche originali di Gianluca Petrella e la regia di Antonio Lovato emozionano e fanno riflettere su come il nostro destino dipenda anche da noi.


L'IMPROVVISATORE 2

Paolo Rossi


L'intervista a un anarchico gentile, i suoi dei, la rivoluzione e...i cazzi suoi.
Una produzione La Corte Ospitale
di e con Paolo Rossi
e con Emanuele Dell'Aquila e Alex Orciari


L'istrionico Paolo Rossi torna al Teatro Il Celebrazioni prendendo ispirazione dal suo precedente lavoro, L'improvvisatore, e combinando alla sua geniale ironia il genere dell'intervista. L'improvvisatore 2 sarà dunque uno spettacolo che, coinvolgendo il pubblico, rifletterà sugli "dei, la rivoluzione" e le vicende del famoso comico intellettuale, pur divagando un po'. Sul palcoscenico anche la musica de I Virtuosi del Carso e una sedia vuota per un intervistatore ospite che sarà scelto dal pubblico la sera della rappresentazione. 


UN AMERICANO A PARIGI

Baby Bofe' - Bologna Festival, in collaborazione con Assiemi
con gli attori della Compagnia Fantateatro e la pianista Pina Coni
musiche George Gershwin
regia e sceneggiatura Sandra Bertuzzi


Un pittore, un impresario di musical, un pianista, una ricca signora americana e una giovane francesina che tutti vorrebbero per sé. Ecco i protagonisti di un'appassionata storia d'amore, ambientata a Parigi e vissuta al ritmo irresistibile delle musiche di Gershwin. La scintillante vitalità di una città da sogno e le sonorità del jazz e del blues, in un caleidoscopio musicale che passa dalle note della "Rapsodia in blue" ai temi delle canzoni più celebri del compositore newyorkese - "The Man I Love", "Lady Be Good", "I Got Rhythm" - intrecciandosi con le affascinanti melodie di "Un Americano a Parigi".


DELUSIONIST

NATALINO BALASSO e MARTA DALLA VIA


Una produzione Teatria Srl


Lo spettacolo racconta un presente alternativo dove non c'è più niente da recitare. Anche chi ha un obiettivo base come campare si trova a fare i conti con uno standard di sopravvivenza sempre più alto e con la frustrazione che ne deriva. La protagonista di Delusionist sarà una pillola salvifica, che permetterà di rimanere accesi 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Non dimenticandosi di soffermarsi sui suoi effetti collaterali, i protagonisti creeranno in scena una bolla atomica e magica garantendone l'esplosione sul finale. Delusionist è una pièce contemporanea che non parla del contemporaneo ma dell'attuale impossibilità di raccontare una storia condivisa.


ELEGANZISSIMA

DRUSILLA FOER


Una produzione Best Sound
scritto e diretto da Drusilla Foer
con i musicisti Loris di Leo (pianoforte) e Nico Gori (clarinetto e sax)
direttore artistico Franco Godi


L'icona di stile Drusilla Foer, al cinema con Ferzan Özpetek in "Magnifica Presenza" e in TV con Serena Dandini per "The Show Must Go Off", torna a teatro con Eleganzissima, spettacolo che con humour sagace e malinconia commovente narra diversi aneddoti tratti dalla sua vita straordinaria vissuta tra l'Italia, Cuba, l'America e l'Europa e costellata da incontri e amicizie con persone fuori dal comune. Canzoni legate ai momenti di vita narrati sono interpretate da Madame Foer e dai suoi musicisti e scandiscono Eleganzissima con ritmo e classe. Ad essere interpretate diverse tracce come la "Canzone dei vecchi amanti" e i successi di Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, David Bowie e Gloria Gaynor.


I RACCONTI DI MASHA

Una produzione EMA Srl, su concessione della Kidz Entertainment /EEMC A/S


I racconti di Masha è il nuovo entusiasmante spettacolo che con l'allegria delle musiche, le scenografie digitali e il dinamismo delle coreografie, porterà in scena lo spin-off della più amata serie TV per bambini proponendosi ancora una volta di eccellere con contenuti nuovi e dalla massima interattività. Tanta attesa per questo nuovo spettacolo che, in anteprima europea, porterà in scena le storie della piccola Masha rielaborate e mescolate con tanta fantasia e con la pura ingenuità tipica del mondo dell'infanzia. In scena, con Masha e Orso, il divertimento per i più piccoli e le loro famiglie è assicurato. Masha and the BearTM è un marchio di proprietà della Animaccord Ltd.


DI MALE IN SEGGIO

Enrico Bertolino


Una produzione ITC 2000
nato da un'idea di Enrico Bertolino e Luca Bottura
scritto e diretto da Enrico Bertolino e Luca Bottura con Enrico Nocera
regia Massimo Navone


Enrico Bertolino porterà in scena al Teatro Il Celebrazioni il suo Di Male in Seggio, un monologo semiserio che prende spunto da alcune suggestioni del celebre filosofo polacco, da poco scomparso, Zygmunt Baumam. Si soffermerà sulle assurdità dei nostri gesti quotidiani, a partire dalla sindrome da smartphone, per raccontare l'evoluzione (o involuzione) della società moderna. La crisi dello Stato di fronte alle spinte della globalizzazione e la conseguente crisi delle ideologie e dei partiti hanno portato il singolo a chiudersi in se stesso e ad essere capace solo di indignarsi senza riuscire a trovare la forza e la determinazione per riscattarsi. Attraverso una brillante metafora in cui lo Stato diventa un condominio, le città diventano appartamenti e le famiglie i popoli che le abitano, Bertolino stigmatizza gli effetti globali del comportamento dei singoli. Di Male in Seggio è uno spettacolo di instant theatre, formula che prevede di ospitare sul palco personaggi di spicco della vita pubblica nazionale che hanno origini o forti legami con la città in cui va in scena lo show. Sul palco, insieme allo stand up comedian milanese, ci saranno i polistrumentisti Roberto Antonio Dibitonto e Tiziano Cannas Aghedu che suoneranno tracce originali e altre tratte dal grande repertorio della musica leggera italiana.


TOREN

Sonics


Una produzione Fanzia Verlicchi per Equipe Eventi Sas/Sonics Srl
creato e diretto da Alessandro Pietrolini
coreografie Federica Vaccaro e Alessandro Pietrolini
costumi Ileana Prudente e Caterina Barbero


I Sonics tornano a teatro con Toren, uno spettacolo fortemente visuale e ricco di nuove sperimentazioni sceniche e acrobatiche. Presentato in anteprima mondiale al Fringe Festival di Edimburgo, Toren è un vero e proprio inno al colore, simbolo di felicità, passione e speranza. Sul palco la storia di un uomo che, inconsapevolmente intrappolato nella propria routine, vive una vita in "bianco e nero". Un giorno però qualcosa sconvolgerà il suo triste equilibro e l'uomo scivolerà in un mondo dai mille colori. Il segreto di Toren? Cominciare a guardare la vita con occhi diversi, solo così il bianco si rivelerà per quello che realmente è, ovvero, la somma di tutti i colori.


IL MAGICO ZECCHINO D’ORO

Per i suoi primi 60 anni lo Zecchino d’oro si regala un musical


Una produzione Antoniano di Bologna, Fondazione Aida di Verona e Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento
con Gennaro Cataldo, Stefano Colli, Enzo Forleo, Maddalena Luppi, Giada Maragno e Rebecca 
Pecoriello
testo Raffaele Latagliata e Pino Costalunga
musiche originali dello Zecchino d'Oro riarrangiate da Patrizio Maria D'Artista
scene Andrea Coppi con la partecipazione di Paolino Libralato
coreografie Elisa Cipriani e Luca Condello
costumi Antonia Munaretti
pupazzi e attrezzature sceniche Nadia Simeonova
regia Raffaele Latagliata


Il magico Zecchino d'Oro è il primo musical, realizzato in occasione del 60° anniversario dalla nascita della celebre kermesse televisiva, che si avvale per la propria colonna sonora di alcune delle canzoni più belle dello Zecchino d'oro. La trama, completamente originale, racconta la vicenda di Alice, una bambina un po' particolare e dalla spiccata fantasia, la quale, una sera, poco prima di addormentarsi, viene svegliata da un strano e singolare tintinnio. È, infatti, precipitato direttamente dalla luna proprio nella sua cameretta lo zecchino d'oro dai magici poteri con il quale l'Omino della luna è solito mandare durante la notte i sogni a tutti i bambini del mondo mentre dormono. Inseguiti dalla terribile Strega Obscura, intenzionata ad impadronirsi dello zecchino magico, Alice e l'Omino della luna, si troveranno a compiere un fantastico viaggio in un mondo incantato fatto di sogni e, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, finiranno per incontrare alcuni dei personaggi più famosi del mondo dello Zecchino d'oro: dal Katalicammelo, al Carciofo bulletto, dalla Peppina e il suo caffè all' Orangotango bianco e tanti altri. Lo spettacolo è un vero e proprio fantasy in stile musical.


BREAK THE TANGO

Break the rules


creatore e direttore artistico German Cornejo
con i primi ballerini German Cornejo e Gisela Galeassi
e con Nicolas Schell, Noelia Pizzo, Ezequiel Lopez, Camila Alegre, Edgar Luizaga e Pamela Pucheta (ballerini) e Henry Monsanto, Jonathan Anzalone, "Hill" Gil Adan Hernandez Candelas e "Issue" Kwangsuk Park (ballerini di break dance)e la band live composta da Gisela Lepio (voce), Ovidio Velazquez (piano), Luciano Bassi (chitarra/voce), Clemente Carrascal (bandoneon) e Jerónimo Izarrualde (batteria)
direttore musicale Ovidio Velazquez
scenografie Anna Wohlgemuth


Dopo aver letteralmente conquistato mezza Europa con una serie di sold out al Maag Halle di Zurigo, al Casino de Paris della Ville Lumière, all'Admiralspalast di Berlino e al Museumsquartier Halle E di Vienna, Break the Tango approda finalmente in Italia. Sul palco una spettacolare sfida tra balli dei sobborghi: da una parte la spericolata e sensuale eleganza del tango acrobatico, rappresentata ai suoi massimi livelli da artisti come i campioni del mondo German Cornejo e Gisela Galeassi, dall'altra i ballerini di break, con eccellenze provenienti da tutto il mondo, tra cui l'italiano Jonathan Anzalone. Il tutto, al ritmo di musica live.


ANIMA E CORPO. VIVIR FLAMENCO

FLAMENQUEVIVE


con Gianna Raccagni, Lucia Capponi e Laura Baioni (FlamenQueVive) e con Juan Ogalla e Abel Harana
e con Matias Lopez El Mati e José Salguero (voce) e Oscar Lago e Marco Perona (chitarra)
coreografie Juan Ogalla, Juan El Junco e Gianna Raccagni
musiche Oscar Lago e Alberto Rodriguez
regia e direzione artistica Gianna Raccagni


***AVVISO IMPORTANTE***
Causa maltempo lo spettacolo Anima e corpo. Vivir Flamenco, previsto per oggi 1° marzo, è stato annullato. È possibile richiedere il rimborso dei biglietti acquistati entro martedì 6 marzo rivolgendosi al canale di vendita attraverso cui si è effettuato l'acquisto. Per maggiori informazioni potete contattare la biglietteria allo 051.4399123 oppure scrivendo a info@teatrocelebrazioni.it.

Anima e Corpo. Vivir flamenco
è l'ultimo spettacolo della compagnia FlamenQueVive in cui l'intangibile e il corporeo si fondono in un'alchimia perfetta fatta di gioia, dolore, amore e sofferenza. Con intensa fluidità ad alternarsi nel flamenco il cante, la chitarra e il baile. Quest'anno la compagnia si arricchisce di un ospite d'eccezione: Juan Ogalla Martinez, storico primo ballerino della compagnia di Cristina Hojos. Nello spettacolo coreografie di gruppo si alterneranno a momenti più intimistici in cui l'artista di fama internazionale interagirà con grazia e sensualità con le talentuose ballerine.


GISELLE

Balletto di Roma


coreografie Itamar Serussi Sahar e Chris Haring/Liquid Loft
musiche originali ispirate alla partitura di Adolphe Adam
rielaborazioni musicali Richard Van Kruysdijk e Andrea Berger
concept development Peggy Olislaegers
con il sostegno dell'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma


Il Balletto di Roma affida a due autori contemporanei Itamar Serussi Sahar e Chris Haring la riscrittura di uno tra i più noti balletti del repertorio classico, Giselle. La compagnia porta in scena il doppio remake di un classico in cui la tragica trama si confonde sapientemente con gli ingredienti della danza contemporanea e con la struttura di pensiero di oggi. Per la prima volta ad essere coinvolti nella rilettura di Giselle due coreografi in un'unica creazione; ogni atto sarà lo specchio dell'immaginario di ciascuno dei due coreografi che apporterà, ognuno a suo modo, una nuova luce sugli snodi drammatici e sui valori che l'opera può oggi trasmettere.


MASTERCLASS con IL BALLETTO DI ROMA
giovedì 22 marzo 2018 dalle 15.00 alle 16.30


In occasione della venuta de Il Balletto di Roma a Bologna, la compagnia svolgerà una masterclass con gli aspiranti danzatori del territorio. Per maggiori informazioni è possibile cliccare qui o scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.


IN....TOLLERANZA ZERO

Pucci


di e con Andrea Baccan
con la partecipazione della Zurawski Live Band
regia Dino Pecorella


Dopo le 70 repliche sold out della scorsa stagione teatrale, Andrea Pucci torna in teatro con il suo nuovo In...tolleranza zero, uno spettacolo esilarante sulla fatica del vivere a 50 anni. L' interagire con nuove e incomprensibili mode, con le avanzate tecnologie, con i figli e le loro devastanti e dispendiose attività extrascolastiche, rende tutti intolleranti. Pucci, appesantito dagli acciacchi del mezzo secolo, sarà costretto a rivoluzionare la sua vita con esami clinici, esercizi fisici e con un nuovo tipo di alimentazione. L'attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l'energia a "ciclo continuo" evita la satira politica preferendo quella di costume. PUCCI sarà accompagnato in scena dalle note della Zurawski live Band.


ROSSINI OUVERTURES

Spellbound Contemporary Ballet


Una Produzione Spellbound, con il contributo del MiBACT in collaborazione con il Comune di Pesaro & AMAT
con Fabio Cavallo, Alice Colombo, Maria Cossu, Giovanni La Rocca, Mario Laterza, Giuliana Mele, Caterina Politi, Giacomo Todeschi e Serena Zaccagnini
musiche Gioachino Rossini
disegno luci Marco Policastro
set concept Mauro Astolfi e Marco Policastro
scene Filippo Mancini/Chiediscena Scenografia
costumi Verdiana Angelucci
assistente coreografa Alessandra Chirulli
coreografia e regia Mauro Astolfi


Dopo le numerose presenze nei maggiori teatri e festival internazionali e reduce da una prestigiosa tournée asiatica, Spellbound Contemporary Ballet porta in scena Rossini Ouvertures celebrando la figura artistica e umana di Gioachino Rossini di cui, nel 2018, ricorreranno i 150 anni dalla morte. "Come scrive Alessandro Baricco, la musica di Rossini è una vera e propria «follia organizzata». Intensità, caos puro, smarrimento, fuga schizoide ma scappando ha creato qualcosa che non avrebbe mai più potuto essere ripetuto dopo di lui" riferisce Mauro Astolfi, creatore e direttore artistico della compagnia.


MASTERCLASS con SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET
giovedì 12 aprile 2018 dalle 14.30 alle 16.30

In occasione della venuta della Spellbound Contemporary Ballet, la compagnia svolgerà una masterclass con gli aspiranti danzatori del territorio. Per maggiori informazioni è possibile cliccare qui o scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.


FAR FINTA DI ESSERE G…

Davide Calabrese e Lorenzo Scuda degli Oblivion


Omaggio a Giorgio Gaber e Sandro Luporini


Far finta di essere G... è l'omaggio a Giorgio Gaber e Sandro Luporini che Davide Calabrese e Lorenzo Scuda portano in scena, da molti anni, in tutte le piazze e i teatri d'Italia, recentemente riallestito e rinnovato. Nella performance musica e teatro si fondono per riprodurre il giusto mix fra una rilettura personale dei testi gaberiani e un tributo alla perfezione scenica e musicale delle sue opere più belle. A convivere divertimento e riflessione, dolcezza e amarezza, contrasti tipici della condizione dell'uomo moderno che nessuno ha mai saputo esprimere con tanta efficacia come l'indimenticato e inimitabile Giorgio Gaber.


MAMMA MIA!

LUCA WARD, PAOLO CONTICINI, SERGIO MUNIZ e SABRINA MARCIANO


Torna al Teatro EuropAuditorium Mamma Mia!, il musical dei record firmato Massimo Romeo Piparo. Sul palco Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz, i tre amatissimi protagonisti maschili, al fianco di Sabrina Marciano, Elisabetta Tulli, Laura Di Mauro, Jacopo Sarno, Eleonora Facchini e di un cast di oltre 30 artisti con le splendide musiche degli ABBA con l'Orchestra dal vivo del Maestro Emanuele Friello. Ovunque acclamatissimo, con oltre 200mila spettatori in sole 110 repliche, Mamma Mia! si avvia a essere il musical più visto degli ultimi 10 anni, un grande allestimento prodotto dalla PeepArrow Entertainment e da Il Sistina.
E se le entusiastiche recensioni parlano di uno spettacolo "eccezionale", "strepitoso", "da sballo", è merito di una storia romantica e divertente, ironica e delicata, ma anche delle eccellenti professionalità che lo hanno portato in scena, di Massimo Romeo Piparo, che ne ha curato anche la regia e l'adattamento originale, e di una grande produzione con oltre 80 professionisti, tra artisti, musicisti, tecnici e maestranze.





LO SCHIACCIANOCI

BALLETTO DI SAN PIETROBURGO


Musiche P. I. Čajkovskij
coreografie M. Petipa
corpo di Ballo Saint Petersburg Classical Ballet Tradition


Amore, sogno e fantasia per Lo Schiaccianoci, uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica. Le scenografie incantate del Balletto di San Pietroburgo immergeranno gli spettatori nella celebre fiaba di Hoffmann. Per le sue caratteristiche di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un'atmosfera fatata di festa, Lo Schiaccianoci, continua ad ammaliare i bambini e ad incantare i grandi. Per questo è lo spettacolo più rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. Dolciumi, soldatini, alberi di natale, fiocchi di neve, fiori che danzano, topi cattivi, principi azzurri e la conclusione segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, vi preparerà alla favolosa magia del Natale.


THE CHRISTMAS DREAMS

Il grande concerto di Natale


Per festeggiare il Natale la Corale lirica San Rocco, accompagnata da autorevoli solisti e da un gruppo d'importanti musicisti, si esibirà nel concerto The Christmas Dreams con una selezione di brani classici e moderni. L'evento è un tributo alla magia del Natale, un omaggio a tutte le più celebri melodie che vedranno alternarsi forme di canto ed esecuzioni solistiche uniche in uno spettacolo di oltre due ore. Faranno parte del cast Marialuce Monari, direttore del coro, l'arpista Valentina Giannetta, la pianista Kaori Suzuki e due voci soliste straordinarie, Claudia Cieli e Marcello Libertini. A comporre la band Ivano Borgazzi alle tastiere, Renzo Corti al contrabbasso, Marco Giolli alla batteria, Roberto Ruvinetti alla chitarra e la partecipazione dell'attore Daniele Sirotti come voce narrante. Il programma prevede l'esecuzione di ventiquattro brani, fra i più conosciuti ed amati dal grande pubblico, che immergeranno nell'astmosfera natalizia insieme a diverse letture a tema.


CANTAUTORI

VIAGGIO IN ITALIA


A grande richiesta, dopo il successo dello scorso aprile, torna al Teatro Celebrazioni il concerto Cantautori. Viaggio In Italia, una biografia in musica dei più famosi interpreti, un tributo in diverse forme artistiche, un omaggio a tutti i grandi cantautori della scena musicale italiana degli ultimi 50 anni. Un live coinvolgente e passionale di oltre due ore sarà una sorta di piccola pièce teatrale o, più semplicemente, un racconto in musica, un viaggio attraverso la melodia nei "migliori anni della nostra vita" che si realizzerà grazie alle canzoni che sono entrate nella storia del costume nazionale. Uno show pieno di emozioni e sorprese con la voce solista straordinaria della siciliana Carmen Alessandrello, voce emergente nel panorama italiano, che nel 2016 ha partecipato alle selezioni di "The Voice", che collabora con la compagnia di ballo Nu' Art e ha vinto Area Sanremo partecipando alla trasmissione "Sarà Sanremo" in diretta su Rai 1. La seconda voce è quella di Marcello Libertini, musicista e cantante, e a completare la scena anche la ballerina classica Nicole Belletti, il mimo-ballerina Pierrot e la luna Megan Padillà e l'attore Daniele Sirotti. Tante sorprese aspettano il pubblico in una serata piena di emozioni in cui la musica si accompagna alla magia del teatro.


FLASHDANCE

IL MUSICAL


Una produzione Stage Entertainment
musica e canzoni Robbie Roth
regia Chiara Noschese


Dopo il grande successo ottenuto a Milano con 70.000 spettatori durante la stagione 2017/2018, il musical Flashdance arriva nella sua nuova versione teatrale anche a Bologna ispirandosi alla memorabile pellicola del 1983 diretta da Adrian Lyne e con Jennifer Beals nel ruolo di Alex. "Flashdance" è stato il film più visto in Italia in quello stesso anno, con una colonna sonora da Oscar e un incasso al box office di 100 milioni di dollari. A interpretare Alex a teatro sarà Valeria Belleudi, allieva della scuola di "Amici" di Maria De Filippi nel 2004, già attrice di first class musical come Sister Act. La regia è affidata alla brillante Chiara Noschese, affermata attrice di teatro, casting director e regista di family show quali Il Piccolo Principe e Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, che con Flashdance il Musical firma la sua prima regia di un importante titolo internazionale. In scena non mancheranno le hit più famose in lingua inglese ("What a feeling", "Maniac", "Gloria", "Man Hunt", "I love Rock'n Roll"), emozionanti coreografie, proiezioni, luci e un cast di straordinari performer.


PRISCILLA LA REGINA DEL DESERTO

IL MUSICAL


Una produzione All Entertainment
di Stephan Elliott e Allan Scott
direzione musicale Fabio Serri
regia Simon Phillips
regia italiana Matteo Gastaldo


A grandissima richiesta torna in scena Priscilla la Regina del Deserto, il musical dei record tratto dal film cult "Le avventure di Priscilla la Regina del Deserto" vincitore di un Premio Oscar e del Grand Prix Du Publique al Festival di Cannes. Il musical ripercorrerà la travolgente avventura on the road di tre amici che, a bordo di un vecchio bus rosa soprannominato Priscilla, partiranno per un viaggio attraverso il deserto australiano alla ricerca di amore e amicizia, finendo per trovare molto più di quanto avrebbero mai immaginato. Oltre 500 costumi, una sceneggiatura esilarante ed un'intramontabile colonna sonora caratterizzata da 25 successi internazionali come "I Will Survive", "Finally", "It's Raining Men" e "Go West", questo e tanto altro nel musical australiano di maggior successo visto in tutto il mondo da oltre 6 milioni di persone e vincitore di 2 Tony Awards.

Il 31 dicembre brindisi di fine anno
gentilmente offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


DANZE E BALLETTI

ORCHESTRA SINFONICA OFFERTA MUSICALE


direttore Giovanni Montanaro
testo e regia Luca Mazzamurro
attore Michele Zaccaria


La OSLOM (Orchestra Sinfonica L'Offerta Musicale) nasce con l'intento di valorizzare i talenti e le potenzialità locali, dando la possibilità a giovani musicisti di fare un'esperienza importante al fianco di professionisti. Ha all'attivo un ricco repertorio sinfonico e si avvale della collaborazione di artisti e solisti di chiara fama. L'Orchestra propone una serata all'insegna della grande musica classica coinvolgendo il pubblico nell'ascolto delle pagine più celebri del repertorio di Danze e Balletti.

La OSLOM presenta, inoltre, una mini rassegna di musica da camera nel foyer del Teatro, Musique après-midi (ingresso € 11,00 - under 8 gratuito - abbonamento ai 4 concerti € 36,00),  composta dai seguenti appuntamenti:

24 Febbraio (ore 18.00) - Trio d'archi dell'Orchestra Sinfonica L'Offerta Musicale: Antonio Laganà (violino), Giuseppe Donnici (viola), Giovanni Calcaterra (contrabbasso) - Musiche di Haydn, Vanhal, Telemann. 

10 Marzo (ore 18.00) - Trio e Ensemble Hermann: Lorenzo D'Elia (violino), Sara Pini Ugolini (violino), Laura Bettazzoni (violino), Elisa Pezzotta (violino) - Musiche di Hermann, Grieg, Brahms.  

24 Marzo (ore 18.00) - Quartetto Etruria e Marco Verza (Clarinetto) – Elisa Tremamunno (Violino), Antonio Laganà (Violino), Maria Cristina Masi (Viola), Lorenzo Lucerni (Violoncello) - Musiche di Mozart.

7 Aprile (ore 18.00) - Adriano Cofone e i Percussionisti dell'Orchestra Sinfonica L'Offerta Musicale - Musiche di Cirone, Zivkovic, Monti, Dinicu-Heifetz, Chick Corea, Fonseca.

Se si desidera, dopo gli appuntamenti, si può restare nel Bistrot del Teatro per l'aperitivo.


DORIAN GRAY – LA BELLEZZA NON HA PIETÀ

Una produzione Pierre Cardin e Rodrigo Basilicati
testi e musiche Daniele Martini
con Federico Marignetti e Marco Vesprini
direzione artistica e scenografie Rodrigo Basilicati
arrangiamenti e suono Daniele Falangone
video designer Sara Caliumi
light designer Paolo Bonapace
costumi Pierre Cardin
regia e allestimenti Wayne Fowkes e Emanuele Gamba


Dorian Gray - La bellezza non ha pietà è un'opera di teatro musicale che seduce lo spettatore in un intenso racconto psicologico e spirituale sui temi romanzati da Oscar Wilde tra intensi monologhi teatrali e arie musicali che vanno dall'orchestrale al rock contemporaneo. Il protagonista e la fisicità della sua anima sono immersi in videoproiezioni e disegni di luce che formano geometrie oniriche proiettate su più livelli di profondità. Lo spettatore ha così la possibilità di entrare in un rapporto intimo ed emotivo con il protagonista che va oltre la quarta parete.


MASTER CLASS DI RECITAZIONE INTENSIVA TEATRALE CON MAMADOU DIOUME

Tomax Teatro propone un laboratorio di alta formazione tenuto dall'attore di Peter Brook e regista franco-senegalese MAMADOU DIOUME e rivolto ad attori e a tutti coloro che desiderano intraprendere un percorso di formazione attoriale intensivo.
I contenuti del lavoro: esplorazione dello strumento corpo-voce-respiro , ascolto del ritmo interiore e riscoperta della memoria del corpo, uso dello spazio, improvvisazioni con uso degli oggetti e lo spazio, esplorazione del testo
Testo di riferimento: "Il malinteso" di Albert Camus e "Racconti dell'altrove" raccolta di vari testi di Jean-Claude Carrière

Orari:
venerdì 22 settembre dalle 19 alle 23
sabato 23 settembre dalle 17 alle 23
domenica 24 settembre dalle 17 alle 23

Info e prenotazioni:
Per partecipare al laboratorio è necessario prenotarsi a tomaxteatro@gmail.com lasciando il proprio nome, cognome, recapito telefonico ed email e breve lettera di motivazione. (Posti limitati). 3334783627 - Website : www.tomaxteatro.it


MAMADOU DIOUME
Mamadou Dioume (Senegal, 16-06-1945) è un attore, regista e pedagogo franco-senegalese. Consegue il primo premio "Prix de tragèdie" presso l'Istituto Nazionale delle Arti del Senegal (INAS). Nel marzo del 1984 viene notato da Peter Brook che lo invita ad interpretare Bhima, il figlio del vento dalla forza prodigiosa, nel "Mahābhārata" che andrà in torunée mondiale durata fino al 1988. Continua la collaborazione con Peter Brook interpretando altre opere, tra le quali "La Tragèdie de Carmen", " Woza Albert", "La Tempète". Dal 1991 dirige workshop e masterclass per attori in tutta Europa.



GIOVANNI CACIOPPO

Ho scagliato la prima pietra


Divertirsi e allo stesso tempo fare del bene è possibile? Grazie a Couponlus, sì. Il secondo appuntamento con il progetto "Risate di...cuore" è fissato il 15 novembre con la vis comica di Giovanni Cacioppo che si esibirà per LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Il celebre comico e attore siciliano porterà in scena il suo Ho scagliato la prima pietra, uno spettacolo che racconta con ironia l'uomo di oggi, le situazioni paradossali della vita quotidiana e la dipendenza mediatica, con particolare riferimento all'uso eccessivo dei social network.
Un'ora e mezza di umorismo travolgente di un frontman noto al grande pubblico non solo per le sue performance come comico e le sue partecipazioni a trasmissioni seguitissime come "Zelig" e "Colorado", ma anche per i successi sul grande schermo, dove ha lavorato con artisti come Aldo, Giovanni e Giacomo, Vincenzo Salemme e Claudio Bisio.

Non perdetevi gli altri appuntamenti di "Risate di...cuore":
- 18 gennaio (ore 21.00) Giuseppe Giacobazzi e Duilio Pizzocchi in Attenti a quei due daranno spettacolo per FANEP.

- 14 marzo (ore 21.00) Paolo Migone in Completamente spettinato per Ageop.

- 18 aprile (ore 21.00) Duilio Pizzocchi e un grande comico...a sorpresa in Patacca Story per ANT.





CANTO LIBERO

Omaggio a Battisti e Mogol


Una Produzione Good Vibrations Entertainment
da un'idea di Fabio "Red" Rosso
direzione Giovanni Vianelli


Canto Libero non è un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d'oro della storica accoppiata Mogol - Battisti. Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati e già rodati nel corso di lunghe carriere, portano avanti questo nuovo progetto con grande determinazione. Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l'Italia e non solo (Slovenia, Croazia, Austria e Montenegro), un ulteriore riconoscimento del loro valore artistico arriva alla fine del 2015 con uno spettacolare sold-out al Teatro Rossetti di Trieste (1.500 posti) che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero. Nell'estate 2016 la band intraprende un tour estivo nel Nord Est d'Italia e in Istria registrando un incredibile successo di pubblico. Ma è solo l'inizio! Nel dicembre 2016 inizia un tour nei teatri del Nord Italia che si concluderà nell'aprile 2017 dopo 15 date e 8.000 spettatori in prestigiosi teatri del Bel Paese. La band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due.


BIG ONE - The European Pink Floyd show

In The Flesh Tour 1977 /2018


Una Produzione Teatro Verdi di Montecatini Terme e Big One Project
con Leonardo de Muzio (lead guitar and vocals), Luigi Tabarini (bass and vocals), Federico Caldaba (rhythm guitar), Stefano Raimondi (drums and percussion), Stefano Righetti (hammond organ, synt and vocals)e Claudio Pigarelli (piano and synt)
e con gli special guest Marco Scotti (saxophone), Debora Farina (backing vocals) e Elisa Cipriani (backing vocals)


Lo spettacolo dei BIG ONE è frutto di una ricerca maniacale di strumenti originali, partiture e soprattutto dello studio fatto sui concerti live della band negli anni. La Produzione della band ha come obiettivo la riproduzione più fedele possibile delle sonorità e degli arrangiamenti dei Pink Floyd, utilizzando una strumentazione vintage e, come nei veri concerti dei Pink Floyd, i video dell'epoca proiettati su schermo circolare. Nei loro concerti la perizia nell'esecuzione dei brani, la fedeltà degli arrangiamenti e la cura per l'aspetto visivo e spettacolare permettono al pubblico di vivere un'indimenticabile "Pink Floyd experience"
In questa stagione nella prima parte del loro spettacolo, i BIG ONE riporteranno in scena, 40 anni dopo, il concerto realizzato dai Pink Floyd nel 1977 e denominato "In The Flesh Tour" (veniva anche chiamato "Animals Tour"). Con più di 55 date realizzate tra Europa e America, lo storico gruppo presentò al grande pubblico l'epico album "Animals", che, come scriveva il New Music Express, una delle più autorevoli riviste musicali inglesi, "è uno dei più estremi, implacabili, strazianti e iconoclasti album della storia della musica contemporanea". Nella seconda parte del concerto i BIG ONE proporranno altre hits della mitica rock band inglese.


ANTONIO ORNANO

Horny
Crostatina Stand up vol.II


Una Produzione Bananas Proudaction
di Antonio Ornano


Horny è l'ideale prosecuzione di Crostatina Stand Up, un monologo da stand up comedian dal ritmo incalzante e senza orpelli scenografici o travestimenti. Chi è Horny? Horny è il soprannome di Antonio Ornano, un uomo adulto che ancora deve capire cosa si aspetta dalla vita. Horny è la cronaca spietata delle sue fragilità come marito e come padre. Un inno all'incompiutezza emotiva e sentimentale del maschio "adulto", un'ode all'imperfezione che in chiave comica vuole squarciare l'ipocrisia di una società che ci vorrebbe sempre infallibili e di successo.  Ed è così che prenderanno voce molti pensieri intimi e alle volte inconfessabili. L'importanza del rock e di Bruce Springsteen nel complesso processo di crescita e formazione del protagonista, le sue prime pulsioni sessuali, il ruolo salvifico delle piccole menzogne intuitive e riflessive nel rapporto con la moglie Crostatina e tanto altro. Ma si proverà anche a riflettere su come ci vediamo proiettati nella terza età e su come un immaginario collettivo inzuppato di luoghi comuni spesso condizioni il nostro approccio all'omosessualità, e in generale a tutto quello che erroneamente reputiamo diverso ma che semplicemente abbiamo paura di conoscere.


CANTIERE 2 AGOSTO – TAGLIO DEL NASTRO

Presentazione del libro e del film


SERATA AD INGRESSO GRATUITO IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO E DEL FILM “CANTIERE 2 AGOSTO, NARRAZIONE DI UNA STRAGE.


Narratori per sempre. Prende forma definitiva in un libro e un docufilm su Dvd lo straordinario evento "Cantiere 2 agosto". Due mesi fa, nel giorno della ricorrenza del 37esimo anniversario della bomba alla stazione, 85 cittadini comuni, dunque non attori professionisti, hanno raccontato dalle 11 alle 23 al pubblico accorso da tutta Italia, la vita delle 85 vittime della strage alla stazione del 1980. Un progetto realizzato dall'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna (su ideazione di Matteo Belli e consulenza storica di Cinzia Venturoli) in collaborazione con l'Associazione dei famigliari delle vittime e le emittenti televisive regionali, premiato da oltre 10.000 spettatori per tutta la giornata per le strade della città. Per rivivere quelle emozioni e assistere alla proiezione del film che documenta la giornata, per incontrare i narratori e tutti coloro che hanno partecipato al progetto, i cittadini sono invitati.

L'ingresso è gratuito ma con prenotazione obbligatoria del biglietto chiamando allo 051.4399123 o scrivendo a info@teatrocelebrazioni.it (inserendo nell'oggetto dell'e-mail: "Prenotazione proiezione Cantiere 2 agosto").


ANASTACIA

The Evolution Tour 2018


Una Produzione D'Alessandro e Galli 


La leggenda del pop Anastacia - la fantastica voce dietro ai clamorosi successi "I'm Outta Love" e "Left Outside Alone" - torna in Europa nel 2018 per il suo "Evolution tour" e in particolare in Italia con 4 live tra cui quello di Bologna, al Teatro EuropAuditorium. Con oltre 30 milioni di album venduti in tutto il mondo, Anastacia è una delle voci più riconoscibili del nostro tempo e celebrerà il suo settimo lavoro, "Evolution", con il nuovo tour. Registrato a Stoccolma con il produttore esecutivo Anders Bagge (Celine Dion, Janet Jackson, Madonna) e il suo team dei Baggpipe Studios, "Evolution" segna un ritorno all'Anastacia del vecchio sound accattivante che si alterna con orecchiabili brani pop e toccanti ballate, tutto dominato dalla sua inconfondibile caldissima voce. Dopo il fenomenale "Ultimate Collection Tour" da 110 date, nel 2016 - 2017, Anastacia torna in splendida forma con "Evolution" e con il nuovo tour.


ELOQUIO DI UN PERDENTE

GIORGIO MONTANINI


Dopo il successo del tour di Per quello che vale, spettacolo che ha registrato continui sold out nei più prestigiosi teatri italiani, Giorgio Montanini è pronto per un nuovo live show. Nel suo settimo monologo, Eloquio di un perdente, Montanini rispetta rigorosamente le caratteristiche della satira e le celebra una per una. Schernisce il potere moderno, mai così spietato ma allo stesso tempo quasi infantile, autolesionista, goffo, bulimico. Contemporaneamente non si esime dall'assumersi le responsabilità individuali e non risparmia nulla al pubblico. Lo ammonisce e lo esorta a prendere coscienza che, per quanto paradossale, il potere e quindi il destinatario delle invettive, siamo noi.

Ci siamo mai chiesti se ciò che diamo per assodato essere giusto, sia giusto veramente? Sia giusto per tutti e non solo per pochi? Ci siamo mai chiesti se, i parametri utilizzati per definire il "giusto", non vengano redatti definiti e diffusi proprio da quei pochi? Sappiamo cosa sia la pazzia, di cosa aver paura, cosa sia l'estremismo perché ne siamo consapevoli o perché ce l'hanno detto? Se siamo consapevoli allora la nostra specie è fottuta, fottuta, già estinta. Se ce l'hanno detto e scopriamo che non è vero, come accade in Matrix, iniziamo la rivoluzione.


FIORELLA MANNOIA

COMBATTENTE Il TOUR


Una produzione F&P Group


Un anno straordinario per Fiorella Mannoia: il successo dell'album "Combattente" uscito lo scorso autunno, il secondo posto al Festival di Sanremo con "Che sia benedetta", il ruolo da protagonista al cinema nel film "7 minuti" di Michele Placido, i quasi 80 concerti di Combattente Il Tour, in tutta Italia, dai teatri della prima tranche invernale e della seconda in primavera, passando poi ai luoghi prestigiosi e alle suggestive location dell'estate e al gran finale estivo all'Arena di Verona. E questo è stato anche l'anno del debutto televisivo per Fiorella, che ha sorpreso tutti nel suo one woman show "Un, due, tre... Fiorella!". In onda a settembre, il sabato in prima serata su Rai 1, le due puntate hanno ottenuto un boom di ascolti. A novembre Fiorella sarà in concerto in quattro capitali europee, al Den Atelier di Lussemburgo, al Bataclan di Parigi, a La Madeleine di Bruxelles e alla Union Chapel di Londra. E dopo l'Europa, a grande richiesta, il viaggio live proseguirà ancora nei teatri a dicembre e gennaio per la quarta e ultima tranche di questo fortunatissimo Combattente il Tour. Il tour si concluderà così nel 2018, a più di un anno dal suo inizio, arrivando a quota 100 concerti.


CANTAUTORI

VIAGGIO IN ITALIA


Una Produzione The West Road/Euterpe 27
con Carmen Alessandrello, Marcello Libertini, Luciano Genovesi, Marco Dirani, Antonio Laganà, Marco Giolli, Roberto Ruvinetti, e Ivano Borgazzi,
e con la ballerina Nicole Belletti, Pierrot e la Luna Megan Padilla e l'attore Daniele Sirotti


Cantautori. Viaggio In Italia è un tributo, in diverse forme artistiche, è un omaggio a tutti i grandi cantautori della scena musicale italiana degli ultimi 50 anni, che andrà in scena al Teatro Il Celebrazioni attraverso un live coinvolgente e passionale di oltre due ore e trenta. Lo spettacolo vuole essere una piccola pièce teatrale o, più semplicemente, un racconto in musica, un viaggio attraverso la melodia nei "migliori anni della nostra vita" che si realizzerà grazie alle canzoni che sono entrate nella storia del costume nazionale. Uno show pieno di emozioni e sorprese con due voci soliste straordinarie, quella della siciliana Carmen Alessandrello, voce emergente nel panorama italiano, che nel 2016 ha partecipato alle selezioni di "The Voice", collabora con la compagnia di ballo Nu'Art e ha vinto Area Sanremo partecipando alla trasmissione "Sarà Sanremo" in diretta su Rai 1. La seconda voce è quella di Marcello Libertini, musicista e cantante. La chitarra è la sua fedele ed inseparabile amica dall'età di dieci anni ma è con la sua calda e splendida voce che riesce ad emozionare e a dare il massimo ad ogni concerto. Completano il gruppo vari professionisti della musica che accompagneranno ogni solista, la ballerina classica Nicole Belletti che si esibirà su alcuni brani, Pierrot e la luna (il mimo|ballerina), Megan Padilla che farà parte della scena, e l'attore Daniele Sirotti, "la Voce" che si esibirà fuori scena con narrazioni e prosa di testi di canzoni. Tante sorprese vi aspettano in una serata piena di emozioni!


LEVANTE

CAOS IN TEATRO TOUR 2018


Dopo un anno straordinario all'insegna del successo dell'ultimo lavoro discografico "Nel caos di stanze stupefacenti", del suo primo romanzo "Se non ti vedo non esisti" (Rizzoli), dei due tour da tutto esaurito e del debutto televisivo a "X Factor", Levante torna dal vivo in tour nel 2018 con un nuovo spettacolo. Con Caos in Europa tour 2018, Levante porterà all'estero un concerto più rock passando per Barcellona, Madrid, Lisbona, Amsterdam, Londra e Parigi. Dopo l'artista tornerà in Italia con uno spettacolo più raccolto, più adatto all'atmosfera elegante dei teatri, Caos in teatro tour 2018, nel quale si esibirà con arrangiamenti del tutto inediti. Dal vivo Levante porterà i brani del suo ultimo lavoro discografico e le canzoni che hanno segnato la sua carriera artistica.

 



BRUNORI SAS

BRUNORI A TEATRO - Canzoni e monologhi sull’incertezza


Brunori Sas arriva al Teatro EuropAuditorium di Bologna con uno spettacolo nuovo ed unico nel suo genere, Brunori a teatro - Canzoni e monologhi sull'incertezza. Un incredibile 2017 per l'artista che ha conquistato il pubblico e la critica con l'ultimo album di inediti "A casa tutto bene", recentemente certificato disco d'oro e seguito dal grande successo live dell'omonimo tour, con oltre 65.000 biglietti venduti. Dopo i numerosi riconoscimenti, tra cui la Targa Tenco per la miglior canzone dell'anno con "La Verità", che ha ottenuto anche il disco d'oro, il cantautore è pronto a cimentarsi in una nuova avventura teatrale Brunori a teatro - canzoni e monologhi sull'incertezza. Dopo il collaudato successo dell'esperienza teatrale del 2015 con Brunori SRL, una società a responsabilità limitata, Dario porterà in scena uno spettacolo unico nel suo genere fatto di musica e argute riflessioni, che si rifà allo stile del teatro - canzone e della standup comedy. Insieme alla sua storica band, alternerà ai brani cantati intermezzi parlati, descrivendo il mondo contemporaneo col suo stile inimitabile che coniuga profondità con leggerezza, sacro con profano, malinconia con simpatia, e lo sguardo lucido e sentimentale che caratterizza la sua poetica. Un percorso tra il riso e il pianto, dove l'unica certezza è...l'incertezza.


PETER BENCE

Una Produzione VignaPR e Vivo Concerti


Classe 1991, Peter Bence è un giovane pianista, compositore e produttore ungherese. Bambino prodigio, comincia a suonare pianoforte a due anni, a sette viene ammesso alla prestigiosa accademia Franz Liszt e firma la sua prima composizione influenzato da Mozart e Chopin, mentre solo quattro anni dopo pubblica già il suo primo solo di pianoforte di sue composizioni. Nel 2004 vince il terzo premio al Gyorgy Ferenczy International Piano Contest e nel 2008 pubblica il suo secondo album, "Nightfall". Ispirandosi al grande John Williams, si trasferisce a Boston per studiare composizione in ambito cinematografico al Berklee College of Music, il più importante istituto universitario privato dedicato alla musica contemporanea, e contemporaneamente, nel 2015, inizia a farsi conoscere in tutto il mondo attraverso dei video pubblicati in rete di suoi arrangiamenti di celebri hit: dapprima "Bad" di Michael Jackson, divenuto virale in pochi giorni, poi "Cheap Thrills" di Sia, "Don't stop me now" dei Queen, "Cry me a river" di Justin Timberlake e moltissime altre, raccogliendo oltre 250 milioni di visualizzazioni sui suoi canali ufficiali Facebook e YouTube. Ha collezionato diversi premi e primati, tra i quali il Guinness World Record per il "Most Piano Key Hits in One Minute", dal gennaio del 2012 fino a giugno 2017. Nell'ultimo anno si è esibito in 20 paesi di 4 continenti e ha partecipato tra l'altro ai BBC's Proms a Hyde Park a Londra, dove si è esibito davanti a 50.000 spettatori.

Il punto di forza di Peter Bence? Abbattere le barriere tra la musica classica e quella pop, grazie ad uno stile espressivo e moderno portando il pianoforte ad un nuovo livello tanto da ispirare le giovani generazioni di musicisti e amanti della musica di tutto il mondo.


PAOLO MIGONE

COMPLETAMENTE SPETTINATO


Divertirsi e allo stesso tempo fare del bene è possibile? Grazie a Couponlus, sì. Il quarto appuntamento con il progetto "Risate di...cuore" è fissato per il 14 marzo con Paolo Migone che si esibirà in Completamente spettinato.

"L'Ikea nooo...", questa e tante altre sono le gag più riuscite del celebre comico livornese che porterà in scena lo spettacolo Completamente spettinato. Il tema del rapporto tra l'uomo e la donna, o meglio la loro incompatibilità cronica, sarà sviluppato in una versione rinnovata e arricchita dal talento dell'artista affermatosi come uno dei più travolgenti comici di "Zelig". L'intero ricavato della serata sarà devoluto ad Ageop (Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica).

Non perdetevi l'ultimo appuntamento di "Risate di...cuore":

- 18 aprile (ore 21.00) Duilio Pizzocchi e un grande comico...a sorpresa in Patacca Story per ANT.


DUILIO PIZZOCCHI e GIUSEPPE GIACOBAZZI

ATTENTI A QUEI DUE


Divertirsi e allo stesso tempo fare del bene è possibile? Grazie a Couponlus, sì. Il terzo appuntamento con il progetto "Risate di...cuore" è fissato per il 18 gennaio con Duilio Pizzocchi e Giuseppe Giacobazzi protagonisti di Attenti a quei due.

Attenti a quei due, perché ci sarà da divertirsi, i due attori in scena insieme faranno scintille. Monologhi e duetti si alterneranno in uno spettacolo unico che vedrà i più esilaranti personaggi di Pizzocchi (la vecchietta, il camionista Bottazzi e il frickettone Cactus) alternarsi alle riflessioni a tutto tondo di un Giacobazzi straordinario tra ieri, oggi e domani. L'intero ricavato della serata sarà devoluto a Fanep Onlus.

Non perdetevi gli altri appuntamenti di "Risate di...cuore":

- 14 marzo (ore 21.00) Paolo Migone in Completamente spettinato per Ageop.

- 18 aprile (ore 21.00) Duilio Pizzocchi e un grande comico...a sorpresa in Patacca Story per ANT


DUILIO PIZZOCCHI e PAOLO CEVOLI

PATACCA STORY


Divertirsi e allo stesso tempo fare del bene è possibile? Grazie a Couponlus, sì. L'ultimo appuntamento con il progetto "Risate di...cuore" è fissato per il 18 aprile con Duilio Pizzocchi e Paolo Cevoli protagonisti di Patacca Story.

Finalmente il mistero è stato svelato: ad accompagnare sul palcoscenico Duilio Pizzocchi ci sarà Paolo Cevoli. La grande verve comica di Pizzocchi lo porterà a confrontarsi, tra le altre cose, anche con alcuni politici romagnoli...L'intero ricavato della serata sarà devoluto ad Ant.


RENZO ARBORE L'ORCHESTRA ITALIANA

Renzo Arbore - L'Orchestra Italiana torna in concerto al Teatro EuropAuditorium. Dopo 26 anni di Orchestra Italiana, Arbore ammette di soffrire di recidività: "Sono recidivo e ne vado fiero. Sono un italiano, un italiano vero". Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore sa come scatenare il suo pubblico. Lo ha fatto ovunque nel mondo con l'Orchestra Italiana e continua ancora oggi a coinvolgere le generazioni dei padri e quelle dei figli. Tre ore dense di spettacolo, durante le quali lo showman foggiano non si risparmia mai per il suo pubblico. "La scaletta del concerto - spiega Renzo Arbore - coniuga il nuovo e l'antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un'altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d'amore". Renzo Arbore è circondato da 15 talentuosi musicisti tra i quali spiccano l'appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi Gianluca Pica, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina, Salvatore Esposito e Salvatore della Vecchia.


MANNARINO

L'IMPERO CROLLERÀ


Una Produzione VIVO CONCERTI, in collaborazione con VIGNAPR


Dopo l'uscita del primo album dal vivo "Apriti Cielo Live", nato sulla scia di un tour da oltre centomila paganti, Mannarino è pronto per ritornare al suo pubblico con L'Impero crollerà, un nuovo concept tour che farà tappa al Teatro EuropAuditorium di Bologna, oltre al 24 aprile, anche l'8 maggio. Ancora una volta, dopo un tour legato all'uscita di un album, Mannarino si ritaglia uno spazio live di sperimentazione. L'Impero crollerà nasce proprio da questa esigenza. Mannarino, artista eclettico e coraggioso, torna sul palco con un nuovo concept pensato per una dimensione "più intima" e per offrire uno spettacolo inedito al pubblico che continua a seguire la sua evoluzione. La parola impero è presente in varie canzoni. È un simbolo ma anche una metafora; è anche quel luogo immaginario e distopico che fa da sfondo a molte delle sue storie. Con questo tour sarà come entrarci dentro, sentirne i suoni e le voci. Con il 2017 e l'uscita dell'ultimo album di inediti "Apriti Cielo", Mannarino ha conquistato un pubblico ancora più ampio. L'album certificato disco d'oro, ha superato i 15 milioni di streaming su Spotify. Mannarino ha ottenuto anche la Targa Faber (già Premio alla Carriera), prestigioso riconoscimento.

Qualunque sia il tuo Impero, ovunque si trovi, qualsiasi nome abbia, ci deve essere da qualche parte un suono che lo farà crollare


ROBERTO BOLLE

Roberto Bolle & Friends


Per il quarto anno consecutivo, Roberto Bolle torna al Teatro EuropAuditorium di Bologna, con il suo ROBERTO BOLLE and FRIENDS, Gala di cui non è solo interprete, ma anche direttore artistico.

Un evento speciale pensato per una città a cui Bolle è particolarmente legato essendo stato il fulcro del suo primo Fan club. Una città che ha sempre tributato alla stella della danza internazionale un affetto e una devozione speciali. C'è ancora riserbo sul cast e il programma che lo stesso Roberto Bolle sta preparando, ma come sempre l'étoile della Scala - che è anche Principal Dancer dell'ABT di NY - non mancherà di coinvolgere alcuni tra i nomi più importanti del panorama tersicoreo internazionale per offrire al pubblico bolognese una serata di danza al suo massimo livello.


ROMEO & GIULIETTA

AMA E CAMBIA IL MONDO


Una Produzione David Zard
tratto dall'opera di William Shakespeare
musiche e libretto di Gérard Presgurvic
versione italiana di Vincenzo Incenzo
coreografie di Veronica Peparini
scenografia di Barbara Mapelli
costumi di Frédéric Olivier
casting Director e Vocal Coach Paola Neri
regia di Giuliano Peparini


Dal suo debutto del 2013 all'arena di Verona, ROMEO E GIULIETTA. Ama e cambia il mondo è stato in tour in tutta Italia fino al febbraio 2016 toccando 20 diverse città d'Italia per complessive 31 tappe e 332 rappresentazioni, di cui 31 matinées per le scuole, totalizzando oltre 850.000 spettatori. Nel febbraio 2015, ha varcato per la prima volta la frontiera italiana per 13 rappresentazioni al Zorlu Center di Istanbul (Turchia), dove ha conquistato ad ogni performance standing ovation e applausi a scena aperta e totalizzando oltre 18.000 spettatori. Lo spettacolo è poi ritornato una seconda volta, nel novembre dello stesso anno al Zorlu Center di Istanbul, dove ha definitivamente sancito il suo successo in Turchia con altre 8 rappresentazioni. ROMEO E GIULIETTA. Ama e cambia il mondo ha avuto anche grandi riconoscimenti internazionali. In Italia è stato insignito di 4 OSCAR DEL MUSICAL: MIGLIOR SPETTACOLO BIG (David e Clemente Zard); MIGLIOR COREOGRAFIA (Veronica Peparini); MIGLIORI COSTUMI (Frédéric Olivier) e il PREMIO WEB.


GAETANO TRIGGIANO

REAL ILLUSION


Un nuovo modo di fare magia. Una vera esperienza emozionale.


Noto come il "David Copperfield europeo", Gaetano Triggiano è uno dei più grandi illusionisti a livello mondiale. Il nuovo tour italiano di Real Illusion arriverà in Italia dopo il debutto in Russia e in Germania e dopo essere stato ospite a France 2 per i festeggiamenti del Capodanno, dove Triggiano si esibirà a fianco dei più grandi artisti internazionali nel programma "Le plus grand cabaret du monde" (il più importante varietà francese in onda da vent'anni sulla rete televisiva di stato il sabato sera in prima serata). Mistero, energia, rapidità, forza, passione, poesia, e soprattutto magia, saranno gli ingredienti di questo sorprendente spettacolo di altissimo livello, uno show di effetti speciali e grandi illusioni che trasporterà il pubblico in un mondo in cui ogni limite razionale è superato e dove le leggi della fisica sono completamente stravolte. Real Illusion vanta inoltre la direzione artistica di Arturo Brachetti.



ANGELO DURO

Perché mi stai guardando?


Angelo Duro presenta il suo one man show Perché mi stai guardando? con il quale farà ridere e riflettere. Il comico racconta sul palcoscenico la storia di come, da "bravo bambino" quale era, ha reagito agli ostacoli e alle ingiustizie della vita scegliendo di diventare "cattivo". In 75 minuti tutti d'un fiato, da solo sul palco con un microfono a filo, come nella migliore tradizione degli standupper americani, analizza a modo suo la realtà di ieri e di oggi, l'uomo e la donna, gli animali e la natura, il presente ed il futuro ed infine i tanti e troppi stereotipi che ci condizionano inconsapevolmente.

Angelo Duro è conosciuto ai più per la notorietà che ha ottenuto nel programma televisivo "Le Iene" su Italia 1, dove con "Nuccio-Vip" prima, e con "il Rissoso" e "I sogni di Angelo" poi, è riuscito ad ottenere i picchi di audience in ogni puntata. In seguito, si è affacciato anche al cinema, nel film "Tiramisù" con Fabio De Luigi. Angelo è divenuto in pochi anni una delle più influenti personalità sui social network, dove un esercito di oltre 1 milione e 600 mila followers lo segue con simpatia ed affetto, ai quali si aggiungono i quasi 100 mila su Instagram. I suoi video su facebook raggiungono milioni di persone e contano milioni di visualizzazioni e centinaia di migliaia sono i commenti ed i like.


Complice del tuo San Valentino

Per San Valentino regala un'esperienza teatrale da vivere con chi ami usufruendo delle nostre promozioni:
 
Acquista uno, o più biglietti, a soli 19 € anziché 29 €, per la commedia di Gianni Clementi BUKUROSH, MIO NIPOTE, che vedrà in scena dal 16 al 18 febbraio l'esilarante coppia formata da Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, reduce dal grande successo de I suoceri Albanesi. La promozione è valida dal 12 al 15 febbraio presso la nostra biglietteria, aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, e sul circuito di vendita online Vivaticket a partire dal 7 febbraio fino ad esaurimento dei posti dedicati alla promozione.
 
Acquista 2 biglietti al prezzo di 1, a soli 45 € anziché 90 €, per BREAK THE TANGO, una spettacolare sfida tra balli dei sobborghi, fissata per il 21 febbraio, che vedrà da una parte la spericolata e sensuale eleganza del tango acrobatico, rappresentata ai suoi massimi livelli da artisti come i campioni del mondo German Cornejo e Gisela Galeassi, dall'altra i ballerini di break dance, con eccellenze provenienti da tutto il mondo, tra cui l'italiano Jonathan Anzalone. La promozione è valida dal 12 al 15 febbraio presso la nostra biglietteria, aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, e sui circuiti di vendita online Ticketone (a partire dal 7 febbraio) e Vivaticket (a partire dal 9 febbraio) fino ad esaurimento dei posti dedicati alla promozione.


A CHRISTMAS CAROL - IL MUSICAL

Roberto Ciufoli


Allestimento della Compagnia dell'Alba in co-produzione con il TSA - Teatro Stabile d'Abruzzo e con la collaborazione della scuola d'arte New Step di Americo Di Francesco e Paola Lancioni
ispirato al racconto di Charles Dickens
libretto Mike Ockrent e Lynn Ahrens
musiche originali Alan Menken
liriche Lynn Ahrens
versione italiana Gianfranco Vergoni
scene Gabriele Moreschi
direzione musicale Gabriele de Guglielmo
regia e coreografie Fabrizio Angelini


Dopo il successo ottenuto dalla messa in scena di Aggiungi un posto a tavola, di Nunsense: il Musical delle Suore!, il miglior spettacolo "off" all'Italian Musical Award 2016, e di Tutti insieme appassionatamente, la Compagnia dell'Alba presenta il musical A Christmas Carol, un adattamento del celebre romanzo di Charles Dickens con i testi di Mike Ockrent e Lynn Arhens e le musiche del compositore statunitense Alan Menken che vanta ben 19 nomination agli Oscar e 8 vittorie conquistate per le colonne sonore di celebri movie come "La Bella e La Bestia", "La Sirenetta", "Aladdin" e "Sister Act" e numerosi importanti altri riconoscimenti quali Tony Award, Grammy Award e Drama Desk Award. Roberto Ciufoli ha sposato con entusiasmo questo progetto e interpreterà l'impegnativo ruolo di Ebenezer Scrooge, l'avaro protagonista dello spettacolo che la notte di Natale riceverà la visita di alcuni spettri che lo porteranno a redimersi. A Christmas Carol è al suo debutto italiano assoluto e si prepara ad andare in scena con la regia e le coreografie firmate da Fabrizio Angelini, la traduzione e l'adattamento italiano affidati a Gianfranco Vergoni, la direzione musicale di Gabriele de Guglielmo e la scenografia opera di Gabriele Moreschi, autore delle scene di tutti i lavori della Compagnia dell'Alba e di musical di successo prodotti in particolare dalla Compagnia della Rancia.


Masterclass con Giovanni Veronesi

In collaborazione con LS Eventi, Teatro Il Celebrazioni, CS Cinema propone un laboratorio intensivo di alta formazione tenuto esclusivamente dal regista ed attore GIOVANNI VERONESI e rivolto a tutti coloro che voglio estendere la propria preparazione in ambito cinematografico. Il corso mira ad approfondire le tecniche di recitazione cinematografica, dizione, improvvisazione. Inoltre sarà obiettivo del corso infondere più sicurezza e preparazione agli allievi attraverso consigli utili per affrontare meglio la macchina da presa, un provino e la vita lavorativa sul set. Sono previsti dei posti come PARTECIPANTE e come UDITORE.

Il PARTECIPANTE avrà modo di interagire con il regista Giovanni Veronesi. É richiesta la preparazione di due monologhi a scelta personale (tratti da opere o film o di autoproduzione); un monologo comico (max. 1 minuto di esposizione) ed un monologo drammatico/serio (max. 1 minuto di esposizione) da poter recitare in sua presenza, monologhi che dovrete inviare a CS Cinema una volta scelti per presa visione. Durante le lezioni ci sarà modo di fare delle domande inerenti alla lezione e all’esperienza in ambito cinematografico del docente. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione (firmato dal regista Giovanni Veronesi) ed un video personale sulla propria performance recitativa accanto al regista. Il video verrà inviato in seguito a causa dei tempi tecnici per il montaggio, circa un mese e mezzo dalla conclusione del corso.

L’UDITORE potrà assistere alle lezioni e conoscere il regista. Alla fine del corso riceverà un attestato di partecipazione (firmato dal regista Giovanni Veronesi) in qualità di uditore alla Master Class in oggetto. La Master Class avrà una durata di 13 ore circa scandite nel seguente modo: 8 ore di lezione circa il primo giorno e 6 ore di lezione il secondo giorno.

GIOVANNI VERONESI: Giovanni Veronesi (Prato, 31 Agosto 1962) è uno sceneggiatore, regista e attore cinematografico italiano. Suo fratello è lo scrittore Sandro Veronesi. Raggiunge il successo come regista per i film “Che ne sarà di noi”, “Manuale d’amore 1", “Manuale d’amore 2”, “Manuale d’amore 3 “,“Italians” ,“Genitori e figli” e “Agitare bene prima dell’uso” ecc. Ha diretto e sceneggiato oltre 40 film con artisti del calibro di Robert De Niro, Monica Bellucci, David Bowie, Michele Placido, Carlo Verdone, Margherita Buy e molti altri. Ha scritto sceneggiature anche per Leonardo Pieraccioni, Francesco Nuti ecc.

PROGRAMMA:

SABATO 7 Aprile: Giovanni Veronesi farà un'introduzione sulla sua esperienza nel panorama cinematografico italiano. Si presterà a domande che possono essergli rivolte. Cercherà di conoscere gli allievi e approfondirà le tecniche di recitazione cinematografica, dizione ed improvvisazione mettendo a disposizione il proprio bagaglio personale di conoscenze. Inoltre è prevista la recitazione da parte dei partecipanti del monologo. Si consiglia di prendere visione di qualche suo film. Si consiglia vivamente di imparare il monologo a memoria. E’ richiesto di arrivare preparati, soprattutto nella memoria del monologo, già dal primo giorno di lezione. Il programma potrebbe subire variazioni non significative dovute ad esigenze dell’artista nello svolgimento della lezione.

DOMENICA 8 Aprile: La giornata sarà dedicata anche alla recitazione dei monologhi da parte dei partecipanti e alle tecniche di improvvisazione. L’artista darà preziosi consigli ed accorgimenti tecnici utili non solo per i performer ma per qualsiasi partecipante/uditore. Il programma potrebbe subire variazioni non significative dovute ad esigenze dell’artista nello svolgimento della lezione.

Termine massimo per l’iscrizione: 6 Aprile 2018 (salvo chiusura anticipata per esaurimento posti).

L'orario delle lezioni sarà indicativamente:

Sabato 7 aprile dalle 09.00 alle 18.00 (un’ora pausa pranzo circa).

Domenica 8 aprile dalle 9.00 alle 14.00 (un’ora pausa pranzo circa).

Vi consigliamo il pranzo al sacco.

Il corso è a numero chiuso.

Per ulteriori info e richiesta moduli di iscrizione si prega di contattarci attraverso i seguenti modi: Email: cscinema.uno@cscinema.it Tel: 320/1881490


LUCA BONO - L'ILLUSIONISTA

di e con Luca Bono
con Sabrina Iannece
regia Arturo Brachetti


Dimenticate il classico mago con cilindro, bacchetta e frac, perché Luca Bono è, sì uno straordinario illusionista, ma soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali. All'apertura del sipario le arti magiche trasformeranno la sua normalità in una grande dimostrazione di talento con stile personale ed accattivante. In 80 minuti Luca racconta la sua storia di ex corridore di go kart che a seguito di un incidente, e incuriosito dal fratello maggiore, si avvicina al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato. Al suo primo one man show Luca Bono, oggi appena venticinquenne, Campione Italiano di Magia all'età di soli 17 anni e successivamente laureato a Parigi con il "Mandrake d'Or", è univocamente considerato il talento magico più interessante della sua generazione, interprete del nuovo illusionismo, coinvolgente e contemporaneo. Uno spettacolo unico che emoziona gli adulti e allo stesso tempo coinvolge e diverte i più giovani che si lasceranno trasportare in un mondo di illusione, poesia e divertimento in cui sarà davvero difficile distinguere i confini tra realtà e apparenza.


ANDREA MINGARDI

HO VISTO COSE CHE...


Dopo 10 anni è in uscita il nuovo album di inediti di Andrea Mingardi, 12 nuovi brani prodotti da Mingardi e Maurizio Tirelli. La lavorazione del nuovo progetto è durata quasi un anno. In questi ultimi anni Andrea ha scritto diversi inediti per Mina e Celentano. Anche nel nuovo disco di Mina, in uscita nei prossimi giorni, saranno inclusi due brani scritti da Mingardi. L'8 maggio sarà presentato al Teatro Il Celebrazioni il nuovo disco con il ritorno live del super gruppo Andrea Mingardi & Supercircus. Sul palco, insieme a Mingardi, 12 musicisti.

 



Prova Tabella

Campagna Abbonamenti 2018/19 

PRELAZIONE
da lunedì 4 a mercoledì 13 giugno


Riconferma degli abbonamenti Il Celebrazioni - Atto unico (10 spettacoli fissi), L'Altro Celebrazioni - Atto primo (5 spettacoli fissi+ 1 a scelta) e L'Altro Celebrazioni - Atto secondo (5 spettacoli fissi+ 1 a scelta) mantenendo lo stesso turno e lo stesso posto

Gli abbonati alla stagione 2017/18 del turno C potranno rinnovare l’abbonamento mantenendo lo stesso turno e lo stesso posto acquistando l’abbonamento La Domenica al Celebrazioni (6 spettacoli fissi).
Gli abbonamenti vengono rinnovati a tariffa RIDOTTA.
Quest’anno, oltre che presso la biglietteria del Teatro, sarà possibile rinnovare il proprio abbonamento anche online sul sito vivaticket.it: per ricevere maggiori informazioni scrivere a info@teatrocelebrazioni.it.

CAMBIO TURNO o POSTO
Qualora gli abbonati desiderassero cambiare il turno o il posto scelti nella stagione passata, dovranno comunicarlo entro mercoledì 13 giugno, telefonando allo 051.4399123 oppure scrivendo a info@teatrocelebrazioni.it, per essere inseriti nella lista dedicata.
Giovedì 14 e venerdì 15 giugno potranno recarsi presso la biglietteria per la scelta definitiva del posto.

NUOVI ABBONAMENTI
Da lunedì 18 a venerdì 29 giugno

Gli abbonamenti sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Celebrazioni e online sul sito vivaticket.it.

A settembre sarà possibile rinnovare o sottoscrivere i nuovi abbonamenti La Danza, Il Contemporaneo e Come Together!

IL CELEBRAZIONI - Atto unico
(10 spettacoli fissi)
L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto primo
5 spettacoli fissi + 1 a scelta
L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto secondo
5 spettacoli fissi + 1 a scelta
LA DOMENICA AL CELEBRAZIONI
6 spettacoli fissi


MALIKA AYANE

DOMINO TOUR 2018


Malika Ayane torna in concerto al Teatro EuropAuditorium il prossimo 17 dicembre 2018 dopo due anni di lavoro. L'artista occuperà nuovamente la scena musicale con il nuovo singolo "Stracciabudella" (Sugar), in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali a partire da venerdì 25 maggio. Un pezzo di lei, scritto di suo pugno con il musicista Shridhar Solanki, per raccontarci un pezzo di ognuno di noi. "Stracciabudella" anticipa il nuovo album dal titolo "Domino", in uscita in autunno. In contemporanea all'uscita del singolo, a partire da venerdì 25 maggio, saranno disponibili presso il Teatro EuropAuditorium (a partire dalle ore 15.00), su www.ticketone.it (a partire dalle ore 12.00) e nelle prevendite abituali i biglietti del nuovo originale tour che toccherà teatri e club, prodotto da Massimo Levantini per 1 Day. Media partner ufficiale del tour è RTL 102.5.


prova evento

IL CELEBRAZIONI – LO SPAZIO PERFETTO PER IL TUO EVENTO

Il Celebrazioni è la sede ideale per il vostro evento, se volete dare all’iniziativa un’atmosfera assolutamente originale e indimenticabile, in una cornice davvero particolare e ricca di prestigio.

Il teatro è stato costruito negli anni 50 e ha appena subito un completo restyling sia della parte esterna che del foyer principale e importanti lavori di efficientamento energetico che lo rendono un teatro green e all’avanguardia. E’ situato nel verde, a due passi da Villa delle Rose, dalla Casa di Riposo per Artisti Drammatici “Lyda Borelli” e dal Meloncello del Portico di San Luca. La zona è facilmente raggiungibile in macchina sia da fuori città che dal centro storico, è servita da ampi parcheggi e da autobus urbani.

Sono a disposizione spazi differenti per organizzare eventi, convegni, presentazioni, incontri, convention, seminari, sfilate di moda, proiezioni.


LA SALA

963 posti suddivisi tra platea e balconata, un grande palcoscenico con una dotazione tecnica all’avanguardia, un ampio foyer con infinite possibilità di personalizzazione dove ricevere e organizzare il pubblico all’arrivo o ancora dove allestire il catering per i vostri ospiti. Il Bistrot interno è attrezzato per offrire un ottimo servizio di caffetteria e ristorazione su misura alle vostre esigenze.

 La Sala
La Sala La Sala Il Palco


Il Foyer 

Il FOYER

L’ampio e luminoso foyer è utilizzabile per il vostro evento anche in maniera esclusiva. Lo spazio che si affaccia sul giardino di Villa delle Rose può essere utilizzato per mostre d’arte, riprese video, studio fotografico e di posa, conferenze, riunioni, presentazioni editoriali e degustazioni.

Bistrot Allestimento Conferenza Allestimento Eventi


SALA DANZA/SALA PROVE

Negli spazi annessi al teatro è disponibile un’ampia sala con ingresso indipendente, dotata tappeto danza e di parete a specchi, perfetta come sala danza oppure come sala per prove di teatro e musica, stages e corsi. La sala ha a disposizione numerosi camerini.

 
Sala Danza Sala Prove Corsi Teatro


ALTRI SERVIZI

Il teatro inoltre offre i seguenti servizi
- Consulenza e assistenza tecnica
- Service tecnico per forniture specifiche
- Noleggio strumenti musicali e attrezzature scenotecniche
- Videoproiezioni
- Hostess e personale di sala
- Guardaroba
- Bar/Caffetteria e catering personalizzato

 


Gli spazi possono essere disponibili tutti i giorni, compatibilmente con le attività già in programma.

Per maggiori informazioni, un preventivo secondo le esigenze e per visionare gli spazi vi preghiamo di contattare:

Teatro Il Celebrazioni
Alice De Toma 
eventi@teatrocelebrazioni.it
051 6154808

Scarica la pianta dei posti
Scarica la pianta del palcoscenico



MARIO BIONDI

Dopo aver terminato la tournée in Europa, Mario Biondi tornerà in Italia in autunno con un nuovo tour teatrale prodotto e organizzato da F&P Group. Il 22 dicembre l'acclamato artista farà tappa in quella che oramai è la sua casa bolognese, il Teatro EuropAuditorium. Mario Biondi Tour 2018 vedrà a dicembre una speciale super band composta da Quintorigo, Federico Malaman, Massimo Greco e Tosh Peterson.


DSL DIRE STRAITS LEGACY

DSL World Tour 2018


Una produzione We4show 
Con la nuova line-up: ALAN CLARK (PIANO HAMMOND - TASTIERE), PHIL PALMER (CHITARRE), DANNY CUMMINGS (PERCUSSIONI), TREVOR HORN (BASSO), STEVE FERRONE (BATTERIA), MARCO CAVIGLIA (VOCE E CHITARRA), PRIMIANO DIBIASE (TASTIERE)


Dopo il successo dell'ultimo tour in Sudamerica i DSL Dire Straits Legacy, si preparano a tornare live in Europa nell'autunno 2018 con una serie di concerti che li vedrà esibirsi nei teatri delle principali città. Il tour sarà occasione per rivivere la magia dell'indimenticabile repertorio dei Dire Straits, con brani come "Money for Nothing", "So Far Away", "Sultans of Swing", "Walk of Life" e tante altre hit, ma anche per ascoltare alcune canzoni del nuovo album di inediti "3 Chord Trick" prodotto da Phil Palmer e Alan Clark, registrato a Los Angeles nello studio di Steve Ferrone e poi ai Forward Studios di Grottaferrata (Roma) e pubblicato il 24 novembre scorso su etichetta Forward Music Italy. I DSL Dire Straits Legacy sono nati dall'amore e dalla passione per la musica dei Dire Straits, rock band britannica formatasi nel 1977, con l'idea di portare la musica del celebre gruppo a tutti gli appassionati che hanno atteso a lungo di poter riascoltare dal vivo tanti brani memorabili. L'anno scorso, è arrivato il primo tour internazionale, organizzato da We4Show, che li ha visti esibirsi con successo in Francia, Svizzera, Lussemburgo e anche in Sudamerica, con una serie di sold-out in diverse città. Con il recente ingresso di Trevor Horn - uno dei più rinomati produttori della sua generazione e una vera leggenda dell'industria musicale (anche grazie alle sue storiche collaborazioni con gli Yes e i Buggles di "Video Killed the Radio Star) - in veste di bassista, la line-up di questo tour è formata dai componenti storici Alan Clark (tastiere, hammond e cori), che il 14 aprile sarà a Cleveland per ritirare l'ambito riconoscimento della Rock and Roll Hall of Fame come storico membro dei Dire Straits, Danny Cummings (percussioni e cori) e Phil Palmer (chitarre), insieme alla strepitosa sezione ritmica formata da Trevor Horn (basso) e Steve Ferrone(batteria), con gli italiani Marco Caviglia (voce e chitarra) e Primiano DiBiase (tastiere).

Inoltre, è anche possibile acquistare gli speciali posti vip legacy che comprendono il meet & greet con la band, il cd e il pass celebrativo.
Per ulteriori info: www.dslegacy.com


HO PERSO IL FILO

Angela Finocchiaro


Una produzione AGIDI 
soggetto di Angela Finocchiaro, Walter Fontana e Cristina Pezzoli testo di Walter Fontana
con Angela Finocchiaro
e con le Creature del Labirinto Giacomo Buffoni, Fabio Labianca, Alessandro La Rosa, Antonio Lollo, Filippo Pieroni e Alessio Spirito
coreografie originali Hervé Koubi
scene Giacomo Andrico
luci Valerio Alfieri
costumi Manuela Stucchi
regia Cristina Pezzoli


Una commedia, una danza, un gioco, una festa, questo è Ho perso il filo con in scena un'Angela Finocchiaro inedita, che si mette alla prova in modo sorprendente con linguaggi espressivi mai affrontati prima, per raccontarci con la sua stralunata comicità e ironia un'avventura straordinaria, emozionante e divertente al tempo stesso: quella di un'eroina pasticciona e anticonvenzionale che parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all'ultimo il suo spaventoso Minotauro. Angela si presenta in scena come un'attrice stufa dei soliti ruoli e, prima di entrare nel Labirinto, affida agli spettatori un enorme gomitolo da cui dipende la sua vita che verrà poi spezzato da strane Creature, un misto tra acrobati, danzatori e spiriti dispettosi, che durante lo spettacolo stuzzicheranno la protagonista come una gang di ragazzi di strada imprevedibili, spietati e seducenti. Con Ho perso il filo si ride e ci si emoziona grazie agli straordinari danzatori guidati dall'inventiva di Hervé Koubi, uno dei più talentuosi e affermati coreografi sulla scena internazionale, e grazie alla vis comica di Angela Finocchiaro capace di raccontare un personaggio a lei molto simile e allo stesso tempo vicino al cuore di molti.

Angela Finocchiaro incontrerà il pubblico sabato 10 novembre, alle ore 18.30, presso il Teatro Celebrazioni. L'incontro è aperto e gratuito.


LA BIBBIA RIVEDUTA E SCORRETTA

Oblivion


Una produzione AGIDI 
uno spettacolo scritto da Davide Calabrese, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli
con Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli (gli OBLIVION)
musiche Lorenzo Scuda
scene e costumi Guido Fiorato
coreografie Francesca Folloni
luci Aldo Mantovani
regia Giorgio Gallione


Germania 1455, Johann Gutenberg introduce la stampa a caratteri mobili creando l'editoria e inaugurando di fatto l'Età Moderna. Conscio della portata rivoluzionaria di questa scoperta, Gutenberg sta per scegliere il primo titolo da stampare. Al culmine della sua ansia da prestazione bussa alla porta della prima stamperia della storia un Signore. Anzi, il Signore. È proprio Dio che da millenni aspettava questo momento. Dio si presenta con un'autobiografia manu-scolpita di suo pugno su lastre di pietra e chiede a Gutenberg di pubblicarla con l'intento di diffonderla in tutte le case del mondo e diventare così il più grande scrittore della storia. Gutenberg, da bravo teutonico, è molto risoluto e, sapendo bene cosa cerca il pubblico in un libro, tenterà di trasformare quello che lui considera un insieme di storie scollegate e bizzarre in un vero e proprio best seller: "La Bibbia". Per la prima volta gli Oblivion si mettono alla prova - senza che nessuno glielo abbia chiesto - con un vero e proprio musical comico "oblivionescamente" dissacrante che lascerà il pubblico senza fiato. L'eterna lotta tra Potere Divino e Quarto Potere sta per prendere forma. Perché puoi essere anche Dio sceso in terra, ma se non hai un buon ufficio stampa non sei nessuno.

Gli Oblivion incontreranno il pubblico sabato 24 novembre, alle ore 18.00, presso il Teatro Celebrazioni. L'incontro è aperto e gratuito.


BELLE RIPIENE

Una gustosa commedia dimagrante


Una produzione Il Sistina
di Giulia Ricciardi
con Rossella Brescia, Tosca D'Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo
scritta con Massimo Romeo Piparo
regia Massimo Romeo Piparo
scene Teresa Caruso
costumi Cecilia Betona
luci Daniele Ceprani
suono Domenico Amatucci


Dopo la riuscitissima commedia Smetti di Piangere Penelope, Massimo Romeo Piparo torna a firmare uno spettacolo di prosa tutto al femminile, Belle ripiene. L'affiatato trio artefice del successo della pièce francese sull'annoso tema dell'orologio biologico, Tosca D'Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, affiancato dalla new entry Rossella Brescia, torna a proporre un esilarante spaccato di vita femminile dove i protagonisti del racconto sono questa volta il cibo e gli uomini. Le donne amano mangiare ma poi si costringono a infernali diete dimagranti; ci sarà un elemento in comune tra il loro rapporto col cibo e quello con gli uomini? Questa gustosa commedia dimagrante è ambientata in una cucina dove le quattro performers (ci piace definirle così perché, oltre a recitare, avranno a che fare con l'arte culinaria) realizzeranno delle reali pietanze ognuna assecondando la propria estrazione geografica, dal Salento a Napoli, da Roma all'alta Pianura Padana, accendendo nel frattempo anche il confronto sul loro rapporto con i rispettivi uomini e sulle loro più o meno realizzate esistenze. Al termine della commedia toccherà al pubblico assaporare i piatti cucinati dalle quattro protagoniste.


AL DUTÅUR DI MÂT

Vito


Una produzione ASSOCIAZIONE ARTE E SALUTE ONLUS, in collaborazione con CRONOPIOS, 
di Nanni Garella
da "Il medico dei pazzi di Eduardo Scarpetta"
regia di Nanni Garella
con Vito e con Patrizia Bollini, Licia Navarrini, Luca Formica, Pamela Giannasi, Iole Mazzetti, Fabio Molinari, Mirco Nanni, Lucio Polazzi, Deborah Quintavalle, Moreno Rimondi, Roberto Risi e con la partecipazione straordinaria di Nanni Garella
scene Antonio Fiorentino
luci Gigi Saccomandi
costumi Claudia Pernigotti
regista assistente Gabriele Tesauri
assistente alla regia Nicola Berti
direttore di scena Federico Lepri
datore luci Eva Bruno
fonico Erio Lugli
sarta Elena Dal Pozzo

si ringrazia per la collaborazione ERT Emilia-Romagna Fondazione


«Da quando ascoltai fluire la lingua limpida e cristallina del dialetto bolognese parlato dagli attori di Arte e salute ne Il linguaggio della montagna di Pinter, cominciai ad immaginare un'opera recitata tutta in lingua bolognese: "lingua" perché volevo che avesse dignità letteraria, che non fosse soltanto vernacolo. Così nacque l'idea di lavorare sulla commedia di Scarpetta, Il medico dei pazzi, e di adattarla alla lingua originaria dei nostri attori. Il medico dei pazzi era un titolo perfetto per Arte e Salute: il tema dell'inversione del punto di vista, nel guardare il mondo della follia, è trattato da Scarpetta con la leggerezza che gli è propria, ma con grande sapienza drammaturgica. In questi anni abbiamo continuato il lavoro sul dialetto, con altre opere, come Miseria e nobiltà e Li buffoni e tuttavia, in tutti noi riecheggiavano le risate del pubblico in teatro per Al dutåur di mât, l'inizio folgorante del nostro lavoro sui dialetti. Chiesi allora a Vito, che accettò con entusiasmo, di darmi una mano nella mia avventura "bolognese". Abbiamo deciso di tornare insieme a recitare quella splendida commedia, che celebra degnamente il 40° anniversario della Legge Basaglia e del nostro impegno nella lotta allo stigma e al pregiudizio verso la malattia mentale.» Nanni Garella

Con il contributo di 
   
Il 31 dicembre brindisi di fine anno
gentilmente offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


CON TUTTO IL CUORE

Vincenzo Salemme


Una produzione DIANA OR.I.S.  
scritto, diretto e interpretato da Vincenzo Salemme


Dopo lo straordinario successo, durato due stagioni teatrali, che ha battuto ogni record d'incasso, Vincenzo Salemme torna con una sua nuova divertentissima commedia Con tutto il cuore. Anche questa volta, come in Una festa esagerata, il pubblico si divertirà molto vivendo la buffa vicenda di Ottavio Camaldoli, un mite insegnante di lettere antiche, che subirà un trapianto di cuore, quello di un feroce delinquente, Pasquale Mangiacarne, che, morto ucciso, ha sussurrato alla mamma le sue ultime volontà: che il proprio cuore potesse continuare a battere anche dopo la sua morte affinché il ricevente potesse vendicarlo. Il povero Ottavio però, pur avendo effettivamente il cuore del criminale, non modifica il suo carattere e non ha nessuna intenzione di trasformarsi in assassino, lui che già subisce le angherie di una ex moglie e del suo nuovo compagno, lui che è troppo remissivo con la figlia ventenne, lui che sarà costretto col passare dei giorni a diventare un duro, un cinico. Del resto in ognuno di noi coesistono tutte le sfumature e tutti i colori dell'animo umano, in fondo sono le occasioni che ci portano a fare delle scelte che sono specchio della nostra natura più profonda.


MASSIMO LOPEZ e TULLIO SOLENGHI

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show


Una produzione INTERNATIONAL MUSIC AND ARTS 
scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con la Jazz Company diretta da M° Gabriele Comeglio


Dopo 15 anni, come due vecchi amici che si ritrovano, Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco, accompagnati dalla Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio. Lo show di cui Lopez e Solenghi sono interpreti ed autori è un mix di imitazioni, scketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni con gli spettatori con cui due "vecchie volpi da palcoscenico" si offrono al pubblico con la spassosa ed emozionale empatia che da sempre li contraddistingue. Quasi due ore di esilaranti cammei come l'incontro tra papa Bergoglio e papa Ratzinger, il duetto musicale di Gino Paoli e Ornella Vanoni e quello di Dean Martin e Frank Sinatra che ha riscosso un enorme successo nella puntata natalizia di "Tale e Quale Show". Ed è proprio grazie allo show televisivo che i due artisti hanno deciso di tornare in scena. «In sede di scrittura e composizione del tutto, l'idea dominante è stata subito quella di riappropriarci del nostro marchio di fabbrica che ci ha contraddistinto fin dall'esordio col Trio, coniugandolo su nuovi contenuti. Il divertimento è predominante, ma non mancano momenti di profonda emozione, come quello in cui ricordiamo Anna e l'applauso che ne scaturisce ogni sera sembra non finire mai.»


TRAPPOLA PER TOPI

di Agatha Christie


Una produzione ATTORI & TECNICI 
di Agatha Christie
traduzione Edoardo Erba
con Claudia Crisafio, Stefano Messina, Carlo Lizzani, Annalisa Di Nola, Roberto Della Casa,
Elisa Di Eusanio, Sebastiano Colla e Massimiliano Franciosa
regia Stefano Messina
scene Alessandro Chiti
costumi Isabella Rizza
musiche Pino Cangialosi
luci Emiliano Baldini


Messo in scena per la prima volta nel 1952 nel West End londinese, Trappola per topi, oltre ad essere un capolavoro della letteratura, è lo spettacolo più replicato della storia del teatro. È stato rappresentato ininterrottamente per 55 anni a Londra, con numerose repliche in giro per il mondo in 45 diversi Paesi. Un record difficilmente eguagliabile, merito del genio creativo di Agatha Christie che, quando adattò per il teatro il racconto "Tre topolini ciechi", seppe creare un giallo insuperabile, in cui ironia e suspence si fondono alla perfezione. Proprio per la grande portata di questo spettacolo la compagnia Attori & Tecnici ripropone questo celebre giallo dopo aver affascinato il pubblico a Roma e in tutta Italia, durante un'applaudita tournèe. Gli spettatori ritrovandosi catapultati negli anni '50 nella locanda di Castel del Frate, percepiranno l'odore dei mobili, lo scricchiolio delle scale di legno e il cigolio delle porte. Tutti i personaggi sembreranno avere qualcosa da nascondere, mentre un efferato omicidio compiuto a Londra sembrerà stranamente collegato con la locanda. Nel frattempo all'isolamento ambientale, dovuto a una bufera di neve, si aggiungerà quello acustico con l'interruzione delle linee telefoniche. Che cosa accadrà? Toccherà al sergente Trotter individuare il misterioso omicida intenzionato a colpire ancora?


DR NEST

Familie Flöz


Una produzione FAMILIE FLÖZ, in coproduzione con THEATERHAUS STUTTGART, STADTTHEATER WOLFSBURG  e L'ODYSSÉE PÉRIGUEUX
un´opera di Fabian Baumgarten, Anna Kistel, Björn Leese, Benjamin Reber,
Hajo Schüler, Mats Suethoff, Michael Vogel
con Fabian Baumgarten, Anna Kistel, Björn Leese, Benjamin Reber, Mats Suethoff
regia Hajo Schüler - co-regia Michael Vogel
maschere Hajo Schüler
musiche Fabian Kalbitzer
scenografie Rotes Pferd (Christian Eckelmann, Felix Nolze)
costumi Mascha Schubert
sound design Dirk Schröder - disegno luci Reinhard Hubert
direttore di produzione Gianni Bettucci
produzione Julia Danila e Dorén Grafendorf


Dopo essere stata in tournée con le sue opere teatrali in 34 Paesi diversi, e dopo aver calcato il palcoscenico del Teatro Celebrazioni con l'acclamato spettacolo Teatro Delusio, la compagnia tedesca Familie Flöz torna con la sua nuova produzione intitolata Dr Nest. La pièce porta i suoi spettatori in una città remota nell'isolata casa di cura Villa Blanca, laddove coesistono una serie di folli destini. Il Dr Nest, intenzionato a lasciarsi alle spalle i ricordi spiacevoli di una vita dissestata, assume qui il suo nuovo incarico sicuro di sé e spinto dalla curiosità, dalle sete di sapere e dall'empatia che lo contraddistinguono. Il protagonista avrà a che fare con alcuni fenomeni insoliti e misteriosi dei suoi pazienti che in un primo momento genereranno nel Dr Nest ansia e sconcerto per poi diventare presto il folle specchio dei suoi dubbi e delle sue insicurezze. Con il nuovo spettacolo Familie Flöz ritorna alla maschera e con essa e grazie ad essa analizza l'enigmatica cartografia del cervello e le torbide profondità dell'animo umano. La compagnia spalanca le porte di una casa di cura rivelando ai visitatori i mondi bizzarri dei suoi abitanti e del personale che lo abita. Movimento, spazio, parola, luce e suono creano una narrazione della fragilità del destino umano tanto tragica quanto comica.


DESTINATI ALL'ESTINZIONE

Angelo Pintus


Una produzione ENRICO PORRECA 


Dopo 126 repliche di Ormai sono una milf, ospitato con successo anche al Teatro Celebrazioni, e dopo essere stato protagonista nella stagione 2017/2018 dello spettacolo E se fosse stato il cavallo?!, in scena per sei settimane con 42 repliche al Teatro Manzoni di Milano, Angelo Pintus torna in tournée in Italia e all'estero con il nuovo spettacolo Destinati all'estinzione. Lo show racconta, con la brillante ironia che lo contraddistingue, la nostra epoca soffermandosi su chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, su chi guida mentre manda messaggi con il cellulare, su chi vuole fare la rivoluzione ma la fa solo su Facebook, su chi parcheggia la macchina nel posto riservati ai disabili "tanto sono 5 solo minuti", su chi festeggia il complemese, su chi dice "ciaone" e su chi fa l'apericena. Soprattutto si focalizza su chi crede che la terra sia piatta e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno...quello dei dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo destinati all'estinzione! Negli ultimi quattro anni Angelo Pintus ha confermato di appartenere alla ristretta cerchia di one man show che si sono esibiti in spazi importanti come il Teatro Antico di Taormina e l'Arena di Verona.


CHE DISASTRO DI COMMEDIA

Una produzione AB MANAGEMENT
di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields
traduzione Enrico Luttmann
con Luca Basile, Alessandro Marverti, Valerio Di Benedetto, Yaser Mohamed,
Marco Zordan, Stefania Autuori e Viviana Colais
e la partecipazione di Gabriele Pignotta
regia Mark Bell


Dopo aver toccato 5 regioni, 15 teatri e debuttato a Roma per il secondo anno consecutivo raccogliendo applausi da circa 20.000 persone, arriva a Bologna Che Disastro di Commedia, la versione italiana di The play that goes wrong, spettacolo diretto dal regista Mark Bell, nato nel 2012 in un piccolo teatro all'interno del pub londinese "The Old Red Lion" davanti a 60 spettatori a sera e con un allestimento scenico "costruito" dagli attori stessi. Il racconto prende forma tra la scenografia che implode a poco a poco su se stessa e i tentativi degli attori strampalati di parare gli inconvenienti tragicomici che si intromettono tra loro e il copione. Tra paradossi e colpi di scena gli attori non ricorderanno le battute, le porte non si apriranno, le scene crolleranno e gli oggetti scompariranno e ricompariranno altrove. Il ritmo incessante dello spettacolo da un lato coinvolge il pubblico in un vortice impetuoso di ilarità e dall'altro palesa la grandissima fatica fisica che i protagonisti mettono in gioco per rappresentare i disastri che si accumulano in un crescendo senza controllo. Al concludersi della pièce applausi a scena aperta per un cast di istrionici professionisti che hanno reso questa commedia un piccolo grande miracolo.


LEONARDO

VITTORIO SGARBI


Una produzione CORVINO PRODUZIONI 
di e con Vittorio Sgarbi
musiche composte ed eseguite dal vivo (violino, viola, oud, elettronica) da Valentino Corvino
scenografia video Tommaso Arosio
messa in scena e allestimento Doppiosenso


Vittorio Sgarbi cominciò a portare l'arte a teatro nell'estate 2015 con lo spettacolo teatrale Caravaggio per proseguire poi con Michelangelo; nel 2019, anno in cui ricorrerà il cinquecentenario dalla morte di Leonardo, il critico d'arte porterà al Celebrazioni Leonardo, il terzo capitolo di quest'affascinante e coinvolgente percorso nella storia dell'arte. Leonardo, ingegnere, pittore, scienziato e talento universale del Rinascimento, ci ha tramandato un corpus infinito di opere da studiare, ammirare e su cui tornare a riflettere ed emozionarsi. In scena non solo i capolavori "Monna Lisa" e l'"Ultima Cena" ma anche la bellezza degli studi che Leonardo intraprese, come quello che lo portò a volare. Leonardo è un altro viaggio, con tempi e modalità sorprendenti, con un lavoro minuzioso delle trame, composte e curate da Doppiosenso, e progettate da Valentino Corvino e Tommaso Arosio che hanno dedicato uno studio alle relazioni profonde tra suono e immagine. Nello spettacolo il linguaggio, le tecnologie e gli immaginari vengono rielaborati e messi alla prova nello sviluppo di opere sceniche, performance ed installazioni. Con questa misurata miscela esplosiva, ecco a voi lo spettacolare enigma di Leonardo rivelato.


SOLO

Arturo Brachetti


Una produzione ARTE BRACHETTI 
di e con Arturo Brachetti
associated director David Ottone (Yllana Company)
consulenza creativa e testi Stefano Genovese
con Kevin Michael Moore
musiche originali Fabio Valdemarin
costumi Zaira de Vincentiis - scenografia Rinaldo Rinaldi
light designer Valerio Tiberi - video artist e visual design Riccardo Antonino
in collaborazione con gli studenti di Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione di Torino
motion designer Stefano Polli - coreografie Jennifer Caodaglio
musical editing Marco ‘Cipo' Calliari - assistente alla regia Luca Bono


Applaudito da 2.000.000 di spettatori in tutto il mondo, Arturo Brachetti, "the Master of quick change", torna in scena in Italia con Solo, un vero e proprio assolo del grande artista che lo vede come unico protagonista dopo il trionfo dei suoi precedenti show L'uomo dai mille volti e Ciak! Un ritorno alle origini per Brachetti che in questo spettacolo apre le porte della sua casa, fatta di ricordi e di fantasie; una casa senza luogo e senza tempo in cui il sopra diventa il sotto e le scale si scendono per salire. Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della vita quotidiana prendono vita conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. Reale e surreale, verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile insieme ad Arturo Brachetti, il grande maestro internazionale di quick change che ritorna con un varietà surrealista e funambolico in cui immergersi lasciando fuori la razionalità. Nello spettacolo il vero protagonista è il trasformismo, quell'arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui farà da padrone con oltre 60 personaggi. Ombre cinesi, mimo, sand painting e l'uso del raggio laser si mescoleranno magicamente sul palcoscenico.


THE HARLEM SPIRIT OF GOSPEL CHOIR

With Anthony Morgan


Ritorna a Natale l'appuntamento ormai fisso del Teatro Celebrazioni: l'Harlem Spirit of Gospel Choir che farà trascorrere anche quest'anno una serata indimenticabile grazie ai ritmi magici e coinvolgenti del gospel. Direttamente da Harlem, Mr. Anthony Morgan ed il suo coro canteranno per "diffondere la buona novella in tutto il mondo attraverso la gioia della musica". Sul palco le migliori voci del panorama gospel statunitense, culla di questo genere musicale, che offriranno un repertorio misto di brani classici e moderni rivisitati, con forza, intensità e una miscela speciale di nuove sonorità. Grandi collaborazioni in atto con artisti di fama internazionale, quali Steve Wonder, Diana Ross, Cyndi Lauper e Aretha Franklin. L'Harlem Spirit of Gospel Choir vanta inoltre la partecipazione, come background vocale, al disco di Ray Charles "So Help me God". Ritmi travolgenti, grande coinvolgimento ed allegria per un gruppo che si è esibito davvero in tutto il mondo: dall'Australia all'Argentina, dal Brasile al Canada, dal Giappone all'Africa, fino in Europa, dall'Inghilterra alla Francia, dai Paesi dell'Est alla Germania ed ora di nuovo in Italia a grandissima richiesta dei fan ormai storici e dei nuovi appassionati.


LA BELLA ADDORMENTATA

Balletto di San Pietroburgo


Musiche P. I. ?ajkovskij
coreografie M. Petipa
corpo di Ballo Saint Petersburg Classical Ballet Tradition


Tra i capolavori ballettistici dell'Ottocento, La Bella Addormentata rappresenta il massimo dell'espressione classica, in un clima di astrazione teatrale, con più risalto alla danza pura rispetto alle vicende narrative. Un fiore all'occhiello per il Balletto di San Pietroburgo con le favolose e incantate scenografie e costumi e le stupende musiche di P.I.Cajkovskij e su coreografie di Marius Petipa, La bella addormentata nel bosco è considerato uno dei più grandi balletti della Russia imperiale.  


EDOARDO BENNATO

PINOCCHIO & CO. Tour 2018


Una produzione New Step, in collaborazione con Dimensione Eventi e Ventidieci


La creatività, quell'arte che appartiene da sempre ad Edoardo Bennato, torna in teatro dopo lo strepitoso tour sold out dello scorso autunno. Sul palco il Pinocchio & Company Tour 2018 che parte dal nuovo singolo "Mastro Geppetto" e continua tra i brani storici del rocker. On stage la formazione, ormai consolidata, composta da Giuseppe Scarpato (chitarre), Raffaele Lopez (tastiere), Gennaro Porcelli (chitarre), Roberto Perrone (batteria), Arduino Lopez (basso) e, a completare il quadro di grande musica, il Quartetto Flegreo, formatosi a Napoli nel 2002 e composto da Simona Sorrentino (primo violino), Fabiana Sirigu (secondo violino), Luigi Tufano (viola) e Marco Pescosolido (violoncello). Quasi tre ore di musica, video ed interazione con il pubblico per un concerto che non è solo una semplice esibizione ma una vera e propria esperienza emozionale. Edoardo Bennato continua il suo viaggio, di città in città, parlando di un mondo fatto di buoni e cattivi, inneggiando alla forza umana del popolo e passando per il più classico tra i sentimenti ispiratori dei poeti della canzone, l'amore.


PAOLO CONTE

Cinquant'anni di azzurro


Paolo Conte sarà nuovamente in concerto al Teatro EuropAuditorium per proporre al pubblico bolognese i suoi grandi classici. «Paolo Conte è un genio della parola che si fa musica e della musica che si fa poesia. - Scrive Vincenzo Mollica sulle liner notes della nuova raccolta "Zazzarazàz - Uno Spettacolo D'arte Varia" - Nessuno come lui sa raccontare l'avventura umana, la sua drammaturgia, la sua imprevedibile follia

È anche disponibile online e nei negozi "Zazzarazàz - Uno Spettacolo D'arte Varia" (Universal Music), un progetto che ripercorre oltre 40 anni di carriera di Paolo Conte e che raccoglie il meglio dagli studio album, una selezione di brani live ed un disco con le interpretazioni di canzoni del cantautore astigiano da parte di grandi protagonisti della musica e dello spettacolo come Roberto Benigni, Enzo Jannacci, Francesco De Gregori e Lucio Dalla, Miriam Makeba e Dizzy Gillespie e molti altri. Impreziosisce questa raccolta il brano inedito "Per Te", registrato appositamente per questa importante occasione.


DODI BATTAGLIA

Perle il tour


Il nuovo progetto musicale di Dodi Battaglia, accompagnato per l'occasione da quattro musicisti e da due coristi, andrà in scena anche a Bologna, al Teatro Celebrazioni. Il 2018 è l'anno in cui Dodi Battaglia festeggerà i suoi 50 anni di carriera totalmente dedicati alla storica band italian, I Pooh. Nonostante lo scioglimento del gruppo avvenuto nel 2016, Dodi Battaglia continua a esibirsi come solista e chitarrista e ad incantare il pubblico con i più grandi successi dei Pooh. Questo nuovo progetto è il frutto della sua eccezionale esperienza. Nel suo concerto dal titolo Perle, scelto non casualmente, il cantante ripropone un repertorio tutto Pooh, rinnovato e arricchito con l'aggiunta di brani quasi "inediti" - quei brani che non sono stati mai più proposti in concerti live; per citarne alcuni: "La Locanda", "Sei tua sei mia" e "Classe '58". Il concerto, della durata di due ore, sarà una sorprendente festa della musica che farà rivivere al pubblico emozioni indimenticabili.


COMEDY RING

una produzione Sm Management


Comedy Ring è il primo spettacolo in Italia che vede il coinvolgimento su un unico palcoscenico degli attori e dei comici dei programmi TV "Camera Cafè", "Zelig", "Colorado" e "Eccezionale Veramente" che si danno battaglia a suon di risate. In tour dal 2016, Comedy Ring sta riscuotendo successo in tante città italiane facendo divertire grandi e piccini e coinvolgendo il pubblico durante tutto lo show. Comedy Ring è lo spettacolo comico che sta facendo sold out nei migliori teatri d'Italia vantando ben 14.000 presenze sulle 43 tappe effettuate. Un mix di 120 minuti fatto di monologhi, animazione, ballo e canto. A fine spettacolo gli artisti resteranno a disposizione del pubblico per fare foto e firmare autografi.


CENERENTOLA - IL MUSICAL

Lasciatevi incantare dalla fiaba più bella di sempre: Cenerentola - il musical riscopre la celebre storia dei fratelli Grimm con un testo originale, ricco di magia e divertimento, che conquisterà i più piccoli ma anche i loro genitori. Il cast, composto da oltre venti elementi, ricrea sul palco tutta l'atmosfera di un'epoca passata, con sontuosi costumi settecenteschi e sorprendenti scenografie. Le musiche orchestrali inedite accompagnano le vivaci e coinvolgenti coreografie corali, mentre spettacolari effetti scenici vi trascineranno nell'incantesimo di una serata indimenticabile: al rintocco della mezzanotte la vita di Cenerentola cambierà, e chissà, forse anche la vostra!


PETER PAN FOREVER - Il musical

Una produzione Show Bees e NewStep
tratto dal romanzo di James Matthew Barrie
con Carlotta Silbilla (Peter Pan), Martha Rossi (Wendy),
Emiliano Geppetti (Capitan Uncino) e Jacopo Pelliccia (Spugna)
regia Maurizio Colombi


Peter Pan Forever - il musical, insignito di prestigiosi premi come il Premio Gassman e il Biglietto d'Oro Agis 2006/2007 e 2007/2008, continua dal 2006 a conquistare migliaia di spettatori in Italia e per la prima volta varcherà inoltre i confini nazionali. La colonna sonora rock di Edoardo Bennato, rappresentativa dell'età dell'oro della musica italiana, non mancherà di coinvolgere in uno straordinario viaggio in musica nel fantastico mondo di Peter Pan. Oltre alle più famose canzoni tratte da "Sono solo canzonette", mitico album del 1980, e a brani come "Il rock di Capitan Uncino", "La fata", e "L'isola che non c'è", altro punto di forza dello spettacolo sono i 20 performer in scena, diretti dal regista Maurizio Colombi. Sullo sfondo, la fatina Trilli, gli immancabili duelli con Capitan Uncino e i suoi pirati, il simpatico Spugna, la vivace compagnia dei Bimbi Sperduti, Giglio Tigrato e il sinistro ticchettio dell'astuto Coccodrillo che terrorizza Uncino. Tratto dal romanzo di James Matthew Barrie che ha conquistato generazioni di ragazzi e non, Peter Pan Forever - il musical non è un semplice spettacolo teatrale, ma un vero e proprio viaggio dedicato a sognatori di tutte le età.


LO SCHIACCIANOCI

Una produzione Baby BoFe' - Bologna Festival
musiche di Čajkovskij eseguite dall'Orchestra Senzaspine diretta da Matteo Parmeggiani
con la Compagnia Fantateatro
e il corpo di ballo della Scuola Studio Danza Ensemble
regia e riduzione teatrale Sandra Bertuzzi


È la vigilia di Natale. Tra fiocchi di neve, topini e fiori ballerini prende vita il sogno della piccola Clara: lo schiaccianoci si trasforma in un bellissimo principe e la grotta incantata diventa un teatrino dove le sue bambole danzano il Valzer dei fiori. La musica è pura magia in questo balletto di Čajkovskij, un capolavoro che incanta ad ogni età.
Lo spettacolo è consigliato dai quattro anni in su.

Eccezionalmente i biglietti per questo spettacolo NON sono disponibili presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium.



RUGGERO DE I TIMIDI CHRISTMAS SHOW

Dopo il successo dello scorso anno, con due straordinarie serate al Teatro Elfo Puccini di Milano e la presentazione del suo ultimo singolo "Toy Boy" sul palco di "Tu Si Que Vales", Ruggero de I Timidi torna a calcare le scene teatrali con il suo Ruggero de I Timidi Christmas Show, uno spettacolo composto da otto tappe interamente dedicate alla festività più sentita dell'anno. Ispirandosi ai grandi show natalizi americani, Ruggero coinvolgerà il pubblico con un sapiente mix di irriverenza e gioia natalizia in cui si alterneranno canzoni, poesie recitate da angeli, Babbi Natale improbabili e tanti ospiti a sorpresa. Ad accompagnarlo sul palcoscenico la moglie nonché "diva" Fabiana Incoronata Bisceglia, il Maestro Ivo, tenore lirico della scuola genovese, e una band.


COMIX. LA FANTASIA AL POTERE

NO GRAVITY THEATRE


coreografie Mariana Porceddu
musiche jazz e classica Django Reinhardt, George Gershwin, Scott Joplin, Camille Saint Saens, Erik Satie,
Rimskij Korsakov
costumi Kersten Springfeld e Noemi Wolsdorf
grafica video BATO
regia Emiliano Pellisari


Gioia in movimento, gesto atletico e divertimento a suon di jazz. Comix nasce con le caratteristiche del nouveau cirque, dove le capacità atletiche circensi si fondono con la poesia del teatro, l'armonia della danza ed i giochi della luce. Piccolo viaggio nell'arte grafica di illustrazioni e fumetti dalla Linea di Cavandoli all'elegante grafismo di Keith Haring, dalla Pantera Rosa al mondo pittorico di Magritte e Chagall. Comix è un gioco aereo e illusionistico di danza e teatro fra corpi scomposti, scheletri danzanti e fondi marini.



NON C'È MAI PACE TRA GLI ULIVI

Antonio Ornano


di Antonio Ornano, Carlo Turati, Simone Repetto e Matteo Monforte
regia Davide Balbi


Dopo il successo ottenuto a "Zelig" e in teatro con Crostatina stand up e Horny, Antonio Ornano torna in scena con Non c'è mai pace tra gli ulivi. «Il grande paradosso è che viviamo in un'epoca che ci offre milioni di opportunità di conoscenza eppure siamo schiavi di un algoritmo che sulla base delle pagine che abbiamo visitato ci propone i "contenuti" che ci potrebbero interessare; - dichiara l'artista - la tendenza è di essere sempre più rinchiusi nelle nostre convinzioni e quando queste sono basate su ignoranza e pregiudizi lì scatta il corto circuito. Non c'è nulla di più divertente della nostra ipocrisia, e così provo a squarciarla raccontandovi tutte le mie schizofrenie». L'ironico stand up comedian ripercorrerà luoghi comuni e cliché di quest'epoca.


GIOVANNI VERNIA

VERNIA O NON VERNIA: QUESTO è IL PROBLEMA


Una produzione WEC
scritto da Giovanni Vernia e Paolo Uzzi
collaborazione ai testi Paola Galassi, Giampiero Solari e Pablo Solari
con Giovanni Vernia e il M°Marco Sabiu
musiche del M° Marco Sabiu


Sin da piccolo Giovanni è stato esuberante, a volte eccessivo. Come quella volta che, tornato nella sua Genova dalle vacanze in Sicilia, ha deciso di continuare a imitare la voce dello zio di Catania per ben tre giorni di seguito, il piccolo Giovanni non ne voleva più sapere di tornare a parlare normalmente. Una situazione tanto assurda da costringere i suoi preoccupati genitori a portarlo
dal medico. La diagnosi è stata, citando il medico: "Il piccolo Giovanni Vernia è semplicemente un belinone".

Raccontato con questo divertente episodio ecco il conflitto di Giovanni, un ragazzo normale, laureato in ingegneria con il massimo dei voti, che è però al tempo stesso anche il suo imprevedibile doppio, Giovanni il comico, che cede continuamente al suo "demone" e si diverte a catturare l'anima ironica delle persone e la natura più comica delle cose che lo circondano, trasformandosi in modo sorprendente e creando personaggi esilaranti. Vernia o non Vernia: questo è il problema racconta al pubblico questo comico combattimento tra le due anime di Giovanni, che prova a scegliere - con risultati sempre irresistibili - quale Vernia essere...


FESTIVAL DELLA MAGIA

Raul Cremona


Una produzione Amaca
da un'idea di Raul Cremona


Il 2019 si apre all'insegna della magia per la città di Bologna: l'estro di Raul Cremona darà vita sul palco del Teatro Celebrazioni ad uno straordinario incontro tra il pubblico bolognese e la magia. Raul Cremona condurrà il pubblico per una sera in un viaggio magico difficile da dimenticare: un tuffo in un mondo antico che non smette mai di incantare e far sognare. Tra manipolazioni, giochi di prestigio, maghi improbabili e artisti del sogno, in scena uno spettacolo per tutta la famiglia che farà iniziare il nuovo anno all'insegna della risata e della poesia. Un'occasione per tirare fuori dal cassetto la scatola del mago con cui giocavamo da bambini.


DEBORA VILLA

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere


Una produzione Chiara Bianchi Dorta e Marco Massini
in accordo con Bernard Olivier e Alain Dierexs
scritto da Paul Dewandre
messa in scena Debora Villa e Giovanna Donini
in collaborazione con Andrea Midena


La pièce è tratta dal best seller di John Gray, che ha venduto 50 milioni di copie ed è stato tradotto in 40 lingue, e si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. A portare in scena l'adattamento teatrale del libro più celebre dello psicologo statunitense sarà per la prima volta in assoluto una donna, l'attrice Debora Villa, che ricorderà, con la sua travolgente e irriverente comicità, quali sono le differenze tra i Marziani e le Venusiane. Uomini e donne apprenderanno a conoscersi di nuovo «perché - come sostiene Gray - quando si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano».


PLAY

Kataklò


Una produzione Kataklo e Mito
musiche Ajad
ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli


Play, uno dei più grandi successi internazionali di Kataklò, torna a grande richiesta dopo quasi dieci anni di tour mondiali. L'inconfondibile stile visionario della coreografa Giulia Staccioli, fondatrice e coreografa della compagnia dal 1995, è al centro dell'assoluta spettacolarità dello show che fu ideato nel 2008 per rappresentare l'Italia alle Olimpiadi della Cultura di Pechino e che ha entusiasmato pubblico e critica dei cinque continenti. Lo spettacolo, definito "una scossa dell'anima", ha la capacità di inghiottire lo spettatore in un incantesimo ipnotico e immaginifico. In scena i sette performer giocano a costruire storie con l'uso non convenzionale di oggetti tramandando attraverso visioni e variazioni cartoline di sport da epoche e luoghi lontani.

MASTERCLASS con Kataklò
sabato 9 febbraio 2019 dalle 14.30 alle 16.30


In occasione della venuta dei kataklò a Bologna, la compagnia svolgerà una masterclass con gli aspiranti danzatori del territorio. Per maggiori informazioni è possibile cliccare qui o scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.



INSOMNIA. ORA DORMO!

Beppe Grillo


Una produzione Marangoni spettacolo


L'insonnia che tormenta Beppe Grillo da quarant'anni, che lo porta a farsi domande scomode, a interrogarsi sull'ovvio e a trovare risposte azzardate, a diventare il personaggio che tutti conosciamo, raccontata in questo show come un work in progress creativo. Un viaggio nella vita del comico che dal mondo dell'informazione auspica un ritorno a un sistema più percettivo, primordiale e istintivo. Beppe si racconta in uno spettacolo intimo e autentico, prendendo in contropiede ancora una volta tutti quelli che lo vogliono dipingere diverso da quello che è. Immancabile sarà il riferimento agli eventi dell'attualità più recente raccontati dalla pungente ironia che lo caratterizza.


ELEGANZISSIMA recital

Drusilla Föer


Una produzione Best Sound
direzione artistica Franco Godi


Drusilla Föer, icona di stile, cantante e attrice, fra un cameo televisivo e l'altro a "Strafactor" e a "Matrix Chiambretti", torna in tour con il suo recital Eleganzissima, uno spettacolo tanto ricco di humour quanto commovente. Madame Föer racconta in scena episodi della sua avventurosa vita trascorsa fra l'Italia, Cuba, l'America e l'Europa e costellata di incontri e grandi amicizie con persone fuori dal comune e personaggi famosi e canta le canzoni ad essi collegate, accompagnata da Loris Di Leo al pianoforte e Nico Gori al sax e al clarinetto. In scaletta brani di diversi autori che, spaziando da Lelio Luttazzi a Jobim, da Amy Winehouse a Giorgio Gaber e da Enzo Jannacci a David Bowie, si legano ad episodi specifici della vita di Madame Föer.


THE MAGIC OF LIGHT

eVolution dance theater


direttore artistico e coreografo Anthony Heinl
co-direttore e assistente coreografo Nadessja Casavecchia
danzatori Bruno Batisti, Lavinia Scott, Giuseppe Liuzzo, Carlotta Stassi, Antonella Abbate, Matteo Crisafulli, Anthony Heinl e Nadessja Casavecchia
direttore tecnico e light designer Mimmo L'abbate


Per festeggiare i dieci anni di storia della compagnia, eVolution dance theater presenta The Magic Of Light, spettacolo che raccoglie e reinterpreta alcune delle coreografie più sorprendenti create da Anthony Heinl, fondatore e direttore artistico del gruppo. Alchimia perfetta fra danza, physical theater, atletismo e tecnologia, lo spettacolo conta fra i suoi interpreti performer d'eccezione, danzatori dalle spiccate doti atletiche e circensi. La luce, vera protagonista dello show, condurrà lo spettatore tra magia e illusione in un sorprendente viaggio attraverso mondi immaginifici popolati da figure misteriose in movimento in un susseguirsi di stimoli visivi. eVolution dance theater regala emozioni e coinvolge chiunque abbia voglia di stupirsi attraverso la magia del teatro.

MASTERCLASS con eVolution Dance Theater
sabato 9 marzo 2019 dalle 14.00 alle 15.30


In occasione della venuta della eVolution Dance Theater a Bologna, la compagnia svolgerà una masterclass con gli aspiranti danzatori del territorio. Per maggiori informazioni è possibile cliccare qui o scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.


L'ILLUSIONISTA

Luca Bono


con Sabrina Iannece
regia Arturo Brachetti


Dopo il grande successo ottenuto nella passata stagione, il giovanissimo Luca Bono ritorna con L'illusionista, uno show che con sincerità e passione ripercorre il percorso umano e professionale dell'artista tra grandi illusioni, close up, manipolazione e coinvolgimento del pubblico. Si dovrà dimenticare il classico mago con cilindro, bacchetta e frac, perché Luca Bono è sì uno straordinario illusionista, ma è soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali. Luca Bono, oggi appena venticinquenne, già Campione Italiano di Magia all'età di soli diciassette anni e successivamente laureato a Parigi con il Mandrake d'Or, riconosciuto come l'Oscar della magia, è considerato il talento magico più interessante della sua generazione.


STEAM

Sonics


Una produzione Equipe Eventi
creato e diretto da Alessandro Pietrolini
coreografie a cura dei performer della compagnia Sonics
sotto la guida di Alessandro Pietrolini
scenografie di Cristiano Spadavecchia, Mimmo Caforio, Vitor Dias e Alessandro Pietrolini
musiche Maestro Ruggiero Mascellino


La fonte d'ispirazione del nuovo progetto degli acrobati Sonics è la corrente artistica steampunk declinata in modo originale nell'universo di uno show acrobatico e visuale innovativo e divertente. Steam ha debuttato a Torino lo scorso anno coinvolgendo oltre 6.000 spettatori. Le sperimentazioni acrobatiche su attrezzi e nuove macchine sceniche, frutto di fantasia e artigianato, si mettono qui al servizio di una storia semplice, fantasiosa e ricca di colpi di scena che ha come protagonisti sei bizzarri personaggi. Le sperimentazioni acrobatiche di ogni performer vanno di pari passo al lavoro di ricerca attoriale e scenica e i costumi attraverso i tessuti, le linee e gli accessori si fanno portavoce del carattere e delle particolarità di ciascun personaggio-acrobata.


HUMAN

Francesco Tesei


Una produzione Marangoni spettacolo
di e con Francesco Tesei
scritto da Francesco Tesei e Deniel Monti
regia Francesco Tesei


Il nuovo spettacolo di Francesco Tesei getta uno sguardo inedito sull'arte del mentalismo per tornare a stupirsi della magia dei rapporti umani. Paradossalmente a guidarci in questo cammino sarà il più importante mentalista italiano le cui abilità sono spesso interpretate come "poteri" al limite del sovrannaturale. Lo show si compone di un mix di immagini, parole ed esperimenti di mentalismo in cui gli spettatori saranno veri e propri protagonisti. Human è un'esperienza di condivisione e di co-creazione di ogni singola replica, una suggestiva esplorazione di inconscio, ragione e di tutto ciò che vive a cavallo tra i due, la quale recupera gli aspetti profondamente umani che stiamo perdendo in un mondo altamente tecnologico.


PERCHÉ MI STAI GUARDANDO?

Angelo Duro


Una produzione Enrico Porreca


Conosciuto ai più per la partecipazione a "Le Iene" e al film "Tiramisù" con Fabio De Luigi, Angelo Duro sul palcoscenico è in grado di far ridere, riflettere e forse anche cambiare. Nello spettacolo racconta la storia di come da bravo bambino, quale era, ha dovuto reagire alle ingiustizie della vita scegliendo di diventare cattivo. In un'ora e mezza analizza a suo modo la realtà di ieri e di oggi, l'uomo e la donna, gli animali e la natura, il presente e il futuro. Palermitano purosangue, Angelo Duro è un comico dal carattere cinico e controverso ma con il cuore di Robin Hood. Divenuto in pochi anni una delle più influenti personalità del web, il comico tratta con leggerezza anche argomenti scottanti, come l'omofobia e il razzismo, consapevole di colpire nel segno.


ABBA DREAM

ABBAdream è un doveroso omaggio ad una band che ha segnato la storia della musica e alle sue intramontabili canzoni eseguite nello show interamente dal vivo da un gruppo che supporta le due voci femminili. A rendere lo spettacolo unico non è solo la musica ma anche i numerosi cambi di abito e le coreografie Abba-style. ABBAdream è un vero e proprio fenomeno che vanta 20.000 amici su Facebook e numerosi fan della band svedese che accorrono in teatro per rivivere le emozioni attraverso le hit che hanno rivoluzionato il pop. Il primo tour teatrale di ABBAdream ha registrato sold out in tutt'Italia scatenando il pubblico coinvolto.


PFM CANTA DE ANDRÉ Anniversary

Per il quarantennale dei live Fabrizio De André e PFM in concerto e a 20 anni dalla scomparsa del poeta, PFM ha deciso di riproporre una serie di concerti dedicati a quell'evento. Per rinnovare l'abbraccio tra il rock e la poesia alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da "La buona Novella". PFM canta De André Anniversary avrà sul palco una formazione spettacolare, con due ospiti d'eccezione: Michele Ascolese, chitarrista storico di Faber, e la magia delle tastiere di Flavio Premoli. Fabrizio disse: «La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un'esperienza irripetibile perché PFM non era un'accolita di ottimi musicisti riuniti per l'occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l'hanno messo al mio servizio».


CLASSICAL RUSSIAN BALLET

Il lago dei cigni


balletto in due atti e quattro scene
con i ballerini della compagnia Moscow | Classical Russian Ballet
musiche Petr Ilich Tchaikovsky
coreografia Marius Petipa
direttore artistico Hassan Usmanov


Il Classical Russian Ballet è stato fondato a Mosca nel 2004 da Hassan Usmanov, direttore artistico della compagnia e principale ballerino. Il corpo di ballo, famoso in tutto il mondo, proviene dalle più importanti Accademie di danza, come il Bolshoi e la Vaganova, e propone con successo un vasto repertorio composto da titoli quali Giselle, Don Chisciotte, Cenerentola, Swan Lake e Il lago dei cigni che andrà in scena al Teatro EuropAuditorium. La compagnia si è esibita con successo in Russia e all'estero venendo accolta con entusiasmo in Austria, Germania, Grecia, Finlandia, Israele, Spagna, Ucraina, Giappone e altri Paesi. Il Classical Russian Ballet racconterà l'incantevole storia d'amore fra il giovane principe Siegfried e Odette, una creatura ultraterrena trasformata in cigno dal perfido mago Rothbart per aver rifiutato il suo amore.


VI RACCONTO IL MIO MUDÙ

Uccio De Santis


Vi racconto il mio Mudù, con Uccio De Santis, in programma il 4 marzo 2020 e già rimandato al 16 aprile 2020 e al 4 marzo 2021, è al momento sospeso.

Appena ci sarà possibile, nel rispetto dei futuri provvedimenti governativi, informeremo il gentile pubblico riguardo alla messa in scena dello spettacolo.


Forte dell'apprezzamento ricevuto sul web con una fanpage su Facebook che conta oltre 900.000 followers e con un canale YouTube che raccoglie video che superano i 100.000 click, l'artista Uccio De Santis arriva a teatro con un mix esplosivo di monologhi e gag irresistibili, frutto di esperienze di vita, che verranno alternati in scena ad alcuni video che hanno fatto la storia del programma televisivo "Mudù". Lo show racconta la vita di un comico "per vocazione": dai suoi esordi per vincere la timidezza, alle feste in casa, dai primi amori a quello più grande, il teatro. In questa avventura Uccio De Santis sarà accompagnato dai volti storici del programma.


LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

balletto con musiche di ?ajkovskij


Bologna Festival - Baby BoFe' 
balletto con musiche di ?ajkovskij
con l'Orchestra Senzaspine - direttore Matteo Parmeggiani
con il corpo di ballo della Scuola Studio Danza Ensemble
coreografie Marika Mazzetti e Caterina Campagna
con la compagnia Fantateatro - regia e riduzione teatrale Sandra Bertuzzi


È il capolavoro di ?ajkovskij e del balletto romantico d'ogni tempo. Un incantesimo lungo cent'anni che si romperà solo con il bacio del principe Florimondo che risveglia la principessa Aurora. La Fata dei Lillà che vuole il bene di tutti, la perfida fata Carabosse e un gran finale con le nozze principesche dei due protagonisti che volteggiano sulle punte in un magnifico Grand pas de deux. Lo spettacolo è consigliato dai 4 anni in su.


UP&Down

Paolo Ruffini


Una produzione Non C'è Problema
con la compagnia Mayor Von Frinzius
musica Claudia Campolongo
coordinamento artistico Rachele Casali
regia Lamberto Giannini


Dopo lo straordinario successo della scorsa stagione, con 38 sold out e oltre 45mila biglietti venduti, UP&Down torna sulle scene con la stessa intensità per raccontare le relazioni, quelle tra gli esseri umani. Paolo Ruffini sarà ancora insieme agli attori disabili della Compagnia Mayor Von Frinzius (cinque di loro con Sindrome di Down, uno affetto da autismo e uno in carrozzina) e lo spettacolo, nato sull'intenzione del protagonista di realizzare uno straordinario one man show, prenderà una piega esilarante con una sequela di boicottaggi e rocambolesche interruzioni degli attori che, così agendo, dimostreranno le loro abilità. Attraverso il filtro dell'ironia si indaga il significato di abilità e disabilità, non riferendolo alla condizione genetica, ma piuttosto alla capacità di essere felici.


LA MENZOGNA

Serena Autieri e Paolo Calabresi


Una produzione Artisti Riuniti
di Florian Zeller
con Totò Onnis ed Eleonora Vanni
scene Carlo Di Marino
costumi Alessandro Lai
musiche Antonio Di Pofi
luci Umile Vaineri
regia e adattamento Piero Maccarinelli


In questo vaudeville contemporaneo Florian Zeller mette alla prova la sua abilità con infinite varianti sui temi del desiderio, del tradimento, della verità e della menzogna. Due coppie di amici, una cena organizzata dopo molto tempo e un improvviso malessere strisciante. A nascondersi, nel bel mezzo dei discorsi, frustrazioni e risentimenti, bugie e sensualità, manifesti di una falsa morale che si annida nelle convenzioni. Paolo e Alice, Lorenza e Michele affidano alla parola e al teatro un abile gioco di maschere, divertente e allo stesso tempo crudele, che confonde i confini tra il reale e l'immaginato. L'adulterio sembra essere l'unico orizzonte della vita coniugale e di volta in volta ognuno degli attori è chiamato a recitare in un ruolo opposto a quello interpretato nella scena precedente.


PARSONS DANCE ITALY TOUR 2019

con Elena D'Amario, Zoey Anderson, Justus Whitfield, Deidre Rogan, Shawn Lesniak, Henry Steele, Joan Rodriguez, Katie Garcia e Sasha Alvarez
direttore artistico David Parsons
resident lighting designer Howell Binkley


Nuovo attesissimo tour italiano per la Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza acrobatica carica di energia e positività. Nata nel 1985 dal genio creativo dell'eclettico coreografo David Parsons e del lighting designer Howell Binkley, Parsons Dance è una tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermata sulla scena internazionale, è riuscita a lasciare un segno nell'immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri "cult" della danza mondiale. Gli show, sempre richiestissimi, sono già andati in scena nei cinque continenti, in 22 paesi e in più di 383 città, nei più importanti teatri e festival. Nel programma del tour italiano 2019 non mancherà la sempre richiestissima "Caught", incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra sospeso in aria grazie a un gioco di luci stroboscopiche. "Caught" è una hit della modern dance definita dalla critica: "una delle più grandi coreografie degli ultimi tempi". Presenti nel programma altri due classici del repertorio della Parsons Dance come "Wolfgang" (2008) e "Whirlaway" (2014). Vedremo per la prima volta in Italia "Ma Maison", coreografia del 2008 su musiche della Preservation Hall Jazz con costumi di Jeanne Button ispirati alle tradizionali processioni funerarie di New Orleans. Inoltre Parsons Dance avrà l'onore di presentare in Italia, in anteprima europea, "Microburst", il nuovo brano che ha debuttato lo scorso maggio 2018 al Joyce Theatre di New York: un'audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta da Avirodh Sharma.


PAPÀ PERCHÉ LO HAI FATTO?

Maurizio Battista


Maurizio Battista guiderà il pubblico in un percorso divertente nel quale porrà a confronto di continuo i "tempi andati" con i "tempi moderni" per sottolineare vizi e virtù degli uni e degli altri, alla ricerca degli aspetti più spassosi e dissacranti. Ogni uomo durante la propria vita si imbatte in decisioni da prendere e se si percorre un sentiero non se ne può percorrere un altro. Maurizio esplorerà le scelte che ognuno di noi si trova a dover affrontare rivelandoci di queste gli aspetti più spiritosi attraverso la sua comicità.




IN...TOLLERANZA 2.ZERO (rivisto e corretto)

Andrea Pucci


di e con Andrea Baccan
con la partecipazione della ZURAWSKI Live Band
regia Dino Pecorella


In...Tolleranza 2.Zero è la ripresa dello spettacolo In....Tolleranza Zero, rivisto e corretto, sempre in evoluzione, in cui Pucci, sostenuto musicalmente dalla brillante Zurawski live Band, rende esilarante la fatica del vivere a 50 anni. L'interagire con incomprensibili mode, nuove tecnologie, l'educazione dei figli e le loro devastanti e dispendiose attività extrascolastiche rende tutti intolleranti. Pucci, appesantito dagli acciacchi del mezzo secolo, sarà costretto a rivoluzionare la sua vita con esami clinici, esercizi fisici e un nuovo tipo di alimentazione per rimanere in forma e vitale. Racconterà un mondo in cui a diventare indispensabili sono degli strumenti che fino a poco tempo fa erano inutili. L'attore comico italiano con ritmi incalzanti ed energia a "ciclo continuo" eviterà la satira politica preferendo quella di costume. La quotidianità è l'argomento centrale; in In...tolleranza 2.Zero Andrea Pucci oltrepassa le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi a colpi di una "in...tolleranza" dalla comicità energica e devastante.


PFM CANTA DE ANDRÉ Anniversary

Nuova replica il 27 Maggio ore 21


Per il quarantennale dei live Fabrizio De André e PFM in concerto e a 20 anni dalla scomparsa del poeta, PFM ha deciso di riproporre una serie di concerti dedicati a quell'evento. Per rinnovare l'abbraccio tra il rock e la poesia alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da "La buona Novella". PFM canta De André Anniversary avrà sul palco una formazione spettacolare, con due ospiti d'eccezione: Michele Ascolese, chitarrista storico di Faber, e la magia delle tastiere di Flavio Premoli. Fabrizio disse: «La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un'esperienza irripetibile perché PFM non era un'accolita di ottimi musicisti riuniti per l'occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l'hanno messo al mio servizio». 


IL CONTE TACCHIA

Enrico Montesano


liberamente tratto dal film "Il Conte Tacchia"
scritto da Luciano Vincenzoni, Sergio Donati, Massimo Franciosa e Sergio Corbucci
versione teatrale di Enrico Montesano e Gianni Clementi
musiche originali Maurizio Abeni
la canzone ?'N sai che pacchia" è di Armando Trovajoli
scene Carlo De Marino
costumi Valeria Onnis
coreografie Manolo Casalino
regia Enrico Montesano


Dopo Rugantino e Il Marchese del Grillo, Enrico Montesano ha voluto portare sulle scene un altro popolare personaggio che ha colpito l'immaginario collettivo, Il Conte Tacchia. La versione in commedia musicale, liberamente tratta dall'omonimo film interpretato dallo stesso Montesano, racconta la lunga e tormentata storia d'amore tra Fernanda e Checco dal 1910 fino al 1944. Mentre nel film ci si concentra sull'ambizione del popolo romano di migliorare la propria condizione sociale, nello spettacolo musicale il regista getta i riflettori sulla storia d'amore tra i due protagonisti. «Nel mettere in scena la commedia musicale ho cercato di dare una connotazione prettamente teatrale...forse oggi per fare qualcosa di moderno c'è bisogno di un ritorno all'antico, anzi direi al classico, per questo ho optato per una scenografia di fondali dipinti. Particolare attenzione ho messo nella ricerca storica cercando di riproporre fedelmente quell'Italia e quella Roma dei primi del '900 e del 1944». Momenti romantici si alterneranno a momenti di pura comicità e il cast, composto da 13 talentuosi attori e da 12 scatenati ballerini acrobati, riporterà gli spettatori nello Stivale di quegli anni.


THREE LETTERS FROM SARAJEVO

Goran Bregovic Orchestra


con Goran Bregovic (chitarra, sintetizzatore e voce)
con una band gitana di fiati composta da Muharem Redžepi - Goc, Bokan Stankovic, Dragic, Stojan Dimov, Aleksandar Rajkovic e Milos Mihajlovic
con le voci bulgare Ludmila Radkova Trajkova e Daniela Radkova -Aleksandrova
con il sestetto di voci maschili composto da Dejan Pesic, Ranko Jovic, Milan Panic, Aleksandar Novakovic, Dusan Ljubinkovic e Sinisa Dutina
e con il quartetto d'archi composto da Ivana Matejic, Bojana Jovanovic Jotic, Sasa Mirkovic e Tatjana Jovanovic Mirkovic


Compositore contemporaneo, musicista tradizionale o rock star, Goran Bregovic non ha dovuto scegliere - ha combinato tutto per inventare una musica che è allo stesso tempo universale e assolutamente sua. Cinque anni dopo l'album "Champagne for Gypsies", Goran Bregovic torna con una nuova produzione incentrata sul tema della diversità religiosa e della coesistenza pacifica: "Three Letters from Sarajevo", uscito nell'ottobre 2017. Bregovic porta in sé il melting pot che prova a raccontare nel nuovo album. È infatti la storia di Sarajevo con le sue tante credenze, identità, con i suoi complessi paradossi che ha ispirato il nuovo album di questo nativo di Sarajevo, Goran Bregovic. Sarajevo è la metafora dei nostri tempi, un luogo dove un giorno si vive da buoni vicini e il giorno dopo ci si fa guerra. Pochi musicisti sono riusciti a sviluppare un'arte così varia, che combina insieme una grande varietà di stili e tecniche senza perdere la propria identità. In concerto Goran Bregovic sarà accompagnato da un'orchestra di 18 elementi.


GIORGIO MONTANINI LIVE 2019

QUANDO STAVO DA NESSUNA PARTE


Il comedian più irriverente del panorama italiano, l'unico che ha portato la sua dissacrante comicità senza censure in TV, torna quest'anno con un nuovo spettacolo. Niente orpelli scenici, nessuno specchio per le allodole. Sul palco, con il Nemico Pubblico nazionale, Giorgio Montanini rispetta rigorosamente le caratteristiche della satira e le celebra una per una. Un mix di riflessioni dalla comicità tagliente per smontare tutti i luoghi comuni e le certezze che accomunano il nostro benpensante paese. Montanini, con la sua stand up comedy, spara sul buonismo degli italiani e lo distrugge. Una satira feroce, politicamente scorretta che caratterizza tutti gli spettacoli del più sagace e sferzante comico.


RETROVIE

Spettacolo di Barberina Guidotti Magnani, Loredana D'Emelio, Gina Rossi e Tita Ruggeri
in scena Tita Ruggeri, Les triplettes e 15 allieve del teatro di Tita Ruggeri


Il 5 e il 6 novembre il Centro RiESco metterà in scena Retrovie. L'evento è una delle azioni di 1918 - ANNO DI PACE, un progetto sostenuto dalla Regione Emilia Romagna e coordinato dall'Ufficio Pari Opportunità, tutela delle differenze, contrasto violenza di genere del Comune di Bologna. L'idea progettuale si è formata grazie al ritrovamento di un epistolario custodito alla Fondazione Archivio Guidotti Magnani composto dalle lettere che per tre anni Barberina Guidotti Magnani ed il marito Paolo Senni si sono scambiate; lui, capitano di artiglieria, lei, madre di famiglia, a Bologna.

Il matinée del 6 novembre è gratuita e si rivolge alle scuole superiori di Bologna (in via prioritaria alle allieve e agli allievi dell'ultimo biennio). Per partecipare con una o più classi ogni istituto interessato può scrivere a pariopportunita@comune.bologna.it.


CAUCASIAN PASSION

Composta da più di 30 elementi, la compagnia presenta uno spettacolo travolgente e acrobatico per tutta la famiglia. La critica e il pubblico di tutto il mondo hanno acclamato lo spettacolo per la bellezza dei ballerini e per le loro acrobazie mozzafiato. Lo show Caucasian Passion, emozionante e unico, farà rivivere sul palco le tradizioni, i costumi e la storia di una terra esotica e affascinante come il Caucaso e conquisterà gli spettatori con il virtuosismo e l'atletismo degli uomini e la grazia e il lirismo delle ballerine.

Fondata nel 1958 la compagnia si è esibita in 73 paesi davanti un pubblico di 20 milioni di persone, e lo spettacolo dell'ensemble al Lincoln Centre di New York è stato definito dal New York Post come "il più bel show del decennio". Un attestato dell'elevato valore creativo del collettivo è stato inoltre l'invito a partecipare al programma culturale nell'ambito del "G8" a San Pietroburgo , al IX Festival dell'arte russa a Cannes nel 2006, al Festival dell'arte russa in Italia a dicembre 2009, nonché a rappresentare la danza russa all'Expo 2015 di Milano.


L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA - CECÈ

Luigi Pirandello - Bruno Moretti


Nuova commissione TCBO in collaborazione con Teatro Celebrazioni

Opera in un atto
libretto di Roberto Polastri da "Cecè" di Luigi Pirandello
musica di Bruno Moretti
direttore Roberto Polastri
regia e elaborazione drammaturgica Maria Paola Viano
scene Teatro Comunale di Bologna
costumi Teatro Comunale di Bologna
luci Daniele Naldi

Personaggi e interpreti
Paolo Antognetti (Cecè), Chiara Notarnicola (Nanà), Abraham Garcia Gonzales (Ventriglia), Aloisa Aisemberg (una voce fuori scena)

Interpreti della Scuola dell'Opera del Teatro Comunale di Bologna


Da una nuova produzione del Teatro Comunale di Bologna, la celebre novella "L'uomo dal fiore in bocca" e la commedia in un atto "Cecè", entrambe di Luigi Pirandello. Quest'ultima messa in musica da Bruno Moretti su libretto di Roberto Polastri, per dare vita a un'opera da camera dai toni comici, in cui si narra la storia dell'imbroglione Cecè, preceduta dal racconto de "L'uomo dal fiore in bocca", ovvero una riflessione sull'esistenza attraverso il dialogo di due personaggi: l'uomo dal fiore in bocca, ammalato di tumore e condannato a morte certa, e l'avventore che, nella messa in scena della regista Maria Paola Viano, è impersonificato da Cecè il quale preannuncia il personaggio dell'omonima opera.

"Sia ne L'uomo dal fiore in bocca che in Cecè, così come negli altri frammenti di testo estrapolati da drammi e novelle pirandelliani, è la presenza ingombrante della morte a schiacciare i personaggi. Nella realtà superficiale della vita, ce n'è un'altra "oscura, orribile: quella vera". Le città divenute massimamente non-luoghi (quartieri dormitorio, ospedali, campi profughi, stazioni ferroviarie, aeroporti, supermercati, catene alberghiere) sono popolate da agonizzanti "Cecè". Impegnati costantemente in inutili occupazioni, che servono a distrarli dall'angoscia e ad impedir loro di pensare al vuoto della morte, costoro "vivono per vivere, senza sapere di vivere". Nessuna risposta, nessun conforto grazie ad un ordine morale seppure sovversivo. Attori di una danza macabra, immersi in una prospettiva esclusivamente orizzontale, questi vivi morenti vagano in un claustrofobico universo-obitorio nel quale l'eros è l'unico esorcismo possibile" Maria Paola Viano


CANTO LIBERO

Lucio 1998-2018


Voce Fabio "Red" Rosso
pianoforte e direzione musicale Giovanni Vianelli
chitarre Emanuele "Graffo" Grafitti e Luigi Di Campo
basso e programmazione computer Alessandro Sala
batteria Jimmy Bolco
percussioni e batteria Marco Vattovani
tastiere Luca Piccolo
voci Joy Jenkins e Michela Grilli
video Francesco Termini
ingegnere del suono Ricky Carioti


Canto Libero non è un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d'oro della storica accoppiata Mogol - Battisti. Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l'Italia e non solo (Slovenia, Croazia, Austria e Montenegro), un ulteriore riconoscimento del loro valore artistico arriva alla fine del 2015 con uno spettacolare sold-out al Teatro Rossetti di Trieste (1.500 posti) che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona. Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati e già rodati nel corso di lunghe carriere, portano avanti questo nuovo progetto con grande determinazione: la voce di Fabio "Red" Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele "Graffo" Grafitti e Luigi Di Campo rileggono "La canzone del sole", "Una donna per amico", "Ancora tu", "E penso a te" e gli altri grandi successi di Battisti che hanno fatto e fanno ancora sognare intere generazioni.


GIOVANNI ALLEVI

Equilibrium Tour


Giovanni Allevi, uno dei compositori italiani contemporanei più amati nel mondo,torna in tournée in Italia, alla guida dell'Orchestra Sinfonica Italiana con un emozionante Equilibrium Tour in versione "Christmas". L'eccellenza della musica classica contemporanea regalerà ai fan tanta musica nuova con due opere inedite e porterà sul palco l'estro di sorprendenti ospiti: dal fenomeno appena sbocciato in conservatorio alla giovane inarrestabile promessa, fino al solista di fama internazionale. Un grande appuntamento per celebrare la festa più bella del mondo insieme ai suoi fan, permettendo anche in via eccezionale ad alcuni di essi di esibirsi calcando lo stesso palcoscenico. "Nello spirito del Natale - afferma Giovanni Allevi - non potevo che fare un regalo a mio modo: presentare al pubblico due mie nuove composizioni scritte in questi ultimi mesi, indipendentemente dalle uscite discografiche. Un segno di riconoscenza per il travolgente affetto ricevuto durante l'Equilibrium Tour". "Mi piace pensare a queste mie creazioni come ad una gioia da condividere, anche con i più piccoli fan. - Afferma il compositore. - Ma non voglio svelare la sorpresa perché anche per me saranno momenti di grande emozione".


ROBERTO BOLLE

ROBERTO BOLLE AND FRIENDS


Una produzione Artedanza srl


Per rispondere alle migliaia di richieste di assistere ad un Gala dell' "Étoile dei Due Mondi" rimaste inevase, Roberto Bolle torna al Teatro EuropAuditorium di Bologna per due date straordinarie: il 6 e il 7 marzo 2019, alle ore 20.45. Due date speciali rubate al fittissimo calendario di Roberto Bolle per venire incontro alle richieste sempre più pressanti di assistere ai suoi spettacoli. In scena insieme a Roberto Bolle come sempre un cast di grandi stelle della danza.


ELISA

DIARI APERTI TOUR


Una produzione Friends & Partners


Elisa torna intima e sincera, spiazzante e poetica, con "Diari Aperti", il suo nuovo album che porterà live in primavera al Teatro EuropAuditorium. Undici tracce, tutte in italiano, che sono anche undici fotogrammi della sua vita, racconti e ricordi ripresi e rivestiti di musica, pagine reali (scritte, disegnate, a volte pasticciate) di quaderni e agende che fin da bambina hanno accompagnato la sua vita e raccolto i suoi pensieri. Cantante, autrice, polistrumentista e produttrice multiplatino, in "Diari Aperti" c'è tutta Elisa, quella di ieri e quella di oggi, che si apre al suo pubblico in maniera calda e diretta. In oltre 20 anni di carriera l'artista ha saputo essere un punto di riferimento per la musica italiana (innumerevoli le certificazioni, tra cui un Disco di Diamante, la vittoria a Sanremo nel 2001, la Targa Tenco per il suo album d'esordio "Pipes & Flowers", tour internazionali di successo, la collaborazione con Morricone nel brano "Ancora qui" per il film "Django Unchained" diretto da Quentin Tarantino), e ora torna sulla scena discografica con un album che è un insieme di suoni originali studiati con cura sartoriale, che mettono in evidenza la sua straordinaria musicalità vocale, e testi limpidi che hanno in sé le sonorità di versi mai banali.

Le prevendite della data del 4 maggio del concerto saranno aperte su ticketone.it dal 17 novembre e in tutti i punti vendita, compresa la biglietteria del Teatro EuropAuditorium, a partire dal 24 novembre.



ROBERTO VECCHIONI

L'INFINITO


A distanza di cinque anni dall'ultimo lavoro discografico esce "L'infinito", il nuovo album di Roberto Vecchioni che racchiude 12 brani inediti e il ritorno eccezionale sulla scena musicale di Francesco Guccini che, per la prima volta, duetta con Roberto Vecchioni nel singolo "Ti Insegnerò a volare", ispirato al grande Alex Zanardi. Due padri della canzone d'autore si rivolgono alle nuove generazioni, in un periodo in cui tutto si dissolve nella liquidità e nella precarietà culturale, invitandole a sfidare l'impossibile. La storia del campione è la metafora della "passione per la vita che è più forte del destino".
Un album manifesto, "non 12 brani, ma un'unica canzone divisa in 12 momenti", in una dimensione temporale verticale che rinvia al tema dalle suggestioni letterarie: la necessità di trovare l'infinito al di qua della siepe, dentro noi stessi. L'album è il frutto della collaborazione di un team d'eccezione, Lucio Fabbri (produzione artistica): pianoforte, piano elettrico, organo Hammond, violino, viola, fisarmonica, basso elettrico e chitarra elettrica; Massimo Germini: chitarra classica e acustica, chitarra 12 corde, mandolino, bouzouki, ukulele, liuto cantabile; Marco Mangelli: basso fretless; Roberto Gualdi: batteria e percussioni. L'album sbarcherà in primavera sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium divenendo live.


JETHRO TULL

50TH ANNIVERSARY TOUR


Era il 2 febbraio 1968 nel famoso Marquee Club di Wardour Street quando i Jethro Tull si esibirono per la prima volta sotto questo nome. Il gruppo diventerà una delle band durature di maggior successo della loro era, vendendo oltre 60 milioni di album in tutto il mondo ed entrando nella coscienza collettiva culturale. Per celebrare questo anniversario d'oro, Ian Anderson porterà in tutto il mondo il 50th Anniversary Tour che arriverà sabato 30 marzo a Bologna al Teatro Europauditorium.I Jethro Tull sono una delle più grandi band di progressive rock di tutti i tempi e il loro immenso e variegato catalogo di opere comprende folk, blues, musica classica e heavy rock. I concerti dell'anniversario saranno caratterizzati da un ampio mix di materiali, alcuni dei quali incentrati sul primo periodo formativo e sugli "heavy hitters" del catalogo Tull degli album This Was, Stand Up, Benefit, Aqualung, Thick As A Brick, Too Old to Rock And Roll: Too Young To Die, Songs From The Wood, Heavy Horses, Crest Of A Knave e anche un tocco di TAAB2 dal 2012. Ian Anderson è accompagnato da David Goodier (basso), John O'Hara (tastiere), Florian Opahle (chitarra), Scott Hammond (batteria) e un ospite virtuale a sorpresa.
Formatisi nel 1968, Jethro Tull hanno pubblicato 30 album in studio e dal vivo, vendendo oltre 60 milioni di copie in tutto il mondo. Durante i loro 50 anni di storia, la band ha fatto oltre 3.000 concerti in più di 50 paesi, suonando più di 100 concerti ogni anno.


LE MILLE E UNA LAUREA

Filippo Caccamo


Una produzione Non c'è Problema
scritto e interpretato da Filippo Caccamo
regia Paolo Ruffini


Il mondo dell'università, la vita di un ventenne di provincia, la potenza del web, la forza dei propri sogni, questo e tanto altro in Le mille e una laurea, un monologo carico di comicità nato dal grande successo registrato sul web da Filippo Caccamo, attore e comico lodigiano diventato virale con i suoi video che dipingono un divertente spaccato della vita universitaria. Lo spettacolo è un susseguirsi di aneddoti e riflessioni tra panico da esami, viaggi da pendolare, aperitivi, sessioni di studio, feste in discoteca e colpi di fulmine. Sul palco Filippo Caccamo dà voce a diversi personaggi, interagendo costantemente con il pubblico: c'è Omevo, lo studente di lettere classiche che riveste perfettamente il ruolo di secchione, ci sono i ragazzi che si perdono in lezioni troppo lunghe, quelli che si fanno risucchiare dallo smartphone piuttosto che dai libri, quelli che sognano i college americani e si scontrano con la realtà della statale, quelli che lavorano per mantenersi. Ad accompagnare il one man show la band I Parziali con intermezzi comico-musicali.


THE LEGEND OF ENNIO MORRICONE

The legend of Ennio Morricone è un viaggio incredibile tra le melodie di film come "Mission", "La leggenda del pianista sull'oceano", "C'era una volta il west", "Nuovo Cinema Paradiso" e "Malena". L'Ensemble si avvicina alla musica di Morricone dopo collaborazioni nazionali ed internazionali importanti con artisti del calibro di Mario Biondi, Max Gazzè, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Renato Zero, Francesco Renga, Andrea Bocelli, Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Nile Rodgers, Sam Smith e Luis Bacalov. In questo omaggio sul palco si alterneranno solisti, prime parti di importanti teatri e istituzioni sinfoniche italiane, come il violoncello del Maestro Ferdinando Vietti e la tromba del Maestro Stefano Benedetti. Ospiti speciali il soprano Anna Delfino, beniamina del pubblico europeo dell'opera, che farà rivivere l'emozione del Deborah's Theme da "C'era una volta in America" e il violinista del Cirque du Soleil Attila Simon, che eseguirà il concerto interrotto per violino da "Canone Inverso". Ad accompagnare il pubblico dando voce ai personaggi e alle ambientazioni la bravura dell'attore Matteo Taranto. Diretto dai piu? importanti registi italiani e stranieri, da Ferzan Ozpeteck ad Alessandro Gassmann da Enrico Oldoini e Sam Mendes nello "007 - Spectre", si è dedicato al mondo delle fiction, dove si è particolarmente distinto nel ruolo del cattivo ne "Il commissario Montalbano".


LUCA CARBONI

SPUTNIK TOUR


Il pop d'autore di Luca Carboni nel live sorprende con uno show colorato, dove luci e laser emergono da un maxischermo digitale. Le immagini raccontano e amplificano il lavoro musicale, fotografie della propria carriera si uniscono a quelle che hanno segnato la storia da sessanta anni fa ad oggi. Per i suoni, l'artista ha voluto una situazione molto elettronica figlia dell'ultimo album, accompagnata da momenti più acustici o più elettrici. Sul palco è con la sua band: Antonello Giorgi alla batteria, Ignazio Orlando al basso, Mauro Patelli e Vincenzo Pastano alle chitarre e Fulvio Ferrari Biguzzi alle tastiere. Per quanto riguarda la parte musicale e le canzoni in scaletta ci sarà sicuramente l'elettronica di SPUTNIK ("Una grande festa", "Io non voglio", "Amore digitale" e "Due") suoni già presenti  nel precedente POP-UP ("Luca lo stesso" e "Bologna è una regola") e non mancheranno trent'anni di successi da "Mare Mare" a "Farfallina", da "Inno Nazionale" a "Silvia lo sai". Un concerto con tante anime come quelle del suo pubblico, che grazie anche alle canzoni degli ultimi due progetti, si è arricchito anche di tanti giovani. Con SPUTNIK un album potente, diretto, essenziale uscito a giugno, Luca Carboni si è confermato ancora una volta uno straordinario hit maker con testi ironici e nello stesso tempo profondi, un suono che è impossibile togliersi dalla testa: l'artista conosce alla perfezione l'arte del POP..                                                                    




LA LEZIONE a teatro

Spettacolo sul bullismo rivolto alle scuole secondarie di primo e di secondo grado e a tutti coloro che sono interessati alla tematica.


di Emanuela Giordano
con Gloria Gulino, Stefano Moretti, Iole Visaggi e Andrea Volpi
aiuto alla regia Tania Ciletti
costumi Fabio Cicolani
organizzazione generale Alice De Toma
regia Emanuela Giordano


Immaginate un'assemblea d'istituto, immaginate che la vostra scuola sia stata coinvolta in un episodio di bullismo, immaginate di essere la vittima o il carnefice, di essere una studentessa, un insegnante o una mamma. La Lezione a teatro è tutto questo, sono tanti punti di vista in un'unica pièce che coinvolge, emoziona e fa entrare in empatia con gli altri.

"La lezione a teatro ha come tema il bullismo, fenomeno spesso confuso mediaticamente con altri, come il teppismo, il vandalismo, lo squadrismo delle tifoserie. È da questa realtà sociale che siamo partiti ad indagare, ma, non volendo rischiare di offrire l'ennesimo palcoscenico dove esibire raccapriccianti bravate, atti di confusa e narcisistica immaturità, abbiamo provato a spingerci oltre. LA LEZIONE a teatro è divenuto un racconto sulla giovinezza, sulla difficoltà di crescere, sul desiderio di essere accettati, sulla disperazione di chi non trova ascolto. È la storia di un vuoto che è sempre esistito, quello del passaggio dall'adolescenza alla maturità, ma che oggi sembra protrarsi e aggravarsi in assenza di modelli e di punti di riferimento e grazie a strumenti di comunicazione che amplificano la violenza e la persecuzione sui soggetti più fragili o semplicemente più sensibili. I protagonisti del racconto sono vittime o testimoni diretti di piccoli e grandi atti di emarginazione e violenza avvenuti tra i banchi di scuola. C'è chi ha difeso un compagno dagli altri, chi ha venduto l'anima per farsi accettare, chi ha fatto resistenza passiva, chi è fuggito perché non ce la faceva, chi ha trasformato anni di umiliazioni e violenze in una forza positiva fondando un'associazione di sostegno per le famiglie delle altre vittime. Il racconto si sviluppa lungo le storie di questi ragazzi e di alcuni professori, attraverso le difficoltà affrontate, cercando di indagare la dinamica vittima/persecutore, ma sempre puntando ad una via per uscire dal tunnel, con la scoperta della condivisione e con una buona dose di autoironia. Non abbiamo cercato il patetismo, il teatro del "dolore", non abbiamo "vampirizzato" o "speculato" sulle vicende di questi ragazzi. Non abbiamo cercato "il caso" da esibire e amplificare, l'odore del sangue. Sono storie piccole, di quotidiano disagio, raccontate con la serenità e l'ironia di chi le ha potute metabolizzare e solo per questo ne può parlare oggi, anche per ricordare agli altri che il vero sconfitto è chi usa la violenza o il dileggio come strumento di autoaffermazione." Emanuela Giordano

Le insegnanti e gli insegnanti interessati al progetto possono scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.


NICCOLÒ FABI

Reduce dall'uscita del suo nuovo album, "Tradizione e tradimento", Niccolò Fabi si prepara a portare live il suo ultimo lavoro non dimenticandosi d'interpretare anche i suoi più grandi successi. Riguardo alla canzone "Io Sono l'Altro" l'artista scrive: «L'empatia diventa non solo un dovere etico, ma l'unica modalità per sopravvivere, l'unica materia che non dovremmo mai dimenticarci di insegnare nelle scuole. Conoscere e praticare i punti di vista degli altri è una grammatica esistenziale, come riuscire ad indossare i loro vestiti, perché sono stati o saranno i nostri in un altro tempo della vita.»

IL CONCERTO è SOLD OUT.


POSTMODERN JUKEBOX

WELCOME TO TWENTIES 2.0 WORLD TOUR


In occasione dei loro primi dieci anni di attività tornano in Italia il prossimo anno i Postmodern Jukebox con il loro tour Welcome To The Twenties 2.0 World in un appuntamento che li vedrà per la prima volta nella città di Bologna. Dopo il loro Back In Black & White Tour, la band è pronta a celebrare i suoi dieci anni di musica toccando quasi 250 città, con uno spettacolo che, afferma Scott Bradlee, "promette di portare in giro la buona cultura musicale pop e lo stile senza tempo, la passione per la musica jazz e il talento, in uno show che si distacca dalla finzione che oggi ci propinano la TV e il mondo di internet. Questo è un invito ad una festa sensazionale, in cui vi sentirete negli anni '20, come parte del romanzo Il Grande Gatsby!" Il progetto Postmodern Jukebox è stato avviato da Bradlee nel 2009 e da allora ha registrato milioni di visualizzazioni su YouTube, 1,9 milioni di fan su Facebook e decine di spettacoli sold out. La carovana non si arresta e continua a viaggiare attraverso i cinque continenti portando il suo show ovunque ed invitando i partecipanti a fare un salto indietro nel tempo, un tempo più semplice e spensierato, senza tecnologia e apparecchi che distraggono dalla realtà. La band è composta da musicisti pieni di talento e cantanti eccezionali che faranno vivere al pubblico un'esperienza difficile da dimenticare, spaziando dal pop al rock, dallo swing all'R&B, pescando dai grandi classici della musica internazionale.


ALICE

VIAGGIO IN ITALIA


Dopo le anteprime estive, Alice sarà nei teatri italiani con il progetto Viaggio in Italia, la cui ideazione viene raccontata dalle parole stesse dell'artista: " È vero, quando è nata l'idea di produrre una serie di concerti intitolati Viaggio in Italia, stavo lavorando a due altri progetti ai quali tengo moltissimo. Però destino ha voluto che venissi chiamata per cantare a Sanremo insieme a Ron un brano inedito di Lucio Dalla, Almeno pensami, ed è bastato questo per farmi immergere nuovamente nella bellezza di certe canzoni italiane d'autore. Secondo motivo, ma non meno importante per spingermi a derogare da quanto stavo mettendo in cantiere e a farmi riprendere e rinnovare Viaggio in Italia, è stata l'esperienza del lungo tour insieme a Battiato. Cantare le sue canzoni è sempre stato un enorme piacere per me e farlo così spesso insieme a lui anche un privilegio. Senza scordare poi quanto io tenga alle canzoni di De André, De Gregori, Fossati, Gaber, Guccini, Giuni Russo che avevo inciso. Beh, a quel punto naturale che sia venuto in mente di fare qualche concerto con questo repertorio."


IL LAGO DEI CIGNI

BALLETTO CLASSICO DI SAN PIETROBURGO


Balletto in quattro atti
musica Pëtr Il´ič Čajkovskij
coreografia Marius Petipa, L.Ivanov e V.Kovtun
direttore Artistico Andrei Batalov


Il lago dei cigni, uno dei più famosi e acclamati balletti del XIX secolo, sarà portato in scena dal Balletto Classico di San Pietroburgo diretto da Andrei Batalov. Il corpo di ballo riunisce 50 artisti professionisti tutti diplomati alla celebre Accademia del Balletto Vaganova e nelle più grandi scuole di danza russe e ucraine ed è protagonista di numerose tournée internazionali in Svizzera, Stati Uniti d'America, Spagna, Germania, Francia, Romania e Giappone.

Il lago dei cigni è il primo dei tre balletti di Pëtr Il'ič Čajkovskij, composto tra il 1875 e il 1876, ed è ancora oggi considerato una pietra miliare del balletto classico. In scena suggestivi pas de deux, pas de trois e danze di carattere che coinvolgono il pubblico tra le emozioni del principe Siegfried, uomo travolto dai sentimenti, che si trova di fronte al non facile dilemma dell'amore eterno e angelico per il cigno bianco, Odette, e la sensualità emblematica del cigno nero, Odile, che lo seduce con l'inganno. L'amore tra i protagonisti vince su tutto sconfiggendo anche il malefico Rothbart che con la sua magia aveva tentato di dividerli.


CARL BRAVE

NOTTI BRAVE A TEATRO


Una produzione OtrLive


Carl Brave torna in tour, questa volta a teatro, dopo il suo ultimo lavoro discografico "Notti Brave (After)", presentato dal primo singolo estratto "Posso", cantato con Max Gazzè. Una nuova sfida per il camaleontico artista romano, che sarà accompagnato nel suo viaggio nei teatri d'Italia da una Superband d'eccezione.
"L'idea di un tour a teatro è nata da un'esigenza che si stava facendo sempre più presente: il mio bisogno di instaurare con chi viene ad ascoltarci un rapporto più diretto, confidenziale, intimo. Ho bisogno di vedere uno ad uno chi viene ad ascoltarmi, voglio vederli vicino, leggere sul loro viso cosa provano, le loro sensazioni. Instaurare durante il concerto un rapporto personale, diretto, affettivo e intenso. Un rapporto che solo il Teatro riesce a creare con la sua atmosfera magica. Voglio far risaltare i miei testi, dare spazio alle immagini, suonare e cantare in "acustico" davanti ad un pubblico inevitabilmente più esigente; sarà una bella sfida per me e i musicisti affrontare il palco sperimentando e condividendo questo nuovo mood." Carl Brave.


FIORELLA MANNOIA

PERSONALE TOUR


Sta per cominciare una stagione ricca di novità e soprattutto di nuova musica per Fiorella Mannoia che sarà in concerto al Teatro EuropAuditorium il prossimo 15 maggio.

«Si riparte - ha scritto Fiorella sui suoi profili social - "Personale" è il titolo del nuovo progetto, nuovo album e nuovo tour. Da maggio ci si rivede nei teatri. Avrò modo più avanti di raccontarvi cosa sta dietro a questa parola: "Personale". A presto».

In queste settimane Fiorella sta lavorando alle nuove canzoni che andranno a comporre la tracklist del suo nuovo album, in uscita nel 2019, che sarà intitolato "Personale". A tre anni dal disco di Platino "Combattente", un nuovo atteso progetto discografico, ma non solo, che riserverà tante sorprese. Il 2019 sarà ovviamente un anno all'insegna del live per Fiorella che, dopo i 101 concerti della stagione 2016-2017, tornerà presto a salire sul palco per incontrare il suo pubblico e presentare dal vivo il suo nuovo progetto. Il prossimo maggio il Personale Tour, prodotto e organizzato da Friends & Partners, farà tappa in 12 teatri d'Italia, tra questi il Teatro EuropAuditorium.

Prevendite già aperte su TicketOne.it. Saranno aperte dalle ore 11.00 di sabato 22 dicembre anche nei punti vendita e nelle prevendite abituali (compresa la biglietteria del Teatro EuropAuditorium aperta dalle ore 15.00 alle ore 19.00).


CRISTIANO DE ANDRÉ

DE ANDRÉ CANTA DE ANDRÉ


Storia di un impiegato è l'imperdibile tour di Cristiano De André ispirato al celebre concept album di Faber che tornerà così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Nel concerto lo storico disco, arrangiato come una vera e propria opera rock, sarà affiancato da altri celebri brani di repertorio come "Fiume Sand Creek" e "Don Raffaè", che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, come "Il pescatore", contenute nei progetti discografici di grande successo "De André canta De André - Vol. 1" (2009), "De André canta De André - Vol. 2" (2010) e "De André canta De André - Vol. 3" (2017). La regia dello spettacolo, curata da Roberta Lena, sarà piena di sorprese, dai visual, alle luci. Cristiano De André sul palco è accompagnato da Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Riccardo Di Paola. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall'immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore. "Storia di un impiegato" racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni '70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del Maggio francese del 1968. Il Sessantotto non fu tanto una rivoluzione politica, quanto sociale e culturale: anni di "lotta dura, senza paura", come recitava uno dei tanti slogan, ma anche uno spartiacque tra passato e futuro.




PANARIELLO CONTI PIERACCIONI

IL TOUR - VERSIONE TEATRALE


Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni ancora insieme in una nuova tournée teatrale. Il successo dei tre campioni dello spettacolo italiano non conosce battute di arresto: dopo i palasport, porteranno quest'autunno il loro divertentissimo show al Teatro EuropAuditorium di Bologna. Amici di lungo corso, Panariello, Conti e Pieraccioni hanno condiviso spesso le loro carriere, diventando dei numeri uno nel proprio genere per il pubblico italiano. Tra standing ovation, repliche e sold out, il varietà è una garanzia di divertimento puro. Uno show a 360 gradi in cui cinema, teatro e televisione si intrecciano, tra gag, battute e sketch esilaranti, con uno sguardo rivolto alla stretta attualità. Su tutto l'improvvisazione, il coinvolgimento del pubblico e l'affiatamento tra i tre.



CHRISTIAN DE SICA

CHRISTIAN RACCONTA CHRISTIAN DE SICA


Una produzione Niccolò Petitto distribuita da Berti Live in collaborazione con Concerto Music
scritto da Christian De Sica insieme a R.Fusaro


Christian De Sica torna a teatro con il suo nuovo spettacolo Christian racconta Christian De Sica. Il grande attore e regista italiano si racconta al pubblico con parole e canzoni, accompagnato in scena da uno spumeggiante sestetto musicale e Pino Strabioli, brillante interprete d'eccezione e cerimoniere dello show. Lo spettacolo vedrà un De Sica allo specchio, uomo e interprete, che si mostrerà al pubblico nei suoi ruoli più autentici: prima quello di figlio, poi quello di padre, di marito e artista eclettico.
Christian racconta Christian De Sica contiene monologhi irresistibili e storie commoventi che riguardano il grande papà Vittorio, l'infanzia e il cinema di Natale che ha accompagnato la storia italiana negli ultimi 30 anni. Christian De Sica, grazie al suo talento raro, passa dall'incontro con un'attempata e fantasiosa Wanda Osiris al ricordo del liceo con Carlo Verdone, dai pezzi swing italiani e stranieri, magistralmente interpretati, alle intramontabili note di Sinatra. Insieme alla sua band e al pianoforte del Maestro Biseo, Christian racconta Christian De Sica emozionerà e divertirà.


RUPAUL'S DRAG RACE

WERQ THE WORLD 2019


Il tour mondiale del RuPaul's Drag Race torna con una produzione tutta nuova per il 2019! La leader della missione Asia O'hara porterà gli spettatori in un viaggio per salvare l'universo con l'aiuto delle sue regine intergalattiche, quali Aquaria, Detox, Kameron Michaels, Kim Chi, Naomi Smalls, Monét X Change e Violet Chachki. Lo spettacolo è presentato da Voss Events in collaborazione con World of Wonder e VH1.

Il cast è soggetto a modifiche.

La visione dello spettacolo non è consigliata ai minori di 16 anni.


VIVA DA MORIRE

PAOLA TURCI


Dopo le due date di maggio a Milano e a Roma, Paola Turci comincerà il suo tour teatrale toccando anche il Teatro Celebrazioni di Bologna, il 14 novembre. Il 45 giri in tiratura limitata de "L'ultimo ostacolo", il brano in gara al Festival di Sanremo, è già acquistabile. La canzone è il primo capitolo del suo nuovo album di inediti dal titolo "Viva da morire" in uscita il 15 marzo e già in preorder. Un album pieno di vita che prende il titolo da un brano in esso contenuto e ricco di sorprese. È inoltre online il video de "L'ultimo ostacolo", diretto dalla regista francese Anissa Bonnefon e con la partecipazione di Sarah Felberbaum e Giuseppe Fiorello. I due attori si cercano senza mai incontrarsi facendo immaginare un sogno o l'inizio di una nuova storia d'amore. Sulla sfondo di Roma Paola Turci interpreta la sua canzone.


THE POZZOLIS FAMILY A-LIVE

Se siete genitori o se vi sta passando per la testa l'idea di diventarlo, dovete assolutamente vedere questo spettacolo! The Pozzolis Family, il papà e la mamma più amati d'Italia, dopo aver conquistato milioni di persone con i loro video su Facebook, arrivano finalmente a teatro con uno spettacolo dissacrante, spietato, esilarante e totalmente sincero. Chi l'ha detto che con l'arrivo di un figlio non si dorme più? Chi l'ha detto che la tensione tra i papà e le mamme arriva a raggiungere i 12mila volt? Chi l'ha detto che si pensa solo al bebè, che non si fa più sesso, che si è stanchi, stressati, sfiniti e che ci sono volte in cui vorresti urlare "ma chi me l'ha fatto fare??!" ma che alla fine, è la cosa più straordinaria del mondo? Davvero volete sapere chi l'ha detto? Tutti i genitori! Sul palco si ripercorreranno tutte le fasi che accomunano tutte le coppie che da 2, decidono di diventare 3 (o 4, o 5 o la formazione del Totthenam). Alice e Gianmarco si raccontano in un susseguirsi di sketch, racconti, proiezioni, canzoni, interviste, riti spirituali, il tutto in una costante interazione con il pubblico che sarà parte attiva dello show. 

La visione dello spettacolo non è consigliata ai minori di 14 anni.


FIORELLA MANNOIA

PERSONALE TOUR


Sta per cominciare una stagione ricca di novità e soprattutto di nuova musica per Fiorella Mannoia che sarà in concerto al Teatro EuropAuditorium anche il 27 ottobre.

«Si riparte - ha scritto Fiorella sui suoi profili social - "Personale" è il titolo del nuovo progetto, nuovo album e nuovo tour. Da maggio ci si rivede nei teatri. Avrò modo più avanti di raccontarvi cosa sta dietro a questa parola: "Personale". A presto».

In queste settimane Fiorella sta lavorando alle nuove canzoni che andranno a comporre la tracklist del suo nuovo album, in uscita nel 2019, che sarà intitolato "Personale". A tre anni dal disco di Platino "Combattente", un nuovo atteso progetto discografico, ma non solo, che riserverà tante sorprese. Il 2019 sarà ovviamente un anno all'insegna del live per Fiorella che, dopo i 101 concerti della stagione 2016-2017, tornerà presto a salire sul palco per incontrare il suo pubblico e presentare dal vivo il suo nuovo progetto. A partire da maggio il Personale Tour, prodotto e organizzato da Friends & Partners, farà tappa in molti teatri d'Italia, tra questi il Teatro EuropAuditorium.



NEGRITA

25th Anniversary Tour


Per celebrare nel migliore dei modi i loro 25 anni di rock 'n' roll e dopo la partecipazione al 69esimo Festival di Sanremo, i NEGRITA tornano in tour in tutta Italia, a Bologna al Teatro EuropAuditorium il 21 maggio. Un anniversario del genere merita grandi festeggiamenti, quindi la band toscana ha deciso di fare le cose in grande, accompagnando i propri fan per tutto il corso del 2019 e mutando il proprio show col passare delle stagioni. La tranche primaverile del tour, La Teatrale, partirà a maggio da Assisi e per dieci serate vedrà i Negrita staccare le spine per calarsi al meglio nell'intimità dei luoghi che visiteranno. "Non sappiamo bene perché, ma più divertiamo grandi e meno abbiamo voglia di stare a casa. Vogliamo festeggiare tutto l'anno insieme a voi, quindi mettete in valigia abiti adatti a tutte le stagioni. Per l'autunno vogliamo tenervi ancora un po' sulle spine, ma fidatevi: sarà un party senza fine!". Lo show comprenderà tutti i grandi classici dei NEGRITA, con l'aggiunta di brani che difficilmente, o mai, la band ha eseguito dal vivo in passato.

Le prevendite saranno in vendita:
- su Ticketone.it a partire dalle ore 10.00 di martedì 5 marzo
- presso i punti vendita e la biglietteria del Teatro a partire da venerdì 8 marzo


BENJAMIN CLEMENTINE

Cantante dalla voce tenorile, di grande espressività, pianista e multistrumentista, songwriter e poeta, Benjamin Clementine si è ritagliato un posto importante nella attuale musica d'autore. Nel 2015 pubblica il suo primo album "At Least for Now" che ottiene un clamoroso e imprevedibile successo, entrando nella Top 10 di iTunes in Italia, Olanda, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Polonia e Grecia. Per questo disco vince il prestigioso Mercury Prize che dedica alle vittime del Bataclan. Nel 2017 esce il secondo album "I Tell a fly" e nel frattempo collabora con Damon Albarn e partecipa alla realizzazione di "Humanz", quinto album dei Gorillaz. Dotato di grande presenza scenica, di uno stile particolare nel suonare il pianoforte, e di una voce potente ha indicato Nina Simone, Nick Cave e Tom Waits come i suoi eroi. "Eternity" è il titolo dell'ultimo singolo, una composizione elegante e tagliente nella sua dolcezza, pubblicato lo scorso novembre.




Sananda Maitreya & The Sugar Plum Pharahos

The Fallen Angel Tour continues…


Vista la grande richiesta di biglietti, il doppio concerto di Sananda Maitreya fissato al Bravo Caffè è stato spostato al Teatro Celebrazioni in un'unica data: il 7 maggio.

Dopo il successo del tour estivo, Sananda Maitreya ritorna sui palchi italiani con The Fallen Angel Tour 2019, una serie di concerti che vedranno il poliedrico artista newyorkese accompagnato da The Sugar Plum Pharaohs, la sua rock band ora composta da cinque elementi: Luca Pedroni alla chitarra, Francesca Morandi al basso, Marco Mengoni alla batteria e cori, Luca Fraula alle tastiere e un nuovo prezioso elemento: Beatrice Baldaccini ai cori. I nuovi concerti saranno un mix dei nuovi lavori e delle leggendarie canzoni che sono entrate nel cuore dei fan.

Artista, compositore e produttore multi-strumentista prima noto come Terence Trent D'Arby negli anni Ottanta e Novanta, ha creato canzoni che hanno fatto la storia, come "Sign Your Name", "Wishing Well", "Delicate", "Let Her Down Easy","O Divina". Sananda Maitreya torna in concerto per celebrare i suoi trent'anni di musica, ma soprattutto il fatto di essere sopravvissuto alla straordinaria vita che ha vissuto. "Nel sollevare le nostre voci per raggiungere il coro del mondo" racconta Sananda "punteremo i nostri strumenti verso le stelle che brillano luminose attraverso gli occhi dell'amore e saremo uniti come delle campanelle appese al sempreverde albero della Vita".


FRANCESCO RENGA

L’ALTRA METÀ


Venerdì 19 aprile uscirà "L'altra metà", il nuovo e ottavo album di inediti di Francesco Renga. Prodotto da Michele Canova Iorfida e composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo, il nuovo album rappresenta l'altra metà della vita, della storia, della musica di Francesco Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche.

«L'Altra metà è anche - come dichiara l'artista - il frutto di oltre 35 anni di lavoro, di ricerca, di passione, d'amore, di vita spesa a cercare di raccontare e raccontarmi attraverso la musica e le parole... attraverso la mia voce. Ho scritto insieme con moltissimi giovani autori, musicisti e artisti perché avevo bisogno di trovare il linguaggio giusto per riuscire a parlare - attraverso queste canzoni - anche ai miei figli. È questo, credo, il miglior pregio del disco: canzoni, parole e musica che riescono a raccontare la vita che mi attraversa e che, a sua volta, è attraversata dallo sguardo di un uomo di 50 anni».

Francesco Renga sarà live sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium il 10 e il 17 dicembre 2019.

Prevendite aperte da venerdì 19 aprile su Ticketone.it e da martedì 23 aprile presso la biglietteria e in tutti i punti vendita.


FRANCESCO RENGA

L’ALTRA METÀ


Venerdì 19 aprile uscirà "L'altra metà", il nuovo e ottavo album di inediti di Francesco Renga. Prodotto da Michele Canova Iorfida e composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo, il nuovo album rappresenta l'altra metà della vita, della storia, della musica di Francesco Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche.

«L'Altra metà è anche - come dichiara l'artista - il frutto di oltre 35 anni di lavoro, di ricerca, di passione, d'amore, di vita spesa a cercare di raccontare e raccontarmi attraverso la musica e le parole... attraverso la mia voce. Ho scritto insieme con moltissimi giovani autori, musicisti e artisti perché avevo bisogno di trovare il linguaggio giusto per riuscire a parlare - attraverso queste canzoni - anche ai miei figli. È questo, credo, il miglior pregio del disco: canzoni, parole e musica che riescono a raccontare la vita che mi attraversa e che, a sua volta, è attraversata dallo sguardo di un uomo di 50 anni».

Francesco Renga sarà live sul palcoscenico del Teatro EuropAuditorium il 10 e il 17 dicembre 2019.

Prevendite aperte da venerdì 19 aprile su Ticketone.it e da martedì 23 aprile presso la biglietteria e in tutti i punti vendita.


JEFF MILLS PLAYS METROPOLIS

Il dj, produttore e visionario artista Jeff Mills trasforma in musica la sua passione per la fantascienza. Tra lo spazio e il tempo realizza il progetto più ambizioso della sua carriera: dare una nuova colonna sonora al capolavoro di Fritz Lang, Metropolis. Il risultato è un mix di suoni e immagini, frame e synth che si fondono assieme in un unico spettacolo di distopie ipnotiche.


NOI - MILLE VOLTI E UNA BUGIA

GIUSEPPE GIACOBAZZI


una produzione Blu Produzioni
di Andrea Sasdelli
collaborazione ai testi Carlo Negri
da un'idea di Fabrizio Iseppato
regia Carlo Negri


Dopo l'enorme successo di Io ci sarò, Giuseppe Giacobazzi torna con il suo nuovo spettacolo Noi - Mille volti e una bugia al Teatro Celebrazioni di Bologna con 12 repliche.

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l'uomo e la sua maschera. Un dialogo, interiore ed esilarante, frutto di 25 anni di convivenza a volte forzata. 25 anni fatti di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie di un'epoca che viaggia a velocità sempre maggiore. In un lampo si è passati dalla bottega sotto casa alle "app" per acquisti, dal ragù sulla stufa ai robot da cucina programmabili con lo smartphone; il tutto è stato vissuto dall'uomo Andrea e raccontato dal comico Giacobazzi. Come in uno specchio, o meglio come in un ritratto (l'omaggio a Dorian Gray è più che voluto), dove questa volta ad invecchiare è l'uomo e non il ritratto. Sono proprio questi i "NOI" che vediamo riflessi nei nostri mille volti (i rimandi letterari non mancano, dal già citato Wilde a Pirandello, da Orwell a Hornby), convivendo, spesso a fatica, con la bugia del compiacerci e del voler piacere a chi ci sta di fronte. È uno spettacolo che con ironia e semplicità cerca di rispondere ad un domanda: "Dove finisce la maschera e dove inizia l'uomo?", che poi è il problema di tutti, perché tutti noi conviviamo quotidianamente con una maschera.

Le recite del 25, 26 e 27 ottobre sono inserite negli abbonamenti di prosa 2019/20 del Teatro Celebrazioni.  

Le recite dell'8, 9 e 10 novembre verranno inserite negli abbonamenti 2019/20 del Teatro EuropAuditorium. 


DESTINATI ALL'ESTINZIONE

Angelo Pintus


Una produzione 50 Tusen


Destinati all'estinzione: 40 repliche, oltre 170.000 biglietti venduti nella scorsa stagione. Lo show racconta, con la brillante ironia che contraddistingue Angelo Pintus, la nostra epoca soffermandosi su chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, su chi guida mentre manda messaggi con il cellulare, su chi vuole fare la rivoluzione ma la fa solo su Facebook, su chi parcheggia la macchina nel posto riservato ai disabili "tanto sono 5 solo minuti", su chi festeggia il complemese, su chi dice "ciaone" e su chi fa l'apericena. Soprattutto si focalizza su chi crede che la terra sia piatta e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno...quello dei dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo destinati all'estinzione! Negli ultimi quattro anni Angelo Pintus ha confermato di appartenere alla ristretta cerchia di one man show che si sono esibiti in spazi importanti come il Teatro Antico di Taormina e l'Arena di Verona.


IL LAGO DEI CIGNI

Balletto di Mosca La Classique


La prestigiosa compagnia di danza classica, diretta da Elik Melikov e riconosciuta dal Dipartimento della Cultura della Città di Mosca, consolida la sua presenza in Italia con una tournée invernale e torna ancora una volta a danzare presso i migliori teatri della Penisola. Il Balletto di Mosca La Classique ha in repertorio i più famosi titoli della tradizione, fra i quali Giselle, Il lago dei cigni, Don Chisciotte e Lo Schiaccianoci, presentati in allestimenti rigorosamente fedeli alle versioni originali. La compagnia annovera fra le sue file quarantotto danzatori di pregevole tecnica classico-accademica provenienti dai maggiori teatri russi, tra i quali spicca la splendida étoile Nadejda Ivanova, affascinante per capacità interpretativa e padronanza tecnica. Richiestissima ovunque, la compagnia ha entusiasmato le platee internazionali nel corso di applauditissime tournée in Egitto, Marocco, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Austria, Norvegia, Israele, Thailandia, Taiwan, Cina, Giappone, Nuova Zelanda e Australia.


LA BELLA ADDORMENTATA

Balletto di San Pietroburgo


Musiche P. I. ?ajkovskij
coreografie M. Petipa
corpo di Ballo Saint Petersburg Classical Ballet Tradition


Il Balletto di San Pietroburgo Classical Ballet Tradition o anche anticamente chiamato "Balletto sul Neva" è una storica compagnia privata nata a San Pietroburgo nel 1887. Nasce per volontà di Nobili Borghesi Russi con lo scopo di sviluppare la grande tradizione del balletto classico, ma anche di ricercare nuove forme coreografiche.
Tra i capolavori ballettistici della compagnia, La Bella Addormentata rappresenta il massimo dell'espressione classica, in un clima di astrazione teatrale, con più risalto alla danza pura rispetto alle vicende narrative. Un fiore all'occhiello per il Balletto di San Pietroburgo con le favolose e incantate scenografie e costumi e le stupende musiche di P.I.Cajkovskij e su coreografie di Marius Petipa, La bella addormentata nel bosco è considerato uno dei più grandi balletti della Russia imperiale.


TILT

LE CIRQUE WORLD’S TOP PERFORMERS


Liberamente ispirato al capolavoro di Steven Spielberg "Ready Player One".


Dopo il successo di Alis, applaudito da oltre 175.000 spettatori, LE CIRQUE WORLD'S TOP PERFORMERS, la compagnia formata dai migliori artisti del nouveau cirque e provenienti dal Cirque du Soleil, presenta uno show completamente nuovo e inedito, Tilt. Rifugiandosi in un mondo dove tutto quello che accade è virtuale a perdersi gradualmente è il senso di ciò che è reale. Per quanto possa sembrare fantastico e perfetto, questo mondo imploderà e andrà in Tilt. Il capolavoro di Steven Spielberg "Ready Player One", uscito un anno fa e tra i primi cinque film campioni d'incasso firmati dal celebre regista, ha offerto lo spunto per ideare e realizzare questo nuovo show che, come è nella tradizione di LE CIRQUE WORLD'S TOP PERFORMERS, vedrà protagonista un cast di livello internazionale, formato da artisti considerati l'eccellenza nelle arti circensi contemporanee. Si esibiranno in numeri aerei e a terra che incanteranno per la loro spettacolarità. Verranno introdotti nuovi elementi come la narrativa, interpretata sempre attraverso il movimento, e a non mancare saranno la musica e la danza. Sarà uno spettacolo a 360 gradi, elettrizzante e romantico al tempo stesso.

Il 31 dicembre brindisi di fine anno
gentilmente offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


NEK

IL MIO GIOCO PREFERITO – EUROPEAN TOUR


Nek tornerà live con Il mio gioco preferito - European tour, dopo aver fatto tappa nelle grandi città europee. Il concerto sarà un'occasione per tutti i suoi fan di ascoltare dal vivo i brani del nuovo album e le hit che in oltre venticinque anni di carriera hanno conquistato il pubblico di tutto il mondo.

Il nuovo album di inediti "Il mio gioco preferito - parte prima" (distribuito da Warner Music Italy), composto da sette tracce ed entrato direttamente ai vertici della classifica degli album più venduti della settimana, è il primo capitolo del nuovo progetto discografico di Nek. Nei brani dell'album l'artista si allontana dall'impronta elettronica del suo precedente lavoro per andare, invece, all'essenzialità degli strumenti, creando un qualcosa di fortemente "umano" e suonato. L'album, prodotto e arrangiato dallo stesso Nek insieme a Luca Chiaravalli e Gianluigi Fazio, è stato anticipato dal singolo "La storia del mondo" ed è attualmente in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali.


BALLIAMO SUL MONDO

una produzione Live on Stage
con i migliori successi di Luciano Ligabue
testo originale e regia Chiara Noschese
contributi al testo Luciano Ligabue


L'alba del secondo millennio raccontata da un gruppo di giovani di provincia. Capodanno 1990, una comitiva di amici si riunisce come ogni giorno al Bar Mario per festeggiare l'arrivo del primo anno da maggiorenni. Le vite dei tredici protagonisti s'intrecciano, scandite dai più grandi successi di Luciano Ligabue, da "Certe Notti" a "Tu sei lei" e ancora da "Urlando contro il cielo" a tante altre hit amate dal grande pubblico e qui eseguite dal vivo. «Balliamo sul mondo è uno spettacolo musicale tutto italiano, una storia inedita ed originale, un gruppo di grandi voci , una storia che fa battere il cuore.» dichiara Chiara Noschese.


THE LEGEND OF MORRICONE

ENSEMBLE SYMPHONY ORCHESTRA


500 colonne sonore, 70 milioni di dischi venduti nel mondo, sei nominations e due Oscar vinti, tre Grammy, quattro Golden Globe e un Leone d'Oro fanno di Ennio Morricone un gigante della musica di tutti i tempi. Da qui l'idea dell'Ensemble Symphony Orchestra, fiore all'occhiello del nostro Paese, di porre omaggio al Maestro.
The legend of Morricone è un viaggio incredibile tra le melodie di film come "Mission", "La leggenda del pianista sull'oceano", "C'era una volta il west", "Nuovo Cinema Paradiso" e "Malena". L'Ensemble si avvicina alla musica di Morricone dopo collaborazioni nazionali ed internazionali importanti con artisti del calibro di Mario Biondi, Max Gazzè, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Renato Zero, Francesco Renga, Andrea Bocelli, Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Nile Rodgers, Sam Smith e Luis Bacalov. In questo omaggio sul palco si alterneranno solisti, prime parti di importanti teatri e istituzioni sinfoniche italiane, come il violoncello del Maestro Ferdinando Vietti e la tromba del Maestro Stefano Benedetti. Ospiti speciali il soprano Anna Delfino, beniamina del pubblico europeo dell'opera, che farà rivivere l'emozione del Deborah's Theme da "C'era una volta in America" e il violinista del Cirque du Soleil Attila Simon, che eseguirà il concerto interrotto per violino da "Canone Inverso". Ad accompagnare il pubblico dando voce ai personaggi e alle ambientazioni la bravura dell'attore Matteo Taranto. Diretto dai piu? importanti registi italiani e stranieri, da Ferzan Ozpeteck ad Alessandro Gassmann da Enrico Oldoini e Sam Mendes nello "007 - Spectre", si è dedicato al mondo delle fiction, dove si è particolarmente distinto nel ruolo del cattivo ne "Il commissario Montalbano".


IL BORGHESE GENTILUOMO

Vito


Una produzione NoveTeatro
da Molière
con Matteo AlìTamara Balducci, Filippo Beltrami, Leonardo Bianconi, Elisa Lolli, Giulio De Santi e Chiara Sarcona
scenografia Donatello Galloni
drammaturgia e regia Gabriele Tesauri


Nella Francia di Molière la società è composta da popolo e nobiltà, due fronti rigidamente separati. Nella seconda metà del 1600 inizia però a crescere e a prosperare una nuova classe sociale, quella della borghesia. In questa commedia satirica ad essere messa sotto osservazione è proprio la figura del borghese, ovvero il commerciante arricchito che pieno di comica ambizione aspira all'irraggiungibile nobiltà. Scrivendo quest'opera Molière non intende criticare la sua epoca, piuttosto desidera raccontarla con coinvolgente ironia. Monsieur Jourdain, il protagonista, viene sfruttato e ridicolizzato da una schiera di improbabili professionisti che approfittano della sua ingenuità. Dopo più di tre secoli Il borghese gentiluomo non ha perso nulla della sua vis comica.


IL GRIGIO

Elio


Una produzione Teatro Nazionale di Genova
di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
arrangiamenti musicali Paolo Silvestri
scene e costumi Guido Fiorato
luci Aldo Mantovani
rielaborazione drammaturgica e regia Giorgio Gallione


Il Grigio è la storia di un uomo che, afflitto più da problemi personali che sociali, a un certo punto della sua vita sente il bisogno di allontanarsi da tutto e da tutti. Si ritira così in campagna per stare tranquillo e concentrarsi meglio su di sé e sui propri problemi. La sua ambita solitudine viene però disturbata da un fantomatico topo, "il grigio", che scatenerà nell'uomo incubi e un inesorabile e ironico flusso di coscienza. Falliti i tentativi di catturare il ratto con i metodi tradizionali, il protagonista intraprenderà un lungo duello con l'invisibile nemico che lo porterà a riflettere sulle scelte affettive e morali prese nel tempo. Il topo è forse un fantasma o soltanto una proiezione utile all'uomo nel suo percorso verso l'accettazione di ciò che da lui si differenzia; la battaglia sarà come un rito di accoglienza della propria parte oscura.


LA SAGRA FAMIGLIA

Paolo Cevoli


Una produzione Diverto
di Paolo Cevoli
regia Daniele Sala


Dopo La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli, con oltre 140 repliche in due stagioni, Paolo Cevoli torna in teatro con il suo nuovo spettacolo, diretto anche questa volta da Daniele Sala, La sagra famiglia. "Mia figlia piangeva perché non sapeva fare i compiti. Per farla smettere di piangere li ho fatti io. Ho fatto bene oppure ho fatto male?". "Se avessi un modello di genitore a cui ispirarmi...". Genitori e figli, il dramma della nostra epoca. Forse però questo problema esisteva già al tempo dei cavernicoli e gli antichi romani, i greci, gli ebrei facevano i compiti ai loro figli. Paolo Cevoli racconta la sua storia personale di padre e di figlio paragonandola con ironia e leggerezza ai grandi classici. Edipo, Ulisse, Achille, Enea, Dio, Mosè e la Sacra Famiglia formata da Maria, Giuseppe e Gesù bambino, saranno tutti protagonisti del frizzante e scanzonato racconto di Paolo Cevoli.

Il 31 dicembre brindisi di fine anno
gentilmente offerto da
 
Gino Fabbri Pasticcere


L'ATTIMO FUGGENTE

Ettore Bassi


Una produzione STM Live
regia Marco Iacomelli


L'attimo fuggente è una storia d'amore. Amore per la poesia, per il libero pensiero, per la vita. Tom Schulman ha scritto una straordinaria storia di legami, di relazioni e di incontri che cambiano gli uomini nel profondo. L'attimo fuggente rappresenta ancora oggi, a trent'anni dal debutto cinematografico, una pietra miliare nell'esperienza di migliaia di persone in tutto il mondo. Portare sulla scena la storia dei giovani studenti della Welton Academy e del loro incontro con il professor Keating significa dare nuova vita a questi legami rinnovando quell'esperienza in chi ha forte la memoria della pellicola cinematografica e facendola scoprire a quelle nuove generazioni che non la conoscono e che non sanno "che il potente spettacolo continua, e che tu puoi contribuire con un verso".


ALE & FRANZ

Romeo e Giulietta. Nati sotto contraria stella


Una produzione Enfiteatro
da Romeo e Giulietta di William Shakespeare
con Eugenio AllegriMarco Gobetti, Marco Zannoni e Roberto Zanisi
e con la partecipazione straordinaria di Paolo Graziosi 
musiche Dario Buccino
scene e costumi Carla Ricotti
disegno luci Alessandro Verazzi
drammaturgia e regia Leo Muscato


I veri protagonisti dello spettacolo non sono i personaggi dell'opera ma sette vecchi comici girovaghi che si presentano al pubblico per interpretare la dolorosa storia di Giulietta e del suo Romeo. Sanno bene che è una storia che già tutti conoscono ma loro vogliono raccontarla osservando il più autentico spirito elisabettiano. Sono tutti uomini e ognuno di loro interpreta più personaggi, anche quelli femminili. Il fatto è che le buone intenzioni non si sposano con le loro effettive capacità (o modalità) di stare in scena. Rivali e complici allo stesso tempo, da un lato si rubano le battute, dall'altro si aiutano come meglio possono. Presi singolarmente sembrano avanzi di teatro ma messi insieme formano una compagnia tragica, involontariamente comica, quindi doppiamente tragica, ma loro non lo sanno. Succede un miracolo però: nonostante tutto, la storia di Romeo e Giulietta vince su ogni cosa.


TANGO DEL CALCIO DI RIGORE

Neri Marcorè e Ugo Dighero


Una produzione Teatro Nazionale di Genova
con Rosanna Naddeo, Fabrizio Costella e Alessandro Pizzuto
scene e costumi Guido Fiorato
luci Aldo Mantovani
arrangiamenti musicali Paolo Silvestri
drammaturgia e regia Giorgio Gallione


Tango del calcio di rigore parte dalla finale dei Mondiali del 1978. Il 25 giugno, all'Estadio Monumental di Buenos Aires, l'Argentina deve vincere a tutti i costi contro l'Olanda. Seduto in tribuna c'è il generale Jorge Videla, che ha orchestrato il Mondiale come strumento di propaganda politica affinché il mondo si dimentichi delle Madri di Plaza de Mayo. Durante i campionati succede di tutto: morte, tortura, desaparecidos, doping, corruzione, ma è anche il momento di maggiore popolarità e consenso della dittatura Videla. Un bambino di allora, interpretato da Neri Marcorè, cerca di ricostruire il suo passato di appassionato di calcio, recuperando storie di "futbol", a cavallo tra realismo magico e realtà storica. Cosciente delle lezioni di Ryszard Kapuscinski e di Osvaldo Soriano, accompagnato da brani di Mercedes Sosa e Astor Piazzolla, arrangiati da Paolo Silvestri, Tango del calcio di rigore si muove tra mito e inchiesta, per sfociare poi in "tanghedia", un mix di commedia, tango e tragedia.


GAGMEN. I fantastici sketch

Lillo e Greg


Una produzione LSD Edizioni
distribuzione Terry Chegia
di Claudio Gregori e Pasquale Petrolo
con Vania Della Bidia, Attilio Di Giovanni e Marco Fiorini
scene Andrea Simonetti
musiche originali Claudio Gregori e Attilio Di Giovanni
costumi NC POP
regia Lillo e Greg e Claudio Piccolotto


Gagmen. I fantastici Sketch, con Lillo & Greg, in programma il 28 e 29 febbraio e l'1 marzo 2020 e già rimandato al 5, 6 e 7 maggio 2020, al 10, 11 e 12 febbraio 2021 e al 26, 27 e 28 gennaio 2021, è al momento sospeso. 

Appena ci sarà possibile, nel rispetto dei futuri provvedimenti governativi, informeremo il gentile pubblico riguardo alla messa in scena dello spettacolo.


Un nuovo sfavillante "varietà", firmato Lillo e Greg, che ripropone ulteriori cavalli di battaglia della famosa coppia comica, questa volta tratti non solo dal loro repertorio teatrale ma anche da quello televisivo e radiofonico, per esempio da "Che, l'hai visto?" (rubrica cult del famigerato programma radiofonico "610" condotto dai due) e da "Normal Man", che vede Lillo e Greg nei panni di due super eroi particolari. Gagmen. I fantastici sketch. Il titolo parla chiaro, in scena la forma più basica e diretta della comicità dei due artisti, gli sketch, essenza più pura del divertimento. Sul palco Lillo, Greg ed il loro carisma per una rivisitazione personale, e molto attuale, della più classica tradizione di sketch. Una lettura della realtà colta e intramontabile che non teme confronti stilistici o temporali grazie al suo stretto legame con le attitudini umane più viscerali, immutabili e sempre attuali.


SUORE NELLA TEMPESTA

Alessandro Fullin


Una produzione Musa produzioni
distribuzione Terry Chegia
di Alessandro Fullin
con Tiziana Catalano, Diego Casale, Simone Faraon, Sonia Belforte, Paolo Mazzini e Sergio Cavallaro
coreografie Sergio Cavallaro
scenografia compagnia NuoveForme
costumi Monica Cafiero
tecnico luci Giorgio Tedesco
regia Alessandro Fullin


Suore nella Tempesta, con Alessandro Fullin, in programma il 6 e 7 marzo 2020 e già rimandato al 28 e 29 aprile 2020 e al 14 e 15 gennaio 2021, è al momento sospeso.

Appena ci sarà possibile, nel rispetto dei futuri provvedimenti governativi, informeremo il gentile pubblico riguardo alla messa in scena dello spettacolo.


Dopo Piccole Gonne e La Divina, Alessandro Fullin si presenta nuovamente sul palco con gli attori della compagnia NuoveForme. Questa volta nessuna rilettura di un classico ma un testo nato dialettale, "Basabanchi", pubblicato nel 2017 da Mgs Press. Torino 1944: le truppe naziste invadono l'Italia. Nel convento di via Monginevro un gruppo di suore, le Sorelle di Santa Tecla, tentano di attraversare incolumi la tempesta della storia. Alla loro porta bussano i tedeschi, ma anche persone in cerca di aiuto coinvolte nella guerra, torturate dalla fame, bombardate dagli americani, sorvegliate dalle SS. Le eroine protagoniste con molta fortuna e granitica fede riusciranno a far navigare la loro piccola e torinesissima barchetta per condurla infine in un porto sicuro.


ANDY e NORMAN

Gigi e Ross


Una produzione Best Live e La Pirandelliana
distribuzione Terry Chegia
dal testo di Neil Simon
scenografia Eugenio Liverani
musiche Patrizio Fariselli
regia Alessandro Benvenuti


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI

Il duo comico Gigi e Ross debutta a teatro con la commedia Andy e Norman, fiaba moderna del commediografo newyorkese Neil Simon, messa in scena con grande successo a Broadway nel 1966. La vicenda ruota attorno a due scapoli che dividono lo stesso appartamento e, con grandi difficoltà, dirigono e producono una rivista alternativa. Ad alterare il già precario equilibrio tra i due ci penserà Sophie, attraente ragazza americana trasferitasi da poco nell'abitazione accanto. L'avvenenza di Sophie lascerà senza fiato Norman, il quale ne rimarrà estasiato; compito di Andy sarà invece quello di ricondurre Norman alla ragione. Si intreccia, quindi, un rapporto a tre, in cui i personaggi si muovono all'interno delle maglie di una trama ricca di situazioni esilaranti. Il testo illustra con armonia e sarcasmo le nevrosi dell'uomo contemporaneo, esaltandone i toni più comici. Il risultato è una commedia divertente e sempre attuale.


RAFFAELLO

Vittorio Sgarbi


Una produzione Corvino Produzioni
musiche composte, ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino (violino, viola, oud, elettronica)
scenografie video Elide Blind, Niccolò Faietti, Mikkel Garro Martinsen, Simone Tacconelli e Simone Vacca 
elaborazioni grafiche Domenico Giovannini


Dopo Caravaggio, Michelangelo e Leonardo, Vittorio Sgarbi torna in scena con Raffaello, la sua quarta immersione nel mondo della storia dell'arte. Le magistrali performance di Vittorio Sgarbi hanno fin qui dimostrato come artisti antecedenti il nostro secolo abbiano fortemente inciso sul nostro modo di percepire il quotidiano. Raffaello Sanzio, genio di cui nel 2020 ricorreranno le celebrazioni del cinquecentenario della morte, è considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo, la sua opera segnò un tracciato imprescindibile per tutti i pittori successivi e diede vita al Manierismo. Raffaello fu un modello fondamentale per tutte le accademie fino alla prima metà dell'Ottocento e la sua influenza è ravvisabile anche nei pittori del XX secolo. Ad arricchire l'esperienza teatrale ci saranno, come sempre, la musica composta ed eseguita dal vivo da Valentino Corvino e le scenografie video.


THE MUSICAL BOX

A GENESIS EXTRAVAGANZA – VOLUME 2


Una produzione Musical Box 2.0 Promotion e Ventidieci


The Musical Box, l'unica band autorizzata e supportata dai Genesis e Peter Gabriel, torna in Italia per presentare il nuovo spettacolo, A Genesis Extravaganza - Volume 2. Un tour imperdibile, organizzato per l'Italia da Musical Box 2.0 Promotion e Ventidieci che li porterà in sei città, tra cui Bologna, al Teatro EuropAuditorium, il 14 novembre. La band canadese famosa in tutto il mondo, dopo il grande successo del precedente tour, porterà sul palco il mitico mondo dei Genesis con le composizioni iconiche e le rarità del periodo 1970-1978, insieme a performance virtuosistiche, effetti speciali e strumenti vintage di grande valore.


ESTA NOCHE JUEGA EL TRINCHE

Federico Buffa


di Federico Buffa e Pierluigi Iorio
con Mascia Foschi e Claudia Letizia
e con Maurizio Deho (violino), Nadio Marenco (fisarmonica)
e Alessandro Nidi (pianoforte e direzione musicale)
regia Pierluigi Iorio

Lo spettacolo rientra nel progetto Emilia-Romagna. La Regione scende in campo, una serie di iniziative che verranno realizzate in occasione dei Campionati Europei di Calcio Under21.


«Il personaggio, la mano del destino, il bivio. Ci vuole tutto questo per raccontare una Storia Fantastica. Ma per raccontare una leggenda, non basta. La leggenda ha bisogno del mistero, del rammarico, del rimpianto scolpito nell'anima. Un fantasma di cui puoi parlare al passato per sentito dire, senza documenti, poche foto e qualche ritaglio di giornale. La leggenda che vogliamo raccontare in questa Storia Fantastica è quella di Tomas Felipe Carlovich, detto El Trinche, un calciatore attivo nella seconda divisione argentina tra gli anni ‘60 e ‘70, un jugador de portrero, di strada, di quelli che hanno, come amava dire il popolo, la terra in tasca. Un mito che nasce da una serie di aneddoti, frammenti a cui la leggenda popolare si aggrappa per alimentare una storia che sembra inventata, come una favola raccontata dal nonno nostalgico per lo stupore del nipotino. Ma anche quel che poteva essere e non è stato; il senso dell'incompiuto che sa di calzettoni abbassati, di stop di tacco e sombreri, con il desiderio ricorrente di una vita semplice, senza riflettori e senza obblighi. Di certo, un campione amato dal pubblico, tanto che all'ingresso degli stadi veniva esposto un cartello che annunciava la sua presenza in campo, Esta noche juga El Trinche. Un uomo schivo, nato nel posto giusto per farci capire che i soldi e la fama non sono gli stessi desideri per tutti. Un uomo che sembra disperdere volontariamente la percezione di sé stesso, lasciando scampoli di quello che è solo e unicamente per essere la leggenda da raccontare. Ogni volta che penso a questa Storia Fantastica aumenta in me la convinzione che essa sia necessaria per il "movimento calcio", perché giocare solo in seconda divisione per non allontanarsi dai genitori e dal proprio quartiere, una specie di coperta di Linus di cemento, riporta a un vecchio apore romantico al quale il calcio non è più abituato. Riempire gli avversari di tunnel e doppi tunnel (senza mai schernirli) fa riacquistare a questo sport la goliardia che ha quasi definitivamente perso.
Con l'inconfondibile e ormai iconico stile narrativo di Federico Buffa, in scena con due attrici e tre musicisti, vogliamo, dunque, compiere un viaggio attraverso la carriera e la vita di Tomas Felipe Carlovich per raccontare la sua arte calcistica in un'epoca veloce che va dagli anni ‘60 ai giorni nostri. Poco più di cinquant'anni in cui la tecnologia ha cambiato anche lo sport e, in particolare il calcio, e di cui il nostro protagonista può diventare un testimone importante grazie al romanticismo che quel calcio esprimeva, mettendo in luce la semplicità del suo modo di essere e la goliardia delle sue azioni, in contrasto con i cambiamenti artistici e sociali di un tempo ricco di storia e di fermenti. Un doppio tunnel al posto di un contratto milionario, una pesca alla trota improvvisata dimenticando la convocazione in Nazionale. La purezza del gesto fine alla sua spiritualità e a null'altro. E un soprannome che non significa nulla, tranne probabilmente che nei più reconditi anfratti del linguaggio popolare. Vamos a la arena porque Esta noche juega El Trinche, Tomas Felipe Carlovich, la leggenda di Rosario, la terra dove nascono i campioni.»
Pierluigi Iorio


THE HARLEM SPIRIT OF GOSPEL CHOIR

featuring Anthony Morgan


Pubblico in festa insieme ad Anthony Morgan e il suo Harlem Spirit of Gospel Choir, in una serata da trascorrere con la famiglia e gli amici, cullati dai ritmi coinvolgenti del gospel numero uno al mondo, l'originale, direttamente da Harlem - New York. Sul palco ci saranno le migliori voci che il panorama gospel statunitense, origine di questo genere musicale, offre, con un repertorio misto di brani che spaziano dal classico alla rivisitazione di canzoni moderne. Il coro vanta grandi collaborazioni con artisti di fama internazionale: Steve Wonder, Diana Ross, Cindy Lauper, Aretha Franklin, oltre alla partecipazione come background vocale al disco di Ray Charles "So Help Me God". Un gruppo che si è esibito davvero in tutto il mondo: dall'Australia all'Argentina, dal Brasile al Canada, dal Giappone all'Africa, fino in Europa, dall'Inghilterra alla Francia, dai Paesi dell'est alla Germania. Ora il ritorno in Italia, per un tour nazionale, dove il gruppo ha sempre saputo entusiasmare il pubblico coinvolgendolo; con Anthony Morgan e il suo gruppo gli spettatori diventano protagonisti, portandosi a casa un ricordo speciale.


FICARRA & PICONE

ABBIAMO FATTO... 25 ANNI


Friends & Partners comunica che le date del tour Abbiamo fatto... 25 anni di Ficarra e Picone, comprese quelle programmate al Teatro Celebrazioni di Bologna il 15 e il 16 settembre 2020, non possono essere confermate in ragione della situazione dell'emergenza sanitaria in atto e alla luce delle relative disposizioni governative. Poiché non sarà possibile riprogrammare nel breve periodo l'intero tour, si è purtroppo proceduto all'annullamento di tutte le date. "Siamo molto dispiaciuti - dicono Ficarra e Picone - ma speriamo quanto prima di ricollocare questa tournée che abbiamo fortemente voluto".

I biglietti acquistati saranno convertiti in voucher di pari importo ai sensi del DL 34/2020 ed i voucher così emessi potranno essere utilizzati per l'acquisto di biglietti all'interno di tutti i futuri spettacoli della Friends & Partners entro i successivi 18 mesi. La Friends & Partners, a richiesta pervenuta entro i 60 giorni antecedenti la scadenza del diciottesimo mese, per favorire lo spettatore, prolungherà la durata del voucher di ulteriori 180 giorni.

Le modalità operative e gestionali per richiedere il voucher sono consultabili al seguente indirizzo web: friendsandpartners.it/eventi-rinviati-e-annullati/

Sarà una stagione davvero speciale, la prossima, per Salvo Ficarra e Valentino Picone, che celebreranno venticinque anni di sodalizio artistico con un tour importante che toccherà il Teatro Celebrazioni di Bologna il 15 e 16 settembre 2020. In programma più di cinquanta date per abbracciare in lungo e largo l'affezionato pubblico di tutta la Penisola, con uno spettacolo nuovo di zecca, che raccoglierà alcuni pezzi di repertorio e molti altri inediti, scritti proprio per festeggiare il ritorno a teatro per questa importante ricorrenza.


ALBERTO URSO

SOLO LIVE


Di origini siciliane, Alberto Urso, tenore, polistrumentista, classe ‘97, sviluppa la sua passione per la musica a soli 8 anni quando il papà lo porta per la prima volta a sentir cantare un amico tenore. Grazie al suo slancio verso la musica e alla sua predisposizione naturale al canto e grazie al sostegno della sua amata nonna Rosetta, studia e si diploma in teoria e solfeggio presso il conservatorio di Messina e consegue la Laurea Magistrale in Canto lirico al conservatorio di Matera. Suona il pianoforte, il sax e la batteria. Si è tatuato sul braccio sinistro lo spartito del brano "O Sole Mio" insieme a Euterpe, dea della musica. Il 9 maggio 2019 ha pubblicato con la major Universal Music Italy (Polydor Records) il suo primo disco intitolato "Solo", 9 inediti e 2 cover ("Guarda che Luna" di Fred Buscaglione" feat. Arisa e "Adesso tu" di Eros Ramazzotti). Alberto Urso ha vinto quest'anno la 18esima edizione di "Amici", talent show di Maria De Filippi. A settembre ha pubblicato il suo nuovo singolo "E poi ti penti", scritto da Kekko Silvestre, brano apripista dell'album "Il Sole ad Est" (il suo secondo) in uscita a novembre. Dal 21 settembre è tutor della squadra Blu del talent "Amici Celebrities".




ABBAMANIA

Abbamania, in programma il 17 aprile 2020 e già rimandato all'11 marzo 2021, è stato annullato. Per maggiori informazioni contattare la biglietteria del Teatro entro il 2 ottobre 2020.

ABBAMANIA sarà un concerto coinvolgente che celebrerà la musica di Frida & Co. in modo fedele, rispettoso e piacevole, rispolverando speciali ricordi legati al periodo in cui gli ABBA dominavano le classifiche radio internazionali. Lo spettacolo vanta costumi, luci, coreografie e musica suonata rigorosamente dal vivo. "Mamma Mia", "Voulez-Vous", "Dancing Queen", "Winner Takes It All", "Super Trouper" e tutte le hit più amate in una serata di emozioni, per i vecchi e i nuovi amanti degli ABBA. Lo spettacolo arriva direttamente dai palchi di London's West End ed ha alle spalle oltre sei mesi di sold out nella capitale britannica e dieci anni di concerti in giro per il mondo (Australia, Cina, Stati Uniti, Europa).


QUEENMANIA RHAPSODY

Una favola, quella di Freddie e dei Queen, fatta rivivere in questo spettacolo dalla voce di Sonny Ensabella, frontman dei Queenmania. Uno spettacolo nello spettacolo dove le proiezioni video, la musica e l'atmosfera magica si intrecciano in un crescendo di emozioni: dagli esordi a A Night at the Opera, al Live Aid e a Wembley. I Queenmania (Sonny Ensabella, Fabrizio Palermo, Tiziano Giampieri e Simone Fortuna), diretti da Daniele Sala, faranno rivivere sul palco la leggenda di una band che ha scritto la storia del rock e non solo. Nello show vi è un contributo straordinario di Katia Ricciarelli.


STEFANO BOLLANI E CHUCHO VALDÉS

Piano a piano


I grandi pianisti e compositori Stefano Bollani e Chucho Valdés si incontrano per suonare insieme in un progetto unico e senza precedenti che partirà dall'Italia, e farà tappa a Bologna al Teatro EuropAuditorium, e poi proseguirà con un tour in tutto il mondo.

Dopo una prima partecipazione di Valdés come ospite al programma televisivo di Bollani "L'importante è avere un piano" su Rai 1, i due artisti hanno eseguito il loro primo concerto al Gran Teatro dell'Avana nel giugno del 2018: la chimica generatasi sul palco fu da subito incredibile. L'estro musicale e la fantasia versatile di Bollani e l'energia afro-cubana e il ritmo latino di Valdés mescolati insieme creano uno spettacolo musicale di fortissimo impatto. Un "piano a piano" già definito dalla stampa latina un esempio di genialità, destrezza, un vero e proprio tuffo nella musica senza nessun tipo di limite e distinzione. Come se suonassero insieme da sempre, i due si divertono a giocare con le proprie composizioni e a improvvisare su grandi classici della musica reinventandoli, il tutto con l'obiettivo di offrire al pubblico ogni sera uno spettacolo inedito e di godersi loro stessi il concerto. Un grande momento di pura improvvisazione, come "comanda" il jazz, in cui i due musicisti compiono un incredibile viaggio da un genere a un altro, da Cuba all'Italia, toccando svariati stili.

Il concerto, organizzato dal Teatro EuropAuditorium e da Mauro Diazzi, rientra nel programma del Bologna Jazz Festival 2019.



ALICE

MOMIX


Non c'è da stupirsi se Alice nel Paese delle Meraviglie sia stata l'ispirazione per l'ultima creazione MOMIX di Moses Pendleton. Perché anche lui è il creatore di mondi simili ai sogni, popolati spesso da creature strane e stravaganti. "Non intendo raccontare l'intera storia di Alice, ma usarla come punto di partenza per dare libero sfogo all'invenzione" - scrive Moses Pendleton - "è quindi comprensibile il perché penso che Alice sia una scelta naturale per MOMIX e un'opportunità per noi di scoprire fin dove arriva la nostra fantasia. Con questo spettacolo voglio raggiungere sentieri ancora inesplorati nella fusione di danza, luci, musica, costumi e proiezioni". Come con ogni produzione MOMIX, non si sa mai cosa potrà venirne fuori. Il pubblico sarà coinvolto in un viaggio magico, misterioso, divertente, eccentrico...e molto altro! Come Alice cade nella tana del coniglio e sperimenta infinite trasformazioni, così farete anche voi! "Vedo Alice come un invito a inventare, a fantasticare, a sovvertire la nostra percezione del mondo, ad aprirsi all'impossibile. Il palcoscenico è il mio narghilè, il mio fungo, la mia tana del coniglio. " - scrive ancora l'inventore dei Momix.


SCHOOL OF ROCK - IL MUSICAL

Una produzione Peeparrow Entertainment e Il Sistina
liriche Glenn Slater
testo Julian Fellowes
tratto dal film della Paramount scritto da Mike White
con Lillo e con Vera Dragone, Matteo Guma e Selene Demaria<
regia e adattamento in italiano di Massimo Romeo Piparo
direzione musicale Emanuele Friello
coreografie Roberto Croce
scenografie Teresa Caruso
costumi Cecilia Betona
disegno luci Daniele Ceprani


Il celebre musical che Andrew Lloyd Webber ha tratto dal film di Richard Linklater del 2003 sarà nuovamente in scena in Italia grazie a Massimo Romeo Piparo che ne ha curato l'adattamento e la regia. Lo spettacolo, interpretato da uno straordinario Lillo, alias Pasquale Petrolo, e da un sorprendente cast di artisti (14 dei quali giovanissimi, selezionati dall'Accademia il Sistina diretta da Piparo), la passata stagione ha già appassionato molte platee, conquistando soprattutto il cuore del pubblico under 14 che nei suoi protagonisti si è riconosciuto e nei loro sogni ha creduto. Ancora una scommessa vinta da Piparo, quella che ha fatto scoprire questo titolo internazionale al pubblico italiano più giovane e ha intuito quanto School of rock potesse essere un veicolo efficace non solo del divertimento ma anche di importanti valori positivi quali l'amicizia, il coraggio di credere in se stessi e nelle proprie passioni e la voglia di farcela e di non arrendersi anche quando tutto sembra remare contro. Una commedia che parla della musica come ragione di vita, e che ha debuttato, per la prima volta dopo Broadway e il West End, in un grande allestimento tutto italiano, prodotto dalla Peep Arrow Entertainment, mantenendo intatta la forza di una storia divertente e un po' pazza, capace di comunicare passione ed entusiasmo a un pubblico di tutte le età.


GHOST IL MUSICAL

L'amore. Per sempre.


una produzione SHOW BEES, Colin Ingram e Hello Entertainment
scritto da Bruce Joel Rubin
musiche Dave Stewart e Glen Ballard
con Mirko Ranù, Giulia Sol, Thomas Santu, Maio Salvatore, Luca Guadiano, Giosuè Tortorelli, Gloria Enchill, Silvia Mitsio, Florio Paladino, Cristina Benedetti, Andrea Di Bella, Clara Maselli,Manuel Mercuri, Carolina Sisto, Francesco Alimonti e Martina Peruzzi
effetti speciali Paolo Carta
regia Federico Bellone


Trasposizione fedele del cult-movie della Paramount uscito nelle sale nel 1990, Ghost - Il musical è stato riscritto per il teatro dallo stesso Bruce Joel Rubin che vinse l'Oscar per la sceneggiatura del film. L'amore che non conosce confini spazio temporali prenderà corpo, questa volta a teatro, con Sam, interpretato da Mirko Ranù, e con Molly, interpretata dalla promettente Giulia Sol. Romanticismo, atmosfera thriller e commedia in un solo musical oramai senza tempo anche grazie alle note della bellissima colonna sonora, pop-rock e ballabile al tempo stesso, arrangiata da due big della musica internazionale: Dave Stewart, ex componente degli Eurythmics, e Glen Ballard, uno degli autori di Alanis Morissette. Gli effetti speciali sono stati affidati a Paolo Carta, brillante illusionista che ha lavorato per musical di successo come Mary Poppins.


FABRIZIO MORO

FIGLI DI NESSUNO TOUR


Una produzione F&P


Si informa che il concerto di Fabrizio Moro, previsto per lunedì per 18 novembre 2019, al Teatro Europauditorium di Bologna, è stato posticipato a lunedì 25 novembre 2019 a causa di una forma influenzale di stagione che ha reso afono l'artista nei giorni scorsi.

I biglietti acquistati restano validi per la nuova data.

È POSSIBILE RICHIEDERE IL RIMBORSO DEI BIGLIETTI ACQUISTATI, ENTRO E NON OLTRE IL 21 NOVEMBRE 2019, PRESO IL CANALE DI VENDITA OVE SI È EFFETTUATO L'ACQUISTO.

Dopo gli appuntamenti nei palasport, Fabrizio Moro tornerà a esibirsi live nell'atmosfera più intima e raccolta dei teatri. Il concerto sarà un'occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, un artista capace di emozionare il pubblico grazie alle sue parole sempre dirette. Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band composta da Claudio Junior Bielli (pianoforte, tastiere e programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria) e da Andrea Ra (basso e cori). Il tour prende il nome dall'ultimo album del cantante, "Figli di nessuno", suo decimo lavoro di inediti, e arriva a due anni di distanza da "Pace". Undici tracce in cui Fabrizio Moro non abbandona il linguaggio schietto, diretto e senza filtri che lo contraddistingue, unito all'idea di riscatto e autodeterminazione. L'inconfondibile timbro di Fabrizio Moro ancora una volta torna a far emozionare e riflettere, grazie alla capacità di parlare alle persone colpendo non solo il cuore, ma anche la mente. Musicalmente, si spazia dal rock di "Quasi" alla dolcezza dell'arrangiamento di "Come te".

 

 



44 GATTI LIVE SHOW

una produzione Rainbow


Sulla scia del grandissimo successo televisivo arrivano sul palcoscenico i gattini più simpatici e travolgenti in un nuovo show pensato per divertire grandi e piccini con una storia unica e "gattastica" e le più famose canzoni dello "Zecchino d'Oro". Dopo il sold out dello scorso maggio delle due anteprime assolute del Teatro Olimpico di Roma e del Teatro Nazionale di Milano, il tour riparte nella stagione 2019/2020 nei principali teatri italiani. 44 Gatti è il nuovissimo cartone animato di Rainbow, in onda tutti i giorni su Rai Yoyo. Lo spettacolo è la prima produzione prescolare del Gruppo Rainbow realizzata in collaborazione con l'Antoniano di Bologna e Rai Ragazzi, e combina musica ed edutainment con un'animazione di altissima qualità. Nata dal genio e dall'estro creativo di Iginio Straffi, fondatore e presidente di Rainbow, 44 Gatti affronta temi importanti come la diversità, la tolleranza, la solidarietà, trasmettendo valori positivi sempre in modo divertente. Il titolo si ispira alla celebre canzone "44 Gatti" che nel 1968 vinse la decima edizione dello "Zecchino d'Oro" e da allora è uno dei brani più rappresentativi della kermesse canora per bambini, entrato nell'immaginario collettivo degli italiani.

Ph: www.estellalanti.com


PAT METHENY TRIO

With Darek Oleszkiewicz & Jonathan Barber


Il concerto rientra nel programma del Bologna Jazz Festival - Festival internazionale della musica jazz 2019

Pat Metheny
, chitarra
Darek Oleszkiewicz, contrabbasso
Jonathan Barber, batteria


Un'icona della chitarra come Pat Metheny ci ha talmente abituati a un'inesauribile creatività e a progetti fuori dagli schemi (come Orchestrion, che lo vedeva esibirsi in solitudine ma circondato da un colossale marchingegno di strumenti musicali attivati tramite la sua chitarra) che quasi ci si dimentica della normalità. Quella del trio, per esempio, che porta la sei corde in prima linea sotto i riflettori.
Pat Metheny è un chitarrista da record: nel suo palmarès ci sono una ventina di Grammy Awards (in svariate categorie, sia jazz che rock, compresi sette Grammy consecutivi per sette album consecutivi) e un'incalcolabile serie di premi come "migliore della classe", sino all'inclusione nella Hall of Fame di DownBeat, nella quale prima di lui erano entrati solo altri tre chitarristi: Django Reinhardt, Charlie Chrisitan e Wes Montgomery. Nato a Lee's Summit (Missouri) nel 1954, Metheny ha saputo costruire e mantenere nel tempo un rapporto unico col pubblico. Dopo un iniziale approccio alla tromba, si dedica alla chitarra dall'età di dodici anni. A quindici già si esibisce con i migliori jazzisti di Kansas City: un'esperienza formativa che lo prepara all'imminente successo internazionale. La sua più che quarantennale carriera è un percorso delle meraviglie, dai fondamentali successi dei suoi esordi discografici nella seconda metà degli anni Settanta (su ECM), che lo trasformarono immediatamente in una star di prima grandezza, ai grandi partner dei quali si è circondato negli anni a seguire (Michael Brecker, Charlie Haden, Billy Higgins, Ornette Coleman, Sonny Rollins, Herbie Hancock, Dave Holland, Roy Haynes, Joshua Redman, Brad Mehldau, Jim Hall , David Bowie...).

Le prevendite per il concerto apriranno alle ore 15.00 di lunedì 8 luglio.

La biglietteria del Teatro EuropAuditorium, inoltre, quest'anno venderà i biglietti per tutti i concerti del Bologna Jazz Festival 2019.

 



MIRACULOUS

Lo spettacolo di Ladybug live


*** ATTENZIONE***
L'intera tournée dello spettacolo è stata annullata. Per richiedere il rimborso dei biglietti occorre rivolgersi al canale attraverso cui si è effettuata la vendita entro e non oltre il 5 febbraio 2020.
Ecco le parole della produzione dello spettacolo: "Cari fan di Ladybug, siamo spiacenti di informarvi che il tour dello spettacolo MIRACULOUS, lo spettacolo di Ladybug LIVE, è stato annullato oggi, in tutte le città italiane dove era stato programmato per il gennaio del 2020. Una causa di forza maggiore ci impedisce di effettuare il tour e siamo profondamente dispiaciuti per l'inconveniente che ciò può causare. Ogni canale di vendita procederà al rimborso dei biglietti, secondo la consueta procedura e nei tempi previsti. Speriamo di poter visitare l'Italia molto presto e vivere con Voi la magia di Ladybug".

Il tanto atteso tour ufficiale sulla serie animata dei record sarà in scena a gennaio 2020 nei migliori teatri italiani con i suoi protagonisti Ladybug e Chat Noir.
Il debutto dal vivo dei personaggi di Marinette Dupain, Ladybug, e Adrien Agreste, Chat Noir, vanta la collaborazione eccezionale di Jeremy Zag, uno dei principali autori della serie francese dal successo mondiale. Zag ha creato la sceneggiatura ed un copione originale per questo spettacolo; una produzione che consentirà al pubblico di vedere Ladybug come mai prima, fuori dalla TV. Oltre venti personaggi in azione, voli spettacolari, schermi led, momenti magici e la trasformazione tanto attesa di Marinette
nella super eroina che tutti i bambini adorano.


DA VIVO

ANGELO DURO


Dopo il successo di pubblico e di critica dell'ultima tournée teatrale che ha registrato tantissimi sold out, la comicità dissacrante di Angelo Duro torna a calcare il palcoscenico con il nuovo live show Da vivo. Si annuncia esilarante il one man show del comico da quasi due milioni di followers, seguitissimo dal pubblico per la sua ironia cinica e imprevedibile che fa ridere e insieme riflettere. È lui stesso ad affermare: "Chi vi dice che parlerò? Posso starmene pure quaranta minuti in silenzio. Chi me lo vieta?". Bisognerà quindi attendere il 12 febbraio per scoprire cosa racconterà stavolta.

Angelo Duro è un trentaseienne scappato dal lavoro che il padre voleva lasciargli in eredità. Un'azienda con mille problemi da risolvere. Lui ha scelto di essere libero e ha accettato la proposta di un impresario di raccontare la sua vita nei teatri: "Solo se pagato a nero". Adesso è cresciuto. Ha ottenuto il primo successo e se lo vuole godere.


LE VIBRAZIONI

LE VIBRAZIONI IN ORCHESTRA DI E CON BEPPE VESSICCHIO


A causa del perdurare dello stato d'emergenza dovuto alla diffusione del Covid-19, il concerto Le Vibrazioni in orchestra di e con Beppe Vessicchio è rinviato dall'8 febbraio 2021 al 29 novembre 2021 (ore 21.00).
I biglietti precedentemente acquistati sono validi per la nuova data. 

Per la prima volta il rock di una delle più longeve e attive band del panorama musicale italiano incontra la musica classica: uno spettacolo unico, in cui Le Vibrazioni, reduci dall'enorme successo sanremese, presenteranno tutti i loro più grandi successi in una chiave inedita, con nuovi arrangiamenti ideati e realizzati per l'occasione dal Maestro Beppe Vessicchio
Da poco è uscito il nuovo singolo estivo della band "Per fare l'amore", scritto da Francesco Sarcina durante il lockdown, insieme a Roberto Casalino e Davide Simonetta. La canzone si candida a diventare la nuova hit estiva della Fase 3 con il suo ritmo travolgente e la sua positività. 


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

IL MUSICAL


una produzione Compagnia delle Formiche
testo Andrea Cecchi e Alessio Fusi
musiche Lapo Ignesti e Elisa Bisceglia
liriche Alessio Fusi
scene Gabriele Moreschi
coreografie Caterina Pini
costumi Elisabetta Lombardi, Lucia Pini e Marta Regolini
regia Andrea Cecchi


Lo spettacolo Alice nel Paese delle Meraviglie - Il Musical in programma lo scorso 15/03/2020 al Teatro Celebrazioni di Bologna alle 15.30 ed alle 18.30, rinviato in prima battuta al 17/01/2021 in ottemperanza al decreto ministeriale del 4 marzo 2020 in materia di "gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19", è stato ulteriormente posticipato a domenica 16 gennaio 2022 alle ore 15.30 e alle ore 18.30.
I biglietti precedentemente acquistati rimangono validi per la nuova data.
È possibile richiedere il rimborso presso il punto vendita che ha emesso i biglietti entro e non oltre il 30/09/2021

Se sarete curiosi come Alice e la seguirete fin dentro la tana del coniglio bianco, assisterete a un vero e proprio trionfo di fantasia. In un Paese delle Meraviglie in cui i bruchi borbottano e i gatti parlano, anche un Cappellaio Matto non vi sembrerà poi tanto folle. Se anche riusciste a non perdere la testa in un mondo completamente al contrario, state in guardia: con la Regina di Cuori nei paraggi, nessuna testa è al sicuro! Un grande classico della letteratura in un nuovo, sorprendente musical prodotto dalla Compagnia delle Formiche. Un cast di eccezionali performer farà rivivere a grandi e bambini le emozioni e le continue sorprese che solo il Paese delle Meraviglie sa regalare! Le straordinarie musiche, i meravigliosi costumi e le spettacolari scenografie faranno da cornice ad uno spettacolo indimenticabile.


THE FULL MONTY

Paolo Conticini e Luca Ward


una produzione Peeparrow Entertainment
con Gianni Fantoni, Jonis Bascir e con Nicolas Vaporidis
di Terrence Mcnally e David Yazbeck

regia e adattamento italiano Massimo Romeo Piparo


A vent'anni dalla prima edizione del musical di Broadway, torna in Italia una riedizione totalmente rinnovata firmata da Massimo Romeo Piparo. Protagonisti d'eccellenza i campioni di incasso di Mamma Mia!, Paolo Conticini e Luca Ward che, con Gianni Fantoni, Jonis Bascir, Nicolas Vaporidis e un grande cast, daranno corpo e anima ai disoccupati più intraprendenti della storia del musical. A garantire al pubblico un altro imperdibile successo prodotto dalla Peeparrow Entertainment, un eccellente team creativo. Una colonna sonora travolgente, tante risate e una bellissima storia di riscatto sociale, tutto questo è The Full Monty!


FELICITÀ TOUR

Alessandro Siani


una produzione Best Live
scritto da Alessandro Siani
musiche composte e dirette dal M° Umberto Scipione
regia Alessandro Siani
distribuzione Terry Chegia


È un gran ritorno ai monologhi dal vivo, dopo la parentesi dello spettacolo corale Il principe abusivo a teatro con Christian De Sica. «La scelta di ritornare sulle tavole del palcoscenico è stata spinta soprattutto dalla voglia di potermi confrontare con il pubblico, perché lo spettatore è l'unico vero metronomo della vita di un artista; sentire un applauso, una pausa, guardarsi negli occhi resta ancora l'unico deterrente contro l'incomunicabilità. In questo viaggio artistico non sarò da solo, ma ad accompagnarmi ci sarà il M° e compositore Umberto Scipione che dal vivo suonerà e segnerà le tappe cinematografiche della mia carriera», racconta Alessandro Siani. I monologhi dello spettacolo saranno l'occasione per l'artista di poter parlare del dietro le quinte del suo mestiere ma anche dei cliché di questo nostro paese, sempre con un unico obiettivo: divertirsi insieme al suo pubblico. Del resto nel film ‘'Mister Felicità'' l'attore dice: «quando si è da soli la felicità dura poco, ma se condivisa dura nu' poco e' cchiu'».


LA DIVINA COMMEDIA

OPERA MUSICAL


musiche Marco Frisina
testi Gianmario Pagano Andrea Ortis
scenografie Lara Carissimi
coreografie Massimiliano Volpini
proiezioni Virginio Levrio 
luci Valerio Tiberi
suono Emanuele Carlucci
regia Andrea Ortis


A causa del perdurare dello stato d'emergenza dovuto alla diffusione del Covid-19, il Teatro EuropAuditorium comunica che lo spettacolo La Divina Commedia Opera Musical, in precedenza programmato il 7 e l'8 marzo 2020 e già posticipato al 22, 23 e 24 gennaio 2021, è stato rinviato al 10, 11 e 12 dicembre 2021 (venerdì 10 dicembre - ore 21.00; sabato 11 dicembre - ore 21.00; domenica 12 dicembre - ore 16.30).

I titoli di ingresso originari saranno validi per le nuove date mantenendo gli stessi posti:
- I biglietti del 22 gennaio 2021 saranno validi per il 10 dicembre 2021.
- I biglietti del 23 gennaio 2021 (ex 7 marzo 2020) saranno validi per l'11 dicembre 2021. 
- I biglietti del 24 gennaio 2021 (ex 8 marzo 2020) saranno validi per il 12 dicembre 2021.

La prima opera musicale basata sull'omonimo poema di Dante Alighieri racconta il viaggio del poeta tra Inferno, Purgatorio e Paradiso. Un innovativo impianto scenico, imponenti maxi proiezioni, sorprendenti effetti speciali e coinvolgenti coreografie riproducono i gironi immergendo gli spettatori nella messa in scena. Dopo il successo delle precedenti stagioni, con la partecipazione entusiasta di un vasto pubblico che ha assistito allo spettacolo nei principali teatri d'Italia, l'allestimento scenico continua ad accompagnare lo spettatore nel cammino più famoso della storia. Prodotta da MIC Musical International Company, l'opera vanta inoltre un team d'eccezione, il cui fiore all'occhiello è l'interpretazione esclusiva di Giancarlo Giannini come voce narrante. Suddiviso in due atti, il musical è reso ancor più spettacolare dagli oltre 200 costumi utilizzati dal cast e 70 scenari che si susseguono l'uno dopo l'altro a ritmo serrato, tenendo alta l'attenzione del pubblico di ogni età dal primo all'ultimo minuto. Oltre 2 ore di spettacolo che trascinano lo spettatore in modo coinvolgente ed emozionante dentro alla potente fantasia del genio di Dante rendendo la Divina Commedia a dir poco sorprendente, estremamente attuale e fruibile da tutti.


SOGNO E SON DESTO 500 VOLTE

Massimo Ranieri


Una produzione Ra.Ma
ideato e scritto da Gualtiero Peirce e Massimo Ranieri
maestro di tip tap Giorgio De Bortoli
light designer Maurizio Fabretti


A causa dell'emergenza sanitaria e alla luce delle relative disposizioni governative in tema di salute pubblica, lo spettacolo di Massimo Ranieri, Sogno e son desto 500 volte, in programma il 19 marzo 2020, e già rimandato al 26 maggio 2020, al 12 dicembre 2020 e al 20 aprile 2021, è ulteriormente rinviato al 28 novembre 2021 (ore 21.00).

I biglietti precedentemente acquistati rimarranno validi per la nuova data.

Dopo un tour trionfante negli Stati Uniti e in Canada, Sogno e Son Desto, lo spettacolo di Massimo Ranieri, continua ad andare in scena, quest'anno in una nuova veste. Sarà una magnifica avventura, sospesa tra il gioco della fantasia e le emozioni più vere della vita. Dopo 500 straordinarie repliche in tutta Italia, Massimo Ranieri proporrà ancora una volta i suoi grandi successi musicali, non dimenticando mai d'interpretare il suo ruolo di attore e narratore. La tradizione umoristica napoletana s'intreccerà a diversi colpi di scena e in questa messa in scena Massimo Ranieri sarà ancor di più se stesso. Ospite dello spettacolo il ballerino Giorgio De Bortoli, lo storico insegnate di tip tap dello showman. L'orchestra in scena è formata da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Andrea Pistilli (chitarra classica), Tony Puja (chitarra elettrica), Donato Sensini (fiati) e Stefano Indino (fisarmonica).


ROBERTO BOLLE AND FRIENDS

Roberto Bolle


Una produzione Arte danza


ArteDanza srl e il Teatro EuropAuditorium di Bologna comunicano che, a causa del prolungamento delle limitazioni relative alla capienza dei teatri legate all'emergenza Covid-19, lo spettacolo Roberto Bolle and Friends, in programma il 18 e il 19 aprile 2020, e già rinviato al 2, 3 e 4 marzo 2021 e al 3, 4 e 5 ottobre 2021, deve essere ancora una volta riprogrammato in data da definirsi nell'arco della stagione 2021/2022.

Le nuove date dello spettacolo verranno comunicate nei prossimi giorni. I biglietti già acquistati in precedenza saranno validi per le nuove repliche. 

Un'occasione imperdibile per vedere sullo stesso palco l'Étoile dei due mondi Roberto Bolle con star internazionali della danza, un vero e proprio viaggio attraverso la bellezza e la magia di questa forma d'arte. Roberto Bolle, protagonista assoluto della danza, di questi Gala non è solo interprete ma anche direttore artistico. I suoi Gala sono diventati uno straordinario strumento di diffusione della danza e delle sue eccellenze ad un pubblico trasversale, composto da migliaia di appassionati e non solo. Bolle, forte della sua esperienza sui palcoscenici più importanti del mondo, riesce a rendere ognuno di questi spettacoli unici nel loro genere ricreando un'atmosfera magica che celebra la bellezza e l'eleganza della danza. Accanto a lui i più importanti ballerini del mondo per realizzare un programma sorprendente, in grado di affascinare un numero di spettatori sempre più vasto ed eterogeneo. I Gala Roberto Bolle and Friends rappresentano un'opportunità culturale rara e di grandissimo prestigio, un viaggio imperdibile attraverso diversi stili e scuole differenti che suscitano emozioni sempre nuove.


LO SCHIACCIANOCI

Sofia Festival Ballet


una produzione Live Arts Mgmt
musiche Pëtr Il'i? ?ajkovskij
coreografie Marius Petipa
scenografia e costume Eslitsa Popova


Il Sofia Festival Ballet nasce all'inizio dello scorso decennio con la missione di preservare e diffondere la tradizione del balletto bulgaro che sintetizza il rigore accademico della scuola russa con la più libera ed espressiva tradizione tedesca. Il corpo di ballo è costituito perlopiù da ballerini diplomati nelle migliori accademie russe, mentre i solisti provengono da rinomate istituzioni europee e russe di balletto, come il Balletto Nazionale di Sofia e di Bucarest. Sotto la direzione di Vladimir Troshchenko il SFB ha realizzato numerosi tour internazionali di successo. Al Teatro Celebrazioni la compagnia danzerà, nella sua versione originale, Lo Schiaccianoci, l'immortale fiaba russa andata in scena per la prima volta nel 1892 nel celebre Teatro Mariinskij di San Pietroburgo.


CON TUTTO IL CUORE

Vincenzo Salemme


Una produzione Diana Or.I.S.
scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme
con Domenico Aria, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D'Auria, Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero, Mirea Flavia Stellato e Giovanni Ribò
scene Gilda Cerullo e Renato Lori
costumi Francesca Romana Scudiero
luci Umile Vainieri


Dopo lo straordinario successo della passata stagione, Vincenzo Salemme porta nuovamente in scena Con tutto il cuore. Come in tutte le sue pièce, il pubblico si divertirà molto vivendo la buffa vicenda di Ottavio Camaldoli, un mite insegnante di lettere antiche, che subirà un trapianto di cuore, quello di un feroce delinquente, Pasquale Mangiacarne che, morto ucciso, aveva espresso le sue ultime volontà: che il proprio cuore potesse continuare a battere anche dopo la morte affinché il ricevente potesse vendicarlo. Come si comporterà il povero Ottavio già bersagliato dalla vita e dai parenti? Del resto in ognuno di noi coesistono tutte le sfumature e tutti i colori dell'animo umano, spesso sono solo le occasioni che ci portano a fare delle scelte.


INSTANT THEATRE® CIRCO MINIMO

Enrico Bertolino


Una produzione ITC2000
nato da un'idea di Enrico Bertolino e Luca Bottura, scritto insieme a Massimo Navone
con i polistrumentisti Roberto Antonio Dibitonto e Tiziano Cannas Aghedu
regia Massimo Navone con la collaborazione di Enrico Nocera


Enrico Bertolino da oltre tre anni si cimenta in una formula teatrale innovativa, ideata insieme a Luca Bottura, che porta con successo nei teatri delle principali città italiane. Si tratta dell'instant theatre®, uno spettacolo in cui narrazione, attualità, umorismo, storia, costume, cronaca, comicità, politica e satira si incontrano sulle assi di un palcoscenico. Il teatro diventa un luogo di informazione satirica strettamente legata all'attualità e lo spettacolo diviene un percorso di conoscenza di un tema politico o sociale, un "tutorial" col sorriso sulle labbra, particolarmente indicato per chi, come lo stesso Bertolino, gronda certezze e dubbi equamente ripartiti. Novanta minuti di spettacolo per chiarirsi le proprie convinzioni e farsene delle nuove.


TANGO FATAL

Tango Company


con i ballerini Guillermo Berzins & Marijana Tanaskovi?, Martin Acosta Sponda & Chiara Greco, Saša Živkovic & Diletta Milocco e Costanza Gruber & Simone Pradissitto
con l'Orchestra Corazon de Tango composta da Oksana Peceny Dolenc (violino), Jan Sever (pianoforte), Andraz Frece (bandoneon), Matic Dolenc (chitarra) e Ziga Trilar (contrabbasso)


Da un'idea artistica di Guillermo Berzins, ballerino e coreografo argentino di fama internazionale, Tango Fatal farà rinascere sul palcoscenico le sensuali e misteriose atmosfere porteñe in un'ambientazione astratta e sospesa nel tempo. Le romantiche e struggenti note dei più celebri tanghi si mescoleranno a spettacolari coreografie contemporanee e all'energia contagiosa del folklore argentino. Accanto al talentuoso Guillermo Berzins ci sarà Marijana Tanaskovic, bella e sensuale ballerina dalla grande capacità tecnica ed interpretativa, ed un corpo di ballo di magnifici ballerini. La musica dal vivo sarà affidata all'Orchestra Corazón de Tango, fondata e formata da Oksana Peceny Dolenc.


SENTO LA TERRA GIRARE

Teresa Mannino


Una produzione Savà


A grandissima richiesta Teresa Mannino torna con il suo spettacolo Sento la Terra girare che racconta, con brillante ironia, come il mondo stia andando a rotoli. Dopo essere stata chiusa in un armadio, la protagonista, uscendo, si scontrerà con i grossi mutamenti di quest'epoca. "Leggo che le cose stanno cambiando in modo radicale e velocissimo, gli animali si estinguono a un ritmo allarmante, come quando sono spariti i dinosauri 66 milioni di anni fa. Nel mare ci sono più bottiglie di plastica che pesci, sulle spiagge più tamarri che paguri. Leggo che non c'è più acqua da bere e aria da respirare. Cose di pazzi!". Non riuscendo a porre rimedio, Teresa deciderà di richiudersi nell'armadio, ma quest'ultimo non sarà più lo stesso perché dall'interno si sentirà la terra girare.


VIVALDIANA

Spellbound Contemporary Ballet


Una coproduzione internazionale tra Spellbound, Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Orchestre de Chambre de Luxembourg con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia in Lussemburgo e culture partner, c/o Norddeutsche Konzertdirektion Melsine Grevesmühl GmbH.

coreografie Mauro Astolfi
musiche Antonio Vivaldi
disegno luci Marco Policastro
costumi Mélanie Planchard
set concept Marco Policastro e Mauro Astolfi


In seguito all'ordinanza emanata domenica 23 febbraio 2020 dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e dal Ministro della Salute Roberto Speranza per contrastare la diffusione del Coronavirus, lo spettacolo è stato annullato. L'informativa dettagliata per gli spettatori in possesso dei biglietti dello spettacolo verrà resa nota quanto prima. 

Dopo Rossini Ouvertures, la compagnia Spellbound Contemporary Ballet di Mauro Astolfi torna per sondare con la danza l'universo di un altro genio della musica, Antonio Vivaldi, con lo spettacolo Vivaldiana. "In questo nuovo progetto l'idea principale è lavorare ad una parziale rielaborazione ed integrazione dell'universo vivaldiano attraverso sonorità contemporanee. Vivaldi era assolutamente consapevole di andare ben oltre i limiti del proprio tempo in un mondo di razionalità, non si preoccupava assolutamente di muoversi contro corrente e proprio in questo consiste la sua genialità. Da qui l'idea di rielaborare la sua architettura musicale cercando di restituire all'opera musicale le caratteristiche dell'unicità di Vivaldi", scrive Astolfi a proposito del suo nuovo progetto.


IL BALLO. Sté bàl é ciàpa al dòn

Ivano Marescotti e Orchestra Mirko Casadei


Una produzione Patàka - Produzioni Casadei, in collaborazione con Cronopios


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI.

Il ballo e il modo di ballare, nel primo decennio del dopoguerra, segnano il cambiamento di un'epoca. Da un'Italia rurale si passa a un'Italia industriale. Dagli anni Sessanta in poi il ballo si rintana nelle discoteche. Prima della discoteca si ballava meno? Certo che no! C'erano le sale da ballo, le balere, le arene con pista da ballo, le case del popolo. Oggi la discoteca è animata dal DJ che mette su i dischi, le sale da ballo invece avevano le orchestre. Il ballo è uno spettacolo teatrale e musicale che esprime la voglia di ballare di ieri e di oggi attraverso le storie tragicomiche e alcuni fatti veri raccontati da Ivano Marescotti e dall'orchestra di Mirko Casadei, diretto erede della tradizione della musica e del ballo liscio romagnolo di Secondo Casadei e Raoul Casadei.


OPEN

Daniel Ezralow


Open, di Daniel Ezralow, in programma il 21 marzo 2020 e già rimandato al 19 novembre 2020, è al momento in attesa di essere riprogrammato. 

Open
, scritto con la moglie Arabella Holzbog, è un patchwork di piccole storie che strizzano l'occhio
allo spettatore con numeri a effetto, multimedialità, ironia e umorismo, all'insegna del più puro
entertainment. "Un antidoto alla complicazione della vita", come dichiara lo stesso Ezralow. Uno spettacolare inno alla libertà creativa, al ciclo della vita e alla rivisitazione dei successi da lui creati, volto a trasportare il pubblico in una nuova dimensione. "I motivi per cui ho deciso di chiamare lo spettacolo Open sono diversi: aperti possono essere il cuore, la mente, gli occhi, una finestra", dichiara Ezralow. La musica scelta per lo spettacolo è classica, quella più alla portata di tutti, per sorprendere ed entusiasmare gli spettatori.


ANGELO BRANDUARDI

Il cammino dell'anima


Data l'emergenza sanitaria e in ottemperanza agli ordinamenti atti a contenere la diffusione del COVID-19, Ventidieci S.r.l., Concerto S.r.l. e il Teatro Celebrazioni comunicano che il concerto di Angelo Branduardi, Il cammino dell'anima, in programma il 27 marzo 2020 e già rinviato al 28 ottobre 2020, al 18 marzo 2021, è stato rinviato al 17 novembre (e non più al 18 novembre 2021 come comunicato in precedenza).

I biglietti già acquistati restano validi per la nuova data.

"ll cammino dell'anima"
è il titolo del nuovo lavoro discografico di Angelo Branduardi che uscirà il prossimo 4 ottobre. Il nuovo disco arriverà sei anni dopo il precedente "Il rovo e la rosa - Ballate d'amore e morte" - pubblicato nel 2013 - e racconterà in musica l'opera visionaria di Hildegarde von Bingen, monaca reclusa secondo la regola di San Benedetto e poi badessa di Bingen. In occasione del suo settantesimo compleanno, nel 2020 Branduardi pubblicherà una trilogia in vinile che proporrà "Futuro antico", "L'infinitamente piccolo" e il nuovo lavoro di prossima uscita "Il cammino dell'anima". L'artista riporterà sul palco quel mondo musicale e creativo che, attingendo dalle leggende popolari e ai suoni del passato, lo ha reso unico sulla scena musicale italiana e internazionale.


LA BIBBIA RIVEDUTA E SCORRETTA

Oblivion


Una produzione AGIDI
uno spettacolo scritto da Davide Calabrese, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli
musiche Lorenzo Scuda
con Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli (gli Oblivion)
scene e costumi Guido Fiorato
luci Aldo Mantovani
coreografie Francesca Folloni
regia Giorgio Gallione


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI.

Germania 1455, Johann Gutenberg introduce la stampa a caratteri mobili creando l'editoria e inaugurando di fatto l'Età Moderna. Conscio della portata rivoluzionaria di questa scoperta, Gutenberg sta per scegliere il primo titolo da stampare. Al culmine della sua ansia da prestazione bussa alla porta della prima stamperia della storia un signore. Anzi, il Signore. È proprio Dio che da millenni aspettava questo momento. Dio si presenta con un'autobiografia manu-scolpita di suo pugno su lastre di pietra e chiede a Gutenberg di pubblicarla con l'intento di diffonderla in tutte le case del mondo e diventare così il più grande scrittore della storia. Cosa accadrà? Dopo l'enorme successo della scorsa stagione, gli Oblivion tornano con questo musical comico ed esilarante.


L'AMACA DI DOMANI

Michele Serra


Una produzione SPAlive, in collaborazione con TEATRI UNITI
di e con Michele Serra
scene e costumi Barbara Bessi
luci Cesare Accetta
regia Andrea Renzi


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI

Scrivere ogni giorno, per ventisette anni, la propria opinione sul giornale, è una forma di potere o una condanna? Un esercizio di stile o uno sfoggio maniacale degno di un caso umano? Bisogna invidiare le bestie, che per esistere non sono condannate a parlare? Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono le protagoniste di questo monologo teatrale comico e sentimentale, impudico e coinvolgente nel quale Michele Serra apre allo spettatore la sua bottega di scrittura. Michele Serra dipana la matassa della propria scrittura, fornendo anche traccia delle proprie debolezze e delle proprie manie. Il vero bandolo, come per ogni cosa, forse è nell'infanzia. Il finale, per fortuna, è ancora da scrivere


YOU & ME

Mummenschanz


Una produzione Mummenschanz Stiftung
fondatori Andres Bossard, Floriana Frassetto e Bernie Schürch
compagnia Floriana Frassetto, Sara Hermann, Christa Barrett, Kevin Blaser e Oliver Pfulg
distribuzione italiana Terry Chegia


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI.

Il nuovo spettacolo di Mummenschanz, You & Me, invita lo spettatore ad evadere dal quotidiano per condurlo in un viaggio di 90 minuti oltre il mondo conosciuto e oltre ogni immaginazione. Lo show è stato pensato dalla direttrice artistica Floriana Frassetto, co-fondatrice di Mummenschanz. Le invenzioni nello spettacolo sono spesso frutto del caso, grazie alla continua osservazione del reale e alla costante attenzione verso i materiali che ci circondano. Mummenschanz prende gli oggetti della nostra vita quotidiana, animandoli e scoprendo la loro vita poetica. "Siamo della materia della quale sono fatti i sogni", per raccontarla con le parole di Shakespeare. Durante i suoi quarantacinque anni di carriera, Mummenschanz non ha mai smesso di essere l'artigiano dell'immaginazione.


ONDERÓD

Gioele Dix


Una produzione Giovit
di e con Gioele Dix
con la partecipazione di Savino Cesario
musiche dal vivo di Savino Cesario


Onderod, con Gioele Dix, in programma il 18 aprile 2020, e già rimandato al 6 novembre 2020 e al 13 febbraio 2021, è al momento sospeso.

Appena ci sarà possibile, nel rispetto dei futuri provvedimenti governativi, informeremo il gentile pubblico riguardo alla messa in scena dello spettacolo.


In scena un repertorio dei grandi monologhi di Gioele Dix che riflettono e ironizzano su mode e gusti correnti, su abitudini e debolezze diffuse, su guasti pubblici e privati, nel segno di quella comicità a tratti feroce che caratterizza il suo stile di scrittura, in altalena costante fra leggerezza e insofferenza. Una sorta di fotografia dello scombinato paesaggio italiano alle prese con fantasmi vecchi e nuovi: il mito del ritorno alla campagna, l'assenza di senso civico, il salutismo esasperato, l'educazione dei figli, la mania del gioco e delle lotterie, l'indisciplina, i disservizi ferroviari e aerei, la ricerca ossessiva dell'amicizia, la schiavitù della furbizia. A completare la drammaturgia di Onderód, una serie di brevi racconti originali con accompagnamento musicale.


HUMAN

Francesco Tesei


Una produzione Marangoni spettacolo
di Francesco Tesei
scritto da Francesco Tesei e Deniel Monti
regia Francesco Tesei


Human, con Francesco Tesei, in programma il 9 maggio 2020, e già rimandato all'8 maggio 2021, è al momento sospeso.

Appena ci sarà possibile, nel rispetto dei futuri provvedimenti governativi, informeremo il gentile pubblico riguardo alla messa in scena dello spettacolo.

Dopo il grande successo della scorsa stagione, Human, lo spettacolo di e con Francesco Tesei, il più importante mentalista italiano, torna per gettare, ancora una volta, uno sguardo inedito sull'arte del mentalismo con l'obiettivo di ricominciare a stupirsi della magia dei rapporti umani. Lo show si compone di un mix di immagini, parole ed esperimenti di mentalismo in cui gli spettatori saranno veri e propri protagonisti. Human è un'esperienza di condivisione e di co-creazione di ogni singola replica, una suggestiva esplorazione di inconscio, ragione e di tutto ciò che vive a cavallo tra i due, la quale recupera gli aspetti profondamente umani che stiamo perdendo in un mondo altamente tecnologico.


JEKYLL & HYDE - IL MUSICAL

Una produzione BSMT Productions
liriche e libretto Leslie Bricusse
musica Frank Wildhorn
orchestrazioni Kim Scharnberg
arrangiamenti Jason Howland All'interno di A Summer Musical Festival VIII edizione
direzione artistica Shawna Farrell


Il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo è stato annullato a causa dell'emergenza Covid-19. Per maggiori informazioni clicca QUI.

L'epica lotta tra il bene e il male prende vita sul palcoscenico del fenomeno musicale Jekyll & Hyde. Basato sulla classica storia di Stevenson e caratterizzato da una colonna sonora emozionante di successi pop rock di Frank Wildhorn, nominato ai multi-Grammy, e Leslie Bricusse vincitrice di doppio Oscar e Grammy, Jekyll & Hyde ha incantato il pubblico di tutto il mondo. Nel tentativo di curare la malattia mentale del padre, il Dr. Henry Jekyll decide di cercare un trattamento in grado di separare "il bene" dal "male" nella personalità umana. Rimproverato dai poteri esistenti, il dottore sceglie di portare ugualmente avanti gli esperimenti diventando oggetto dei suoi stessi trattamenti che lo porteranno a scatenare accidentalmente i suoi demoni interiori insieme all'uomo che il mondo avrebbe conosciuto come Mr. Hyde.


This amateur production is presented by arrangement with Music Theatre International(Europe). 
All authorised performance materials are also supplied by MTI Europe.
www.mtishows.co.uk


PIO E AMEDEO

LA CLASSE NON è QUA


Con grandissimo successo di pubblico e critica e dopo le due date evento all'Arena di Verona e al Teatro Antico di Taormina, con La classe non è qua, il duo comico Pio e Amedeo andrà in scena al Teatro EuropAuditorium il 16 dicembre.
Dissacranti, ironici e iconici, Pio e Amedeo portano in scena delle nuove gag e delle esilaranti battute capaci di far ridere, ma anche riflettere. Non mancheranno i due personaggi che li hanno resi celebri in televisione con "Emigratis", ospiti e sorprese speciali. Continua anche la loro partecipazione al talent show di Canale 5, "Amici" di Maria de Filippi nella sua versione Celebrities, in onda dal 21 settembre 2019 in prima serata.


LA BELLEZZA NON SVANIRÀ

Ideazione artistica Bianca Belvederi Bonino ed Arturo Cannistrà
regia Arturo Cannistrà
musiche scelte da Alessandro Baldrati
voce recitante Elina Nanna
coreografie A. Cannistrà, L. Bellei, P. Jeni, S. Martinci, M. Marzocchi, E.P. Piccolomini, L. Ronchi, C. Rota, A. Valeriani
costumi, oggettistica e manifesto allievi del Liceo Artistico "G. Chierici" di Reggio Emilia


Oggi, nell'anno in cui viene celebrato il genio leonardesco, genio che ricercò la bellezza nelle sue molteplici espressioni realizzando opere sublimi, che cos'è la bellezza per noi? Come possiamo definirla e viverla? È una continua ricerca che, come dice Renzo Piano, può rendere migliori le persone salvando il mondo; è però una ricerca difficile perché, come dice il Piccolo Principe l'essenziale non è visibile, e infatti la bellezza ci lusinga con la sua caducità, creando per noi false immagini di bene. Però c'è una bellezza assoluta su cui tutti dobbiamo concordare, che unisce la bellezza del Creato, dell'Arte, della Musica, della Danza, quella che lega il Cielo alla Terra con un arcobaleno di diversi colori che formano però un tutto armonico: è la bellezza della cultura, la bellezza dell'amore, che può trasformare l'orrido in bene. I nostri giovani artisti, nello spettacolo La Bellezza non svanirà, si alterneranno sul palcoscenico per rappresentare, attraverso quadri coreografici, con il sostegno di testi letterari e musiche, la ricerca della Bellezza in tute le sue forme, come manifestazione della Perfezione assoluta.
Lo spettacolo-balletto, promosso dal Lions Club "Bologna Colli Augusto Murri" è a favore della Fondazione Dopo Di Noi Bologna Onlus , che guida i familiari nella graduale costruzione di un progetto di vita per il loro familiare con disabilità, e sarà dedicato al progetto "Una casa in S. Donato".


LA LEZIONE a teatro

Spettacolo sul bullismo rivolto alle scuole secondarie di primo e di secondo grado e a tutti coloro che sono interessati alla tematica.


di Emanuela Giordano
con Gloria Gulino, Stefano Moretti, Iole Visaggi e Andrea Volpi
aiuto alla regia Tania Ciletti
costumi Fabio Cicolani
organizzazione generale Alice De Toma
regia Emanuela Giordano


Alla luce del decreto ministeriale emanato lo scorso 4 marzo che sospende manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi natura al fine di contenere la diffusione del Coronavirus, il Teatro Celebrazioni comunica che lo spettacolo La Lezione a teatro, in programma dal 17 al 19 marzo, è stato annullato. È possibile richiedere il rimborso dei biglietti acquistati entro martedì 7 aprile 2020 rivolgendosi al canale di vendita attraverso cui si è effettuato l'acquisto.

Immaginate un'assemblea d'istituto, immaginate che la vostra scuola sia stata coinvolta in un episodio di bullismo, immaginate di essere la vittima o il carnefice, di essere una studentessa, un insegnante o una mamma. La Lezione a teatro è tutto questo, sono tanti punti di vista in un'unica pièce che coinvolge, emoziona e fa entrare in empatia con gli altri.

"La lezione a teatro ha come tema il bullismo, fenomeno spesso confuso mediaticamente con altri, come il teppismo, il vandalismo, lo squadrismo delle tifoserie. È da questa realtà sociale che siamo partiti ad indagare, ma, non volendo rischiare di offrire l'ennesimo palcoscenico dove esibire raccapriccianti bravate, atti di confusa e narcisistica immaturità, abbiamo provato a spingerci oltre. LA LEZIONE a teatro è divenuto un racconto sulla giovinezza, sulla difficoltà di crescere, sul desiderio di essere accettati, sulla disperazione di chi non trova ascolto. È la storia di un vuoto che è sempre esistito, quello del passaggio dall'adolescenza alla maturità, ma che oggi sembra protrarsi e aggravarsi in assenza di modelli e di punti di riferimento e grazie a strumenti di comunicazione che amplificano la violenza e la persecuzione sui soggetti più fragili o semplicemente più sensibili. I protagonisti del racconto sono vittime o testimoni diretti di piccoli e grandi atti di emarginazione e violenza avvenuti tra i banchi di scuola. C'è chi ha difeso un compagno dagli altri, chi ha venduto l'anima per farsi accettare, chi ha fatto resistenza passiva, chi è fuggito perché non ce la faceva, chi ha trasformato anni di umiliazioni e violenze in una forza positiva fondando un'associazione di sostegno per le famiglie delle altre vittime. Il racconto si sviluppa lungo le storie di questi ragazzi e di alcuni professori, attraverso le difficoltà affrontate, cercando di indagare la dinamica vittima/persecutore, ma sempre puntando ad una via per uscire dal tunnel, con la scoperta della condivisione e con una buona dose di autoironia. Non abbiamo cercato il patetismo, il teatro del "dolore", non abbiamo "vampirizzato" o "speculato" sulle vicende di questi ragazzi. Non abbiamo cercato "il caso" da esibire e amplificare, l'odore del sangue. Sono storie piccole, di quotidiano disagio, raccontate con la serenità e l'ironia di chi le ha potute metabolizzare e solo per questo ne può parlare oggi, anche per ricordare agli altri che il vero sconfitto è chi usa la violenza o il dileggio come strumento di autoaffermazione." Emanuela Giordano

Le insegnanti e gli insegnanti interessati al progetto possono scrivere a eventi@teatrocelebrazioni.it o chiamare allo 051.6154808.


UN’ORA SOLA VI VORREI…

ENRICO BRIGNANO


Una produzione Vivo Concerti


A causa del protrarsi dell'emergenza sanitaria e dello stato d'emergenza causati dal Covid-19, il Teatro EuropAuditorium e Vivo Concerti comunicano che Un'ora sola vi vorrei..., lo spettacolo teatrale di Enrico Brignano, programmato per l'8 e il 9 aprile 2020, e già rinviato al 30 e 31 marzo 2021, è ulteriormente rimandato al 6 e 7 dicembre 2021 (ore 21.00).

I biglietti già acquistati in prevendita saranno validi per le nuove repliche mantenendo gli stessi posti.
- I biglietti del 30 marzo 2021, ex 8 aprile 2020, saranno validi per la replica del 6 dicembre 2021 (ore 21.00).
- I biglietti del 31 marzo 2021, ex 9 aprile 2020, saranno validi per la replica del 7 dicembre 2021 (ore 21.00).

"Ruit hora", dicevano i latini, "Il tempo fugge", facciamo eco noi oggi. Che poi, che c'avrà da fare il tempo, con tutta questa fretta? E come mai, se il tempo va così veloce, quando stiamo al semaforo non passa mai? "L'attesa del piacere è essa stessa piacere", sosteneva Oscar Wilde. In effetti, Oscar ha ragione. Perché quando sei sotto al sole alla fermata dell'autobus, ti fanno male i piedi, non ci sono panchine, è ora di pranzo e non hai neanche un pacchetto di crackers...e tornare a casa sarebbe essa stessa un piacere...lì l'attesa del piacere...per piacere...si capisce che è un piacere, no? Mi sa che le teorie di Oscar Wilde vanno un po' riviste...A spasso nel suo passato, tra ricordi e nuove proposte che rappresentano un ponte gettato sul futuro, Enrico Brignano passeggia sulla linea tratteggiata del nostro presente, saltella tra i minuti, prova a racchiudere il fiume di parole che ha in serbo per il suo pubblico e a concentrarle il più possibile, in un'ora e mezza di spettacolo. Sì, un'ora e mezza. Ma il titolo dice "un'ora sola". E la mezz'ora accademica non ce la mettiamo? E poi c'è il condizionale "vi vorrei", che indica un desiderio non una realtà. O magari Brignano riuscirà magicamente, insieme al suo pubblico, a fermare anche il tempo?


VAN DER GRAAF GENERATOR

A causa del protrarsi su scala mondiale dell'emergenza sanitaria e delle relative limitazioni, Barley Arts e Teatro Celebrazioni comunicano che il concerto di Van Der Graaf Generator, inizialmente previsto l'8 aprile 2020, e già rinviato all'8 ottobre 2020 e al 14 settembre 2021, è stato posticipato al 5 maggio 2022. I biglietti già emessi sono validi per la data riprogrammata. Chi fosse impossibilitato a partecipare, può rivendere il suo biglietto tramite la piattaforma fan-to-fan autorizzata del circuito di vendita da cui ha inizialmente effettuato l'acquisto; in nessun caso è opportuno rivolgersi ai siti di secondary ticketing.

La band inglese, formata da Peter Hammill (voce, chitarra e pianoforte), Guy Evans (batteria) e Hugh Banton (tastiere, basso elettrico, chitarra) e nata nel 1967 a Manchester, torna live per festeggiare insieme al pubblico la sua brillante carriera. Alla fine degli anni '60 il gruppo comincia a farsi strada con la sua particolarissima visione musicale del tutto inclassificabile. Elementi di jazz, elettronica, classica, blues e soul si trasformano dando vita ad una musica sperimentale. La band è un quartetto rock, ma senza chitarre, che utilizza invece strumenti come organo, flauto, sassofono e piano, modificati per produrre suoni poi arricchiti con raffinatissimi effetti di sovraincisione. Album come "Pawn Hearts" (Charisma Records, 1971) e "Still Life" (Charisma Records, 1976) catturano al meglio l'essenza di un gruppo che tuttavia è nella dimensione live che si esprime al meglio. Tra il 1969 e il 1978 i VDGG trascorrono infatti interi anni in tour particolarmente impegnativi e proprio in Italia trovano un pubblico adorante e vastissimo. Un'esperienza incredibile che in alcuni anni porta i vari membri del gruppo a cercare respiro in esperienze soliste (alle quali peraltro collaborano spesso anche gli altri VDGG). Peter Hammill è certamente quello che negli anni ha ottenuto maggiore visibilità con una produzione musicale sempre originale e molto varia che gli ha fatto vincere nell'ottobre 2004 anche il Premio Tenco alla carriera. Il presente parla di un Peter Hammill in piena attività, sia come solista sia con la band. I VDGG infatti non hanno mai smesso di esibirsi e si preparano a conquistare ancora una volta il cuore dei fan italiani.


THE POZZOLIS FAMILY

A-LIVE: PERCHÉ SOPRAVVIVERE AI FIGLI È UNA COSA DA RIDERE!


Una produzione Vivo Concerti e Show Reel Factory


Alice Mangione e Gianmarco Pozzoli della The Pozzolis Family tornano insieme sul palco con la nuova edizione del loro dissacrante spettacolo. Nel magico tendone della The Pozzolis Family si vivrà l'esperienza familiare più liberatoria e straordinaria di sempre. Perché il circo? Beh, scusate, ma cosa c'è di più circense dei genitori? Equilibristi! Che riescono a sopravvivere tra maternità e lavoro. Fantasisti! Quando si tratta di inventarsi una cena alle otto di sera e non si è fatto la spesa. Contorsionisti! Nel letto, cercando posizioni plausibili per "riposare" mentre quei piccoli angioletti ti sfracellano la schiena con le ginocchia. Clown! Per far divertire i bambini e ridere di noi stessi, ma soprattutto...domatori! Perché ogni tanto, metterli in gabbia sarebb... ah, non si può? A-Live: perché sopravvivere ai figli è una cosa da ridere! è un grande show, prodotto da Vivo Concerti e Show Reel Factory, ricco di stand-up, canzoni, numeri di varietà e riti spirituali, che permetterà al pubblico di farsi trascinare da Alice e Gianmarco nel "mondo Pozzolis" ed essere parte attiva della performance. Un'esperienza catartica e soprattutto confortante, perché chi ha figli si sentirà compreso, mentre chi non li ha potrà esclamare: "Meno male!".

 



RON

LUCIO!! Il tour


Una data speciale del tour Lucio!!, quella bolognese, che sarà la perfetta chiusura dell'importante tour di Ron, partito nel maggio 2018 dal Teatro Dal Verme di Milano. «Il tour di Ron è stato un grande omaggio a Lucio Dalla e soprattutto un ricordo affettuoso da parte di un caro amico - sottolinea Andrea Faccani, Presidente di Fondazione Lucio Dalla - Siamo davvero felici che il tour si concluda a Bologna rinnovando l'affetto che ha sempre legato Lucio alla sua città». Ron racconta Lucio, dall'infanzia agli ultimi tempi, attraverso le sue canzoni, con video e foto inediti per uno spettacolo pensato come una pièce teatrale. L'artista, infatti, presenta al pubblico una scaletta ricca e variegata contenete i brani più importanti che Ron e Lucio hanno scritto insieme e molti altri brani del repertorio di Dalla, da "Piazza Grande" ad "Henna", da "Anna e Marco" a "Tutta la vita". Canzoni che sono parte integrante della storia della musica italiana, alcune delle quali sono state reinterpretate da Ron e raccolte nell'album "Lucio!" (uscito a marzo 2018 e contenente anche il brano "Almeno Pensami", inedito di Lucio Dalla interpretato da Ron in occasione del Festival di Sanremo 2018) e nel disco live "Lucio!!", uscito lo scorso aprile.

I biglietti del concerto sono già disponibili online su Ticketone.
Dalle ore 16.00 di martedì 29 ottobre saranno acquistabili anche nei punti vendita (compresa la biglietteria del Teatro).

 



CRESCIAMO INSIEME

GIOVANI MUSICISTI PER LA PREMATURITA'


Domenica 17 novembre 2019 presso il Teatro Celebrazioni di Bologna si terrà un concerto in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità organizzato dall'Associazione Cucciolo a cui andrà l'intero ricavato.
Il concerto vedrà la partecipazione di giovani studenti di musica, dalle scuole elementari al Conservatorio, che eseguiranno musiche di Chopin, De Sarasate, Gershwin, Arlen, Ellington, Visioli, Sparagna, Bernstein e Piazzolla, esibendosi in brani celebri come Over the rainbow, Summertime e medley tratti da Disney e da La vita è bella.
Si alternerà sul palco un'orchestra di 50 elementi e solisti di pianoforte, violino e voce delle scuole: Istituto Comprensivo n.2 di San Lazzaro di Savena (Orchestra Fenice), Liceo Musicale Laura Bassi, Opera School, Scuola Primaria "Filippo Mordani" di Ravenna (coro Libere Note), Conservatorio G.B. Martini di Bologna, Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia, Castelnovo ne' Monti e Il Jazz va a scuola.
Il Cucciolo è un'associazione di volontariato che supporta l'Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologica del Policlinico S.Orsola di Bologna per assicurare ai neonati prematuri la migliore assistenza possibile e offrire supporto materiale e psicologico ai genitori dei piccoli. Inoltre coordina la comunità di volontarie Coccolandia® che si occupa di coccolare bambini ricoverati che per le ragioni più varie non possono momentaneamente ricevere cure parentali.
Sarà un'occasione per ringraziare tutto il personale medico e infermieristico dei due reparti per lo splendido lavoro che svolgono tutti i giorni per curare e far crescere in salute piccoli fragili neonati.
Ospite della serata: Saul Nanni giovane attore bolognese che salirà sul palco per salutare gli spettatori.
Presenta: Emanuela Merlo.


MARCO MASINI

30th anniversary


Una produzione Concerto Music, in collaborazione con Friends & Partners


A causa dell'emergenza sanitaria e alla luce delle vigenti disposizioni ministeriali, il concerto di Marco Masini, in programma il 30 aprile 2020, e già rimandato al 13 ottobre 2020 e al 19 aprile 2021, è ulteriormente rinviato al 21 dicembre 2021 (ore 21.00).

I biglietti già acquistati rimarranno validi per la nuova data. Ulteriori informazioni QUI

"MASINI +1, 30TH ANNIVERSARY" (Sony Legacy) è il nuovo album di Marco Masini, contiene 4 inediti, tra cui il brano sanremese "Il confronto", e 15 grandi successi dell'artista reinterpretati con colleghi e amici. Alcuni dei più importanti artisti del panorama musicale italiano hanno infatti deciso di festeggiare con Marco la sua fantastica carriera, prestando le loro voci e duettando con lui: Eros Ramazzotti, Giuliano Sangiorgi, Ermal Meta, Umberto Tozzi, Ambra Angiolini, Luca Carboni, Francesco Renga, Modà, Nek, Gigi D'Alessio, Jovanotti, Annalisa, Bianca Atzei, Giusy Ferreri, Fabrizio Moro e Rita Bellanza.
Nel 1990 usciva nei negozi "Marco Masini", l'omonimo primo album dell'artista toscano che nel corso degli anni ha pubblicato undici album in studio rimasti nel cuore degli italiani. Indimenticabili anche singoli come "T'innamorerai", "Bella Stronza", "Ci vorrebbe il mare", "L'uomo volante", "Raccontami di te" o, ancora, "Spostato di un secondo", brano con cui ha partecipato al Festival di Sanremo nel 2017.

 




GIGI D'ALESSIO

NOI DUE TOUR 2021 – A gentile richiesta


A causa delle disposizioni in materia di contenimento del Coronavirus, il concerto del Noi Due Tour di Gigi D'Alessio, inizialmente previsto il 18 marzo e già posticipato al 25 maggio e al 16 novembre 2020 e al 3 novembre 2021, è ulteriormente rinviato al 2022.
Entro il 30 settembre 2021 verranno comunicate tutte le informazioni.
I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data.
Tutte le informazioni su: www.friendsandpartners.it e www.ticketone.it.



Reduce dal successo televisivo con Vanessa Incontrada di "20 anni che siamo italiani" su Rai 1, Gigi torna davanti al suo pubblico nella dimensione più intima dei teatri con uno spettacolo che punta a rendere protagonisti tutti i fan: "a gentile richiesta" infatti, gli spettatori potranno intervenire per richiedere le canzoni da suonare, dai grandi successi ai brani dell'ultimo disco "Noi due" uscito a ottobre, e interagire così direttamente col cantautore. Ad affiancare Gigi sul palco una band con la quale il cantante ha ormai raggiunto una grande intesa: Alfredo Golino alla batteria, Giorgio Savarese e Lorenzo Maffia alle tastiere, Roberto D'Aquino al basso, Maurizio Fiordiliso e Pippo Seno alle chitarre.


I MUSICI DI FRANCESCO GUCCINI

Il repertorio e la band di Francesco Guccini


A causa del perdurare dello stato di emergenza e dell'applicazione delle misure atte al contenimento della diffusione del Covid-19, il concerto I Musici di Francesco Guccini cantano Guccini, inizialmente programmato l'8 maggio 2020 e già rimandato al 16 gennaio 2021, è ulteriormente rinviato al 22 ottobre 2021 (ore 21.00).

I biglietti già acquistati rimarranno validi per la nuova data mantenendo gli stessi posti.

Per eventuali richieste o chiarimenti, è possibile rivolgersi all'organizzazione dell'evento scrivendo a info@vizidarte.it.

I Musici sono una band composta da musicisti che hanno accompagnato e collaborato con Francesco Guccini nel corso della sua lunga carriera artistica.
Nel Corso degli ultimi due anni hanno partecipato ad alcuni fra i più importanti e prestigiosi festival musicali italiani: Premio Tenco 2015, Verona Folk Festival 2015, Estate Fiorentina 2015, Festival di Villa Bombrini 2015, Musica nei Borghi 2015, Su La Testa 2015, Irlanda in Festa 2015, Divino Festival 2016, Festival della Bellezza 2016, Happening delle Cooperative sociali 2016, Festival Villa Arconati 2016, Teatro La Versiliana 2016, Guccini International 2016.
Come noto Guccini non ha più intenzione di fare concerti e calcare i palcoscenici; saranno, quindi i Musici ad eseguire i grandi successi ed i brani che hanno reso famoso Francesco Guccini in tutta Italia, con il compito di continuare ad emozionare il pubblico riproponendo, sui vari palchi d'Italia, le canzoni del poeta: "Il vecchio e il bambino", "La locomotiva", "Autogrill", "L‘Avvelenata", "Auschwitz", "Dio è morto", fino ad arrivare a brani come "Noi non ci saremo", "Canzone per un‘amica", "Vedi cara" e "Cyrano".
Per rendere i live ancora più coinvolgenti i Musici racconteranno aneddoti sulle esperienze e sui tanti momenti vissuti insieme al fianco di Guccini.


JOE SATRIANI

THE SHAPESHIFTING TOUR


Vivo Concerti rimanda il concerto di Joe Satriani, previsto il 10 maggio 2020, e già rinviato al 24 maggio 2021, al 18 maggio 2022. 

I biglietti già acquistati resteranno validi per la nuova data. 


Joe Satriani, una delle figure più prestigiose nella storia della musica rock, nel 2021 sarà live al Teatro Europauditorium di Bologna. Vero e proprio pioniere, nonché esempio di stile per tutti coloro che a lui si sono ispirati, Joe Satriani è uno dei musicisti più acclamati al mondo, nato artisticamente negli anni '80, l'epoca d'oro dei chitarristi, visti come dei veri e propri eroi. Nato a Long Island, classe 1956, Satriani comincia a suonare la chitarra da autodidatta a 14 anni, influenzato dal grande amore per Jimi Hendrix, per poi diventare uno dei chitarristi più prestigiosi della storia del rock calcando i palchi di tutto il mondo insieme a rockstar come Mick Jagger e Glenn Hughes.


PROG EXHIBITION TOUR!

Il Festival della Musica Immaginifica


Una Produzione D&D Concerti e VentiDieci 


*** ATTENZIONE ***
Si comunica che, a causa di problemi tecnico logistici, l'intera tournée di Prog Exhibition, compresa la data bolognese del 5 marzo, è stata rinviata alla prossima stagione.
Le nuove date saranno comunicate prossimamente.
Per richiedere il rimborso dei biglietti occorre rivolgersi al canale attraverso cui si è effettuata la vendita entro e non oltre il 10 marzo 2020.


Il festival Prog Exhibition farà tappa al Teatro Celebrazioni di Bologna con Caravan, Barock Project e Aerostation.
Il rock progressivo, nato in Gran Bretagna alla fine degli anni '60, rappresenta uno dei momenti più stimolanti della scena artistica internazionale, una vera rivoluzione culturale ricca di ispirazioni libere. Non è solo una corrente musicale ma un punto d'incontro di molteplici stimoli, che attinge dalle radici territoriali e dall'avanguardia, mescolando suoni, stili, versi poetici, temi visionari e sociali, fino a diventare il linguaggio portante che ha accompagnato la generazione post beat attraverso gli anni '70 fino ad oggi, con un crescendo di estimatori nel mondo. I musicisti di quest'area affidano le proprie idee alla musica immaginifica, ricca di solismi pittorici e vitali, all'artwork di copertine suggestive, a concept album fatti di suite, brani strumentali e voglia di sperimentare, dal jazz alla classica, passando per il folk, in un coacervo di multi espressività artistica.


ENRICO NIGIOTTI

Una produzione Friends & Partners


A causa della situazione di emergenza sanitaria e alla luce delle relative disposizioni governative, il concerto di Enrico Nigiotti, inizialmente previsto il 2 maggio 2020 e già rinviato al 20 ottobre 2020 e al 7 maggio 2021, è stato rimandato al 13 novembre 2021 (ore 21.00). 

I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data. 
Ulteriori informazioni su www.ticketone.it e www.friendsandpartners.it.

Il cantautore toscano tornerà in concerto, debuttando proprio al Teatro Celebrazioni, per presentare per la prima volta live al pubblico i brani del suo ultimo album "Nigio" (Sony Music Italy) e i suoi più grandi successi, come "L'amore è" (certificato doppio platino e presentato alla 11ª edizione di X Factor), "Complici" feat. Gianna Nannini (certificato oro e fra i dieci brani più trasmessi in radio) e l'ultimo singolo "Notturna".
Nel mesi del lockdown Enrico Nigiotti ha scritto e registrato in casa il brano inedito "Terrazza Mascagni", un provino diretto e puro che il cantautore ha deciso di regalare ai suoi fan rendendolo fruibile tramite i suoi canali social. Un viaggio poetico in cui libera i suoi pensieri attraverso una finestra che dà sulla Terrazza Mascagni, uno dei luoghi più eleganti e suggestivi della città di Livorno.


MOGOL RACCONTA MOGOL

Con Marino Bartoletti e la Band LA COMPAGNIA


Mogol racconta Mogol, in programma l'8 marzo 2020, e già rimandato al 10 ottobre 2020 e al 28 marzo 2021, è al momento sospeso.

Ap